Oggi è lun 21 gen 2019, 20:32

Annuncio: Il Forum è morto. Viva il Forum!




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 13 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: LGO: Lettore di Griglia Olografica
Messaggio da leggereInviato: mer 11 mar 2009, 0:20 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 26 nov 2008, 20:56
Messaggi: 970
Località: Cuneo
NASCE L’L.G.O. (LETTORE DI GRIGLIA OLOGRAFICA)

Ora si sa che il Simbad altro non è se non un Lettore di Griglia Olografica, un LGO, appunto. Si può pertanto generalizzare la procedura per produrre effetti LGO in soggetti qualsiasi, anche al di fuori del problema abduction, ma appartenenti all’insieme di persone dotate di componente animica. Voglio sottolineare che la griglia olografica è identica per tutti, perché costruita dalla Coscienza, la quale, essendo reale, è l’unica cosa ad essere uguale per tutti i punti dell’universo. Dico questo per far capire che due soggetti in grado di viaggiare sulla griglia olografica potrebbero trovarsi in uno stesso nodo quantico: in tal caso immaginerebbero la stessa situazione e sarebbero immersi in un luogo virtuale comune ed identico per ambedue. I due soggetti potrebbero scambiarsi in quel luogo informazioni con velocità infinita, pur essendo i loro corpi collocati agli antipodi della griglia quantica. Questo è il modo utilizzato inconsciamente dalle anime degli addotti per comunicare tra loro. Lo scopo di questo lavoro è di fornire una metodologia atta a verificare questa ipotesi e di far prendere coscienza agli addotti, ed a tutti coloro che hanno voglia di cimentarvisi, che le cose stanno “realmente” così. Ecco le tre ultime indicazioni utili per comprendere appieno la potenza del sistema LGO.

Tutti gli esseri viventi possono effettuare un LGO, ma, a seconda dell’assenza o presenza di anima in loro, potranno spostarsi solo parzialmente, oppure totalmente, sulla griglia. L’assenza di componente animica vieta, infatti, lo spostamento lungo l’asse del tempo.

Esiste una differenza sostanziale, peraltro notata anche nei Simbad, quando si costruisce un luogo in cui esistono altre entità. Ci si può infatti trovare di fronte ad altre entità che vengono prodotte leggendo i dati della griglia olografica, ma esse non sono realmente lì. Esse vengono ricostruite utilizzando i dati della memoria a lungo termine e mosse utilizzando le prerogative della memoria a breve termine del cervello umano (vedi le istruzioni complete per l’effettuazione del Simbad). In questo caso siamo noi a muovere i personaggi e non esiste, “in realtà”, manifestazione di una loro volontà. Ben differente è il caso in cui ci si trovi nella stanza del Simbad con un altro vivente dotato di una propria volontà. Si scoprirà con meraviglia che la nostra mente non riesce a far fare all’altro quello che vuole, ma che l’altro appare dotato di sua volontà in tutti gli aspetti della sua manifestazione. In questi casi la volontà vincente, in presenza di possibili contrasti, è quella che possiede una maggior quantità di Coscienza acquisita. Per questo motivo un addotto con anima, in presenza di un militare senz’anima, è in grado di gestire la situazione senza sforzo.

Il terzo aspetto, ed il più importante in assoluto, è che, con il sistema olografico, la Coscienza prende conoscenza di Sé e, man mano che tale conoscenza viene acquisita (letta dall’illuminatore), questa diviene immediatamente disponibile per tutta la griglia e

per tutti i viventi che la abitano: basta che essi la leggano dalla griglia stessa. Ciò significa che, da quell’istante in poi, tutti gli addotti possono sapere come comprendere il problema alieno, perché la soluzione finale è stata trovata ed è a disposizione di chi la vuole leggere. Più coscienze la leggeranno e più probabilità esisterà che altre coscienze ne vengano casualmente a conoscenza.

Nient’altro ha più importanza!


PROCEDURA GUIDATA PER L’LGO

La procedura sperimentale che fornirò si basa su differenti considerazioni: di tipo ipnotico, derivanti dalla PNL, tratte dall’analisi del linguaggio archetipale e fondate sull’esperienza ottenuta in molti anni di pratica nel campo delle ipnosi regressive. Sicuramente non è una procedura perfetta e certamente sarà migliorata nei prossimi mesi, ma è comunque un tentativo di sperimentare tutto quello che ho finora tentato di dimostrare. Ognuno può così cimentarsi con la propria sperimentazione. Leggete più volte le istruzioni: non provate ad immaginare mentre leggete, immaginerete quando applicherete il sistema LGO, non prima. Imparate bene i diversi passi della procedura e solo dopo eseguite il programma nella vostra mente.


INIZIO DEL PROGRAMMA

In un posto senza luce, dove potete rilassarvi senza che nessuno venga a disturbarvi, al di fuori dei rumori più banali e lontani dalle necessità spicciole di tutti i giorni, sedetevi comodi e chiudete gli occhi. Immaginatevi di essere al buio più profondo. Non si vede nulla, nemmeno la più piccola fiammella, niente. Siete in piedi, siete nudi e poggiate su di un pavimento fresco e liscio. Sentite un lieve fruscio di aria che viene da qualche parte, Avvertite un leggero vento sulla vostra pelle. Il vento porta anche un odore di buono che viene da qualche parte. Sentite il rumore dell’aria sulla vostra pelle e ne udite il lieve fruscio. Siete in piedi ed ascoltate... Non si vede niente, ma percepite il fresco del pavimento con i vostri piedi nudi. Questo luogo è un prodotto della vostra mente: state pensando e non c’è niente al di fuori di voi. Tutto è fermo, tranne il vento lieve che scorre, che viene da qualche parte e che va da qualche altra parte. Ora cominciate a camminare lentamente nel buio sul pavimento fresco. Non abbiate paura d’inciampare: non potete inciampare, poiché non c’è nulla contro cui inciampare, lì dove siete. Camminate tranquillamente... sentite il rumore dei vostri passi, il fresco del pavimento, il fruscìo del vento che porta con sé quel buon profumo. Ora ascoltate con attenzione... percepirete un altro rumore in lontananza... sembra quello del mare. Man mano che procedete al buio a piedi scalzi sul pavimento fresco e liscio sentite avvicinarsi sempre di più il rumore del mare. Cominciate a percepire che il terreno sotto i piedi diventa un po' più ruvido e più bagnato. Sentite sotto i piedi le asperità del terreno rugoso. Ora sul terreno c’è un po' d’acqua il cui livello, mentre procedete, si sta alzando lentamente fino a metà delle caviglie. L’acqua è proprio alla temperatura giusta e, mentre camminate, vi divertite a fare rumore con i piedi trascinandoli nell’acqua. Si sente, in lontananza, il rumore come di un ruscello o di una fontana, chissà… non si vede nulla. Se provate ad accucciarvi ed a mettere un dito bagnato in bocca scoprirete che l’acqua non è salata.

Allora, dato che l’acqua è alla temperatura giusta, proprio quella del vostro corpo o forse lievemente più fresca, sdraiatevi lunghi distesi sul terreno: l’acqua arriva solo a bagnarvi le orecchie. In questa posizione, girando la testa l’acqua può entrare in un orecchio e farvi sentire come amplificati i rumori del mare. Si sente in lontananza il rumore ovattato della cascata, mentre la parte del vostro corpo che non è bagnata sente il leggero soffio di vento che è sempre presente costantemente... Potete bagnare anche l’altro orecchio, girando il collo dalla parte opposta. Piccole onde vi accarezzano; potete stare lì ancora un po’, se volete. A questo punto il vostro corpo tende a perdere peso, a diventare sempre più leggero, tanto leggero che vi staccate dal suolo per volare nell’aria fresca. Volate, volate, volate. Non potete vedere nulla, perché non c’è nulla da vedere, e non potete sbattere da nessuna parte, perché non c’è niente contro cui sbattere. Ora volate nel buio più assoluto e sentite in basso il rumore dell’acqua che scorre ed in alto il vento che vi sfiora le orecchie ed il corpo. Ora il rumore dell’acqua che scorre si allontana sempre di più e si fa sempre più flebile: rimane solo il fruscìo del vento, ma anch’esso diviene sempre più leggero ed inconsistente, fino a scomparire. Vi muovete così a grande velocità, a velocità infinita nel niente, quando, piano piano, il buio diviene meno intenso: un iniziale grigiore si fa strada attorno a voi e poi, tutto d’un tratto... LUCE! e vi rendete conto di non avere più corpo, vi rendete conto di essere oltre! Ora potete essere dove volete.
PARTE CENTRALE DEL PROGRAMMA

Questa parte contiene le singole vostre esperienze e per ciascuno sarà probabilmente differente in alcuni particolari ed uguale in altri; non è possibile descriverla, essendo del tutto personale.


FINE DEL PROGRAMMA

Quando volete terminare il programma, visualizzate dentro di voi la seguente sequenza di situazioni:

-Siete nel colore bianco, che vi circonda completamente. Ora il colore cambia progressivamente e lentamente come nella sequenza continua di colori riportati qui di seguito da sinistra di chi legge verso destra.

IIIIIIIII

[i]-Immaginate un suono continuo che parte da una frequenza bassa e si alza lentamente fino a raggiungere una frequenza alta. La frequenza bassa è come se ascoltaste la canna di un organo che emette un suono continuo e cupo, basso profondo, mentre la frequenza alta sarà fornita dallo stesso organo che si fa sempre più acuto, sempre più acuto, in una scala continua di variazioni fino ad arrivare a non essere quasi più udibile, per quanto è sottile e penetrante.

-Immaginate che ora, davanti a voi, piano piano si crei l’immagine della vostra stanza sempre più nitida, con i colori ed i rumori di tutti i giorni. Contate fino a dieci ed aprite gli occhi.

NOTE

Nel tempo potreste riuscire ad ottenere i risultati attesi semplicemente concentrandovi per un istante, ma questo dipende dalla vostra capacità di astrazione.

La procedura è stata progettata per aiutare persone che non abbiano mai effettuato meditazione e potrebbe risultare troppo lunga per persone che, invece hanno una certa esperienza nelle attività di astrazione mentale.

Il successo di questo esperimento dipende dalla quantità di Coscienza che chi lo fa possiede.

Il ripetersi dell’esperimento conduce a miglioramenti delle proprie capacità astrattive e migliora i risultati finali.

Non utilizzate la procedura come tentativo di fuga dalla realtà virtuale, perché essa rappresenta un tuffo nella realtà reale.

Si consiglia di utilizzare la procedura solo in presenza di forti motivazioni, poiché conoscere spesso non è piacevole.

Gli addotti che subiscono ancora forti interferenze da parte di parassiti alieni avranno difficoltà a gestire questa procedura. Per loro è consigliabile, prima di affrontare il programma LGO, continuare con il Simbad.

CONCLUSIONI FINALI

Potenzialmente si può interagire con la griglia olografica, si può comunicare con un altro essere se ci si trova nello stesso nodo, si può esaminare tutto l’universo passo per passo. Si possono percepire gli alieni ed altri che non abbiamo mai visto. Si può, in linea di principio, avere una visione di tutto l’universo in un solo istante, ma ci sono anche dei rischi. Chi si appresta a questo strano viaggio percepirà cose a cui la sua Coscienza, magari non ancora sviluppata, potrebbe non essere pronta. Il risultato potrebbe essere piuttosto scioccante, se così si può dire, e trasformare il nostro viaggiatore in una lampadina bruciata. Gli addotti, mediante l’eliminazione delle pareti della stanza del Simbad, possono andare dagli alieni o dai militari e mettere fuori uso le loro apparecchiature, solo modificando, con un atto di volontà, la realtà virtuale che li caratterizza. Questa interferenza rappresenta, a mio avviso, un modo decisamente primitivo di gestione della griglia olografica, modo che, a lungo andare, potrebbe produrre effetti collaterali indesiderati. Esiste un modo migliore per utilizzare la griglia olografica: il viaggiatore della griglia olografica è un’essenza reale che viaggia nel virtuale creato dall’illuminatore ed egli stesso, come parte dell’illuminatore, illumina un settore della griglia. Questo vuol dire che si è illuminatori e vagliatori contemporaneamente, cioè che si può anche decidere di ricongiungersi all’illuminatore. In parole povere se chiamiamo Dio l’illuminatore (la Coscienza) comprendiamo come l’LGO sia un metodo per parlare con Dio. Credo che se qualcuno riuscisse in questo intento non tornerebbe più a raccontarcelo.
Gli stati di ipnosi profonda possono produrre fenomeni di lettura della realtà virtuale attraverso la quale si può viaggiare, ma l’obiettivo finale dell’essere umano è comprendere la propria vera natura.

Se questo è un buon metodo, ben venga, perché alla fine si scoprirà che, se è vero che l’universo è un ologramma, in ogni parte di esso ci sono le informazioni sul tutto. Dentro alcuni di noi c’è l’universo intero.



(tratto da Alien cicatrix 2, ma trovato in questo link http://www.usac.it/Abductions/spazio_tempomalanga.htm )

_________________
13/09/2009


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: L.G.O
Messaggio da leggereInviato: mer 11 mar 2009, 19:01 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 26 nov 2008, 20:56
Messaggi: 970
Località: Cuneo
Mi chiedevo... è come una sorta di theta healing, vero? Solo che il TH lo può fare anche chi non ha Anima, mentre L.G.O. un senz'Anima non può farlo perfettamente.
E qualche esperienza? Cosa si può fare con l'L.G.O? Non mettendo nessuna esperienza non si capiscono le potenzialità pratiche (teoricamente si può fare tutto, ma praticamente cosa è stato fatto?)

_________________
13/09/2009


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: L.G.O
Messaggio da leggereInviato: gio 12 mar 2009, 11:37 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:23
Messaggi: 637
Località: Torino
Sì ha alcune cose in comune con il TH, in particolare l'astrazione.
Anzi il TH è quasi un LGO, per esempio quando lo usiamo per percepire, ma anche per manifestare.
L'unica differenza tra chi è Anima e chi no, sia nel TH che nell'LGO, è che si è limitati a viaggiare sull'asse del tempo. Anche se credo che pure questo problema sia aggirabile, perchè una volta ci si trova in contatto con Coscienza, ci si può anche muovere sull'asse del tempo, anche senza Anima.

Proverò il metodo sta sera e ti dico.

_________________
È difficile vedere un gatto nero in una stanza buia, specialmente quando il gatto non c'è.
(Proverbio cinese)


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: L.G.O
Messaggio da leggereInviato: gio 12 mar 2009, 19:34 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 26 nov 2008, 20:56
Messaggi: 970
Località: Cuneo
Ottimo, appena lo facciamo bene possiamo anche fare l'L.G.O. multiplo.
Comunque volevo dirvi che questo metodo è ottimo... non c'è nemmeno bisogno di visualizzare (per chi è negato). :)
Però non ho ancora raggiunto la griglia (ma non è che ho un lux? Spero di no... anzi forse è meglio di sì, così appena lo levo riesco in tutto)

_________________
13/09/2009


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: L.G.O
Messaggio da leggereInviato: mer 20 mag 2009, 11:29 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 19 nov 2008, 21:34
Messaggi: 1116
Oooooh,ecco una cosa che fà al caso mio.
Non riuscendo o a visualizzare o mantenere una visualizzazione x un tot di tempo necessario a "concretizzarlo",questo LGO pare sia fatto x me.

_________________
L'ACQUA CHETA ROVINA I PONTI... OCCHIO A CHI VUOL ERIGERE CASTELLI DI CARTA.


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: L.G.O
Messaggio da leggereInviato: mer 20 mag 2009, 11:47 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3950
L'LGO te lo suggerisco da mesi asd
Almeno così scopri se è un problema di canali o se è un problema di attenzione o di intenzione.

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: L.G.O
Messaggio da leggereInviato: mer 20 mag 2009, 12:01 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 19 nov 2008, 21:34
Messaggi: 1116
Veramente non m'avevi mai detto che si chiamava LGO ma solo di usare "un lettore di griglia olografica",quindi non potevo sapere che LGO ne fosse l'acronimo...in + mi dicesti come sfruttare la mia cinestesia invece della vista x creare un ambiente olografico ma anche lì non mi spiegasti che si trattava proprio dell'LGO asd ....bòn,ora lo sò :cool

_________________
L'ACQUA CHETA ROVINA I PONTI... OCCHIO A CHI VUOL ERIGERE CASTELLI DI CARTA.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: sab 14 nov 2009, 4:37 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun 23 mar 2009, 18:31
Messaggi: 293
Località: Torino
Nel metodo descrivi lo spazio nero e te stesso, aggiungi via via elementi vari e poi vai verso l'alto e arrivi alla luce e poi cosa dovresti ..esplorare?!

a cosa dovresti arrivare?!

A me è successo di salire salire dall'acqua e sbucare su un mare abbastanza vasto, come se fossi stata in mare aperto; son andata numero volte, e poi ho iniziato ad esplorare, ho visto quello che conteneva quel mare che poi era parte di un intero mondo. Era una visione strana, e avevo paura, molta, perchè era tutto nero, e non era quel nero che descrivi tu, era il nero profondo che contiene le cose..
E ho deciso di rimanere in quel mondo e non andare in altri o esplorare il nero.

Questo però lo fatto molti anni fa...

Non so se ho capito bene come arrivi al LGO, però mi pare che sostanzialmente immagini e lasci scorrere quel che vedi, quindi io personalmente vi do qualche esperienza personale; che sia solo una bella storia inventata o qualcosa di più aderente a questa discussione non lo so, ve lo lascio decidere a voi.


Io non sento le sensazioni tattili che descrivi tu (come il terreno sotto i piedi o l'acqua a contatto con la pelle), però comunque se uno mi da un pizzicotto la me stessa che vedo ha una reazione di dolore e magari si scansa all'improvviso, o percepisce l'acqua fredda, ma io non sento il tatto fisicamente quando son a letto a immaginare, percepisco.. e mi comporto di conseguenza in quel mondo.

Citazione
[sefanor]Potenzialmente si può interagire con la griglia olografica, si può comunicare con un altro essere se ci si trova nello stesso nodo, si può esaminare tutto l’universo passo per passo. Si possono percepire gli alieni ed altri che non abbiamo mai visto. Si può, in linea di principio, avere una visione di tutto l’universo in un solo istante, ma ci sono anche dei rischi. Chi si appresta a questo strano viaggio percepirà cose a cui la sua Coscienza, magari non ancora sviluppata, potrebbe non essere pronta. Il risultato potrebbe essere piuttosto scioccante, se così si può dire, e trasformare il nostro viaggiatore in una lampadina bruciata.



Si, puoi incontrare qualcosa o qualcuno che non sei te. io ho visitato città abitate, non enormi come le nostre ma almeno come un nostro paese di periferia... c'è tanta gente..
e poi ci son quelli che ti incuriosiscono e ti parlano, e ci parli.. e continui a parlarci perchè vuoi sapere.. ecc. il problema classico che ogni uno si pone è : come distinguo un essere senziente da un essere che parla basandosi sulle mie conoscenze?!
Sembrano pensare con la loro testa, ma non danno mai risposte concrete o che tu non sapessi già.. la cosa ti lascia perplesso, non credete?!

E per finire un consiglio per viaggiare sicuri: Voi viaggiate e immaginate qualcosa di nuovo, ma tenete presente che siete voi che guidate il carro, non avete le limitazioni di questo mondo in cui viviamo: se volete un cavallo, voi fate apparire un cavallo o lo chiamate, se volete una casa, la fate apparire!
Io ho capito una cosa nel tempo,il potere più potente in assoluto è la fantasia , perchè nel momento in cui vi dovete scontrare con qualcosa di ostile, voi potete immaginare meccanismi di difesa o di attacco, e attivarli con il pensiero, e alla fine dei conti chi ha più fantasia è quello che troverà la difesa per ogni attacco e un attacco che l'altro non possa difendere.
Quindi, nel caso qualcuno vi rompi le scatole nel vostro viaggiare, sappiate che potete immaginare qualunque cosa per difendervi e scacciarlo, anche un enorme robot che combatti per voi, o una scatola gigante che lo imprigioni, o un buco nero che lo porta via.. potete usare tutto, il limite viene dato solo dalla vostra capacità di immaginare una soluzione efficace.

p.s. non ho capito chi sono quelli con l'anima e chi no... e sta differenza dell'asse del tempo?!

_________________
Cacciatrice di sogni


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mer 18 nov 2009, 19:24 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 9 set 2009, 15:04
Messaggi: 215
Località: Roma
una volta arrivat oalla luce ci sono delle istruziuoni univoche adatte a tutti per capire e imparare ad esplorare ?


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: lun 21 giu 2010, 20:37 
Non connesso

Iscritto il: dom 20 dic 2009, 16:48
Messaggi: 41
Per caso qualcuno di voi ha provato a farlo questo LGO ?
Io sono arrivato fino al punto in cui sono disteso e sento l'acqua bagnarmi le orecchie, poi ho dovuto interrompere.
Voi che risultati avete ottenuto ?


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: lun 28 giu 2010, 12:33 
Non connesso

Iscritto il: mer 10 dic 2008, 18:28
Messaggi: 67
Località: (Per spero solo 3 anni) a Siena
A me pare di averlo fatto una volta per sbaglio, senza essere a conoscenza del problema delle interferenze, o dell'universo olografico. L'avrò scambiato per un sogno. Non arrivai a imparare niente piuttosto m'accorsi di andare sempre in giro tirando mi due sacchi appresso. Boh!
Magari era proprio un sogno.
Il mio problema con queste tecniche che richiedono astrazione è proprio l'astrazione stessa.
Non riesco a sgombrare la mente totalmente e immaginare solo quelle cose, magari immagino delle cose però non sono quelle.
Inizio l'astrazione, e dopo 5 minuti al massimo ecco che sono che sto già pensando a cosa fare domani, cosa feci una settimana fa, cosa vorrei che mi accadesse ecc...
Boh!


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: lun 28 giu 2010, 18:46 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun 23 mar 2009, 18:31
Messaggi: 293
Località: Torino
Non mi sembra così grave in fondo :P, soltanto ti distrai e preferisci pensare ad altro.
Se parli di fare il vuoto mentale, ti consiglio di concentrarti sul respiro o qualche senso come l'udito; mentre se il tuo problema è immaginare un modo tipo per la visualizzazione di un simbad, perchè non provi a pensare a quello che farai (o ti piace o quello che ti viene spontaneo) e cerchi di caratterizzarlo visivamente?
Mi spiego: se tu pensi che domani vai a scuola, e ti metti a raccontare con gli amici di una novità ecc, perchè non cerchi di ricreare l'immagine mentale dell'intera classe, del materiale dei banchi, il loro tatto, il viso dei tuoi compagni. Puoi anche nel momento che ti rendi conto di aver divagato, bloccare tutto un secondo e provare a visualizzare ciò che pensavi da un punto di vista esterno, come se tu guardassi un film dove tu sei protagonista.

Tutto questo per migliorare la focalizzazione delle immagini mentali.

Altra strategia è vedersi in un mondo completamente nero (immaginate una stanza nera che però estende all'infinito il soffitto e le pareti laterali) e mantenete solo l'immagine di voi stessi; poi piano piano aggiungete 1 o più elementi come una pozzanghera o una sedia.
Ancora un altra cosa è immaginare di essere in un luogo a voi abituale come casa vostra, o il parco che frequentate; in alternativa un posto piacevole immaginario, come una spiaggia dei tropici come quelle delle cartoline.

Alla fine dovete solo mantenere la concentrazione su ciò che immaginate e rendere le immagini mentali più reali che astratte (come spesso sono); il modo in cui raggiungete questo scopo non è per forza una strategia precisa.

_________________
Cacciatrice di sogni


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: gio 6 dic 2012, 1:31 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab 1 dic 2012, 18:18
Messaggi: 256
Località: Cyberspazio
Interessantissimo post! :)

Mi pare ci sia però una apparente contraddizione nella sequenza cromatica che è invertita rispetto alla sequenza sonora, inoltre mi sembrano entrambi un po' superflue nel percorso di ritorno, o sbaglio? Qualcuno mi dà una dritta?


Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 13 messaggi ] 

Annuncio: Il Forum è morto. Viva il Forum!


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  




Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010