Oggi è gio 17 gen 2019, 15:47

Annuncio: Il Forum è morto. Viva il Forum!




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 28 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
Messaggio da leggereInviato: sab 10 mar 2012, 16:54 
Non connesso

Iscritto il: sab 10 mar 2012, 16:05
Messaggi: 14
Innanzittuto ciao a tutti. Mi sono iscritto da poco anche se è da molto che seguo appassionatamente questo forum. Vi scrivo perché ho da tempo una domanda che mi ronza nella testa e penso che questo sia uno dei pochi posti dove possa trovare delle risposte o dei punti di riflessione per la mia crescita personale. Vi spiego in dettaglio la mia situazione, per poi alla fine rivelarvi la domanda che mi afflige.

Punto 1:

Io sono un addotto. Ancora non sono completamente liberato, sono riuscito a fermare le abductions, ma soffro ancora di problemi di interferenza aliena (Lux e Ringhio). Durante questo percorso di crescita interiore verso la liberazione mi sono reso conto che a me mancano certe esperienze che un individuo non addotto ha fatto. Vi parlo di quelle legate alla mia sessualità perché in questo momento sono quelle che mi pesano di più. Ho 25 anni e mi rendo conto di non aver mai avuto vere esperienze con l'altro sesso. C'è stato magari in passato qualche scarsa interazione, ma niente di più. Mi ritrovo quindi adesso a 25 anni con il bagaglio esperienziale di un bambino.

Punto 2

Di recente, ho passato molto più tempo con una mia amica che conosco da un paio d'anni e mi sono innamorato. Anche lei da parte sua dimostra interesse e cerca in tutti i modi di farmelo capire.

Domanda:

La mia domanda è: dovrei vivere questa storia d'amore oppure rinunciare all'amore e dedicarmi a recuperare il gap d'esperienza? E se dovessi vivere questa storia d'amore in futuro rimpiangerò d'aver rinunciato a recuperare il gap d'esperienza? E se mi dedico a recuperare il gap d'esperienza in futuro rimpiangerò di non aver vissuto questo amore?

Voi cosa ne pensate?


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: sab 10 mar 2012, 17:13 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 21 giu 2011, 11:28
Messaggi: 782
ciao, io ti rispondo a livello personale sebbene il mio percorso sia diverso dal tuo.

non credo che sia il caso di dare corda ai parassiti, quindi evita di farti troppe domande sulla sessualità. la sessualità nella vita è importante ma non c'è scritto da nessuna parte che la varietà di persone sia una esperienza migliore della viarietà di esperienze con la medesima persona, quindi cogli l'attimo tanto non è detto che amore oggi sia "per sempre" domani.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: dom 11 mar 2012, 15:28 
Non connesso

Iscritto il: sab 10 mar 2012, 16:05
Messaggi: 14
Grazie del consiglio. Cercherò di cogliere l'attimo, cosa che nella mia vita ho fatto poco. Però non vorrei che tutto ciò sia l'ennesimo inganno degli alieni e dei parassiti. Che situazione di merda!


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: dom 11 mar 2012, 18:30 
Citazione (Wales)
Grazie del consiglio. Cercherò di cogliere l'attimo, cosa che nella mia vita ho fatto poco. Però non vorrei che tutto ciò sia l'ennesimo inganno degli alieni e dei parassiti. Che situazione di ***!


Ciao! Se ho capito bene, pensi che questo innamoramento sia indotto più che spontaneo, giusto?
Vedi il lato positivo della faccenda e cioè che cominci a prendere dimestichezza con ciò che sei realmente, se nutri un sentimento tuo (e non indotto) per questa ragazza, lo senti chiaramente dentro perchè lei ti piace così tanto da non avere dubbi. Se invece, l'attrazione che provi non corrisponde con quello che la ragazza esprime, cioè se senti che comunque l'attrazione non corrisponde con la "piacevolezza" che cercheresti in una donna, allora potrebbe esserci una qualche influenza esterna. In ogni caso però ti consiglio di non rinunciare a priori solo per questo, l'importante è essere consapevoli dei loro giochetti (cioè intendo quelli degli alieni) e avere tu la situazione in pugno...la sfera affettiva è importantissima e se credi che lei sia la persona giusta per poter vivere questa esperienza, che ci sia una influenza esterna o meno, ne vale comunque la pena, perchè siamo umani e abbiamo bisogno di provare anche sbagliando delle emozioni... ;P
Quindi ti consiglierei di provare e di lottare contro le titubanze che un eventuale lux potrebbe indurti, perchè il suo gioco è quello di farti rimanere inerte e incapace di prendere decisioni, più scegli di non agire più sentirai frustrazione per non aver provato...e lì si scatenerà poi l'autocommiserazione e l'insicurazza personale...questi sono tutti fattori che rendono il lux più forte che mai....insomma la paura, l'ansia e il timore di fare qualunque cosa è la disposizione mentale nella quale lui mette i propri parassitati tenendoli al guinzaglio. Dunque, metti in cantina la paura che genera insicurezza e stato perenne di indecisione e agisci pur sbagliando, non c'è niente di male nello sbagliare...è liberatorio! asd Gli sbagli servono a capire meglio...se poi invece hai scelto bene, tanto meglio, no? [mrgreen.gif]


Top
 
 
 
Messaggio da leggereInviato: dom 11 mar 2012, 19:48 
Non connesso

Iscritto il: sab 10 mar 2012, 16:05
Messaggi: 14
Citazione
Ciao! Se ho capito bene, pensi che questo innamoramento sia indotto più che spontaneo, giusto?


Forse stavolta è più spontaneo, ma non mi vorrei sbagliare.

Citazione
Vedi il lato positivo della faccenda e cioè che cominci a prendere dimestichezza con ciò che sei realmente,


Sono contento del fatto che sto prendendo dimestichezza con ciò che io sono veramente.

Citazione
In ogni caso però ti consiglio di non rinunciare a priori solo per questo, l'importante è essere consapevoli dei loro giochetti (cioè intendo quelli degli alieni)


Io infatti a priori (come ho fatto un po' di tempo fa) sarei tentato di rinunciare, però stavolta mi sembra un po' diverso e non voglio perdere un'altra occasione. Ne ho perse troppe nella mia vita sia dal punto di vista affettivo che anche in altri ambiti.

Citazione
Quindi ti consiglierei di provare e di lottare contro le titubanze che un eventuale lux potrebbe indurti, perchè il suo gioco è quello di farti rimanere inerte e incapace di prendere decisioni, più scegli di non agire più sentirai frustrazione per non aver provato...e lì si scatenerà poi l'autocommiserazione e l'insicurazza personale...questi sono tutti fattori che rendono il lux più forte che mai....insomma la paura, l'ansia e il timore di fare qualunque cosa è la disposizione mentale nella quale lui mette i propri parassitati tenendoli al guinzaglio.


Sto lottando contro le titubanze che il lux mi fa pensare ed è proprio vero che più non agisco e più mi sento frustrato infatti per questo sono stato molto depresso. Adesso va un po' meglio, perché ho cominciato a fare di più di testa mia.

Metterò davvero in cantina la paura e l'insicurezza.

Ti ringrazio del consiglio, era proprio quello che volevo sentirmi dire.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mar 19 giu 2012, 11:00 
Non connesso

Iscritto il: lun 18 giu 2012, 23:16
Messaggi: 33
Posso una domanda? Non è che innamorandoti saresti anche più forte e combattivo nel contrastare i parassiti? Sono totalmente ignorante in materia eh. :P


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mar 19 giu 2012, 11:11 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 21 giu 2011, 11:28
Messaggi: 782
da esperienza personale: no anzi, sei piu debole


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mar 19 giu 2012, 11:13 
Non connesso

Iscritto il: lun 18 giu 2012, 23:16
Messaggi: 33
Azz! °_°
Ma non è che si è più deboli perché si nutrono più paure? Magari una relazione equilibrata ti sprona anzi a essere più sereno...


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mar 19 giu 2012, 11:15 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 21 giu 2011, 11:28
Messaggi: 782
perchè secondo te una persona in piena fase ormonale/di innamoramento è equilibrata? XD


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mar 19 giu 2012, 11:20 
Non connesso

Iscritto il: lun 18 giu 2012, 23:16
Messaggi: 33
In effetti è utopia! E' che nella mia vita sto sperimentando questa filosofia che dice: "Non attaccarti né a cose, né a persone. Non ti aspettare nulla dagli altri, perché l'attaccamento genera solo sofferenza. Vivi pensando al presente e non ad un ipotetico futuro...". In questo senso, l'innamoramento può destabilizzare se prova paura di vario genere, come quella di non essere corrisposto. Se si applica il criterio che ho citato, si vive molto più serenamente. Sto delirando lo so. XD


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mar 19 giu 2012, 11:24 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 21 giu 2011, 11:28
Messaggi: 782
no niente deliri, è una normale riflessione... se devi vivere l'amore come esperienza con l'altro sesso, cerca di innamorarti solo dopo, è piu utile e fa meno male


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mar 19 giu 2012, 11:25 
Non connesso

Iscritto il: lun 18 giu 2012, 23:16
Messaggi: 33
Sagge parole, concordo. :)


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: gio 16 ago 2012, 12:58 
Non connesso

Iscritto il: ven 27 lug 2012, 0:21
Messaggi: 30
ciao Wales...il titolo di questo tuo argomento mi ha incuriosito e, leggendo le risposte che hai ricevuto, voglio esprimere la mia visione della cosa!

come prima cosa, vorrei chiarire cosa penso riguardo al parassitaggio da parte di entità come ringhio, lux, horus, voladores ecc: essi si nutrono di coscienza...o meglio...quando il nostro livello di consapevolezza è basso, loro pasteggiano animatamente...per così dire!; ma dal momento che tu sai di essere parassitato, la loro morsa su di te si allenta automaticamente...via, via che la tua attenzione per te stesso aumenta, loro non riescono a nutrirsi! le aggressioni che subisci adesso che sei più consapevole della situazione, sono date dal fatto che in tal modo stai mettendo i bastoni fra le ruote a questi parassiti...e naturalmente loro cercano di imbrogliarti per riguadagnare campo!!!

Parlando di innamoramento ed equilibrio...citando quel che ha scritto uno degli utenti (senza voler sminuire nessuno) "cerca di innamorarti solo dopo, è piu utile e fa meno male"...non credo proprio che si possa decidere quando, come, con chi e perchè innamorarsi!

In secondo luogo...cos'è l'equilibrio!? è un bilanciamento, tra quello che differenziamo come bene e male, brutto e bello, piacevole o non piacevole! si tratta di essere in attenzione, osservazione e consapevolezza di quel che ci succede, delle sensazioni che riconosciamo, delle emozioni che sperimentiamo e dei pensieri che facciamo...nuotare nelle situazioni in quanto tali e non etichettandole come brutte o belle...questo è equilibrio!!!
per fare un'esempio: se cerchi di far virare la tua barca, forzatamente, verso il bene o, lontano dal male...molto probabilmente ti rovescerai, ritrovandoti naufrago nelle emozioni, sensazioni, pensieri ecc! allo stesso modo se cerchi di proseguire dritto, ad ogni costo, non ostante impervi una tempesta...la tua barca, con molta probabilità verrà scassata!
equilibrio vuol dire accettare tutte e due le parti...quella nera e quella bianca...senza farsi confondere o trasportare da una part o dall'altra...per quanto possibile!
quindi...un innamoramento, o se vogliamo, uno stato ormonale particolare, sono situazioni da osservare ed ascoltare e non da pilotare, o evitare!
la norma, è identificare l'equilibrio come una cosa statica...mentre invece è l'esatto opposto! è un'oscillazione continua da destra a sinistra, da su a giù...come un sughero in mezzo ad una tempesta...rimane a galla!
poi...se cerchi di evitare una situazione...rinunci...la situazione ti si ripresenterà, magari sotto un'altro aspetto, con più impeto di prima...fin quando ti troverai costretto ad affrontarla!!! non voglio essere presuntuoso ma...dalle tue parole, si intende che hai delle paure che ti frenano...hai timore che la tua situazione si possa aggravare sia perseguendo l'impulso alla sperimentazione di una relazione sentimentale, sia tralasciandola per conseguire un percorso di liberazione!
questo timore, rafforza i parassiti! mentre...il buttarsi in una relazione, affrontando le tue paure ti darebbe possibilità di conoscerti più a fondo, indipendentemente dal fatto che le situazioni ti portino piacevolezze o dispiaceri! se porti attenzione, osservi, non ha importanza se ti ritrovi a provare tristezza, o felicità...se acquisisci consapevolezza delle tue paure (vale per tutto il resto) non dai nutrimento ai parassiti.
solo quando non siamo consci di quel che proviamo e sentiamo, loro possono nutrirsi!!!

esaminando, invece, la "liberazione": se non avviene da sé, per via di una presa di coscienza, i parassiti si ripresenteranno in men che non si dica! c'è da dire poi, che una volta eliminati i parassiti esterni a noi, rimane sempre il re dei parassiti...e cioè il nostro io!!! solo addentrandoci nella scoperta di sé, potremo agire e fare azioni, guidati dal nostro vero io che non conosciamo ancora...e non reagire secondo quel che ci dice il nostro io acquisito!!!
ciao Wales!!!!


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: gio 16 ago 2012, 14:18 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3950
Citazione (Wales)
dovrei vivere questa storia d'amore oppure rinunciare all'amore e dedicarmi a recuperare il gap d'esperienza? E se dovessi vivere questa storia d'amore in futuro rimpiangerò d'aver rinunciato a recuperare il gap d'esperienza? E se mi dedico a recuperare il gap d'esperienza in futuro rimpiangerò di non aver vissuto questo amore?Voi cosa ne pensate?

Hai mai pensato che quest'esperienza d'amore possa far parte di quello che definisci "gap d'esperienza"? :)
Unico accorgimento: è bene che l'amica non sia addotta. Altrimenti non solo non vivrai un'esperienza d'amore, ma farai due passi indietro, sia da quel punto di vista che da quello dell'abduction.

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: gio 16 ago 2012, 15:35 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 21 giu 2011, 11:28
Messaggi: 782
Citazione (Laawiyah)

solo quando non siamo consci di quel che proviamo e sentiamo, loro possono nutrirsi!!!


c'è ben poco da essere consci quando ci si innamora. di sicuro è uno di quegli status che non si possono controllare con la volontà, o almeno non piu di tanto. poi vabbè il consiglio che avevo dato era vagamente sarcastico ;)

ps: il parassita per la cronaca non è una parte di noi e quindi non si puo spegnere con il pulsante on/off... in sostanza non è il famoso deimon o come uno lo vuole chiamare di cui tanto parlano gli sciamani, di conseguenza farà sempre e comunque i fatti suoi fin che c'è. il bianco ed il nero sono aspetti dell'essere aldilà dei parassiti.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: gio 16 ago 2012, 18:04 
Non connesso

Iscritto il: ven 27 lug 2012, 0:21
Messaggi: 30
Citazione (filippo77)


c'è ben poco da essere consci quando ci si innamora. di sicuro è uno di quegli status che non si possono controllare con la volontà, o almeno non piu di tanto. poi vabbè il consiglio che avevo dato era vagamente sarcastico ;)

ps: il parassita per la cronaca non è una parte di noi e quindi non si puo spegnere con il pulsante on/off... in sostanza non è il famoso deimon o come uno lo vuole chiamare di cui tanto parlano gli sciamani, di conseguenza farà sempre e comunque i fatti suoi fin che c'è. il bianco ed il nero sono aspetti dell'essere aldilà dei parassiti.


non ho parlato di "controllo" dell'innamoramento, ma di coscienza, consapevolezza ed osservazione!
non ho parlato nemmeno di volontà...né di controllo delle situazioni!
penso che l'osservazione sia innegabile...cioè...non esiste situazione che non possa essere osservata, innamoramento compreso...e quindi si può essere consapevoli e consci anche di ciò!
non sto dicendo che per me, l'innamoramento non sia travolgente...sto dicendo che, anche nella tempesta delle emozioni e dei sentimenti si può rimanere a galla e farsi trasportare dalla corrente e dalle onde...osservando e diventando l'innamoramento stesso, e quindi esserne coscienti!!!

riguardo ai parassiti...non ho detto né che fanno parte di noi, né che si possono disattivare/spegnere con un pulsante! quando ho detto che il nostro "io" è il parassita supremo (penso che ti riferisca a quella parte), intendevo che, anche non essendo un vero e proprio parassitaggio, la nostra mente razionale, la parte che raccoglie le esperienze, i ricordi, i pensieri, è quella parte di noi che, fondamentalmente, è in opposizione con il nostro vero "io", con l'anima, con lo spirito!
è quella parte di mente distorta e limitata, a confonderci per prima! ed è grazie a questa confusione che c'è in noi...a questa poca consapevolezza di noi stessi, che i parassiti si possono nutrire di noi!

il deimon o alleato, per quel che so io, non ha niente a che vedere con il parassita! inoltre, come spiega malanga, la presa di coscienza è tutto!!! quindi, il parassita, fa i fatti suoi fino a che non viene "riconosciuto"!...dopo di che non ha più modo di fare niente di niente! questo, almeno, è quello che ho maturato e capito fino ad adesso!!! La mia non è una verità naturalmente....non cerco verità per quanto mi riguarda!

il "bianco ed il nero", riguardano la mente...è la mente che è duale....non l'essere...l'essere è unico!!!

P.s: qualsiasi "cosa" esistente nell'universo ed oltre, fa parte di noi...il mondo è lo specchio che "usiamo" per riconoscere noi stessi!!!
Citando Jiddù Krishnamurti: "NOI SIAMO IL MONDO"!!!
ciao filippo....


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: ven 17 ago 2012, 9:37 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 21 giu 2011, 11:28
Messaggi: 782
la presa di coscienza è tutto... gia, ma cosa significa presa di coscienza? magari a molti sfugge questo dettaglio, ed anzi sono sicuro ai piu. a me non importa star li a fare il punto sulla sfumatura, capisco cio che dici ed ero anche abbastanza concorde con quanto hai detto sopra solo ho fatto una puntualizzazione, non tanto per te ma per chi legge. infatti se si fanno discorsi troppo complessi poi le diramazioni che la mente fa nel trarre conclusioni sono molteplici e spesso e volentieri fallaci. personalmente quindi ritengo che basare un discorso su coscienza e volontà, sia superfluo, ma chiaramente parlo per me.
i parassiti invece mi tocca sottolineare di nuovo che se non vengono eliminati ahimè non è che si possa far molto. è vero che prendere coscienza è importante, ma ci vuole anche voglia di cambiare e quindi di espellere e non sopprimere il parassita. riconoscerlo ti posso assicurare che ha come unico effetto quello che lui comincia a scatenarsi liberamente, perchè non ha piu motivo per nascondersi, e li le cose potrebbero pure peggiorare. questo lo dico per esperienza diretta e non certo per aver letto o essermi informato.
avere un parassita che si scatena significa sfiorare la pazzia in alcuni casi e fare/dire cose senza senso, arrabbiarsi per nulla, ed essere costantemente in uno status alterato di coscienza negativo. nutrendosi questi di energia, e quindi non solo a livello coscienziale, poi possono portarti a non essere mai abbastanza in te da poter prendere posizione nei suoi confronti, ed in effetti molti che magari fanno un simbad fatto male poi se tentano di farne un'altro spesso vengono veicolati dal parassita e non riescono a visualizzare oppure vedono stranezze.
l'esempio banale piu normale in caso di "amore" lo ha citato luciano poco sopra diceno di non aver a che fare con addotti, perchè è destabilizzante e porta a tornare indietro nel percorso di liberazione, questo perchè in uno status mentale alterato quale puo essere l'amore (anche indotto come forti emozioni anche da anima eh, mica per forza veicolato) anche chi non ha parassiti puo essere tormentato dai parassiti altrui... una cosa diciamo diabolica, una forma di seduzione subdola.
poi chiaramente come hai detto tu è un gioco-forza basato essenzialmente sull'autocontrollo, ed infatti l'unica scelta da fare è quella di non volere piu i parassiti a prescindere. purtroppo siccome l'atto di volontà è piu semplice a dirsi che a farsi l'unico metodo pratico e che va bene per tutti è quello dell'eliminazione previo visualizzazione. poi puo essere che in giro ci siano pseudo illuminati che riescono a controllarsi anche consciamente ma perdonami se ne dubito fortemente.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: ven 17 ago 2012, 13:18 
Non connesso

Iscritto il: ven 27 lug 2012, 0:21
Messaggi: 30
Fai bene a puntualizzare, quando ti sembra opportuno! ci mancherebbe altro...capisco che, effettivamente, riuscire a spiegare cose del genere con due righe, non è facile...anche se penso di scrivere in modo abbastanza esplicito...naturalmente dipende molto dalla visione e conoscenza che ognuno ha delle cose! come ad esempio...nello scrivere "riconoscere" il parassita, intendevo sempre, prenderne coscienza!
Un'altro esempio...tu hai detto: "poi chiaramente come hai detto tu è un gioco-forza basato essenzialmente sull'autocontrollo"!; ecco...io non ho parlato di autocontrollo!!! quale mia frase ti ha portato a pensare che parlassi di autocontrollo!???(tanto per capirci il meglio possibile...altrimenti andiamo avanti all'infinito senza che uno capisca l'altro e viceversa!)

comunque se ti va io continuerei con questo nostro botta e risposta, dato che penso che gli argomenti trattati siano molto importanti!!!
quindi, per evitare di scrivere messaggi troppo complessi, mi limito a farti qualche domanda concisa, su quello che hai scritto!!!

"personalmente quindi ritengo che basare un discorso su coscienza e volontà, sia superfluo, ma chiaramente parlo per me."

leggendo che sta frase mi viene da chiederti:
-perchè pensi questo, visto che il forum su cui stiamo argomentando si chiamo proprio conosci te stesso???
(capisco che probabilmente, un po' tutti, chi più chi meno, non abbiamo ben chiaro casa sia in realtà la coscienza....ma possiamo almeno arrivare a parlare di CONOSCENZA DI SE!!! facendo ciò, cioè conoscendo noi stessi, sempre più profondamente, andremo incontro per forza di cose, ad una riacquisizione di coscienza!)

hai anche detto: "poi puo essere che in giro ci siano pseudo illuminati che riescono a controllarsi anche consciamente ma perdonami se ne dubito fortemente."

-perchè parli di controllo...quando il controllo proviene dalla parte di mente razionale, che può far ben poco in una situazione come quella di cui stiamo parlando!???

P.s: per quel che ho maturato io personalmente, sono portato a pensare che, tutti siamo parassitati da entità come lux ringhio ecc!!! naturalmente non dico che tutti siamo vittime di adduzioni fisiche!!!
io per esempio ho fatto il test di autovalutazione (esito negativo), visionato con molto interesse, praticamente tutti i video e conferenze di corrado malanga...e posso dire che non mi ritengo addotto e non subisco rapimenti ma, mi è capitato per più volte di essere cosciente durante il distaccamento dal corpo e ho potuto ascoltare e sentire cos'è il "viaggio fuori dal corpo"! in una occasione, ho preso coscienza di quanto stava accadendo, proprio mentre rientravo nel corpo e, ci ho trovato qualcuno...l'ho visto e l'ho sentito...mi si mostrava(non sò se fosse il suo vero aspetto o meno) come un ragazzo moro, ricciolo di capelli, maglietta rossa e pantaloni neri! non l'ho visto in faccia ma so che era sdraiato al mio posto...per così dire! non c'era pensiero il quel momento...l'unica cosa che ho fatto, d'istinto, è stato affondare due dita nei suoi occhi e gridargli ferocemente "VAI VIAAAAAAAAAAA"!!!
non ho deciso di trafiggerlo volontariamente...è come se una parte di me ha agito e basta!!!
ho sentito la sua paura e il suo grido...un po' come potrebbe essere il grido di un'animale che viene ferito e spaventato a morte.
ti ho voluto raccontare ciò per dirti che appunto non sono fuori dal problema....anche se credo che, a patto che esista ancora, ci penserà due o tre volte prima di venirmi a ciucciare energia...eheheheh!!! ammetto che ho pensato: io personalmente...(al di là delle identificazioni che altri hanno fatto) non so chi o cos'era, ed ho perso l'occasione di conoscerlo, di parlarci...per capire! Sò già che se ce lo ritrovo proverò a comunicare con lui, se riesco a non farmi prendere la mano ahahahah!!!
--------------------------------------------------------------------------
rimango in attesa di una tua risposta filippo...ciao!


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: ven 17 ago 2012, 16:25 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 21 giu 2011, 11:28
Messaggi: 782
Citazione (Laawiyah)
Fai bene a puntualizzare, quando ti sembra opportuno! ci mancherebbe altro...capisco che, effettivamente, riuscire a spiegare cose del genere con due righe, non è facile...anche se penso di scrivere in modo abbastanza esplicito...naturalmente dipende molto dalla visione e conoscenza che ognuno ha delle cose! come ad esempio...nello scrivere "riconoscere" il parassita, intendevo sempre, prenderne coscienza!
Un'altro esempio...tu hai detto: "poi chiaramente come hai detto tu è un gioco-forza basato essenzialmente sull'autocontrollo"!; ecco...io non ho parlato di autocontrollo!!! quale mia frase ti ha portato a pensare che parlassi di autocontrollo!???(tanto per capirci il meglio possibile...altrimenti andiamo avanti all'infinito senza che uno capisca l'altro e viceversa!)


"se acquisisci consapevolezza delle tue paure (vale per tutto il resto) non dai nutrimento ai parassiti." autocontrollo? vedila come vuoi, io uso termini miei, non credo che una singola parola cambi la contestualizzazione del discorso.

Citazione
comunque se ti va io continuerei con questo nostro botta e risposta, dato che penso che gli argomenti trattati siano molto importanti!!!
quindi, per evitare di scrivere messaggi troppo complessi, mi limito a farti qualche domanda concisa, su quello che hai scritto!!!


io credo invece di aver gia dato in questa come in altre discussioni, poi mi si addita come dittatore ed è meglio che attenui il colpo, quindi concluderei qui, non mi interessa aver ragione.

Citazione
"personalmente quindi ritengo che basare un discorso su coscienza e volontà, sia superfluo, ma chiaramente parlo per me."

leggendo che sta frase mi viene da chiederti:
-perchè pensi questo, visto che il forum su cui stiamo argomentando si chiamo proprio conosci te stesso???
(capisco che probabilmente, un po' tutti, chi più chi meno, non abbiamo ben chiaro casa sia in realtà la coscienza....ma possiamo almeno arrivare a parlare di CONOSCENZA DI SE!!! facendo ciò, cioè conoscendo noi stessi, sempre più profondamente, andremo incontro per forza di cose, ad una riacquisizione di coscienza!)


questioni puramente pratiche, dettate da rindondanza dei termini e poca chiarezza del messaggio personale. sono termini inflazionati ed usati per piu ragioni, preferisco chi si spiega a parole sue. sia chiaro che non sono contrario all'utilizzo dei termini in se, ma all'utilizzo a mo di cofanetto regalo di cui di solito se ne fa uso, alla fne servono solo ad impreziosire l'argomento e basta.

Citazione
hai anche detto: "poi puo essere che in giro ci siano pseudo illuminati che riescono a controllarsi anche consciamente ma perdonami se ne dubito fortemente."

-perchè parli di controllo...quando il controllo proviene dalla parte di mente razionale, che può far ben poco in una situazione come quella di cui stiamo parlando!???


perchè per esperienza so che mente è tanto me quanto lo è anima, o spirito o corpo... il controllo, non è altro che una forma di piegamento della realtà, che è mente a creare. avere controllo significa distorcere l'ologramma al proprio volere e non ci vedo tutti questi connotati negativi. noi siamo un insieme di cose, perchè escludene alcune? perchè qualcuno a detto che sono solo dei lucchetti creati ad arte? io potrei non credergli e già l'ho espreso ovunque in questo forum.

Citazione
P.s: per quel che ho maturato io personalmente, sono portato a pensare che, tutti siamo parassitati da entità come lux ringhio ecc!!! naturalmente non dico che tutti siamo vittime di adduzioni fisiche!!!
io per esempio ho fatto il test di autovalutazione (esito negativo), visionato con molto interesse, praticamente tutti i video e conferenze di corrado malanga...e posso dire che non mi ritengo addotto e non subisco rapimenti ma, mi è capitato per più volte di essere cosciente durante il distaccamento dal corpo e ho potuto ascoltare e sentire cos'è il "viaggio fuori dal corpo"! in una occasione, ho preso coscienza di quanto stava accadendo, proprio mentre rientravo nel corpo e, ci ho trovato qualcuno...l'ho visto e l'ho sentito...mi si mostrava(non sò se fosse il suo vero aspetto o meno) come un ragazzo moro, ricciolo di capelli, maglietta rossa e pantaloni neri! non l'ho visto in faccia ma so che era sdraiato al mio posto...per così dire! non c'era pensiero il quel momento...l'unica cosa che ho fatto, d'istinto, è stato affondare due dita nei suoi occhi e gridargli ferocemente "VAI VIAAAAAAAAAAA"!!!
non ho deciso di trafiggerlo volontariamente...è come se una parte di me ha agito e basta!!!
ho sentito la sua paura e il suo grido...un po' come potrebbe essere il grido di un'animale che viene ferito e spaventato a morte.
ti ho voluto raccontare ciò per dirti che appunto non sono fuori dal problema....anche se credo che, a patto che esista ancora, ci penserà due o tre volte prima di venirmi a ciucciare energia...eheheheh!!! ammetto che ho pensato: io personalmente...(al di là delle identificazioni che altri hanno fatto) non so chi o cos'era, ed ho perso l'occasione di conoscerlo, di parlarci...per capire! Sò già che se ce lo ritrovo proverò a comunicare con lui, se riesco a non farmi prendere la mano ahahahah!!!


tu hai maturato questa cosa, ma forse non hai mai avuto veri e propri parassiti. potrei dirti che ci sono persone che non la pensano così aldilà del malanga pensiero, per esempio chi fa shiatsu o altre tecniche di cura del corpo tramite canali energetici. possono chiaramente dire che non tutte le persone sono uguali, ed hanno riscontrato che alcune di queste oltre ad avere sempre una sorta di alone negativo, succhiano l'energia anche al curatore, il quale si ritrova sempre sfinito al termine dell'operazione, ed il "paziente" dopo pochi giorni è punto a capo con il problema.
gli addotti possono descrivere queste presenze come veri e propri esseri con volontà propria che esulano la propria coscienza ecc...
purtroppo molti ritengono questa cosa perchè il buon malanga a mio avviso erroneamente ha descritto le azioni che questi parassiti svolgono come i normali malanni mentali delle persone, solo andrebbe detto che nel caso di parassita questi sono fortemente accentuati.

nel tuo caso... boh magari hai accecato il tuo stesso spirito XD (scherzo) ma potrebbe essere qualsiasi cosa, anche te stesso in un'altra esistenza o secondo una percezione differente da quella che sei abituato ad avere. il viaggio astrale in effetti ti fa avere delle percezioni alterate ed il "mondo" in cui viaggi non è esattamente quello in cui viaggi con il tuo corpo fisico... ma vabbè io sono ignorante in materia quindi come detto sopra qui mi fermo.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: ven 17 ago 2012, 18:43 
Non connesso

Iscritto il: ven 27 lug 2012, 0:21
Messaggi: 30
autocontrollo e consapevolezza, per non dire coscienza, sono due cose ben diverse...se vogliamo capire almeno quello che diciamo, dobbiamo usare le parole appropriate...non trovi!? non mi sembra che si possa sostituire termini con altri...si incasina il tutto!!! poi...usa pure "i tuoi termini" ma così facendo ti confondi da solo!

Poi...la mente fa parte di noi ma, se una parte della nostra mente come del nostro io, non siamo affatto noi, bisognerà accorgersene, altrimenti è un bel casino!!! cioè...non voglio romperti l'anima, né sembrare arrogante ma...non crederai, per caso, che la tua personalità ed i pensieri che hai derivino dal tuo vero io!? tutta stà roba è acquisita dalla parte di mente che accumula informazioni...ed incasina tutto proprio per la sua impostazione duale bene/male! da dove pensi che derivino tutti i problemi che abbiamo!? che cos'è colpa dei parassiti??? o degli altri??? assolutamente no!!! ....ma questo...è solo quello che penso io...infondo!

riguardo a quello che mi è successo durante o.o.b.e....ho pensato anche io che poteva essere una parte di me, ma così a istinto, a sensazione....non credo, dato che mi sono sentito come se qualcosa avesse preso il mio posto!
chiaramente non ne ho la certezza....ma alla fine , chi è che ha delle certezze in questo senso...io no...mi dico sempre di dubitare di tutto anche di quello che sento come mio(parte di me)

comunque....ad essere sincero...mi sembra che parliamo due lingue diverse quindi, grazie dello scambio...a me è stato utile...e speriamo risulti utile anche per altri utenti!!! ciao filippo...


Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 28 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Annuncio: Il Forum è morto. Viva il Forum!


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 13 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  




Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010