Oggi è dom 26 mag 2019, 15:52

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 15 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Domanda sulla manifestazione
Messaggio da leggereInviato: ven 26 dic 2008, 21:31 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 20:46
Messaggi: 634
Località: Nocera Inferiore (SA)
Finalmente posso scrivere
Allora.... In questi giorni stiamo giocanto a 7 e mezzo, io con la manifestazione faccio uscire tutte le carte che voglio. Ora il mio dubbio è questo: Se ad esempio il sette doveva uscire a mio fratello(prima che esprimessi la volontà) quando poi esprimo la volotà di farlo uscire a me che succede?La carta cambia?


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: domanda sulla manifetazione
Messaggio da leggereInviato: ven 26 dic 2008, 21:45 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Il problema è stabilire "cosa doveva uscire". Ciò che succede, in questi casi, e che tu ricevi percezioni riguardo il gioco e la composizione del mazzo, nell'asse del tempo, e giochi di conseguenza per vincere.
Ovvero, vedendo la cosa da un punto di vista più ampio, si tratta di percezione più che di manifestazione. La manifestazione, in questo caso, è quella di volontà di vincere, che attiva tutto questo meccanismo; e ciò accade in tantissime occasioni, che fenomeni di manifestazione pura proprio non sono.

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: domanda sulla manifetazione
Messaggio da leggereInviato: ven 26 dic 2008, 22:44 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 18:11
Messaggi: 177
Località: San Casciano V.P. (Fi)
a volte capita anche a me mentre gioco a carte di pensare intensamente a una carta che mi serve, e quando pesco dal mazzo la carta certe volte è propio quella :lol

_________________
....Il silenzio è magia.... ....Il silenzio è quiete.... ....Il silenzio è respiro....
....Il silenzio è fine.... ....Il silenzio è morte.... ....Il silenzio è ANIMA....

Sogna come se dovessi vivere per sempre......vivi come se dovessi morire oggi


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: domanda sulla manifestazione
Messaggio da leggereInviato: sab 27 dic 2008, 0:02 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 20:46
Messaggi: 634
Località: Nocera Inferiore (SA)
io praticamente libero un pochino la mente ed esrpimo solo la volonta
esempio:
con mio zio....lui aveva 7 e mezzo(leggittimo xD)...io che avevo la matta avevo 3, pesco e mi ecse mezzo punto...ora che mi serve??? un 4. Mi dico(intenzione, senza parole) "voglio il 4" e...PUF esce il 4 e mio zio si dispera xD.

PS.ho vinto 2.40€ con sta botta xD


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: domanda sulla manifestazione
Messaggio da leggereInviato: sab 27 dic 2008, 17:23 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven 21 nov 2008, 22:46
Messaggi: 699
spaccy che ne dci di un week end x casinò? io metto i soldi tu la percazione e spartiamo XD

_________________
Ma cosa crede che noi cattolici siamo tutte pecorelle-signorsì come piacerebbe a qualche eminentissimo prelato? Ma non ha ricordato lei stesso che abbiamo per maestro uno che non amava il potere, meno che mai il potere religioso? (V. Mancuso)


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: domanda sulla manifestazione
Messaggio da leggereInviato: sab 27 dic 2008, 19:03 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 20:46
Messaggi: 634
Località: Nocera Inferiore (SA)
x me va bene, ma se sbaglio fati tuoi eh :lol
PS. vinti altri 5 euro, stasera :P


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: domanda sulla manifestazione
Messaggio da leggereInviato: dom 28 dic 2008, 11:13 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven 21 nov 2008, 22:46
Messaggi: 699
se vuoi divenatare ricco devi sempre rischiare un po' comunque forse ieri mi è capitato di manifestare ben 2 volte, diciamo che mi ripetevo la possibilità che una cosa accadesse e esprimevo la volontà di farla accadere, beh con la prima mi è arrivata una chiamata con una buona notizia che riguardava la mia Volontà, la seconda praticamente ero davanti la porta di casa e ho espresso la volontà che a casa non ci fosse nessuno, e non c'era nessuno :lol
è un esempio stupido però... :blush

_________________
Ma cosa crede che noi cattolici siamo tutte pecorelle-signorsì come piacerebbe a qualche eminentissimo prelato? Ma non ha ricordato lei stesso che abbiamo per maestro uno che non amava il potere, meno che mai il potere religioso? (V. Mancuso)


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: domanda sulla manifestazione
Messaggio da leggereInviato: dom 28 dic 2008, 12:02 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 20:46
Messaggi: 634
Località: Nocera Inferiore (SA)
come minimo sei stato ANCHE tu XD


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: domanda sulla manifestazione
Messaggio da leggereInviato: dom 28 dic 2008, 13:24 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Citazione (glorfindel92)
ero davanti la porta di casa e ho espresso la volontà che a casa non ci fosse nessuno, e non c'era nessuno :lol

A meno che non li hai fatti sparire: percezione.

Attenzione a non confondere percezione e manifestazione: sono sì entrambe facce della stessa medaglia, ed avvengono sì entrambe senza l'esclusione assoluta di una delle 2...ma chiaramente, in certe occasioni, ce m'è una predominante.
E solitamente la percezione viene sottovalutata.

Pensa all'emozione, che è la chiave per avvicinarsi alla Coscienza.
Al momento dovresti avere 16 anni: alla tua età, ricordo benissimo l'emozione che provavo sperando di non trovare nessuno a casa, e che provavo quando constatavo che effettivamente era così. Anche se, ovviamente, non sempre la situazione era come la volevo io.
Ora considera l'asse del tempo in termini olografici: è Anima che la fa da padrona in quell'ambito. E Anima è quella cosa con "Coscienza 3", che vive e comunica per emozioni. E' normale, quindi, che provando un'emozione, questa si trasmetta meglio nell'asse del tempo che in quello dello spazio o dell'energia...perchè è "veicolata" da Anima!
Ecco quindi che, quando provi improvvisamente un'emozione legata ad un pensiero improvviso, è molto probabile che tale pensiero non sia nato in te, ma sia stato percepito, sempre da te, lungo l'asse del tempo, da una situazione futura dove tu entravi in casa, non trovavi nessuno, e provavi quell'emozione. Le emozioni, grazie ad Anima, viaggiano molto bene sull'asse del tempo. Questa è una cosa che ho compreso da poco, e vedo che quadra perfettamente ed è l'unica spiegazione che fila per fenomeni come i sogni premonitori, i deja vu, e le premonizioni in generale.
Classico esempio: penso all'amico e quello mi chiama...è percezione! L'amico mi sta già chiamando mentre io penso a lui, o comunque ha già pensato di chiamarmi (gliel'avete mai chiesto? Io sì)...quindi va interpretata in questo modo: l'amico pensa a me, mi chiama, e io percepisco che sta pensando a me e mi sta chiamando. Non solo così è più realistico, ma abbiamo anche più motivi validi per l'avverarsi del fenomeno!

Infatti, nella 1' interpretazione:

. non si sa perchè io penso all'amico
. non si sa perchè lui, tra tutte le reazioni che può avere al mio pensiero su di lui, sceglie proprio di chiamarmi
. lui ha già un motivo suo per chiamarmi, perchè non chiama a vuoto nè lo decide in quel momento
. nascerebbe tutto da me senza che io me ne renda conto o lo voglia
. lui sarebbe un burattino nelle mie mani

Invece, nella 2' interpretazione:

. si sa perchè penso all'amico: sto percependo il suo interesse verso di me
. si sa perchè lo percepisco: perchè lui ha un motivo per pensare a me e telefonarmi
. nasce tutto da lui, perchè lo vuole e se ne rende conto
. io percepisco e non sono il risultato della sua manifestazione, quindi non reagisco come un burattino
. lui non è un burattino perchè la sua scela è indipendente

Già il quadro mi era abbastanza chiaro da diversi anni, ma con la faccenda delle emozioni sull'asse del tempo grazie ad Anima, ho finalmente un'argomentazione in più per avvalorare questa tesi rispetto alle altre. Riguardo Anima: se fosse vera questa teoria, allora non tutti dovrebbero avere questi fenomeni. Ed infatti è così! Ce li ha automaticamente solo chi è Anima, ovvero una piccola percentiale; tutti gli altri devono fare un'atto di volontà per usare queste 2 primarie capacità della Coscienza, la percezione e la manifestazione, espresse nell'universo olografico...ovvero devono colmare da soli la differenza di accesso alla Coscienza rispetto a chi è Anima. E ci si può riuscire con l'intenzione e l'emozione...non importa se si è o non si è Anima: dandosi da fare si possono raggiungere grandi risultati, persino superando chi ha le capacità ma non le usa. Ed è a queste persone che va tutta la mia stima.

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Manifestazione e percezione
Messaggio da leggereInviato: lun 29 dic 2008, 16:45 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven 21 nov 2008, 22:46
Messaggi: 699
beh ieri ho fatto un esperimento x eccellenza, ho provato a influenzare i dadi di un intera partita di warhammer, mi pare di aver avuto buoni riusltati, quando il mio amico in squadra con me tirava, e io pensavo "voglio 6" uscivano spesso numeri alti, viceverrsa il mio avversario ha fatto tiri molto scarsi :D

_________________
Ma cosa crede che noi cattolici siamo tutte pecorelle-signorsì come piacerebbe a qualche eminentissimo prelato? Ma non ha ricordato lei stesso che abbiamo per maestro uno che non amava il potere, meno che mai il potere religioso? (V. Mancuso)


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Manifestazione e percezione
Messaggio da leggereInviato: lun 29 dic 2008, 20:11 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 20:46
Messaggi: 634
Località: Nocera Inferiore (SA)
l'esperimento coi dadi l'ho fatto anche io, con ottimi risultati usciva spesso il numero che volevo :)


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Manifestazione e percezione
Messaggio da leggereInviato: lun 29 dic 2008, 20:44 
Non connesso

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 10:44
Messaggi: 250
Località: Savona!
Molto interessante come discussione, vi descrivo la mia breve esperienza di manifestazione di oggi...avuta appena dopo aver letto l'intervento di ken, mi ha dato buone idee :)
Io sono miope, porto delle lenti a contatto un po' speciali. Si portano di notte mentre si dorme, la mattina le togli e vedi correttamente senza l'uso di altre lenti. Questo perchè in 8-10 ore di sonno, le lenti hanno dato una certa forma all'occhio ( che dura per 24 ore ) in modo da permetterti di vederci bene...
Questa notte le ho portate solo per 3-4 ore, col risultato che stamattina ci vedevo poco e male..
ho chiuso gli occhi, e mi sono detto: Se voglio ci posso vedere bene. Voglio aprire gli occhi e vederci bene. ( associando a questa affermazione la sensazione che ci avrei visto sul serio bene)
Beh...ho aperto gli occhi e mi sono stupito XD
Si da subito ci ho visto molto meglio, e l'effetto è andato migliorando nel giro di un paio d'ore, fino a farmi vedere quasi perfettamente...buon risultato direi ^^


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Manifestazione e percezione
Messaggio da leggereInviato: lun 29 dic 2008, 20:57 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 20:46
Messaggi: 634
Località: Nocera Inferiore (SA)
ottimo zera :woot ...bell' esperienza davvero!! :fear2


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Manifestazione e percezione
Messaggio da leggereInviato: ven 2 gen 2009, 22:00 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 30 dic 2008, 19:08
Messaggi: 12
io in maniera molto istintiva riesco benissimo nella percezione, indirettamente l'ho sempre praticata, ma nella manifestazione ottengo dei progressi abbastanza scarsi.....è possibile che sia così nonostante i due fenomeni siano strattamente legati?
cosa posso fare per migliorare? =|

_________________
°Forse il nostro universo si trova dentro il dente di qualche gigante.(Anton Paclovic Cechov)

°Chi cerca veramente qualcosa trova una strada...gli altri una scusa... (Qualcuno nel mondo...)

°Il castigo è un riposo per le anime gentili (Leonardo Sinisgalli)


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Manifestazione e percezione
Messaggio da leggereInviato: ven 2 gen 2009, 23:17 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 26 nov 2008, 20:56
Messaggi: 889
Località: Cuneo
Non penso siano legati.
Se io percepisco tutto il giorno, percepisco con le mani... dopo provo con la visualizzazione: riesce lo stesso (ho provato di persona, e io son scarso nella visualizzazione)
Se io manifesto tutto il giorno con qualunque cosa (poco probabile) non è detto che riesca a percepire con la stessa facilità.
E' vero che risvegli la coscienza, ma son sempre due categorie diverse, allenando una non alleni pure l'altra...

_________________
13/09/2009


Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 15 messaggi ] 

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  




Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010