Oggi è lun 21 gen 2019, 16:20

Annuncio: Il Forum è morto. Viva il Forum!




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 23 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
Messaggio da leggereInviato: mar 15 mag 2012, 10:39 
Non connesso

Iscritto il: mar 15 mag 2012, 10:22
Messaggi: 53
Ciao,

da una settimana a questa parte sto provando quotidianamente a fare il TCT.
Mi siedo, mi rilasso, medito, svuoto la testa dai pensieri e provo a visualizzare una stanza tonda e buia, provo ad immaginarmi al centro di una stanza tonda e buia. Dico provo perché fino ad ora non visualizzo manco quella.
Alle palle luminose ovviamente non ci sono ancora arrivato, visto che sono bloccato al punto di partenza.

Ho letto gran parte degli scritti del dott. Malanga, non solo quelli relativi alle simulazioni mentali. Seguo le istruzioni che vi ho trovato e quelle presenti in questo forum, ma nulla.
Leggendo i vostri post, in cui tutti – chi più chi meno – visualizzano qualcosa, comincio a credere di avere qualche grosso problema con le simulazioni.

Non vorrei che le palle mi cadessero prima ancora di visualizzarle, quindi vi chiedo consiglio.

Grazie.

T


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mar 15 mag 2012, 12:17 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 21 giu 2011, 11:28
Messaggi: 782
riprova dopo che ti sei appena svegliato che la mente è ancora stordita


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mar 15 mag 2012, 12:43 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun 25 lug 2011, 20:19
Messaggi: 343
Citazione (TNEPD)
Non vorrei che le palle mi cadessero prima ancora di visualizzarle, quindi vi chiedo consiglio.

Fantastico! rofl
comunque sì segui il consiglio di Filippo.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mer 16 mag 2012, 8:02 
Non connesso

Iscritto il: mar 15 mag 2012, 10:22
Messaggi: 53
Grazie Filippo e Lex,

in effetti avevo letto testimonianze sul forum (e non solo) che indicavano i due momenti pre e post sonno come ideali per la meditazione e le simulazioni mentali.

Ci proverò ancora, ma disgraziatamente in genere mi sveglio con i galli che gorgheggiano sotto la finestra e i venditori di pesce che urlano. Vivo in Madagascar, colpa mia.

Già che ci sono vi pongo un'altra domanda, che forse meriterebbe un thread a sé:

Quali sono gli effetti della cannabis sulle simulazioni mentali?

Lo chiedo a voi esperti perché ho letto in altri siti che 'farsi le canne' provoca sogni lucidi ed altre conseguenze 'positive' - per non parlare dell'uso rituale che ne fanno i rastafariani - mentre nella mia esperienza inibisce i sogni notturni, o il loro ricordo, non saprei.

Se è controproducente alle visualizzazioni smetto subito.
Questo ed altro per salvare il mondo dall'invasione.

:-)

Vi prego di scusarmi se le mie domande possono apparire ingenue o fuori luogo, ma mi sono accorto che - se la meditazione mi veniva già benino - la simulazione mentale invece no, perché mi scopro costantemente a chiedermi cosa non va, cosa me la impedisce.

Oltre, ovviamente, al dubbio latente di non vedere apparire tre palle ma soltanto due, il che - converrete - sarebbe a dir poco deludente.

T


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mer 16 mag 2012, 9:09 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 21 giu 2011, 11:28
Messaggi: 782
non faccio uso di cannabis quindi non saprei che dirti, le droghe comunque mediamente alterano le percezioni quindi direi che se salti di fumare per quando devi fare la simulazione forse è meglio.

sarà ben difficile salvare il mondo dall'invasione, comunque facci sapere come va ;)

ps: per evitare di essere distratto dai rumori usa un paio di cuffie grandi di quelle per ascoltare musica o dei tappi per le orecchie... non so se in madagascar ne trovi con facilità, ma comunque sarebbe l'ideale. bye


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: ven 18 mag 2012, 18:14 
Non connesso

Iscritto il: sab 15 ott 2011, 20:40
Messaggi: 25
A parer mio la meditazione e la simulazione mentale non sono tanto lontani fra loro come impegno,
quindi se ti riesce la prima IMPONITI sulla seconda e togliti il dubbio!

Sulle canne non so' che dirti: prova tu a sospendere per un po' e valuta da solo se la tua idea e' fondata.

Sul fatto dei galli e pescivendoli direi che e' meglio che ti cerchi un altro momento della giornata.
Se quando vai abitualmente a dormire e' tranquillo concentrati li', rilassati. Io non ho una tecnica preferita, mi rilasso e basta.

Se vuoi provare a "sprofondare" un po' di piu' prova cosi':
-vai a letto, in qualunque posizione preferisci purche' con un palmo della mano fuori dal bordo del letto.
(con un po' di fantasia ti puoi improvvisare anche su una sedia comoda, ma vedi di stare ben baricentrato perche' ti devi
addormentare a tutti gli effetti e non dimenticare un palmo sospeso al di fuori della struttura).
-nel palmo, chiuso, terrai con il minimo sforzo possibile un oggetto piccolo (tipo una biglia di vetro, un temperino metallico..).
-quando ti addormenti l'oggetto cade facendo rumore e ti risvegli subito.
-ora la parte piu' impegnativa: devi rimanere sveglio "dimenticando" il corpo, lasciandolo dormire. Non muoverti
volontariamente ed inizia a "creare" con la tua fantasia.
L'ho trovata su un altro sito che parla di sogni lucidi. Non e' male, ma alla lunga credo sia meglio imparare a conoscersi ed ottenere il giusto rilassamento a comando, senza il trucchetto by-passa sonno.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: sab 19 mag 2012, 10:59 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 21 giu 2011, 11:28
Messaggi: 782
si ma la differenza è che mentre nel sogno lucido DEVI sognare, e quindi dormire, nella simulazione no.

stessa cosa dicasi tra meditazione e simulazione. nel concetto è la stessa cosa, ti concentri e cominci a creare immagini con la mente, la differenza sta nel fatto che nel primo caso non pensi a nulla ed accetti ogni possibile sega mentale che ti venga alla testa, mentre nel secondo devi mantenere il controllo della situazione.

non credo quindi siano le stesse cose

il fatto di prendere sonno è dovuto essenzialmente alla mancanza di pratica e basta, quasi tutti se non tutti se fanno simulazioni da distesi prendono sonno, e questo perchè nel dover mantenere il controllo spesso si stancano e crollano. la posizione seduta comoda è spesso consigliata anche in pratiche quali il training autogeno proprio a causa di questi motivi, altrimenti si puo seguire i dettami della meditazione per quanto riguarda la postura che di solito sono molto utili.

preferisco intervenire in questi casi perchè spesso ci si fa un'opinione sbagliata o troppo "personalizzata" di queste tecniche, ma non bisogna dimenticare che sono derivanti da tecniche di psicanalisi e non da tecniche di meditazione. :)


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: sab 19 mag 2012, 12:17 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun 25 lug 2011, 20:19
Messaggi: 343
Citazione (musciuniuru)
-vai a letto, in qualunque posizione preferisci purche' con un palmo della mano fuori dal bordo del letto.
(con un po' di fantasia ti puoi improvvisare anche su una sedia comoda, ma vedi di stare ben baricentrato perche' ti devi
addormentare a tutti gli effetti e non dimenticare un palmo sospeso al di fuori della struttura).
-nel palmo, chiuso, terrai con il minimo sforzo possibile un oggetto piccolo (tipo una biglia di vetro, un temperino metallico..).
-quando ti addormenti l'oggetto cade facendo rumore e ti risvegli subito.
-ora la parte piu' impegnativa: devi rimanere sveglio "dimenticando" il corpo, lasciandolo dormire. Non muoverti volontariamente ed inizia a "creare" con la tua fantasia.
L'ho trovata su un altro sito che parla di sogni lucidi. Non e' male, ma alla lunga credo sia meglio imparare a conoscersi ed ottenere il giusto rilassamento a comando, senza il trucchetto by-passa sonno.

Certo ma questo non è Simbad, questo è vedere cosa succede, stupirsi di quello che si vede, accettarlo passivamente e poco altro.
Citazione
stessa cosa dicasi tra meditazione e simulazione. nel concetto è la stessa cosa, ti concentri e cominci a creare immagini con la mente, la differenza sta nel fatto che nel primo caso non pensi a nulla ed accetti ogni possibile sega mentale che ti venga alla testa, mentre nel secondo devi mantenere il controllo della situazione.

Quoto quello che dice Filippo.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: lun 21 mag 2012, 9:32 
Non connesso

Iscritto il: mar 15 mag 2012, 10:22
Messaggi: 53
Ciao e grazie a Musciu, Filippo e Lex per i suggerimenti.

Li ho messi in pratica e posso dire che, in effetti, tentando le simulazioni di sera, a letto, ci si addormenta facilmente (inoltre ho il materasso così in basso che la tecnica suggerita da Musciu nel mio caso funzionerebbe forse soltanto con la cristalleria, che tra l’altro non ho).

Ora, comunque, visualizzo qualcosa. Ho scelto di immaginare la stanza buia da spettatore, ossia di osservarmi al centro della stessa. In pratica mi immagino un cilindro nero, aperto sopra, e l’inquadratura scende all’interno. Questo mi riesce, vedo il mio avatar – posso chiamarlo così? - lì in mezzo, nella penombra, che si guarda attorno e aspetta che si accendano le palle colorate ma non accade nulla, ovviamente, visto che non riesco a ‘sentirmi’ nella stanza. Il mio avatar c’è, e se la mena perché non succede nulla, io però non ci sono. Dopo alcuni tentativi, me lo sono immaginato pure che batte i suoi pugnetti per terra, disperato, ma la situazione non ha evoluto.

E’ la buona strada? Come posso riuscire ad immedesimarmi nella situazione? Come faccio a vedere con gli occhi del mio avatar?

Per inciso, mi sento un pò un rompipalle a menarvela coi miei scarsi progressi. Mi rendo conto che a questo forum partecipano persone costrette loro malgrado a fare su e giù dalle navette aliene, persone che hanno subito esperienze allucinanti.
Se sono inopportuno cacciatemi via subito.

Già che ci sono, però, vi chiedo di sciogliermi un dubbio. Da almeno una settimana, ma chissà da quanto in realtà, c’è una lucetta intermittente (un flash ogni 2 minuti e mezzo circa), nel cielo. Ogni notte in una zona diversa del cielo, ma sempre più o meno verso nord, ossia, dal mio punto di vista, verso l’equatore. Un piccolo flash che raggiunge la luminosità di una stella media, ogni 2 minuti e mezzo.
Ogni notte è in una zona diversa del cielo, ma non è fermo. Mi spiego, se prendo una stella vicina di riferimento, la lucetta può apparire prima a dx, poi magari un paio di volte a sx, poi ancora a dx, o sotto, etc.

Può essere un satellite artificiale?

O sono i m e r d o n i?

O_O

TNEPD


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: lun 21 mag 2012, 12:34 
Non connesso

Iscritto il: lun 19 dic 2011, 1:47
Messaggi: 206
Località: teramo
I satelliti non riflettono a terra!...Questa è una delle prime domande che feci ad un ingegnere quando iniziai a vedere 'ste luci che vagavano tra le stelle...poi però iniziarono a zigzagare,a essere due,tre,arancioni enormi e lente,blu sfreccianti...ma mai salito a bordo...che io ancora sappia!ciao


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: lun 21 mag 2012, 13:50 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 21 giu 2011, 11:28
Messaggi: 782
Citazione (TNEPD)
Ciao e grazie a Musciu, Filippo e Lex per i suggerimenti.

Li ho messi in pratica e posso dire che, in effetti, tentando le simulazioni di sera, a letto, ci si addormenta facilmente (inoltre ho il materasso così in basso che la tecnica suggerita da Musciu nel mio caso funzionerebbe forse soltanto con la cristalleria, che tra l’altro non ho).

Ora, comunque, visualizzo qualcosa. Ho scelto di immaginare la stanza buia da spettatore, ossia di osservarmi al centro della stessa. In pratica mi immagino un cilindro nero, aperto sopra, e l’inquadratura scende all’interno. Questo mi riesce, vedo il mio avatar – posso chiamarlo così? - lì in mezzo, nella penombra, che si guarda attorno e aspetta che si accendano le palle colorate ma non accade nulla, ovviamente, visto che non riesco a ‘sentirmi’ nella stanza. Il mio avatar c’è, e se la mena perché non succede nulla, io però non ci sono. Dopo alcuni tentativi, me lo sono immaginato pure che batte i suoi pugnetti per terra, disperato, ma la situazione non ha evoluto.

E’ la buona strada? Come posso riuscire ad immedesimarmi nella situazione? Come faccio a vedere con gli occhi del mio avatar?


insisti, è gia qualcosa cominciare a vedere. cerca di attenerti al sistema principe e vedrai che prima o poi funziona

Citazione
Per inciso, mi sento un pò un rompipalle a menarvela coi miei scarsi progressi. Mi rendo conto che a questo forum partecipano persone costrette loro malgrado a fare su e giù dalle navette aliene, persone che hanno subito esperienze allucinanti.
Se sono inopportuno cacciatemi via subito.


per inciso questo forum si chiama "conosci te stesso" e tratta moltissime tematiche dalla preparazione fisica all'esoterismo, alle interferenze aliene, fino alle energie sottili e molto altro. il massimo che possiamo fare è spostare la discussione. gli addotti o chi crede di esserlo sono persone consce si spera di cio che dicono e se si sentono in fallo nella discussione di un'altra persona sono liberi di non rispondere

Citazione
Già che ci sono, però, vi chiedo di sciogliermi un dubbio. Da almeno una settimana, ma chissà da quanto in realtà, c’è una lucetta intermittente (un flash ogni 2 minuti e mezzo circa), nel cielo. Ogni notte in una zona diversa del cielo, ma sempre più o meno verso nord, ossia, dal mio punto di vista, verso l’equatore. Un piccolo flash che raggiunge la luminosità di una stella media, ogni 2 minuti e mezzo.
Ogni notte è in una zona diversa del cielo, ma non è fermo. Mi spiego, se prendo una stella vicina di riferimento, la lucetta può apparire prima a dx, poi magari un paio di volte a sx, poi ancora a dx, o sotto, etc.

Può essere un satellite artificiale?


mediamente le luci degli ufo sono arancioni/rosse o azzurre... poteva essere benissimo anche un aereo militare, ma comunque chiaramente da una luce è difficile stabilire un ufo. il consiglio è di dormirci sopra. ;)


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: gio 21 giu 2012, 10:48 
Non connesso

Iscritto il: mar 15 mag 2012, 10:22
Messaggi: 53
Rieccomi.

Ho fatto pratica.

Dunque, visualizzare non è più un problema. Mi sono esercitato con oggetti, animali, esseri umani, ambienti e via discorrendo. No problem da questo punto di vista.

Per inciso, ora posso dire per 'esperienza' che farsi le canne non è controproducente alle simulazioni mentali. [mrgreen.gif]

Il problema che mi si presenta ora è un altro e riguarda l'intervento delle palle luminose nel TCT e degli ospiti nel SIMBAD.

Parto dal secondo: immagino l'ambiente (una stanza o uno studio TV o uno studio radiofonico), scendo nei particolari, osservo il mobilio, i colori, i suoni, le ombre, i materiali e poi comincio: "Ora inviterò ad entrare anima, mente e spirito!"

E non arriva nessuno.

Allora vado alla porta, ripeto l'invito (uno per volta) ed apro io. Se entra qualcuno non è chi ho invitato.

Invito anima e mi entra un pitbull sovradimensionato e bavoso che poi si trasforma in un nano, poi in una fatina delle favole, poi in altro e via discorrendo. Direi che ciò è frutto della mia fantasia conscia e non inconscia.

Idem dicasi per spirito (un vecchio in frac che diventa Danny de Vito e molte altre cose) e per mente (un ninja che fa la break-dance che diventa una rana, poi un nerd spilungone, poi altro). Il tutto nella stessa simulazione. S|

Ci metto sempre lo specchio, ma con nessun beneficio apparente.

Ho anche tentato di approcciare domande ai tre ma con risultati paragonabili alla visualizzazione: sono io che rispondo, non loro.

Il TCT... sto nella stanza e faccio apparire le palle colorate. Comincio dalla prima, diciamo anima gialla o bianca fosforescente, poi passo a spirito, che magari esce rosso o verde o bianco (ogni volta cambia anche all'interno della stessa sessione di simulazione). Ma intanto la palla di anima si è spostata o è sparita o ha cambiato colore. Continuo con mente e le altre continuano a cambiare colore e posizione.

Ho pensato che una stanza buia fosse un po' poco per immedesimarsi, allora mi son portato una palla da tennis nella stanza e l'ho fatta rimbalzare a terra per sentire il rimbombo, etc... Risultati analoghi.

Ho provato a far entrare le palle (ancora spente) da una porta. O non succede nulla o entra un treno di palle trasparenti (decine e decine di ogni dimensione) fino a riempire tutto.

Ok, sono malato. Ma di che?

[boxed.gif]


Ultima modifica di TNEPD il gio 21 giu 2012, 11:14, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: gio 21 giu 2012, 10:55 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun 25 lug 2011, 20:19
Messaggi: 343
Citazione (TNEPD)

Per inciso, ora posso dire per 'esperienza' che farsi le canne non è controproducente alle simulazioni mentali.

Sicuro? Non mi sembra che tu riesca a controllare molto la visualizzazione :D


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: gio 21 giu 2012, 11:04 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 21 giu 2011, 11:28
Messaggi: 782
Citazione (TNEPD)

Ho anche tentato di approcciare domande ai tre ma con risultati paragonabili alla visualizzazione: sono io che rispondo, non loro.


pensavi che avessero una vita propria? XD la triade sei tu... il fatto di sentirle parlare è una cosa di sensazione, come se sapessi gia le risposte ma venissero da sole.

comunque dai ci siamo quasi... le canne hanno il disgraziato effetto di alterare la percezione, quindi l'ideale sarebbe non fumarle quando visualizzi


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: gio 21 giu 2012, 11:12 
Non connesso

Iscritto il: mar 15 mag 2012, 10:22
Messaggi: 53
Citazione (lexlater75)


Sicuro? Non mi sembra che tu riesca a controllare molto la visualizzazione :D



Pensa che a me pare di controllarla troppo, ossia di non permettere alle palle o agli ospiti di essere e fare autonomamente.

Mi sembra di essere sempre io a decidere di che colore sono o che forma assumono o quello che dicono.

Da cui: come 'controllare' la visualizzazione senza 'controllare' le parti di essa?

T


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: gio 21 giu 2012, 11:21 
Non connesso

Iscritto il: mar 15 mag 2012, 10:22
Messaggi: 53
Citazione (filippo77)


pensavi che avessero una vita propria? XD la triade sei tu... il fatto di sentirle parlare è una cosa di sensazione, come se sapessi gia le risposte ma venissero da sole.

comunque dai ci siamo quasi... le canne hanno il disgraziato effetto di alterare la percezione, quindi l'ideale sarebbe non fumarle quando visualizzi


Ebbene sì, pensavo che avessero vita propria, nel senso che non cambiassero forma ogni volta che mi passa per la testa che lo facciano.

In merito alle canne, io fumo molto leggero, non la robaccia potente che spacciano lì da voi, ma erbetta non OGM che cresce qui in Africa - al sole - e che non stordisce affatto. Solo rilassamento.

Non facciamo di tutta l'erba un fascio. asd


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: gio 21 giu 2012, 11:42 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 21 giu 2011, 11:28
Messaggi: 782
LOL ma non è una questione di qualità, ma di effetti reali, poi vabbè ognuno è giudice e avvocato di se stesso


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: gio 21 giu 2012, 11:53 
Non connesso

Iscritto il: mar 15 mag 2012, 10:22
Messaggi: 53
Filippo,

da cosa dipende, a tuo parere, che la visualizzazione degli ambienti ed oggetti sia buona e particolareggiata mentre quella delle palle o degli ospiti non si sviluppi come da protocollo?

Ossia, risolto lo step della visualizzazione, qual può essere la ragione mentale che mi impedisce di 'lasciarli essere e parlare' senza interferire consciamente?

Poniamo anche che fumare o bere o qualsiasi altro 'agente' psico-fisico condizioni l'evento, in cosa consiste il condizionamento? Quale aspetto psicologico amplifica?

Il timore di ciò che potrebbero dire, per esempio?

T


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: gio 21 giu 2012, 12:08 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 21 giu 2011, 11:28
Messaggi: 782
allora ti spiego:

la visualizzazione è un processo squisitamente mentale, che si crea nella tua mente in un tuo universo olografico che ti crei ad hoc. la mente ha il brutto vizio di auto creare dei sistemi di difesa che non ti permettono di vedere cio che vuoi o di controllare bene le cose, ma allo stesso tempo è sempre la mente se usata con volontà a permetterti di controllare la scena.
per fare tutto questo la tua mente emette delle "radiazioni" che costituiscono una sorta di campo elettromagnetico che è la tua visualizzazione, il quale puo subire delle interferenze se non viene controllato a dovere, che possono essere parassiti o emanazioni elettromagnetiche di altri esseri, ma per essere controllato a dovere richiede concentrazione e uno stato "ottimale e standard" del cervello. le droghe hanno la capacità di inibire i sistemi di difesa della mente e quindi potenzialmente di "aprirti" le potenzialità della coscienza, ma allo stesso tempo alterano il campo magnetico non fornendo uno stato ottimale del cervello.
l'ideale sarebbe quindi agire con il cervello ad uno stadio normale ed ottimale e quindi non alterato da droghe, ma avendo coscienza di cio che si fa, cioè sapendo quello che si vuole fare per bene e senza timori, cioè abbassando spontaneamente le difese della mente. in quel caso si riesce quindi a creare un campo elettromagnetico stabile e quindi una visualizzazione stabile.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: gio 21 giu 2012, 12:17 
Non connesso

Iscritto il: mar 15 mag 2012, 10:22
Messaggi: 53
Ok, recepito.

Mi rimetto all'opera.

^_^'

T


Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 23 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Annuncio: Il Forum è morto. Viva il Forum!


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 15 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  




Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010