Oggi è mer 27 mar 2019, 3:07

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 22 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
Messaggio da leggereInviato: dom 14 ago 2011, 14:54 
Grazie, finalmente riesco a seguire il tuo discorso :)

Citazione (kevin)
ma l'inizio della sfera non è da ricercare sulla sfera a-dimensionale, i sistemi sono tutti concatenati, la causa di un sistema inferiore sono gli effetti prodotti da un sistema superiore così come la causa dell'universo, della virtualità non esiste su questo stesso piano ma solo su un piano più elevato

In pratica la stai vedendo sotto l'ottica delle dimensioni: il passaggio di coordinate in una dimensione è favorito da una dimensione superiore. L'inizio in questo senso va visto come l'origine di N dimensioni, che nasce grazie ad una dimensione più astratta così, come una cipolla, ogni strato definirà un differente modello fisico/filosofico.
Ne consegue la completa impossibilità materiale di produrre un modello assoluto che spieghi l'infinito.
Ci sta... tu la vedi cronologica (uno dentro l'altro, all'infinito), io la vedo spaziale (uno di fianco all'altro, nell'infinito), il principio è comunque lo stesso: l'infinito non lo spieghi con il finito. Ne descrivi solo una parte, una possibile manifestazione. sìsì

Citazione (kevin)
se fosse il contrario, non essendoci infiniti limiti, sarebbe esistito l'universo assoluto, la perfezione, che avrebbe impedito la variazione e quindi l'evoluzione della cocienza, mentre in questo modo l'imperfezione è la vera perfezione poichè permette l'eterna evoluzione

Su questo però nutro qualche dubbio.
Come narrava Borges nella sua Biblioteca di Babele, il fatto che esistano infiniti libri non esclude l'ipotesi che esista anche il libro della verità, della perfezione assoluta. Anzi, la conferma!
Soltanto risulta materialmente impossibile riconoscerlo, cioè distinguerlo dagli altri libri, esistendo difatti anche il libro che smentisce quello della perfezione assoluta. :)

Se vogliamo mantenere coerenza in questa particolare visione - di cui ho sempre nutrito un forte fascino - dobbiamo ricordarci che l'Infinito non va indagato. Non per peccato religioso, piuttosto perché qualunque tentativo di definirlo, automaticamente lo limita e lo rende finito.
L'infinito stesso, tra l'altro, diviene l'attuale limite percettivo che l'uomo ha nei confronti del "sistema" superiore - non lo si può percepire direttamente, ma intuitivamente l'infinito stesso viene trasceso in qualcosa di ancor più ampio. :shocked


Top
 
 
 
Messaggio da leggereInviato: gio 19 gen 2012, 18:30 
Non connesso

Iscritto il: mar 26 lug 2011, 23:49
Messaggi: 71
scusa se ti rispondo così in ritardo, volevo incentrare questo mio intervento sulla questione della perfezione da te sollevata nell'ultima risposta per chiarire il mio concetto di perfezione: quando scrivo <<l'imperfezione è la vera perfezione>> intendo dire che la perfezione
non è qualcosa di statico e finito, il libro della perfezione è sempre in aggiornamento, motivo per cui è la perfezione;
la perfezione è sempre in divenire, ecco perchè dico che dio è la perfezione in divenire nuova perfezione fino ad allora inesistente, in breve dio è l'evoluzione e l'evoluzione è la spinta primaria della creazione. alla prossima :)


Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 22 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  




Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010