Oggi è mer 25 apr 2018, 18:30

erocnA elled acinceT - tseT roloC dairT - enoizatulav-otuA id tseT




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 
Autore Messaggio
Messaggio da leggereInviato: dom 6 mar 2011, 22:35 
Non connesso

Iscritto il: sab 5 mar 2011, 3:03
Messaggi: 16
Località: Napoli
Ciao.
Sono nuovo e ne so poco.

Leggendo e guardando qualche video,la cosa che mi sono chiesto maggiormente è stato se in realtà questi interventi esterni siano sul piano puramente fisico o su un altro/i piani.

Altrimenti,perchè i cosiddetti impianti scompaiono dopo una FMS o una ipnosi riuscita?

Le abductions sono realmente sul piano fisico (di notte prelevano la persona) o è un ennesimo livello di comunicazione attraverso archetipi (notte.....l'estraneo,cioè una parte di noi che deve essere conosciuta e poi inglobata o vinta che dir si voglia).

I segni fisici si spiegherebbero con un effetto psicosomatico o autoinferto inconspevolmente.

Ripeto,non voglio sminuire il problema o coloro che ne sono affetti,è solo una domanda che mi è venuta informandomi meglio.

Magari mi interesserebbe sapere il parere di Luciano o altri amministratori anche,che so hanno a che fare con il problema direttamente.

Grazie
Ciao





Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: lun 7 mar 2011, 12:15 
Non connesso

Iscritto il: dom 22 ago 2010, 19:05
Messaggi: 7
e i residui sul corpo delle sostanze?





Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: lun 7 mar 2011, 13:26 
Non connesso

Iscritto il: mer 3 feb 2010, 11:56
Messaggi: 55
Secondo me, per affrontare il problema-abduction occorre preventivamente eliminare la divisione netta tra "fisico" e "non-fisico".
Ogni essere vivente possiede un corpo fisico, ma anche uno non-fisico o sottile ed entrambi formano un'unità. Pure la medicina più ortodossa studia il corpo sottile tramite la Psiconeuroimmunologia.
Inoltre un oggetto qualsiasi, oltre ad un'apparenza "solida e concreta", possiede ciò che il paradigma olografico chiama Ordine Implicito ed è la realtà nascosta dell'oggetto, che è più reale e importante di quella manifesta che noi percepiamo ordinariamente e che è invece l'Ordine Esplicito, una sua manifestazione.
Solo così il "grigio" e l'addotto possono attraversare un muro "solido", e solo così l'impianto (nel suo Ordine Esplicito e quindi rilevabile nella lastra) può essere anichilito dalla volontà dell'addotto (il suo Ordine Implicito), perché la materia che sembra solida è solo forma organizzata dall'invisibile.
Ciò non toglie che esistono chip "eterici" invisibili, cioè chip con parte sottile ma senza parte manifesta. Il contrario però non è possibile, perché ove c'è la parte manifesta c'è sempre la parte nascosta che la origina e forma.
Il visibile e l'invisibile fanno parte di un tutto unico, non sono distinti. Ecco perché studiando le adduzioni non sono sufficienti le "prove fisiche" (che sono fuorvianti e portano a degli assurdi inspiegabili dalla fisica ordinaria) ma esse vanno integrate e interpretate con la testimonianza della vittima (la parte nascosta dell'esperienza), che dà significato e forma al resto.





Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: lun 7 mar 2011, 14:40 
Non connesso

Iscritto il: sab 5 mar 2011, 3:03
Messaggi: 16
Località: Napoli
Grazie
Quindi è un intervento in toto sul soggetto.

E quindi un soggetto è più adatto per abduction,forse, se è ''diviso'' internamente a causa di esperienze negative,dolori ecc....?
O no?

Pensavo: la forza di un soggetto alla fine è la sua unità?





Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 

erocnA elled acinceT - tseT roloC dairT - enoizatulav-otuA id tseT


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  


cron


Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010