Articoli sull'argomento "Bellezze dal mondo":

Il grande lampione di Bologna che si illumina ad ogni nascita

Ogni tanto scopro qualcosa di "nuovo" sulla città in cui sono nato e in cui abito, Bologna. E' infatti una città dalle tante caratteristiche nascoste, che a volte lasciano a bocca aperta; e che magari esistono da molto, ma non per chi le scopre. Una di queste, piccola ma stupenda per il significato che ha, è quella che si nasconde proprio all'angolo tra piazza Nettuno e via Rizzoli, nel centro storico della città, a pochi passi dalle due torri, icona di Bologna. Esattamente, presso l'antico lampione di Palazzo Re Enzo, situato lì dal 1920 con lo scopo, per l'appunto, di assolvere la funzione per cui è stato realizzato: illuminare la strada circostante.

La porta dell'inferno

Cari appassionati della Divina Commedia, ma anche cari curiosi in generale su ciò che riguarda il nostro bel pianeta, ecco a voi la famosa "Porta dell'Inferno"! E' uno scherzo? Assolutamente no. E' un luogo, bellissimo quanto inquietante, che esiste davvero, e si trova in Turkmenistan. Conosciuto anche dagli abitanti del luogo come "La porta agli inferi" o "I cancelli dell'inferno", è una voragine creatasi nel 1971 a seguito di un incidente di perforazione per la ricerca del petrolio. Mai come in questo caso si può dire "non tutto il male vien per nuocere": questo bellissimo sito, dal diametro di ben 70 metri e visibile di notte per via della combustione dei gas al suo interno, è infatti visitabile, ed ospita...