Oggi è lun 24 giu 2019, 14:06

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: sab 9 feb 2008, 20:49 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 26 nov 2008, 20:56
Messaggi: 889
Località: Cuneo
Ringrazio la fonte da cui ho tratto queste informazioni: http://www.sognirisposta.it/ora%20di%20veglia.htm ;) ...questo è il sito che mi ha fatto avvicinare ai sogni lucidi e tecniche per memorizzare sogni...

"I sonnellini mattutini forniscono circostanze altamente favorevoli per l'induzione dei sogni lucidi. Una serie di esperimenti di NightLight che esplorano i rapporti fra pisolini , lunghezza del sonno, continuità del sonno, ritmi biologici e sogni lucidi, ha dimostrato un evidente rapporto fra i sonnellini mattutini e la maggiore probabilità di sognare consapevolmente .

Il primo studio ha confrontato le seguenti fasi di sonno/veglia :

A) alzarsi in anticipo di due ore sull’ora solita del risveglio, stare svegli 2 ore e poi tornare a dormire. (cioè rimettersi a dormire nel momento in cui ci si risveglierebbe normalmente)

B). alzarsi in anticipo di due ore sull’ora solita del risveglio , stare svegli 4 ore e poi tornare a dormire (cioè, rimettersi a dormire due ore dopo l’ora solita del risveglio .

I risultati : i sogni ordinari e lucidi erano 10 volte di più nei sonnellini che nelle notti precedenti , I sogni lucidi si sono presentati in media di più nel sonnellino in ritardo di due ore che in quello in ritardo di quattro ore (con una media di un sogno lucido ogni due sogni contro un sogno lucido ogni tre).



Il secondo studio ha confrontato tre programmi differenti di sonno.

Nel primo programma, (A) i partecipanti si sono svegliati 90 minuti prima del solito ,sono rimasti alzati per 90 minuti ed hanno usato la tecnica MILD per 10 minuti prima di fare per un sonnellino di 90 minuti.

Nel secondo programma (B), i partecipanti si sono svegliati 90 minuti prima del solito, poi sono andati di nuovo a dormire dopo avere usato la tecnica MILD per 10 minuti e finendo il resto della notte in modo “normale„.

Nel terzo programma ( C) i soggetti hanno dormito normalmente , si sono svegliati hanno usato la tecnica MILD per 10 minuti e poi sono tornati a dormire per 90 minuti supplementari.

I risultati: in A) l’8% dei partecipanti ha avuto sogni lucidi nella notte e il 67% nel sonnellino ; B) nessuno dei partecipanti ha avuto sogni lucidi nella parte di sonno “normale„ mentre il 33% nel sonnellino; C) il 17% dei partecipanti ha avuto sogni lucidi nella parte di notte normale e l’ 8% nel sonnellino . Quindi il programma A) (che ha incluso il sonnellino in ritardo) era di gran lunga il programma più valido, con un due terzi dei partecipanti che registrano sogni lucidi in queste circostanze. I risultati di questo studio hanno indicato che c’è un collegamento tra sonnellini e sogni lucidi infatti il sonno “ in ritardo” di 90 minuti ha migliorato notevolmente l'abilità di sognare lucidamente , mentre il semplice sonno prolungato nello stato C) non è stato associato con questi elevati livelli di lucidità.

Il valore di un periodo di veglia nella promozione del sogno lucido è stato riconosciuto da LaBerge quando ha notato che determinate attività “nel mezzo della notte„ andavano ad aumentare la probabilità di sognare lucidamente , Patricia Garfield, per esempio, ha trovato che, nel suo caso, “i rapporti sessuali nel mezzo della notte sono state seguiti spesso da un sogno lucido.„ Scott, Sparrow invece , ha riscontrato che la meditazione di prima mattina favorisce il sogno lucido . La diversità di queste attività ha suggerito che non è l'attività in sé , ma il periodo di veglia che facilita il sogno lucido durante il sonno successivo.



Un altro studio ha confrontato le frequenze di sogni lucidi nei sonnellino di pomeriggio e di mattina. I risultati erano chiaramente favorevoli ai sonnellini di mattina. Nove degli undici partecipanti hanno avuti sogni più lucidi nei sonnellini di mattina che in quelli del pomeriggio . Due hanno avuto lo stesso numero di sogni lucidi sia al mattino che al pomeriggio . Nessun ha avuto più sogni lucidi nel pomeriggio rispetto che la mattina. Quindi, sembra che i tempi differenti del giorno devono in qualche modo essere responsabili dei livelli di variazione di lucidità.

Uno studio ulteriore ci porta più vicino a determinare i termini ideali per l'induzione dei sogni lucidi chiarendo gli effetti di variazione dei periodi del veglia (10, 30 e 60 minuti) prima dei sonnellini di mattina. .

I risultati: i partecipanti hanno segnalato un importo totale di 424 sogni durante questo studio--235 (55%) durante le notti e 189 (46%) durante i sonnellini Tre dei 235 sogni di notte (1.3%) erano lucidi e 50 dei 189 sogni del sonnellino (27%) erano lucidi. Cioè anche se 55% dei sogni totali sono stati segnalati nelle notti, la maggioranza (94%) dei sogni lucidi si è presentata durante i sonnellini . Quasi la metà (più di 47%) di tutti i sogni lucidi è avvenuta durante i sonnellini che seguono i 60 minuti di veglia mattutina .

Conclusione

Alzarsi un'ora in anticipo, rimanere sveglio per un'ora o più,magari per leggere qualcosa sui sogni lucido, fare MILD o altre tecniche di induzione ai sogni lucidi per alcuni minuti , poi fare un sonnellino di mattina : questa tecnica è uno dei mezzi più potenti e di promettenti per indurre sogni lucidi.

Ad esempio :

Svegliarsi alle 6 invece che alle 7.

Alzarsi dal letto e svegliarsi completamente .

Stare svegli dalle 6 alle 7( magari leggendo articoli o libri sui sogni lucidi ).

Coricarsi di nuovo alle 7 cercando di rilassarsi per tornare a dormire ( e magari usare qualche tecnica di induzione per sogni lucidi ).

Dormire per una o due ore: in questo lasso di tempo è molto alta la percentuale di avere sogni lucidi . "

367

_________________
13/09/2009


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: sab 9 feb 2008, 20:51 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 13:06
Messaggi: 1229
Località: A n a r c h i A
è probabile, proverò! ^_^


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: sab 9 feb 2008, 20:57 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 26 nov 2008, 20:56
Messaggi: 889
Località: Cuneo
Difatti, quando non lo conoscevo, mi succedeva che...
"toh son le 5 di mattina e non mi ricordo nessun sogno...azz, peccato..." poi tornavo a dormire fino alle otto (circa) e facevo sogni di tutti i colori...quindi avevo constatato che verso la mattina si facevano più sogni (e di miglior qualità)...e ho anche dedotto che è il periodo propizio pure per i viaggi astrali, poichè si è anche assonnati e ci si addormenta praticamente subito!
368

_________________
13/09/2009


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: mer 23 apr 2008, 7:47 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
CITAZIONE (Sefanor @ 9/3/2008, 20:49)
A) alzarsi in anticipo di due ore sull’ora solita del risveglio, stare svegli 2 ore e poi tornare a dormire. (cioè rimettersi a dormire nel momento in cui ci si risveglierebbe normalmente)

...e ti distrugge il sonno.

CITAZIONE
B). alzarsi in anticipo di due ore sull’ora solita del risveglio , stare svegli 4 ore e poi tornare a dormire (cioè, rimettersi a dormire due ore dopo l’ora solita del risveglio .

...e te lo distrugge ancor di più.

CITAZIONE
Nel primo programma, (A) i partecipanti si sono svegliati 90 minuti prima del solito ,sono rimasti alzati per 90 minuti ed hanno usato la tecnica MILD per 10 minuti prima di fare per un sonnellino di 90 minuti.

Nel secondo programma (B), i partecipanti si sono svegliati 90 minuti prima del solito, poi sono andati di nuovo a dormire dopo avere usato la tecnica MILD per 10 minuti e finendo il resto della notte in modo “normale„.

Idem.

CITAZIONE
Nel terzo programma ( C) i soggetti hanno dormito normalmente , si sono svegliati hanno usato la tecnica MILD per 10 minuti e poi sono tornati a dormire per 90 minuti supplementari.

Già meglio!

Ho letto anche tutto il resto, sono stati fatti molti studi del genere.
Il problema è che sacrificare il sonno, programmando la notte, solo per avere sogni lucidi, non è per nulla pratico!
Se si impara ad avere sogni lucidi, lo si fa in qualsiasi situazione.
L'importante non è iniziare un sogno lucidamente, quello è facile da fare con le opportune tecniche ed accorgimenti esterni (sveglie, rumori, programmazione del sonno, ecc): il vero risultato è imparare a riacquistare lucidità, in qualsiasi situazione, reale oppure onirica, favorevole o sfavorevole.
Il sogno lucido indotto non risveglia la coscienza, come invece lo fa il sogno lucido raggiunto :)

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  




Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010