Il primo quadro dipinto dall'AI venduto all'asta a 432.000 dollari

"Ritratto di Edmond Belamy" è stato generato da un algoritmo addestrato sulle opere prodotte tra il XIV e il XX secolo. E’ la prima volta che viene venduto all'asta un dipinto creato da un’intelligenza artificiale. E’ importante notare che l'opera non è stata prodotto da un software programmato appositamente, ma è il risultato del lavoro di una rete neurale artificiale, interessante e potente meccanismo di riproduzione (parziale) del cervello biologico, la quale, se adeguatamente “addestrata” (cioè messa in condizione di osservare dei dati, e di ottenere dei feedback durante l’individuazione di schemi ricorrenti), può raggiungere un risultato valido e genuino. Oggi le reti neurali vengono impiegate con successo in numerosi settori, legati per lo più a meccanismi di sicurezza nel riconoscimento: facciale, testuale, digitale, audio.

Fonte: