Oggi è lun 21 gen 2019, 16:15

Annuncio: Il Forum è morto. Viva il Forum!




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 73 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Abduction: la mia esperienza
Messaggio da leggereInviato: gio 6 ott 2011, 12:21 
Manuel, secondo me è un'idea favolosa. :)
Indipendentemente dalla natura dell'alieno, sarei curioso di notare che tipo di effetti si otterrebbero.


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Abduction: la mia esperienza
Messaggio da leggereInviato: gio 6 ott 2011, 12:25 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 4 ott 2011, 13:33
Messaggi: 49
scusami ora ma a sto punto chi brucia un alieno non commette qualcosa di peggio di chi usa un trucchetto x far rinsanare le menti malate della gente? ovvero metti caso che io appaio in sogno alle piu' grandi compagnie di sto mondo.. ai potenti e gli faccio cambiare idea, quindi *** le industrie del legno, petrolio, *** le banche e *** inquinamento e corruzione non faccio solo qualcosa di buono? soprattutto meglio far cambiare idea a qualcuno che farlo fuori con raggi laser no?
poi alieno umano che cambia? sempre di un essere vivente si tratta
cioe' secondo me seguendo i presupposti di malanga se anima e' cosi' potente dovrebbe essere na cavolata fare sta cosa poi cn l'aiuto di spirito e mente ciao proprio no?

grazie Anonimo :)


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Abduction: la mia esperienza
Messaggio da leggereInviato: gio 6 ott 2011, 12:35 
Citazione (Manuel Wild)
scusami ora ma a sto punto chi brucia un alieno non commette qualcosa di peggio di chi usa un trucchetto x far rinsanare le menti malate della gente?


gli alieni non bruciano, come scritto sopra quello che bruci sono solo i legami vincolanti che loro ti mettono... legami mentali e tecnologici (chip)

Citazione
ovvero metti caso che io appaio in sogno alle piu' grandi compagnie di sto mondo.. ai potenti e gli faccio cambiare idea, quindi *** le industrie del legno, petrolio, *** le banche e *** inquinamento e corruzione non faccio solo qualcosa di buono? soprattutto meglio far cambiare idea a qualcuno che farlo fuori con raggi laser no?


sarebbe in ogni caso un abuso. come uno desidera la propria libertà non deve minare quella altrui sennò è un ipocrita. comunque l'anima non ti permette di entrare nella testa degli altri se non a masimo per comunicare se all'altro va bene... un animico non spara raggi laser, e nemmeno ha il potere di controllare le persone.

Citazione
poi alieno umano che cambia? sempre di un essere vivente si tratta
cioe' secondo me seguendo i presupposti di malanga se anima e' cosi' potente dovrebbe essere na cavolata fare sta cosa poi cn l'aiuto di spirito e mente ciao proprio no?


c'è una differenza. l'alieno ti ha creato, si arroga il diritto di farti da divinità e di veicolare la tua intera esistenza per mungerti, l'umano al massimo lo fa con gli animali... quella di avere il potere per alcuni umani è solo illusione. i contenuti degli studi di malanga descrivono un animico come una persona potente in grado di fare cose miracolose, ma non di un'arma umana. se vuoi quello ci sono interi reparti segreti delle forze armate che se ne occupano e tante volte tramite le nostre copie. la vera potenza dell'anima, cioè quella che anela anche l'alieno è l'immortalità che parliamoci chiaro, con il nostro corpo mortale ha poco da spartire a parte le esperienze.


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Abduction: la mia esperienza
Messaggio da leggereInviato: gio 6 ott 2011, 12:43 
Citazione (Ospite)
non funziona così. il cambiamento ognuno puo farlo attraverso le proprie percezioni, e non ecrtamente attraverso quelle degli altri. io non posso soggiogare altri esseri umani con la mia anima, e cmunque è gia una pratica ababstanza diffusa che ha piu a che fare col modus operandi alieno che con quello umano.

O forse avrebbe più a che fare con il modus operandi della realtà tangibile.
Se l'alieno è tanto incorporeo quanto materiale, così come lo siamo noi con la nostra psiche e il nostro corpo fisico, allora dovrebbero anch'essi sottostare a tutta quella serie di leggi riferite al piano materiale. Se non fosse così probabilmente nemmeno gli impianti fisici esisterebbero.

In questa realtà fisica e materiale, posso condizionarti per mezzo della parola e dell'azione fisica? E' indubbio.
Ma dietro l'azione fisica c'è il pensiero, e prima ancora l'emozione; ergo l'attività di Anima te la troverai sempre anche in questo piano, seppur indirettamente (pensa ad un animico che crea un'opera artistica, che a sua volta condiziona pesantemente l'ideale e quindi il comportamentale di molte persone - anch'esse magari animiche).
Ecco, lo stesso potrebbe avere qualche tipo di effetto anche sul piano alieno: ci arrivi con altre dimensioni (o a-dimensioni) a mezzo psichico, ma da lì in poi agisci come ha proposto Manuel.
Se ti sembra assurdo prova un attimo a riflettere sul perché Malanga sia addirittura riuscito a *** gli alieni usando la PNL... altro che non farsi percepire, li ha presi e se li è rigirati psicologicamente come calzini.

E' vero che la paura in questa fenomenologia gioca un ruolo importante, quindi è d'obbligo l'autoosservazione e la conoscenza del nostro intimo, ma è anche vero che lo psicodramma nel suo "come se" a volte funziona alla grande.
Malanga, quando provò a mettere in contatto le anime con le anime, si prese un portone in faccia? Capita, ma non vuol certo dire che quella via sia completamente preclusa... magari la combinazione era sbagliata e non lo si saprà fintanto un folle ci riproverà, magari riuscendoci pure (che io sappia, ad esempio, i sogni condivisi esistono - e condizionano pure quelli).


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Abduction: la mia esperienza
Messaggio da leggereInviato: gio 6 ott 2011, 12:44 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 4 ott 2011, 13:33
Messaggi: 49
bho vedo troppi paletti per qualcosa che e' anarchia pura.. anzi liberta' pura.. De Andrè in una sua canzone dice "signora liberta' signorina anarchia" e' una frase stupenda
comunque tu ti sbagli o forse allora malanga si fa' capire male perche' lui parla di anime che bruciano i lux quando si accorgono che stanno per entrare nel corpo(non mi piace chiamarlo contenitore)
e comunque io non dico mica di fare il lavaggio del cervello alla gente, semplicemente parlarci ma in un modo che per forza vieni ascoltato perche' se vado io in quanto persona a palrare con qualcuno di importante manco mi riceve, se vado io sotto forma animica questo mi ascolta per forza perche' ci rimane no?
poi la cosa negativa e' usare ste cose x interessi personali o per soggiogare gli altri non per un mondo migliore non credi?

Anonimo anche se non ho capito benissimo tutto quello che hai scritto forse x mancanza di informazione mi fa' piacere che approvi cio' che ho detto
quindi malanga ha provato a mettere le anime in comunicazione senza riuscirci? oppure intendi un tipo di anima con l'altro tipo di anima?
ma qua' di collaboratori di malanga c'e' solo luciano? no perche' io ho bisogno di fare mille e mille domande per capire


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Abduction: la mia esperienza
Messaggio da leggereInviato: gio 6 ott 2011, 12:55 
Citazione (Ospite)
sarebbe in ogni caso un abuso. come uno desidera la propria libertà non deve minare quella altrui sennò è un ipocrita. comunque l'anima non ti permette di entrare nella testa degli altri se non a masimo per comunicare se all'altro va bene... un animico non spara raggi laser, e nemmeno ha il potere di controllare le persone.

Perdonami, ma fammi capire cosa ci sarebbe di così abusivo e forzatamente controllato in questi due esempi (i primi che mi sono venuti in mente):
Colour the Grey
All you need is love (guarda il filmato)

Una visione un po' troppo romantica?
Io dico Animica ;)

Citazione (Manuel Wild)
quindi malanga ha provato a mettere le anime in comunicazione senza riuscirci?

Malanga provò a mettere in comunicazione le anime "che avevano compreso il giochetto alieno" con le altre anime di addotti, con l'intento di far capire il fenomeno e agire tutte insieme una volta per tutte.
Di contro le altre anime risposero che sapevano ma non erano interessate, poiché intente a fare esperienza per proprio conto.

Ma mi chiedo: cosa accadrebbe se un gruppo di ex-addotti, non due o tre ma TANTI, andassero a fare toc-toc agli alieni?
Non anime che devono convincere anime, ma molte anime già in linea per conto loro, che insieme tentano di produrre un'adeguata massa critica.


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Abduction: la mia esperienza
Messaggio da leggereInviato: gio 6 ott 2011, 13:07 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 4 ott 2011, 13:33
Messaggi: 49
e perche' malanga quando e' stato "respinto" dalle anime non gli ha detto quello che dice solitamente a tutte? ovvero "guarda che se rimani cosi' poi e' peggio, loro ti sfruttano lo sai? non vedi che non c'e' tutto lo spazio che dovrebbe esserci? guarda nel futuro.. se continui cosi' non potrai fare l'esperienza che vorresti " e robe del genere?


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Abduction: la mia esperienza
Messaggio da leggereInviato: gio 6 ott 2011, 13:12 
Questo sinceramente non lo so, ricordo che ne parlò in una conferenza a Mondovì ma più di quello che ti ho riferito non disse.


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Abduction: la mia esperienza
Messaggio da leggereInviato: gio 6 ott 2011, 13:19 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 4 ott 2011, 13:33
Messaggi: 49
Luciano sarei stracontento se ti pronunciassi su tutto cio' che e' stato detto in sto post :)
mi piacerebbe che lo facesse anche Malanga ma comprendo che forse non sara' una cosa fattibile
tra l'altro chi di voi e' animico non potrebbe in qualche modo chiedere alla sua anima che ne pensa di me?
grazie e scusate per le varie "polemiche" che sollevo e "sbattimenti" che vi faccio fare ma credo che sia solo costruttivo e comunque io lo ritengo importante


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Abduction: la mia esperienza
Messaggio da leggereInviato: gio 6 ott 2011, 15:44 
Citazione (Anonimo)

O forse avrebbe più a che fare con il modus operandi della realtà tangibile.
Se l'alieno è tanto incorporeo quanto materiale, così come lo siamo noi con la nostra psiche e il nostro corpo fisico, allora dovrebbero anch'essi sottostare a tutta quella serie di leggi riferite al piano materiale. Se non fosse così probabilmente nemmeno gli impianti fisici esisterebbero.

In questa realtà fisica e materiale, posso condizionarti per mezzo della parola e dell'azione fisica? E' indubbio.
Ma dietro l'azione fisica c'è il pensiero, e prima ancora l'emozione; ergo l'attività di Anima te la troverai sempre anche in questo piano, seppur indirettamente (pensa ad un animico che crea un'opera artistica, che a sua volta condiziona pesantemente l'ideale e quindi il comportamentale di molte persone - anch'esse magari animiche).
Ecco, lo stesso potrebbe avere qualche tipo di effetto anche sul piano alieno: ci arrivi con altre dimensioni (o a-dimensioni) a mezzo psichico, ma da lì in poi agisci come ha proposto Manuel.
Se ti sembra assurdo prova un attimo a riflettere sul perché Malanga sia addirittura riuscito a *** gli alieni usando la PNL... altro che non farsi percepire, li ha presi e se li è rigirati psicologicamente come calzini.

E' vero che la paura in questa fenomenologia gioca un ruolo importante, quindi è d'obbligo l'autoosservazione e la conoscenza del nostro intimo, ma è anche vero che lo psicodramma nel suo "come se" a volte funziona alla grande.
Malanga, quando provò a mettere in contatto le anime con le anime, si prese un portone in faccia? Capita, ma non vuol certo dire che quella via sia completamente preclusa... magari la combinazione era sbagliata e non lo si saprà fintanto un folle ci riproverà, magari riuscendoci pure (che io sappia, ad esempio, i sogni condivisi esistono - e condizionano pure quelli).


posso arrogarmi il diritto di dirti che "non puoi capire?" XD sarei un bullo senza mezzi termini

io ti dico che:
A: manuel non la pensa assolutamente come detto da te, è una persona focosa che vuole andare al sodo e basta.
B: se malanga si è illuso di crearsi un commando di alien killers si è sbagliato sin dal principio e quindi non deve nemmeno troppo rimpiangere i bellini che vagano per la rete perchè sono frankenstein che ha creato lui con il suo volere. io però confido che non sia così e che questa sia solo una convinzione.
C: se proprio si vuole mettere in scacco gli alieni ognuno deve farlo per conto suo fino a che tutti non saranno in linea con lo stesso pensiero e modo di agire. chiaramente cio non accadrà mai, perchè la distorsione della realtà che è in atto da migliaia di anni è piu forte. nonn voglio dire che hanno gia vinto in partenza gli alieni, ma diciamo che quando corrado dice che non c'è tempo non lo dice perchè c'è una data precisa con un evento che sconvolgerà tutto, anzi: l'evento è gia in atto. azione-reazione questo muove l'universo e quindi anche noi.



Citazione (Manuel Wild)
bho vedo troppi paletti per qualcosa che e' anarchia pura.. anzi liberta' pura.. De Andrè in una sua canzone dice "signora liberta' signorina anarchia" e' una frase stupenda
comunque tu ti sbagli o forse allora malanga si fa' capire male perche' lui parla di anime che bruciano i lux quando si accorgono che stanno per entrare nel corpo(non mi piace chiamarlo contenitore)


malanga parla per tutti, sia che capiscono i concetti base che non. sarebbe piu intelligente poensare che bruciare sia un termine figurativo. per esperienza personale potrei dirti che il lux scompare e non brucia... tanto di luce ne fa gia anche non richiesta.

Citazione
e comunque io non dico mica di fare il lavaggio del cervello alla gente, semplicemente parlarci ma in un modo che per forza vieni ascoltato perche' se vado io in quanto persona a palrare con qualcuno di importante manco mi riceve, se vado io sotto forma animica questo mi ascolta per forza perche' ci rimane no?


questo è il tipico modo di agire alieno. arrivo in una veste impossibile per te da capire e colpire, ti spavento a morte e ti impongo le mie regole... non ci siamo (e comunque non è possibile... puoi allenarti anche tutta la vita a fare OBE ma credo che non riuscirai mai in tutto il tuo piano... comunque tentar non nuoce. comincia.)

Citazione
poi la cosa negativa e' usare ste cose x interessi personali o per soggiogare gli altri non per un mondo migliore non credi?


io ho sempre creduto che la vera illuminazione stia nel capireche non è urlando piu forte degli altri che si riesce a farsi ascoltare, ma avendo un sistema per farsi capire.



Citazione (Anonimo)

Una visione un po' troppo romantica?
Io dico Animica ;)


certo niente da dire ma nulla a che vedere con quello che diceva manuel

Citazione

Malanga provò a mettere in comunicazione le anime "che avevano compreso il giochetto alieno" con le altre anime di addotti, con l'intento di far capire il fenomeno e agire tutte insieme una volta per tutte.
Di contro le altre anime risposero che sapevano ma non erano interessate, poiché intente a fare esperienza per proprio conto.

Ma mi chiedo: cosa accadrebbe se un gruppo di ex-addotti, non due o tre ma TANTI, andassero a fare toc-toc agli alieni?
Non anime che devono convincere anime, ma molte anime già in linea per conto loro, che insieme tentano di produrre un'adeguata massa critica.


interessante si, molto probabilmente morirebebro tutti XD, comunque mai dire mai ma come detto sopra la "task force" per me non è il modo corretto di agire.



Citazione (Manuel Wild)
e perche' malanga quando e' stato "respinto" dalle anime non gli ha detto quello che dice solitamente a tutte? ovvero "guarda che se rimani cosi' poi e' peggio, loro ti sfruttano lo sai? non vedi che non c'e' tutto lo spazio che dovrebbe esserci? guarda nel futuro.. se continui cosi' non potrai fare l'esperienza che vorresti " e robe del genere?


beh l'anima siamo noi, non è una entità che non fa parte di noi. una persona che nella sua naturale esistenza non è violenta non avrà mai un'anima violenta... forse bisognava assumere addotti del terzo reich... o forse se andavano a cercarli nel terzo reich non ne trovavano... mah

comunque l'anima ha una visione un po astratta del tempo come se guardasse la linea del tempo da un vertice al posto che di lato... vede tutto insieme. per anima nel moneto in cui gli chiedi di guardare nel futuro non cambia nulla, sa gia come va a finire. io nel simbad gli ho detto pressappoco di "guardare nel futuro come se loro riuscissero a fare cio che vogliono con lei", quindi boh magari nel dirle questo ho stimolato qualche possibilità che non aveva messo in conto.



Citazione (Manuel Wild)

tra l'altro chi di voi e' animico non potrebbe in qualche modo chiedere alla sua anima che ne pensa di me?
grazie e scusate per le varie "polemiche" che sollevo e "sbattimenti" che vi faccio fare ma credo che sia solo costruttivo e comunque io lo ritengo importante


a me se conta stai simpatico :)


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Abduction: la mia esperienza
Messaggio da leggereInviato: gio 6 ott 2011, 16:20 
Citazione (Ospite)
posso arrogarmi il diritto di dirti che "non puoi capire?" sarei un bullo senza mezzi termini [...] interessante si, molto probabilmente morirebebro tutti XD, comunque mai dire mai ma come detto sopra la "task force" per me non è il modo corretto di agire.

L'idea di "task force" non mi è minimamente passata per l'anticamera del cervello. Se è questa la differenza tra ciò che diceva Manuel e ciò che ho espresso, beh, a questo punto ti do' ragione XD
Intendevo semplicemente "la massa", come dire che ricevere amore da una persona è un conto, riceverlo contemporaneamente da migliaia... chissà che collasso.
Non serve necessariamente che tutti cambino, ne basta una buona parte (soprattutto "buona").


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Abduction: la mia esperienza
Messaggio da leggereInviato: gio 6 ott 2011, 16:29 
Citazione (Anonimo)

L'idea di "task force" non mi è minimamente passata per l'anticamera del cervello. Se è questa la differenza tra ciò che diceva Manuel e ciò che ho espresso, beh, a questo punto ti do' ragione XD
Intendevo semplicemente "la massa", come dire che ricevere amore da una persona è un conto, riceverlo contemporaneamente da migliaia... chissà che collasso.
Non serve necessariamente che tutti cambino, ne basta una buona parte (soprattutto "buona").


ecco allora su questo potremmo farci un pensiero... anche se dubito sarà mai possibile.


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Abduction: la mia esperienza
Messaggio da leggereInviato: gio 6 ott 2011, 16:32 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 4 ott 2011, 13:33
Messaggi: 49
perche' mi dici che voglio andare al sodo e basta? cioe' mi dipingi un po' come il la russa della situazione haha e io non mi ci ritrovo
si pero' hai detto una cosa giustissima che sono focoso e non sei il primo che me lo dice, anzi me lo dicono tutti che sono il fuoco e io adoro sta cosa :P
comunque sul lux e sulle anime che bruciano malanga non intende in senso metaforico ma in senso letterale perche' mi ricordo di una sua conferenza dove faceva vedere le foto di una sedia con lo schienale fuso e raccontava di sta ragazza che era seduta a farsi i *** suoi in giardino su sta sedia alche' la sua anima ha visto il lux che voleva entrargli dal retro e l'ha bruciato e con lui ha bruciato pure lo schienale della sedia

ti ringrazio ma perche' ti sto simpatico? :P
comunque intendevo di chiedere alla propria anima che ne pensa della mia di anima o comunque delle mie componenti perche' io non ho la certezza di avere st'anima, cioe' tu mi hai detto che x il mio modo di vedere le cose non sono addotto ma ho un anima, anche x il sogno lucido ecc
ma cioe' io non capisco come parlarci con sta mia anima o con lo spirito, posso pure provare a chiudere gli occhi e dire "animaaaaa ciao come andiamooo?" ma non credo funzioni

comunque per precisare io non ho mai detto di andare in massa a pestare gli alieni eh.. questo l'avete dedotto voi, ho detto solo di parlarci a loro come ai potenti sulla terra tutto qua'.. se ci va' una persona mica fa' nulla ma se ce ne vanno tante magari si anche perche' la positivita' aumenta


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Abduction: la mia esperienza
Messaggio da leggereInviato: gio 6 ott 2011, 16:40 
Quella della sedia me la ricordo anch'io, e se non ricordo male nelle prime conferenze si parlava anche dell'autocombustione come effetto collaterale.


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Abduction: la mia esperienza
Messaggio da leggereInviato: gio 6 ott 2011, 16:45 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 4 ott 2011, 13:33
Messaggi: 49
vero pure autocombustione..
comunque per la seconda volta invoco Luciano e spero anche Malanga per illuminarci con la loro versione/visione delle cose


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Abduction: la mia esperienza
Messaggio da leggereInviato: gio 6 ott 2011, 17:01 
Citazione (Manuel Wild)
perche' mi dici che voglio andare al sodo e basta? cioe' mi dipingi un po' come il la russa della situazione haha e io non mi ci ritrovo
si pero' hai detto una cosa giustissima che sono focoso e non sei il primo che me lo dice, anzi me lo dicono tutti che sono il fuoco e io adoro sta cosa :P


sensazioni

Citazione
comunque sul lux e sulle anime che bruciano malanga non intende in senso metaforico ma in senso letterale perche' mi ricordo di una sua conferenza dove faceva vedere le foto di una sedia con lo schienale fuso e raccontava di sta ragazza che era seduta a farsi i *** suoi in giardino su sta sedia alche' la sua anima ha visto il lux che voleva entrargli dal retro e l'ha bruciato e con lui ha bruciato pure lo schienale della sedia


malanga nel corso degli anni ha detto molte cose e su molte si è corretto. quella dell'autocombustione è stata presunta come una capacità animica, così come potrebbe esserlo una combustione spontanea o guidata. per esperienza so che un dato è fondato se ha una statistica a supportarlo. per me in quella singola situazioone puo essere successa qualsiasi cosa, ma sta di fatto che anima è una parte di elemento aria quindi la combustione al limite l'ha provocata spirito... in tal senso allora non servirebbe essere addotti per bruciare sedie (il lux che brucia va dimostrato) ma basta interessarsi di energie, chackra e quant'altro.

Citazione
ti ringrazio ma perche' ti sto simpatico? :P
comunque intendevo di chiedere alla propria anima che ne pensa della mia di anima o comunque delle mie componenti perche' io non ho la certezza di avere st'anima, cioe' tu mi hai detto che x il mio modo di vedere le cose non sono addotto ma ho un anima, anche x il sogno lucido ecc
ma cioe' io non capisco come parlarci con sta mia anima o con lo spirito, posso pure provare a chiudere gli occhi e dire "animaaaaa ciao come andiamooo?" ma non credo funzioni


fai un simbad ed intitolalo "alla scoperta di me stesso"
Citazione (Manuel Wild)
comunque per precisare io non ho mai detto di andare in massa a pestare gli alieni eh.. questo l'avete dedotto voi, ho detto solo di parlarci a loro come ai potenti sulla terra tutto qua'.. se ci va' una persona mica fa' nulla ma se ce ne vanno tante magari si anche perche' la positivita' aumenta


eh eh si vede che sono rimasto scottato dal tuo ardore.

ps: comunque detto tra me e te non invocare malanga e luciano... il primo non scrive qua ed il secondo prima che abbia tempo di commentare campa cavallo... XD... e poi discutere è divertente, siamo adulti e vaccinati (io almeno sono vaccinato... adulto boh XD)


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Abduction: la mia esperienza
Messaggio da leggereInviato: gio 6 ott 2011, 20:56 
Citazione
omunque sul lux e sulle anime che bruciano malanga non intende in senso metaforico ma in senso letterale perche' mi ricordo di una sua conferenza dove faceva vedere le foto di una sedia con lo schienale fuso e raccontava di sta ragazza che era seduta a farsi i *** suoi in giardino su sta sedia alche' la sua anima ha visto il lux che voleva entrargli dal retro e l'ha bruciato e con lui ha bruciato pure lo schienale della sedia


Su questo punto avrei delle cose da aggiungere. L'episodio in sè dimostra come Anima riesce sporadicamente a interagire con questo piano della realtà, ma è più un effetto collaterale che non un reale gesto volontario di fondere la sedia. Il lux interagisce con gli animici nel nostro piano fisico, ma l'animico non possiede le stesse capacità, perchè come ho detto in altri post, ad Anima è negato l'accesso con il piano della materia come noi la conosciamo, lei può combattere gli alieni solo tramite simulazioni mentali o nella realtà onirica.
L'Anima in questione ha reagito al tentativo di parassitaggio e nella foga è riuscita, senza sapere come, a modificare la plastica della sedia. Questo cosa vuol dire, che brucia veramente? Io credo che brucerebbe l'alieno se lui avesse davvero un posto nella realtà in cui viviamo, ma in verità non credo che il luogo esistenziale dei parassiti sia il nostro, quanto invece una specie di limbo, un posto al di fuori dello spazio tempo...
A questo punto, con chi si relaziona davvero Anima? A me verrebbe da pensare che lei interagisca con una specie di avatar come nei videogiochi (non credo che ci si pone tanti problemi morali a "bruciare" quando si gioca). Quindi in realtà Anima non ha cancellato l'alieno, ma solo la sua ombra dall'ologramma, il vero alieno si trova altrove e a quel punto ha perso il suo avatar, quindi non può tornare a "giocare". ;)


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Abduction: la mia esperienza
Messaggio da leggereInviato: gio 6 ott 2011, 22:05 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 4 ott 2011, 13:33
Messaggi: 49
haha tu pensi che io sia addotto vero? e lo pensi solo perche' sono piu' "strafottente" della norma? anche se non ho i classici "sintomi" :P
comunque sto simbad e' una rappresentazione mentale giusto? quindi tutto quello che accade li dentro e' parte della mia immaginazione ?

alroc trovo interessante cio' che hai scritto e mi piace il paragone coi videogiochi ma trovo che in tutta sta faccenda degli alieni ci siano troppe cose che non quadrano, anima e' parte di dio, dio fa' i miracoli quindi anima fa' i miracoli e che facesse il miracolo che sti alieni non possano piu' rompere le palle se male intenzionati, che ci vuole, dal momento che capisce positivo negativo, ma cosi' di botto tanto e' facile basta volerlo, voi lo volete ? perfetto ecco fatto! haha cioe' capito cio' che voglio dire? dovrebbe essere tutto facile e invece non e' proprio cosi'


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Abduction: la mia esperienza
Messaggio da leggereInviato: ven 7 ott 2011, 9:05 
Citazione (Manuel Wild)
haha tu pensi che io sia addotto vero? e lo pensi solo perche' sono piu' "strafottente" della norma? anche se non ho i classici "sintomi" :P
comunque sto simbad e' una rappresentazione mentale giusto? quindi tutto quello che accade li dentro e' parte della mia immaginazione ?


assolutamente non lo penso anzi penso che tu con le abduction non c'entri proprio nulla
Citazione (alroc68)

A questo punto, con chi si relaziona davvero Anima? A me verrebbe da pensare che lei interagisca con una specie di avatar come nei videogiochi (non credo che ci si pone tanti problemi morali a "bruciare" quando si gioca). Quindi in realtà Anima non ha cancellato l'alieno, ma solo la sua ombra dall'ologramma, il vero alieno si trova altrove e a quel punto ha perso il suo avatar, quindi non può tornare a "giocare". ;)


che piu o meno è quello che intendevo parlando di "legami"

il problema è che molte persone leggendo gli scritti del professore si sono fatte strane idee, come la potenzialità di divenire superman o cavolate simili
Citazione (Manuel Wild)
anima e' parte di dio


e fin qui ok

Citazione
dio fa' i miracoli quindi anima fa' i miracoli


non è esatto. dio non fa miracoli. o per essere piu precisi ne ha fatto solo uno: la creazione. anima è in grado di fare miracoli solo ed esclusivamente perchè non avendo legami con l'asse del tempo è in grado di mutare il passato e quindi il futuro.

Citazione
e che facesse il miracolo che sti alieni non possano piu' rompere le palle se male intenzionati, che ci vuole, dal momento che capisce positivo negativo, ma cosi' di botto tanto e' facile basta volerlo, voi lo volete ? perfetto ecco fatto! haha cioe' capito cio' che voglio dire? dovrebbe essere tutto facile e invece non e' proprio cosi'


non è facile perchè gia le persone fanno fatica a conoscere se stessi, in quanto vengono confusi sin dalla nascita. le anime sono imbrigliate in un gioco-forza secondo il quale non riescono a svegliarsi consapevolmente, e l'espressione massima di atto di volontà che si riesce a testimoniare sono i cosidetti miracolati a cui spariscono di colpo malattie terminali, ma se ci fai caso si tratta sempre di persone che credono che sia stato dio a graziarli, ma che infine hanno fatto qualcosa a se stessi.
anche se fosse possibile allontanare gli alieni definitivamente molto probabilmente servirebbero tutti gli animici del pianeta che avessero la medesima idea sul da farsi ed esprimessero all'unisono il medesimo atto di volontà... dicevi che non è facile? direi roprio di no... comunque secondo me si sta fantasticando da un bel po.


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Abduction: la mia esperienza
Messaggio da leggereInviato: ven 7 ott 2011, 16:14 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 4 ott 2011, 13:33
Messaggi: 49
bhe x me tutto l'argomento al momento potrebbe essere fantasia dato che io non ho mai visto nessun alieno o cose del genere.. forse un ufo da piccolo e ok mi son capitate cose abbastanza strane e inquietanti tipo mi ricordero' sempre di una seduta spiritica.. tu che ne pensi a riguardo? intendo sulle sedute spiritiche


Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 73 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo

Annuncio: Il Forum è morto. Viva il Forum!


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 14 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  




Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010