Oggi è dom 18 feb 2018, 12:38

erocnA elled acinceT - tseT roloC dairT - enoizatulav-otuA id tseT




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Le mie esperienze OBE
Messaggio da leggereInviato: gio 30 giu 2011, 16:06 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 30 giu 2011, 14:16
Messaggi: 8
Località: Bolzano
15 Dicembre, 2010
Prima Vera Esperienza in Astrale:

Era notte, non so di preciso che ore erano a causa di un OBE involontario. Stavo sognando, il sogno purtroppo non lo ricordo… ricordo però di essermi guardato le mani, avevo trasformato il comunissimo sogno in un sogno lucido. Dopo essermi reso conto di stare sognando ho sentito delle vibrazioni fortissime, che aumentavano col distaccarsi del mio secondo IO. Mi sentivo allo stesso tempo sia sopra che sotto! Col distacco completo le vibrazioni sono calate di intensità, mi trovavo fianco al letto. Visualizzavo la camera, uso il termine visualizzare poiché la vista era molto offuscata, confusa e distorta. Ricordo di aver appoggiato la mano destra sulla scrivania, mi aspettavo un’opposizione fisica, che si è rivelata falsa appena la mano è sprofondata nel legno!
Non ricordo il colore della mano e nemmeno come era fatta, so solo di averla vista, perché ero sicuro di averla messa li, tra i libri di scuola e i vestiti. Mi sentivo leggerissimo, tale come una piuma. Mi sono fatto cadere, lasciato andare, mi appoggiavo lentamente sul pavimento, NON CHIEDETEMI IL PERCHE’, ma ho iniziato a rotolare. Forse volevo effettivamente vedere se era un OBE? Forse ero indebolito? Non lo so.
Dopo la comica “arrotolata” rialzandomi, mi sono trovato d’avanti un quadro, che ho guardato molto perplesso, poiché non dovrebbe dovuto esserci, li doveva presentarsi la finestra. Non ci ho dato più di tanto caso e mi è venuta in mente l’idea di andare su, verso l’alto. Per farlo ho dovuto muovere le braccia e le gambe (come in apnea per tornare in superficie). Mi è capitato molto spesso sia da bambino che di recente, di sognare di volare in quel modo.
Ad un tratto ho visto buio e i movimenti erano più rallentati, forse perché percepivo la densità della parete del soffitto? In teoria dovrei essermi trovato nell’appartamento soprastante, ero in uno stato confusionale, non riuscivo a visualizzare la camera, sembrava che più mi concentrassi nel vedere e più vedevo peggio. Non riuscendo a vedere nulla, ho provato a muovermi, fino a che mi sono ritrovato fuori dalla camera nel corridoio (piastrelle grandi e grigie). E’ stato li che mi sono reso conto che l’appartamento era quasi uguale al mio. Ho percorso il corridoio fino ad arrivare nella camera simmetrica di quella di mia madre. Ho VISTO un letto matrimoniale perfettamente fatto, posto orizzontalmente (ha differenza di quello di mia madre), col piumone blu e un telecomando sopra. Il resto lo visualizzavo molto confusamente, suppongo ci sia stato un televisore e ricordo la camera molto luminosa, sarà stata la luce accesa?
La situazione mi fece pensare che non ci fosse nessuno in casa (sono vicini appena trasferiti, forse spiega la mancanza di arredi)? Non ancora soddisfatto volevo andare su, sul balcone di tutta la casa ha vedere il panorama. Salendo mi sono imbattuto in un’altra stanza! Cosa assolutamente impossibile poiché quello era l’appartamento dell’ultimo piano! In quella stanza è successa una cosa molto strana… Ho sentito una voce che diceva: “no tu non puoi stare qui, io me ne andrei via”.
La voce non era cattiva, sembrava mi volesse aiutare, forse era il mio inconscio che mi parlava? Spaventato ho provato ad lasciarmi andare, a cadere, come prima. Solo che non riuscivo a scendere! Mi sono ritrovato sdragliato sul pavimento (in legno). Molto probabilmente non sono consapevole di riuscire a passare attraverso un pavimento o forse ero semplicemente spaventato. Di fretta mi sono diretto fuori dalla stanza… il viaggio finisce col mio risveglio.

Osservazioni analizzate da sveglio:
1. La mano: in realtà nel viaggio astrale ho visto due “cose” che stavano tra la mia mano, che solo dopo si sono rivelate gli effettivi libri e vestiti.
2. Il famoso quadro non era appeso, ma semplicemente appoggiato sulla scrivania! Magari le “capriole” hanno distorto la realtà di guardare dall’alto verso il basso? Mi avranno stordito?
3. La stanza nascosta: il mattino successivo per andare a scuola ho guardato il tetto della casa da lontano, e indovinate? C’era una stanza! È strano che io non l’abbia mai notata prima. La sera seguente sono andato all’ultimo piano del giro scala, sul soffitto c’era una botola (quelle scale che si tirano giù). Ci sono salito, ho sentito un brivido lungo la schiena appena ho dedotto che la stanza era la stessa!!! Il pavimento era in legno, mi ha fatto una sensazione stranissima rivederla.
4. Avrei tanto voluto chiedere alla vicina se per caso quella notte aveva il letto blu, ma non mi sembra il caso…



12 Gennaio, 2011
OBE molto strano, cos’è successo?

Mi sono svegliato e ho deciso di rimanere a casa da scuola, rimettendomi a letto ho sognato che ero in una casa, il soggiorno era molto luminoso, con una finestrata lungo tutto il lato della stanza. Fuori dalla finestra c’era un paesaggio molto bello pieno di alberi e colline. Ho raggiunto la finestra portandomi al di fuori, per poi guardare il cielo e volare fin su; in tutto questo ero lucido.
Andando in su, mi sono salite le vibrazioni ed è aumento il bagliore di dove mi trovo. E’ successa una cosa molto strana, le vibrazioni questa volta, non sono "calate di intensità" col mio distacco, ma sono cessate di colpo! Mi hanno fatto sentire un calore interno, nel petto (plesso solare), ho provato ugualmente ad alzarmi dal letto. Ero pesantissimo, il fusto faticava ad uscire dal mio corpo, ero leggermente rialzato con le braccia avanti. In questo contesto ho visto la camera, non era sfuocata come mi aspettavo di vederla, anzi, era molto nitida sopratutto i colori. Ho provato a guardarmi le mani, il quale non vedevo, non c’erano! Solo in un secondo momento mi sono reso conto che le vedevo lievemente traslucide quando le muovevo. Ho provato anche a girarmi per vedere se ero nel letto, ma il mio campo visivo non mi ha permesso di farlo, vedevo la coperta e il materasso con i medesimi colori. A causa dell’affaticamento misto dolore mi sono risvegliato. La prospettiva della camera era la stessa.



18 Febbraio, 2011
Seconda vera esperienza in Astrale:

Stavo sognando, purtroppo il sogno non mi è più noto, ricordo però di aver acquisito consapevolezza, ho deciso di volare verso l’alto (tecnica secondo me molto valida). Volavo sempre più in su, immaginando a sua volta bianco più splendente. Sentivo le vibrazioni, erano molto intense, quasi mi facevano male i timpani, la vibrazione si è spostata in avanti, causando il mio distacco. Era come un flusso di energia che mi trasportava, avevo il pieno controllo avrei potuto oppormi. Vedevo la camera dall’alto, il flusso di energia mi ha portato molto lentamente affianco al letto, facendomi ruotare di quasi 360°. Vedevo sotto il letto, ero sdraiato sul pavimento, ne sentivo la superficie. Quella visuale mi ha permesso di vedere il mio gatto corrermi d’avanti, che mi avesse notato? Non li ho dato importanza, mi sono alzato girandomi verso lo specchio, volevo vedere la mia immagine riflessa! Sono rimasto molto colpito notando che non si presentava, vedevo solo il riflettersi della camera. Ho provato a guardare lo specchio con più attenzione sperando di scrutare qualcosa, ma la vista si era offuscata, mi sono diretto verso la finestra, purtroppo non vedevo più nulla. Mi sono immaginato nel letto, questa stupidaggine ha causato il mio risveglio.



16 Aprile, 2011
Semi Esperienza OBE:

Stamattina ho avuto un’esperienza OBE non completa, ma molto significativa!
Stavo sognando… ero molto lucido facevo fatica a mantenere intatto il sogno, ero per la città a volare sui palazzi. Ho provato a sentire le vibrazioni, ma senza alcuna riuscita. Per un attimo ho creduto che fossi già in OBE! Mi sbagliavo, ho guardato il cielo e ho gridato a me stesso: “Voglio un OBE!”
Di conseguenza ho sentito le vibrazioni invadere tutto il mio corpo, erano di leggera frequenza, ma aumentavano sempre più. Quando mi sono sentito “pronto” ho provato a muovere le mani, però temevo nel farlo, pensavo che compromettesse il mio risveglio. Ho provato ad attivare la vista, non semplicemente pensandolo, ma più che altro quasi farlo! E’ una questione che ho osservato molto attentamente, per fare determinate cose non devi pensare di farle, devi farle e basta, non so se mi spiego. Quando ho aperto gli occhi se così si possono chiamare, non ci capivo nulla, quello che vedevo era un letto, un letto molto strano perché retro illuminato. (?) Invece no, la mia vista era concentrata sull’orizzontalità dell’immagine, ma in realtà era posta in verticale… era la tenda!

Mi chiedo, ma se fosse stata un’immagine mentale del sogno, di conseguenza da me decisa, perché l’ho elaborata cercando di capirci qualcosa?

Volevo distaccarmi dal corpo, ho provato ad alzare il busto con molta fatica, non so dire se non ci riuscivo perché i movimenti erano lenti ho perché ero molto pesante. Facevo moltissima fatica a muovermi, ho deciso di provare a rotolare anziché alzarmi. Ma non ci riuscivo, il movimento cadeva lentamente quando non avevo più le forze per compierlo. Sfinito senza muovere alcun dito, mi sono concentrato sui rumori… Mi sentivo russare! Ma la cosa più interessante è che non avevo nessun controllo sul respiro. Mentre mi ascoltavo ho provato nuovamente a muovermi, mi sono spaventato davvero tanto vedendo una cosa scura controluce passarmi il campo visivo. In un primo momento ho pensato (non so perché) che fosse un topo, ma in realtà era una mano, ero riuscito a muovere il mio corpo?
Spaventato ho deglutito muovendo la lingua; nel farlo ho visto per un attimo tutto scuro. Ho aperto gli occhi… avevo di nuovo il pieno controllo del mio corpo. Mi sono tirato su dal letto con una successiva delusione del viaggio durato poco. Nel riconoscermi nella stanza c’era mia madre fianco a me che dormiva, la mano sarà stata la sua? Credo di si, il contesto era lo stesso.
Con questa esperienza ho capito più che mai la differenza tra sogno, OBE e realtà fisica.



E' da un po' che non riesco più a fare OBE nonostante il mio impegno. -.-'
A volte riesco a percepire lo stato vibrazionale ma chissà da cosa è dovuta la predisposizione OBE. Appena ho nuove esperienze da condividere sono lieto di farlo. :)
Saluti





Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 

erocnA elled acinceT - tseT roloC dairT - enoizatulav-otuA id tseT


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  




Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010