Oggi è mer 27 mar 2019, 1:18

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: diventare intelligenti
Messaggio da leggereInviato: gio 28 lug 2011, 1:57 
Non connesso

Iscritto il: mar 26 lug 2011, 23:49
Messaggi: 71
Categorizzazione coerente e sistemica della
realtà.


La categorizzazione della realtà deve essere funzionale alla sua comprensione; quindi dato che realmente la realtà è strutturata in modo sistemico la categorizzazione mentale dei concetti è funzionale solo se rispecchia la sistematicità della realtà stessa.
La categorizzazione semantica delle persone comuni può dirsi a “cassetti separati” poiché è composta da pre-concetti, cioè pacchetti di informazioni già elaborate da qualcun’ altro
e mandati a memoria.
Con l’istruzione ufficiale questi pacchetti di info. Sono immagazzinati nella memoria senza collegamenti tra loro.

L’effetto di questa istruzione è che il soggetto non sarebbe in grado di rielaborare autonomamente info. grezze per riacquisire lo stesso concetto in situazioni di necessità come per esempio dopo un lapsus durante l’interrogazione a scuola oppure in una situazione critica o ancora in una situazione in cui il sogg. Viene isolato dalla società si ritrova incapace di sopravvivere autonomamente;

Questa educazione ci rende dipendenti dagli altri
mentre in un gruppo di cellule o di persone ogni individuo dev’essere indipendente per essere d’aiuto altrimenti è solo l’intralcio del gruppo.

Questo è l’apprendimento scolastico, esso non solo è inutile allo sviluppo dell’intelligenza ma la danneggia!! Atrofizzando la capacità di rielaborazione in favore della memorizzazione;
Disimpariamo a costruire i concetti autonomamente perché forzosamente a scuola ci riempiono di pre-concetti falsi elaborati da altri e spesso falsi.
Invece la categorizzazione sistemica della realtà presume la coerenza(perfetta coincidenza \ non contraddittorietà) tra realtà-concetto-vocabolo.
Ogni cosa che esiste è un sistema fisico, quindi il sistema è l’unità dell’esistenza in quanto non esiste nulla che non sia soggetto alle leggi del suo sistema di riferimento, affermare il contrario significa sostenere che esita qualcosa non sottomesso alle leggi dell’universo, come potrebbe essere il caso o dio (nel suo senso comune), ma questo è profondamente anti scientifico, nella scienza ogni cosa ha un motivo, la logica segue la legge di causa- effetto ed in quest’ottica, il caso non esiste!!!

Un vero scienziato non può dire che le rune lanciate dallo sciamano sono cadute a caso e senza senso, poiché sarebbe come dire che esiste il caso ma il caso è antiscientifico!! E questa è superstizione non scienza!!!!!
Ora sperando di avervi fatto accorgere che la realtà è composta da sistemi e sottosistemi coerenti tra loro non è difficile comprendere che la
categorizzazione mentale è funzionale solamente se
Anch’essa si struttura come un sottosistema coerente di tutti gli altri;
In questo modo la mente rispecchia perfettamente le leggi e le dinamiche dei sistemi esterni, la vostra mente sarà uguale alla realtà, in PNL si potrebbe dire che la mappa del territorio ed il territorio stesso sono diventati un’unica cosa.
Dopo questo non ci sarà più nessuna conoscenza nascosta alla vostra semplice osservazione.
Questi testi sono la conoscenza frutto della mia coerenza con la realtà, essi non hanno tanto lo scopo di darvi informazioni quanto invece hanno lo scopo di rendervi evidente il risultato del mio stesso insegnamento su me stesso.
Dovete apprendere il modo di pensare, come usare la vostra mente e non tanto le informazioni qui contenute!!!


l'intelligenza



L'intelligenza è la capacità di avere un punto di vista non relativo circa la realtà, un punto d'osservazione totale, assoluto e quanto più si raggiunge questo tanto più grande è la capacità di cogliere ordini elevati e correlazioni tra fatti che tra loro sembrano scollegati, per esempio
uno si crede di essere veloce ma rispetto a cosa egli fà questo giudizio??? ovviamente egli è veloce ripetto alle cose che lo circondano!!! questo è un ordine di basso liv. Visibile da tutti ma lui non può conoscere gli alieni o laa velocità dei pianeti ecc questi sono ordini più elevati, meno visibili, ebene man mano che l'intelligenza aumenta ordini sempre più elevati e lontani nello spazio tempo vengono notati e compresi, ma solo con il punto di vista totale cioè l'universo si può sapere chi è il più veloce, perchè magari è l'universo stesso il più veloce ma voi che ne sapete!!, per saperlo bisogna arrivare a comprendere fino a quell'ultimo ordine di leggi!!

un altro esempio è il seguente: L'intelligenza è la capacità di avere un punto di vista non relativo circa la realtà, un punto d'osservazione totale, quanto più si raggiunge questo tanto più grande è la capacità di cogliere ordini elevati e correlazioni tra fatti che tra loro sembrano scollegati infatti con l'aumentare dell'intelligenza si scopre che niente in questo mendo è scollegato dal resto, tutto inflisce su tutto, quella penna sul tavolo interagisce con mè e con l'ultimo pianeta ai confini dell'universo, solo che noi siamo troppo stupidi per comprendere un ordine di leggi naturali così elevato e lontano dalla nostra consapevolezza.




Il primo essere che nell'universo può dirsi intelligente senza esagerare è l'uomo dopo la terza espansione di coscenza, perchè come può dirsi intelligente l'essere che non conosce lo scopo del sistema di cui fa parte il quale ucide il suo salvatore o va contro i suoi stessi interessi, come può dirsi intelligente una cellula tumorale che va contro il suo stesso ambiente uccidendo lui e se stessa!! non a caso le cellule neoplasiche sono dette cellule impazzite, colui che non conosce il suo ambiente non conosce se stesso mentre chi conoscie sè stesso conosce anche l'ambiente di cui fa parte perchè in verità non v'è separazione nè distinzione alcuna tra il sè e l'ambiente, solo conoscendo lo scopo e la causa dell' universo si può avere un barlume di comprensione su ciò che è bene e ciò che è male,
senza questa consapevolezza nulla ha senso perchè privo di una base di riferimento, su cosa vi basate quando decidete che una cosa è giusta o sbagliata, veloce o lenta??? di certo su qualcosa altrimenti questa dualità non ha senso!!!
naturalmente vi basate sul vostro benessere e quello dei vostri familiari e amici, ciò che ci aiuta è bene mentre ciò che ci ostacola è male!!......ovviamente questa è un'illusione però contiene un fondo di saggezza, havete visto l'esempio? Voi per giudicare il bene o il male vi basate sul sistema- ambiente di cui fate parte come la famiglia, lo vedete allora che per giudicare bisogna basarsi sugli scopi del sistema che ci contiene??, se una cosa è buona per esso lo sarà anche per noi, tuttavia noi ci dimentichiamo o fatichiamo a vedere che il nostro sistema io non solo è inserito nel sistema famigla ma anche in tutti i sistemi ad esso superiori come la natura,ecc. quindi ogni sistema di riferimento da una visione parziale della realtà, così il nostro giudizio non può essere assoluto in quanto ciò che è bene in un sistema può non esserlo in un'altro di liv. Superiore o inferiore
ora se avete seguito il discorso fino a questo punto e l'avete compreso sarà ovvio e naturale notare come il giudizio sul bene o sul male di una cosa possa essere assoluto solo se come riferimento prendiamo gli scopi del sistema primo, l'universo il quale contiene tutti gli altri è non è contenuto da nulla, così come la morfologia di un territorio si comprende meglio dall'alto che dal basso, in quanto il sistema in alto offre una visione totale della realtà oggettiva mentre il sistema in basso offre solo una visione parziale , l'illusione, il vero problema nasce quando noi crediamo che il nostro punto di vista sia totale mentre invece è parziale, la realtà si vede solo dal punto d'osservazione totale, il sistema primo, l'universo, tutto il resto è verità parziale ma la verità non può essere parziale quindi è menzogna, illusione, ragion per cui essendo il sistema primo e ultimo in cui l'uomo è contenuto l'universo, solo l'uomo che abbia compreso lo scopo e la causa dell'universo conosce le funzioni del bene e del male e può dirsi quindi intelligente in quanto egli domina questi due strumenti per fare ciò che è giusto secondo gli scopi dell'universo, tutti gli altri esseri sono vivi, animati, coscenti ma non certo intelligenti!!!, paragonati all' iniziato di terzo grado il quale intuisce queste verità gli altri esseri sono come zombi e non è che egli sia chissà quale essere trascendentale, ha le sue imperfezioni anche più amplificate delle vostre tuttavia ha coerenza nella sua coscenza in modo infra ed intra personale e questo gli impedisce di cadere nell'illusione che il suo punto di vista sia totale, non sà tutto ma sà che non sa tutto mentre, l'uomo comune crede di sapere tutto e non sa nemmeno che è così, a vent'anni si crede già arrivato, crede che la sua visione sia reale, totale e s'arresta l'evoluzione, mentre poverino rimane illuso tutta la vita.
Applicate la coerenza e sarete immuni da ogni illusione, avrete la chiave della conoscenza universale poichè dio-l'universo non va contro le sue stesse leggi pur essendone indipendente.

Comprendendo l'universo ed i suoi scopi si comprende dio e le sue volontà, l'iniziato di terzo grado ormai sà di dio egli non crede a niente, credere implica il non sapere mentre egli sà di dio è in collegamento diretto se così si può dire, sembra leggergli nella mente, l'uomo di terzo livello è quello che potremmo definire un guerriero di dio che incarna la sua volontà, egli è in contatto con dio, percepisce il piano da svolgere per l'evoluzione dell'universo e lo applica trascendendo il bene ed il male.

PER CHI NON HA CAPITO.
AMMETTIAMO CHE NOI SIAMO CELLULE DELL'UNIVERSO E CHE CONTEMPORANEAMENTE SIAMO L'UNIVERSO DELLE NOSTRE CELLULE, AD UNA CELLULA TUMORALE Può SEMBRARE SBAGLIATO, MALE ESSERE ELIMINATA DALL'ORGANISMO(noi) MENTRE PER NOI CHE SIAMO IL SUO UNIVERSO è BENE PERCHè ALTRIMENTI SAREMMO MORTI COSì ALLO STESSO MODO A NOI PUO SEMBRARE CHE QUALCOSA CHE CI ACCADE SIA MALE MA PER L'UNIVERSO tutto è BENE, SE NOI ANDIAMO CONTROCORRENTE, CONTROEVOLUZIONE SIAMO COME CELLULE TUMORALI PER L'UNIVERSO IL QUALE per mantenr intatta la sua natura iNON Può FAR ALTRO CHE ELIMINARCI ,......SE NOI NON CAMBIAMO,


come si diventa intelligenti: la fede=la coerenza=intelligenza

Cominciamo con la fede, uno dei termini più utilizzati in ambito di spiritualità!, chi di voi sa cos'è la fede?......<<la fede è credere in dio ciecamente>>,<<la fede è la fiducia che dio ci salverà>><<ecc>>
k<<no, no, no ragazzi!! siete fuori strada come il 90% del genere umano terrestre
avere fede e credere sono esattamente l'opposto!! cercate sul vocabolario!! troverete scritto es. Fede: tenere fede al patto, ora cosa centra con credere? nulla!! di nulla!! anzi è l'opposto , tenere fede al patto significa fare quello che si dice quindi essere coerenti con se stessi e con gli altri, oggettivi un pò come lo scienziato ma molto di più, questo significa che fede sta a sapere come credere sta a non sapere, quindi secondo l'insegnamento di Gesù ma anche di un qualsiasi altro vero maestro non bisogna credere nè a dio nè ad altro perchè significherebbe non non sapere quindi non essere coerenti con se stessi cioè non avere fede, provocando così un rallentamento dell'evoluzione, con il senno di poi è anche giusto questo insegnamento perchè quale dio vorrebbe che i suoi figli credano nell'ignoranza, chè poi la causa del male, certamente qualcuno che non è dio!!!! mentre il dio vero vuole che abbiamo fede\coerenza per poter sapere di lui, non credere come degli stupidi!, bisogna sapere di dio!perchè credere non serve a nessuno, quindi serve essere coerenti per essere intelligenti ed avere la pace sulla terra>>

.PER ESSERE INTELLIGENTI BISOGNA AVERE FEDE CHE SIGNIFICA ESSERE COERENTI, NON CREDERE A NULLA E SPERIMENTERE TUTTO PER SAPER TUTTO ED ALLA FINE SAPERE DI DIO.


Coerenza2, la conoscenza è già in voi

a cosa serve la coerenza?
La coerenza è la chiave della conoscenza, il marchio del reale, applicando la coerenza è impossibile sbagliare, poichè le leggi dell'universo sono in coerenza tra loro, non è che si contraddicono l'un l'altra!!! quindi una cosa per esistere deve essere coerente con le leggi dell'universo ed anche noi!!!! per questo noi copiamo questo principio naturale nella nostra mente e ogni ostacolo che percepiamo si dissolve in un lampo, con questo modo di essere coerente in due o tre anni farete tanta strada da non riconoscervi più nelle vostre azioni passate, potreste anche completare 3\4 dell'evoluzione umana in una sola vita, nessuno nemmeno dio potrebbe più ingannarvi , nè che si parli di scienza avanzata di cui voi non sapete nulla nè che si discuta d'aargomenti mondani voi vedrete sempre oltre fino alla realtà delle cose.
La conoscneza è già dentro di voi solo che a causa della vostra incoerenza non riuscite ad accorgervene, date per scontato che quello che credete sia vero ma vi assicuro che non è così, mentre quando iniziate ad applicare la coerenza, in alcuni momenti vi dite<< ma non è coerente dare per scontato che questo significhi quello, andiamo ad accertarcene prima di parlare!!>>
in questo modo avviene la prima fase cioè taluni termini cominciano ad assumere un significato differente rispetto a quello attribuitogli dalla società(incoerente), prendendo il loro significato letterale, di vocabolario,
per esempio fede non è più credere cecamente ma non credere senza vedere, essere coerenti, oppure utopia nella società significa impossibile mentre in realtà significa una cosa possibile ma non ancora realizzata,
bene per la maggioranza è ciò che ci aiuta a sopravvivere(soddisfare i bisogni fisiologici), ma per dio il bene è l'evoluzione il che può contemplare anche la morte di qualcuno senza problemi!!
ora qesti si chiamano problemi di categorizzazione semantica e sono sottovalutati dalla scienza perchè sulla base del significato di alcuni termini di cui voi date per scontato il senso inteso dalla società in quanto il lingaggio viene appreso per imitazionecome voi crescendo formate dei concetti e delle ideologie che indirizzano la vostra vita, tuttavia qelle ideologie sono basate su preconcetti sbagliati e quindi non sono reali, voi credete che lo siano!!

per esempio io da piccolo avevo rifiutato la spiritualità perchè mi è stato detto che dovevo aver fede e credere ciecamente, e per colpa dell'ignoranza altrui io stavo deviando dal cammino spirituale perchè io volevo sapere, essere intelligente nonostante che l'evoluzione spirituale si proprio questo!!!, vedete la realtà per colpa dei miei preconcetti incoerenti mi sembrava l'opposto di ciò che era!!! ed io ion realtà non avevo il controllo della mia vita, non sapevo dove stavo andando!!! ma credevo di saperlo!!

ma se applicate la coerenza, la correzione di significato dialcuni termini innescherà come in una reazione a catena, un processo di aggiornamento nella vostra mente di termine in termine che renderà i vostri preconcetti coerenti con la realtà esterna e quindi saprete tutto nel momento in cui vi serve piochè vi basta guardare!! la realtà e lì e noi la vediamo finalmente!!!!
invecie se non si è coerenti succede che la realtà è li, noi la osserviamo ma dato che i concetti nel pensiero sono come numeri nell'espressione, nel tradurre i segnali sensoriali in pensieri il nostro ragionamento sarà sballato, poichè ad una percazione è stato assegnato un termine, un'interpretazione errata!!

voi fate l'espressione e di solito fino alla fine non vi accorgete dell'errore, ricordate? Basta sbaglire a trascrivere un segno ed il risultato sarà sballato!.......quindi applicare la coerenza è come tornare sui propri passi e correggere i numeri dell'espressione che abbiamo sbagliato a trascrivere, una volta che tutti gli errori sono stati corretti il giusto risultato giunge naturalmente, la vostra mente sarà pronta e scattante, l'intelligenza acuta, le emozioni subordinate alla realtà presente e voi saprete praticamente tutto quello che vi serve!!!

come si diventa intelligenti: la fede=la coerenza=intelligenza

Cominciamo con la fede, uno dei termini più utilizzati in ambito di spiritualità!, chi di voi sa cos'è la fede?......<<la fede è credere in dio ciecamente>>,<<la fede è la fiducia che dio ci salverà>><<ecc>>
k<<no, no, no ragazzi!! siete fuori strada come il 90% del genere umano terrestre
avere fede e credere sono esattamente l'opposto!! cercate sul vocabolario!! troverete scritto es. Fede: tenere fede al patto, ora cosa centra con credere? nulla!! di nulla!! anzi è l'opposto , tenere fede al patto significa fare quello che si dice quindi essere coerenti con se stessi e con gli altri, oggettivi un pò come lo scienziato ma molto di più, questo significa che fede sta a sapere come credere sta a non sapere, quindi secondo l'insegnamento di Gesù ma anche di un qualsiasi altro vero maestro non bisogna credere nè a dio nè ad altro perchè significherebbe non non sapere quindi non essere coerenti con se stessi cioè non avere fede, provocando così un rallentamento dell'evoluzione, con il senno di poi è anche giusto questo insegnamento perchè quale dio vorrebbe che i suoi figli credano nell'ignoranza, chè poi la causa del male, certamente qualcuno che non è dio!!!! mentre il dio vero vuole che abbiamo fede\coerenza per poter sapere di lui, non credere come degli stupidi!, bisogna sapere di dio!perchè credere non serve a nessuno, quindi serve essere coerenti per essere intelligenti ed avere la pace sulla terra>>

.PER ESSERE INTELLIGENTI BISOGNA AVERE FEDE CHE SIGNIFICA ESSERE COERENTI, NON CREDERE A NULLA E SPERIMENTERE TUTTO PER SAPER TUTTO ED ALLA FINE SAPERE DI DIO.

coerenza 3, le false credenze sull'evoluzione spirituale:

si è soliti credere che l'evoluzione spirituale sia il massimo mentre la non evoluzione il minimo ma è errato, l'evoluzione non è un assommarsi di nuove capacità cognitive, ma un liberarsi di ciò che ostacola tali capacità, le quali sono già operative in noi ad un livello inconscio.
Non c'è da aggiungere niente anzi c'è da eliminare le imperfezioni,
pertanto l'uomo perfetto non è il massimo ma è il normale, colui che è se stesso!!!

Da quest'ultima frase potreste esservi accorti del'importanza della coerenza tra termine concetto ed oggetto, e forse qualcuno anche se il proprio discernimento non è coerente con la realtà potrà riflettervi.

L'uomo comune che in quest'ottica è anormale, malato ha un discernimento compretamente incoerente e sfasato dalla realtà poichè basato sui pre-concetti appresi per imitazione durante l'infanzia.
FACCIAMO UN ESEMPIO:
+=bene -=male
+= bene=giusto -=male=sbagliato
+=giusto=bene=perfetto -=male=sbagliato =imperfetto
+=giusto=bene=perfetto=massimo -male=sbagliato=imperfetto=minimo
+=giusto=bene=perfetto=massimo= -=male=sbagliato=imperfetto=
= evoluzione =minimo=involuzione




Ma questo tipo di categorizzazione mentale è totalmente traviato!!!
Il bene non è sempre positivo per tutti quindi non è bene, il male non è negativo per tutti quindi non è male e se il bene non è positivo per tutti allora non è bene ed è imperfetto .


Durante una guerra alcuni si arricchiscono
mentre d'amore alcuni soffrono

Quindi osserverete che il bene ed il male o per meglio dire il dualismo non esiste, il bene ed il male variano a seconda del caso e delle esigenze della persona, questo dualismo è solo un meccanismo con cui la nostra mente categorizza le informazioni, essa non può farne a meno in quanto se così facesse le informazioni acquisite sarebbero riposte a casaccio, ma noi siamo tenuti a prendere il controllo e dominare la mente come uno strumento essendo consci dei suoi limiti poichè solo così è possibile infrangerli e superarli.

La mente divide per necessità, nell'opera d'immagazzinamento informazioni, ma quando noi rievochiamo tali informazioni abbiamo il compito di riunirle per ottenere un pensiero coerente con la realtà.

LA MORTE è NEGATIVA E LA VITA è POSITIVA NON è VERO ALTRIMENTI CHE FINE FAREBBE LA VOSTRA VITA SE NON POTESTE PROCURARE MORTE AI VIRUS ED AI BATTERI CHE VI ATTACCANO!!!!!
LA POSITIVITà O LA NEGATIVITà DI UN FENOMENO VARIANO IL RELAZIONE DEL PIANO DI REALTà PRESO IN CONSIDERAZIONE.

Tutto questo ci porta al concetto di frattalità ch'è poi sempre la coerenza ma vista sotto un altro aspetto.

Il concetto di frattalità è vastissimo e non è possibile trattarlo in modo completo poichè di esso è impregnato l'intero universo, così mi limiterò a trattarne solo un aspetto;
la matematica e la fisica della frattalità sono nuove e vaste branche di studio, in poche parole si potrebbe dire che un quadrato fatto di piccoli quadratini sia una forma frattale, una forma costitutita da forme più piccole uguali identiche alla forma madre in cui sono contenute.

Una matriosca è un frattale, i cerchi concentrici sono un frattale, lo sviluppo dei fiori, in particolare della rosa è un frattale.

Tutte le forme naturali nell'universo sono costriute seguendo i principi della frattalità, questo significa che qualsiasi cosa naturale nell'universo è coerente con le altre poichè segue le stesse leggi, le leggi della frattalità.
Quindi frattalità, coerenza e sistematicità sono sinonimi di una stessa qualità.



La fisica della frattalità è qualcosa di sorprendente, il suo massimo studioso è il dott. Dan winter, essa afferma che una forma frattale crea un implosione dei campi elettro-magnetici, cioè attira i campi eletrromagnetici e le energie al suo interno senza sforzo o lavoro ma solo con la sua esistenza, questo significa che la vita viene da fuori, più una forma è frattale più attira energia ed i migliori frattali sono gli esseri viventi in primis l'uomo, più si è frattali più si è vivi, più si è vivi e più si è coscienti, qindi intelligenti e più si è liberi.
Spero che ora apparirà chiaro alle vostre menti il perchè dell'importanza della coerenza mentale tra concetto termine ed oggetto, dato che coerenza e frattalità sono sinonimi significa che se non si è coerenti non si è frattali e quindi non si attira vita dall'esterno, si rimane stupidi e deboli rispetto ai grandi uomini d'ogni tempo i quali sembrano inarrestabili nel pensiero e nell'azione, guardate i geni ed i condottieri altruisti, le imprese che hanno compiuto sono avanti millenni rispetto al livello medio dell'umanità attuale.


L'INTELLIGENZA E LA REALTA' SISTEMICA.

È facile per una persona molto coerente capire il livello di coerenza degli altri,
la mente degli esseri incoerenti non possiede concetti ma solo preconcetti, la mente incoerente categorizza i pre-concetti in "scatoloni quadrati" o cassetti, separati l'uno dall'altro.

La mente dell'uomo coerente non possiede pre-concetti ma solo concetti maturati per esperienza diretta, essa categorizza i concetti in grandi insiemi circolari o sistemi strutturati come dei cerchi concentrici e con i giusti rapporti tra l'uno e l'altro.

Per es.

Atomo-molecola-cellula-multicellulare-famiglia-società-stato-sistema degli stati-paneta terra- sitema solare- galassia-..........-................-...............
-limite dell'universo

Vedete forse il bene ed il male?.....certo che no!, perchè nell'uomo coerente sono già sparite queste illusioni!! egli vede tutto come perfetto, un perfetto sistema con il suo scopo, composto da sotto sistemi uguali al sistema primo di cui egli si serve per perpetuare il suo volere.
Ogni sitema ha le sue leggi che anche sotto altri nomi sono sempre le stesse tre che si trovano nel sistema primo, spazio tempo ed energia
Dato che il sistema maggiore domina sempre quello inferiore coloro che vi risiedono come noi sono costretti per sopravvivere a destreggiarsi tra quelle leggi, il più bravo sopravvive ed ha successo gli altri no, ecco la legge di selezione naturale.

Peccato che l'abiltà a destreggiarsi tra le leggi di qualsivoglia sistema non ha nulla ha che fare con l'intelligenza, questo è adattamento e l'inelligenza non è adattamento come invecie sosteneva quel grande psicologo Jean Piaget. E molti altri

Facciamo un esempio:
durante l'adolescenza si è fissati con il fidanzatino o la fidanzatina,
a 14 anni i ragazzi sono ossessionati dalle ragazze ed anche io ero così,
in questo periodo i ragazzi che solitamente sono scalmanati subiscono numerosi mutamenti caratteriali dovuti al bisogno di destreggiarsi tra le regole sociali per accaparrasi la ragazza che vogliono, e così iniziano a dare piu importanza al loro aspetto fisico ed ai loro modi di fare, sapete spesso i maschi a quell'età sono ancora bambinoni ma non'appena passa una ragazza diventano seri;(niente di più incoerente, smettono già d'essere se stessi per paura di non essere accettati come sono, si ridicolizzano pur di soddisfare i bisogni fisiologici ed emotivi e questo vale per tutti non solo per i giovani)
ora il migliore a destreggiarsi tra le leggi della società ha più successo, in questo caso più corteggiatrici, questa è la selezione naturale il più simpatico, il più bello ed il più forte vincono, tuttavia il più bravo in questo campo solitamente non è intelligente, perchè esiste un'altra stategia, ai miei tempi anzichè impegnare tutta la mia energia nel destreggiarmi tra le leggi della società, tentando di sembrare il più bello e simpatico compresi le dinamiche sociali del gruppo, e mi accorsi del capro espiatorio(anche se allora non conoscevo questo termine ), nel mio caso era una ragazza che non aveva mai un ragazzo ed amava spettegolare, così io quando desideravo fare colpo su una ragazza da un lato seguivo le leggi sociali corteggiandola mentre dall'altro le manipolavo dicendo a questultima<< ehh si quella ragazza x, mi piace proprio, è troppo bella e la amo tantissimo, però non dirglelo!!!> naturalmente io sapevo fin dall'inizio che lei l'avrebbe riferito a tutti e sfruttai questo fenomeno sociale molte, molte volte, avendo una percentuale di successo elevatissima rispetto ai miei compagni che ormai mi "odiavano".

Analizziamo i due differenti modi di operare:

mente incoerente: si adatta alle leggi che capisce mascherando la sua vera identità tentando di sembrare il più bello simpatico e forte, non opera in modo sistemico ma a cassetti separati, quindi non comprende l'interazione dinamica tra le leggi che capisce quindi non può manipolare.

Mente coerente:opera in modo sistemico e comprende l'interazione dinamica tra tutte le leggi del sistema, quindi può manipolarle senza bisogno di adattarsi, spostandosi dal dominio delle leggi di un sistema all'altro egli non sembra il migliore ma è il migliore secondo le leggi di quel sistema cui egli a deciso di sottostare.
Es:un uomo corteggiando una donna ed anche vice versa anche se con delle differenze, sottostà al dominio del sistema della società e del sistema con cui la donna valuta l'idoneità del suo corteggiatore, che spesso è molto razionale ed attento, con lo stratagemma del capro-espiatorio con il messaggio damore in terza persona per l'imbarazzo del corteggiatore ultra innamorato si può passare dal domio del sistema valutativo del partner che è spesso molto razionale e quindi complesso da convincere a quello del sistema emozionale e materno della tenerezza femminile che per sua natura è onnicomprensiva.

Un altro esempio: ci sono tre persone in una fabbrica, la persona 1 e 2 sono degli operai che lavorano sulle rispettive macchine producendo tondini di ferro che poi gettano nei rispettivi cassoni al loro fianco mentre la persona 3 è il capo che a fine giornata viene a controllare il lavoro, se la persona 1 sbaglia 50 pezzi e non vuole farsi scoprire può qunado non è visto togliere 50 pezzi buoni dal cassone del collega 2 e sostituirli con i suoi 50 pezzi sbagliati e così fecie,....più tardi quando arriva il capo 3 a controllare si accorge dei pezzi sbagliati e sgrida l'opraio 2 che è in realtà la vittima inconsapevole mentre l'operaio 1, il vero colpevole della vicenda la passa liscia.
Analizzando questo caso la persona 1 aveva sia la certezza d'essere scoperto se non avesse fatto nulla ed anche la certezza di non essere scoperto se avesse fatto come ha fatto quindi non ha fatto altro che sfruttare a suo piacimento le leggi della realtà sistemica, non cambiando le leggi ma spostandosi in un sistema in cui le leggi impedivano che venisse scoperto.

Voglio ancora sottolineare la differenza tra la mente coerente e non coerente, incoerente: tenta di manipolare le leggi di spazio tempo ed energia per rendersi adatto allo scopo, le leggi dell'ottica nel caso dell'aspetto fisico e del trucco femminile ma anche maschile es. cercare i vestiti firmati, che vanno di moda o che non mettano in evidenza la pancia, voler essere tutti muscolosi, fino alla chirurgia estetica ecc .

Mente coerente: oltre ad operare meglio della prima sconfinado nel capo della mente incoerente opera spostandosi da un sistema con le sue relative leggi ad un altro, in tal modo non ha bisogno di modificare se stesso poichè egli è perfetto per le leggi del sistema sotto cui ha scielto di portarsi.

Quindi l'intelligenza non è adattamento, poichè l'adattamento presume un mio cambiamento mentre in realtà l'intelligenza è la capacità di spostarsi dove le leggi sistemiche non protendano un mio cambiamento\adattamento.


L'uomo coerente se compie questo sa già dall'inizio che nel domino sistemico in cui finirà sarà considerato un vincitore, e quindi si può dire ch'egli domina e sfrutta a suo piacimento le leggi dei sistemi a lui inferiori senza adattarsi a quelle leggi.

Ovviamente ho usato degli esempi di situazioni di vita in cui tutti si sono trovati per assicurare la comprensione di un soggetto già di per sè estremamente complesso ma questo non significa che l'intelligenza sia avere tante donne o molti uomini ma che anche il corteggiamento è un campo che può far esplodere l'intelligenza nell'essere umano ed abbandonare definitivamente l'adattamento che è più consono agli animali.

È questa la differenza che io considero tra uomo ed animale, un uomo con una mente coerente, frattale e sitemica è un uomo, mentre un essere antropomorfo con una mente a cassetti separati, incoerete, e che per questo fa le guerre non è da cosiderarsi uomo ma animale!!!!!


la differenza sta nel fatto che l'uomo domina, sfrutta le leggi della natura, l'animale antropomorfo o no invece vi si adatta.

L'INTELLIGENZA è QUINDI L'ABILTA' DI SPOSTARSI DAL DOMINIO DELLE LEGGI DI UN SISTEMA AD UN ALTRO Più FAVOREVOLE.

TUTTE LE COSE SONO FRATTALI e QUINDI SONO TRA LORO COERENTI, GLI ESSERI VIVENTI SONO FRATTALI MIGLIORI, Più SI è FRATTALI Più SI è VIVI, Più SI è VIVI Più SI è COSCIENTI, Più SI è COSCIENTI Più SI è INTLELLIGENTI, E QUINDI Più SI è INTELLIGENTI E Più SI è LIBERI.

Libertà: la libertà e l'intelligenza sono la stessa cosa, esse sono la capacità di muoversi in modo favorevole tra i domini sistemici di cui la realtà è composta ma non è possibile uscire dal sistema primo;
esso è l'isieme universo che contiene tutto e cosa c'è al di fuori del tutto?
Non dite il nulla poichè esso non esiste e se esiste non è nulla e comunque è un concetto o un fenomeno che voi elaborate o osservate all'interno del tutto, mentre all'esterno no c'è nemmeno il nulla!!,
cosa c'è all'esterno se lo spazio, il tempo e l'enegia sono all'interno cosa c'è fuori?!!!........secondo me il fuori no esiste essendo lo spazio dentro significa che l'esterno non esite poichè il tutto occupa il tutto e quindi non ci si può andare!!!!



È QUESTA LA DIFFERENZA TRA LE COSE NATURALI, TRA UN SASSO ED UN ESSERE VIVENTE, ENTRAMBI SONO SOTTOPOSTI ALLE LEGGI DELLA NATURA TUTTAVIA L'ESSERE VIVENTE HA Più LIBERTà DI MUOVERSI TRA I DOMINI SITEMICI

ES: ti stai mettendo i pantaloni di mattina ed in piedi su una gamba sola hai gli svarioni, perdi l'equilibrio ed inizi a cadere, puoi cadere in avanti e schiantarti sul pavimento oppure spostare il peso e cadere sul letto alla tua destra, così decidi di cadere sul letto.

Così facendo eri sottoposto alle leggi della natura, alla forza di gravità, se fossi rimasto in quel sistema di leggi ti avrebbe scaraventato per terra ma tu spostando il baricentro ti sei portato nel dominio di un alto sistema a te favorito in cui le leggi della fisica ti avrebbero fatto schiantare senza dolore, quel sistema era il letto.

Se ci fosse stato un sasso al tuo posto non avendo intelligenza non avrebbe potuto sciegliere il domino sistemico di leggi a cui sottostare non avrebbe operato mutamenti alla sua condizione di partenza schiantandosi per terra.
Ora siete daccordo quando dico che l'intelligenza non è adattamento ma libertà di spostarsi tra i domini sistemici?.....................lo spero per voi perchè la realtà è sempre uguale lì davanti a me.


LE VIE DELL'EVOLUZIONE: LA CORRELAZIONE TRA COERENZA, FRATTALITA', PASSIONE E MEDITAZIONE.

NELL'UNIVERSO TUTTO è FATTO DI ATOMI E GLI ATOMI SONO ONDE DI ENERGIA, LA COERENZA è IL FENOMENO PER CUI DUE ONDE DI ENERGIA SE SONO IN FASE GENERANO UN INTERFERENZA COSTRUTTIVA, LE DUE ONDE SI SOMMANO PRODUCENDO UN ONDA DI MAGGIOR AMPIEZZA.

NELLA COERENZA DEI FOTONI STA LA DIFFERENZA TRA IL LASER E LA LAMPADINA, NELLA LUCE DELLA LAMPADINA I FOTONI NON SONO IN COERENZA TRA LORO E LE ONDE SCONTRANDOSI SI ANNULLANO A VICENDA(INTERFERENZA DISTRUTTIVA) MENTRE NEL LASER LA COERNZA MOLTIPLICA LE ENRGIE E CREA UNA PERFETTA COMUNICAZIONE TRA I FOTONI CHE QUINDI SI COMPORTANO COME UN UNICA PARTICELLA, COME UN UNICO ESSERE SENZA AUNTODISTRUGGERSI RAGIUNGONO UNA POTENZA ESORBITANTE.

ALLO STESSO MODO UNA MENTE COERENTE è POTENTISSIMA, è STATO OSSERVATO CHE QUESTA COERENZA SI VERIFICA QUANDO LE ONDE EMESSE DAI TRE CERVELLI(LOBO DX,SX E CORPO CALLOSO) SON APPUNTO IN COERENZA TRA LORO, I SE SEPARATI SPARISCONO E LASCIANO IL POSTO AL SUPER APPRENDIMENTO CIO CHE SUCCEDE ANCHE NEI BAMBINI ALL'INCIRCA DURANTE IL SECONDO ANNO DI VITA QUANDO IMPARANO FINO A 20 PAROLE AL GIORNO.

QUESTO CI PORTA ALLA SCOPERTA DEI GENI IN OGNI CAMPO, AVRETE NOTATO CH'ESSI HANNO UN ESTREMA COERENZA TRA CONCETTO TERMINE ED OGGETTO, SPESSO SONO PRORPIO LORO CHE SCOPRENDO NUOVE COSE GLI DANNO UN NOME FORGIANDO NUOVI VOCABOLI E CONCETTI, INOLTRE è EVIDENTE COME ESSI TRASCINANO IN AVANTI LE ARTI E LE SCIENZE, NOI SUI LIBRI IMPARIAMO A MEMORIA Ciò CHE LORO HANNO IMPARATO DA SOLI, PER ESPERIENZA DIRETTA, MA COME Può MAI ESSERE CHE POCHI UOMINI SIANO COSì GRANDI E TUTTI GLI ALTRI COSì INSIGNIFICANTI?, DOVE STA LA DIFFERENZA, DA DOVE TRAGGONO L'ARDORE GLI EROI?

LA RISPOSTA STA NELLA PASSIONE.
LA PASSIONE è UN'ATTIVITà CHE SI AMA A TAL PUNTO CHE QUANDO LA SI PRATICA SI PENSA SOLO AL PRESENTE ESCUDENDO TOTALMENTE OGNI TURBAMENTO DEL MONDO ESTERNO MA QUESTA è LA DEFINIZIONE DI MEDITAZIONE!!!, IN QUESTO PROCESSO LA PASSIONE INDUCELA COERENZA CEREBRALE, LA MEDITAZIONE CHE A SUA VOLTA INDUCE L'EVOLUZIONE, L'INTELLIGENZA E L'ARDORE PER PORTARE ANCHE AGLI ALTRI QUESTA GRANDIOSA SCOPERTA.

A QUESTO PUNTO IL PITTORE AVRà UNO SVILUPPO ARTISTICO E PSICHICO SENZA EGUALI, GRAZIE AL SUPER APPRENDIMENTO, A QUESTO PUNTO FA LA SUA COMPARSA L'ARDORE, L'ARDORE GIUNGE QUANDO SI è DIVENUTI ESTREMAMENTE COERENTI E FRATTALI, DAL NOSTRO MODO DI ESSERE VENGONO ATTRATTE INNUMEREVOLI ENERGIE DALL'AMBIENTE ESTERNO CHE SI MANIFESTANO APPUNTO NELL'ARDORE OVVERO UN ESALTANTE ENERGIA IN SUR PLUS INFINITA, LA QUALE REDE INDISTRUTTIBILE L'ESSERE IN CUI SI VERIFICA, CERTO Può ESSERE UCCISO MA SOLO QUELLO!!! E NON PER MOLTO!! IN QUANTO FINCHE QUESTA PERSONA SARà IN VITA NON CI SARANNO DIFFICOLTà CHE LO POSSANO TURBARE ANZI EGLI AMA IL RISCHIO, NON SI SENTE VIVO SENZA ESSO E Più SARà DIFFICILE IL SENTIERO Più EGLI SARà FORTE.


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: diventare intelligenti
Messaggio da leggereInviato: mar 2 ago 2011, 15:33 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 25 nov 2009, 17:22
Messaggi: 20
Citazione
Un vero scienziato non può dire che le rune lanciate dallo sciamano sono cadute a caso e senza senso, poiché sarebbe come dire che esiste il caso ma il caso è antiscientifico!! E questa è superstizione non scienza!!!!!


il senso e il caso sono due cose che fra loro non hanno legami in questo senso, c'è una filosofia diffusa che cerca di trovare finalismi dietro gli accadimenti quando invece questi finalismi (il senso dell'avvenimento) sono puramente soggettivi, le rune cadono a
caso ma non significa che non abbiano una causa, la mano dello sciamano, le centinaia di variabili dell'ambiente in cui si trovano a muoversi ecc.


Citazione
L'intelligenza è la capacità di avere un punto di vista non relativo circa la realtà, un punto d'osservazione totale, assoluto e quanto più si raggiunge questo tanto più grande è la capacità di cogliere ordini elevati e correlazioni tra fatti che tra loro sembrano scollegati,


questo modo di procedere non porterebbe da nessuno parte, bisogna fare delle valutazioni in base a un sistema di riferimento, su quello si fanno dei paragoni validi, altrimenti non si potrebbe misurare nulla, se prima di costruire una serie di postulati validi dovessi conoscere il sistema totale sarebbe impossibile avanzare


Citazione
se una cosa è buona per esso lo sarà anche per noi, tuttavia noi ci dimentichiamo o fatichiamo a vedere che il nostro sistema io non solo è inserito nel sistema famigla ma anche in tutti i sistemi ad esso superiori come la natura,ecc. quindi ogni sistema di
riferimento da una visione parziale della realtà, così il nostro giudizio non può essere assoluto in quanto ciò che è bene in un sistema può non esserlo in un'altro di liv. Superiore o inferiore ora se avete seguito il discorso fino a questo punto e l'avete compreso sarà ovvio e naturale notare come il giudizio sul bene o sul male di una cosa possa essere assoluto solo se come riferimento prendiamo gli scopi del sistema primo, l'universo


ma se hai detto che ciò che è bene in un sistema non può esserlo in un altro livello, superiore o inferiore, allora prendendo come firerimento per le nostre azioni il sistema primo non potremmo che fare del male nel nostro sistema.
fra l'altro non sono d'accordo con questa visione di sistemi separati, si agisce dal punto di vista di ciò che si crede di essere al momento, per non dire di ciò che si è, non e che prima di compiere un azione devo immedesimarmi in tutte le persone coinvolte, nelle loro visioni della realtà e nelle loro vite, posso fare un lavoro parziale ma se facessi qualcosa di sistematico dovrei smettere di agire per via dell'impossibilità dello stesso.


Citazione
poichè dio-l'universo non va contro le sue stesse leggi pur essendone indipendente.


ma prima avevi detto che "Ogni cosa che esiste è un sistema fisico, quindi il sistema è l’unità dell’esistenza in quanto non esiste nulla che non sia soggetto alle leggi del suo sistema di riferimento, affermare il contrario significa sostenere che esita qualcosa non
sottomesso alle leggi dell’universo" il discorso cominciava a piacermi..peccato


Citazione
avere fede e credere sono esattamente l'opposto!! cercate sul vocabolario!!


cerco sul vocabolario;

1 Adesione religiosa a una verità rivelata non sensibilmente tangibile, persuasione dell'esistenza di un Dio: perdere, riacquistare la f.

2 Religione, credo, confessione religiosa: f. ortodossa, luterana; ideologia, pensiero: f. socialista

questo è il senso comune della parola, ed è in coerenza col significato effettivo della definizione

3 Il credere fermamente in qlco. o qlcu.: avere f. nel progresso; fiducia, credito: persona, notizia degna di f. || persona di poca f., che non si fida degli altri

a quanto pare non è in contraddizione con il credere, perchè può essere sinonimo di fiducia

4 Convinta osservanza di quanto è stato promesso SIN fedeltà, lealtà: mantenere f. a una promessa

nella quarta definizione è ancora nel credere che troviamo il suo sinonimo, le due parole sono addirittura intercambiabili


Citazione
bene per la maggioranza è ciò che ci aiuta a sopravvivere(soddisfare i bisogni fisiologici), ma per dio il bene è l'evoluzione il che può contemplare anche la morte di qualcuno senza problemi!!
ora qesti si chiamano problemi di categorizzazione semantica e sono sottovalutati dalla scienza perchè sulla base del significato di alcuni termini di cui voi date per scontato il senso inteso dalla società in quanto il lingaggio viene appreso per imitazionecome voi
crescendo formate dei concetti e delle ideologie che indirizzano la vostra vita, tuttavia qelle ideologie sono basate su preconcetti sbagliati e quindi non sono reali, voi credete che lo siano!!


è vero, questo discorso sul linguaggio lo condivido in pieno, però è quello che in parte fai anche tu in questi ragionamenti


Citazione
La mente dell'uomo coerente non possiede pre-concetti ma solo concetti maturati per esperienza diretta, essa categorizza i concetti in grandi insiemi circolari o sistemi strutturati come dei cerchi concentrici e con i giusti rapporti tra l'uno e l'altro.


allora vuoi dire che per esperienza diretta sai che dio vuole l'evoluzione, (oltre all'aver esperito direttamente dio)


Citazione
a 14 anni i ragazzi sono ossessionati dalle ragazze ed anche io ero così, in questo periodo i ragazzi che solitamente sono scalmanati subiscono numerosi mutamenti caratteriali dovuti al bisogno di destreggiarsi tra le regole sociali per accaparrasi la
ragazza che vogliono, e così iniziano a dare piu importanza al loro aspetto fisico ed ai loro modi di fare, sapete spesso i maschi a quell'età sono ancora bambinoni ma non'appena passa una ragazza diventano seri;(niente di più incoerente, smettono già d'essere se
stessi per paura di non essere accettati come sono, si ridicolizzano pur di soddisfare i bisogni fisiologici ed emotivi e questo vale per tutti non solo per i giovani)


questa può essere anche una forma di coerenza con l'obiettivo che vogliono raggiungere


Citazione
mente incoerente: si adatta alle leggi che capisce mascherando la sua vera identità tentando di sembrare il più bello simpatico e forte, non opera in modo sistemico ma a cassetti separati, quindi non comprende l'interazione dinamica tra le leggi che capisce quindi non può manipolare.
Mente coerente:opera in modo sistemico e comprende l'interazione dinamica tra tutte le leggi del sistema, quindi può manipolarle senza bisogno di adattarsi, spostandosi dal dominio delle leggi di un sistema all'altro egli non sembra il migliore ma è il migliore
secondo le leggi di quel sistema cui egli a deciso di sottostare.


mente incoerente; è quello che fai anche tu, nell'esempio ti sei adattato alle leggi che hai capito, chiaramente hai colto un modo più rapido di ottenere le cose ma ciò non significa che hai capito tutte le leggi del sistema. un caso per assurdo potrebbe essere una persona che conosce perfettaemnte la pnl (visto che l'hai citata) e riesce ad interagire direttamente con la ragazza in questione in modo ottimale cogliendo un modo ancora più rapido del tuo, ma anche lui non potrà dire di conoscere ogni legge del sistema.


Citazione
L'INTELLIGENZA è QUINDI L'ABILTA' DI SPOSTARSI DAL DOMINIO DELLE LEGGI DI UN SISTEMA AD UN ALTRO Più FAVOREVOLE.


il concetto di fondo è interessante e lo condivido,
dipende in che modo separi i sistemi, potresti illuderti credendo di esserti spostato da uno all'altro, ma chi è che decreta questa separazione?


Citazione
Così facendo eri sottoposto alle leggi della natura, alla forza di gravità, se fossi rimasto in quel sistema di leggi ti avrebbe scaraventato per terra ma tu spostando il baricentro ti sei portato nel dominio di un alto sistema a te favorito in cui le leggi della fisica ti avrebbero fatto schiantare senza dolore, quel sistema era il letto.


se il letto è un sistema allora non ho capito, definiscimi "sistema"


Citazione
ALLO STESSO MODO UNA MENTE COERENTE è POTENTISSIMA, è STATO OSSERVATO CHE QUESTA COERENZA SI VERIFICA QUANDO LE ONDE EMESSE DAI TRE CERVELLI(LOBO DX,SX E CORPO CALLOSO) SON APPUNTO IN COERENZA TRA LORO, I SE SEPARATI SPARISCONO E LASCIANO IL POSTO AL SUPER APPRENDIMENTO CIO CHE SUCCEDE ANCHE NEI BAMBINI ALL'INCIRCA DURANTE IL SECONDO ANNO DI VITA QUANDO IMPARANO FINO A 20 PAROLE AL GIORNO.


a te sta succedendo?
ho iniziato a rispondere perchè mi ha incuriosito la fine del ragionamento, che potrebbe valere anche come postulato a sè visto che, per ora su tutto questo discorso di intelligenza e coerenza, ci sono troppe incoerenze :P


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: diventare intelligenti
Messaggio da leggereInviato: mar 2 ago 2011, 17:26 
Non connesso

Iscritto il: mar 26 lug 2011, 23:49
Messaggi: 71
asd ciao ortodosso, grazie per le critiche costruttive, inizierò rispondendoti che i tuoi giudizi non sono sbagliati, sono reali, coerenti con il sitema di riferimeto che hai preso in causa ma l'unica vera realtà è quella del sistema primo che contiene energia,tempo e spazio, l'esterno di questo sistema non c'è poichè lo spazio è dentro, ed il nulla è un concetto elaborato da noi all'interno del tutto, per questo quella realtà è assoluta; il punto vero è che la realtà non può essere descritta in modo assoluto,ci si può solo avvicinare tuttavia essa può sembrare vera o falsa, giusta o sbagliata a seconda del nostro sistema di riferimento,
es. la morte è giusta poichè grazie ad essa possiamo eliminare le cellule tumorali\incoerenti che ogni giorno si formano senza che a noi si formi il tumore, ma pensa la situazione dal punto di vista del sotto-sistema cellula, per lei la morte è sbagliata, farà di tutto per sopravvivere e il suo dio che siamo noi a lei sembra un tiranno, ma non si accorge che noi siamo lei e lei è noi, tu dicevi il nesso tra senso e causa, credi che una cellula possa comprendere le ragioni della tua biologia inconscia? certo che no lei dirà che quella causa è casuale ma solo perchè il suo sistema di riferimento è troppo inferiore rispetto alla nostra cosienza totale :PP
per quanto riguarda quella filosofia di cui parli io me ne frego di quelli, di loro non so nulla.
scusami non so fare le citazioni come te, comunque anche sull'intelligenza senza accorgertene hai confermato la mia tesi, solo che da un altro punto di vista, credo che le due tesi non siano in antitesi ma in sintesi, tu dici che è solo in base ad un sistema di riferimento che si possono fare paragoni validi ed io dico che più quel sistema di riferimento è ampio è più quei paragoni saranno validi, è come uno stratega sul campo di battaglia contro uno sulla collina, è ovvio che lo stratega sulla collina dirigerà meglio il suo esecito avendo una più ampia visuale sulle cause gli effetti ed i fatti.
ma non capissci che il piennellista avendo compreso tutte le leggi di un sitema è in grado di spostarsi tra i sotto sistemi di quel sistema avendo una visione da un sistema ancora più elevato ?
sul bene e sul male forse ho sbagliato a scrivere ma intendevo dire che per il bene di un ecosistema naturale di liv.sup può essere bene la morte di alcuni esemplari di una specie in sovrannumero ma ovviamente sembrerà più un male che un bene agli interessati, è come nel caso della cellula di prima e poi non ho mai detto sistemi separati , sono concentrici e sitemici apposta perchè non sono separati, una causa produce un effetto ma quella causa è un effetto di un sistema superiore .
su dio\l'universo che al suo interno segue le se stesse leggi ma al suo esteno è solo, ed è quindi indipendente da quelle leggi, ti ho risposto all'inizio,fuori... nonc'è il fuori!, non ci son influenze c'è la vera volontà.
la verità sulla coerenza semantica è che l'evoluzione è il bene ed il giusto e niente altro, siamo noi che dobbiamo uniformare il senso di giustizia, se muoriamo è giusto anche se noi lo percepiamo come male, sbagliato, quindi ciò che ad alti livelli è buono è realmente buono anche ai bassi solo che noi con la nostra incoerenza mentale non vediamo oltre il panorama costituito dal nostro infimo sistema di riferimento e per comprensione comune lo cataloghiamo come negativo
sulla fede: convinta osservanza di quanto è stato promesso, non ti sembra un atto di coerenza tra ciò che si dice e ciò che si fa? ed è quindi coerenza con se stessi!!il che comprende la coerenza tra ciò che pensi e ciò che è :woot
certo che ho esperito direttamente dio e l'evoluzione, tutti l'abbiamo fatto è solo che non tutti se ne accorgono poichè quando cercano dio pensano ad un'altra cosa che non è dio e quindi non lo troveranno mai, non mi prendere per budda sono uno normale nel suo senso occulto anche se ci sono diverse fasi di risveglio ed alcune le ho sperimentate, basta guardarsi intorno ,un ottimo esempio sono i super poteri spirituali, alcuni credono che vadano acquisiti ma in verità essi funzionano al 100%in tutti, costantemente noi abbiamo premonizione contatti telepatici ecc che però rimangono confinati nella mente inconscia che ha la capacità di elaborare enormemente più informazioni , se ci fosse concesso di essere cosci dell'incoscio all'improvviso, non credo che sopravviveremmo, verremmo inondati di informazioni fino ad esplodere, ed è un pò questo che avviene in maniera più controllata durante i 2risvegli2
tutto sommato la tua è stata una bella opposizione anche se alcune delle tue domande trovavano risposta nel mio testo letto letteralmente,e sono felice che sei pienamente daccordo sulla coerenza semantica ch'è la chiave di tutto, e che a tutto porta;
comunque questi argomeni andrebbero discussi oralmente per permettere una comprensione soddisfacente, per due motivi fondamentali, il primo è che i sistemi più elevati noi non li vediamo, c'è bisogno di uno che te lo fa vedere, l'alternativa è ripartire da zero ed individualmente ch'è poi la soluzione più veloce, poichè la coscienza dei sistemi si ottiene per esperienza diretta, l'altro motivo è la complessità, perchè non ho nemmeno iniziato a descrivere le dinamiche sistemiche caratterizzate da leggi interne ed esterne e son certo là si farebbe una gran confusione rofl asd
ad altri dibattiti! [yawn.gif]


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: diventare intelligenti
Messaggio da leggereInviato: mer 3 ago 2011, 14:55 
Citazione (kevin)
ma l'unica vera realtà è quella del sistema primo che contiene energia,tempo e spazio, l'esterno di questo sistema non c'è poichè lo spazio è dentro, ed il nulla è un concetto elaborato da noi all'interno del tutto, per questo quella realtà è assoluta

Questa non è la vera realtà, ma un particolare modello, un sistema di riferimento, che assumi come "sistema primo" (cioè il sistema di riferimento per tutti gli altri).
Potrei benissimo dire che il sistema "0 -> 1 -> infinito" contiene il tuo (c,s,t,e), oppure scambiarli tranquillamente senza minimamente toccare il concetto di "vera realtà".


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: diventare intelligenti
Messaggio da leggereInviato: mer 3 ago 2011, 16:59 
Non connesso

Iscritto il: mar 26 lug 2011, 23:49
Messaggi: 71
non so se ho ben compreso quei simboli comunque
io ho detto che quella è la realta reale ed anche che oltre a queste brevi allusioni non si può descrivere.
infatti la coscienza contiene tutte le 3 dimensioni ed è contenuta in esse per esempio grazie all'incarnazione degli esseri viventi, anche se scambi il paradigma non cambia, anzi menomale che l'hai capito (l'infinito è contenuto nel finito ed il finito è contenuto nell'infinito), solo che così diventa praticamente impossibile capire qualcosa dato che i sistemi ai bassi liv sembrano separati e contrastanti, come la tua tesi e la mia .
<<una persona giungerà ad una realizzazione solo se in precedenza si era fissata uno scopo, altrimenti vaga a caso, bisogna partire dalla fine, poi ogni volta quella meta s'allontana a domini sistemici più ampi, la fine è sempre un nuovo inizio>>
voglio dire l'universo è l'immagine speculare della coscienza come dice malanga ma per una questione funzionale è meglio dire che la coscienza è l'universo in potenza(nel 2 alla seconda sono impliciti l'1,2,3,4 ma tuttavia non esistono ancora, sono una potenzialità) dato che la coscienza non ha limiti dimensionali di spazio tempo ed energia può sia essere contenuta nel finito che contenere l'infinito tuttavia per essere coerenti\frattali bisogna saper il fine del sistema primo poi ovviamente è un fenomeno che avviene per gradi, coscienza e conoscenza si devono sviluppare di pari passo. poi dovreste tener conto delle leggi sitemiche interne ed esterne di cui non ho ancora parlato


Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  


cron


Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010