Oggi è mer 27 mar 2019, 3:10

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 20 messaggi ] 
Autore Messaggio
Messaggio da leggereInviato: dom 10 ago 2008, 16:12 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Il simile attrae il simile?
Tu non credi nella legge dell'attrazione. E' vero?

Scienza e conoscenza - Fred Alan Wolf - 9-9-2008


Alcune domande e risposte sulla legge dell'attrazione rivolte a Fred Alan Wolf, detto anche il Dr. Quantum, attraverso il suo sito: http://www.fredalanwolf.com. Scienza e Conoscenza l'ha intervistato di nuovo per il prossimo numero.

image

Domanda:
Appari nel film The Secret. Le ricerche che ho fatto mi suggeriscono che tu non credi nella legge dell'attrazione (LDA). E' vero?

Risposta:
Non proprio. Lascia che ti dia la mia risposta riguardo al film The Secret e la LDA di cui parla. Davvero cose simili si attraggono a vicenda? Di fatto nella fisica quantistica si evince che il simile non attrae il simile e se ci fai caso nel film non mi sono soffermato su questo punto. Cariche simili si respingono a vicenda (+respinge+ e -respinge -) e cariche dissimili si attraggono (+attrae-). La metafora migliore potrebbe essere invece la risonanza, due cose che vibrano insieme hanno maggiore energia rispetto a due che vibrano fuori fase e in tal caso non hanno energia. Quando sei attratto da un'altra persona è come se tu e l'altro foste, in un certo senso, vibranti in fase ed ognuno di voi è energizzato di più della semplice somma della vostra energia separata - è 4 volte l'energia di ogni individuo. Con 3 persone sale a 9 volte e così via.

Quindi quando ad un concerto grandi folle oscillano (to rock) insieme è perché i presenti sono gli uni enormemente energizzati dagli altri, che si trovano in un simile stato mentale. Così il concerto rock si eleva, come pure il sentimento in chiesa alla domenica e così via. La stessa cosa funziona nel Corpo dei Marines o in una nazione che va alla guerra o in movimento fascista o razzista. Quindi se usi la metafora senza pensare puoi accorgerti che essendo un santo(+) attrarrai un sacco di peccatori (-).

Penso che i Rolling Stones l'anno detto bene:

Che cosa ti confonde?
E' solo la natura del mio gioco
Così come ogni poliziotto è un criminale
E tutti i peccatori santi
Le teste sono code
Chiamami pure Lucifero
Perché ho bisogno di un monito
Così se m'incontri abbi della cortesia,
della simpatia e del gusto


Domanda:
Per quanto riguarda la legge dell'attrazione(LDA) di cui si parla nel film The Secret - se ci alziamo ad un frequenza che ci fa sentire felici (attraverso pensieri felici) - questa frequenza felice poi attrae cose che ci rendono felici soprattutto se le visualizziamo mentre siamo in quella frequenza?

Risposta:
Attrarremo altri che sono sulla nostra lunghezza d'onda e respingeremo chi non lo è. Quindi sii attenta a che cosa porti nel mondo. Se giochi una carta falsa, attrarrai quelle persone che pensano e sentono allo stesso modo. Cammina come parli. Sii onesta. Di la verità al meglio che la conosci.


Domanda:
Tu credi che abbiamo un Essere più Alto che vive nello stato di nirvana(essendo il nirvana il nostro stato naturale) e che ha deciso di farsi avanti nella realtà di questo spazio-tempo quale modo per sperimentare il contrasto attraverso lo sforzo, al fine di capire la nostra natura divina?

Risposta:
Tu sei l'Essere. Dunque, ora rispondi alla domanda!


Domanda:
Tu credi che siamo autorizzati e per questo destinati a ricevere tutto ciò che vogliamo semplicemente credendo in ciò e stando in quella stessa frequenza?

Risposta:
Non ci sono altri che ci autorizzano a. Siamo qui per imparare, condividere e amarci gli uni con gli altri. Dal momento che crei il tuo mondo scegli di essere autorizzato a fare qualsiasi cosa decidi di fare.


Fred Alan Wolf, soprannominato Dottor Quanto, è la star del film e libro "What the Bleep do we know" nonchè del film e libro "The secret" (entrambi pubblicati in Italia da Macro Edizioni). Oltre ad essere un fisico e uno scrittore, ha insegnato in numerose università in diversi Stati del mondo. La sua passione e il suo impegno nell’ambito della fisica quantistica e gli studi sulla coscienza emergono dalle sue numerose pubblicazioni scientifiche, molto popolari negli USA. Ha scritto dodici libri, fra cui Taking the Quantum Leap, vincitore del National Book Award. Ha avuto la fortuna di incontrare, durante la sua vita, grandi scienziati come Bohm, Feynman e Heisenberg.
Attualmente il Dr. Wolf continua a scrivere e a tenere conferenze in tutto il mondo e a occuparsi dell’appassionante ricerca sul rapporto fra fisica e coscienza.


CITAZIONE
La metafora migliore potrebbe essere invece la risonanza, due cose che vibrano insieme hanno maggiore energia rispetto a due che vibrano fuori fase e in tal caso non hanno energia.

In poche parole, quello che ho sempre detto a proposito di The Secret: incompleto, perchè manca del concetto di Risonanza. La Risonanza è attrarre + andare verso. La legge di attrazione è solo metà della storia. La Risonanza è il concetto completo, che permette di raggiungere l'Armonia (Equilibrio, Tao), ovvero la miglior Risonanza possibile.

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: lun 18 ago 2008, 12:25 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 19 nov 2008, 21:34
Messaggi: 1056
Infatti mi sembrava strano che un polo negativo o positivo ne attirasse un altro uguale....stando al magnetismo,essi si respingono....ecco cosa mancava:la RISONANZA.
Ed ecco perchè quando si è in gruppo con un unico pensiero esso viene ampliato x moltiplicazione e non x somma.

E' ganzo questo Fred Alan Wolf....dice delle cose interessanti anche nel suo libro "Lo Yoga della Mente e il Viaggio nel Tempo" dove ripete + volte il concetto di immaginazione e risonanza.

_________________
L'ACQUA CHETA ROVINA I PONTI... OCCHIO A CHI VUOL ERIGERE CASTELLI DI CARTA.


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Come creo la mia realtà
Messaggio da leggereInviato: lun 2 feb 2009, 10:48 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Come creo la mia realtà
La pratica della legge d'attrazione
http://www.scienzaeconoscenza.it/articolo.php?id=22167 (di Alessio Pomaro, 5-11-2008)


(!empty($user->lang['IMAGE'])) ? $user->lang['IMAGE'] : ucwords(strtolower(str_replace('_', ' ', 'IMAGE')))
Se sei arrivato/a a leggere questo report, ti sarà capitato di sentir parlare di Legge di attrazione, soprattutto da quando è stato pubblicato anche in Italia il libro The Secret di Rhonda Byrne.

Ma che cos'è la Legge di attrazione?
Se vogliamo enunciarla in parole semplici, o meglio, utilizzando quelle di Aaron Potts, possiamo dire che “simile attrae simile”. I pensieri sui quali ti focalizzi maggiormente si materializzano nella tua vita.
Su The Secret vengono pronunciate alcune frasi molto d'effetto per descrivere la Legge di attrazione; ne riporto alcune in seguito.

“I tuoi pensieri attuali creano la tua vita futura. Quello a cui pensi maggiormente o su cui ti concentri di più, si manifesterà come parte della tua vita.
I tuoi pensieri diventano cose.”
“E' impossibile sentirsi bene e nello stesso tempo avere pensieri negativi. Se ti senti bene è perché in questo momento i tuoi pensieri sono buoni.
Vedi, puoi avere tutto ciò che vuoi nella vita, non ci sono limiti. Ma a una condizione: devi sentirti bene.
… Se ti senti bene crei un futuro in linea con i tuoi desideri.
La legge di attrazione è all'opera in ogni secondo della tua giornata.Tutto quello che pensiamo e sentiamo crea il nostro futuro.”

Leggendo le parole che vengono utilizzate sembra tutto molto semplice: penso di godere di ottima salute ed essere ricco, e per magia tutto ciò si materializza davanti ai miei occhi?
Non è esattamente così semplice, come ognuno può osservare dalla propria esperienza. Non lo è, fondamentalmente, perché anche se sviluppiamo un'intenzione, dentro di noi, probabilmente inconsciamente, non la riteniamo possibile.

A questo proposito desidererei “estrarre dal cilindro” una curiosità. Molti anni fa, con le conoscenze mediche che esistevano, si credeva che non fosse fisicamente possibile scendere sotto determinati tempi nelle gare di atletica. Ad una edizione dei giochi olimpici, un atleta smentì quella credenza battendo il record tra lo stupore generale.
L'edizione successiva delle olimpiadi la maggior parte degli atleti scese sotto i “tempi impossibili” dettati dalla scienza di quel periodo.

Cosa significa?
Significa che gli atleti non migliorarono le proprie prestazioni perché lo ritenevano impossibile!

Questo breve racconto ci insegna che spesso i limiti sono dentro di noi.
Sto scrivendo questo report perché voglio raccontarTi la mia esperienza di vita, fino a questo momento, relativamente alla Legge di attrazione.

Ho iniziato ad approfondire l'argomento dopo aver visto i DVD What the Bleep do we Know!? e The Secret. Nel primo non vi sono riferimenti al termine “Legge di attrazione”, ma il concetto viene espresso in maniera molto efficace.
Interpreto metaforicamente la visione di tali film-documentario come la spinta che ha aperto delle porte che fino a quel momento, con il cammino, con l'esperienza acquisita, erano soltanto socchiuse.

Joe Dispenza, in What the bleep do we know!? dice:
“Alla mattina mi sveglio e creo coscientemente la mia giornata così come mi serve. Certo, alcune volte la mia mente esamina tutte le cose di cui ho bisogno e ci vuole un po' di tempo perché riesca a creare intenzionalmente la mia giornata. Però questo è l'assunto. Quando creo la mia giornata accadono delle piccole cose dal nulla che sono inspiegabili e che sono il risultato della mia creazione. E più accade, più consolido nel cervello una rete neuronale che accetta che ciò sia possibile dandomi la forza e l'incentivo per insistere anche il giorno successivo”.

Dopo aver letto queste parole decisi di provare: “da oggi desidero creare intenzionalmente la mia giornata!”.

In quel particolare momento della mia esistenza avevo recentemente perso il sopracciglio destro, probabilmente a causa dello stress al quale ero sottoposto.
Avevo accettato quello stato, ma decisi di iniziare a sperimentare l'attrazione proprio da quel particolare: “vediamo se funziona”, pensai.
Da quel giorno, ogni mattina, appena alzato, iniziai a ripetere le frasi: “voglio che ricresca il sopracciglio destro!” e “voglio che torni ad essere identico al sopracciglio sinistro!” con molta convinzione e determinazione immaginando che il sopracciglio sarebbe tornato: ero sicuro che avrebbe funzionato.

Giorno dopo giorno, iniziò a spuntare qualche “novità” dalla pelle ed ecco il primo pelo timido ed isolato.
Raggiunsi la consapevolezza che qualcosa stava cambiando: era proprio lì davanti a me, la potevo vedere, la potevo toccare con mano. La determinazione aumentò fino a divenire certezza quando i risultati erano così evidenti da non essere smentiti.

Ero certo che avrei ottenuto il risultato che volevo; lo stavo attirando a me giorno dopo giorno vincendo le contro-intenzioni.
Continuai ogni mattina a pronunciare il mio “mantra” e a visualizzare per scatenare l'attrazione, per plasmare con i pensieri la mia realtà.
Il sopracciglio tornò ad essere, ed è tuttora rigoglioso e perfettamente identico a quello sinistro come chiedevo nelle mie frasi rafforzatrici dell'intenzione e come visualizzavo mentalmente.

Dopo aver ottenuto il risultato appena descritto divenni consapevole di essere a conoscenza di un “potere” veramente enorme, tanto che decisi di continuare a svilupparlo mediante acquisizione di informazioni e a sperimentarlo in nuove soluzioni.
Lessi libri e-book; frequentai corsi e seminari, cercando di assorbire il maggior numero di concetti possibile.
Il progetto "la mente mente"(vedi nota a piè pagina) nacque proprio in questa fase, da questa ricerca esageratamente motivata.

Nuovi strumenti tecnici, che descrivo in seguito, si aggiunsero alle frasi descritte precedentemente.

Centratura
La meditazione Vipassana, la quale è stata una tappa importante nel mio cammino, inizia con una fase denominata “anapana” che consiste nell'osservazione del proprio respiro senza forzature e senza giudizio: osservazione del respiro “così com'è”.
Tale fase è necessaria per fissare l'attenzione nel “qui e ora”, nel momento presente.
La nostra mente (e possiamo sperimentarlo osservando quello che pensiamo durante la giornata) tende a navigare nel passato (quindi penso a quello che ho fatto) o nel futuro (penso a quello che dovrò fare) e a non rimanere mai nel presente, che è l'unico tempo reale. E' nel presente che dobbiamo vivere: ciò che è passato è irrevocabilmente finito; ciò che è futuro non si può raggiungere, fino a che non diventa presente. Ricordare il passato e pensare al futuro serve solo nella misura in cui ci aiuta a vivere il presente.
La meditazione Vipassana considera il respiro come il punto di contatto con il momento presente.

La tecnica che ho appena descritto e che ho denominato “centratura” è utile per calmare la mente, per farla rimanere nel momento presente.
Iniziai ad inserire “anapana” prima di iniziare il mantra giornaliero e fu davvero efficace.

Riepilogo della tecnica
Chiudiamo gli occhi e osserviamo semplicemente il respiro: l'aria che entra dalle narici e l'aria che esce dalle narici; non ne modifichiamo il ritmo, ma ci limitiamo ad osservarlo.
Quando la mente divaga, noi dobbiamo, sorridendo e senza tensione, accettare il fatto che, a causa di un'abitudine ormai radicata, essa si è
distratta. Non appena ci rendiamo conto che la nostra mente si è distratta, essa ritorna naturalmente e spontaneamente, alla consapevolezza del respiro.

Attrazione
La regola principale per “attivare” l'attrazione è pensare, parlare e agire come se avessimo già ottenuto quello che desideriamo: non è sufficiente pronunciare un desiderio. Le frasi “voglio che ricresca il sopracciglio destro!” e “voglio che torni ad essere identico al sopracciglio sinistro!” sono molto più efficaci espresse al presente (come se il desiderio fosse già stato ottenuto): “il sopracciglio destro è rigoglioso e folto come quello sinistro”.

E' importante che ci focalizziamo su quello che vogliamo, e non su quello che non vogliamo; per questo motivo dobbiamo avere le idee chiare.
Esempi: se vogliamo che ricresca il sopracciglio, dobbiamo concentrarci sul sopracciglio completamente tornato alla normalità, non sul fatto di non volere la mancanza del sopracciglio.
Se siamo tristi e desideriamo essere felici, dobbiamo focalizzare il nostro pensiero sulla felicità, non sul desiderio di non essere tristi.
La cosa interessante, a proposito di questo punto, è che il nostro inconscio non computa le negazioni (il “no” e il “non” non vengono computati); è come se dicessimo ad un gruppo di persone: “non pensare ad un cane blu!”; la prima immagine che tutti visualizzeranno, almeno per qualche istante, sarà quello di un cane blu. Un altro esempio interessante di questo fenomeno è quello delle raccomandazioni fatte ai bambini: “non mettere le mani in bocca”, la prima azione che faranno sarà proprio quella di mettere le mani in bocca.
Se non stiamo attenti, quindi andremo a rafforzare delle convinzioni negative.

Quando ricorriamo alla visualizzazione e all'attrazione, iniziamo con un bel sorriso e pronunciando la frase “oggi è una magnifica giornata, oggi è un nuovo regalo che mi è stato concesso, e per questo sono davvero felice!”; facendo questo, stiamo attraendo positività verso di noi.
Hai mai notato che se ci alziamo arrabbiati, con delle negatività, queste si protraggono per tutta la giornata? E' l'attrazione in azione, ma nella direzione opposta rispetto a quella che desideriamo.

Dobbiamo essere grati per tutti gli elementi positivi che ci circondano in modo da attrarne di nuovi: la gratitudine è un'ottima pratica per richiamare l'attrazione.

Scrittura
La scrittura è un potente strumento per rafforzare il processo dell'attrazione. Dobbiamo scrivere quello che vogliamo ottenere, con le stesse regole con le quali formuliamo le frasi, avendo ben chiaro l'obiettivo e utilizzando il tempo presente (come se l'obiettivo mi appartenesse già).
La frase scritta può essere accompagnata da una visualizzazione (immagino di godere del risultato dell'obiettivo desiderato) fatta attraverso i sensi; dobbiamo sforzarci di vedere i colori, vedere come siamo vestiti, sentire i suoni che ci circondano, sentire le sensazioni, sentire gli odori, i gusti, ecc..
Perché questo?
Più la visualizzazione è verosimile e maggiori sono le possibilità di realizzazione della stessa: più è reale nella nostra mente e più realmente può realizzarsi.
L'inconscio non fa una distinzione tra la realtà e l'immaginazione, soprattutto se viene arricchita mediante l'utilizzo dei cinque sensi.

L'esercizio di scrivere ogni giorno per trenta volte la nostra frase su un foglio, accompagnandola, come appena descritto, da una visualizzazione rafforza notevolmente l'attrazione.

Arrivati a questo punto, Ti potresti chiedere: “e se il sopracciglio fosse ricresciuto perché quello sarebbe stato comunque il corso naturale degli eventi?”.
Mi feci anch'io questa domanda, ed è per questo motivo che non mi accontentai del dubbio e rimisi immediatamente in gioco il grande potere dell'attrazione.

Ti racconto come…

All'età di dodici anni venni colpito da alopecia: una patologia che porta alla repentina caduta dei capelli e/o di altri peli del corpo.
I medici dissero che la causa di tale patologia poteva essere lo stress, ma non esisteva, e non esiste tuttora, una cura definitiva a causa della mancanza di studi a lungo termine.

Nel 1-2% dei casi la patologia può estendersi all'intero cuoio capelluto o a tutto il corpo, con la totale perdita di tutti i peli del corpo.
Nel mio caso, feci quasi il “punteggio pieno”, nel senso che persi completamente i capelli, mentre, per quanto riguarda il corpo, persi i peli su tutti gli arti.
L'impatto psicologico, considerando anche l'età, non fu dei migliori: tendevo a voler nascondere il “problema” e ad evitare alcuni tipi di relazioni con altre persone.

La mia famiglia mi diede la possibilità di effettuare ogni tipo di cura possibile: inizialmente presso la struttura ospedaliera pubblica e successivamente, per anni, presso studi medici privati, ma i risultati furono completamente assenti.

All'età di diciannove anni decisi di mettere fine allo stress di voler trovare una cura ad ogni costo e, dopo un periodo di lavoro su me stesso di ricerca interiore, accettai il mio nuovo stato. Non cercavo più di nascondere il “problema”: non esisteva più un problema.

Dopo tutto il tempo trascorso dalla perdita totale dei capelli mi venne detto che era da escludere una futura ricrescita a causa della prolungata inattività dei bulbi.

“Bene, vediamo se funziona ancora, anche in questo caso, l'Attrazione”?
Non Ti dico di avere già attenuto una folta chioma, ma, dopo aver iniziato ad applicare la Legge di Attrazione, i capelli hanno iniziato a crescere.
Inoltre, nel mio totale stupore, iniziarono a crescere anche i peli sugli arti, senza averli minimamente nominati e/o pensati.

Oggi continuo ad applicare quotidianamente, un'ora ogni mattina e nei momenti nei quali ne ho la possibilità, la “pratica” descritta precedentemente, quindi centratura, attrazione (visualizzazione e frasi rafforzative) e scrittura.
Ogni giorno posso notare un piccolo progresso e quindi posso essere grato per quello che ottengo; facendo questo, continuo a mantenere viva la stupefacente meccanica della Legge di Attrazione.

I due esempi descritti sono parte della mia esperienza; ho ottenuto risultati anche in campo lavorativo e nella sfera sociale.

Quello che è veramente importante è sentirsi bene ora!
Se ti senti bene continuerai ad attrarre altro bene e sarà solo l'inizio di una meravigliosa avventura con la Legge di Attrazione.

Siamo noi e nessun altro a scegliere, istante dopo istante, come ci sentiamo…
facciamo la scelta giusta!


Alessio Pomaro, autore dell'articolo, ha recentemente creato il sito: http://www.lamentemente.com

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Come creo la mia realtà
Messaggio da leggereInviato: lun 2 feb 2009, 14:50 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom 21 dic 2008, 12:17
Messaggi: 77
Località: Padova
Che differenza c'è fra questa legge e la sincronicità?
Grazie :) .


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Come creo la mia realtà
Messaggio da leggereInviato: lun 2 feb 2009, 17:19 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 26 nov 2008, 20:56
Messaggi: 889
Località: Cuneo
Penso che quella che intenda sia manifestazione... mentre sincronicità è con due persone...

per esempio, mi è già capitato 3 volte, chiedo una cosa a luciano (su skype), chiudo la finestra, sto a fare altro, ad un certo punto (inconsciamente, ma non ne son tanto sicuro) apro la sua finestra e mentre leggo il suo ultimo messaggio, mi accorgo che nel frattempo me ne ha mandato un altro, o me lo sta mandando... questa è sincronicità perché avviene fra due persone, o almeno io la ho sempre chiamata così.

_________________
13/09/2009


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Come creo la mia realtà
Messaggio da leggereInviato: mar 3 feb 2009, 20:59 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom 11 gen 2009, 13:25
Messaggi: 81
Località: Torino
Citazione (Sefanor)
Penso che quella che intenda sia manifestazione... mentre sincronicità è con due persone...

per esempio, mi è già capitato 3 volte, chiedo una cosa a luciano (su skype), chiudo la finestra, sto a fare altro, ad un certo punto (inconsciamente, ma non ne son tanto sicuro) apro la sua finestra e mentre leggo il suo ultimo messaggio, mi accorgo che nel frattempo me ne ha mandato un altro, o me lo sta mandando... questa è sincronicità perché avviene fra due persone, o almeno io la ho sempre chiamata così.


Si, è un fenomeno che succede spesso, alcune volte neanche lo si nota ma basta prenderne coscienza; io lo conoscevo col nome di "sincronismo".
Diciamo che è sempre collegato al concetto di risonanza: le "frequenze affini" generate dal pensiero (o da più pensieri come in questo caso) tendono ad "avvicinarsi" reciprocamente (sia sull'asse dello spazio che su quello del tempo). Si tratta quindi pur sempre di manifestazione; dirigendo il pensiero verso qualcosa attrarremo a noi quella cosa e noi al tempo stesso ne saremo "attratti", che si tratti di persone, soldi, idee, oggetti...

capisco che sia più difficile immaginarlo sul piano temporale, ma proviamo ad esaminare questo caso eliminando l'asse del tempo. immaginiamo quindi i due pensieri senza collocarli nel tempo:

luciano pensa - "ah già mi sono dimenticato di dire quell'ultima cosa a sefanor, aspetta che gliela scrivo..." -
sefanor pensa - "però interessante il discorso che ho fatto luciano, andrebbe approfondito, quasi quasi gli chiedo ancora qualcosa, apriamo la finestra.."

Vestendo i panni della legge d'attrazione, prendiamo dunque questi due pensieri così affini (potrebbero definirsi "complementari") e li collochiamo allo stesso punto dell'asse temporale...
Ecco spiegato quello che avviene nei sincronismi!! :shock3 :shock3

_________________
Di giorno sono italiano...di notte...RUSSO.


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Come creo la mia realtà
Messaggio da leggereInviato: mar 10 feb 2009, 2:40 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 26 nov 2008, 21:41
Messaggi: 58
Leggendo questo articolo ho notato che sono molto simile a lui... da circa un paio di settimane manifesto di modificare in meglio il mio corpo e la mia vita ogni giorno e piano piano sta succedendo! Infatti mi sento sempre meglio sia fisicamente che psicologicamente e come si suole dire "la vita mi sorride" inoltre era un sacco che non controllavo questa sezione e stranamente la controllo oggi e trovo quest'articolo da dove posso imparare qualche altro metodo per migliorare ancora di più la mia manifestazione unito a ciò che già faccio...
Questa sì che è manifestazione a palla! :woot


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Come creo la mia realtà
Messaggio da leggereInviato: mar 23 mar 2010, 15:54 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Citazione (ShaktiBabi)
Che differenza c'è fra questa legge e la sincronicità?
Grazie :) .

Secondo me sono la stessa cosa. O meglio: il gran lavoro commerciale che si sta facendo intorno a questa "Legge dell'Attrazione" è incompleto, perché se includesse i concetti di Risonanza e Sincronicità allora sarebbe veramente completo.

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: dom 6 mag 2012, 11:32 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 19 nov 2008, 21:34
Messaggi: 1056
Qualche mese fa scoprii una cosa interessante riguardo a ciò che c'è dietro al business di THE SECRET.

Nella bozza originale del testo,Rhonda Byrne aveva incluso diverse decine di volte il fondamentale concetto di RISONANZA,ma l'editore decise di applicarci la censura e vietarne la diffusione...chissà perchè :rolleyes

Diverse persone partecipanti al dvd ed al libro,tra cui Esther Hicks che fu una delle persone fondamentali per la ricerca e la riuscita del testo,a seguito di tale azione,si dissociarono completamente dalla linea intrapresa dall'editore e decisero comunque di diffondere il concetto di RISONANZA.

THE SECRET,come ben sappiamo,è un fenomeno mediato impressionante che da circa 5 anni staziona nei primissimi posti delle classifiche del merchandising "spirituale",deludendo però tutte quelle milioni di persone che da esso non hanno ottenuto nulla,ma facendo comunque la fortuna dell'editore.

_________________
L'ACQUA CHETA ROVINA I PONTI... OCCHIO A CHI VUOL ERIGERE CASTELLI DI CARTA.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: gio 16 ago 2012, 0:57 
Non connesso

Iscritto il: lun 20 set 2010, 1:57
Messaggi: 123
ciao, cosa ne pensate della biologia delle credenze di bruce lipton? mi sembra avere diversi aspetti in comune...


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: gio 23 ago 2012, 10:52 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 19 nov 2008, 21:34
Messaggi: 1056
Già, diversi aspetti sono in comune con la differenza che Bruce è un ricercatore che ha lavorato per anni alla ricerca sperimentale delle cellule multipotenti e solo dopo decenni di prove, riprove e controprove ha compreso quello che Byrne ed altri hanno compreso con la lettura di un libro...nello specifico Byrne lesse LA SCIENZA DEL DIVENTARE RICCHI,il libro che sua figlia le passò e che nel film si vede proprio all'inizio, di Wallace Delois Wattles, uno dei fondatori del NEW THOUGHT o NUOVO PENSIERO, cioè la disciplina che è alla base della NEW AGE, con la differenza che quest'ultima ne risulta essere la parte commerciale.

C'è anche Gregg Braden, amico di Lipton, le cui conoscenze di base sono tutt'altro che spirituali essendo stato lui era un designer esperto di sistemi informatici della Martin Marietta Aerospace, geologo informatico della Phillips Petroleum e supervisore operativo tecnico della Cisco Systems.

Al di la delle conoscenze tecniche di base, THE SECRET risulta essere un vero e proprio prodotto NEW AGE...i libri di Lipton e Braden invece hanno delle ottime basi scientifiche.

_________________
L'ACQUA CHETA ROVINA I PONTI... OCCHIO A CHI VUOL ERIGERE CASTELLI DI CARTA.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: gio 23 ago 2012, 14:55 
Non connesso

Iscritto il: lun 20 set 2010, 1:57
Messaggi: 123
Il libro di Lipton che ho citato e che ho letto è un bel libro ma a mio avviso non per tutti. E' un libro che si comprende molto meglio se si ha una di base di biologia e chimica. Detto questo e compreso ciò che contiene lo ritengo un libro che riesce a collegare la scienza con lo spirito e dimostra che che c'è sempre una spiegazione tangibile ma a volte non la si comprende perchè non si conosce a fondo l'uomo. Su Youtube c'è un video racchiude il contenuto del libro in 2 ore e mezzo di conferenza. Consiglio di guardarlo prima di leggere il libro. In questo modo la lettura sarà più semplice. http://www.youtube.com/results?search_query=lipton+integrale&oq=lipton+integrale&gs_l=youtube.3...1224.3986.0.4145.16.15.0.1.1.0.227.1684.4j9j1.14.0...0.0...1ac.HTvfDSw-TbY

Aggingo: Il libro di Wattles che hai menzionato, lo avevo letto ma non completamente perchè mi sembra di ricordare che fosse poco interessante...o forse mal compreso. Non so.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: ven 24 ago 2012, 22:49 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 19 nov 2008, 21:34
Messaggi: 1056
Il libro di Wattles ce l'ho ed è stato il primo libro del genere sulla legge d'attrazione scritto solo che è diventato poco famoso rispetto ai suoi "successori".
E' interessante per essere un libricino di meno di 200pagine, solo che il concetto di VIBRAZIONE è usato con altro termine...lui parla del CERTO MODO di pensare ed agire.

_________________
L'ACQUA CHETA ROVINA I PONTI... OCCHIO A CHI VUOL ERIGERE CASTELLI DI CARTA.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: sab 25 ago 2012, 0:17 
Non connesso

Iscritto il: lun 20 set 2010, 1:57
Messaggi: 123
Esatto e in un certo senso ha ragione ma se ricordo bene parla anche del tipo di persona da frequentare e altro. Se ci fai caso il concetto cellulare espresso da Lipton trova senso anche in quanto descritto da Wattles se si pensa al concetto di risonanza cellulare. Vi è un detto che dice "a stare con lo zoppo si impara a zoppicare". Direi che calza a pennello. La medicina vibrazionale ci va a nozze con questi concetti. Sto sul generico.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: lun 27 ago 2012, 12:15 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 19 nov 2008, 21:34
Messaggi: 1056
Hai ragione ma il detto sullo zoppo può essere sovvertito se è lo zoppo che vuol venire con te, perchè magari attratto da te, per imparare a camminare meglio in quanto "vibrazionalmente" sei talmente forte da non farti condizionare dal suo zoppicare.
Rimango nel teorico, sia chiaro, ma ciò sarebbe possibile.

_________________
L'ACQUA CHETA ROVINA I PONTI... OCCHIO A CHI VUOL ERIGERE CASTELLI DI CARTA.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: lun 27 ago 2012, 13:20 
Non connesso

Iscritto il: lun 20 set 2010, 1:57
Messaggi: 123
Beh certo vero che l'interazione è bidirezionale nel senso che non c'è solo una che prende e uno che dà. Guarda sono da poco intevenuto su un altro post che parla dello Psych-K. Non so se sai di cosa si tratta ma sostanzialmente il concetto di Wattles,dello Psych-K e se vuoi anche del theta healing hanno qualcosa in comune ed è la necessità di andare ad intervenire sul subconscio. Solo chc Psych-K e theta sono diretti e tentano di impostate direttamente il cambiamento d dentro mentre il metodo comportamentale di Wattles è indiretto perchè non fa altro che suggerire di stare in determinate "situazioni vibrazionali" per ottenerne le qualità. Quindi lo attinge dall'esterno. Poi ci sono altrim metodi per mettere in contatto diverse frequenze vibrazionali. Radionica e Radietesia ne sono un esempio.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mer 10 ott 2012, 23:23 
Non connesso

Iscritto il: mer 10 ott 2012, 22:30
Messaggi: 2
Ciao, anche io mi sono appassionata alla legge di attrazione dopo aver saputo di The Secret, e ho letto molto altro al riguardo. Come anche, nel corso degli ultimi 15 anni, alla ricerca di risposte per poter essere più felice, realizzare la mia missione, il mio destino e occupare il mio posto nel mondo. Ho anche potuto apprezzare i vantaggi di molte delle tecniche raccontate nel bell'articolo di Alessio Pomaro - Come creo la mia realtà - La pratica della legge d'attrazione
del post più sopra. In tanti, sapendo che sono facilitatrice pienamente operativa e innamorata di PSYCH-K, mi chiedono "ma cos'ha di diverso rispetto ad altre tecniche ?" Perchè PSYCH-K piuttosto che EFT, PNL, Theta Healing, Sincronicità, Legge di Attrazione o quant'altro ?
La mia risposta, ci ho scritto un ebook sopra apposta :) è che l'essere umano è vario, siamo diversi e abbiamo gusti diversi. Quello che funziona per me non funziona per altri, e viceversa. Per me ad esempio la meditazione o le visualizzazioni o gli esercizi di PNL funzionavano solo un pochino e in modo non sufficientemente veloce ed efficace.
Con PSYCH-K invece ho trovato tutto quello di cui avevo bisogno: rapidità, efficacia e certezza di agire sempre "nel più alto bene di tutti".
La mia passione per pK è tale che ora desidero davvero che sempre più persone sappiano quanto c'è di scientificamente dimostrato al riguardo, sulla sua validità !
Spero di aver dato qualche spunto di riflessione ulteriore. Ma sono volentieri a disposizione per raccontare di più della mia esperienza.
Erica
www. lachiavedelsuccesso.it


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: gio 11 ott 2012, 0:00 
Non connesso

Iscritto il: lun 20 set 2010, 1:57
Messaggi: 123
Grazie per l'interveto. ;)


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mar 4 dic 2012, 21:31 
Non connesso

Iscritto il: sab 24 nov 2012, 22:11
Messaggi: 44
Trovai questo articolo giorni fà vedete un pò se vi ci ritrovate e se la usavate già inconsciamente,io si asd

qui dice che alla legge d'attrazione si oppone la legge di consapevolezza
che ne pensate?

http://www.thelivingspirits.net/php/art ... tegoria=35


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mer 5 dic 2012, 14:26 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab 1 dic 2012, 18:18
Messaggi: 199
Località: Cyberspazio
Guarda ti dirò, da una prima lettura pare che l'articolo sia molto valido, sentiamo Luciano che ne dice, ma le cose scritte non sono buttate lì...


Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 20 messaggi ] 

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  




Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010