Articoli sull'argomento "Animali":

I cellulari stanno annientando le api?

Con questo intervento potrebbe sembrare che io stia rasentando il complottismo, ma mi sono documentato a lungo su questa situazione, e nel tempo ho seguito i vari studi. Per cui propongo una panoramica del fenomeno, almeno per come l’ho seguito. Nel 2007 alcuni scienziati hanno avanzano la teoria che le radiazioni emesse dai telefoni cellulari e da altri prodotti high-tech fossero la possibile soluzione di uno dei più bizzarri misteri mai presentatisi in natura: l’improvvisa scomparsa delle api. A metà aprile dell’anno precedente, infatti, molti apicoltori britannici riferirono che il fenomeno - iniziato negli USA e quindi diffusosi in Europa continentale - stava interessando anche loro. La...

Il pulcino nato da un uovo aperto

Recentemente mi sono trovato a ripercorrere con la memoria il periodo della gravidanza di mia moglie, e le varie ecografie che nel corso dei mesi ci hanno permesso di vedere la formazione del nostro piccolo bimbo. Facendo ciò, non ho potuto fare a meno di ricordare un bellissimo esperimento di cui venni a conoscenza circa 3 anni fa, poco tempo dopo che fu realizzato. Un gruppo di tre studentesse di una scuola superiore giapponese fece una scoperta sorprendente: trovarono il modo di covare un pulcino da un uovo,,, senza il guscio! L'incredibile impresa fece sì che i loro risultati furono pubblicati sulle riviste scientifiche: sì trattò infatti della prima volta che un esperimento come questo ebbe...

La mantide orchidea

La mantide religiosa (Mantis religiosa) è già di per se un insetto affascinante: le due possenti zampe anteriori, oltre alla caratteristica postura che ricorda un atteggiamento di preghiera - Mantis in greco significa infatti profeta, indovino - possiedono una velocità difficilmente eguagliabile. Questo fa di esse una specie decisamente letale, e non solo con le loro prede: l'accoppiamento fra le mantidi stesse, infatti è caratterizzato da un cannibalismo che potremmo definire “post-nuziale”: la femmina, dopo essersi accoppiata - o anche durante l'atto - divora il maschio partendo dalla testa, mentre gli organi genitali proseguono nell'accoppiamento. Questo comportamento, che...

Le scimmie giapponesi della neve

Esiste un luogo in Giappone, il cui nome è Jigokudani Yaen-Koen, dove si possono vedere le scimmie della neve, o macachi giapponesi. Il parco di Jigokudani Yaen-Koen è stato inaugurato nel 1946, e da allora migliaia di visitatori da ogni angolo del mondo sono venuti per vedere i macachi che fanno il bagno nelle sorgenti calde. Il parco si trova a un’altitudine di 850 metri, nella vallata del fiume Yokoyu, nella prefettuta di Nagano. A causa dei ripidi pendii della vallata e dal vapore che esce dal sottosuolo, i locali hanno chiamato la zona con il nome Jigokudani che tradotto significa “la valle dell’inferno”. Il luogo è in effetti molto ostile, tanto che è sepolto dalla neve...

Anche i colibrì russano

Avevate mai sentito - e visto! - prima d'ora, un colibrì... russare? Beh, beato lui! Per me invece è lunedì, e ahimè, non sono potuto rimanere a ronfare. Ma anche se l'avessi fatto, di sicuro non sarei risultato carino come lui (o lei). Sin da piccolo mi piacevano i colibrì: i loro colori, la loro forma, la loro dimensione... ma sopratutto la velocità del battito delle loro ali. Ricordo che mi ha sempre affascinato la velocità quand'ero bambino: basti pensare che il mio supereroe preferito, nonché l'unico per tanti anni, era Flash. E come potevo non ammirare gli splendidi colibrì? Sono considerati gli uccelli più piccoli al mondo: la maggior parte delle specie ha un peso tra 2,5 e 6,5 grammi...

La perseveranza del cucciolo d'orso

Questa volta è un cucciolo d'orso, e non un essere umano, a darci una grande lezione: perseveranza. In un ambiente ostile, l'unico modo per sopravvivere è affrontare immediatamente difficoltà elevate. Mamma orsa, che non aiuta il piccolo, non dimostra indifferenza, ma il suo tipo di amore. La sua presenza costante fornisce al suo cucciolo l'obiettivo da raggiungere, e lo rassicura. Ma ce la farà con le sue forze, nonostante le ripetute - e sempre più lunghe - cadute potrebbero facilmente demotivarlo. Questo video ha qualcosa di molto emotivo, forse difficile da spiegare.