Oggi è mer 23 giu 2021, 7:20

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 15 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Cavallette che escono dal...
Messaggio da leggereInviato: lun 31 ago 2009, 12:41 
Sentite questo sogno, davvero degno di nota. :queenie

Stavo facendo un normalissimo sogno, con elementi della giornata precedente e significato simbolico poco rilevante.
Ad un certo punto un cambio di scena improvviso, e mi ritrovo con l'auto parcheggiata di fianco ad una selva, io fuori dall'auto che vedo un altro me stesso all'interno di un cespuglio, come fosse addormentato o incosciente.
Osservo meglio e noto delle strane cavallette che sembrano cibarsi della carne del mio (o meglio, suo) fondoschiena. Osservo ancora meglio e scopro che vi è un altro tipo di cavallette nascoste all'interno del suo ano, intente a richiamare gli insetti del cespuglio per poi intrappolarli e mangiarli (!!).

Come acquisisco coscienza di questo strano e inusuale fenomeno, sempre dal suo (mio) ano esce una cavalletta gigante, alta circa quanto me che si mette in piedi e inizia a guardarmi con un'espressione poco rassicurante.
Era completamente verde, ma come fosse dotata di venuzze superficiali rosso/arancio. Il viso appariva tra l'umano e il demoniaco.
Colpo di scena: subentra un altro me stesso (e siamo a tre! XD), incazzato nero, che minaccia la cavalletta ed esclama "ecco! questa è la dimostrazione pratica dell'uso di quelle pillole!" - e spara due colpi di pistola contro il cofano dell'auto, come se volesse distruggere queste pillole (ma che c'entra?!? tra l'altro non faccio mai uso di farmaci).
La cavalletta allora si mette ad urlare e inizia a disgregarsi, e mi sveglio... con un fastidio, un pò dolorante, poco più sopra del livello dell'osso sacro (in pratica dove la schiena inizia a curvarsi).


Beh, l'unica morale che ne ho potuto trarre è che i sogni incoscienti battono i lucidi 100:1. Non c'è storia, anche mettendosi d'impegno non si arriverebbe mai a quel livello di assurdità, ne sono sicuro. :lol


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Cavallette che escono dal...
Messaggio da leggereInviato: lun 31 ago 2009, 14:00 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Ormai le mantidi ci escono dalle orecchie...

... a te, invece... rofl

Comunque occhio che è proprio in quella zona che l'Horus si attacca asd

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Cavallette che escono dal...
Messaggio da leggereInviato: lun 31 ago 2009, 14:24 
Citazione (Luciano)
Comunque occhio che è proprio in quella zona che l'Horus si attacca asd

C'è chi si attacca davanti, e chi si attacca dietro... ma sempre in quella zona puzzolente, che strana la natura.


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Cavallette che escono dal...
Messaggio da leggereInviato: mar 1 set 2009, 15:01 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:23
Messaggi: 591
Località: Torino
@Anonimo:
Il fatto che ci fossero tre te ed una cavalletta ricorda molto un SIMBAD...
Sapresti identificare le tue tre componenti in quei tre te? E quindi quale componente sarebbe quella martoriata?

_________________
È difficile vedere un gatto nero in una stanza buia, specialmente quando il gatto non c'è.
(Proverbio cinese)


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Cavallette che escono dal...
Messaggio da leggereInviato: mar 1 set 2009, 15:09 
Potrei andare a senso, non saprei...
Il completo passivo e martoriato sembrava il solo corpo fisico, io osservatore in prima persona mente o anima, l'incazzato lo spirito.
Ah, ora che ci ripenso ho tralasciato un particolare, forse, importante. Per tutta la giornata a venire ho subito una mezza depressione. (mista a scazzo, stanchezza mentale, pallosità, pochissima forza d'animo...)


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Cavallette che escono dal...
Messaggio da leggereInviato: mar 1 set 2009, 15:53 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Citazione (Anonimo)
mista a scazzo, stanchezza mentale, pallosità, pochissima forza d'animo

Questo è proprio Spirito sìsì

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Cavallette che escono dal...
Messaggio da leggereInviato: mer 2 set 2009, 9:01 
E quindi?
Mi si son trombati spirito?



Questa notte ci sono stati aggiornamenti.
Premessa: non imputerei l'accaduto a fattori di ansia o autocondizionamento, dal momento che non ho dato peso a quanto avevo sognato (ne faccio normalmente di sogni assurdi, ne sono abituato e spesso ci rido sopra).

Questa notte me ne stavo tranquillo a sognare, solita prassi del cambio repentino di scena e contesto, e quel solito punto della schiena inizia a farmi davvero male. Il dolore è talmente alto da portarmi automaticamente dallo stato di sogno a quello di dormiveglia, prendendo quindi coscienza di quanto mi stava accadendo. Più che dolore, cercherò di specificare cosa sentivo.
Resomi conto che stavo coricato in posizione a pancia in sotto - come uso molto spesso - l'impressione era quella di avere una sorta di tubo, di cavo collegato proprio nel punto della schiena incriminato. Ho avuto questa particolare visione o impressione giusto per induzione, dato che non potendo vedere alcunché, però sentivo realmente un qualcosa che faceva scorrere energia.
Nella fattispecie, era come si trattasse di un cavo elettrico a doppia polarità: all'interno del canale l'energia scorreva in un verso, mentre nella sua circonferenza il verso era opposto. Non saprei definire chiaramente l'andamento in/out dei due versi, tanto era elevata l'energia o la vibrazione in gioco.
Comunque mi si creda, l'impatto di tale esperienza era davvero doloroso, quasi insopportabile. Avete mai provato a toccare un filo scoperto della corrente di casa? Se sì, potete immaginare cosa sentivo. Anche la vibrazione, ovvero l'alternanza della polarità (leggi, frequenza), era indubbiamente percepibile dal punto di vista fisico, corporeo, se non addirittura sottile.

Questa volta, iniziando a preoccuparmi, ad istinto mi son detto "ok, conterò fino a dieci e questa roba verrà definitivamente staccata". Iniziando e proseguendo nel conteggio, però, la vibrazione è aumentata a tal punto da farmi desistere - resistenza?. L'unica cosa che ho potuto fare è girarmi, mettendomi in posizione supina, e proseguire a dormire tanto era la stanchezza. La particolare sensazione è scemata pian piano.
Dal punto di vista fisico posso dire che se premo forte in vari punti della schiena, soltanto quello incriminato mi fa piuttosto male.

Non saprei, magari è solamente un banale mal di schiena che è stato inconsciamente simbolizzato in quel modo, ma quel gran scorrere di energia in modo verticale (perpendicolare quindi all'asse del mio corpo) mi sta lasciando piuttosto perplesso.


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Cavallette che escono dal...
Messaggio da leggereInviato: mer 2 set 2009, 11:35 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 13:06
Messaggi: 1229
Località: A n a r c h i A
Citazione
Resomi conto che stavo coricato in posizione a pancia in sotto - come uso molto spesso -


l'istinto del trombatore

Citazione
Avete mai provato a toccare un filo scoperto della corrente di casa? Se sì, potete immaginare cosa sentivo


si ma per esempio quando restai attaccato al forno elettrico provai molte sensazioni galvanizzanti ma non dolore. Descrivi meglio la tua sensazione pls.

Citazione
Non saprei, magari è solamente un banale mal di schiena che è stato inconsciamente simbolizzato in quel modo


penso anche io ma non lo definirei banale anzi è piuttosto peculiare come mal di schiena. C'è qualche ragione psicologica per cui dovrebbero attaccarti un tubo della benzina proprio lì? Hai sofferto di mal di schiena così topici in passato? Scoliosi? cifosi? lordosi? E comunque secondo me gli aliens non c'entrano un tubo (della benzina); non potrebbero manco avvicinarsi all'aura dello Anonimo, figuriamoci manco i diavoli ti possono attaccare immaginiamoci quei dementi dei pleiadiani.
C'era un video di malanga che era intitolato "gli alieni sono proprio stupidi" ed era belo :DD

Nel caso un horuide ti avesse cercato di attaccare a quest'ra sta sicuramente a lamentarsi dal suo fisioterapista per tutte le scottature che gli ha provocato il tuo spirito litfiba.

:OG:


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Cavallette che escono dal...
Messaggio da leggereInviato: mer 2 set 2009, 13:16 
Citazione (Jena)
si ma per esempio quando restai attaccato al forno elettrico provai molte sensazioni galvanizzanti ma non dolore. Descrivi meglio la tua sensazione pls.

(nel caso della corrente elettrica)Lo percepisco come un "dolore", nel senso che senti fisicamente quel "vvvvVVVV" (non saprei come rappresentare meglio quella frequenza elettrica), ti si tirano i muscoli e ti si alza l'adrenalina.
Molto, molto simile a quanto mi è accaduto stanotte (tranne i muscoli che tirano).

Citazione (Jena)
Hai sofferto di mal di schiena così topici in passato? Scoliosi? cifosi? lordosi?

E' questo che mi lascia alquanto basito: non ho disturbi fisici di schiena, né tantomeno ho sofferto di mal di schiena, tranne giusto occasioni rare in cui mi sento un pò incriccato per via della posizione che a volte uso sul lavoro.
Sono comunque sensazioni completamente differenti, da quanto ho percepito. E il fatto che persistesse nonostante fossi rientrato in dormiveglia, a differenza di quelle sensazioni autocostruite che poi scompaiono istantaneamente, mi fa pensare che qualcosa ci sia davvero stato.
Boh...


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Cavallette che escono dal...
Messaggio da leggereInviato: mer 2 set 2009, 14:13 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Come descrivevo in una discussione nella sezione OBE e non solo, in alcune fasi di rilassamento molte persone avvertono forti e fastidiosi dolori localizzati, frequenti e regolari nel tempo, in zone apparentemente sanissime o che non hanno mai avuto problemi. Analizzando molti casi direttamente, cioè con un dialogo costante con le persone interessate, oltre che con me stesso che ero una fra queste, ho capito che in quella fase, comune anche alla fase ipnagogica, ipnopompica e di pre-OBE (fu proprio questa situazione che mi portò a investigare) si presentano dolori che non sono inspiegabili, ma che hanno sempre a che fare o con una situazione fisica dimenticata, che sia recente o latente, o con qualcosa di psicosomatico. Questo, secondo me, avviene perché in queste situazioni cala la propriocezione fisica in favore di quella energetica-eterica-spirituale (sono la stessa cosa); o almeno, la casistica affrontata mi fa pensare a quello.
E così, c'era una persona che sentivano un forte male al ginocchio, e andando indietro con la memoria mi raccontava di una botta insignificante presa in palestra, apparentemente senza conseguenze: invece qualcosa era stato registrato, e su "un altro livello" c'era un problema che inviava un input di dolore (psicosomatico) per essere riconosciuto, proprio in una fase dove c'è maggior propriocezione energetica e psichica. Lavorò sul ginocchio e il dolore di notte sparì.
Oppure c'era chi sentiva una forte morsa al fegato, al quale non aveva mai avuto problemi diagnosticati, per poi andare indietro con la memoria e scoprire che in quel periodo aveva mangiato o bevuto qualcosa di non troppo salutare. A livello di percezione fisica possiamo non sentirlo, ma il danno viene fatto. Migliorò la sua alimentazione e ciò che di psicosomatico era legato al fegato (ci vorrebbe un intero capitolo a parte), e cessò il dolore durante il rilassamento e il sonno.
E così tantissimi altri casi che ho affrontato direttamente.

Marco, io te l'ho sempre detto che tu, sia quando stai in piedi che quando cammini, sei storto, inclinato in avanti. Si può vedere facilmente anche in foto e video, oltre che dal vivo. Lo scheletro, a lungo andare, risente del peso mal distribuito, e il dolore lo inizi a sentire proprio in queste fasi. E' un campanello d'allarme: va colto. Quando il dolore arriva definitivamente al corpo fisico, durante lo stato di veglia, allora è troppo tardi, la psicosomatizzazione è già avvenuta totalmente, e la cura diventa molto più difficile nonché richiede terapie fisiche o chimiche-farmacologiche. Non so se questa tua cosa sia causata dal troppo tempo davanti al pc o comunque dallo stile di vita eccessivamente sedentario, so però che quando succede, la pancia sporge e sposta la schiena, un classico degli uomini sposati, che psicologicamente si sono "sistemati" e quindi possono lasciarsi andare perché non hanno più interesse ad apparire, solo che stare bene ed apparire bene non sono necessariamente la stessa cosa. Come poi può essere anche altro, cioè qualcosa a livello energetico, che comunque sta arrivando al fisico. Non è escluso che siano entrambe, ed ecco il motivo del perché di quella schiena.

Escludo l'Horus, era solo una battuta: succede solo agli addotti, e comunque sogneresti ben altro.
Ma non posso escludere i parassiti: è una realtà che esseri con mente e spirito, più o meno coscienti ed evoluti, si aggirino nello spazio in cerca di semplici alimentazioni, e ci sono punti nel sistema sottile che danno particolari energie. Vista dal lato tecnico delle energie sottili, i parassiti si agganciano alle membrane di CK specifici; lux compreso, che seppur diverso nella conoscenza e nell'obiettivo, è strutturalmente uguale, come lo sono i nostri corpi fisici, che possono cambiare solo di poco e nelle caratteristiche più superficiali. Rimandando questa parte di discussione ad una sezione più adatta, dico solo che anche il tipo di sogno sembra indicare anche una possibile situazione con legami, parassiti e simili, dato che c'era un'espulsione ma anche un qualcosa di ancora attivo, e che quella zona piace particolarmente agli esseri in questione.

Come al solito, non poso stabilire qual è il livello responsabile: l'unico modo per scoprirlo è risolvere ogni situazione a parte, e vedere che succede. Così finora ha sempre funzionato, in molte decine di casi trattati personalmente non c'è mai stata una persona che abbia conservato il dolore dopo un'appropriata autoanalisi e una conseguente azione volta a sistemare la cosa.

Ricordo infine una cosa: anche io, quando capita che ho un po' di stress alla schiena (viaggi, troppo tempo in piedi da fermo o camminando, sollevamento pesi, etc) o comunque una situazione psico-energo-fisica di recupero in cui deve attuarsi un riequilibrio, e se in questi casi mi metto a letto a pancia in giù, vuoi per la consistenza del materasso e la dimensione del cuscino, vuoi per la forma della schiena, sento un po' di fastidio. Sicuramente ho anche notato che, con il dovuto esercizio fisico di potenziamento e di allungamento, e quindi anche di miglioramento della postura, questo dolore è molto minore, il che indica che buona parte della responsabilità è proprio del corpo più che del letto. Non è comunque una buona posizione per dormire, e si sente subito quando la schiena, con anche i suoi muscoli, non è in uno stato perfetto.

Gradirei affrontare qui ciò che riguarda strettamente il tuo caso, e continuare in sezioni più adatte (OBE, Energie sottili) la discussione a livello generale, che è anche iniziata da qualche parte.

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Cavallette che escono dal...
Messaggio da leggereInviato: mer 2 set 2009, 14:28 
Citazione (Luciano)
Come descrivevo in una discussione nella sezione OBE e non solo, in alcune fasi di rilassamento molte persone avvertono forti e fastidiosi dolori localizzati, frequenti e regolari nel tempo, in zone apparentemente sanissime o che non hanno mai avuto problemi. Analizzando molti casi direttamente, cioè con un dialogo costante con le persone interessate, oltre che con me stesso che ero una fra queste, ho capito che in quella fase, comune anche alla fase ipnagogica...

Non vorrei che mi avessi frainteso, nel mio caso quel particolare "dolore" non è subentrato in fase di rilassamento per poi svanire durante il sonno, ma precisamente il contrario: apparsa durante il sonno (ore dopo che stavo già dormendo), e da lì per quella ragione sono entrato immediatamente in fase di dormiveglia, acquisendone coscienza.

Citazione
Marco, io te l'ho sempre detto che tu, sia quando stai in piedi che quando cammini, sei storto, inclinato in avanti. Si può vedere facilmente anche in foto e video, oltre che dal vivo. Lo scheletro, a lungo andare, risente del peso mal distribuito, e il dolore lo inizi a sentire proprio in queste fasi. [..] Non so se questa tua cosa sia causata dal troppo tempo davanti al pc o comunque dallo stile di vita eccessivamente sedentario...

No, si tratta di una mia postura naturale, l'ho sempre avuta fin da piccino.
Però, visto che ormai ho superato i 30, potrebbe anche essere un discriminante, sommandoci fattori come la postura notturna etc.

Citazione
Escludo l'Horus, era solo una battuta: succede solo agli addotti, e comunque sogneresti ben altro.
Ma non posso escludere i parassiti: è una realtà che esseri con mente e spirito, più o meno coscienti ed evoluti...

Questo è un altro discriminante opposto, dato che l'idea degli insetti che mangiano la carne, mi è già apparsa in un caso passato di anni fa dove c'era di mezzo sicuramente un parassita (percepito da tre altre persone).

Citazione
Come al solito, non poso stabilire qual è il livello responsabile: l'unico modo per scoprirlo è risolvere ogni situazione a parte, e vedere che succede. Così finora ha sempre funzionato, in molte decine di casi trattati personalmente non c'è mai stata una persona che abbia conservato il dolore dopo un'appropriata autoanalisi e una conseguente azione volta a sistemare la cosa.

Certamente, ti ringrazio per avermi informato sulla casistica in tua conoscenza e vedrò cosa succederà in seguito.


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Cavallette che escono dal...
Messaggio da leggereInviato: mer 2 set 2009, 14:37 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Non ti ho frainteso, ho letto bene, ma nella mia risposta sono stato incompleto: questo capita sia in fase ipnagogica che ipnopompica, e la 2' è quella che ti riguarda, cioè quella che causa e accompagna il risveglio. E' proprio in queste fasi che, accanto alle classiche illusioni sensoriali (di tutti i sensi, tatto compreso), ci sono le amplificazioni sensoriali di ciò che normalmente non sentiamo a livello di propriocezione fisica. E' quindi aperta sia la strada della causa-conseguenza con causa da scoprire, sia dell'illusione sensoriale, psicosomatica anch'essa quindi, generata dal coinvolgimento notturno, cosa abbastanza frequente e che penso sia capitata a tantissimi di noi (a me sono capitato persino casi eclatanti di sensazioni fisiche senza causa fisica che permanevano anche per molti secondi dopo il risveglio, ma comunque sempre in fase ipnopompica).

Come negli altri casi, abbiamo in sacco di ipotesi che comprendono possibilità concrete e anche coincidenti con il tuo caso, e quindi resta da scoprire, con un meccanismo di azione, osservazione ed esclusione, quali e quante tra queste possibili cause sono quelle coinvolte o comunque quelle scatenanti. Fammi sapere!

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Cavallette che escono dal...
Messaggio da leggereInviato: mer 2 set 2009, 14:54 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 13:06
Messaggi: 1229
Località: A n a r c h i A
Citazione
E così, c'era una persona che sentivano un forte male al ginocchio, e andando indietro con la memoria mi raccontava di una botta insignificante presa in palestra, apparentemente senza conseguenze: invece qualcosa era stato registrato, e su "un altro livello" c'era un problema che inviava un input di dolore (psicosomatico) per essere riconosciuto, proprio in una fase dove c'è maggior propriocezione energetica e psichica. Lavorò sul ginocchio e il dolore di notte sparì.


ottimo è quello che intendevo quando parlavo di livello psichico. Marck ti ricordi qualcosa del genere relativo a quel punto della schiena?


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Cavallette che escono dal...
Messaggio da leggereInviato: mer 2 set 2009, 14:59 
Citazione (Jena)
ottimo è quello che intendevo quando parlavo di livello psichico. Marck ti ricordi qualcosa del genere relativo a quel punto della schiena?

Sinceramente, no.
Ma indagherò. sìsì


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Cavallette che escono dal...
Messaggio da leggereInviato: gio 3 set 2009, 13:57 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 19 nov 2008, 21:34
Messaggi: 1056
Citazione (Luciano)
Comunque occhio che è proprio in quella zona che l'Horus si attacca asd

Ah ecco,quindi l'Horus è un sodomizzatore professionista rofl ?
Bello :woot ho trovato la mia sceneggiatura che mi porterà in alto nell'Olimpo del cinema hard...il film sarà:
"Cavalletta è bello...sodomita è meglio!" asd

_________________
L'ACQUA CHETA ROVINA I PONTI... OCCHIO A CHI VUOL ERIGERE CASTELLI DI CARTA.


Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 15 messaggi ] 

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  


cron


Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010