Il pulcino nato da un uovo aperto

Recentemente mi sono trovato a ripercorrere con la memoria il periodo della gravidanza di mia moglie, e le varie ecografie che nel corso dei mesi ci hanno permesso di vedere la formazione del nostro piccolo bimbo. Facendo ciò, non ho potuto fare a meno di ricordare un bellissimo esperimento di cui venni a conoscenza circa 3 anni fa, poco tempo dopo che fu realizzato.

Un gruppo di tre studentesse di una scuola superiore giapponese fece una scoperta sorprendente: trovarono il modo di covare un pulcino da un uovo,,, senza il guscio! L'incredibile impresa fece sì che i loro risultati furono pubblicati sulle riviste scientifiche: sì trattò infatti della prima volta che un esperimento come questo ebbe successo.

Per iniziare il processo, le studentesse hanno teso un foglio di pellicola trasparente su un bicchiere, hanno poi rotto un uovo sulla sua superficie, hanno sigillato il tutto e l'hanno messo in un'incubatrice. Dopo 3 giorni, il cuore del pulcino si è formato, e il quinto giorno il piccolo corpo è divenuto chiaramente visibile. Infine, 21 giorni più tardi, il pulcino è saltato fuori dall'embrione.

Mantenendo il contenuto dell'uovo nell'involucro trasparente, le studentesse e il loro insegnante - il signor Tahara - sono stati in grado di osservare l'intero processo, ora per ora. Ovviamente, ciò è accaduto perché l'uova utilizzato era gallato - cioè fecondato dal gallo - al contrario di quelle che finiscono in cucina (seppur, anche se molto raramente, qualcuna contiene la "sorpresa" - triste - sotto forma di un puntino rosso nel tuorlo).

Il video dell'esperimento è tutt'ora disponibile in rete, nel contesto di una curiosa trasmissione televisiva nipponica, che non può non far sorridere per la regia e il montaggio, tratti distintivi - e quasi paradossali - dei format giapponesi! In ogni caso, per me fu emozionante all'epoca, e lo è stato anche rivederlo ora: quel pulcino spelacchiato, pur così diverso da un neonato umano, è stato un miracolo della vita, e non riesco a rimanere insensibile di fronte ad una cosa come questa.

Fonte: