Oggi è mer 12 dic 2018, 5:18

Annuncio: Il Forum è morto. Viva il Forum!




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 28 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Alieni? Demoni?
Messaggio da leggereInviato: mer 27 ago 2014, 19:16 
Non connesso

Iscritto il: ven 1 ago 2014, 16:08
Messaggi: 16
Non credo di aver subito un' abduction, almeno fino ad ora non ne ho raggiunto alcuna consapevolezza, piuttosto sto scoprendo di appartenere ad un'altra categoria di "umano da laboratorio", quella di chi subisce interferenze piu' o meno pesanti senza il disturbo di muri che si aprono, tempo che si ferma, grigi specializzati in esfiltrazioni, astronavi, sale operatorie, cilindri e tutte le terribili "amenità" che hanno sperimentato e sperimentano molti che leggeranno, qui, queste righe.

Insomma, sono un umano da "discount alieno"...sto qui, mi lasciano qui, e ciucciano e rubano quello che vogliono quando vogliono quando gli serve abbattendo tutti i costi di una regolare operazione intergalattica pluridimensionale...tanto per sdrammatizzare ma non certo sminuire le sofferenze di chi si riconosce, suo malgrado, in una di tali due categorie.

Pero' sto imparando a muovere i miei passi, dall'esserne consapevole all'imparare a e riconoscere e "gentilmente rifiutare" tali amorevoli cure...

Sto provando a mettere insieme i pezzi, i cocci, di alcune mie precedenti esperienze e sogni accantonando quella che era la mia abituale "mappa" di lettura e interpretazione -cristiano cattolica - di tali vicende con quella che vede invece protagonisti, mio malgrado, nella mia vita, esseri di altri pianeti e dimensioni...

Come ho detto, la mia abituale mappa del territorio è quella cristiano cattolica, per cui certe "cose" che mi erano capitate o accadono tutt'ora rientravano nella categoria dei disturbi causati da qualche tipo di diavolo o demone "minore" tanto per assaggiare di che pasta fossi fatto o perchè non aveva nient'altro di meglio da fare o chissà cavolo perchè.

E non sto parlando solo di sogni, ma di alcune esperienze puramente fisiche nell'ambito delle vessazioni o attacchi di cui i diavoli/demoni sono capaci - e di cui si puo' leggere moltissimo nella letteratura del genere - e che per mia fortuna...costituiscono solo qualche "carezza", ma di quelle che non dimentichi più...

Fine dell'introduzione, ed ora il tema:

Ho letto ovviamente tutti gli articoli del Prof. Malanga in merito ai demoni/diavoli del passato che sarebbero gli alieni di oggi e alle differenze tra un esorcismo e le tecniche di liberazione dalle interferenze aliene e al riconoscimento dei vari "figuri" che vi si riconoscono nello svolgimento delle stesse...

Pero' non capisco ancora un paio di cose:

Un abduzione è un lavoro di squadra...Alien United Nation ( piu' o meno) piu' tutta la loro scienza e tecnologia piu' militari umani q.b.....Il malcapitato di turno viene preso,usato, sfruttato e poi restituito alla sua vita "normale"...

Chi subisce interferenze viene guidato quasi come una marionetta e c'ha una specie di bestiario attivo/passivo in testa di mignatte extradimensionali... ma insomma vivacchia e si incazza solo quando si accorge di essere non essere umano ma un calesse..

Ma...e come la mettiamo con la violenza fisica e mentale nuda e cruda e pura e abissale di chi viene vessato in maniera piu' o meno grave fino alla possessione cosiddetta "diabolica" totale? in questo caso l'essere umano è solo un pezzo di carne su un incudine da portare all'annichilimento, alla distruzione totale psicofisica e spirituale, all'isolamento assoluto...a prescindere dala fatto che sia un peccatore o meno, che l"inconveniente" se lo sia cercato o meno, che sia credente o meno, che sia uomo o donna...

Non ricordo che ad un alieno interessi portare alla distruzione fisica un essere umano, ad ucciderlo dentro e fuori, a lui il "contenitore" serve intero, con tutte le spie accese...un diavolo o un demonio cercano la distruzione dell'essere umano, totale, "anima" compresa, per puro odio verso la creatura e per puro odio verso il suo creatore...

Nessuno si libera da una presenza demoniaca da solo... ma solo - se vuole liberarsi ovviamente -grazie all'intervento di un sacerdote nominato ufficialmente dal proprio vescovo per tale incarico..e in nome di chi il sacerdote combatte e libera? in nome di Dio...in particolare nel nome di Gesu' Cristo, verso cui tutte le preghiere del Rituale sono rivolte...

Un demone molla l'osso e cede ed è sconfitto solo quando cede "davanti" a Gesu'Cristo...

Ma...non era Gesu' Cristo una specie di trasposizione di Visnu', non è la religione una delle migliori pensate del...Lux?

E come la mettiamo, allora? Se Gesu' non esiste e la religione è una ...menzogna... chi è che viene espulso e in nome di chi o di quale paradosso?? Ossia, se i demoni sono gli alieni di ieri e di oggi... oggi, attualmente, un esorcista ( a qualunque Chiesa o denominazione cristiana o fede appartenga...si noti bene..) chi espelle dal corpo e dalla vita di un povero disgraziato e con quale potere conferitogli da chi?

Un alieno che dà il potere ad un umano di espellere un altro alieno - in nome di uno che non sarebbe mai esistito? - perchè smetta di tormentare un umano? in quel modo?
E quale alieno sarebbe cosi' pietoso nei nostri confonti?
E quale alieno si comporterebbe da tale...demonio o diavolo bypassando le barriere dimensionali a cui è costretto e sottoposto installandosi nel corpo umano non da nascosto parassita, ma da padrone assoluto, oppure, restando incorporeo, farne polpette o violentandolo?

Ma non sarebbero meglio le pulitissime silenziose operazioni di abduction o di interferenza, belle pulite e tecnologiche al passo coi tempi ( loro, ovviamente... :-) )

Qualcuno mi aiuta a capire?

P.S.

Una piccola bibliografia:

Padre Gabriele Amorth: tutti i libri.

Malachi Martin : In mano a Satana.

J.H. Chaies : Between Worlds

Ralph Sarchie: Beware the night

_________________
" Anche se camminassi in una valle oscura non temeró alcun male, perché sono il peggior figlio di *** che ci sia mai entrato..."


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Alieni ? Demoni ?
Messaggio da leggereInviato: sab 30 ago 2014, 0:20 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 30 ago 2011, 14:28
Messaggi: 331
Vorrei rispondere a una parte della domanda, per quello che penso io.

Quando una persona prega per essere salvata... quando un esorcista cerca di liberarti dal demonio... a cosa stanno pensando queste persone? Chiedono aiuto a ciò che di più puro, in cuor loro, pensano esista. Qualcosa di eterno ed immortale che ti ispira, veglia su di te, ti segue, e a volte... ti protegge. Quando pensi a questa "cosa", puoi anche chiamarla gesù cristo, dio, Yahweh, la madonna, anima... lei/lui risponde lo stesso a prescindere da come la chiami. Sono tutte parole con sfumature diverso, ma in quel momento significano la stessa cosa.


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Alieni ? Demoni ?
Messaggio da leggereInviato: sab 30 ago 2014, 21:18 
Non connesso

Iscritto il: ven 1 ago 2014, 16:08
Messaggi: 16
Citazione (giuseppe90)
Vorrei rispondere a una parte della domanda, per quello che penso io.

Quando una persona prega per essere salvata... quando un esorcista cerca di liberarti dal demonio... a cosa stanno pensando queste persone? Chiedono aiuto a ciò che di più puro, in cuor loro, pensano esista. Qualcosa di eterno ed immortale che ti ispira, veglia su di te, ti segue, e a volte... ti protegge. Quando pensi a questa "cosa", puoi anche chiamarla gesù cristo, dio, Yahweh, la madonna, anima... lei/lui risponde lo stesso a prescindere da come la chiami. Sono tutte parole con sfumature diverso, ma in quel momento significano la stessa cosa.


Ciao Giuseppe e grazie per la tua risposta.

Spero di poter continuare ad avere e a trovare un dialogo, con te e quanti vorranno contribuire, sereno e costruttivo pur nella divergenza delle opinioni.

Non concordo con le tue osservazioni:

domani risponderó soffermandomi maggiormente e intanto ti ringrazio ancora per questo dialogo.

_________________
" Anche se camminassi in una valle oscura non temeró alcun male, perché sono il peggior figlio di *** che ci sia mai entrato..."


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Alieni ? Demoni ?
Messaggio da leggereInviato: dom 7 set 2014, 11:41 
Non connesso

Iscritto il: ven 28 feb 2014, 16:11
Messaggi: 76
concordo con la risposta di giuseppe...
ma non mi sbilancio in ulteriori ragionamenti perchè, sarò tarata, ma io continuo ad identificare come parassitaggio anche i casi più estremi di "possessione"... magari sbaglio eh

_________________
«Per me c'è solo il viaggio su strade che hanno un cuore, qualsiasi strada abbia un cuore. Là io viaggio, e l'unica sfida che valga è attraversarla in tutta la sua lunghezza. Là io viaggio guardando, guardando, senza fiato.»
(C. Castaneda, "Gli insegnamenti di don Juan")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Alieni ? Demoni ?
Messaggio da leggereInviato: lun 8 set 2014, 17:04 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 30 ago 2011, 14:28
Messaggi: 331
Citazione (Nagual)
concordo con la risposta di giuseppe...
ma non mi sbilancio in ulteriori ragionamenti perchè, sarò tarata, ma io continuo ad identificare come parassitaggio anche i casi più estremi di "possessione"... magari sbaglio eh


Mi spiego meglio... non nego che esistano possessioni realizzate da "forze maligne", ma credo che la descrizione e spiegazione che ne da Malanga (alieni appunto più che "demoni") sia più attendibile e precisa di quella data dalla religione. Così come non nego che esista un "qualcosa" di puro, eterno ed immortale... solo che la religione ci spinge a cercarlo "fuori di noi" mentre in realtà è dentro.
Infine... figure mistiche sono facilmente sfruttabili per ingannarti. L'uomo con la barba che ti appare miracolosamente davanti è Dio, o uomo primo? Si tratta di un apparizione o una messa in scena da parte di chi vuole controllarti?


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Alieni ? Demoni ?
Messaggio da leggereInviato: lun 8 set 2014, 21:34 
Non connesso

Iscritto il: ven 1 ago 2014, 16:08
Messaggi: 16
[/quote]Mi spiego meglio... non nego che esistano possessioni realizzate da "forze maligne", ma credo che la descrizione e spiegazione che ne da Malanga (alieni appunto più che "demoni") sia più attendibile e precisa di quella data dalla religione. Così come non nego che esista un "qualcosa" di puro, eterno ed immortale... solo che la religione ci spinge a cercarlo "fuori di noi" mentre in realtà è dentro.
Infine... figure mistiche sono facilmente sfruttabili per ingannarti. L'uomo con la barba che ti appare miracolosamente davanti è Dio, o uomo primo? Si tratta di un apparizione o una messa in scena da parte di chi vuole controllarti?[/quote]

Ciao Giuseppe e ciao anche a Nagual...

mi dispiace per tutto questo silenzio da parte mia, non voluto e non cercato.

Giuseppe, a chi o a cosa ti riferisci a proposito de "l'uomo con la barba" ?

era una domanda per me o Nagual?

Provo a chiarire, male e in fretta, qualcosa del mio post:

Alieni e abduzioni e parassitaggi sono veri e autentici, non ci piove.

Ma se sono gli alieni, o una razza aliena in particolare, ad avere inventato la religione, in nome di chi o cosa il demone di turno viene espulso ( rito islamico, ebraico, cattolico, protestante, quello che volete ) grazie e/o durante un rito esorcistico o di "liberazione" ?
E' questa contraddizione che non mi spiego. Tranne che tutto l'ambaradan del rito in sè sia...finto...una farsa insomma...perchè il demone "dentro" la persona sarebbe in realtà il "dio" in nome del quale il...demone viene espulso, ossia lo stesso "inventore" del giochino che recita due ruoli distinti per continuare a... prenderci in giro??
Tuttavia differenze e distinguo sono tanti, non mi ci raccapezzo.
E non comprendo l'"economia" di tale gioco e tantomeno l'utilità.
Spero pero' concordiate che il male che un essere umano subisce e patisce in questa fase, di possessione/ossessione diabolica, intendo, risulta essere assurdo da parte di esseri o entità interessati solo all'anima...sana in... contenitore sano.

P.S.: ricordo una conferenza di Malanga,ascoltata tramite youtube, in cui durante un ipnosi un alieno cita improvvisamente e fuori contesto nientemeno che... Giovanni Paolo II, una frase in romanesco poi....mi si è accapponata la pelle...altro che mappa del territorio...

Grazie ancora per il vostro interessamento alle mie domande, spero di reincontrarvi presto su questo forum.

Ora...scappo

_________________
" Anche se camminassi in una valle oscura non temeró alcun male, perché sono il peggior figlio di *** che ci sia mai entrato..."


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Alieni? Demoni?
Messaggio da leggereInviato: lun 8 set 2014, 22:28 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 30 ago 2011, 14:28
Messaggi: 331
Citazione
Giuseppe, a chi o a cosa ti riferisci a proposito de "l'uomo con la barba" ?

era un esempio così... la barba in antichità era sinonimo di saggezza ed ecco che nell'iconografia religiosa (non solo cristiana) molte figure mistiche (dio, gesù, i santi) vengono rappresentati come uomini barbuti. Guarda un pò, in molte interferenze sugli addotti "uomo primo" si presenta con un aspetto simile (un uomo barbuto, ma grande e possente che spesso viene per questo confuso con Dio non a caso... e la cosa gli fa molto comodo).

Ora... mi chiedi l'utilità del giochino. Il giochino sarebbe l'alieno che vuole farti credere nella religione. Beh ma è molto semplice... si sfrutta un fatto, cioè che ciascuno di noi "sente" che esiste qualcosaltro di non terreno ma eterno e immortale. Partendo da questa verità la si distorce, facendoti credere che il divino non sia dentro di te ma fuori... il papa-prete che ti dice cosa fare, tizi religiosi a cui essere devoti... in modo tale da spingerti a fare ciò che vogliono loro "in nome di Dio". La religione è uno strumento di controllo utile a molti, non solo gli alieni ma anche umani al potere.
Naturalmente l'alieno SA che la religione è solo un mare di cavolate. Gli fa anche comodo che si creda che colui che è impossessato sia davvero vittima del "diavolo", se esiste il diavolo esiste Dio, allora la gente si caga in mano e capisce l'importanza di essere religiosi e sottomessi. Ecco anche perchè si permette di prendersi gioco dei santi o del divino attraverso le bestemmie, quando parla attraverso la bocca del posseduto. Come un non credente si diverte a bestemmiare per prendersi gioco di chi ci crede davvero, anche solo per vedere le reazioni inorridite dei credenti che invece lui reputa poveri "allocchi".
Il problema è quando questo gioco gli si rivolta contro... la religione, per quanto menzogna contiene mezze verità, infatti il divino esiste davvero (ma dentro di noi). Se durante l'esorcismo, alla chiamata di "Dio" succede che anima (inconsapevolmente) risponde per davvero allora son c@zzi per l'alieno, ma questo te l'ho già spiegato se non ti è chiaro puoi rileggere su...


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Alieni? Demoni?
Messaggio da leggereInviato: mer 10 set 2014, 12:48 
Non connesso

Iscritto il: mer 10 set 2014, 9:34
Messaggi: 19
Ciao Ciaocia! :) :lol ... e scusami il "bisticcio di parole"! :D

Ecco, è stato proprio leggendo quanto hai postato che mi sono reso conto di quanto le mie sofferenze interiori alla fine non sono soltanto "mie", ma di chiunque abbia un minimo di sensibilità.

Per cui innanzitutto MI SCUSO (con te e con tutti, e in ogni caso il "secondo me" è qualcosa che premetto sempre) per quanto sto per scriverti: è solo quanto la mia esperienza mi porta a pensare, non avertene a male... E comunque quel dolore che stai vivendo dentro, quelle domande la cui risposta è sempre talmente brutta da non volerla vedere, ormai fanno parte del mio vissuto, perciò ti comprendo molto bene!

Forse proprio da qui riuscirò poco a poco a spiegare i miei malesseri interiori, e a tentare di trovare le parole giuste per chiedere aiuto.

Da quello che ho capito, il "dualismo Manicheo" non è altro che un'altra delle varie trappole disseminate affinché ci cadessimo dentro. I concetti di "bene" e "male", così separati, soprattutto in questa esperienza terrestre, non esistono affatto.
Questo si evince perfino dalla lettura dei primi libri della Bibbia, dove è chiaro che è Dio stesso che tenta al male i vari malcapitati, mentre poi col tempo si è creata la figura "dell'antagonista".
Ma anche qui sorgono i problemi, infatti chi è "il Re dei Re"? Chiunque, soprattutto di matrice cattolica, risponderebbe senza alcun dubbio: "Gesù Cristo!".
E chi è "il Principe di questo mondo"? Sempre restando in ambito cattolico, chiunque sa che è Satana (o comunque lo vogliamo chiamare)!

Ma... non è palese quanto siano la stessa entità??? :shocked

Solo così si può spiegare la tua perplessità: i vari demoni possono venir scacciati in nome di Cristo SOLO PERCHE' E' UN DEMONE PIU' FORTE DI LORO, e soprattutto PERCHE' E' IL LORO CAPO! E guai a tentare di rubare il giocattolo preferito al capo! E' per questo che gli esorcismi (fatti nella maniera tradizionale) funzionano!

(oops.. adesso verrò subito bannato dal forum [punch.gif] )

Lo so che questa consapevolezza fa male (eccome!), perché porta a tutta una serie di riflessioni. Anche Corrado Malanga tempo fa aveva detto che noi non siamo qui in un contesto di una guerra tra i buoni e i cattivi, ma in una guerra tra i cattivi e i cattivissimi (che si invertono le parti)! Che prospettive abbiamo? E pensate che questa è solo UNA delle cause del mio sconforto!

Infatti una entità di nome Gesù Cristo, o Emanuele, o Yeshua, o comunque la vogliamo chiamare, secondo me NON E' MAI ESISTITA! Ciò che è riportato nei Vangeli è solo il risultato di un personaggio composito, costruito facendo riferimenti alle mitologie del passato (Horus, Dioniso, Sansone, Mitra e via dicendo), e ricostruendo il tutto secondo il classico mito del Sole e del suo "peregrinare" nei cieli attraversando le varie costellazioni e le varie stagioni (almeno da quando le stagioni sono state "create"!).

Occhio, però! I personaggi con poteri straordinari ESISTONO! E sono sempre esistiti (guaritori, chiaroveggenti, streghe e chi più ne ha più ne metta). In particolare nell'antichità i più famosi di questi personaggi svolgevano il ruolo di "Melkisedek", cioè il Re/Sacerdote, colui che aveva in sé sia il potere temporale (Re) che quello spirituale (Sacerdote).

Per avere queste prerogative, il Melkisedek (o comunque si scrivesse) doveva far parte di una certa genealogia, una "linea di sangue reale" (vi dice niente?).
Tutto ciò però non è sufficiente! Infatti grazie al mescolamento del sangue tra gli "dei" e gli umani, riportato soprattutto nella Bibbia nel capitolo 6 della Genesi, vi è stata una sorta di contaminazione, che ha impoverito il DNA dei discendenti degli dei. :alien

Vi ricordate una delle prime lezioni che si imparano a scuola, alle elementari, quando si studia (o forse si STUDIAVA) la materia scienze?
Si pensava fosse una lezione di agricoltura, e di come venivano gestiti gli incroci tra i piselli gialli e i piselli verdi, e di come una volta incrociati dominasse il DNA del pisello verde, finché dopo un certo numero (matematico) di generazioni, se non ci fossero state altre contaminazioni, sarebbe sbucato fuori nuovamente il pisello giallo!

Vi dice qualcosa tutto ciò? Non vi vengono in mente i casi in cui "ogni tanto" nascono delle persone albine? E se tra queste persone ne nascesse una che ha ancora i poteri originali?

I presupposti perché questo avvenga sono innanzitutto quello di mantenere la purezza della razza (vi dice niente?), l'appartenenza ad una setta che si tramanda la conoscenza per tutti gli anni necessari (vi dice niente?), la conoscenza del numero matematico di generazioni occorrenti, una istruzione che garantisca a questa persona lo status di Re/Sacerdote.

E chi c'era ai "tempi di Gesù" (sic) che rispondeva a queste caratteristiche? I cui congiunti sono poi fuggiti verso altri lidi, portandosi dietro i discendenti del Melkisedek, e continuando così la stirpe reale (il "santo graal"), continuando a istituire scuole e sette segrete, come da tradizione?

Abbiate pazienza con me, scusatemi ancora se mi permetto di esternare queste mie considerazioni. :sad2

Alla prossima! :)


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Alieni? Demoni?
Messaggio da leggereInviato: mer 10 set 2014, 13:59 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 30 ago 2011, 14:28
Messaggi: 331
Citazione (Giocherellone)
i vari demoni possono venir scacciati in nome di Cristo SOLO PERCHE' E' UN DEMONE PIU' FORTE DI LORO, e soprattutto PERCHE' E' IL LORO CAPO! E guai a tentare di rubare il giocattolo preferito al capo!

Ipotesi interessante, anche se per ora rimango della mia idea sul perchè gli esorcismi riescano nel loro intento. Però come vedo concordiamo sull'identità delle figure religiose anche quelle di rango più elevato (che siano pure dio o gesù).

Ci troviamo quindi in una guerra fra cattivi e cattivissimi? La risposta è sempre che "dipende" dai punti di vista, semplicemente ognuno di noi ha degli interessi che porta avanti anche a spese d'altri, inutile dire delle atrocità che commettiamo noi umani verso animali o addirittura i nostri simili, direi anche peggiori di molte adduzioni.

Altro argomento interessante quello della discendenza degli dei, aggiungo solo che secondo me gli incroci avvengono anche oggi, quindi non solo antichi discendenti ma anche incroci più recenti.

P.S. : secondo me puoi dire quello che vuoi senza timori nè tantomeno paura d'esser bannato, l'importante è il rispetto fra gli utenti ma poi ognuno è libero di esprimere il proprio pensiero.


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Alieni? Demoni?
Messaggio da leggereInviato: gio 11 set 2014, 11:53 
Non connesso

Iscritto il: mer 10 set 2014, 9:34
Messaggi: 19
Ciao Giuseppe90! :)

Grazie per aver condiviso i miei "deliri"! :D

E grazie per avermi tranquillizzato sulle cose che posso postare qui.
Il mio grande timore è che, dato il dolore che comportano in me, potrei trasmettere queste sensazioni anche a qualcun altro... ma ormai non ce la faccio più a tenermele dentro, e ho bisogno di qualche risposta, o quantomeno di sapere che anche altri sono giunti a delle conclusioni tipo le mie (altrimenti mi sembra di diventare davvero "matto"!).

Citazione
Ci troviamo quindi in una guerra fra cattivi e cattivissimi? La risposta è sempre che "dipende" dai punti di vista, semplicemente ognuno di noi ha degli interessi che porta avanti anche a spese d'altri, inutile dire delle atrocità che commettiamo noi umani verso animali o addirittura i nostri simili, direi anche peggiori di molte adduzioni.


Concordo perfettamente... Tantissime volte mi sono vergognato di essere "Italiano", di essere "di razza bianca", di essere... "un essere umano", viste tutte le nefandezze che abbiamo portato ovunque!

E dato che coloro che ci hanno visto commettere queste atrocità, hanno poi finito per commetterle loro stessi, posso solo arguire che hanno semplicemente imparato da noi.

Ma allora noi da chi abbiamo imparato? :shocked

Ma basta così: ciascuno deve prendersi le sue responsabilità. Figurati che mi succede anche di avere degli scrupoli quando faccio le pulizie, perché facendo così uccido miliardi di germi! E quindi alla fine noi potremmo solo essere dei "germi" per altre entità, chissà?

Il punto è che tutto questo succede "qui", in un contesto in cui ci si fagocita l'un l'altro (animali compresi), nel timore che non ci siano spazio o risorse a sufficienza per se stessi, e quindi rubandole dove capita... Tutto il contrario di ciò che invece un Universo ("Cosmos" = armonia) dovrebbe essere.

L'aggettivo di "cattivi" e "cattivissimi" era quindi indirizzato non solo e non tanto ai nostri aguzzini qui (che magari sono prigionieri di questa situazione tanto quanto noi), ma soprattutto a coloro che hanno voluto e creato tutto questo!

Citazione
Altro argomento interessante quello della discendenza degli dei, aggiungo solo che secondo me gli incroci avvengono anche oggi, quindi non solo antichi discendenti ma anche incroci più recenti.


Quoto tutto, anzi: avvengono SOPRATTUTTO oggi, dato che abbiamo raggiunto anche la tecnologia utile per questo tipo di oscenità! Ciò a cui mi riferivo era l'intento di mantenere una "razza pura" allo scopo di giustificare una "divinità" esclusiva, mirata ai soliti giochi di potere a cui siamo tristemente abituati da sempre.

Sembra infatti che ci sia in animo di progettare una "nuova" razza umana... Probabilmente un nuovo stupro genetico mirato a cancellare e/o a rendere inutile tutta la serie di talenti che la nostra Anima ha acquisito nel DNA con gli ultimi millenni di reincarnazioni.

Cosa che purtroppo ci hanno fatto già subire altre volte: una volta c'erano i Giganti, oppure coloro che avevano come dono la telepatia, o il vril, o chissà quale altro talento... Tutte cose che ci sono state tagliate via (DNA spazzatura?)!

Sembra addirittura che gli antichi pensassero che esistono non solo 5 sensi, bensì 12!

A presto! sìsì


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Alieni? Demoni?
Messaggio da leggereInviato: ven 12 set 2014, 0:48 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 30 ago 2011, 14:28
Messaggi: 331
Citazione (Giocherellone)

Sembra infatti che ci sia in animo di progettare una "nuova" razza umana... Probabilmente un nuovo stupro genetico mirato a cancellare e/o a rendere inutile tutta la serie di talenti che la nostra Anima ha acquisito nel DNA con gli ultimi millenni di reincarnazioni.

Ti sembrerà strano ma sembra che il fine per cui la razza umana viene sfruttata è però il contrario. Ovvero incroci effettuati fra alcune razze aliene e umani hanno lo scopo di creare ibridi, in grado di meglio controllare le capacità di anima... arrivare a creare l'essere perfetto in grado di sfruttarne in toto il potenziale. Ovviamente non parlo della razza umana nella sua interezza, ma solo "esemplari" selezionati spesso seguiti anche di generazione in generazione e che corrispondono agli addotti più "preziosi" per loro (sicuramente molti addotti sono classificati a seconda dell'importanza).

E' vero che in passato esistevano però esseri dotati di un corpo molto più compatibile con anima... da alcune ricerche sembra addirittura che l'uomo primo (o per meglio dire, gli uomini primi... gli antichi adami, la civiltà originaria) fosse nient'altro che questo, poi tutto sembra sia degenerato per la sete di potere di pochi. Anche i Giganti di cui tu parli, sicuramente avevano capacità che noi ci sognamo, per lo stesso motivo. E chissà che fine hanno fatto... Ma noi umani non so (non credo) che discendiamo da loro... non siamo stati creati per avere anima, tuttavia in seguito siamo stati MODIFICATI per intrappolarla in qualche modo, da esseri (umani "secondi") impossibilitati ad "averla" ( o meglio esserla) affinchè possano studiarla ed eventualmente impossessarsene.

Questo è quello che ho compreso ascoltando molte ipnosi effettuate da malanga, e alcuni suoi lavori (per non arrogarmi nessun diritto di "scoperta" :D )


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Alieni? Demoni?
Messaggio da leggereInviato: ven 12 set 2014, 12:38 
Non connesso

Iscritto il: mer 10 set 2014, 9:34
Messaggi: 19
Ciao Giuseppe90 :D , e grazie per questo bel "dibattito"!

Ciò che mi scrivi mette in risalto diversi punti interrogativi che ho, e ai quali non so dare risposta, perché ovunque io tenti di informarmi al riguardo, ottengo solo delle risposte completamente discordanti e alle quali non riesco a dare un senso compiuto.

- alcune scuole di pensiero sostengono, per esempio, che il nostro sé è praticamente il nostro Spirito, e che Anima non è altro che il "vestito", la "personalità" che "indossiamo" a ciascuna incarnazione. Tra questi ci sono gli astrologi e i canalizzatori, cioè coloro che hanno la facoltà di parlare con i defunti (i medium, insomma);

- altri sostengono, a livello energetico, che dato che E=mc2, e che quindi TUTTO è energia, assolutamente TUTTO (e TUTTI) ha un'Anima (che è energia senziente), anche una pietra, pur essendo un contesto di bassissima vibrazione, e quindi con poca o nulla consapevolezza di sé;

- poi c'è Corrado Malanga che sostiene che solo il 25 % circa degli esseri umani ha (è) Anima (e gli animali? Da quanto so i delfini e soprattutto le balene sono spiritualmente più evoluti di noi esseri umani...), con tutto ciò che ne consegue...

Ci sono poi anche altre scuole di pensiero, ma penso che bastino queste per farti comprendere la confusione in cui sto sguazzando in questo momento.

Tutti costoro che ti ho citato hanno dalla loro fondate motivazioni, e allora ciò che mi viene in mente è che potrebbero essere TUTTI nel giusto, ma che però ogni teoria è parziale (cioè riguarda solo UNA parte del contesto), basta solo trovare la giusta chiave di lettura.

Innanzitutto mi viene da pensare che non ci sia una specie di "gerarchia" tra Corpo, Anima, Mente, Spirito (e chi più ne ha, più ne metta...), ma siano semplicemente degli aspetti differenti del nostro sé, che ai livelli bassi in cui siamo costretti a vivere vengono identificati separatamente, quando di fatto sono tutti un'unica Manifestazione di ciò che siamo.

Un po' quello che succede con le forze fondamentali dell'Universo, no? Già gli antichi alchimisti (e quelli ancora più antichi) sostenevano che l'energia è UNA e la chiamavano ETERE. A questo sta pervenendo piano piano (troppo piano, sigh...) anche la scienza moderna, ma ovviamente a questi bassi livelli, noi percepiamo l'energia come differenziata in energia gravitazionale, elettromagnetica, nucleare debole e nucleare forte... Anzi, a riprova di questa unità, recentemente di queste quattro manifestazioni ne sono "rimaste" solo tre, siglate con GEN, e cioè gravitazionale, elettronucleare e nucleare debole (se non ricordo male... scusatemi, ma non sono uno scienziato). Ma questa energia pervade TUTTO l'Universo, perché tutto l'Universo è FATTO di questa energia!

Scusami se sono logorroico, è che tento di farmi capire... S|

E' difficile riordinare le idee... Provo a spiegarmi in questa maniera, chissà che non sia più semplice.

In questo contesto spazio - temporale, dove siamo soggetti al tempo insomma, l'evoluzione ha un suo senso. Infatti in natura gli animali si adattano all'ambiente e alle situazioni circostanti, tanto che ciascuna generazione ha, rispetto alla precedente, quel "qualcosa in più" che la rende più performante e più idonea a sopravvivere. Ok, magari per questo ci vogliono anche dei millenni, ma in soldoni il succo è questo.

Per ciascun essere vivente è la stessa cosa, anche per i vegetali, e anche per noi della "specie umana".

Questo vale non solo per il corpo fisico, ma anche per l'aspetto emotivo, quello mentale e quello sottile (chiamiamolo "spirituale", ok?).

Partendo da un ipotetico "punto zero", è naturale che con il tempo si acquisicano tutte le capacità necessarie per far fronte all'ambiente circostante e alle situazioni topiche. Se vogliamo fare un esempio "artistico", già nel medioevo si conosceva questo postulato, infatti si esaltavano gli artigiani che facevano lo stesso mestiere (per esempio gli orafi) da "almeno sette generazioni", in quanto avevano raffinato il loro DNA per quel tipo di manualità specifica. A Firenze per esempio questo requisito era molto richiesto, e questa diceria ha percorso i secoli fino ad arrivare a noi.

E questo è vero anche per aspetti meno "materiali": ho conosciuto sensitivi di settima generazione, e sono davvero tosti!

Perciò penso che anche per Anima sia la stessa cosa: restare per un tempo definito nello stesso tipo di fisicità comporta un continuo aumento di vibrazione.

Le "razze umane" del passato vengono descritte SEMPRE come aventi delle facoltà per noi incredibili: capacità di levitare, telepatia, possibilità di mutare forma, manipolazione di energie sconosciute solo con la forza del pensiero, manipolazione della materia solo con la forza del pensiero, capacità di preveggenza, chiaroudienza, chiaroveggenza... senza contare una tecnologia e delle conoscenze avanzatissime!

Va da sé che con questi presupposti, QUALUNQUE Anima si è resa conto di ogni inganno perpetrato, tant'è vero che sembra che la stirpe dei Giganti, così come quella di Atlantide (posto che non siano la stessa) sia stata sterminata proprio perché giunta ad una consapevolezza tale da RIBELLARSI ai carcerieri!

Perciò, secondo me, noi siamo solo il risultato di un RIMESCOLAMENTO del nostro DNA in maniera di perdere tutte quelle caratteristiche che permettevano ad Anima di essere e restare SVEGLIA, e quindi di non essere manipolabile da terze entità, ma NON SOLO!

La crescita vibrazionale avrebbe dovuto essere LIMITATA E TENUTA SOTTO CONTROLLO, affinché non succedesse più quanto sperimentato con le razze precedenti, o quantomeno far sì che succedesse il più tardi possibile, perché comunque queste entità HANNO BISOGNO DI SCHIAVI E DI BATTERIE ENERGETICHE (l'energia di Anima)!

Perciò ecco sorgere le civiltà con quel tanto di conoscenza sufficiente a LAVORARE, ma che ad un certo punto devono essere cancellate per evitare un'autoconsapevolezza troppo incontrollabile. E così ecco la STORIA, con guerre, disastri, cataclismi, povertà, malattie, diluvi, dittature, e via dicendo!

Coloro che nelle varie incarnazioni hanno OSATO ribellarsi all'ordine costituito, e si sono mano a mano "costruiti" una coscienza più degli altri (maghi, scienziati, animici, ricercatori, sciamani, streghe...) forse sono coloro che "oggi" concorrono a formare quel famoso 25 %? (E questa è solo l'ipotesi più "bella" della mia spiegazione a questo 25 %, perché se così non fosse, le altre mie ipotesi sono davvero terribili...).

Senza contare che questo rimescolamento di DNA ha avuto anche lo scopo di rendere INVASABILE il corpo della persona, affinché venisse strumentalizzato alla bisogna, ed ecco quindi possessioni demoniache, satanismi vari e via dicendo, sempre per creare le energie DOLORE e SCHIAVITU', da spremere come fossimo mucche da latte (con tutto il rispetto per le mucche e tutti gli animali).

Tu mi scrivi:

Citazione
Ti sembrerà strano ma sembra che il fine per cui la razza umana viene sfruttata è però il contrario. Ovvero incroci effettuati fra alcune razze aliene e umani hanno lo scopo di creare ibridi, in grado di meglio controllare le capacità di anima... arrivare a creare l'essere perfetto in grado di sfruttarne in toto il potenziale.


Qui è il mio punto interrogativo: se il nostro corpo fosse così potenzialmente perfetto da avere un'Anima SVEGLIA e COSCIENTE, chi la controllerebbe più? Non ci sarebbe stata proprio storia: ci saremmo affrancati DA MILLENNI di tutto questo dolore, non credi?

Dopo 12.500 anni dall'ultima devastazione totale, adesso sembra che siamo giunti, nonostante tutto quello che di orribile ci hanno fatto vivere e vedere, ad una consapevolezza tale da essere una minaccia reale per loro. Se continuassimo ad esistere così come siamo ora, faremmo proprio IL BOTTO!

Per esempio: se per generazioni abbiamo corso, corso, corso, tanto da sviluppare delle gambe talmente perfette e performanti da essere dei veri campioni... Se nella prossima versione della razza umana non avessimo più le gambe, ma (per esempio) la coda di pesce per vivere nell'acqua, a cosa serve quel talento che tanto faticosamente abbiamo sviluppato? Sono riuscito a spiegare il concetto che ho in mente?

Infatti anche tu scrivi:
Citazione
E' vero che in passato esistevano però esseri dotati di un corpo molto più compatibile con anima... poi tutto sembra sia degenerato per la sete di potere di pochi.


E' per questo che si stanno preparando i vari scenari per sterminarci:
- la terza guerra mondiale
- i veleni nell'acqua, nel cibo e nell'aria
- l'utilizzo di energie dannose e distruttive
- malattie sempre più palesemente create in laboratorio...

Devo andare avanti? Che senso avrebbe sterminarci tutti se hanno bisogno di schiavi? No, penso piuttosto che l'intento sia quello di "ricrearci", riportandoci geneticamente ad un "punto zero" dal quale prima di risollevarci passeranno ancora tanti, tanti, tanti millenni di dolori e sofferenze!!! :sad2

Si comincia a comprendere, poco alla volta, il mio stato d'animo? :shock3 :(

Alla prossima, ciao e buon fine settimana a tutti! sìsì


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Alieni? Demoni?
Messaggio da leggereInviato: ven 12 set 2014, 21:38 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 30 ago 2011, 14:28
Messaggi: 331
Citazione
- alcune scuole di pensiero sostengono, per esempio, che il nostro sé è praticamente il nostro Spirito, e che Anima non è altro che il "vestito", la "personalità" che "indossiamo" a ciascuna incarnazione. Tra questi ci sono gli astrologi e i canalizzatori, cioè coloro che hanno la facoltà di parlare con i defunti (i medium, insomma);

- altri sostengono, a livello energetico, che dato che E=mc2, e che quindi TUTTO è energia, assolutamente TUTTO (e TUTTI) ha un'Anima (che è energia senziente), anche una pietra, pur essendo un contesto di bassissima vibrazione, e quindi con poca o nulla consapevolezza di sé;

- poi c'è Corrado Malanga che sostiene che solo il 25 % circa degli esseri umani ha (è) Anima (e gli animali? Da quanto so i delfini e soprattutto le balene sono spiritualmente più evoluti di noi esseri umani...), con tutto ciò che ne consegue...


Attenzione... perchè bisogna fare un distinguo fra Anima e Coscienza. L'equazione giusta non è anima= energia ma coscienza=energia. Infatti, TUTTI gli esseri viventi hanno coscienza, chi più chi meno. Un pò di coscienza non c'è solo in "anima" ma anche in mente e spirito. E dato che tutto proviene dall' UNO, allora tutto è coscienza e questo vale anche per un sasso, per quanto in-animato possa essere. L'anima diciamo che è una fonte più diretta della coscienza, caratterizzata dal fatto che pur essendo "definita" in qualche modo nel piano dello spazio (può trovarsi nel contenitore come può anche uscirne come durante un OBE) non lo è sul piano del tempo (tant'è che in ipnosi ha difficoltà a distinguere il prima e il dopo e deve essere aiutata, ed ecco anche perchè essa è ETERNA). Inoltre mentre mente e spirito solitamente si "dissolvono" dopo la morte, o ritornano all'uno, anima invece no (tant'è che può reincarnarsi).
Citazione
Innanzitutto mi viene da pensare che non ci sia una specie di "gerarchia" tra Corpo, Anima, Mente, Spirito (e chi più ne ha, più ne metta...), ma siano semplicemente degli aspetti differenti del nostro sé, che ai livelli bassi in cui siamo costretti a vivere vengono identificati separatamente
in effetti è così, ma per meglio comprendere la differenza di queste parti in relazione a quanto detto prima ti rimando all'articolo di malanga, paragrafo "anima,spirito,mente e corpo" http://conoscitestesso.ipself.it/files/ ... 0Anima.pdf

Riguardo al resto, attenzione anche qui a non confondere... lo scopo come ho detto NON è certo rendere la RAZZA UMANA perfetta. L'obbiettivo è invece creare una NUOVA RAZZA perfetta, che derivi da un incrocio fra la loro e la nostra. Perchè questo? Perchè la loro specie pur essendo superiore in alcuni aspetti genetici, non aggancia però anima a differenza della specie umana. Ritengo che ibridi alieni-umani dotati di anima già esistano, ma non siano ancora "perfetti"... nel senso che la specie definitiva e perfetta dovrà controllare anima nel pieno delle potenzialità. Questo "obbiettivo" della razza perfetta traspare in alcune ipnosi effettuate da malanga.

Potresti invece aver ragione nel dire che invece la razza umana in sè è stata "limitata" per renderla meglio controllabile. Non so bene come funziona, ma considera che solo pochi esemplari molto preziosi vengono scelti per questo scopo, la maggior parte invece non ha niente di speciale "geneticamente" e corrisponde alla maggior parte degli addotti usati semplicemente come PILE.


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Alieni? Demoni?
Messaggio da leggereInviato: lun 15 set 2014, 11:40 
Non connesso

Iscritto il: mer 10 set 2014, 9:34
Messaggi: 19
Ciao Giuseppe90! :)

Grazie per i chiarimenti e per il link!

Come dicevo non ho molto tempo, perciò prima mi leggo tutto con calma e poi faccio eventualmente le mie osservazioni.

A presto! Ciao :D


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Alieni? Demoni?
Messaggio da leggereInviato: lun 15 set 2014, 13:46 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 30 ago 2011, 14:28
Messaggi: 331
Tranquillo! E' sempre piacevole discutere con voi, anche con Ciaocia :) a presto


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Alieni? Demoni?
Messaggio da leggereInviato: mar 16 set 2014, 11:56 
Non connesso

Iscritto il: mer 10 set 2014, 9:34
Messaggi: 19
Eccomi, Giuseppe90... :)

Citazione
E' sempre piacevole discutere con voi


Il piacere è reciproco, ovviamente! :D
Ma spero che continui ad esserti piacevole, dato che forse non tutto ciò che penso è in sintonia con quanto scopro qui.

Cerco di spiegarmi meglio, abbi pazienza con me...

Sono tanti anni ormai che sto facendo questo percorso di crescita personale, e sono inciampato spesso in tante verità che non conoscevo, ma anche in tanti, tanti nuovi inganni, e per riconoscerli come tali è stata dura (e pure doloroso)!

Perciò ora come ora sto sempre con le antenne dritte nei confronti di chiunque, e cerco di usare quel poco di consapevolezza che ho raggiunto per "parare i colpi" prima che arrivino.

Purtroppo però questo mio modo di approcciarmi mi ha portato anche ad uno stato di immobilità, per la paura di qualche altro scivolone, ed è per questo che ho deciso di "rimettermi in moto", anche su situazioni in cui ho parecchi punti interrogativi.

Ecco perché dopo tanto tentennare mi sono iscritto qui, e perché alla fine ciò che chiedo è un po' d'aiuto... forse magari solo per comprendere un po' di più.
Non sono il tipo che di carattere se ne sta fermo (nonostante la mia pigrizia... ehm... :shy ), e voglio continuare a fare esperienze, ma cercando di filtrarle con quelle "sicurezze" che ho raggiunto, quantomeno finché queste sicurezze sono tali e non arrivi un altro stato di consapevolezza.

Insomma, posto che lo sia mai stato, non è più il tempo di "fede", "speranza" e "carità" per me. E' il tempo delle certezze. Se ciò che raggiungo non sono certezze "vere", ma mi sono utili in quel momento specifico, ben vengano finché servono, poi si scartano e si trovano altre certezze più "vere" (non so se riesco a spiegarmi).

L'aiuto che cerco è soprattutto quello di riuscire a fugare i dubbi che mi attanagliano, o le cose che temo posso aver compreso male, per ridare alito alla mia "frizzantezza" che purtroppo recentemente non ha più i presupposti per essere tale, ma che mi è preziosa e indispensabile per essere ciò che sono (sto scrivendo in senso spirituale, ovviamente).

Perciò mi auguro TANTO che ciò che sta spegnendo questa mia frizzantezza sia un'interpretazione sbagliata, oppure che esistano ancora dei presupposti per gioire di un senso dell'esistenza, ma tutto ciò non deve essere una "fede" o una "speranza". Sono riuscito a rendere l'idea?

Ecco come sto vivendo la cosa, anche alla luce di quanto ho letto sul link che mi hai proposto (va da sé che il "secondo me" è sottinteso).

Venamo al punto della situazione. Da quanto ho compreso, siamo nel bel mezzo di una tremenda GUERRA che sta durando da millenni!!! :shocked

Questa guerra si sta svolgendo tra diverse fazioni di entità, e ciasuna di queste fazioni tenta di accaparrarsi quanto gli è più utile e comodo per i propri scopi.

Chi ci ha creati, l'ha fatto per avere degli SCHIAVI pronti alla bisogna.

I primi esperimenti su di noi sono stati fallimentari, perché innanzitutto in quanto ibridi tra gli "dei" e chissà quale razza di essere vivente ci fosse all'epoca qui sulla Terra, non potevamo procreare (e quindi serviva ulteriore dispendio di energie per poterci "rifare" o "sostituire" i pezzi fisicamente morti), ma soprattutto si era talmente "stupidi" (in senso mentale) da non riuscire a comprendere, né a comprendere dagli errori, per cui si continuava a commetterli.
Per esempio: cade qualcosa nel fuoco, si entra nel fuoco per recuperarlo, ci si brucia, allora ci entra qualcun altro per lo stesso motivo, si brucia pure questo, allora ci entra un altro ancora e via dicendo!

Per ovviare a questo inconveniente, è stato necessario inserire nell'esperimento un "qualcosa" che permettesse di risolvere il problema.

Questo "qualcosa" è "l'essenza divina", cioè un requisito specifico degli "dei".

Ma questo qualcosa ha comportato anche diversi problemi, dato che così la creatura era talmente simile ai creatori da non sentirsi affatto "schiavo", e quindi sotto questo aspetto l'esperimento realizzato era totalmente inutile!

Giocoforza ha dovuto essere MODIFICATO al punto di avere quel briciolo di essenza da riuscire a comprendere il minimo indispensabile, ma non tanto da agire autonomamente.

Con il progredire della pratica genetica, ogni diversa "release" aveva sempre meno potenzialità, era cioè volutamente sempre più imperfetta, pur avendo comunque questa essenza divina originaria.

Ma in seguito a questa "imperfezione" sempre maggiore, l'essere umano è diventato una pedina fondamentale per la guerra in atto, dato che è stato così possibile diventare oggetto di manipolazioni genetiche ANCHE da parte degli avversari dei creatori!

Da qui tutte le diverse fazioni hanno iniziato a prenderci di mira, modificandoci ulteriormente geneticamente per i loro altrettanto sordidi scopi (satanismi e via dicendo).

Insomma: siamo diventati il campo di battaglia di questa guerra! E questa guerra ha continuato ad essere combattuta anche attraverso di noi! :fear2

Ma peggio ancora, è stato l'inizio di tutti i razzismi! E questa cosa ha giustificato tutti i GENOCIDI che si sono susseguiti su questo pianeta, senza contare le emarginazioni, le divisioni in classi sociali (i "patrizi" e i "plebei", tanto per fare degli esempi italici), in virtù di una non meglio definita "superiorità" dettata dalla maggiore "purezza genetica", che tanto "pura" ormai non lo era e non lo è più da un pezzo, ma che giustifica lo sterminio di esseri geneticamente "inferiori" e collegati ai "nemici".

Mi riferisco quindi ai cosiddetti "Iperborei", o discendenti di Atlantide e/o Ultima Thule, meglio conosciuti come "i lupi", che tanti danni, devastazioni, morte e dolore hanno portato nella storia come minimo fin dalla prima guerra che l'umanità ricordi: la guerra di Troia (hai letto il libro "Omero nel Baltico"?)!

Senza contare il mito della razza "pura", "ariana" o dei "catari", ricollegabile anche ai cavalieri templari e alla nobiltà nera che tuttora governa nel mondo, giustificata dalle varie massonerie.

Ma se questa "razza superiore" (sic :yuk ) è quella ancora geneticamente più vicina alla genetica originaria dell'essere umano, è anche quella che ha maggiormente dentro di sé quell'essenza divina originaria?

Spero che quanto sto per ipotizzare non offenda nessuno, chiedo venia in anticipo. T_T

A questo punto mi viene da pensare, questa essenza divina è Anima?
E quindi solo la "razza pura" possiede ancora Anima?
E quindi a questo punto qualcuno potrebbe ancora ribadire il fatto che le altre razze sono inferiori (Hitler e il nazismo, per citare solo un esempio, non sono poi tanto lontani), e giustificare stermini di massa e genocidi (la terza guerra mondiale)?

Se non sbaglio, nel film "Sei giorni sulla Terra" di Malanga, la malcapitata addotta che possiede Anima è DI STIRPE NOBILE!!! :shock3

Capisci come mi sento, adesso? E' ovvio che tutto questo io non lo possa sottoscrivere, e che io mi senta "estraneo" a questo tipo di situazione!

Tempo fa ho letto su un altro forum (che per fortuna è SPARITO in breve tempo, tanto era palese quanto fosse di matrice satanica), che nella nuova alba che verrà non si disubbidirà più a Dio perché NON SARA' PIU' POSSIBILE DISUBBIDIRE! Vogliono probabilmente "trasformarci" in una sorta di elettrodomestici senza franco arbitrio? Mi si sono drizzati i peli sulla schiena!!!

Questo non significa che io parteggi per una o per l'altra fazione degli "alieni" o come caspita li si voglia chiamare! Tutt'altro!

Ma a questo punto, avere/essere Anima significa "appartenere" alla "razza pura"?

Non so più cosa pensare... :sad2

Malanga una volta ha detto che: "Anima è anarchica!"

Ora, io non so a questo punto se possiedo (se SONO) Anima, ma sento, vivo dentro di me questo anelito ad una sovranità individuale universale, sia nell'aspetto materiale, sia in quello emotivo, sia in quello mentale, sia in quello spirituale, energetico, vibrazionale o quant'altro, e di nuovo invece mi trovo di fronte a questa antichissima GUERRA dove chiunque pretende che si rinunci al proprio sé in nome di "un'appartenenza" (schiavitù) a qualcosa o a qualcuno!

Sono proprio sconsolato, e anche se qualcosa dentro di me continua a dirmi: "Coraggio, che alla fine andrà tutto bene!", non posso appoggiarmi a questa "fede" o "speranza", giusto? E poi sono stanco di aspettare questo ipotetico "alla fine"!
DEVE andare tutto bene ORA!

CHE COSA C'E' DI LA' che ci può permettere di avere un obiettivo sicuro, una certezza per cui valga ancora la pena di fare questa dolorosa fatica? Non voglio più andare "a tastoni", cercando se per caso esista una qualche falla attraverso cui scappare via: voglio ROMPERE LA PORTA E USCIRE A TESTA ALTA, nella certezza che "di là" ci siano tutte le infinite possibilità nell'Armonia, che ciascun essere vivente merita e di cui ha pieno diritto!

Abbiate pazienza con me... :blush


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Alieni? Demoni?
Messaggio da leggereInviato: mer 17 set 2014, 19:39 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 30 ago 2011, 14:28
Messaggi: 331
Ciao.
Nasce la Coscienza. Qual'è la prima cosa che puo fare? sdoppiarsi... nascono due creatori, o demiurghi (e l'universo duale). Da questi due demiurghi, derivano la totalità delle anime esistenti, sono tutte loro emanazioni... ci sono dunque anime del primo creatore, e anime del secondo creatore. L'obbiettivo è capire, bisogna fare esperienza, l'esperienza presuppone una nascita la vita e una morte. Ma ovviamente entrambi i creatori temono la morte... inoltre anima non può morire, serve un corpo che lo faccia al posto suo.... perciò uno dei due creatori crea l'uomo primo (UP). UP è identificabile con l'Adam Kadmon. E' l'essere con corpo perfetto ed anima, infatti si tratta del primo contenitore (o corpo) in assoluto che è stato creato AD HOC per anima. UP però non accetta di morire, e compie anche lui il "peccato originale"... crea qualcuno che lo faccia al posto suo. Altri esseri, MENO PERFETTI in quanto creati per essere da lui controllabili, fra questi ci sono anche gli antenati degli alieni odierni... UP invia anima in questi contenitori imperfetti per fare esperienza della morte, e poi si riprende l'anima "assimilando" l'esperienza fatta (insomma un tipo pigro che fa fare agli altri il lavoro sporco e poi ne ruba i benefici)... ma gli alieni si incazzano perchè si sentono sfruttati, vogliono essere immortali come il suo creatore, e iniziano a cercare un modo per fregare UP e intrappolare anima con loro... qui incomincia un ulteriore degenerazione degli esseri viventi, UP capisce che deve privarli di anima in quanto tali civiltà sono giunte troppo vicine alla "soluzione". Ed ecco che alcuni alieni vengono privati del corpo (LUX), altre civiltà sperimentano distruzione e guerre mentre UP orchestra magistralmente tutto dall'alto. Ora, cosa può fare l'alieno senz'anima? modifica determinate specie in qualche modo "compatibili" col DNA di UP, in modo tale che l'anima possa "incastrarsi" nei corpo di queste creature. Questo avviene sulla Terra come anche in miliardi di altri pianeti (e faccio presente che su questo pianeta noi siamo già il quinto tentativo, almeno altre 4 civiltà OGM ci hanno preceduto, poi spazzate via). UP ha comunque bisogno di esseri attraverso cui fare esperienza, ed è costretto a servirsi degli umani, pensando allo stesso tempo di essere in grado di fregare gli alieni.
E l'altro creatore? Ha deciso di andare in un altro universo in cui è rimasto intrappolato, in 2 dimensioni, dove un corpo non può esserci... e dunque anima ha deciso di non seguirlo, essendo che non ha un corpo a cui agganciarsi. Questo creatore (puoi identificarlo con Lucifero, il diavolo) si accorge della ***... e attraverso altri esseri incorporei (ringhio) cerca di parassitare le anime che un tempo erano sue (nelle ipnosi-esorcismi dice di volerla indietro, e che gli è sempre appartenuta), talvolta viene in questo universo con corpi finti (sei dita) che usa come robottini radiocomandati, controllandoli dall'altro universo.

Fatta questa premessa, passiamo a rispondere alle tue domande.
C'è stata una degenerazione del corpo, in quanto contenitore, e della sua capacità di agganciare anima? Si, ma tale degenerazione prescinde l'essere umano, anzi è iniziata molto ma molto prima e riguarda tutti gli esseri viventi (intesi come contenitori) in generale. L'Adam Kadmon e le sue civiltà originarie, loro avevano un corpo perfetto... dopodichè c'è stato il peccato originale e la degenerazione.
Siamo nel bel mezzo di una guerra millenaria (o milionaria)? Si. Fra chi? Fra gli alieni. Cosa vogliono? Anima. Chi per la sua energia, chi per l'immortalità (creando una specie ibrida con anima e un corpo che la sfrutti al pieno delle potenzialità).
Esiste una relazione fra etnie e abduction? Si. Per dirne una, sono ghiotti di ebrei.
Esistono dunque etnie o razze con più percentuale di individui dotati di anima? Si, è una conseguenza della domanda precedente. Voler poi definirla "superiore" per questo, è relativo. Alla fine dei conti siamo solo bestie da allevamento che alla bisogna vengono munte dai loro "padroni" (gli alieni).
Andrà tutto bene per la razza umana? Boh, attualmente siamo nella m*rda. Sarebbe come se le galline di un pollaio riuscissero a ribellarsi al contadino proprietario, però certo la speranza è l'ultima a morire.
Andrà tutto bene PER ME? Se prendi coscienza, può darsi di si. Segui un tuo percorso di ricerca e vai fino in fondo. Allora forse non sarai costretto a rinascere in questi corpi creati per intrappolarti, perchè quello che UP vuole è succhiarti le esperienze (che a lui non va di fare) e poi reincarnarti "resettando" anima e cancellando tutto, e dicendo addio alla triade (mente e spirito). Molti di noi sono qui per aiutare le anime che non riescono a "liberarsi" da tale giogo, col tempo quando tutte avranno capito potremo andare a giocare di là, per i *** nostri.
Cosa c'è di la? La libertà di far vivere alla tua anima un esperienza libera.

NESSUNO HA LA VERITA' IN MANO... io ti ho mostrato la mia, e quella di Malanga.
Fonti :
http://conoscitestesso.ipself.it/files/ ... si%201.pdf
http://conoscitestesso.ipself.it/files/ ... si%202.pdf


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Alieni? Demoni?
Messaggio da leggereInviato: gio 18 set 2014, 10:49 
Non connesso

Iscritto il: mer 10 set 2014, 9:34
Messaggi: 19
Ciao Giuseppe90! :)

Ti ringrazio tantissimo! E scusami se ti ho "costretto" a questa lunga spiegazione! ^_^'

Spero di trovare al più presto il tempo di leggermi tutto quanto mi hai linkato... se magari avrò altri "problemi" continuerò a rompere le scatole :shy !

Citazione
NESSUNO HA LA VERITA' IN MANO... io ti ho mostrato la mia, e quella di Malanga.


Se non altro, apprezzo la buona volontà e l'aiuto che mi stai dando.
Almeno qualcuno sta tentando di darmi una risposta, e non è poco, credimi! :D

Solo un appunto: da quanto ho capito, gli inganni sono innumerevoli, e uno dei più subdoli è insito proprio nella lingua parlata (e in tutti i suoi difetti strutturali).
Noi attribuiamo alla parola "libertà" tutta una serie di significati che però non sono propri di quella parola.
Deriva dal latino; il "liberto" era colui che da schiavo, si è pagato la sua "libertà".
Si è "liberato", e quindi non ha più un padrone, ma per vivere DEVE LAVORARE, quindi di fatto la sua situazione si è trasformata da una schiavitù propria ad una schiavitù del lavoro (in soldoni ciò che ci tiene legati ai vincoli sociali, quali leggi, religioni, tasse, economia e via dicendo).

Chissà quanto si sono sempre divertiti i politici, a riempirsi la bocca con questa parola! asd

Ciò che io cerco, a cui anelo con tutto me stesso, è la FRANCHEZZA, non la libertà!
Voglio affrancarmi da TUTTE le schiavitù!
Quando sento la parola "libertà" mi prendono i brividi! E quindi ciò che tu mi dici:

Citazione
Cosa c'è di la? La libertà di far vivere alla tua anima un esperienza libera.


voglio interpretarlo come "franchezza". Tu che ne dici? ;D

Ciao ciao sìsì


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Alieni? Demoni?
Messaggio da leggereInviato: ven 19 set 2014, 0:29 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 30 ago 2011, 14:28
Messaggi: 331
Citazione (Giocherellone)


voglio interpretarlo come "franchezza". Tu che ne dici? ;D

Ciao ciao sìsì

La libertà è illusoria solo nel mondo materiale. Se conosci te stesso, quando la tua anima sarà liberà dal corpo (e dalla materia) allora non sarà solo "franchezza" come dici ma sarà libera per davvero. Quel "di là" è un mondo che (se farai le cose in modo giusto) raggiungerai dopo la morte. Per ora siamo tutti intrappolati "di qua", la colpa è di qualcuno che ha voluto cambiare le regole del gioco... ma questa è un altra storia.

Quanto ti ho raccontato prima è il risultato delle ricerche di Malanga... inutile che ti dica che in realtà è solo una frazione della vera storia della coscienza, in realtà nella sua incompletezza finisce per essere inesatta sotto alcuni aspetti. Tanto per dirne una, la genesi del vero demiurgo malvagio è in realtà molto più complessa essendo esso "figlio"(se così si puo dire) di Achamot... Ma qui finiamo per dilungarci troppo :)


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Alieni? Demoni?
Messaggio da leggereInviato: mer 24 set 2014, 9:46 
Non connesso

Iscritto il: ven 28 feb 2014, 16:11
Messaggi: 76
Ciao!

Ho seguito la discussione finora ma a questo punto mi è necessario chiedere alcune cose a giuseppe:

non voglio essere invadente, ma sarei tanto curiosa sul come hai fatto a sapere/scoprire che la realtà illustrata da Malanga è solo la punta dell'iceberg.
per carità, l'ho sempre sospettato..però sono curiosa sul tuo metodo.

soprattutto mi farebbe piacere scoprire quali inesattezze ci sono nelle tesi del prof, forse può tornarmi utile per la mia crescita personale.
mi darebbe un bell'indizio sulla direzione da percorrere.

grazie :)

_________________
«Per me c'è solo il viaggio su strade che hanno un cuore, qualsiasi strada abbia un cuore. Là io viaggio, e l'unica sfida che valga è attraversarla in tutta la sua lunghezza. Là io viaggio guardando, guardando, senza fiato.»
(C. Castaneda, "Gli insegnamenti di don Juan")


Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 28 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Annuncio: Il Forum è morto. Viva il Forum!


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  


cron


Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010