La madre che ha partorito e nascosto la figlia per 2 anni nel bagagliaio dell'auto

Sembra incredibile, sembra la trama di un thriller, eppure è successo veramente. Rosa Maria Da Cruz, oggi 50 anni, nel 2013 è rimasta incinta in una relazione extraconiugale: dopo aver partorito ha tenuto nascosta la figlia per due anni nel bagagliaio della sua auto, fino a quando non l’ha scoperta un meccanico intervenuto per un guasto. “Sono saltato indietro tanto era forte l’odore”, ha dichiarato. Dopo due anni lì dentro, la bambina era malnutrita, bloccata a un seggiolino, al buio, disidratata, sudicia, circondata da escrementi e vermi. Fortunatamente è stata trasportata in ospedale, e "salvata": ora è invalida, avendo maturato un disturbo dello sviluppo, e vive con un'altra famiglia. La "madre" - il mostro - è sotto processo e rischia una condanna a 20 anni di carcere.

Mio figlio ha 13 mesi di età, e ne ho quindi seguito lo sviluppo, fisico e mentale, e ancora lo sto facendo. E posso fare un paragone. Penso a questa bimba, tenuta in quello stato fin dalla nascita per ben due anni. Posso solo immaginare cos'abbia provato quella povera creatura. Posso comprendere quali difficoltà dello sviluppo, o più generalmente mentali, abbia al momento, non avendo potuto crescere psicologicamente. Posso solo sperare che, dallo stato di neonata, non si sia accorta della sua realtà al punto di comprenderla appieno, e che ciò le permetta un recupero di quanto più possibile si sia persa nella sua breve vita. E che possa rifarsene una, di vita, piena e allegra, sfruttando la magia della sua tenera età, e il miracolo che l'affetto e l'amore delle persone che le saranno accanto potranno regalarle.

Fonti: