Star Trek su Marte

Questa volta è la fantascienza a far capolino nella realtà, e non viceversa: sulla superficie del Pianeta Rosso, il nostro vicino Marte, è "apparsa" una traccia che ha scatenato i fan di Star Trek in tutto il mondo, fra cui me. La sonda della NASA Mars Reconnaissance Orbiter, puntata sul suolo di Marte, ha fotografato una duna che somiglia decisamente all'iconico simbolo della popolare serie di fantascienza: nello specifico, lo stemma della Flotta stellare, immancabilmente presente sulle uniformi dei suoi membri.

E' accaduto non molti giorni fa: la duna si trova su uno dei più grandi crateri del Pianeta Rosso, noto come Hellas Planitia, e si tratta del risultato della solidificazione di un flusso di lava. La spiegazione può forse far perdere la "magia" della cosa, ma in fondo è uno di quei casi in cui la scienza "strizza l'occhio" alla fantascienza, insomma. Quel che invece si è meno detto nella diffusione di questa notizia, è che sono state rinvenute almeno altre due dune, nelle vicinanze, con una forma molto simile. Un fenomeno non unico, quindi.

Ovviamente la faccenda è diventata virale a tempo di record, e sui social network le organizzazioni coinvolte e le personalità di spicco del settore hanno iniziato un botta e risposta ironico, condito di allusioni e frecciatine. A partire dalla NASA stessa, che scrivendo su Twitter "Enterprising viewers will make the discovery that these features look conspicuously like a famous logo" fa esplicito riferimento alla famosissima astronave Enterprise, altro "simbolo" storico del franchising di Star Trek, e alla Discovery, che appare nella nuova omonima serie. In seguito, gli attori William Shatner e Mark Hamill, rispettivamente il Capitano James T. Kirk e il Maestro Jedi Luke Skywalker nella finzione, hanno dato luogo ad un divertente "battibecco", facendo leva sulla storica rivalità tra Star Trek e Star Wars, ma in totale amicizia, come potete leggere su questa pagina o direttamente su Twitter.

Fan di Star Wars (me compreso), state tranquilli: a voi toccherà la prossima volta! Citando la storica introduzione della serie originale e della successiva The Next Generation, è proprio il caso di dire: siamo giunti "dove nessun uomo è mai giunto prima"!

Fonte: