Oggi è mar 21 mag 2019, 1:01

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 16 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: sul bene sul male
Messaggio da leggereInviato: mar 9 mar 2010, 13:24 
Non connesso

Iscritto il: mar 19 gen 2010, 13:08
Messaggi: 14
riprendendo un post...senza polemica o retorica...è che non riesco proprio a capire il senso del bene?

senza una punizione o una conseguenza dopo la morte corporale(chiedo vi sono conseguenze per anima spirito mente?)
oppure prima della morte corporale........e se c è una legge di compensazione scaricamento in altri universi o dimensioni del contrario come avviene?qui in vita, dopo,altre dimensioni,ecc.(autori o testi che ne parlano?...anche malanga ne parla)...confusione...?!!

se anima fa solo esperienza...se il mio senso piu profondo, prima della logica della morale di tutto ciò che è dopo ,mi da piacere nel male

voglio dire se mi da piu completezza o semplice gioia l'odio ed il male ,anche piu spinto,perche non viverlo commetterlo provarlo.

e negando il libero arbitrio altrui,anche quello mentale,cosa succede perchè non sperimentarlo,ed ogni lettura ogni sapere ogni idea,rende più difficile capire per me...se me stesso è il male,il mio piacere pure,egoismo,date le premesse sopra perchè?



quale etica e quale morali di conseguenza....e perche'....in funzione soprattutto della presenza o meno di anima e quindi delle conseguenze sull'individuo e per gli individui rifacendosi anche a pensieri di filosofi(bergson,...) pensatori tutti(Gurdjieff,....)fine 800 primi 900...fino al malanga pensiero...

grazie a tutti


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: sul bene sul male
Messaggio da leggereInviato: mar 9 mar 2010, 13:26 
Non connesso

Iscritto il: mar 19 gen 2010, 13:08
Messaggi: 14
mi è uscito di getto...scusate la forma


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: sul bene sul male
Messaggio da leggereInviato: ven 12 mar 2010, 10:52 
Non connesso

Iscritto il: mar 19 gen 2010, 13:08
Messaggi: 14
ho posto una domanda sbagliata....visto la non risposta anche sul prec. post B|


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: sul bene sul male
Messaggio da leggereInviato: ven 12 mar 2010, 11:41 
Citazione (mm1972)
voglio dire se mi da piu completezza o semplice gioia l'odio ed il male ,anche piu spinto,perche non viverlo commetterlo provarlo.


E chi ti dice di non farlo.
Sono sempre stato convinto che non è solo ciò che fai, ma come lo fai. E' la "presenza" che fa la differenza, quel qualcosa che molti definiscono come "coscienza".
Se compi un'azione comunemente intesa come maligna o benevola, sarà il tuo essere presente e consapevole nell'esperienza che ti farà capire se per te è giusto o sbagliato, se è il caso di approfondire, se sei disposto ad accettarne le conseguenze e così via.

Nasciamo e cresciamo con il senso del piacere e del dolore, ed è proprio questo a spingerci (o bloccarci) nelle varie esperienze di vita. La morale, essendo un artifizio razionale, giunge soltanto in un secondo momento.

Chi o cosa ha piacere, dentro di te, nel fare un'azione nel bene o nel male? Quale parte di te prova piacere e dolore? Chi fa nascere l'impulso al fare? Eri presente quando ti stava accadendo?
Per ora posso dirti che ho buone ragioni di credere che ciò che definisci come "Io", ovvero l'immagine che hai di te stesso, altro non è che uno spettatore passivo di tutto il teatrino. E la morale sembra appartenere esclusivamente allo spettatore.


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: sul bene sul male
Messaggio da leggereInviato: ven 12 mar 2010, 12:20 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven 21 nov 2008, 22:46
Messaggi: 699
da quel poco che so di psicologia, stai dicendo di lasciar andare completamente l'es e ignorare il super-io (che è quello che dovrebbe frenare i comportamenti istintivi) e non mi sembra che sia una cosa così fattibile, bisogna cercare piuttosto un equilibrio

_________________
Ma cosa crede che noi cattolici siamo tutte pecorelle-signorsì come piacerebbe a qualche eminentissimo prelato? Ma non ha ricordato lei stesso che abbiamo per maestro uno che non amava il potere, meno che mai il potere religioso? (V. Mancuso)


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: sul bene sul male
Messaggio da leggereInviato: ven 12 mar 2010, 12:41 
Davide, intendevo semplicemente dire che prima di farsi segoni mentali sul perché e sul come, bisognerebbe prima farle certe esperienze, ed essere presenti e consapevoli di tutte le sensazioni ed emozioni annesse.
Dal mio punto di vista i comportamenti istintivi non vengono mai frenati, se li blocchi sfogano da tutt'altra parte.
Così come non si dovrebbe ignorare nulla, anzi: la razionalità è utile, ma piuttosto che sfruttarla per "bloccare" preferisco utilizzarla per quello che realmente è... uno specchio.

Sull'equilibrio.
Con un equilibrio ipoteticamente perfetto credo non riusciremmo ad avere forti emozioni, sia positive che negative.


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: sul bene sul male
Messaggio da leggereInviato: ven 12 mar 2010, 19:35 
Non connesso

Iscritto il: mar 19 gen 2010, 13:08
Messaggi: 14
grazie molte del commento...cerco di dargli un seguito...vediamo,,,


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: sul bene sul male
Messaggio da leggereInviato: sab 13 mar 2010, 1:44 
Non connesso

Iscritto il: gio 4 feb 2010, 11:03
Messaggi: 15
Quoto Anonimo su tutta la linea ;)


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: sul bene sul male
Messaggio da leggereInviato: dom 14 mar 2010, 13:50 
Non connesso

Iscritto il: mar 19 gen 2010, 13:08
Messaggi: 14
ok quindi sperimentando il male,anche duro e puro(sperimentato e gratificante)diciamo sul 70 % dei soggetti che lo subiscono ed il bene su 30%

quindi usando la ragione che me lo avvalli(e me lo ha avvallato)per motivi personali, etici,ecc....da me decisi e strutturati(appunto come piccolo dio,parte di dio)

i soggetti che lo subiscono non colpevolmente?

leggi puramente"meccaniche"e-o universali di compensazione(in questa vita inteso anima e spirito finche corpo non muore)?

se la mia anima e-o spirito(se li ho entrambi) ....dopo la morte del corpo...che succede?

se invece non ho anima, in virtu delle considerazioni affrontate,di spirito che succede?

conseguenza su altri miei contenitori contemporanei(che condividono anima mia)?

queste le considerazioni-domande



domanda a parte....come si puo avere certezza di avere anima,anche una volta presa coscienza,diciamo cosi una certezza certissima tanto per rendere l idea?


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: sul bene sul male
Messaggio da leggereInviato: dom 14 mar 2010, 18:55 
mm1972, ti risponderò quando imparerai a formulare domande in modo _decente_


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: sul bene sul male
Messaggio da leggereInviato: lun 15 mar 2010, 9:45 
Non connesso

Iscritto il: mar 19 gen 2010, 13:08
Messaggi: 14
un errore che ripeto spesso


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: sul bene sul male
Messaggio da leggereInviato: lun 15 mar 2010, 10:05 
Non connesso

Iscritto il: mar 19 gen 2010, 13:08
Messaggi: 14
ok... quindi una volta sperimentato il male,il che è stato fatto sul 70 % dei soggetti che mi circondano, ed il bene su circa il 30% dei soggetti che mi circondano,ed avendo verificato che in entrambi i casi ho ricevuto appagamento emotivo.

successivamente anche usando la ragione ho trovato coerenza interna ,per motivi personali, etici,ecc....da me decisi ( come se mi comportassi da piccolo dio,parte di dio)

le domande che mi sorgono sono

-cosa succede ai soggetti che lo subiscono non colpevolmente(anima, spirito, corpo)?

-vi sono leggi puramente"meccaniche" o universali di compensazione in questa vita (anima, spirito ,corpo),
dopo la vita(anima, spirito), dopo la vita se non ho anima (solo spirito)

-inoltre quali le conseguenze per altri miei contenitori contemporanei(che condividono anima con me)?

-come si puo avere certezza di avere anima ? la via della meditazione,della presa di coscienza...puo essere ingannevole poiche soggettiva mentre ad esempio l'ipnosi è un modo certo?


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: sul bene sul male
Messaggio da leggereInviato: lun 15 mar 2010, 10:07 
Non connesso

Iscritto il: mar 19 gen 2010, 13:08
Messaggi: 14
cerchero' di scrivere sempre chiaramente,per quel che mi riesce,effettivamente è una pretesa un po ardua pretendere attenzione senza rispetto nel porre le domande...


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: sul bene sul male
Messaggio da leggereInviato: lun 5 apr 2010, 14:23 
Non connesso

Iscritto il: mar 19 gen 2010, 13:08
Messaggi: 14
???? [guilty.gif]


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: sul bene sul male
Messaggio da leggereInviato: ven 13 mag 2011, 10:26 
Non connesso

Iscritto il: gio 28 apr 2011, 16:27
Messaggi: 16
Guarda questo tema e' molto difficile da affrontare, forse non basterebbero giorni per descrivere quello di cui stiamo parlando. Per aiutare e dare un piccolo contributo al discorso mi e' venuta in mente una piccola storia.
Ero ancora un bambino e mi ricordo che mio nonno mi diceva sempre, quando io dicevo delle parolacce, antonio non dire le parolacce che se no dopo andrai all'inferno, oppure quando facevo un dispetto a qualcuno, lui sempre con questa frase, antonio ricordati che ti devi comportare bene se no andrai all'inferno e il diavoo ti punira'. Un giorno, forse stanco di sentire questa frase gli chiesi: nonno tu dici che chi combina qualcosa di sbagliato va all'inferno e il diavolo gliela fara' pagare, giusto? e lui: si antonio giusto. se io vado all'inferno vuol dire che io ho sono nemico di dio e amico del diavolo, giusto? e lui: si, giusto. E allora perche' se il diavolo e' amico mio mi dovrebbe fare del male? Lui non rispose nulla, da quel preciso istante sono diventato ateo.


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: sul bene sul male
Messaggio da leggereInviato: mer 25 mag 2011, 15:33 
Citazione (antoniopippa)
Guarda questo tema e' molto difficile da affrontare, forse non basterebbero giorni per descrivere quello di cui stiamo parlando. Per aiutare e dare un piccolo contributo al discorso mi e' venuta in mente una piccola storia.
Ero ancora un bambino e mi ricordo che mio nonno mi diceva sempre, quando io dicevo delle parolacce, antonio non dire le parolacce che se no dopo andrai all'inferno, oppure quando facevo un dispetto a qualcuno, lui sempre con questa frase, antonio ricordati che ti devi comportare bene se no andrai all'inferno e il diavoo ti punira'. Un giorno, forse stanco di sentire questa frase gli chiesi: nonno tu dici che chi combina qualcosa di sbagliato va all'inferno e il diavolo gliela fara' pagare, giusto? e lui: si antonio giusto. se io vado all'inferno vuol dire che io ho sono nemico di dio e amico del diavolo, giusto? e lui: si, giusto. E allora perche' se il diavolo e' amico mio mi dovrebbe fare del male? Lui non rispose nulla, da quel preciso istante sono diventato ateo.

devo dire che antoniopippa ne sa veramente una piu' del diavolo, massimo rispetto devo dire, sei riucito con questo esempio a semplificare concetti molti difficili da spiegare, ancora complimenti.


Top
 
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 16 messaggi ] 

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  




Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010