Oggi è lun 21 gen 2019, 16:20

Annuncio: Il Forum è morto. Viva il Forum!




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ] 
Autore Messaggio
Messaggio da leggereInviato: gio 11 set 2014, 17:03 
Non connesso

Iscritto il: gio 4 set 2014, 12:45
Messaggi: 15
Ciao a tutti :DD Voglio raccontarvi un po' il SIMBAD di ieri,un paio di giorni fa ne avevo fatto uno per la prima volta ma alcuni passaggi erano sbagliati..quindi quello di ieri può essere considerato il primo a tutti gli effetti V_V

Entro attraverso una porta di pietra antica.
Sul pavimento della stanza c’è la moquette chiara bella morbida,sulla sinistra ho l’altra parete dove c’è un’altra porta in legno semplice color chiaro.
Lungo il perimetro delle pareti(dove ci sono le porte) c’è un gradino che rialza gli ingressi dal resto della stanza dove c’è il tavolo e tutto il resto. Il gradino ha una pedata(larghezza) di circa 50/60 cm.
Sulla destra ho il tavolone ovale di legno scuro con tre poltrone per ogni lato e una a capotavola che da le spalle alla parete. Sulla parete di fronte all’entrata ci sono due finestre chiuse con le tendine abbassate.
Vado a sedermi a capo tavola.
La poltrona nera è comoda,ci sprofondo dentro. Questa stanza mi piace,è intima e anche se spoglia è semplice e confortevole. Le pareti beige/bianche e la moquette chiara danno calore.
Mi siedo e sul tavolo,davanti ad ogni sedia,vedo dei microfoni per conferenza neri.
E’ ora di iniziare.
Inizio la conferenza dicendo che oggi avremmo parlato di una cosa molto importante,"L’interferenza dei militari con il mio corpo e delle interferenze aliene".
Oggi voglio parlare solo con Anima,Spirito,Mente.
Li chiamo,invito per prima Anima.
Dalla porta in legno chiaro esce una ragazzina sui 13/15 anni,ha una enorme chioma di riccioli rosso fuoco,gli occhi verdi che scintillano da pazza.E’ letteralmente esagitata e qualcosa non va.
Li vicino alla porta ho messo un enorme specchio su un supporto,non la faccio nemmeno avanzare.So che non è lei.Le ordino quindi di togliere la maschera,continua a guardarmi con quel sorriso strano (è come se la bocca fosse congelata/bloccata in quella posizione)e non si muove,so che sta cercando di ingannarmi.
Allora semplicemente le dico “Mi hai presa per co**ona?Su togliti la maschera,prego” lei si stacca la maschera dalla faccia e vedo solo un essere scuro,non distinguo neanche i dettagli.Mio Dio mi ha fatto rizzare tutti i peli! :shocked
Come se lo avessi spinto,finisce inchiodato nell’angolo delle due pareti dove ci sono le porte.Continua a sogghignare.(Io me la sto facendo proprio sotto)
Allora chiamo di nuovo anima,le dico di entrare.
Apre la porta sempre una ragazzina di 12/13 anni,indossa jeans scuri ed una camicia a cachi rossa e nera,i capelli sono neri,lunghi e tenuti in trecce.Mi sembra che abbia gli occhi scuri,non riesco a metterla bene a fuoco,sembra triste,spenta.La faccio passare davanti al vetro ed è lei.
La invito a sedersi accanto a me e le sorrido mentre lei lo fa di rimando ma senza molta felicità.
Invito allora Spirito ad entrare,la porta si spalanca ed entra a grandi falcate un energumeno di 1.90 metri per almeno 120 kg,una vera e propria montagna di muscoli.I capelli sono biondo cenere tenuti indietro con il gel,gli occhi sembrano castano/oro e indossa degli occhiali con montatura color acciaio.Ha circa 35 anni.
MI ricorda molto un vichingo per imponenza e per l’aura di pericolosità che emana(diciamo che se uno di quei guerrieri fosse sopravvissuto fino alla nostra epoca..beh sarebbe così!),ma comunque sembra una persona gioviale perché ha stampato sulle labbra un sorriso da scapestrato che però gli illumina anche gli occhi.(E’ un po’ come le tigri,bellissimo e ricorda un gattone un po’ troppo cresciuto,però se avvicini troppo la mano poi ti trovi con qualche pezzo del corpo in meno)
Ha su una camicia bianca che si tira sui bicipiti e un paio di pantaloni di velluto blu/nero.Lo faccio passare davanti allo specchio,lui lo fa e dall’immagine mi guarda con sguardo provocatorio come per dire “Allora hai visto?”però comunque non è arrabbiato,anzi. Lo invito a sedersi accanto ad anima e lui si lascia sprofondare nella sedia con un lungo sospiro di soddisfazione(sembra euforico).
Chiamo mente.
La ragazza che entra ha circa 28 anni, è minuta(forse 1,55 m) e indossa dei vestiti verdi.
I capelli sono lisci,lunghi fin poco sotto il mento,di un castano chiaro/rame molto brillante e caldo ,gli occhi sono anche i suoi castano/giallo.
MI ricorda molto il classico “topino di biblioteca”,ma è comunque molto carina anche se sembra un po’ scocciata (come per dire "Su,su facciamo in fretta.Ho un sacco di cose da fare") è comunque una ragazza un po' timida ed il genere di persona che se ne stà molto sulle sue.
Passa davanti allo specchio e aspetta fino a che non le dico di avvicinarsi e prendere posto accanto a spirito.
Sembra delle dimensioni di un chicco di riso accanto a lui ma lei non ne sembra minimamente intimidita,anzi sa il fatto suo quella ragazza.
Bene,possiamo inziare. Parlo ad anima e le dico di presentarsi,di dire il suo nome e se conosce le altre due persone.
Lei con voce un po’ flebile dice: “Io non ho un nome,io sono semplicemente uno”,le chiedo dei due accanto a lei,li guarda e poi guarda me.Mi sorride e come se fosse una cosa scontata mi dice “certo che li conosco”.
Sembra davvero spenta.Le chiedo se c’è qualcosa che non va e lei con un sospiro mi dice “stanca”,indago,le chiedo come mai e mi indica il coso che era ancora inchiodato nell’angolo “E’ lui che mi fa essere così stanca”.
Ecco,ora si spiega il suo aspetto.
Le dico “ dopo risolviamo il problema,lo mandiamo via.Ok?” lei annuisce e si appoggia allo schienale.
Sposto lo sguardo verso spirito e lui si sporge in avanti,appoggia i gomiti sul tavolo ed intreccia le mani davanti al viso(come per appoggiare il mento sulle dita) mi guarda con quegli occhi scintillanti/sorridenti.Sembra una di quelle persone che ha solo un stretto cerchio di persone a cui tiene,che però ama la vita e sa giocare,nella profondità però c’è anche qualcosa che dice “so cosa sono in grado di fare”. Gli chiedo di presentarsi ,fa una mezza risata e dice semplicemente “Ma io sono io” ed è come se nell’iride si accendesse una fiamma,sbatto sbalordita le palpebre ed è passato.
Gli chiedo se conosce le altre due e lui con voce pacata questa volta (mi ha fatto venire in mente un avvocato quel tono) mi risponde “Certamente” e appoggia una mano sullo schienale delle sedie che ha di lato.
Passo a mente.Sembra un po’ indispettita,le dico di presentarsi e lei mi risponde qualcosa del tipo che è quella persona che ci permette di stare nella società moderna(lo dice proprio da arrabbiata,come se noi fossi fuori di testa).
Le chiedo cose c’è che non va: “Non va il fatto che mi fate richieste assurde ed insensate,io so che cosa capita ma devo anche pensare ad integrare con la società moderna e razionale di oggi,devo farti interagire con le altre persone.Se abbattessi completamente tutta la diffidenza e collaborassi appieno allora per noi sarebbe la fine!Non potete credere che, io che sono il collante con quello che ci circonda,mandi all’aria tutto quello che ho fatto fino ad adesso”
Io: “A quindi sei d’accordo con quello che stanno facendo?Non ti accorgi del male che ci viene fatto?”
Mente: “Certo che me ne accorgo,ma io sono anche l’unico salvagente che abbiamo per non essere considerati completamente pazzi”
Io: “Certo,capisco,ma io non ho chiamato qui tutti per poter sbandierare ai quattro venti le cose che ci succedono.E’ una cosa nostra ma questo non vuol dire che non possiamo risolvere i nostri problemi. Se risolvessimo questo propblema da soli,tu daresti una mano,vorresti collaborare?”. Sembra pensarci un attimo,un po’ riluttante dice che per lei andrebbe bene se facessimo così.
Li guardo di nuovo tutti e mi soffermo di nuovo su anima che ha qualcosa che non va,dobbiamo risolvere quel dannato problema adesso,però il coso nell’angolo fa versi strani(simili a gorgoglii) e mi sta spaventando a moete. Deve sparire immediatamente.
Guardo anima e le dico che deve semplicemente mandarlo via. Mi dice che non sa come fare.
Io allora le dico “Tranquilla,ti aiuto io. Tu devi semplicemente vibrare,devi illuminarti e farlo come non hai mai fatto.Lui così andrà via “
Le chiude subito gli occhi e mentre respira inizia ad illuminarsi,una luce giallo/bianca si espande sempre più dal suo corpo ed inizia a pervadere la stanza.Raggiunge quel coso che si piega da un lato,esorto anima a continuare,le dico che sta facendo bene e che deve solo brillare di più,essere felice”
Abbiamo continuato così per 5 minuti mentre quel coso si piegava su se stesso e faceva versi. Intanto il mio corso è stato pervaso da farti vibrazioni e calore.
Finalmente quel coso se né andato,scacciato o proprio distrutto non lo so ma non me ne importa.
Guardo di nuovo Anima.
Ora è una piccolina di circa 9 anni,i lunghi capelli neri sono sciolti e ora ha addosso dei vestiti bianchi con quelle che mi sembrano pantofole. Gli occhi sono anche i suoi castano /giallo e mi guarda tutta sorridente con quelle guanciotte paffute.
Le chiedo se va meglio.Le mi dice “Si,si ora lui non mi da più fastidio,ma ce ne sono anche degli altri”,lo so ma ora ho bisogno di fare un’altra cosa.Le dico che presto avremmo pensato anche agli altri.
Rendo le luci della stanza più soffuse e faccio scendere dal soffitto un proiettore e un telo bianco su sui proiettare.
“Bene ragazzi,ora dobbiamo ricordare.Dobbiamo andare all’ultima volta che i militari sono venuti.Dobbiamo vedere cosa è successo.E’ di vitale importanza che noi ricordiamo”
Per Anima e spirito va bene ma per mente no:
“Sarà doloroso,potrebbe farti impazzire.”
Io: “Lo so,ma non è una scusa per non farlo.Ovviamente dobbiamo ricordare poco alla volta,ma è importante farlo”
Non sembra molto convinta.
Il proiettore si accende,si vede la camera da letto,l’armadio con le ante centrali con attaccati gli specchi. Inizia ad uscire una luce azzurro/bianca da li,la superficie si deforma. Sembra vuoto dentro e qualcosa si avvicina sempre più.
Io ho paura,sto sudando e il cuore batte a mille,non è questo che volevo ricordare!
Una cosa bassa sta uscendo da li.
NO!Questo ora non voglio ricordarlo,non sono ancora pronta!”
Cerco di uscire,di tornare indietro nella stanza.E’ come se adesso stessi spostando la testa indietro,stessi attraversando una densa nube bianca,è proprio fitta e mi muovo lentamente,ma riesco a mettere di nuovo a fuoco la stanza dove ci sono anima e mente.
Dico che non era quello che volevo vedere.Per questa volta mi può bastare.
Ci mettiamo a parlare,butto lì una idea,chiedo se loro arebbero d’accordo a fare qualcosa,a cercare di essere anche di aiuto invece di semplicemente toglierci questo problema.
Anima dice che è d’accordo,spirito sembra voler già partire in quarta,dire che è euforico è dire poco,anche mente sembra voler partecipare di buon grado,anche perché non le piace che qualcuno la usi.
Spirito mette un braccio intorno ad anima,uno intorno a mente e allungando una mano mi afferra la testa.Ci avvicina tutti e dice qualcosa di genere “Insieme,possiamo fare qualcosa insieme!”.
Tutti annuiscono.
E’ arrivata l’ora di congerli.
Spirito prendere per mano anima che non gli arriva a malapena al fianco,mette un braccio intorno alle spalle di mente e se ne va dalla porta,mentre il battente si chiude Anima mi fa ciao con la manina.
Mi appoggio allo schienale della sedia.
Tutta la stanza sembra immerga da “energia” bianca,luccica come se ci fossero tantissimi cristalli che riflettono la luce in ogni punto.
Mi alzo e me ne vado anche io.

HO iniziato alle 21:25 e ho finito alle 22:03. Fantastico,ancora meglio della meditazione normale.

_________________
Arriverò a scoprire quanto è profonda la tana del bianconiglio

Un uomo chiamato a fare lo spazzino dovrebbe spazzare le strade così come Michelangelo dipingeva,o Beethoven componeva,o Shakespeare scriveva poesie.Egli dovrebbe spazzare le strade così bene al punto che tutti gli ospiti del cielo e della terra si fermerebbero per dire che qui ha vissuto un grande spazzino che faceva bene il suo lavoro


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: gio 11 set 2014, 23:54 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 30 ago 2011, 14:28
Messaggi: 331
Ho letto tutto. Brava! :D
Sono rimasto stupito dalla descrizione di spirito, è molto ma molto simile al mio...


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: ven 12 set 2014, 8:12 
Non connesso

Iscritto il: gio 4 set 2014, 12:45
Messaggi: 15
Citazione (giuseppe90)

Sono rimasto stupito dalla descrizione di spirito, è molto ma molto simile al mio...


:confused Davvero?
Mmm interessante,sfortunatamente non ho ancora iniziato a "studiare" ed addentrarmi in questo argomento,quindi non ho idea del perché due persone possano avere Spirito molto simile..indagherò :cool2
Dubito però che sia solo per una(forse) passione per "i personaggi norreni" :lol

_________________
Arriverò a scoprire quanto è profonda la tana del bianconiglio

Un uomo chiamato a fare lo spazzino dovrebbe spazzare le strade così come Michelangelo dipingeva,o Beethoven componeva,o Shakespeare scriveva poesie.Egli dovrebbe spazzare le strade così bene al punto che tutti gli ospiti del cielo e della terra si fermerebbero per dire che qui ha vissuto un grande spazzino che faceva bene il suo lavoro


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: ven 12 set 2014, 9:21 
Non connesso

Iscritto il: ven 1 ago 2014, 16:08
Messaggi: 16
Ciao Eli, grazie per aver condiviso la tua esperienza!

Per favore, potresti indicare anche quali "passaggi" hai considerato sbagliati precedentemente e in cosa ti sei lasciata guidare nell'aver "costruito" la "scenografia" per il Simbad cosi' come l'hai raccontata?

Cosa pensi a proposito dell'armadio a due ante, perchè non era "quello" che ti aspettavi di vedere?

Grazie e buona giornata!

_________________
" Anche se camminassi in una valle oscura non temeró alcun male, perché sono il peggior figlio di *** che ci sia mai entrato..."


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: ven 12 set 2014, 10:35 
Non connesso

Iscritto il: gio 4 set 2014, 12:45
Messaggi: 15
Citazione (Ciaocia)
quali "passaggi" hai considerato sbagliati precedentemente


Allora :) ,parto subito con il dirti che io vado molto a "sensazioni","emozioni di pancia","percezione" o come lo si vuole chiamare,ma se sento che una cosa non sta riuscendo bene allora è così.
Posso anche dire che non ero nel giusto stato di rilassamento,non ero immersa abbastanza nel mio stato meditativo. :)
Per me lo stato meditativo corrisponde a quando riesco ad isolarmi dall'esterno,da cosa mi circonda.Sono così "concentrata" che niente riesce ad attirare la mia attenzione.
Per farti un esempio:
Mentre stavo facendo il simbad dell'altro giorno (quello "uscito"bene),la mia gattina è venuta a strusciarsi contro di me e a miagolare.
Io ero nella "sala conferenze" e ho sentito che comunque lei si stava strusciando contro il corpo,ma sono rimasta li a parlare con Anima,Spirito e Mente.
Un altro errore che ho fatto è stato il non mettere uno specchio.

Beh non è stata una cosa fatta bene,troppo superficiale e fatta con scarsa attenzione.

Citazione (Ciaocia)
in cosa ti sei lasciata guidare nell'aver "costruito" la "scenografia" per il Simbad cosi' come l'hai raccontata?

Sinceramente non saprei dirtelo,io ho solo aperto la porta e ho trovato la stanza fatta così.
Teoricamente questa stanza dovrebbe essere il "dentro di noi stessi",credo quindi che il mio cervello abbia creato da solo un luogo che effettivamente rappresenti,il più possibile,ciò che sono.

Citazione (Ciaocia)
Cosa pensi a proposito dell'armadio a due ante, perchè non era "quello" che ti aspettavi di vedere?


Non mi aspettavo di vedere quello perché avevo chiesto di ricordare altro,ovvero i militari.
Io,già quotidianamente,riesco a ricordare qualcosina,qualche immagine.Per cercare di ricordare invece una "intera scena" ho deciso di iniziare gradualmente,quindi con qualcuno di "umano" in modo da non sconvolgermi immediatamente.
Invece è apparsa la camera da letto.
Già il fatto che comunque si era illuminato lo specchio del mio armadio mi ha messa in allerta,infatti ciò che stava arrivando poteva essere tutto tranne che umano o con un aspetto umanoide.

Credo che sia successo questo perché,nel dire di voler ricordare i militari,non ho messo abbastanza "intento/volontà" nel voler vedere SOLO i militari,ero invece più concentrata nel voler ricordare e basta.

Spero di essere stata abbastanza chiara,se hai qualche altra domanda dimmi pure :DD

_________________
Arriverò a scoprire quanto è profonda la tana del bianconiglio

Un uomo chiamato a fare lo spazzino dovrebbe spazzare le strade così come Michelangelo dipingeva,o Beethoven componeva,o Shakespeare scriveva poesie.Egli dovrebbe spazzare le strade così bene al punto che tutti gli ospiti del cielo e della terra si fermerebbero per dire che qui ha vissuto un grande spazzino che faceva bene il suo lavoro


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: ven 12 set 2014, 18:01 
Non connesso

Iscritto il: ven 1 ago 2014, 16:08
Messaggi: 16
Citazione (Eli)


Spero di essere stata abbastanza chiara,se hai qualche altra domanda dimmi pure :DD


Ti ringrazio,

spero ora di riuscire a spiegarmi altrettanto bene.

Ho alle spalle diversi anni di pratica meditativa "cristiana" ( Lectio divina, preghiera esicasta, poi yoga..)
eppure sto riscontrando notevoli difficoltà ad entrare in "quiete" per comunicare con me stesso tramite il Simbad. Ogni volta, anche quando ho provato il TCT, non ho ottenuto nulla o son venute fuori cose cosi' inaspettate che non sono riuscito a seguirne il filo...

Invece mi è capitato descrivendo delle mie esperienze e dei miei sogni - compilando il TAV per esempio o scrivendo su un altro forum - di riuscire a "vedere" delle cose che prima mi erano totalmente nascoste o ignote e non capisco come e perchè funzioni ( àncore? )...

_________________
" Anche se camminassi in una valle oscura non temeró alcun male, perché sono il peggior figlio di *** che ci sia mai entrato..."


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: sab 13 set 2014, 10:28 
Non connesso

Iscritto il: ven 28 feb 2014, 16:11
Messaggi: 76
Eli sono entusiasta della tua esperienza!!!
bravissimaaaaaaaaaaa!!!

La tua Mente mi ricorda tanto la mia all'inizio...una segretarietta con gli occhiali, tutta strizzata in abitini verde smorto da ufficio e tutta seccata (la mia era arrabbiata con Spirito perchè sosteneva che lui ci avesse "venduti" al lux).
comunque poi la situazione è migliorata alla grande!

Ciaocià io riuscii a risolvere i miei "problemi tecnici" lasciandomi andare di più, cioè, senza pormi troppe domande ma imponendo solo la mia volontà che tutto fosse come dicevo io.

anche io, aperta la porta della sala riunioni, ho trovato tutto così com'era. ho passato poi molto tempo nella stanza da sola, per cambiare il colore dei mobili e mettere i quadri. una cosa sicuramente civettuola che mi ha permesso di rendere l'ambiente "mio", come lo desideravo e confortevole.

_________________
«Per me c'è solo il viaggio su strade che hanno un cuore, qualsiasi strada abbia un cuore. Là io viaggio, e l'unica sfida che valga è attraversarla in tutta la sua lunghezza. Là io viaggio guardando, guardando, senza fiato.»
(C. Castaneda, "Gli insegnamenti di don Juan")


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: lun 15 set 2014, 12:29 
Non connesso

Iscritto il: ven 1 ago 2014, 16:08
Messaggi: 16
Citazione (Nagual)

Ciaocià io riuscii a risolvere i miei "problemi tecnici" lasciandomi andare di più, cioè, senza pormi troppe domande ma imponendo solo la mia volontà che tutto fosse come dicevo io.

anche io, aperta la porta della sala riunioni, ho trovato tutto così com'era. ho passato poi molto tempo nella stanza da sola, per cambiare il colore dei mobili e mettere i quadri. una cosa sicuramente civettuola che mi ha permesso di rendere l'ambiente "mio", come lo desideravo e confortevole.


Grazie Nagual,

continuo a fare una faticaccia assurda....posso e riesco visualizzare di tutto ma quando si tratta del Simbad...niente !! o continuo a sbattere su una parete completamente nera o mi arrivano immagini che non ho scelto io e e situazioni che non creo io...la prigione e la stanzetta degli interrogatori continua a ripresentarsi, ma la rifiuto ed "esco" dalla simulazione.

S| Mah!....

_________________
" Anche se camminassi in una valle oscura non temeró alcun male, perché sono il peggior figlio di *** che ci sia mai entrato..."


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: lun 15 set 2014, 12:48 
Non connesso

Iscritto il: gio 4 set 2014, 12:45
Messaggi: 15
Citazione (Ciaocia)

la prigione e la stanzetta degli interrogatori continua a ripresentarsi, ma la rifiuto ed "esco" dalla simulazione.


A questo punto,fossi in te,proverei a continuare.
Ci sarà un motivo se continui a visualizzare un posto simile,tu prova ad andare avanti e guarda dove un posto del genere "ti porta" sìsì
Magari è solo una questione "abitudine",ora come ora vedi solo questo ma con il tempo,quando avrai preso familiarità con l'ambiente e non lo vedrai come qualcosa di "ostile"/sbagliato,magari cambierà.
Forse proprio perché il tuo modo di "guardare" sarà cambiato :)
Quindi,ti consiglierei di non "uscire"..ma di guardare se mai dove puoi andare a finire :lol

_________________
Arriverò a scoprire quanto è profonda la tana del bianconiglio

Un uomo chiamato a fare lo spazzino dovrebbe spazzare le strade così come Michelangelo dipingeva,o Beethoven componeva,o Shakespeare scriveva poesie.Egli dovrebbe spazzare le strade così bene al punto che tutti gli ospiti del cielo e della terra si fermerebbero per dire che qui ha vissuto un grande spazzino che faceva bene il suo lavoro


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: lun 15 set 2014, 17:12 
Non connesso

Iscritto il: ven 28 feb 2014, 16:11
Messaggi: 76
concordo con Eli!

il fatto è che all'inizio quei maledetti parassiti tentano il tutto e per tutto per spaventarci e farci credere che non possiamo essere padroni della nostra psiche, di noi stessi... questo perchè si rendono conto che per loro stanno arrivando tempi duri e calci nel sedere!

non mollare, vai avanti e vedrai che riuscirai ad affermarti! dimostra loro che hanno torto!

_________________
«Per me c'è solo il viaggio su strade che hanno un cuore, qualsiasi strada abbia un cuore. Là io viaggio, e l'unica sfida che valga è attraversarla in tutta la sua lunghezza. Là io viaggio guardando, guardando, senza fiato.»
(C. Castaneda, "Gli insegnamenti di don Juan")


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: lun 15 set 2014, 18:58 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 30 ago 2011, 14:28
Messaggi: 331
Ciaocia, mi è sembrato di capire che hai problemi nell'effettuare il simbad e visualizzare le cose. Volevo informare che in realtà Malanga realizzò un simbad anche per cenestetici ed auditivi, che hanno più difficoltà con stimoli "visivi"... lo trovi a pagina 40 di questo articolo http://conoscitestesso.ipself.it/files/ ... entali.pdf
Magari non è quello il problema, ma non si sa mai... ciao :)


Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ] 

Annuncio: Il Forum è morto. Viva il Forum!


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  




Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010