Oggi è gio 27 giu 2019, 14:30

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 
Autore Messaggio
Messaggio da leggereInviato: sab 3 set 2011, 10:21 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 21 giu 2011, 11:28
Messaggi: 423
PREMESSA:
la mia ragazza non ha problemi di abductions, non ha mai visto alieni in vita sua (o forse solo con la coda dell'occhio e non erano li per lei) conosce tutte le implicazioni malanghiane solo perchè io le ho raccontato qualcosa ma nemmeno tutto, sia delle mie esperienze che in generale. da sempre ha OBE spontanei durante la notte e spesso ha sogni lucidi, inoltre in 3 o 4 occasioni della propria vita ha sognato qualche giorno prima intere giornate della propria vita prima che accadessero tali e quali. la premessa è d'obbligo perchè la sensazione provata da lei durante il sogno di stanotte è la medesima provata nelle altre volte in cui ha previsto le giornate prima che accadessero.

SOGNO:
ci siamo io e lei a casa in una giornata normale, di punto in bianco entrano dal nulla delle persone che noi conosciamo che ci invitano a seguirle dicendoci chiaramente di farlo se vogliamo salvarci. noi li seguiamo a quanto pare senza fare troppe storie, sappiamo che dobbiamo farlo, ed "entriamo" in una sorta di sentiero luminoso e tortuoso dove c'è una qualche decina di persone alla testa delle quali c'è un essere poco piu alto di un essere umano descritto da lei come "elfo dai tratti felini, con capelli lunghi biondo-rossicci, e vestito con una sorta di armatura rivestita con delle scaglie di forma triangolare o comunque acuminate di colore verde-marrone". questa creatura che ai suoi occhi appariva rassicurante guidava queste persone a piedi attraverso questo sentiero, per circa un quarto d'ora fino ad arrivare in un luogo molto tecnologico all'interno di una montagna.
qui ci sono centinaia di persone radunate ordinatamente e serenamente davanti a qualche decina di queste creature aliene, di cui alcune sedute che si distinguono essere di sesso femminile. gli alieni stanno zitti a parte uno che parla (con la voce) a tutti gli esseri umani radunati e dice chiaramente che chi si trova li in quel momento sono persone che per loro sono speciali e che vogliono portarle via con se, anche se al momento sarebbero state stazionate in quel rifugio sotterraneo. lasciavano però la scelta a chi volesse, scelta individuale di poter tornarsene fuori, e nel fare questo mostrano attraverso "un buco" quello che sta accadendo fuori.
la descrizione dell'esterno sono automobili che cadono dal cielo schiantandosi al suolo, sfere di fuoco che si abbattono a terra, ed ogni tanto luci abbaglianti che prendono tutto il cielo mentre si vede gente bruciata e tumefatta che vaga come zombie.
a quel punto gli alieni si fanno da parte e lei (la mia ragazza) prende la parola. parla a tutti dicendo che la scelta ideale sarebbe stata quella di stare tutti uniti in un'unica scelta (e qui ha detto che gli alieni l'hanno squadrata male) e che se avessero deciso di andare fuori non ci sarebbe stato da aver paura, perchè nella morte le nostre anime si sarebbero sollevate e presto sarebbero rinate in altre forme, per poi morire di nuovo e così via fino a ricongiungersi alla fine in una unica grande anima come era all'inizio e come sarebbe sempre stato.
qui la cosa buffa è che io sarei intervenuto dicendo di non ascoltarla che lei parlava così perchè aveva avuto una vita difficile e che la scelta giusta sarebbe stata la sopravvivenza. (vabbè)
a quel punto dopo lunghe discussioni la gente si sarebbe divisa in due gruppi piu o meno uguali, alcuni dei quali sono usciti, ed a quanto pare io e lei siamo rimasti con gli alieni, perchè siccome io avevo scelto di stare con loro non voleva lasciarmi. il sogno finisce mentre la gente che ha scelto di uscire, esce da un portellone che si apre mentre fuori ci sono delle luci abbaglianti.

IL RISVEGLIO:
al risveglio mentre mi raccontava il sogno la sua espressione era serena, diceva che la sensazione che provava nei confronti degli alieni era di tranquillità, e mentre parlava piangeva senza essere in grado di fermare le lacrime però sorridendo. mi chiese come mai stesse lacrimando, ed io non seppi cosa risponderle ed andai al lavoro alquanto turbato.

aggiunta di due minuti fa che l'ho vista e le ho richiesto di descrivermi tutto: "la sensazione generale era la morte di un mondo vecchio e collassato e la nscita di una nuova esistenza piu luminosa, per una come me che ha sempre avuto paura della morte e delle cose che non conosceva, vuol dire veramente molto... oggi sto proprio bene"


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: sab 3 set 2011, 16:03 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 21 giu 2011, 11:28
Messaggi: 423
alcuni particolari sull'atteggiamento degli alieni:(da successivo dialogo durante l'ora di pranzo)
-alla proposta di andare a salvare quelli che stavano gia fuori gli alieni hanno sbottato di brutto, come per dire che non gliene poteva fregare de meno se bruciavano o morivano.
-quando la mia ragazza ha iniziato il suo discorso hanno cominciato a confabulare tra di loro e nel momento che gli umani si sono divisi in due gruppi, e quindi uno dei due ha deciso di uscire erano enormemente seccati dalla cosa perchè pensavano che l'alternativa fosse sufficentemente convincente per restare
-da quel che ho capito poi quelli che avevano deciso di uscire sono tornati dentro supplicanti e qui gli alieni hanno mostrato soddisfazione (della serie, abbiamo vinto noi, sapevamo che sarebbe successo)


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: sab 3 set 2011, 16:22 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun 25 lug 2011, 20:19
Messaggi: 186
Sicuramente interessante, ma da 1 a 10 quanto gli hai raccontato di tutta la materia adduzioni e "comportamenti alieni su come fregarci e convincerci che loro sono buoni"? ... no perchè altrimenti è preoccupante.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: sab 3 set 2011, 16:33 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 21 giu 2011, 11:28
Messaggi: 423
da 1 a 10 calcolando che è abbastanza impèressionabile direi 3. lei sa che sono addotto e come sono fatti gli alieni e fine. non sa cosa succede durante le abduction e nemmeno i secondi fini degli stessi.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: sab 3 set 2011, 16:34 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun 25 lug 2011, 20:19
Messaggi: 186
ah benissimo allora.... siamo apposto


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: sab 3 set 2011, 16:36 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 21 giu 2011, 11:28
Messaggi: 423
non a caso l'ho postato XD non hai idea di come mi sono sentito stamane appena sveglio


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: dom 4 set 2011, 21:08 
Interessante soprattutto lo stato d'animo e le sensazioni che la tua ragazza ha avuto...
La scena è simpatica: la tua ragazza che non è addotta mostra addirittura dell'indifferenza verso gli alieni - il "prenderne coscienza" da parte dei non addotti sembrerebbe praticamente irrilevante :)

Filippo, toglimi una curiosità. Tu e lei avete mai avuto esperienze di "telepatia", intesa come momenti di fortissima empatia sensoriale o emozionale, a distanza? Oppure ci sono stati casi in cui la tua ragazza ha sognato o pre-vissuto fatti ed episodi relativi specificatamente a te?


Top
 
 
 
Messaggio da leggereInviato: lun 5 set 2011, 12:30 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 21 giu 2011, 11:28
Messaggi: 423
che io sappia no, cioè non abbiamo mai provato a "connetterci" volontariamente, ma effettivamente ci sono dei momenti in cui ci chiamiamo in contemporanea col cellulare per dirci le medesime cose o le medesime notizie che abbiamo letto chissà dove, o comunque lei spesso riesce a percepire cosa io voglia fare o dove io voglia andare mentre lo sto pensando. altre cose non ci ho mai fatto caso sinceramente.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: lun 5 set 2011, 15:47 
Sì, mi interessava esclusivamente quell'aspetto involontario. :) Te l'ho chiesto perché una cosa simile mi è accaduta personalmente e più volte con alcune persone con le quali avevo un rapporto di un certo livello.
In poche parole è come se due persone con un forte legame, se predisposte innatamente, iniziano a condividere una buona parte di Spirito. Non iniziano a passare solo le emozioni, ma si possono materializzare percettivamente anche sincronismi (coincidenze significative), effetti fisici di entità appartenenti all'altra persona, visioni e percezioni di simboli appartenenti alla sfera dell'altro ecc.
All'interno della dinamica abduction, ad esempio, esistono casi in cui soggetti che effettuavano meditazioni o lavori di gruppo, poi si scopriva venivano rapiti contemporaneamente. Già solo questo fa riflettere molto...


Top
 
 
 
Messaggio da leggereInviato: lun 5 set 2011, 16:02 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 21 giu 2011, 11:28
Messaggi: 423
si beh sono cose che sospettavo. alla fine non è che io creda ciecamente a tutto ma avevo notato sincronismi del genere con altre persone. avevo anche attribuito il sogno da una cosa strana che avevo sentito nella mia testa la sera prima, e trasmessa a lei involontariamente... tutto puo essere. anche per questo mi sentivo turbato.

quello che mi ha spiazzato erano le lacrime e lo stato d'animo... cose che io non ho mai provato.


Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  




Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010