Oggi è mer 26 giu 2019, 14:18

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 28 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Anima e la nascita
Messaggio da leggereInviato: ven 10 apr 2009, 9:44 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 26 nov 2008, 20:56
Messaggi: 889
Località: Cuneo
Stamattina mi alzo presto per accendere il pc... nel frattempo faccio entrare il cane, che mi accoglie con feste, come tutti i nostri amici animali fanno quotidianamente.
Eppure non sa neanche chi sono, ma i cani "ti vogliono bene lo stesso" (in realtà secondo le teorie della psicologia, e della etologia, i cani non ti vogliono bene, ma ti riconoscono come capo branco alfa, o superiore).
Non sa neanche che mi interesso di queste cose spirituali, e mi viene in mente una cosa spiritosa (giuoco di parole)... cioè che se magari lo sapesse, mi "vorrebbe più bene", o mi vedrebbe sotto un'altra luce.
Però non lo capirà mai... perché un cane ha l'intelligenza di un bambino di due anni... è un peccato...
ma chi ha deciso che sarebbe dovuto essere un cane? Un ateo direbbe che è un semplice caso della chimica (fortuna), un cattolico direbbe che Dio ha deciso così per far star bene entrambi (il cane mica è triste, e io sto bene con lui)...
Ma io, che mi interesso a queste cose voglio sapere nel dettaglio... perché se la fortuna o il caso non esiste, allora chi ha deciso che fosse un cane? Magari avrebbe voluto essere un riccone, oppure anche soltanto un uomo.
Si forse mi sto facendo tante seghe mentali (non malefiche) perché il cane sta bene così, ma poi il mio pensiero è passato ad altri esempi.
C'è chi nasce non vedente, non udente, storpio, senza genitori, invalido, con un tumore grave...
chi ha deciso che loro nascessero così? Non è giusto che loro non si debbano godere ciò che il mondo dice a noi, perché loro "per sfortuna" (che non esiste) son nati così... che l'abbiano deciso loro? Questo lo capisco se a trent'anni ti viene un tumore (karma, magari mangiava male, magari inconsciamente vuole suicidarsi...)... ma a due anni perdere l'uso delle gambe non mi sembra una sua decisione... quindi lo reputo altamente ingiusto, se esistesse appunto Dio che ha deciso quello, però ora non la vedo più così (e non me ne rendevo nemmeno conto della cattiveria che ha fatto asd ).
E il discorso di sposta anche sull'avere Anima o meno... soprattutto quando si impara che l'Anima si lega soltanto se hai il dna giusto, non se hai dei meriti o meno (come insegnano le religioni)... esattamente come l'ottica atea dei problemi di prima "uno nasce invalido se NON ha il dna giusto", quindi anche lì, niente meriti ma soltanto... culo... quindi se io ho culo mi salvo nel 2012 altrimenti ciccia... anche se io son un mafioso con l'Anima.
E dato che io ho sempre avuto sempre un odio verso le ingiustizie, di qualunque tipo, sta cosa la ho notata subito... anche grazie ad altre due convinzioni che mi son rimaste impresse... cioè che l'ottica cristiana vede che le buone azioni portino a una ricompensa, (quindi se dobbiamo parlare di Anima, se io sono buono il dna si modifica, però non è applicabile, visto che il bene non esiste) e che in questo forum si insegna che tutto è possibile (cioè se vedo uno storpio li posso dire "con il TH posso guarirti", però con un senz'anima non gli posso modificare il dna, secondo quello che mi han detto... secondo me è possibile eccome).
Qualche giorno fa su "pomeriggio cinque" c'era l'intervista a jerry, il non vedente del grande fratello 9... ha detto una cosa che mi è rimasta impressa "a 8 anni ho cominciato a pensare che per me non era più possibile vedere... perciò da lì ho capito che non era importante ciò che sei, ma come lo fai [in questo caso il vivere]". In pratica anche se era non vedente doveva comportarsi come tale in tutte le possibilità... per fortuna che la seconda convinzione elencata sopra farebbe venire a me l'idea di guarirmi la cecità XD .
Ma ci avete capito qualcosa? Non so nemmeno cosa chiedere al forum... era soltanto che ero pieno di domande e non sapevo la risposta... ci credo, perché sono le domande che si pongono da millenni :ehm

_________________
13/09/2009


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: C'è qualcosa che non (mi) quadra
Messaggio da leggereInviato: ven 10 apr 2009, 11:12 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven 21 nov 2008, 22:46
Messaggi: 699
diciamo che a questa domanda è un po' difficile rispondere, ci si prova da millenni XD
comunque anche secondo me è possibile che l'anima si leghi a qualcuno in vita(modificando il DNA se è questo il problema) dopotutto quel DNA da quanto ho capito ce l'hanno infilato gli alieni, indi...

_________________
Ma cosa crede che noi cattolici siamo tutte pecorelle-signorsì come piacerebbe a qualche eminentissimo prelato? Ma non ha ricordato lei stesso che abbiamo per maestro uno che non amava il potere, meno che mai il potere religioso? (V. Mancuso)


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: C'è qualcosa che non (mi) quadra
Messaggio da leggereInviato: ven 10 apr 2009, 12:16 
Citazione (Sefanor)
Però non lo capirà mai... perché un cane ha l'intelligenza di un bambino di due anni... è un peccato...

E cosa dovrebbe capire?
Se mi potessi reincarnare preferirei un sasso, all'ombra di una piramide maya. Nè troppo caldo né troppo umido. A godermi il sole e l'ombra senza responsabilità... :woot

Citazione (Sefanor)
C'è chi nasce non vedente, non udente, storpio, senza genitori, invalido, con un tumore grave...
chi ha deciso che loro nascessero così? Non è giusto che loro non si debbano godere ciò che il mondo dice a noi, perché loro "per sfortuna" (che non esiste) son nati così... che l'abbiano deciso loro?

Credo che tu ne stia facendo una questione fin troppo morale. Stai osservando con il tuo occhio da essere umano occidentale, prova invece in una visione globale, universale.
Come hai sentito giustamente non è tanto questione del cosa... ma del come.
Indipendentemente dalla configurazione degli assi virtuali, è l'esperienza che conta, quella archetipica, non tanto la forma che assumi per farlo. Che tu sia un cieco, un cane, un riccone o una pianta ai bordi della statale.

Citazione (Sefanor)
E il discorso di sposta anche sull'avere Anima o meno... soprattutto quando si impara che l'Anima si lega soltanto se hai il dna giusto, non se hai dei meriti o meno (come insegnano le religioni)...

Queste religioni riescono a fare più casini che altro... meriti, colpe...
Cos'è Anima, se non un ulteriore mezzo con il quale la propria coscienza fa esperienza consapevole di sé?
Immagina di poter disporre di un senso aggiuntivo, cambierebbe così drasticamente la tua vita? Magari sì, magari no, non farà sicuramente la differenza perché si tratterà comunque di un canale percettivo in più, con il quale le tue esperienze saranno più profonde o più dettagliate.
Ecco, se dovessi fornire una definizione sommaria dell'anima, direi proprio che la sua funzione è quella di aumentare il grado di dettaglio emotivo delle esperienze di vita.
Ma anche senza, anche fossimo ciechi, riusciremmo comunque. Dopotutto ciò che ci è davvero caro è proprio la Coscienza, la consapevolezza di esistere.


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: C'è qualcosa che non (mi) quadra
Messaggio da leggereInviato: ven 10 apr 2009, 13:32 
Non connesso

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 9:13
Messaggi: 417
Sono d'accordo con Anonimo. :)


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: C'è qualcosa che non (mi) quadra
Messaggio da leggereInviato: mar 14 apr 2009, 18:43 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 13:06
Messaggi: 1229
Località: A n a r c h i A
si anche io quoto Anonimo appieno ma aggiungo anche che l'universo NON è mai stato antropocentrico nè la superspin theory potrebbe dimostrare il contrario quindi, se da un lato questo dimostra la totale inutilità delle varie ideologie (dal comunismo al fascimo al concretismo eccetra eccetra) dall'altro dimostra anche che qualunque sia la tua sorte, all'universo gliene può fregare meno che meno, anche perchè "universo" non è un'entità, non è una creatura, e soprattutto non è senziente nè autodeterminante.


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: C'è qualcosa che non (mi) quadra
Messaggio da leggereInviato: mar 28 apr 2009, 22:44 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 26 nov 2008, 20:56
Messaggi: 889
Località: Cuneo
In effetti mi son accorto di "aver pisciato fuori dal vaso" (espressione che una volta Anonimo mi aveva detto :P ).
Cioè il cane sta bene anche se non è intelligente quindi perché dovrei essere triste per lui? Tanto non lo sa di essere "stupido" :P
Però non posso dire di non provare tenerezza per chi, magari, è una donna musulmana, che magari viene picchiata in famiglia e SA' che esiste la libertà e la vuole raggiungere, anche se non l'ha mai provata. Ma questo centra con cosa ho detto io? Non ricordo asd

@jena: ecco in sostanza intendevo anche questo, che era una cosa che ho notato... purtroppo viene insegnato, nelle religioni, che se fai così prima o poi la giustizia divina ti ricompensa... come se l'universo pensasse a te.
Ma se un giorno gli alieni creano il dna giusto per supportare l'anima, allora l'anima si leva da tutti noi e va da loro, sbattendosene di chi è giusto e chi è no, è la natura, è fisica.
Un pò è deprimente :(

_________________
13/09/2009


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: C'è qualcosa che non (mi) quadra
Messaggio da leggereInviato: mar 28 apr 2009, 22:52 
Citazione (Sefanor)
purtroppo viene insegnato, nelle religioni, che se fai così prima o poi la giustizia divina ti ricompensa... come se l'universo pensasse a te.
Ma se un giorno gli alieni creano il dna giusto per supportare l'anima, allora l'anima si leva da tutti noi e va da loro, sbattendosene di chi è giusto e chi è no, è la natura, è fisica.

E' vero ciò che insegnano le religioni: la natura (il macrocosmo) accoglie le nostre "volontà".
Ti aiuta nell'ottenere il cibo più succulento e prelibato, tanto quanto aiutarti a trovare la giusta condizione per uccidere un uomo.
Pensaci un pò... se vivi lamentandoti otterrai un mare di sfiga. ;)
Esiste sì una giustizia, intesa come quell'armonia che bilancia le condizioni. Però ha ben poco a che vedere con la moralità umana.
E' questo il punto.

Se sia deprimente sinceramente non lo so, io lo trovo a dir poco geniale (l'inaspettato, no?).


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: C'è qualcosa che non (mi) quadra
Messaggio da leggereInviato: mer 6 mag 2009, 10:57 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun 13 apr 2009, 11:54
Messaggi: 110
Mmm sai che hai scritto esattamente quello che pensavo l'altro giorno guardando Dafne negli occhi (Dafne non è una donna musulmana... ma il mio cane... specifico, non si sa mai). Credo Sefanor che ti abbiano già risposto a sufficienza e tu abbia anche già altro materiale su cui farti seghe mentali :) come te, anch'io mi sono posta certe domande, e chiedi chiedi alla fine arrivi alla domanda scomoda e inquietante del "Perchè io sono io e non altro?".
In realtà presumo che il problema sia dato solo dal punto di vista obbligato che abbiamo, quello dell'individualizzazione occidentale (che si contrappone al senso comunitario orientale). Il dubbio è quello dell'ego che per vivere deve contrapporsi al resto del creato (esistenza per confronto, e non in quanto Ente). La caduta di cui parlano tante religioni è quello, è questa scissione a favore dell'Individuo. Ed è da questo punto di vista che si cercano sempre motivazioni per questo o quello, sul perchè Sempronio ha soldi e io no, su perchè mia nonna ha avuto il tumore e io no, su perchè io mi faccio tante seghe mentali e gli altri no, su perchè io ho un tema natale di cacca e altri ce l'hanno splendido... Perchè perchè perchè?... La risposta più logica che io ho trovato è stata: Perchè no? :)

Raphael scrive a proposito:

"La Coscienza ha una possibilità d’espressione assai piccola in un albero o in un animale. E’ la forma che impone una limitazione a questi stati di Coscienza. La realizzazione permette di rompere queste limitazioni, o strati che restringono la Coscienza e le impediscono di essere svelata in tutta la sua maestà. La Coscienza è dappertutto, fino al regno minerale. Nell’essere umano, essa ha sicuramente una più grande capacità d’espressione. In un Deva [2], cioè in un essere di livello superiore, essa si rivela attraverso Ananda-maya [3] e gode così di possibilità molto più estese."

Ti rimando all'articolo intero così riesci anche a contestualizzare

http://www.sviluppocoscienza.it/Raphael1.htm

Ciao

Irene

_________________
S'i fosse 'mperator, ben lo farei;
a tutti tagliarei lo capo a tondo.


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: C'è qualcosa che non (mi) quadra
Messaggio da leggereInviato: mer 6 mag 2009, 17:11 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 19:36
Messaggi: 28
ho letto solo ora questo topic e devo dire che ciò che ti chiedevi sefanor è ciò che mi sono chiesto anche io svariate volte...la risposta che mi sono dato è che alla fine chiunque è ciò che è perchè voleva esserlo...io ad esempio settimana prossima devo andare con la classe a fare un percorso, mi sembra, da ciechi...per una mattina proveremo ciò che significa essere ciechi, ecco per l'anima penso che una vita umana sia paragonabile a un giorno, e quindi non ci perde niente ad essere un bambino senza gambe o una donna povera per una vita, ci guadagna solamente esperienza...
ecco ciò che penso, spero si sia capito


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: C'è qualcosa che non (mi) quadra
Messaggio da leggereInviato: mer 6 mag 2009, 17:51 
Non connesso

Iscritto il: ven 21 nov 2008, 15:55
Messaggi: 269
Località: Atlantide
Credo che queste domande se le fanno tutti :) Penso sia normle chiederselo,io sono arrivata alla conclusione che non esiste una risposta vera per quesi tipi di domande.Bhè pr chi ha l'Anima una risposta può essere che è lei che si è scelta questa esperienza..ma per chi non ce l'ha?
Non solo dovuto all'attrazione..non credo che chi nasce malato se l'è attratto da solo
Secondo me si possono dare divrse risposte,diverse spiegazioni...saranno tutte mezze verità,non la verità vera e propria.


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: C'è qualcosa che non (mi) quadra
Messaggio da leggereInviato: mar 23 giu 2009, 9:08 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 26 nov 2008, 20:56
Messaggi: 889
Località: Cuneo
Wow, grazie, mi avete risposto in molti e pure bene!
@Anonimo: te lo dico io e te lo dicono tutti i bambini poveri o i bambini che nascono senza genitori, o che vengono picchiati da loro perché sfiga vuole che nascono là (oggi tema bambini xD). No, non è geniale... ora lo dico, ma magari dopo aver fatto le ricerche ti darò ragione.

@david_92: interessante il paragone... è vero, cosa vuoi che gliene frega di un giorno da cieco? Tra l'altro magari non se ne rende nemmeno conto... come se andassi da un microbo e gli dico "lo sai che fa schifo essere ciechi?" e lui dice"cosa vuol dire? Che voi vedete?". L'anima magari non sente la differenza...

@shabatu: l'articolo è bello... però secondo me i minerali non hanno coscienza... cioè io SPERO di sì ma CREDO di no...

@sowild:quello che dico anche io... scommetto che se arrivassi alla verità scoprirei che abbiamo deciso tutto noi... per questo ho fede del videogioco che ho creato (la mia vita)

_________________
13/09/2009


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: C'è qualcosa che non (mi) quadra
Messaggio da leggereInviato: mer 9 set 2009, 18:56 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 9 set 2009, 15:04
Messaggi: 153
Località: Roma
perche molti di voi reputano e dicono che il cane è meno intelligente di noi, che non ci riconosce, che non sa chi siamo, su quali basi si afferma cio ? su prove scientifiche ? di quali tipi ? solo basandoci su teorie ?

a mio parere gli animali sono tutti intelligenti quanto noi, hanno meno razionalita, e forse è solo questo che li differenzia da noi, ma credo che loro sappiano benissimo chi siamo noi e cosa facciamo....questa cosa di dire che il cane è l'animale in generale è piu stupido mi sa di presunzione da parte nostra verso un mondo che non conosciamo affatto e su cui noi facciamo tante supposizioni, e tentiamo di comprendere con i nostri macchinari e test quando nessuno ci da la garanzia che quello che scopriamo sia vero.


perche è nato cosi ? per caso forse per insegnarli qualcosa forse per scelta...chissa


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: C'è qualcosa che non (mi) quadra
Messaggio da leggereInviato: gio 10 set 2009, 10:51 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 19 nov 2008, 21:34
Messaggi: 1056
@GunJack...i cani,così come gli altri animali,sono PURO ISTINTO e non hanno piena coscienza del LIBERO ARBITRIO,cosa di cui noi bipedi glabri ne sappiamo qualcosa in merito(o almeno in parte)...oltretutto noi possiamo essere raziocinanti,cosa che agli animali manca,seppur non completamente....insomma:noi possiamo scegliere da che parte andare....gli animali hanno meno opportunità.
Con questo non dico che siano stupidi,anzi posso confermare che hanno cose che noi abbiamo perso o che abbiamo sviluppato poco o non sviluppato affatto come il rimanere in contatto con la natura e PERCEPIRLA...noi dobbiamo sforzarci x farlo,x loro è naturale essere in quella condizione.

Un mistico del secolo scorso disse che l'essere umano vuole a tutti i costi dimostrarsi superiore a tutte le altre creature andando contro natura e lottando contro di essa,non sapendo che così facendo in realtà esso perde le proprie radici e la propria battaglia....ma può decidere di cambiare ed andare CON la natura....ecco perchè se da una parte è + stupidi degli animali,dall'altra si può elevare,perchè gli animali conosco solo il gioco mentre l'essere umano può CELEBRARE la vita.

Noi abbiamo molto da imparare dagli animali e possiamo fare in modo di crescere assieme....tutto quì.

_________________
L'ACQUA CHETA ROVINA I PONTI... OCCHIO A CHI VUOL ERIGERE CASTELLI DI CARTA.


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: C'è qualcosa che non (mi) quadra
Messaggio da leggereInviato: sab 12 set 2009, 2:14 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 9 set 2009, 15:04
Messaggi: 153
Località: Roma
appunto ma da qui a dire che sono stupidi ne passa almeno secondo la terminologia delle parole :P


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: C'è qualcosa che non (mi) quadra
Messaggio da leggereInviato: sab 12 set 2009, 9:07 
Citazione (GunJack)
appunto ma da qui a dire che sono stupidi ne passa almeno secondo la terminologia delle parole :P

Non capisco tutta questa diatriba.
Stupido è opposto ad intelligente. Se alcuni animali vengono definiti stupidi, giustamente o ingiustamente che sia, è perché si sta dando al termine "intelligente" una connotazione particolare.
Ricordiamoci che esistono diversi significati di intelligenza, com'è vero che esistono molte intelligenze possibili. Se è di quella logica di cui parliamo (si pensi al famoso test di QI di Mensa, ad esempio), ovvero quella puramente razionale, allora non vedo alcun errore.


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: C'è qualcosa che non (mi) quadra
Messaggio da leggereInviato: sab 12 set 2009, 15:37 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 13:06
Messaggi: 1229
Località: A n a r c h i A
Citazione
noi bipedi glabri
sto morendo dal ridere... G ma che terminologia parasintattica stai usando?
comunque i cani non hanno le nostre forme di intelligenza come Anonimo ha spiegato tutto lì. A parte il fatto che si possono mangiare e sono buoni, tanti anni al cinese mi ha aperto mente e stomaco :pinch


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: C'è qualcosa che non (mi) quadra
Messaggio da leggereInviato: sab 12 set 2009, 16:17 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 9 set 2009, 15:04
Messaggi: 153
Località: Roma
bo io so solo che gli animali e parlo per esperienza personale non sono piu stupidi di noi sicuramente piu istintivi ma non mancano di intelligenza e nemmeno di razionalita...io capisco quello che volete dire pero non mi tornano i conti vedendo i comportamenti di molti animali in natura e ripeto anche per esperienza personale. hanno solo bisogno di piu tempo per imparare...


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: C'è qualcosa che non (mi) quadra
Messaggio da leggereInviato: sab 12 set 2009, 20:56 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 19 nov 2008, 21:34
Messaggi: 1056
@Jena...la frase non è mia ma l'ho ripresa a proposito di una discussione che nacque tra Platone e Diogene di Sinope,quando secondo Platone "l'essere umano altri non è che un bipede glabro" non descrivendo appieno ciò che era/è realmente....Diogene,assai arguto ed in contrasto col suo pensiero,prese una gallina,la spennò davanti a Platone e gli disse "Eccoti il tuo essere umano!" rofl

Solo che la mia immagine non è tanto diversa da quella di un volatile depennato,soprattutto conoscendo certe persone asd

@GunJack...gli animali non possono scegliere...noi sì...è quì la differenza.
Ciò non toglie le caratteristiche intrinseche nel loro essere che noi non abbiamo o abbiamo perduto,ma noi possiamo scegliere se ripristinare o riscoprire certe qualità...loro no.

_________________
L'ACQUA CHETA ROVINA I PONTI... OCCHIO A CHI VUOL ERIGERE CASTELLI DI CARTA.


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: C'è qualcosa che non (mi) quadra
Messaggio da leggereInviato: dom 13 set 2009, 0:31 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 9 set 2009, 15:04
Messaggi: 153
Località: Roma
io sono di coccio e prima di arrivare a trovare il punto, ci vuole un po quindi abbiate pazienza :P

perche dite che gli animali non possono scegliere? e perche non possono riscoprire delle qualita ?

secondo me gli animali hanno molta piu scelta di noi, loro si sottomettono per convenienza, per indole forse perche ormai sono secoli che li sottomettiamo, ma possono scegliere anche se piccole scelte, e da questo lato è anche ingiusto, ma noi non siamo piu liberi di scegliere, possiamo scegliere se lavorare o no ? si possiamo ma con quali conseguenze? possiamo scegliere tante cose ma con conseguenze degenerative nei nostri confronti e spesso anche di chi ci circonda o a cui vogliamo bene.

Quindi chi è meno intelligente l'animale, sottomesso che sceglie di sottomettersi e che noi crediamo non abbia il libero arbitrio, o noi che crediamo di non essere sottomessi, crediamo di fare scelte secondo il nostro libero arbitrio e invece praticamente siamo a 90 con i pantaloni calati in una soceta che ti fa fare delle scelte che portano a quello che vogliono loro ?

Gli animali secondo me non possono riscoprire le loro qualita perche le sfruttano al massimo quelle che possiedono e difficilmente ne perdono l'uso...siamo noi che stranamente siamo caduti nel disuso delle nostre qualita, e sempre tutto questo grazie alla civilta che abbiamo formato noi stessi.


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: C'è qualcosa che non (mi) quadra
Messaggio da leggereInviato: dom 13 set 2009, 2:59 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 19 nov 2008, 21:34
Messaggi: 1056
Non è esattamente come dici te,seppure capisco dove vuoi arrivare:
Konrad Lorenz,il padre dell'etologia moderna,diceva che gli animali si muovono prettamente per istinto ma ciò non togli che possano scegliere anche in base alle esperienze prettamente personali ma difficilmente,salvo alcuni casi particolari,possono decidere in base alle esperienze dei propri simili.

Noi siamo diversi da loro perchè affrontiamo un problema decidendo in base ad i rischi altrui oppure possiamo intraprendere lo stesso delle decisioni rischiose pur sapendo ciò che ne comporta,il che alle volte ci porta al livello degli animali se non addirittura più in basso.

Che cosa distingue all'effettivo un essere umano da un animale?
La maggior parte degli animali vive per il cibo,per avere una prole e quindi avere una sicurezza della propria specie e per il gioco...non fanno altro nella vita...noi siamo simili in questo ma la varietà della nostra specie non ha eguali in natura.
Noi possiamo decidere se avere figli o no,noi possiamo decidere se mangiare o no,noi possiamo decidere se giocare o no...nel mondo animale noi siamo ad un livello evolutivo più alto ma proprio per questo motivo,dobbiamo comprendere ciò che ci circonda e soprattutto noi stessi.

Gli animali si muovono per istinto e la base della sopravvivenza è la paura e la lotta...noi possiamo decidere ed avere quindi consapevolezza di dissipare la paura e non combattere,perchè non ce n'è bisogno.
Se un animale si sottomette a noi è perchè ha paura e sà che potrebbe morire se prova a ribellarsi...questa è una scelta dettata dall'istinto di conservazione...accade anche a noi ma approcciamo diversamente all'evento.
Per l'essere umano l'amore può essere un optional oppure può amare in maniera incondizionata...per il mondo animale è una dote rara amare qualsiasi cosa incondizionatamente.
Allora,mi chiederete,per quale motivo si vede spesso che delle specie animali allattino ed allevino altre specie diverse?non è amore incondizionato?NO,non lo è...è puro istinto...vi è amore ma è basato sull'istinto e non sulla scelta effettiva basata sulla consapevolezza.

Io non vorrei essere un animale ma ciò non toglie che invidio l'agilità di un gatto,l'olfatto di un cane,l'udito di un pipistrello,il 6° senso di uno squalo(NdA,negli squali esistono delle celle gelatinose poste sul muso che permette loro di captare le cariche bioelettriche rilasciate dagli altri organismi...quindi è un SENSO a tutti gli effetti)ecc ecc,ma la cosa che davvero fà la differenza è ciò che ho già scrittto precedentemente:
gli animali GIOCANO,noi possiamo CELEBRARE il gioco...il che ci pone davvero ad un livello più alto e ci fà comprendere come davvero possiamo amare incondizionatamente qualsiasi cosa.

_________________
L'ACQUA CHETA ROVINA I PONTI... OCCHIO A CHI VUOL ERIGERE CASTELLI DI CARTA.


Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 28 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  




Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010