Oggi è gio 18 lug 2019, 9:16

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 
Autore Messaggio
Messaggio da leggereInviato: gio 24 dic 2009, 15:57 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Sefanor
Secondo me il risveglio di coscienza è reversibile, ma tutti a dire che è irreversibile, invece io ho sempre detto il contrario asd

Eddy
Infatti!!! Grande Sef :P ...però ora spero che sia reversibile anche il processo inverso ;)

Luciano
Se ci fate attentamente caso, non potrete mai perdere coscienza di una cosa. Potete dimenticarvi, confondervi... ma non perderne coscienza. L'involuzione non esiste per noi che viviamo l'asse del tempo in una sola direzione

Eddy
No, non la perdiamo ma possiamo cambiarla in peggio, cambiare il modo di vederla insomma, la nostra mappa...

Luciano
Esatto: cambiare sì, perdere no. E anche il cambio è un'ulteriore presa di coscienza di un altro punto di vista. Si va sempre avanti

Eddy
Ma può essere in peggio, cioè è come un tornare indietro, sui propri passi o comunque a livelli "inferiori".. meno coscienti

Luciano
Il peggio è relativo ad una certa situazione, ma è sempre un punto di vista aggiuntivo. E dato che il precedente non si cancella ma si mette solo da parte, questo si aggiunge e quindi fornisce un quadro più completo, quindi c'è più coscienza persona, e non meno. Che poi si scelga di usarla tutta o no, è un'altra questione (libero arbitrio). In sostanza, il "livello inferiore", l'involuzione tanto predicata dagli gnostici, alla fine non può esistere con la nostra direzione sull'asse del tempo

Eddy
più che essere messo da parte, può essere proprio dimenticato o sovrascritto...

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: gio 24 dic 2009, 15:59 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Beh, ad oggi con l'ipnosi è stato dimostrato che nulla può essere cancellato e quindi dimenticato o sovrascritto nella propria coscienza personale, in quanto reale. Nell'universo invece, quasi paradossalmente, a quanto pare si può, proprio perché è virtuale.

E' tutta esperienza che aumenta, che la si scelga di tenera a mente, e quindi di usufruirne, o meno.

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: gio 24 dic 2009, 16:33 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:23
Messaggi: 591
Località: Torino
Ma come ho detto, dimenticarla o oscurarla è un po' come sovrascriverla, che lo si scelga o che lo si faccia inconsiamente.
E' vero, resta sicuramente scritta da qualche parte, ma se non la si va a leggere e non la si usa..
A livello pratico è come se si fosse tornati indietro, come se si fosse perso quel pezzetto, certo con la possibilità di recuperarlo...

_________________
È difficile vedere un gatto nero in una stanza buia, specialmente quando il gatto non c'è.
(Proverbio cinese)


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: sab 26 dic 2009, 0:15 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 26 nov 2008, 20:56
Messaggi: 889
Località: Cuneo
Ha ragione Luke. Ovviamente me ne son accorto adesso :P
Mi son reso conto che effettivamente non avevo mai preso coscienza di certe cose, e dopo che succede non puoi tornare indietro dimenticandola completamente. Però, nel caso di un acquisizione sconveniente, puoi per esempio prendere coscienza della sua controparte o di un'altra cosa "positiva" e quindi poter discernere finalmente ciò che è più conveniente per te, separando e quindi "eliminando" l'interferenza data dal pensiero negativo. Un processo semplicissimo per "tornare indietro", guadagnando esperienza.
Ecco perché i moralisti alle esperienze negative danno sempre un valore: perché è sempre esperienza! :lol
Anche se poi, matematicamente parlando, si potrebbe avere acquisizione di coscienza soltanto di cose positive, avvantaggiando quindi l'essere cosciente (anche se a discapito della coscienza totale, perché progredisce in fretta se tutti hanno esperienza)... in poche parole preferisco avere c... nella vita XD

_________________
13/09/2009


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: sab 26 dic 2009, 23:10 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 19 nov 2008, 21:34
Messaggi: 1056
Stando a quello che ho provato personalmente,quello che ho letto e quello che ho appreso parlando con altre persone,il singolo soggetto può perdere consapevolezza di una cosa ma l'informazione persiste(inconscio...soggettivo,inizialmente,ma collettivo se una cosa viene "assorbita" della TOTALITA').
Nel momento stesso in cui avviene il RISVEGLIO,o statò di "buddità",il processo della consapevolezza diventa IRREVERSIBILE e cresce all'infinito,ma prima di quello stato il soggetto può facilmente ricadere in basso.
Faccio un esempio per farmi capire meglio:
attraverso uno stato di meditazione(con l'accezione orientale del termine,ovvero lo stato della NON MENTE)o della comprensione tramite esperienza di un evento,un soggetto acquista maggiore consapevolezza della quantità di energia a sua disposizione ergo apprenderà e comprenderà sempre di più...ma quando un soggetto ottunde la propria persona con cose come il sesso sfrenato ma soprattutto l'alcol e le sostanze stupefacenti(quale che sia la loro "potenza" chimica d'azione),abbassa il proprio livello di consapevolezza.

In pratica si getta facilmente alle ortiche un tipo di lavoro/ricerca che ha impiegato molto per essere sviluppato.

_________________
L'ACQUA CHETA ROVINA I PONTI... OCCHIO A CHI VUOL ERIGERE CASTELLI DI CARTA.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: dom 3 gen 2010, 19:22 
Non connesso

Iscritto il: ven 23 ott 2009, 23:42
Messaggi: 7
Riguardo ad una perdita di coscienza vera e propria, ovvero una "involuzione" dell'essere umano, si può parlare solo fino a quando, in taoria, queste caratteristiche apportate da una esperienza, non diventino parte integrante di noi.
Quando queste nozioni si sono finalmente "cristallizate" in noi, possiamo parlare di un punto di non ritorno.

_________________
L'uomo puo' nascere, ma per nascere deve prima morire, e per morire deve prima svegliarsi.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: lun 11 gen 2010, 6:29 
Non so, ma mi resta alquanto difficile immaginare una situazione in cui si possa davvero capire che si è persa coscienza.
Occorrerebbe un sistema di riferimento a monte, altrimenti è come ipotizzare di poter capire che ci si è dimenticati di una cosa, semplicemente sapendo di non conoscerla. :queenie

Il sistema di riferimento è basato su di un ulteriore osservatore? (l'ipnologo, nell'esempio di Luciano)
Bisognerebbe assolutamente confermare quanto segue:
1) qualsiasi ricordo temporale può essere tirato fuori per via ipnotica;
2) l'ipnologo è a conoscenza di tutte le esperienze dell'ipnotizzato (coscienza condivisa).

Se Luciano mi ipnotizzasse, e mi chiedesse di raccontare una mia esperienza compiuta 25 anni fa, e tale esperienza non avesse alcun testimone oltre me, sarebbe da ritenersi un ricordo oggettivamente valido? Se invece riguardasse una presunta perdita coscienziale, e quindi fosse autocostruito?

Inoltre non mi risulta che percorriamo la linea del tempo dal passato verso il futuro, almeno giusto per quanto riguarda la razionalità (vedasi analisi sperimentale ipnotica riferita ad Anima)


Top
 
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  




Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010