Conosci Te Stesso
https://conoscitestesso.ipself.it/forum/

Esperienze di integrazione fra Theta ed altre discipline
https://conoscitestesso.ipself.it/forum/viewtopic.php?f=26&t=3375
Pagina 1 di 1

Autore:  Goldfish [ ven 14 ott 2011, 12:30 ]
Oggetto del messaggio:  Esperienze di integrazione fra Theta ed altre discipline

Che ne dite di condividere le vostre esperienze in merito al theta usato con altre disciplne?
Personalmente tutto quello che studio di altre tecniche lo riporto in theta perchè da solo il lavoro di scavo psitico per quanto approfondito sia a volte non basta così spesso mi trovo ad utilizzare protocolli TEV, o derivati da altri studi. In theta tutto avviene più velocemente.

Cleanergy, Momos e altri strumenti vibrazionali: ora nella mia esperienza tutto si sporca prima o poi, di strumenti autopulenti dubito che ne esistano, semmai chi li usa può avere poca dimestichezza con il concetto di energia congesta (non salutare per l'uomo) e quindi faccia difficoltà a percepirla, oppure si fidi ciecamente del maestro di turno che ritiene le sue macchine perfette.. mhà. Dei clenargy almeno Zamperini ammette che con l'uso si congestionano e vanno puliti, tuttavia il metodo di metterli nella scatola di metallo a mio avviso spesso non basta, perché sia pienamente efficace servirebbe anche la memoria legami, oppure ci mette troppo tempo. In theta invece è facile chiedere una bella pulizia generale, così come la si chiede per una persona, ripulendo lo strumento da frequenze congeste, ganci psitici, parassiti, sigilli ecc ed alla fine basta chiedere un comando per far tornare l'apparecchio nel suo corretto equilibrio secondo il suo programma originario.
Se l'apparecchio non viene pulito da tempo ci può volere parecchio prima che gli scarichi si completino, talvolta è anche necessario ripetere il comando fino a spazzare via tutti gli strati accumulati. Ma di solito vedo che bastano pochi secondi.

Cristalli: considerato che i cristalli trattengono una forma pensiero e quindi possono essere programmati li trovo ottimi supporti al theta. ma prima di usarli chiedo sempre una bella pulizia che comprende anche la cancellazione dei traumi memorizzati dalla pietra (esempio quello dell'essere stata strappata alla roccia madre). unico neo è che nella mia esperienza i cristalli si sporcano come delle fogne.. pertanto periodicamente vanno puliti. in casa ne ho diversi che hanno il compito di trasmutare le congestioni ambientali ma ogni 3\4 giorni do dei comandi di pulizia. Per fortuna basta dare un solo comando che li include tutti. l'unica eccezione sono quelli nella zona televisore che assorbono qualcosa in più degli altri (che strano!) e pertanto chiedo dei lavori differenti, più adatti alla natura delle loro congestioni.

TEV. Praticamente ogni protocollo TEV può essere riportato in Theta ad esempio tutti i lavori sulle ferite focali e sui traumi infantili (primo respiro, taglio del cordone ombelicale, ecc) aiutano davvero molto, anche a preparare la persona a lavori più profondi. Più nello specifico vedo che con alcune persone solitamente quelle che hanno paura a guardarsi dentro non è possibile portarli ad un lavoro di scavo perché proprio le loro paure fanno da barriera e portano la persona a rifiutare quei passaggi di liberazione e risoluzione della problematica. In questi casi trovo molto utile applicare dei protocolli di pulizia e ripristino delle funzionalità sottili, per come dire costruire il terreno che permette alla persona di accogliere i lavori più grossi.

Shiatsu. Ultimamente mi sono messo a sperimentare le applicazioni del theta nello shiatsu e visto che ce ne sarebbe da dire provo a semplificare i punti essenziali.
Accoglienza. Prima del trattamento pulire la stanza gli strumenti di lavoro e benedire il trattamento affinché si svolga nel migliore dei modi.
Durante la pressione. Quando le dita sentono un blocco mi connetto in theta e chiedo istruzioni per scioglierlo, solitamente si tratta di cancellare la congestione o scaricarla a terra, quindi riportare in equilibrio tutto il meridiano coinvolto, a volte chiedendo una guarigione per tutto il meridiano. Se avete familiarità con la TEV potete trattare i meridiani come campi ordinatori ed i singoli punti come campi ordinatori locali subordinati al meridiano di appartenenza.
Chiusura. Per completare un trattamento porto le pressioni sulla fronte (chakra frontale) mentre in theta chiedo solitamente il ripristino dei corretti valori ormonali e dei loro equilibri, la sincronizzazione degli emisferi celebrali e mi assicuro che la persona vada in stato Alfa in modo da assimilare il trattamento. NB. Stato Alfa = assimilazione\apprendimento\digestione. Alla fine chiedo lo scioglimento dei ganci psitici creati e concludo il trattamento.

Autore:  Zeratul [ ven 14 ott 2011, 13:13 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Esperienze di integrazione fra Theta ed altre discipline

Personalmente, ho provato più volte a integrare protocolli TEV e theta healing: l'integrazione delle due tecniche comporta sicuramente una maggiore efficacia anche se a volte può essere dispendioso in termini di "tempo". Per un lavoro di pulizia personale prediligo la TEV, soprattutto quando si tratta di fare il "sistemico quotidiano". Per lavori più grossi /sperimentazioni invece può essere utile far interagire le tecniche che si conoscono. Se usi il theta healing per lavori di scavo, come dici tu, può essere utile prima eseguire qualche protocollo energetico per trattare FPN o cicatrici focali.
La TEV funziona meglio quando si è concentrati ( in theta o addirittura in delta)..non conosco a fondo il theta healing ma ad esempio ho provato ad eseguire protocolli tev dopo aver seguito la procedura del theta healing, ottenendo risultati decisamente ottimi.
p.s.: hai seguito qualche corso TEV? in particolar modo, come usi i cristalli nelle tue sperimentazioni?

Autore:  Goldfish [ lun 24 ott 2011, 22:12 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Esperienze di integrazione fra Theta ed altre discipline

Ciao Zeratul, si il bello di TEV e Theta è che combinate sono una bomba ^^ poi la tecnica "preferenziale" è sempre quella con cui hai più familiarità e da li innesti tutto il resto (nel mio caso il theta ^^ di tev ho ancora molto da studiare!). I cristalli li uso per tenere pulita la casa e lo studio, prima chiedo una cancellazione di tutte le loro memorie (traumi, programmi, emozioni assorbite, che mica dal negozio son puliti!), poi ci inserisco quello che mi serve facciano, li ringrazio (non che siano esseri viventi, personalmente li trovo semplici sassi, ma.. ogni cosa è sacra, per cui..) et voilà. al momento mi trovo bene con cianite (trasmutatore di congestioni) e shungite (rimuove le congestioni dell'elettromagnetismo sottile) tutti e due piuttosto economici. Le tormaline nere invece mi hanno lasciato perplesso. solitamente vengono spacciate per "non si sporcano mai" ed invece al palming (confermato da lettura in theta) sono delle fogne! si saturano di congestioni ad una velocità pazzesca, 3\4 giorni contro la settimana e passa della cianite - la shungite invece passa proprio parecchio prima che cominci a sentirla congesta.

Autore:  Luke [ mar 7 feb 2012, 16:27 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Esperienze di integrazione fra Theta ed altre discipline

Esperienze che faccio dal 2007 con ottimi risultati, anche con tecniche di ipnosi, simulazione mentale e psicodramma. Ho però ridimensionato il TH: di esso sono validi solo i principi base, ed andrebbero integrati nella altre tecniche, non viceversa. Sconsiglio infatti la modalità d'azione TH a due (mani unite) come modalità principale: troppo new age e troppo poco coscienziale. Il lavoro deve farlo la persona e non l'operatore. Del TH sono validi i principi ipnotici e l'atto di volontà coscienziale, tutto il resto sono inutili fronzoli aggiunti per complicare il sistema e venderlo ad un pubblico più ampio: il TH originale era descritto in due paginette e con quelle mi ci sono curato un'allergia come prima cosa.

Autore:  sdf117 [ mer 8 feb 2012, 2:52 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Esperienze di integrazione fra Theta ed altre discipline

Scusate,ma esiste un pdf in rete da scaricare x imparare in proprio a praticare il TH? Cercando trovo solo spot x questo o quell altro seminario,qualche faq,ecc. Nessuno ti regala le istruzioni base.Ai tempi succedeva col reiki...
Chi mi aiuta?thanx!

Autore:  sdf117 [ mar 20 mar 2012, 2:17 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Esperienze di integrazione fra Theta ed altre discipline

se vuoi ti aiuto io.... asd asd asd rofl rofl rofl

Autore:  Zoe [ mar 20 mar 2012, 13:35 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Esperienze di integrazione fra Theta ed altre discipline

Ciao, mi sembra che nel forum ci sia il link per il primo libro della Stibal in pdf. Forse puoi trovarlo facilmente anche su google. Si chiama "Sali a cercare Dio". A mio parere, nonostante sia più breve, è il migliore (più che altro è il più diretto)
Ora non ricordo bene in quale sezione sia il link, dai una spulciata al forum ;)

Autore:  sdf117 [ gio 22 mar 2012, 11:38 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Esperienze di integrazione fra Theta ed altre discipline

Grazie,lo faccio!

Autore:  bubibubi [ dom 16 giu 2013, 23:47 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Esperienze di integrazione fra Theta ed altre discipline

ciao a tutti, leggo del theta, ho da poco fatto il base ma non riesco a visualizzare e vedere niente... mi aiutate per favore a risolvere questo inceppamento?
grazie

Autore:  sdf117 [ sab 7 set 2013, 4:06 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Esperienze di integrazione fra Theta ed altre discipline

insomma alla fine mi sono comprato un libro per scoprire che .... si insegna ad aprire se stessi rafforzando la cosa con una invocazione a qualche deità a propria scelta.
Tanta fatica per liberarsi di adduzioni e parassitaggi per poi...
no grazie. In theta ci vado se istintivamente (leggi - l anima vuole) ce n è bisogno.

Pagina 1 di 1 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
http://www.phpbb.com/