Oggi è sab 18 ago 2018, 10:01

erocnA elled acinceT - tseT roloC dairT - enoizatulav-otuA id tseT




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 27 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: modello grafico CEST
Messaggio da leggereInviato: mer 20 mag 2009, 17:48 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven 21 nov 2008, 22:46
Messaggi: 827
quindi vuol dire che se io mi facessi un nuovo sistema di corrispondenze ad esempio elemnento/asse/componente avrei comunque ragione perchè è qlcosa di soggettivo?




_________________
Ma cosa crede che noi cattolici siamo tutte pecorelle-signorsì come piacerebbe a qualche eminentissimo prelato? Ma non ha ricordato lei stesso che abbiamo per maestro uno che non amava il potere, meno che mai il potere religioso? (V. Mancuso)


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: modello grafico CEST
Messaggio da leggereInviato: mer 20 mag 2009, 18:27 
davide ha scritto:
quindi vuol dire che se io mi facessi un nuovo sistema di corrispondenze ad esempio elemnento/asse/componente avrei comunque ragione perchè è qlcosa di soggettivo?


Certamente, ma tenendo ben presente che:
1) non devi mentire a te stesso, ovvero le corrispondenze che cerchi saranno sì soggettive, ma devono risuonare bene con te. Insomma, devi far perno sulla tua coscienza, in base a ciò che percepisci;
2) ogni volta che ti troverai a condividere esperienze con gli altri, dovrai ritradurre nei loro paradigmi. A volte è davvero incasinante...





Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: modello grafico CEST
Messaggio da leggereInviato: mer 20 mag 2009, 20:42 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven 21 nov 2008, 22:46
Messaggi: 827
io provo a fare una cosa piu complicata
componente-asse mancante-elemento associato all'asse
anima-tempo-acqua
spirito-spazio-terra
mente-energia-fuoco
corpo-coscienza-aria

ho pensato di associare gli elementi agli assi e non alle componenti quindi risulta che ogni componente è costituita da 3 assi/elementi ed è manchevole di uno
ho dato il tempo all'acqua perchè lo scorrere del tempo è come un fiume
lo spazio alla terra perchè è la manifestazione piu concreta dello spazio in cui ci muoviamo
il fuoco all'energia non credo abbia bisogno di spiegazione asd
e lo stesso per aria-coscienza
tutto rigorosamente In My Humble Opinion asd




_________________
Ma cosa crede che noi cattolici siamo tutte pecorelle-signorsì come piacerebbe a qualche eminentissimo prelato? Ma non ha ricordato lei stesso che abbiamo per maestro uno che non amava il potere, meno che mai il potere religioso? (V. Mancuso)


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: modello grafico CEST
Messaggio da leggereInviato: mer 20 mag 2009, 23:23 
Non connesso

Iscritto il: dom 26 apr 2009, 19:27
Messaggi: 83
In qualsiasi modello la spiegazione delle definizioni è importante: esempio il cest ha delle definizioni differenti su molte cose dalla cabala. Ergo alcune corrispondenze possono riferirsi a elementi diversi proprio perchè quello che intendi con Spirito, anima e coscienza è differente.
Ora però cosa intendi esattamente per coscienza? E' coscienza frutto della mente comunemente intesa, quindi illusione? Se si la tua corrispondenza corpo-aria è corretta purchè inverti spazio terra e mente-fuoco; tempo acqua-fluire è corretto in quanto il tempo illusorio: il modello è coerente. Se per coscienza vuoi indicare qualcosa di trascendente, di superiore è evidente che corpo-aria è errato come tutto il tuo modello.
Come dissi a Anonimo in una conversazione skype: non importa che sistema e modello si usi: purchè il modello abbia una sua coerenza per questo se nell'ipotesi di coscienza=illusione

tempo è illusione e quindi fluisce: acqua è corretto
spirito assume dunque in questo contesto un significato di infinito ecco che spazio=fuoco
mente è dunque una cosa terrene in quanto illusoria, quella che crea il mondo reale=terra
ecco che corpo=coscienza=aria in quanto la coscienza illusoria crea i corpi

Questo modello però ti dice che anima non è illusione con tutte le conseguenze del caso.
Ora se è in armonia con la tua definizione di anima il cerchio si è chiuso e il modello è coerente. Se non è la tua definizione di anima allora il modello non soddisfa le tue definizioni ed è errato o sono errate le definizioni di partenza.





Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: modello grafico CEST
Messaggio da leggereInviato: gio 21 mag 2009, 11:00 
Non connesso

Iscritto il: gio 21 mag 2009, 10:53
Messaggi: 1
Anonimo ha scritto:
La cosa davvero intuitiva è che effettuando una semplicissima triangolazione, vengono fuori tutte le componenti:

Immagine



E' uno schema molto intuitivo, bello! Mi ricorda una intervista a Malanga in cui diceva che in antichità, in base al triangolo che portavi in petto, sapevi bene chi eri e di quali componenti eri fatto. Mi sono sempre chiesto quali potessero essere questi simboli risultato di varie combinazioni di questi triangoli. Mi viene in mente solo la stella di David (corpo + spirito), ne conoscete altre?
Grazie





Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: modello grafico CEST
Messaggio da leggereInviato: mar 26 mag 2009, 20:21 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 4549
In attesa di partecipare per bene a questa discussione, riporto e commento brevemente un messaggio dalla sezione Off Topic. Riprenderò seriamente questa e altre discussioni, affrontando esaurientemente il tema (non mi sono dimenticato!).
Anonimo ha scritto:
(che poi, un giorno mi spiegherete dove *** vedete l'ordine di manifestazione, dato che l'ordine è soggetto al tempo e quest'ultimo secondo voi si sviluppa per ultimo [...]

Dalli col tempo. Come ti dicevo nell'altra discussione, esiste ordine CRONOlogico, TOPOlogico, etc: se vedi l'ordine temporale, è una cosa tua. Puoi mettere in ordine le cose in tanti modi diversi: energia, spazio e tempo, i pià palesi.
Togli tutte le cose virtuali, e tieni solo il "-logico". Ordiniamo per Coscienza, l'unico asse reale. Quindi, in ordine di manifestazione Coscienzale: Coscienza, Energia, Spazio, Tempo.
Anonimo ha scritto:
[...] - mi sembra quasi la diatriba su come bisogna mostrare gli assi 3D, alla fin fine come li ruoti li ruoti)

Quello è lo spazio, sono tutti assi spaziali, sono indistinguibili, non c'è un ordine, se non quello legato alla nostra percezione esistenziale dell'universo olografico: altezza, larghezza, profondità. Non è un paragone valido: nella SST parliamo di enti completamente diversi tra loro, a malapena accostabili fuori dalle formule matematiche (ad esempio, il discorso C e c che sarà obbligatorio fare in termini di comprensione della formula matematica).




_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")
_________________
Prima di scrivere sul Forum si consiglia di leggere il Regolamento
E' consigliata anche la lettura della Guida tecnica e del Glossario delle sigle


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: modello grafico CEST
Messaggio da leggereInviato: mer 27 mag 2009, 11:35 
Luciano ha scritto:
Dalli col tempo. Come ti dicevo nell'altra discussione, esiste ordine CRONOlogico, TOPOlogico, etc: se vedi l'ordine temporale, è una cosa tua. Puoi mettere in ordine le cose in tanti modi diversi: energia, spazio e tempo, i pià palesi.
Togli tutte le cose virtuali, e tieni solo il "-logico". Ordiniamo per Coscienza, l'unico asse reale. Quindi, in ordine di manifestazione Coscienzale: Coscienza, Energia, Spazio, Tempo.

Perfettamente d'accordo, l'ordine può essere anche spaziale ed energetico.
Ma se togliamo tutte le cose virtuali mantenendo il "-logico", come dici tu, rimane giusto un "attinente a..." (cronologico=chronos, tempo + logos, discorso => attinente al tempo).
Se ho inteso bene, e riprendimi se non è così, il tuo discorso si basa sul termine "logico", ovvero il modo per il quale la coscienza, in modo logico, si sviluppa.
"Logico", etimologicamente parlando, si accosta alle idee di "legare", "reggere", "ragionare", "amministrare" (sinonimo di "esprimere"). Sono comunque tutte connotazioni della ragione (etim. calcolare, misurare => conoscere), ed è proprio questo il chiodo che batto: si vuol cercare di rendere ragionevole (logico) un qualcosa che per sua natura non lo è (la Coscienza).
Ho preso come esempio l'ordine cronologico appunto per sottolineare questa apparente contraddizione, che da parte della SST viene comunque presa in esame. Difatti, sempre secondo la SST, la conoscenza nasce e si sviluppa proprio grazie agli assi virtuali, altrimenti ci sarebbe solo Coscienza. Ergo, è vero che gli assi S,T,E possiedono correlazioni e rapporti tra loro - e qui il discorso sull'ordine di manifestazione - ma questo solo se li osservi da loro punto di vista (virtuale); poiché da parte della Coscienza, non vi può essere alcun ordine dato che tutto è uguale a tutto, così come l'ordine e il disordine in Essa esistono come un'unica entità.
Potrei addirittura spingermi oltre, facendo presente che il binomio coscienza/conoscenza viene trattato dalla SST come una sorta di super partes, una causa prima che permette il passaggio da Coscienza a Conoscenza e viceversa (per conoscere devi dividerti, approdare al virtuale). Eppure, logicamente parlando, la conoscenza è già insita nella Coscienza dato che questa è "Tutto" - è un piacevole paradosso della SST.
Alla pari di affermare che Percezione e Manifestazione sono distinte e apparentemente opposte nel virtuale, mentre nel reale l'una coincide con l'altra.
Sembrano disquisizioni puramente linguistiche, me ne rendo conto, ma credo che debbano essere comunque affrontate.

Per gli altri partecipanti che sono all'oscuro di c e C, esprimo velocemente il discorso.
Tempo fa mi rivolsi a Luciano chiedendogli spiegazioni su un dubbio che mi assillava (sempre in tema di SST). Se la premessa si basava sulla Coscienza che è il Tutto (il reale), dalla quale si manifestavano i tre assi virtuali che dovevano essere intesi come una sorta di specchio percettivo per poter far esperienza della Coscienza stessa (passatemi la definizione sommaria), non capivo perché ad esempio Anima contenesse i tre assi C,E,S.
Detta più chiaramente, se C => E,S,T , e Anima = C,E,S , quel "C" in Anima sembra una ridondanza. Se dovessimo trattarlo matematicamente, diverrebbe Anima = E,S,T,E,S , che avrebbe poco senso.
Oltre al fatto che se E,S,T sono paritetici, mentre C è la loro fonte, quando invece si parla di Anima,Spirito,Mente,Corpo è come se si trattasse di ben quattro assi tutti tra loro paritetici (lo si nota anche nello schema di "triangolazione" che ho proposto in questo topic).

Al fine di risolvere velocemente la questione, io e Luciano abbiamo convenuto - con il dovuto senno del poi - di disinguere C da c, ovvero:
C => E,S,T
Anima = c,E,S
Spirito = c,E,T
Mente = c,S,T
In questo modo si distinguono C che è Coscienza (Tutto, reale etc.), da c che è l'idea di coscienza comunemente intesa (aver coscienza).


Aggiungo qualcosa di nuovo.
Se volessimo evitare lo strafalcione appena esposto, trattandolo come un'errata interpretazione dei principi teorici della SST, dovremmo riformulare nel modo seguente:
C => E,S,T
Anima = C -> E,S
Spirito = C -> E,T
Mente = C -> S,T
Fisico = E,S,T

Già qui tende maggiormente a quadrare. Difatti considerando ad esempio Anima, si evince che questa altro non è che l'espressione cosciente nell'energia e nello spazio, mentre il cosiddetto corpo fisico è solo apparenza, definito come un mero prodotto della virtualità (una sorta di effetto collaterale del virtuale).
In pratica ho appena evidenziato, in termini pseudo matematici, che soltanto Anima, Spirito e Mente possiedono una sorta di volontà cosciente.

Con quest'ultima analisi vorrei far capire che non prendo di mira la SST per il solo gusto di falsificarla, provo passione invece nel comprenderla mantenendo comunque una certa dose di logica razionale al fine di esprimere i dovuti dubbi (soprattutto nella comparazione con differenti paradigmi coscienziali).

Tornando in tema, se per ordine di manifestazione si intende ad esempio "l'espressione energetica nello spazio e quindi nel tempo", allora potrei concordare, dato che in questo caso ("...nello spazio...") si presuppone un particolare rapporto di chi fa su cosa, come si trattasse di insiemi uno contenuto nell'altro o, se vogliamo, un intimo rapporto di causa ed effetto - non di importanza, ma di espressione/percezione meccanica nel virtuale.

Ma anche qui, continuerò sempre a ricordarlo, si sta ragionando in termini virtuali e non reali (la ragione stessa è virtuale). Ergo, dal punto di vista coscienziale non vi sono ordini né schemi prefissi, ma pura esistenza - un cabalista direbbe: atziluth non è yetzirah.
Non ne faccio un discorso semplicistico del tipo tutto è possibile e quindi chi se ne frega della SST, non fraintendermi. L'intento, nelle mie parole, è quello di far capire che ciò che per te è uno schema assoluto, una legge ferrea, per me è soltanto abitudine (o se vogliamo, un mezzo utile a Mente).


Anonimo ha scritto:
[...] - mi sembra quasi la diatriba su come bisogna mostrare gli assi 3D, alla fin fine come li ruoti li ruoti)
Luciano ha scritto:
Quello è lo spazio, sono tutti assi spaziali, sono indistinguibili, non c'è un ordine, se non quello legato alla nostra percezione esistenziale dell'universo olografico: altezza, larghezza, profondità. Non è un paragone valido: nella SST parliamo di enti completamente diversi tra loro, a malapena accostabili fuori dalle formule matematiche...

Eppure Malanga stesso lo tratta come un paragone valido, sia quando usa le tre dita per mostrare la SST, sia nei suoi documenti quando contestualizza il tutto nell'ordine spaziale al fine di favorire la comprensione.
Se mi dici "sono tutti assi spaziali", ti rispondo: anche nella SST sono tutti assi coscienziali.
Se mi dici "sono indistinguibili, non c'è un ordine", ti rispondo: nello spazio l'ordine c'è, ogni asse ha uno specifico grado di rotazione rispetto agli altri. Li distingui eccome, così come distingui l'altezza di un edificio rispetto alla sua profondità. Allo stesso modo di x,y,z , che presuppone un ordine addirittura temporale nel contesto coscienziale (punto[esistenza,io sono,1D] -> retta[prima comparazione,coscienza di sé,lo specchio,2D, x] -> triangolo[percezione della dualità,della divisione virtuale,3D, y] -> piramide[percezione del tempo,del dinamismo, z]). Ti sei mai chiesto come mai l'asse della profondità succede intuitivamente sempre dopo gli altri due, e mai prima?
Nella SST gli enti virtuali E,S,T non sono completamente diversi tra loro, anzi, è proprio la medesima cosa (C) che si esprime in modo differente, dipende da che punto osservi la questione.

Il ragionamento è semplice: prendi ad esempio lo spazio, e fai collassare l'asse Z. Otterrai un'immagine bidimensionale, dove dovrai fare uno sforzo mentale per interpolare la profondità, poiché l'unica cosa che può darti veramente una mano è l'esperienza passata che hai fatto di quell'asse. Hai mai provato ad afferrare degli oggetti disposti su di un piano, vicini in termini di profondità, usando un occhio solo? (oggetti, ovviamente, disposti da qualcun altro).
Se provi quest'esperimento più volte, vedrai che prenderai coscienza del fatto che l'asse Z, la profondità, è sì simile agli altri due, ma profondamente differente. Un qualcosa di evanescente, di virtuale, che però fornisce alla realtà percepita un elemento qualitativamente importante.





Top
 
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 27 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2

erocnA elled acinceT - tseT roloC dairT - enoizatulav-otuA id tseT


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  




Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010