Oggi è mar 21 mag 2019, 1:05

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Pessimismo cosmico
Messaggio da leggereInviato: lun 17 dic 2012, 14:14 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab 1 dic 2012, 18:18
Messaggi: 199
Località: Cyberspazio
Ciao a tutti propongo qui un dibattito vecchio stile sulla realtà come viene percepita non tanto da noi quanto dagli altri, dalla "gente" vista come il passante incontrato per strada. Le persone "qualunque".
La persona qualunque, di media intelligenza e media cultura, senza strumenti di indagine su sé stessa, senza grandi ambizioni e senza conoscenza specifiche... come può vedere la realtà?
Facciamo un'analisi al "ribasso", partiamo cioé da un esperimento mentale.
Uno di voi e uno di "loro", ovvero un ricercatore/trice e uno/una qualunque.
L'esperimento è: spiegare loro che la vita vale la pena di essere vissuta.
Dovete spiegare perché, secondo voi vale la pena di essere vissuta!
Il vostro interlocutore è depresso, propone, a supporto della tesi che la vita fa schifo, che la sua esistenza è un lungo perpetuarsi di: debiti, crisi, tradimenti, mediocrità assortite, malattie, solitudine, incomprensioni varie, stress, insoddisfazione.
Il vostro interlocutore altresì vi propone una lista di cose che lo rendono allegro e contento: il cenone coi parenti, la partita della squadra del cu...ore, la trombata sportiva con l'amante occasionale, l'aumento in busta paga a discapito del collega, eccetra.
Vi faccio notare che sia per gli elemnti di infelicità che per quelli di felicità il vostro interlocutore si concentra solo e soltanto su cose materiali, essendo le uniche che pensa di conoscere e su fattori sociali come la partita, perché pensa che siano le uniche cose reali.
Adesso sta a voi: dimostrate dialetticamente che la vita è un'altra cosa e che la realtà è molto di più di ciò che il mondo ti fa credere che sia!
Questo è un esperimento :) sono curioso di sapere dove andreste a parare. Io non partecipo, sono curioso di sentire voi. Un modo per conoscere meglio la vostra filosofia di vita :)


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Pessimismo cosmico
Messaggio da leggereInviato: lun 17 dic 2012, 19:43 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 30 ago 2011, 14:28
Messaggi: 260
Beh direi che il mio interlocutore non ha tutti i torti asd
C'è chi dice che l'infelicità va a pari passo con l' "intelligenza" (anche se come termine è generico). Se sei della stessa pasta di chi in questo mondo si comporta egoisticamente, pensa solo ai soldi ed al consumismo sfrenato di ciò che "fa figo", socializza solo per convenienza personale ma è pronto a tradire in nome di questi ideali... allora ti troverai benissimo. Se invece ti rendi conto delle ingiustizie che avvengono nel mondo ogni giorno, non c'è molto da esser allegri. Devi trovare con fatica ciò che ti rende felice, le persone che la pensano come te, e tenertele ben strette con tutte le tue forze.

Ma questo è l'unico modo per evolvere realmente. Il mondo in cui viviamo è una sfida. Se riuscirai a vincerlo, ti guarderai alle spalle con orgoglio. Non sei pronto per la felicità vera se prima non hai guardato in faccia il suo opposto, i bambini viziati ne sono la prova: mai soddisfatti, si trasformano in veri mostri. Per conoscere la realtà nel suo complesso bisogna guardare entrambe le facce della medaglia.


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Pessimismo cosmico
Messaggio da leggereInviato: lun 17 dic 2012, 20:03 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 21 giu 2011, 11:28
Messaggi: 423
gli farei notare come le cose di cui lui è felice sono strettamente correlate con le cose che lo deprimono, e che quindi la sua è una insoddisfazione dettata dalla noia e che la sua felicità è dettata principalmente da momenti in cui spegne il cervello.
questo perchè è nell'essere liberi di scegliere che si trae soddisfazione, che sia questo per cose materiali che anche di altro genere, e la libertà nella nostra società si esprime quasi totalmente nella trasgressione. proverei a convincerlo o a suggerirgli di provare per gioco a fare in modo che la sua vita rispecchi effettivamente cio che lui vuole, in tutte le cose che fa, non solo quelle trasgressive. a quel punto sarà lui a vedere se avrà imparato qualcosa oppure no, d'altronde non tutti ci arrivano.

brevissimamente ma sarebbe un discorso assai piu lungo e logorroico


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Pessimismo cosmico
Messaggio da leggereInviato: lun 17 dic 2012, 20:33 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab 1 dic 2012, 18:18
Messaggi: 199
Località: Cyberspazio
Citazione
Il mondo in cui viviamo è una sfida. Se riuscirai a vincerlo, ti guarderai alle spalle con orgoglio. Non sei pronto per la felicità vera se prima non hai guardato in faccia il suo opposto, i bambini viziati ne sono la prova: mai soddisfatti, si trasformano in veri mostri. Per conoscere la realtà nel suo complesso bisogna guardare entrambe le facce della medaglia.


Condivido il tuo punto di vista :) buona idea

Citazione
gli farei notare come le cose di cui lui è felice sono strettamente correlate con le cose che lo deprimono, e che quindi la sua è una insoddisfazione dettata dalla noia e che la sua felicità è dettata principalmente da momenti in cui spegne il cervello.


E anche questo è un ottimo punto di vista, all'interlocutore apparirebbe notevolmente originale e stimolerebbe anche la sua curiosità secondo me. questo già gli provocherebbe una spinta interiore per quanto semplice e di base.

Bravi bravi :D


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Pessimismo cosmico
Messaggio da leggereInviato: ven 28 dic 2012, 16:27 
Non connesso

Iscritto il: mer 21 mar 2012, 16:53
Messaggi: 3
... la 'trombata sportiva' ... questa mi mancava XD ... non per 'rigirare la frittata' ma mi sembra che l'interlocutore in questione non stà pensando al suicidio, stà comunque vivendo, seppur a suo modo ... di conseguenza ritengo una contraddizione spiegare che la vita vale la pena viverla a qualcuno che comunque la stà vivendo ... la REALTA' è quello che sei ... quello che sei è coscienza personale ... parlare della realtà percepità dagli altri e come parlare della coscienza personale altrui ... una contraddizione ...


... e come diceva saggiamente un vecchio filosofo Greco (adesso non ricordo bene se Plutone o Plotino) 'solo una sana e CONSAPEVOLE libidine salva il giovane dallo stress e dall'azione cattolica'


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Pessimismo cosmico
Messaggio da leggereInviato: ven 28 dic 2012, 18:40 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab 1 dic 2012, 18:18
Messaggi: 199
Località: Cyberspazio
Citazione
di conseguenza ritengo una contraddizione spiegare che la vita vale la pena viverla a qualcuno che comunque la stà vivendo ...

Si, giusto intendevo che vale la pena di viverla approfonditamente e non superficialmente, un piccolo sofismo del grande filosofo greco plutonianino che disse: con le mani sbucci... le cipolle... me le sento addosso... sulla pelle... :D


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Pessimismo cosmico
Messaggio da leggereInviato: sab 29 dic 2012, 12:17 
Non connesso

Iscritto il: ven 21 nov 2008, 10:48
Messaggi: 91
Ben tornato Iena! Finalmente :)

Beh prima di convincere qualcun altro del fatto che la vita vale la pena di viverla, qualcuno dovrebbe convincere me, o meglio dovrei io trovare un senso alla mia... non ostante quello che diceva Anima in un mezzo Simbad che feci che "comunque fai esperienza" ...

_________________
Alla fine tutto torna: si alza il velo, si svela l'arcano


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Pessimismo cosmico
Messaggio da leggereInviato: sab 29 dic 2012, 13:02 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab 1 dic 2012, 18:18
Messaggi: 199
Località: Cyberspazio
Oh, grande Blue! Che bello risentirti :)


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Pessimismo cosmico
Messaggio da leggereInviato: gio 10 gen 2013, 12:16 
Non connesso

Iscritto il: mer 21 mar 2012, 16:53
Messaggi: 3
sono convinto che quando si parla di consapevolezza e coscienza bisogna passare da un ragionamento che si basa su tempo cronologico ad un ragionamento che si basa su un TEMPO CAIROLOGICO ... la persona 'da convincere' (nel vivere la vita pienamente) deve GIA' essere convinta di ciò e quindi vivere in un tempo CAIROLOGICO preciso, poi ,eventualmente, si potrà cercare di aiutare la stessa persona, per farle accrescere la propria CONSAPEVOLEZZA della convinzione già esistente ... come dice Morpheus a Neo nel film MATRIX : ... io posso solo indicarti la strada, Neo ... a percorrerla tocca a tè ...

... vi risparmio l'approfondimento dialettico riguardo il tempo Cairologico di Plutino il vecchio ... :PP


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Pessimismo cosmico
Messaggio da leggereInviato: gio 10 gen 2013, 13:43 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab 1 dic 2012, 18:18
Messaggi: 199
Località: Cyberspazio
Grazie dello spunto Alverde :)


Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  




Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010