Oggi è gio 24 mag 2018, 8:30

erocnA elled acinceT - tseT roloC dairT - enoizatulav-otuA id tseT




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 20 messaggi ] 
Autore Messaggio
Messaggio da leggereInviato: gio 10 lug 2008, 14:47 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab 20 dic 2008, 19:23
Messaggi: 306
Località: Messina
ciao a tutti
posto qui una citazione da wikipedia, giusto per la curiosità di tutti voi
buona lettura



Ricerche Scientifiche
Uno studio scientifico americano pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences, ha dimostrato l'effettiva utilità della meditazione sul miglioramente delle condizioni di vita: la depressione si attenua, le difese immunitarie aumentano e la pelle appare come più luminosa.

La ricerca è stata effettuata nel corso di cinque giorni dagli scienziati e dai ricercatori dell'Università dell'Oregon e dell'ateneo cinese di Dalian. Due gruppi di venti studenti universitari hanno eseguito: il primo un training di venti minuti al giorno con una tecnica meditativa chiamata Integrative body-mind training, (Ibmt), il secondo ad è stato sottoposto ad una semplice tecnica di rilassamento. Al termine dell'esperimento tutti i ragazzi hanno ricevuto un questionario utile a valutare i livelli di ansia, attenzione, la presenza di cortisolo nella loro saliva e di un ormone associato alle difese immunitarie.

I ricercatori hanno verificato che il gruppo di studenti che avevano applicato il metodo Imbt avevano una concentrazione di cortisolo molto inferiore e una migliore risposta immunitaria rispetto all'altro gruppo. Dai questionari è anche emerso che la meditazione aveva abbassato i livelli di rabbia, ansia, depressione e di fatica.

La tecnica "Integrative body-mind training", Imbt, è nata in Cina intorno agli anni '90, e consente di raggiungere livelli molto elevati di rilassamento, pur restando coscienti. La meditazione si raggiunge attraverso la postura, l'equilibrio della respirazione e la visualizzazione di immagini dettate da un istruttore.

Il dottor Yi-Yuan Tang, il coordinatore della ricerca ha così dedotto che i processi mentali la consapevolezza e l'attenzione sono aspetti della vita che possono essere esercitati, esattamente come i muscoli. La ricerca continuerà negli USA dove verrà effettuata anche una Risonanza magnetica nucleare dello stato precedente e successivo alla meditazione. ( Fonte: Articolo di Repubblica Web del 11/10/2007 )



qualcuno di voi sa dirmi qualcosa di più sulla tecnica "Integrative body-mind training"? ho cercato su internet, ma non ho trovato nulla di "pratico"





Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: gio 10 lug 2008, 14:56 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 20:46
Messaggi: 712
Località: Nocera Inferiore (SA)
interessante.....un motivo in piu x meditare :)





Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: sab 12 lug 2008, 13:44 
Non connesso

Iscritto il: ven 21 nov 2008, 23:08
Messaggi: 168
Località: Lecce
Quoto spaccy





Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: mar 15 lug 2008, 21:02 
Non connesso
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: mer 19 nov 2008, 21:34
Messaggi: 1181
Tutte le varie tecniche hanno 1 scopo comune:liberarsi dalle robe inutili e "vanificare" la mente.

Così facendo il corpo si rigenera e la vita migliora.




_________________
L'ACQUA CHETA ROVINA I PONTI...OCCHIO A CHI VUOL ERIGERE CASTELLI DI CARTA.
_________________
Prima di scrivere sul Forum bisogna leggere il Regolamento
E' consigliata anche la lettura della Guida tecnica e del Glossario delle sigle


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: ven 18 lug 2008, 14:56 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab 13 dic 2008, 15:41
Messaggi: 145
Località: La Spezia
Secondo me non c'era neanche bisogno del riscontro scientifico: la meditazione rilassa e aumenta la concentrazione, favorisce la riflessione e aiuta a scacciare lo stress, che a volte è un ostacolo notevole per moltissime attività. Io ogni tanto la pratico e credo che se ci riesco io lo puo' fare chiunque :D !




_________________
"La scienza non è altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità"
Nikola Tesla

"La Chiesa dice che la Terra è piatta, ma io so che è rotonda perchè ho visto l'ombra sulla Luna, e ho più fiducia in un'ombra che nella Chiesa"
Ferdinando Magellano


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: lun 22 set 2008, 21:51 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 4543
Località: Bologna
Proviamo a riunire qui ciò che sapete e avete provato, in attesa di scrivere un articolo fatto bene.




_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")
_________________
Prima di scrivere sul Forum bisogna leggere il Regolamento
E' consigliata anche la lettura della Guida tecnica e del Glossario delle sigle


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: lun 22 set 2008, 23:26 
Non connesso

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 1:42
Messaggi: 31
Ci provo!

non sono un tecnico, quindi vi racconto quello che ho provato io, perdonatemi se non uso un linguaggio ortodosso, ma tranne questo forum, non ho il tempo di documentarmi molto.
Sottopongo alla vs attenzione 4 tipi di meditazione che faccio a seconda di come mi sento, non ho letto o studiato molto sulla meditazione, quindi è tutto molto "fai-da-te", mi interesserebbero molto i vs commenti. Spero abbiate la pazienza di leggere il tutto:

MEDITAZIONE 1° TIPO (EVOLUTIVA):
QUANDO: quando mi sento abbastanza bene, ma magari mi voglio un po “ritrovare”
COME: scelgo posto buio e silenzioso e mi metto nella posizione del loto, lascio andare il respiro (che comunque rallenta molto) e svuoto la mente. Non ho nessun tipo di visualizzazione. Dopo poco che sono nel “buio” inizio a capire che i miei vari strati (io, controIo, superIo, chennesòIo, ecc….scherzo un po ma la meditazione è seria, continuate a leggere!) si allineassero e “dialogassero” tra loro tendendo ad un armonizzazione. In questo tipo di meditazione io veramente non penso a nulla, ne visualizzo nulla! Ma a un certo punto mi arriva una risposta ad una domanda che non avevo posto, magari neanche ci pensavo. La risposta è incredibile!!! Spesso è anche un’ovvietà che avevo sotto il naso, ma che non vedevo! comunque è sempre un gran passo avanti e mi aiuta un sacco! La risposta mi arriva durante la meditazione, ma talvolta non arrivava, dopo un po smettevo e mi mettevo a letto e appena ero nel dormiveglia eccola che arrivava!!
EFFETTO: mi aiuta molto nell’ evoluzione personale.



MEDITAZIONE 2° TIPO (ENERGETICA):
QUANDI: questo tipo lo faccio quando mi sento molto stanco, un po spossato e svuotato.
COME:Mi tolgo i vestiti perchè so che sviluppo calore pure a gennaio!!
Mi metto nella posizione del loto, in un posto abbastanza buio e molto silenzioso (meglio se un posto con cui ho familiarità: es la mia stanza) inizio a respirare e rallento il respiro cosa che mi riesce molto naturalmente, poi inizio ad avere questo ritmo: inspiro velocemente riempendo nell' ordine pancia, diaframma/petto, e spalle. Poi espiro lentissimamente svuotando spalle, petto/diaframma e pancia. All' inizio presto attenzione, ma molto rapidamente il ritmo diventa automatico e si rallenta sempre di piu. Penso che arrivo a fare circa 5 respiri in un minuto (qualcuno mi dovrebbe cronometrare, hihi). In testa all' inizio sono in una fase di concentrazione perche sono focalizzato sul respiro, man mano che il respiro rallenta e diventa un automatismo, in testa si forma veramente il vuoto. Intanto il corpo si riscalda sempre di piu. Dopo 15-20 minuti inizio a percepire addirittura calore (e vi assicuro di inverno quando di notte i termosifoni si spengono e sei nudo sul letto freddo dovresti sentirlo!!) e li arriva il bello. Comincia una sensazione come se io fossi dentro un cerchio (tipo hoola hoops) un cerchio di energia e questo cerchio inizia a rotare verticalmente. Io ho veramente la sensazione di sentire e vedere (ma ho gli occhi chiusi) quando passa davanti il cerchio che ruotando sempre piu velocemente e come se formasse una sfera di energia nella quale io sono dentro. Piu aumenta la rotazione piu capisco che mi riscaldo, non è che senta caldo ma sento che inizio a sudare, a un certo punto la rotazione è talmente veloce che è come se iniziassi anche io a vibrare tantissimo è una sensazione strana ne spiacevole o piacevole, ma cresce sempre finche la lascio andare ad un certo punto però mi incuriosisco troppo e cerco di capire la situazione e tutto svanisce. Allora vado a nanna, dormo benissimo.
EFFETTI: il giorno dopo sono veramente un leone, sia intellettualmente al lavoro, sia fisicamente!



MEDITAZIONE 3° TIPO (L' ISOLA...KAHIKI??)
QUANDO:la faccio se sento che qualcosa non va o semplicemente voglio riflettere su qualcosa che sto vivendo.
COME:Mi metto nella posizione del loto in un posto buio e silenzioso. Svuoto la mente da tutti i pensieri che arrivano (utilizzo la tecnica di visualizzazione della superfice del lago: ogni pensiero fa ondulare la superficie del lago, io mi concentro perchè il lago resti piatto come uno specchio) ad un certo punto è come se mi assentassi perdo la cognizione del tempo e dello spazio e mi trovo (a qs punto penso di entrare nel mio kahiki) su una scogliera che ha come una piccola rientranza da una parte che mi fa da nido e io mi vedo li sono nudo ma ho un aspetto sano e tonico, piu guardo questa scena e vedo me stesso piu io divento quello che guardo e mi alzo e mi metto sulla scogliera e guardo il mare mi affaccio a est è sempre notte, ma notte chiara e ci sono due enormi scogli nel mare (tipo i 12 apostoli in australia per intenderci) e uno piu piccolo (col tempo ho capito cosa rappresentano nella mia vita...sono alcuni nodi che ancora non ho sciolto) il mare è placido o un po incazzoso dipende dai giorni, sotto c' è una spiaggia di sabbia sottile dove spesso passeggio e rifletto (mentre sullo scoglio guardo,osservo ma non rifletto)...comunque tutto qs lato est della mia isola mi piace molto è molto lunare senza vegetazione, ma è calmo e ci sto bene, la temperatura è sempre perfetta, sono a mio agio. A volte sento però il bisogno di andare al centro dell' isola dove è giorno e c'è una bella luce (ma non accecante) dove c'è un lago vulcanico e intono al lago una corona di prati che scendono verso il lago, io mi siedo sul prato e metto nel lago la mia anima e resto li e osservo, quando l'acqua del lago diventa bianca so che il "trattamento" è finito e rimetto l' anima dentro il mio corpo che sta sul prato a guardare (comunque non sempre vado o sento il bisogno di andare al lago al centro dell' isola). Poi so che c'è anche il lato ovest dell' isola...ci sono stato di sfuggita solo pochissime volte e solo guardandolo dall' alto e da lontano....il lato ovest è bellissimo, assolato (fa cosi tanto contrasto con il resto dell' isola) il sole è cosi chiaro che acceca. Ci sono palme e una spiaggia bellissima ed il mare con delle belle onde regolari, sembra tutto cosi bello allegro...un paradiso. Vedo questo posto, mi piace molto, ma mi acceca e sento di sapere che è il posto in cui mi piacerebbe vivere, ma che ancora non è il momento. Ripeto in qs lato dell' isola ci sono andato pochissime volte.
BENEFICI: solitamente allevia stati psicologici (depressione, insoddisfazione, ecc.) o mi fa capire meglio delle situazioni che sto vivendo nelle quali capisco la strada e le decisioni che devo prendere


MEDITAZIONE 4° TIPO (CHECK UP-CURATIVA):
QUANDO: quando ho un problema fisico o penso che il fisico non sia ok al 100%
COME: mi stendo supino sul letto al buio, mi rilasso, rallento il respiro e mi metto in ascolto.
Dopo un po inizio a sentirmi contornato da luci, colori movimento è tutto molto rarefatto e ad intermittenza e poi piano piano si definisce tutto pur restando il tutto come avvolto in una leggera foschia. Quello che vedo è il mio corpo da dentro. Posso guardare dove voglio, se c’è qualcosa che non va vedo come se ci fosse una fluorescenza verde o rossa (non so dare un motivo ai 2 colori diversi). Se la vedo cerco di concentrare su quel punto l’ energia Reiki anche se non sono sicuro che mi riesca e non sono sicuro che quello che convoglio sul punto in questione sia reiki.
EFFETTI: si prende una coscienza molto diversa del proprio corpo. Sui benefici curativi non mi sbilancio, ancora non gestisco molto la cosa, la sto studiano e cercando di capire.


Se avete letto tutto fino a qui...grazie! ^_^





Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: mar 23 set 2008, 11:28 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun 1 dic 2008, 13:04
Messaggi: 26
CITAZIONE (mewaiii @ 23/10/2008, 00:26)
Ci provo!

non sono un tecnico, quindi vi racconto quello che ho provato io, ...

Interessanti le tue tecniche meditative.

Da quello che hai scritto deduco che sei un reikista, hai capacità molto buone di visualizzazione, inoltre sai "guardare", e non è da tutti.

Volevo chederti, dove hai preso queste tecniche di meditazione?
Le trovo molto particolari.

Ciao




_________________
E' proprio quando credete di sapere qualcosa che dovete guardarla da
un'altra prospettiva.
(Robin Williams in "L'attimo fuggente")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: mer 24 set 2008, 22:38 
Non connesso

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 1:42
Messaggi: 31
Ciao Sunrise!!

si sono un reikista e grazie per i complimenti :lol: anche se purtroppo non ho tanto tempo per dedicarmi a studiare in maniera seria.
infatti queste tecniche come dicevo sono molto "fai-da-me"
Si so qualche principio di respirazione yoga (insegnatomi dal prof di ginnastica della scuola superiore.....un milione di anni fa, ahahhah!!)
e qua e la su qs forum leggo cose interessanti. Pero ecco se volevi sapere dove leggere e approfondire quello che ho scritto non so darti una fonte!!
Anzi mi piacerebbe che qualcuno commentasse quanto ho scritto con spunti e suggerimenti per migliorare.

Ad esempio cosa sono qs vibrazioni che sento quando faccio la meditazione che io chiamo energetica?? perchè sento che intorno a me ruota come un cerchio che forma alla fine una sfera nel quale sono dentro...nessuno ha avuto espserienze simili?





Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: gio 25 set 2008, 23:05 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun 1 dic 2008, 13:04
Messaggi: 26
CITAZIONE (mewaiii @ 24/10/2008, 23:38)
.....
Anzi mi piacerebbe che qualcuno commentasse quanto ho scritto con spunti e suggerimenti per migliorare.

Non penso ci siano commenti da fare, già perfetto così.
Sei molto intuitivo.


CITAZIONE
Ad esempio cosa sono qs vibrazioni che sento quando faccio la meditazione che io chiamo energetica?? perchè sento che intorno a me ruota come un cerchio che forma alla fine una sfera nel quale sono dentro...nessuno ha avuto espserienze simili?

Penso che siano cambi di stati di coscienza o dimensione.
Alcuni sentono quelle vibrazioni un attimo ptima di uscire dal corpo.
Altri non sentono nulla.

Tiguardo al cerchio e sfera sono forme energetiche di protezione, visto che ci sei dntro, almeno per quanto riguarda il cerchio.
La sfera di luce o energia potrebbe essere il tuo campo energetico.

A me è capitato di "vedere" qualcosa come sfera energetica ma è difficile da spiegare a parole, e con il tempo ho scoperto che c'era una presenza.
Io non vedevo la presenza ma la sua energia o campo energetico... sono sempre sfere, cambia il colore e il fatto che emana o meno energia.

Penso siano cose doggettive in base a identificazioni che abbiamo con le cose, fatti o persone... uno le vede in un modo e un altro in un altro.

Ciao




_________________
E' proprio quando credete di sapere qualcosa che dovete guardarla da
un'altra prospettiva.
(Robin Williams in "L'attimo fuggente")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re:
Messaggio da leggereInviato: gio 26 feb 2009, 23:35 
Non connesso

Iscritto il: gio 26 feb 2009, 14:02
Messaggi: 9
Vero! Molto molto interessanti i tipi di meditazioni che utilizzi, ho preso alcuni ottimi spunti :D grazie!

mewaii ha scritto:
Ad esempio cosa sono qs vibrazioni che sento quando faccio la meditazione che io chiamo energetica?? perchè sento che intorno a me ruota come un cerchio che forma alla fine una sfera nel quale sono dentro...nessuno ha avuto espserienze simili?


Potrebbero essere molteplici le cause:

Ogni tanto in stato di rilassamento mi succede in quanto aumentano le capacità percettive quindi anche la capacità di sentire la propria energia, io, nel mio caso, ho ipotizzato fossero i riflessi dei chakra nel campo energetico umano.
Forse mi sbaglio, è un'ipotesi, potrebbe anche semplicemente che in quello stato si riesce a percepire l'aura iin modo molto più chiaro con le tipiche vibrazioni e come ha descritto perfettamente l'effetto holly hop :D

E' anche possibile che in maniera non volontaria tu faccia un 'cosa' chiamata psi schield, ovvero uno scudo o 'palla' di energia più densa attorno al corpo per proteggersi solitamente da 'avventure' astrali :P


Quando voglio fare un po' come la tua 'meditazione energetica' io eseguo semplici visualizzazioni del tipo:
Una luce bianca satura (energia) mi permea, io respiro questa energgia e mi depuro, l'energia entra in me e scorre lungo inì vasi principali etc.

Riguardo la Meditazione intesa nella maniera più Classica ho deciso di seguire lo Zazen.
Prima di tutto calmo e cerco di 'naturalizzare' il mio respiro, senza particolari tecniche di respirazione, normale (unica accortezza è che è meglio che sia addominale per non spostare troppo spalle e schiena)
I sensi piano a piano svaniscono, uno dopo l'altro.
Subito dopo mi metto in una posizione di ascolto.
Non Reprimo i pensieri, mi armonizzo con loro e li ascolto li osservo dall'esterno.
Continuo fino a che non entro in una condizione di vuoto Mentale.
Ciò che cerco è la pura Essenza.
Non contemplo nulla perchè in questo modo l'essenza della meditazione svanirebbe.
Cerco di essere in uno stato di Pura Attenzione.

A parole sembra semplice ma non lo è affato ed anzi io sono ancora all'inizio ma piano piano riesce a darmi belle soddisfazioni questo tipo di Meditazione.

Se interessa a qualcuno potrei fare un'analisi più nel dettglio dello Zazen.





Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mer 14 ott 2009, 14:34 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 4543
Località: Bologna
Più materia grigia per chi medita
Grazie alla concentrazione profonda alcune aree del cervello legate alle emozioni aumentano di volume

http://www.corriere.it/salute/09_maggio ... aabc.shtml
Adriana Bazzi, 13 maggio 2009


Immagine
MILANO - Ginnastica, attrezzistica, personal trainer: tutti sanno come aumentare le dimensioni e la forza dei propri muscoli e rendere le ossa più forti. Ma è possibile anche accrescere il volume del cervello? E come? Meditando, suggeriscono gli esperti. E non importa con quale tecnica: Zazen (scuola zen giapponese), Samatha e Vipassana (le due principali forme della meditazione buddhista) sono tutte efficaci, secondo una ricerca appena pubblicata su NeuroImagine da un gruppo di ricercatori dell’University of California a Los Angeles (Ucla).
RISONANZA MAGNETICA – Analizzando, con la risonanza magnetica, il cervello di persone abituate alla meditazione, i ricercatori hanno dimostrato che il volume della materia grigia di chi ricorre a tecniche di concentrazione profonda è mediamente maggiore di quello di persone che invece non ricorrono a queste pratiche. In particolare l’aumento di dimensione riguarda alcune aree particolari, come l’ippocampo, la corteccia orbito-frontale, il talamo e la parte inferiore del lobo temporale, tutte zone che hanno a che fare con la regolazione delle emozioni. «Sappiamo – ha commentato Eileen Luders, coordinatrice della ricerca – che persone abituate alla meditazione acquisiscono una particolare capacità di provare emozioni positive, sono più stabili emotivamente e raggiungono un grado di consapevolezza maggiore per quanto riguarda i loro comportamenti. Tutte queste caratteristiche potrebbero essere legate alle differenze anatomiche che abbiamo evidenziato con il nostro studio».

DIFESE IMMUNITARIE - Quest’ultimo dunque, aggiunge nuove informazioni a quelle che già si conoscevano sui benefici della meditazione: proprio perché controllano meglio le emozioni, le persone che seguono regolarmente queste pratiche sono meno stressate e hanno migliori capacità di difesa immunitaria. Nello studio appena pubblicato il gruppo della Luders ha esaminato 44 persone, la metà delle quali con una lunga storia di pratiche meditative (da 4 a 46 anni, con una media di 24 anni). Fra questi soggetti, almeno un cinquanta per cento ha affermato che la concentrazione profonda costituiva una parte essenziale della pratica e che ogni giorno dedicava a questa attività dai 10 ai 90 minuti. I

NEURONI - Ma ne vale la pena, se questo significa aumentare non solo le dimensioni di alcune aree del cervello, ma migliorare, di conseguenza, la capacità di controllare le emozioni. Rimane adesso da scoprire se, a parte l’aumento delle dimensioni, esiste anche, a livello microscopico, un aumento del numero di cellule cerebrali, delle loro dimensioni e soprattutto se, grazie alla meditazione, si sviluppano particolari sistemi di attivazione di queste cellule.




_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")
_________________
Prima di scrivere sul Forum bisogna leggere il Regolamento
E' consigliata anche la lettura della Guida tecnica e del Glossario delle sigle


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: gio 3 dic 2009, 13:36 
Non connesso
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: mer 19 nov 2008, 21:34
Messaggi: 1181
Però c'è da fare un chiarimento.
C'è un concetto occidentale di meditazione ed uno orientale...da noi MEDITARE significa FOCALIZZARSI SU UN PENSIERO,CONCENTRARSI->http://it.wikipedia.org/wiki/Meditazione...seppure nella descrizione c'è anche la versione orientale,in realtà presenta delle inesattezze.

Stando con persone che meditano(meditazioni dinamiche e statiche)si arriva in uno stato in cui la concentrazione su un pensiero svanisce...in pratica in oriente la meditazione è l'ASSENZA DI PENSIERO....diventi un semplice OSSERVATORE IMPARZIALE.




_________________
L'ACQUA CHETA ROVINA I PONTI...OCCHIO A CHI VUOL ERIGERE CASTELLI DI CARTA.
_________________
Prima di scrivere sul Forum bisogna leggere il Regolamento
E' consigliata anche la lettura della Guida tecnica e del Glossario delle sigle


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: gio 3 dic 2009, 13:56 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 4543
Località: Bologna
Esistono molti tipi di meditazione, sia in occidente che in oriente. Fondamentalmente si basano o sul porre l'attenzione su una sola cosa alla volta ma in sequenza (alpha, theta), o su una sola cosa (theta), o su una sola cosa e poi su nulla (theta, delta), ma non possono mai partire dall'assenza di pensiero se la condizione immediatamente prima è di pensiero verso tante cose (beta, alpha). Bisogna passare dalla fase theta, infatti vengono proposti esercizi propedeutici allo scopo, per poi raggiungere lo stato di vuoto mentale, spesso illusorio. Comunque direi che questo discorso è da affrontare nella sezione sulle Tecniche, ci sono già delle discussioni aperte al riguardo, mentre qui si parla dei riscontri scientifici sul piano biologico\fisiologico.




_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")
_________________
Prima di scrivere sul Forum bisogna leggere il Regolamento
E' consigliata anche la lettura della Guida tecnica e del Glossario delle sigle


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: gio 3 dic 2009, 17:50 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 9 set 2009, 15:04
Messaggi: 222
Località: Roma
Qualcuno mi puo consigliare che tipo di meditazione attuare!? e in che modo meditare ?

io spesso mi rilasso a modo mio ma non so se sia sufficente :S





Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: La meditazione cambia la temperatura
Messaggio da leggereInviato: sab 15 gen 2011, 17:16 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 4543
Località: Bologna
La meditazione cambia la temperatura
http://italia.pravda.ru/science/07-03-2007/4945-0/
William J. Cromie
07.03.2007



In un monastero dell'India settentrionale, alcuni monaci tibetani poveramente vestiti siedono quietamente in una stanza dove la temperatura è di soli 4, 5 gradi. Usando una tecnica yoga nota come g Tum-mo, sono entrati in uno stato di profonda meditazione. Altri monaci hanno riposto dei panni di 1x2 metri, dopo averli messi a mollo in acqua fredda (9 gradi), sulle spalle dei praticanti. Per delle persone non allenate, tali glaciali involucri provocherebbero un irrefrenabile tremolio.

Se le temperature del corpo continuano a scendere in tali condizioni, può verificarsi la morte. Ma non ci volle molto prima che del vapore iniziasse a sollevarsi dai panni. Come risultato del calore corporeo prodotto da monaci durante la meditazione, i lenzuoli si asciugarono in circa un'ora.

Gli astanti rimossero i lenzuoli, poi coprirono i meditanti con un secondo panno umido e raffreddato. Ad ogni monaco fu richiesto di asciugare tre panni su un periodo di molte ore.

Perché qualcuno dovrebbero fare una cosa del genere? Herbert Benson, che ha studiato il g Tum-mo per 20 anni, risponde che "I buddisti sentono che la realtà in cui viviamo non è quella definitiva. C'è un'altra realtà in cui possiamo immetterci, la quale è incontaminata dalla nostre emozioni, dal nostro mondo quotidiano. I buddisti credono che questo stato della mente possa essere raggiunto facendo il bene per gli altri e attraverso la meditazione. Il calore che generano durante il processo è solo un sotto-prodotto della meditazione g Tum-mo".

Benson è professore associato di medicina alla Harvard Medical School e presidente del Mind/Body Medical Institute al Beth Israel Deaconess Medical Center di Boston. Crede fermamente che studiare queste forme avanzate di meditazione "possa svelare capacità che ci aiuteranno a trattare meglio le malattie legate allo stress".

Benson ha sviluppato la "risposta rilassativa", che descrive come "uno stato fisiologico opposto allo stress". E' caratterizzato da diminuzioni nel metabolismo, nella respirazione, nel battito cardiaco e nella pressione sanguigna. Lui ed altri hanno raccolto prove che la meditazione può aiutare chi soffre di malattie causate o esacerbate dallo stress. Benson e i suoi colleghi la usano per curare ansia, elevata pressione sanguigna, depressione medio-bassa, irregolarità cardiache, rabbia eccessiva, insonnia, e persino l'infertilità. Il suo team usa anche questo tipo di semplice meditazione per calmare persone traumatizzate dalla morte di altri, o da diagnosi di cancro e altre malattie dolorose che mettono a rischio la vita.

"Oltre il 60 % delle visite a medici generici negli Stati Uniti sono dovute a problemi legati allo stress, la maggior parte dei quali sono miseramente trattati con farmaci, chirurgia e altre procedure mediche", sostiene Benson.

Il Mind/Body Medical Institute sta ora insegnando alle persone come usare la risposta rilassativa per aiutare quelli che lavorano a Ground Zero, New York, dove due aeroplani si schiantarono sulle torri del World Trade Center lo scorso 11 settembre. Sono state create delle strutture nella vicina chiesa di Saint Paul per aiutare le persone che ancora lavorano a ripulire dalle macerie e dai corpi. Chiunque si senta stressato da quei terribili eventi può ottenere aiuto alla cappella. "Stiamo istruendo gli istruttori che lavorano lì", dice Benson.

La risposta rilassativa consiste nel ripetere una parola, suono, frase o breve preghiera mentre si scartano i pensieri intrusivi. "Se una tale pratica, così facile da praticare, può condurre ai notevoli cambiamenti che osserviamo", fa notare Benson, "voglio indagare quali forme avanzate di meditazione possano aiutare i processi fisici di controllo della mente che una volte si pensavano incontrollabili".

Alcuni Occidentali praticano il g Tum-mo, ma spesso ci vogliono anni prima di raggiungere stati come quelli ottenuti dai monaci buddisti. Nel cercare di trovare gruppi che potesse studiare, Benson ha incontrato Occidentali che affermavano di aver raggiunto tali tecniche avanzate, ma che erano, nelle sue parole, "fraudolenti".
Benson decise che aveva bisogno di localizzare un luogo religioso, dove la meditazione avanzata è praticata tradizionalmente.

La sua opportunità si realizzò nel 1979, quando il Dalai Lama, leader spirituale del Tibet, visitò l'Università di Harvard. "Sua Santità acconsentì ad aiutarmi", ricorda Benson. Quella visita fu l'inizio di una lunga amicizia e di molte spedizioni nell'India settentrionale dove molti monaci tibetani vivono in esilio. Durante le visite a remoti monasteri negli anni '80, Benson e la sua squadra studiarono monaci che vivevano nelle Montagne dell'Himalaya i quali potevano, attraverso la meditazione g Tum-mo, alzare le temperature delle loro dita (sia delle mani che dei piedi) fino a 17 gradi. Deve ancora essere determinato come i monaci fossero in grado di generare tale calore.
I ricercatori hanno fatto rilevamenti anche su altre forme di meditazione avanzata dei praticanti a Sikkim, in India. Furono sbalorditi nel scoprire che questi monaci potevano abbassare il loro metabolismo del 64 %. "Fu un risultato sbalorditivo, che toglieva il fiato [senza gioco di parole]", esclama Benson.

Per mettere queste diminuzioni in prospettiva, il metabolismo, o consumo di ossigeno, si abbassa di solo il 10-15 % nel sonno e di circa 17 % durante la meditazione semplice. Benson crede che una tale capacità possa essere utile nei viaggi spaziali. Gli astronauti potrebbero usare la meditazione per ridurre lo stress e il consumo di ossigeno in lunghi voli verso altri pianeti.

Nel 1985, il team girò un video di monaci che asciugavano freddi ed umidi panni con il calore corporeo. Documentarono anche monaci che passavano una notte invernale su una cengia rocciosa a 4.500 metri di altezza nell'Himalaya. Si verificò a febbraio, nella notte della luna piena invernale, quando le temperature raggiungevano i meno 18 gradi. Indossando solo scialli di cotone o lana, i monaci si addormentarono presto sulla cengia rocciosa. Non stavano rannicchiati insieme e il video non mostrò prove di tremori.

Dormirono fino a mezzogiorno, poi ritornarono camminando al loro monastero.Lavorare in monasteri isolati ai piedi dell'Himalaya si è rivelato estremamente difficoltoso. Alcuni leader religiosi custodivano gelosamente le loro pratiche meditative. Gli strumenti di rilevamento medico richiedono energia elettrica e le prese di corrente non sono sempre disponibili. In aggiunta, cercare di meditare mentre degli estranei cercano di misurare la vostra temperatura rettale non è qualcosa che la maggior parte dei monaci sia felice di fare.

Per evitare questi problemi, Sara Lazar, assistente in psicologia, collega di Benson, ha usato la produzione di immagini mediante la risonanza magnetica funzionale per esaminare i cervelli dei meditanti al Massachusetts General Hospital di Boston. I soggetti erano maschi, tra i 22 e i 45 anni, che avevano praticato una forma di meditazione avanzata chiamata Kundalini quotidianamente per almeno 4 anni. In questi esperimenti, gli ostacoli dovuti al freddo e all'isolamento furono rimpiazzati da difficoltà nel cercare di meditare in una macchina angusta e rumorosa. Comunque, i risultati, pubblicati il 15 maggio 2000, in un numero della rivista NeuroReport, si rivelarono significativi.

"Lazar ha scoperto una netta diminuzione nel flusso sanguigno di tutto il cervello", spiega Benson. "Allo stesso tempo, certe aree del cervello diventano più attive, specificamente quelle che controllano l'attenzione e funzioni autonome come la pressione sanguigna e il metabolismo. In breve, lei ha dimostrato il valore di usare questo metodo per registrare cambiamenti nell'attività cerebrale durante la meditazione".

Il più grande ostacolo in ulteriori studi, che siano in India o a Boston, è sempre stato il denaro. La ricerca è proceduta lentamente e a intermittenza fino al febbraio 2001, quando il team di Benson ricevette 1.25 milioni di dollari da Loel Guinness, attraverso il magnate della birra Kalpa Foundation, fondata per studiare le capacità umane fuori dall'ordinario.

I fondi permisero ai ricercatori di portare tre monaci esperti a praticare il g Tum-mo in un edificio in Normandia, Francia, lo scorso luglio. In seguito i monaci praticarono per 100 giorni in modo da raggiungere la loro piena capacità meditativa. Un'infezione dell'occhio mise fuori gioco uno dei monaci, ma gli altri due si rivelarono in grado di asciugare panni umidi e freddi mentre portavano sensori che registravano cambiamenti nella produzione di calore e nel metabolismo.

Nonostante il team avesse ottenuto dati di valore, Benson conclude che "la stanza non era abbastanza fredda per fare i test adeguatamente". Il suo team proverà di nuovo il prossimo inverno con sei monaci. Inizieranno a praticare in estate inoltrata e dovrebbero essere pronti durante la fase più fredda dell'inverno.

Benson si sente sicuro che questi tentativi di comprendere la meditazione avanzata porteranno a migliori cure per le malattie legate allo stress. "La mia speranza", dice, "è che l'auto-cura avrà la stessa dignità di farmaci, chirurgia e altre terapie che ora sono usate per alleviare la sofferenza mentale e fisica. Insieme alla nutrizione e all'esercizio, gli approcci mente/corpo possono essere parte di pratiche di auto-cura che potrebbero salvare milioni di dollari ogni anno in costi medici".




_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")
_________________
Prima di scrivere sul Forum bisogna leggere il Regolamento
E' consigliata anche la lettura della Guida tecnica e del Glossario delle sigle


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: dom 16 gen 2011, 1:55 
Non connesso
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: mer 19 nov 2008, 21:34
Messaggi: 1181
Questa tecnica fu mostrata alcuni anni fa alla tv,se non ricordo male al programma "GEO & GEO",coi monaci tibetani vestiti solo di mutande che immergevano della stoffa dentra delle ciotole piene d'acqua gelida e poi le indossavano...tempo meno di un'ora le asciugavano...forse è lo stesso video citato nel topic.




_________________
L'ACQUA CHETA ROVINA I PONTI...OCCHIO A CHI VUOL ERIGERE CASTELLI DI CARTA.
_________________
Prima di scrivere sul Forum bisogna leggere il Regolamento
E' consigliata anche la lettura della Guida tecnica e del Glossario delle sigle


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: gio 3 feb 2011, 17:25 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 4543
Località: Bologna
Due mesi di meditazione "cambiano" davvero il cervello
http://salute24.ilsole24ore.com/articles/12567-due-mesi-di-meditazione-cambiano-davvero-il-cervello?refresh_ce
di Cosimo Colasanto
25/01/2011



Due mesi di meditazione producono effetti visibili sulla materia-grigia. Tanto è necessario secondo uno studio del Massachusetts General Hospital che per la prima volta ha stabilito con esattezza la “soglia” misurabile oltre la quale le tecniche di rilassamento cambiano il cervello: 8 settimane producono effetti associati a memoria, empatia e, per l’appunto, stress. Lo studio, pubblicato sulla rivista Psychiatry Research: Neuroimaging, ha “arruolato” 16 persone alle quali i ricercatori hanno “scattato” foto cerebrali prima e dopo un corso anti-stress presso l’Università del Massachusetts. Il confronto non lascia dubbi secondo gli scienziati: la densità della materia-grigia nell’ippocampo è davvero aumentata alla fine del percorso. Proprio l’ippocampo, ricordano, non è una regione del cervello qualsiasi, ma la “cabina di regia” di apprendimento e memoria. “È affascinante osservare in questo periodo i cambiamenti plastici del cervello”, afferma Britta Hölzel, tra gli autori dello studio.

I partecipanti allo studio hanno eseguito le tecniche in media per 27 minuti ogni giorno. Il protocollo comprendeva esercizi guidati per migliorare la consapevolezza. Oltre all’influenza sull’ippocampo, gli strumenti diagnostici a disposizione dei ricercatori hanno potuto rilevare un miglioramento nella funzione dell’amigdala, nota per svolgere un ruolo cruciale su ansia e stress. Attenzione, però, 8 settimane “cambiano” cervello, ma non eliminano lo stress. “L'esperienza personale dello stress non può essere ridotta solo con un programma di formazione di 8 settimane - avverte Amishi Jha, un altro dei ricercatori -, ma la scoperta apre le porte a possibilità per ulteriori ricerche sul potenziale delle meditazione come via per proteggere contro i disturbi legati allo stress, come quelli da stress post-traumatico”.




_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")
_________________
Prima di scrivere sul Forum bisogna leggere il Regolamento
E' consigliata anche la lettura della Guida tecnica e del Glossario delle sigle


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: sab 5 feb 2011, 5:39 
Non connesso

Iscritto il: lun 20 set 2010, 1:57
Messaggi: 144
"I partecipanti allo studio hanno eseguito le tecniche in media per 27 minuti ogni giorno. Il protocollo comprendeva esercizi guidati per migliorare la consapevolezza"

Quello che vorrei provare io e che avevo aperto un topic...





Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mar 11 ott 2011, 11:48 
Non connesso

Iscritto il: mar 11 ott 2011, 11:44
Messaggi: 1
salve. Qualcuno conosce un libro o dvd dove si possa capire la tecnica Integrative Body-Mind Training? grazie





Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 20 messaggi ] 

erocnA elled acinceT - tseT roloC dairT - enoizatulav-otuA id tseT


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  




Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010