Oggi è mar 19 mar 2019, 17:44

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 27 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: modello grafico CEST
Messaggio da leggereInviato: ven 27 mar 2009, 22:49 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven 21 nov 2008, 22:46
Messaggi: 699
il modello CEST prevede un'universo formato da 4 assi, 3 virtuali e uno e solo uno reale. Se guardiamo alle nostre componenti, Mente Spirito e Anima e cerchiamo di rappresentarle in uno spazio cartesiano(la Coscienza essendo reale e non quantizzata non la rappresentiamo in un grafico) cn le relative limitazioni(Spazio=y, Tempo=x, Energia=z) avremo:

Mente(Coscienza, Spazio, Tempo) sarà descritta dalle seguenti equazioni:
M: xN< x < xM /* xn=istante di nascita e xmistante di morte */
yi< y < yf /* sono i limiti spaziali, non è facile ricondurli a dei luoghi precisi come ho fatto x il Tempo essendo a sua volta lo spazio tridimensionale */

Spirito(Coscienza, Tempo, Energia)
S: xN< x < xM
zi< z < zf

Anima(Coscienza, Spazio, Energia)
A: yi< y < yf
zi< z < zf

in figura in rosso l'anima, in verde lo spirito e in blu la mente
(!empty($user->lang['IMAGE'])) ? $user->lang['IMAGE'] : ucwords(strtolower(str_replace('_', ' ', 'IMAGE')))
da ciò si deduce che ogni componente equivale a una regione di spazio poligonale che si estende infinitamente lungo l'asse mancante, per cui per esempio Anima è libera di muoversi in ogni punto dell'asse temporale, e così mente con l'energia(possiamo forse tradurlo con la possibilità della mente di pensare a qlsiasi cosa?) ecc, ne consegue per logica però che è lo Spirito(mancante di spazio) a potersi muovere ovunque oltre il corpo(obee) cosa che contrasta con quanto detto fin'ora. da notare che l'intersezione tra le componenti, non puo che dare Corpo, ed è ipotizzabile che ogni stato mentale sia piu adatto a collegarsi con una propria componente...
aspetto vostri commenti

_________________
Ma cosa crede che noi cattolici siamo tutte pecorelle-signorsì come piacerebbe a qualche eminentissimo prelato? Ma non ha ricordato lei stesso che abbiamo per maestro uno che non amava il potere, meno che mai il potere religioso? (V. Mancuso)


Ultima modifica di davide il sab 28 mar 2009, 16:32, modificato 3 volte in totale.

Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: modello grafico CEST
Messaggio da leggereInviato: sab 28 mar 2009, 13:00 
Ohhh, finalmente qualcuno che approfondisce di suo, invece di limitarsi ai soliti "Grande Malanga! Evviva Malanga! Pendiamo da Malanga!".
Ottimo lavoro Glorfinder, mi piacerebbe però che allargassi meglio tutto il tuo discorso, dato che di matematica c'è sempre bisogno (magari con qualche grafico, se ci riesci [1hug.gif] ).
Ne approfitto per inserire anche qualcosa di mio, magari potrà essere utile a qualcuno.

Quando mi sono imbattuto per la prima volta con il CEST, ho subito notato la sua semplicità, ma anche una certa difficoltà di comprensione a livello fisico (non essendo un matematico, ho i miei bei problemi XD).
Allora ho schematizzato usando un modello bidimensionale, con la premessa che si tratta essenzialmente di una codifica giusto per capire meglio e mantenere a mente alcune peculiarità del CEST.

Come ben sappiamo il CEST si basa sui seguenti assi, virtuali e reali: Coscienza, Spazio, Tempo, Energia.
Benissimo, rappresentiamolo in questo modo:

(!empty($user->lang['IMAGE'])) ? $user->lang['IMAGE'] : ucwords(strtolower(str_replace('_', ' ', 'IMAGE')))


La cosa davvero intuitiva è che effettuando una semplicissima triangolazione, vengono fuori tutte le componenti:

(!empty($user->lang['IMAGE'])) ? $user->lang['IMAGE'] : ucwords(strtolower(str_replace('_', ' ', 'IMAGE')))


Quali assi coinvolge Mente? E quali Anima?....
Utilizzando questa semplice rappresentazione 2D riesco sempre a ricordarmelo. :D


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: modello grafico CEST
Messaggio da leggereInviato: sab 28 mar 2009, 16:38 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven 21 nov 2008, 22:46
Messaggi: 699
il fatto è k Malanga ha sempre detto che anima mente e spirito sono matematicamente descrivibili da algortimi, però non diceva mai quali asd
comunque per ora di matematico mi pare di poterci mettere solo qesto, appena ho maggiori informazioni o strmenti matematici, ovviamente implementerò il topic.
la cosa importante che emerge però è il fatto che in via teorica sia spirito a uscire dal corpo in obee e non anima, come risolviamo questa cosa?

_________________
Ma cosa crede che noi cattolici siamo tutte pecorelle-signorsì come piacerebbe a qualche eminentissimo prelato? Ma non ha ricordato lei stesso che abbiamo per maestro uno che non amava il potere, meno che mai il potere religioso? (V. Mancuso)


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: modello grafico CEST
Messaggio da leggereInviato: sab 28 mar 2009, 22:01 
Non connesso

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 9:13
Messaggi: 417
Spirito non può nè uscire nè entrare: è ovunque :).


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: modello grafico CEST
Messaggio da leggereInviato: dom 29 mar 2009, 0:28 
Citazione (glorfindel92)
il fatto è k Malanga ha sempre detto che anima mente e spirito sono matematicamente descrivibili da algortimi, però non diceva mai quali asd

Penso che se lo sapessimo avremmo già creato un'intelligenza artificiale pari quanto la nostra :mushi

Citazione (glorfindel92)

la cosa importante che emerge però è il fatto che in via teorica sia spirito a uscire dal corpo in obee e non anima, come risolviamo questa cosa?

Percezione ha ragione, se lo spirito non è soggetto all'asse dello spazio, non è né "dentro" né "fuori". Alla pari dello "spirito delle montagne", che alberga in tutte le montagne - giusto per farti un'esempio logico.

Secondo me, parlando di oobe, nemmeno si potrebbe dire chi o cosa "esce" in modo oggettivo. Voglio dire, anche quando si pone l'attenzione verso qualcosa, un'immagine mentale, immersi in un film, nella lettura di un libro... la mente dov'è? e l'anima?
Se dovessi proprio spiegarmelo, direi che lo spirito, l'anima e la mente se ne vanno a zonzo per un buon novanta per cento del tempo giornaliero.
Nel momento in cui hai coscienza del tuo corpo fisico, allora in quel caso ti trovi "dentro". :)


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: modello grafico CEST
Messaggio da leggereInviato: dom 29 mar 2009, 22:18 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven 21 nov 2008, 22:46
Messaggi: 699
Citazione (Percezione)
Spirito non può nè uscire nè entrare: è ovunque :).

anche anima è in ogni istante, ma in sibad o in ipnosi li legge in ordine senno si impappina, stessp cosa x spirito, ha accesso a ogni luogo ma li legge in ordine focalizzandosi su essi, e questo puo avvenire coscientemente, ma anche no (obee), lo stesso per il pensiero che non comprende ogni cosa all'istante in maniera intuitiva, come potrbbe essere per un Dio cristianamente inteso, (attenzione qui è filosofia!) ma procede per ragionamenti e deduzioni in maniera lineare, come vedi continuiamo a ritrovarci

_________________
Ma cosa crede che noi cattolici siamo tutte pecorelle-signorsì come piacerebbe a qualche eminentissimo prelato? Ma non ha ricordato lei stesso che abbiamo per maestro uno che non amava il potere, meno che mai il potere religioso? (V. Mancuso)


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: modello grafico CEST
Messaggio da leggereInviato: lun 30 mar 2009, 11:51 
Citazione (glorfindel92)

anche anima è in ogni istante, ma in sibad o in ipnosi li legge in ordine senno si impappina, stessp cosa x spirito, ha accesso a ogni luogo ma li legge in ordine focalizzandosi su essi, e questo puo avvenire coscientemente, ma anche no (obee), lo stesso per il pensiero che non comprende ogni cosa all'istante in maniera intuitiva, come potrbbe essere per un Dio cristianamente inteso, (attenzione qui è filosofia!) ma procede per ragionamenti e deduzioni in maniera lineare, come vedi continuiamo a ritrovarci


Concordo pienamente, sono piccole cose che di solito non vengono nemmeno considerate, ma servono eccome per capire il funzionamento interno di noi stessi.
Lo Spirito, ad esempio, si evolve in un piano molto astratto e archetipico, eppure in stato alterato di coscienza riesce ad esprimersi razionalmente... cos'è, quindi, che reinterpreta tali informazioni? Così come Dio o altri tipi di entità, come hai detto giustamente; anche una pietra potrebbe farci un discorso logico e razionale, se lo volessimo.
Un conto è la natura intima, ben altro è come la andiamo a percepire. E meno male sia così, senza quello splendido mezzo che chiamiamo "mente" non potremmo di certo avere possibilità del genere. :)


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: modello grafico CEST
Messaggio da leggereInviato: lun 30 mar 2009, 21:47 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven 21 nov 2008, 22:46
Messaggi: 699
ora sorge anche un'altra domanda, se lo spazio è quantizzato è l'unità di lunghezza è la misura di plank, significa che il nostro universo è fatto di cubetti infinitesimi? e se si come avviene il movimento all'interno dei cubetti? una geometria del taxi, prevederebbe che tra 2 punti non ci sia una sola geodetica, una geometria del pixel invece sarebbe più adatta, però macroscopicamente ne dovremmo vedere alcni effetti che invece non ci sono

_________________
Ma cosa crede che noi cattolici siamo tutte pecorelle-signorsì come piacerebbe a qualche eminentissimo prelato? Ma non ha ricordato lei stesso che abbiamo per maestro uno che non amava il potere, meno che mai il potere religioso? (V. Mancuso)


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: modello grafico CEST
Messaggio da leggereInviato: ven 3 apr 2009, 9:57 
Citazione (glorfindel92)
ora sorge anche un'altra domanda, se lo spazio è quantizzato è l'unità di lunghezza è la misura di plank, significa che il nostro universo è fatto di cubetti infinitesimi? e se si come avviene il movimento all'interno dei cubetti? una geometria del taxi, prevederebbe che tra 2 punti non ci sia una sola geodetica, una geometria del pixel invece sarebbe più adatta, però macroscopicamente ne dovremmo vedere alcni effetti che invece non ci sono


Fammi capire, che tipo di effetti ti aspetteresti di notare, che invece nella cosiddetta realtà non trovi?
La geometria di pixel la trovo interessante, anch'io ci ho pensato. Un pò come quando osservi un monitor LCD, dove noti una certa curva di pixel (quantizzata, quindi), e se inizi a zoomare la risoluzione virtuale tende ad aumentare, a discapito dell'immagine generale che viene mano a mano persa (l'area visibile è pur sempre limitata, come si trattasse del numero di pollici del monitor lcd).


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: modello grafico CEST
Messaggio da leggereInviato: dom 5 apr 2009, 23:10 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven 21 nov 2008, 22:46
Messaggi: 699
per geometria del pixel mi riferisco al modo in cui il pc costruisce le linee e le forme geometriche, solo che nella geometria euclidea nonchè nella nostra esperienza quotidiana è evidente che per esempio non esistono triangoli equilateri rettangoli invece ne provate a disegnare col paint un 2 segmenti perpendicolari della stessa lunghezza e poi unirli con un altro segmento per i 2 estremi liberi vi renderete conto che i 3 segmenti sono formati dallo stesso numero di pixel

_________________
Ma cosa crede che noi cattolici siamo tutte pecorelle-signorsì come piacerebbe a qualche eminentissimo prelato? Ma non ha ricordato lei stesso che abbiamo per maestro uno che non amava il potere, meno che mai il potere religioso? (V. Mancuso)


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: modello grafico CEST
Messaggio da leggereInviato: lun 6 apr 2009, 9:18 
Citazione (glorfindel92)
per geometria del pixel mi riferisco al modo in cui il pc costruisce le linee e le forme geometriche, solo che nella geometria euclidea nonchè nella nostra esperienza quotidiana è evidente che per esempio non esistono triangoli equilateri rettangoli invece ne provate a disegnare col paint un 2 segmenti perpendicolari della stessa lunghezza e poi unirli con un altro segmento per i 2 estremi liberi vi renderete conto che i 3 segmenti sono formati dallo stesso numero di pixel


E quindi, cosa vuoi dire?
Che nella quantistica, come nell'esempio dei pixel, puoi ottenere fenomeni discreti mentre nella realtà ti imbatti nella linearità?
Era questo il tuo dubbio?


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: modello grafico CEST
Messaggio da leggereInviato: lun 6 apr 2009, 15:38 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven 21 nov 2008, 22:46
Messaggi: 699
si, analizzando logicamente le ipotesi di uno spazio quantistico si notano delle discrepanze con la nostra esperienza sia a livello macroscopico che microscopico(non ho mai sentito di particelle che si muovano in maniera diversa o riconducibile alla quantizzazione dello spazio, comunque sto preparando un immagine che rappresenti quello che dicevo sopra e anche una piu probabile soluzione

_________________
Ma cosa crede che noi cattolici siamo tutte pecorelle-signorsì come piacerebbe a qualche eminentissimo prelato? Ma non ha ricordato lei stesso che abbiamo per maestro uno che non amava il potere, meno che mai il potere religioso? (V. Mancuso)


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: modello grafico CEST
Messaggio da leggereInviato: lun 6 apr 2009, 16:14 
Citazione (glorfindel92)
si, analizzando logicamente le ipotesi di uno spazio quantistico si notano delle discrepanze con la nostra esperienza sia a livello macroscopico che microscopico(non ho mai sentito di particelle che si muovano in maniera diversa o riconducibile alla quantizzazione dello spazio, comunque sto preparando un immagine che rappresenti quello che dicevo sopra e anche una piu probabile soluzione


Che io sappia la quantistica si rifà alla logica delle possibilità, e quindi per i fenomeni con probabilità pari a 1 ecco che ti risulta il discreto anziché il continuo.
Nel caso delle particelle, quindi a livello microscopico, è in una data posizione in cui questa può esistere o non esistere, ma ciò non vuol dire che lo spazio come lo intendiamo sia discreto. Anzi.


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: modello grafico CEST
Messaggio da leggereInviato: lun 6 apr 2009, 21:19 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 19 nov 2008, 21:34
Messaggi: 1056
In pratica intendi questa realtà come di una realtà a cubetti in stile lego,dove + è particolareggiata la collocazione del singolo cubetto,+ elaborata è l'immagine nell'insieme?
Sai che c'avevo pensato anch'io anni fa e mi torna sempre a mente questo sistema ma solo x ipotesi mi chiedevo se davvero esistesse l'infinitamente piccolo oppure oltre il piccolo esistesse il nulla,dato che la mia idea di base è puramente MATERIALE e quindi TANGIBILE coi sensi "base",quindi mi chiedevo se l'idea di universo fosse fatto di una figura geometrica a lati rettilinei oppure fosse di forma sferica.

L'idea mia di universo è incasinata perchè se davvero l'universo fosse formato da un unico punto infinitesimamente piccolo e con una quantità di energia infinita,questa esplode e si direziona in ogni punto ipoteticamente possibile,quindi magari la forma è sferica...e se nell'istante stesso dell'esplosione,l'energia invece di espandersi a raggiera,si fosse espansa in una serie infinita di direzioni lineari?magari l'universo è davvero formato da cubetti....una specie di cocktail on the rocks in versione infinita....ed il nostro barman shaker di fiducia è un certo Mario meglio noto come DIO asd

_________________
L'ACQUA CHETA ROVINA I PONTI... OCCHIO A CHI VUOL ERIGERE CASTELLI DI CARTA.


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: modello grafico CEST
Messaggio da leggereInviato: lun 6 apr 2009, 22:40 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven 21 nov 2008, 22:46
Messaggi: 699
si in pratica, mi pare evidente che l'universo è completamente quantizzato senno che differenza c'è tra un segmento di 1m e uno di 2m? sarebbero entrambi un insieme infinito di punti, per dirla filosoficamente, avete presente i paradossi di zenone? potrebbero avverarsi solo se lo spazio non fosse quantizzato, visto che Achille(e non solo) attraversa lo stadio e supera la tartaruga allora lo spazio è quantizzato!

dopo questa conclusione passiamo ad analizzare come è quantizzato questo diamine di universo; è un insieme di cubetti di spigolo unitario?(lunghezza di planck?)come si muovono le particelle all'interno di questi cubi?e se lo spazio è quantizzato allora la sua dimensione non puo ne aumentare nè diminuire, quindi l'universo non è in continua espansione...
la conclusione piu probabile che mi è venuta in mente è che non è lo spazio in se per se ad essere quantizzato ma lo spostamento, ovvero una particella si muove per "salti" per multipli di una determinata lunghezza, cn queste premesse l'universo può assumere qualsiasi geometria(a mio parere determinata semplicemente dalla perturbazione dello spazio tempo operata dalle grandi masse )

_________________
Ma cosa crede che noi cattolici siamo tutte pecorelle-signorsì come piacerebbe a qualche eminentissimo prelato? Ma non ha ricordato lei stesso che abbiamo per maestro uno che non amava il potere, meno che mai il potere religioso? (V. Mancuso)


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: modello grafico CEST
Messaggio da leggereInviato: mar 7 apr 2009, 14:11 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 19 nov 2008, 21:34
Messaggi: 1056
L'ipotesi di un universo in costante cambiamento geometrico me lo propose Luciano facendomi vedere "Hypercube - Il Cubo 2" dove viene mostrato un tesseratto ovvero un cubo nel cubo(o ipercubo)dove una faccia del cubo interno si sposta all'esterno e s'ingrandisce mentre la faccia opposta del cubo + grande si rimpicciolisce formando la faccia del nuovo cubo interno come in questo filmato http://www.youtube.com/watch?v=5xN4DxdiFrs

_________________
L'ACQUA CHETA ROVINA I PONTI... OCCHIO A CHI VUOL ERIGERE CASTELLI DI CARTA.


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: modello grafico CEST
Messaggio da leggereInviato: ven 10 apr 2009, 9:17 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 26 nov 2008, 20:56
Messaggi: 889
Località: Cuneo
Citazione (glorfindel92)

da ciò si deduce che ogni componente equivale a una regione di spazio poligonale che si estende infinitamente lungo l'asse mancante, per cui per esempio Anima è libera di muoversi in ogni punto dell'asse temporale, e così mente con l'energia(possiamo forse tradurlo con la possibilità della mente di pensare a qlsiasi cosa?) ecc, ne consegue per logica però che è lo Spirito(mancante di spazio) a potersi muovere ovunque oltre il corpo(obee) cosa che contrasta con quanto detto fin'ora. da notare che l'intersezione tra le componenti, non puo che dare Corpo, ed è ipotizzabile che ogni stato mentale sia piu adatto a collegarsi con una propria componente...
aspetto vostri commenti

Semplicemente mente può pensare qualunque cosa...energia infinita... tra l'altro, se esista la realta virtuale, mente non può materializzare qualunque cosa?
Comunque Luciano qualche tempo fa mi ha fatto notare che mente è sempre attiva... se non fosse per il suo supporto (cervello) allora non si stancherebbe mai, qualunque tipo di pensiero abbia fatto! Mente è importantissimo, come diceva sopra, Anonimo.
Ma allora degli altri corpi... che diavolo ce ne facciamo? Il 90% delle persone usa solo corpo e mente coscientemente... però anche noi, che siamo un pò più evoluti, ci comportiamo come loro (a parte qualche episodio di manifestazione e percezione, della coscienza)...
quindi o non sappiamo usare spirito e anima... oppure li usiamo sempre ed è finito il loro utilizzo (però ignoriamo a cosa servano).

Per quanto le idee di glorfindel...
Se vado in oobe, vado con spirito, però è un controsenso... se io andassi con spirito magari vedrei tutto contemporaneamente, o comunque di più di quello che un occhio umano vede... forse perché passa i "dati2 a mente che li traduce poco per volta o soltanto una parte... Oppure decide di sintonizzarsi solo da un "canale" in cui spirito è locato...i canali possono essere "camera mia", "casa del vicino".
E la stessa cosa riguarda quando esci con anima... non sei anima in tutti i contenitori, ma soltanto nell'ultimo, in cui è appena uscito... però con mente puoi deciderti di sintonizzarti sul contenitore che vuoi...

aspetta un attimo che forse si capisce cosa è la Coscienza... la capacità di sintonizzarti sulle cose che vuoi

_________________
13/09/2009


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: modello grafico CEST
Messaggio da leggereInviato: ven 10 apr 2009, 11:15 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven 21 nov 2008, 22:46
Messaggi: 699
E=mc^2 quindi direi che l'ipotesi è plausibile asd

per quanto riguarda l'obee, spirito non potrebbe mai guardare tutto insieme, come anima non puo guardare in tutti i contenitori "passati" insieme ma solo uno alla volta senno si "impalla"

_________________
Ma cosa crede che noi cattolici siamo tutte pecorelle-signorsì come piacerebbe a qualche eminentissimo prelato? Ma non ha ricordato lei stesso che abbiamo per maestro uno che non amava il potere, meno che mai il potere religioso? (V. Mancuso)


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: modello grafico CEST
Messaggio da leggereInviato: ven 1 mag 2009, 14:12 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven 21 nov 2008, 22:46
Messaggi: 699
guardate che ho trovato quaternioni

direi che si avvicinano molto al sistema dei 3 assi +1

_________________
Ma cosa crede che noi cattolici siamo tutte pecorelle-signorsì come piacerebbe a qualche eminentissimo prelato? Ma non ha ricordato lei stesso che abbiamo per maestro uno che non amava il potere, meno che mai il potere religioso? (V. Mancuso)


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: modello grafico CEST
Messaggio da leggereInviato: mer 20 mag 2009, 17:29 
Incollo qui la risposta di Luciano, proventiente da http://conoscitestesso.ipself.it/forum/viewtopic.php?f=11&t=1711 e che è affine a questo topic.

Citazione (Luciano)
Citazione (Anonimo)
E' stata proprio questa riflessione che l'anno scorso mi fece capire che effettivamente Briah è il piano in cui vive quell'Anima descritta da Malanga.
Per logica si potrebbe pensare che la prima tappa di ogni processo è la creazione, ma non capivo perché quel mondo cabalistico fosse invece al secondo livello. Aldilà della corrispondenza con l'elemento acqua, che non a caso rappresenta l'emozione, ho sempre avuto l'intuizione che Briah rappresenti in un certo senso "il carburante", ovvero quell'energia utile a rendere viva un'idea, prima ancora di formarla che è compito del mondo yetziratico.
L'Anima descritta da C.Malanga, che fa un uso spasmodico dell'asse energetico (tra l'altro l'asse E sembra sia il secondo a manifestarsi), che rende attivo e vivo ciò che "tocca", sembra calzare a pennello con questo mondo.

Se è il secondo mondo ed è descritto in quel modo, è proprio perchè si tratta di Spirito-Fuoco-Energia: è chiato anche nella Cabala, oltre che nella SST. Non lo è, invece, se forzi e cambi le corrispondenze, come Emozione-Acqua, che non esiste e viene smentito sia archetipicamente sia etimologicamente sia esperienzialmente (centinaia di dialoghi con Anima in diversi corpi). Per chiarire meglio la cosa occorre procedere parallelamente anche con le altre 3 componenti, cosa che merita una discussione a parte. Intanto:

Anima - Aria - Coscienza
Spirito - Fuoco - Energia
(etere\materia oscura\energia sottile, energia densa, materia)
Mente - Acqua - Spazio
Corpo - Terra - Tempo


Anima - Acqua - Energia è completamente errato: hai deliberatamente mischiato Anima con Spirito e Mente, nonostante le evidenze cabalistiche ed olografiche indichino tutt'altro; tra l'altro, voglio vederti a rifare lo schema 4x4 delle componenti e degli assi, facendolo tornare come quello funzionante! Ti verrebbero i numeri tutti sballati, disordinati, un pò come il modello grafico che hai costruito. Tra l'altro, te lo dimostrerò anche con le conoscenza di base della Cabala che ho acquisito, e sulle sue basi c'è poco da interpretare, al contrario degli sviluppi vari, pieni di differenze e controversie, nati da svariati punti di vista. Anche perchè penso di aver capito perchè "sposti" Spirito e Mente.


Vedi, caro Luciano, come al solito ci stiamo incartando con le corrispondenze... e questo perché continuiamo a compiere l'errore madornale di considerare gli archetipi come strutturati e organizzati in termini assoluti (considerare erroneamente la forma coincidente al contenuto).
Allo stesso modo per cui il colore di un crash della batteria, per te, è magari rosso mentre per me è blu/bianco. Stiamo parlando di associazioni, corrispondenze, che in gran parte possono essere da noi condivise quanto condividiamo una larga fetta di DNA, eppure io e te come gli altri non siamo perfettamente identici.
Come il microcosmo non copia sé stesso in serie con uno stampo sempre identico, così anche il macrocosmo, la realtà percepita, è differente per ognuno di noi. Come in alto così in basso, dopotutto.

Tu dici che Briah=Fuoco=Spirito è chiaro nella Cabala come nella SST.
Devi sapere che in contesto cabalistico l'ordine più usato è Fuoco-Acqua-Aria-Terra che, in logica duale, si interpreta come Maschio-Femmina-Maschio-Femmina. L'emozione, come l'intuizione (non razionale), si pongono appunto in Briah, acqua, e da che mondo e mondo l'emozione è una prerogativa più femminile che maschile.
In Briah, oltretutto, non vi è ancora sviluppato il tempo poiché siamo ancora in un piano astratto (la triade superiore), cioé sopra l'Abisso cabalistico. Se non ricordo male, il tempo, Chronos, si associa a Saturno, ed anche alla Terra (ultimo dei quattro elementi).
Ti ricorda qualcosa? :)

Da quanto ho potuto studiare in questi ultimi mesi, ho potuto notare che tutto questo fraintendimento nasce principalmente da due specifiche considerazioni:

1) c'è chi pone l'idea di energia a monte di tutto e subito dopo la coscienza, cosicché Atziluth, il primo mondo, quello delle idee, verrà associato all'elemento Fuoco e quindi Spirito. In discesa Anima, Mente, Corpo;

2) come ha anche sottolineato un membro di questo forum, associare i quattro mondi cabalistici alla SST è molto rischioso, dato che nella SST hai un asse reale e tre virtuali paritetici (C -> E,S,T), mentre i mondi sono paritetici di per sé (Atz,Bri,Yetz,Ass). Altri studiosi, invece, considerano i primi tre mondi come reali, mentre il quarto virtuale (Fuoco,Acqua,Aria -> Terra).

C'è anche un altro fatto importante: l'associazione simbolica.
Come ben saprai ogni dottrina mistica ha un suo proprio sistema di corrispondenze simboliche, armonioso ed efficiente. Lo Zen ne ha uno, la cabala ebraica un altro, l'alchimia un altro ancora, l'ermetismo anche... e spesso e volentieri i simboli, come le corrispondenze, mutano.
Addirittura nella stessa cabala, secondo come e da chi viene usata, vi trovi delle corrispondenze differenti. Piccolo indizio: prova a vedere in che modo vengono associate le lettere ebraiche ai 22 sentieri dell'Albero, a seconda della scuola di pensiero... ne troverai delle belle.

Ma questo, almeno secondo me, non va considerato come un errore, anzi, è proprio la prerogativa naturale dei tre mondi dopo il primo (Aziluth), dove a seconda della struttura configurativa (ognuno di noi ne ha una propria) hai accostamenti e corrispondenze leggermente differenti. Per configurazione intendo quella animica (la "provenienza", o l'esperienza), mentale (la formazione) e anche corporea (DNA).
Se io e te siamo seduti uno di fronte all'altro, e stiamo provando la medesima emozione, non è detto che un dato archetipo risuoni allo stesso modo per entrambi. Così come per le ipnosi: benché vi sia una modalità esecutiva piuttosto specifica, non puoi registrare i comandi su cassetta e poi farli riascoltare a chicchessia per farli cadere in trance... falliresti miseramente. Ergo un risultato certo, tangibile, va ottenuto agendo con gli archetipi, ma usandoli nella giusta composizione dinamica a seconda di chi ti trovi davanti, della configurazione ambientale ed anche del tuo stato attuale.
Ricapitolando questo passaggio, è vero che può esiste un dato schema universale e assoluto, ma nei panni della Coscienza tutta. Tu invece, in quanto Luciano, sei anche un osservatore che condizioni la misurazione, e soprattutto sei immerso nella dualità micro/macro.

Nel contesto culturale-sociale, questa "configurazione" di cui parlo si traduce nel termine "paradigma".
Il paradigma, detto in modo un pò superficiale ma che comunque rende l'idea, è quella modalità per la quale un sistema di credenza ottiene i medesimi risultati rispetto ad un altro sistema completamente differente. Allo stesso modo per cui uno Sciamano messicano può liberarti un addotto ricomponendogli l'anima o combattendo gli spiriti, così come può farlo un'ipnosi in puro stile occidentale.
Come vedi, anche scalarmente, siamo sempre lì.

Quando prima ti dicevo che non bisogna confondere la forma con la sostanza, intendevo dire che un archetipo E'. Ciò che percepisci è solo una sua manifestazione, essendo la sua natura immateriale e non mentale. Li puoi intuire, li puoi percepire con una serie di emozioni, ma non puoi strutturarli gerarchicamente in assoluto, poiché a quei livelli non c'è né spazio (associazione) né tempo (ordinamento). E neanche l'energia, se vogliamo, dato che ogni archetipo può essere invertito di segno fornendo una manifestazione differente.
E' come dire che se hai tipo dieci archetipi, questi sono come i dieci segni numerici matematici (0..9), e stanno lì, senza alcuna associazione originaria. Immergendoli nei tre assi Energia, Spazio e Tempo, otterrai nell'ordine il segno, la quantità di cifre e l'ordine, e quindi qualsiasi numero esprimibile.

Inoltre, per farti meglio capire la differenza tra forma e sostanza, ti riporto un esempio di Pincherle: prendi un ago, che è uno strumento e scomponilo nelle sue funzioni elementari come si trattasse di veri e propri archetipi. Otterrai principalmente tre funzioni basilari: la punta (funzione penetrante), la cruna (funzione collegante - al filo), e pure il tronco (funzione associante per la punta e la cruna).
Ora, la percezione mentale ti fa intendere che la funzione principale dell'ago è la penetrazione, che è ciò che tu percepisci immediatamente in qualsiasi ago in vita tua. Ebbene, questo è l'errore che si compie quando si confonde la forma di questo oggetto con la sua funzione fondamentale... l'ago serve fondamentalmente per unire due lembi, quindi non è tanto la penetrazione, piuttosto la cruna che fa la differenza. Poiché se tu avessi un ago spuntato potresti ugualmente usarlo imprimendo maggiore energia, però se ti manca la cruna non potrai unire alcunché.
Quindi è giusto ciò che afferma Malanga, quando identifica gli archetipi come i tasselli atomici della Coscienza. La forma di questi viene soltanto dopo, in base a molteplici fattori.

Pensaci bene: cosa accade quando migliaia di addotti parlano di matrici, composizione molecolare del DNA etc.?
Sembrerebbe si tratti di uno schema assoluto, al di sopra di qualsiasi paradigma, e anch'io per molto tempo la pensavo così.
Ma questo solo se consideri la Mente come un elemento scisso dalle altre parti. Così se tutte le menti reinterpretano allo stesso modo, vuol dire che le cose stanno davvero in quel modo.
Mentre sappiamo benissimo che l'umano è un essere olistico, cioé che va considerato come un costrutto complesso di informazioni - quindi non più soltanto la mente razionale a sé stante, ma una mente che poggia sulle basi (già configurate) di altre componenti quali Anima, Spirito e Corpo - almeno secondo la SST.
In questo senso, come ho già spiegato più in alto, la percezione umana è data da un insieme di fattori e circostanze. Chiaramente per un buon 80/90% tale percezione è condivisa da tutti, dato che ci somigliamo per quella percentuale, ma nei piani alti - o per altre configurazioni (esseri di razze profondamente differenti) - non è detto sia per forza così.
Stiamo parlando di olografia, no?


Tornando in tema, e riagganciandomi al discorso principale delle associazioni con i quattro elementi, la mia non è soltanto una razionalizzazione ma anche un'intuizione, un sentire in quel dato modo.
Se per me l'emozione si accosta maggiormente all'idea del fiume in piena, nel quale sei immerso e travolto dalla sua enorme corrente, e ha sì un tragitto ben definito ma mutevole in base alla forza d'animo (emozione), non vedo per quale motivo debba sbagliare.
Vorrà solo dire che per me e te Aria e Acqua hanno connotazioni differenti, ovvero nell'esempio dell'Acqua io la associo ad un determinato archetipo e tu ad un altro.

E' questa, secondo me, la confusione di base che stiamo facendo.


Top
 
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 27 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  




Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010