Oggi è lun 26 giu 2017, 0:32

erocnA elled acinceT - tseT roloC dairT - enoizatulav-otuA id tseT




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 
Autore Messaggio
Messaggio da leggereInviato: dom 9 apr 2017, 20:10 
Non connesso

Iscritto il: dom 2 apr 2017, 19:10
Messaggi: 1
Mi rivolgo in particolare a coloro che hanno un "brutto rapporto"con la vita,sempre più difficile e monotona.Certo,se la vita viene guardata dal basso è così ma l'essere umano ha una "marcia"in più rispetto agli animali.Oltre all'intelligenza e alle emozioni che ci fanno piangere e ridere,apprezzare la bellezza,scoprire affezionarsi abbiamo la SPIRITUALITA' ed è questa che rende veramente felice l'uomo.Ritengo che la spiritualità di ognuno parte da uno Spirito unico che tutto convoglia e che tutto distribuisce.A questo Spirito sono stati dati tanti nomi ma è lo stesso per tutti.Il termine più usato è Dio ma l'essere umano ha talmente sfruttato questo termine per suo uso e consumo da rovinare la bellezza e l'integrità dello stesso.Non ha senso dire di credere o non credere in Dio perché il contatto con Lui non avviene attraverso la conoscenza e la convinzione ma tramite l'AMORE.Penso che o si ama Dio o non lo si ama e nessuno può convincere un altro a sentire Dio(lo può solo indirizzare ad una RICERCA).Essere indifferenti a Dio è come vivere in una stanza con le finestre sbarrate dove la luce non può entrare.L'ostacolo alla luce è un male che tiene legato l'uomo e che solo Dio può togliere se trova un minimo spiraglio,una minima presa.La vita degli uomini(anche i più derelitti) ha senso perché per TUTTI c'è la possibilità ogni singolo giorno di dare lode a Dio e di comunicargli il proprio amore. Bastano pochi attimi di un "Ti amo"detto a Dio perché una giornata sia degna di essere vissuta.Io non approvo la teologia perché l'uomo non può pretendere di conoscere Dio,né tanto meno di creare delle presunte verità e dei dogmi che sono unicamente umani.Solo Gesù conosceva la pura Verità e ce l'ha comunicata in modo semplice perché tutti potessero capirla( al contrario del clero di allora e di tutti i tempi che impone verità proprie con la pretesa di fare il bene dell'umanità)Voler studiare Dio è un atto di sfiducia e di orgoglio dell'uomo a scapito dell'amore e che lo ha sempre reso infelice,insoddisfatto e in contrasto con gli altri(basti pensare alla creazione delle diverse religioni e dei diversi culti e usanze)Pur con le notevoli capacità scientifiche attualmente la mente umana è ancora molto limitata e non può cogliere i misteri dello Spirito.La ragione, la sapienza sono ancora lumicini ma l'amore ha una forza particolare,non degenera e non muore e dà a chi lo sviluppa infinite capacità.L'amore ci aiuta ad essere sempre"connessi" con Dio e a capire che anche un bambino ancora immaturo o un disabile la cui"macchina corporea"si è inceppata rendono lode a Dio come esempio di sopportazione di Spirito paziente che comunica forza spirituale anche a chi gli sta vicino.La Verità che Gesù comunica si esprime in regole di vita CAPOVOLTE:dare un taglio netto a ciò che conduce al male;abolire la vendetta;anzichè resistere al prepotente esagerare nel cedere,offrire più di ciò che chiede.Il male è già nell'intenzione prima che nell'azione(si uccide già col desiderio di farlo perché si uccide nello spirito che è la "colonna portante " di chi vive guardando ad una vita di qualità superiore)La pace e la concordia con gli altri viene PRIMA di un culto vuoto.E' essenziale anche essere di esempio agli altri come sale che dà sapore o lampada che illumina.Con le opere buone non con le imposizioni si testimonia Dio. Questa vita con una marcia in più non è affatto avvilente e non fa soffrire né rende infelici perché dà delle soddisfazioni che il mondo non darà mai anche se può sembrare assurda e avvilente.





Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: dom 9 apr 2017, 22:04 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 30 ago 2011, 14:28
Messaggi: 385
Scusa se commento il tuo post con spirito critico, è giusto per esprimere un parere.
Dici che rifiuti i dogmi, perchè sono alla base delle attuali religioni "sbagliate".
Però nel tuo "ragionamento" (o forse è meglio dire "pensiero") ne includi uno: "il contatto con Lui non avviene attraverso la conoscenza e la convinzione ma tramite l'AMORE...[cut]...voler studiare dio è un atto di SFIDUCIA...". Detto così sembra dire: non dovete cercare di capire perchè esiste questa verità (un Dio che vive di amore ecc.), ma accettarla e basta così com'è perchè bisogna fidarsi... praticamente è la stesso identico dogma delle religioni.
Sara, secondo me tu confondi due cose:
1- il tentativo di comprendere Dio
2- il tentativo delle religioni di spiegare Dio attraverso dogmi
Il primo non è sbagliato, il secondo si. Perchè l'unica cosa sbagliata è IL DOGMA.
Ed il dogma si crea quando cerchiamo di spiegare qualcosa senza un ragionamento logico fondato.

Capisco che molti definiscono la spiritualità come qualcosa che "non si può spiegare" perchè così "sembra"... ma io vado controcorrente, e dico che non sono d'accordo.
Si, attualmente ci sono cose che non siamo in grado di spiegare, ma cerchiamo di non commettere lo stesso errore dei nostri antenati, che per spiegare ciò che non conoscevano ricorrevano proprio alla religione (il dio del fuoco, il dio del vento, il dio del sole... ecc.).
Stessa cosa potrei dire su questa definizione di "Dio", termine che ormai è fin troppo vago e "contaminato" da varie credenze religiose. Ammesso che esista tale entità che riassuma tutti gli spiriti in uno solo, perchè dovrebbe necessitare del nostro amore e della nostra lode? E cosa centrano le opere buone (che approvo profondamente, sia ben chiaro)?

Aggiungo una cosa, per le persone che stanno male a cui tu hai detto che intendi rivolgerti ad inizio discorso.
Quando si sta male, è di conforto iniziare a credere che ci sia qualcuno di invisibile che ci protegge. Ti assicuro, Sara, che tantissime persone si affidano a Dio, o iniziano a credere in Dio, proprio nei momenti di difficoltà. Perchè non vogliono sentirsi SOLI.
Nel peggiore dei casi si tratta di un Dio cattolico o di qualche assurda religione. Nel tuo caso quantomeno non ci si affida alla chiesa ed al clero, tuttavia si tratta pur sempre di un compromesso "logico"... mi racconto una balla pur di star meglio... forse non è il tuo caso, ma ti assicuro che è quello che farebbero molti proprio in momenti di difficoltà.
Questa balla funziona, stai meglio. MA... se credi ad una balla solo per stare meglio, probabilmente non è la verità che cercheresti da persona libera. Non sei davvero libero, perchè il tuo pensiero è infangato da una coercizione che ti sei imposto da solo.

Personalmente, ho affrontato un periodo davvero duro. Sono stato male, e solo.
Ma non ho accettato compromessi. Non ho chiesto a Dio di aiutarmi. L'ho chiesto a me stesso. Dovevo diventare più forte, affrontare il problema ed uscirne fuori mantenendo integra la mia coerenza ed il mio onore.
E' stato il doppio più difficile, ma l'ho fatto. Adesso sono davvero felice perchè ho superato un grosso ostacolo, ma soprattutto: sono diventato incredibilmente più forte.
E la stima che ho di me adesso è immensamente maggiore, perchè ciò che ho ottenuto è principalmente merito mio. Consapevole di questo, ora posso affrontare qualsiasi sfida.





Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 

erocnA elled acinceT - tseT roloC dairT - enoizatulav-otuA id tseT


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  




Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010