Oggi è ven 24 gen 2020, 20:26

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 165 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: lun 29 set 2008, 15:14 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Se non altro, basta seguire la semplicissima procedura descritta nel libro. Sul sito del THday si può anche scatricare l'mp3 con le istruzioni: si tratta semplicemente di un comando e di una testimonianza da fare in theta, come poi per qualsiasi altra cosa in TH. Andare in theta è facilissimo, non conosco nessuno che non ci sia riuscito con la procedura semplice e veloce del TH (che in sè non è una vera e propria tecnica, se non un insieme di nozioni).

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: lun 29 set 2008, 15:26 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Sapere se si è in theta è facile: a parte chi riesce a trovare un segnale fisico (come un "segnale" nella testa, tipico di ogni onda cerebrale), basta rendersi conto di come le proprie capacità percettive si sono alterate, aumentate nel caso del theta (si percepisce tutto più chiaramente).
E poi, nel dubbio, proseguite con il comando e la testimonianza: vi accorgerete quindi se tutto è andato bene, perchè vedrete la cosa succedere e (se è una cosa che avviene in voi o vicino a voi, in modo locale) la potrete constatare una volta successa, usciti dal theta.
Tendere ad addormentarsi è normale, sia perchè l'onda theta, negli adulti, è più che altro legata al sonno e al rilassamento profondo, sia perchè non si è abituati a tecniche di meditazione o visualizzazione prolungata, che porta in uno stato intermedio tra la veglia e il sonno che non riesce ad essere mantenuto da chi passa il suo tempo in veglia o in sonno.
Le prime volte può aiutare molto il rilassamento fisico e mentale, non da sdraiati perchè diventa eccessivo e può venir sonno. La visualizzazione (con intenzione!) va fatta in modo chiaro, concentrandosi su 1 cosa alla volta (è la caratteristica dell'onda theta, lo "stato di 1 solo pensiero") e proseguendo solo se la cosa è chiara. Niente fretta, insomma.
I visivi avranno più facilità; gli auditivi e i cenestesici potranno aiutarsi inserendo ancora fisiche a loro congeniali.

Tuttavia per qualcuno può risultare difficile andare in theta usando un modello a lui sconosciuto, quindi fregatevene dei piani e immaginate solo di andare in alto. Le tappe inventatele voi (una buona cosa è quella di viaggiare nello spazio, arrivando alla fine dell'universo), purchè alla fine arrivate ad uscire da tutto (l'ologramma) per arrivare a Dio (la Coscienza), dove potrete comandare e richiedere la testimonianza, che verrà effettuata dopo che la vostra attenzione sarà stata spostata verso ciò che avete comandato.

Cercherò di inserire una procedura ancora più semplice per andare in theta, ma già da ora vi dico che in theta il vostro cervello ci sa andare benissimo e ci andate un sacco di volte al giorno: si tratta solo di acquisire un pò più di sicurezza e di rendersi conto che non è nulla di nuovo e che lo si può fare tranquillamente. In corso d'opera non avrete la conferma di ciò che state facendo: ce l'avrete verso la fine, solo a processo completo. Sarà poi con la pratica che accorcerete i tempi e vi renderete conto da subito quando sarete in theta.

Per i più insicuri, ricordo che c'è un progetto di EEG in corso: chi vuole usufruire di un EEG contatti me o Anonimo (il più vicino geograficamente) nel topic relativo o via mp.

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: lun 29 set 2008, 20:11 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 19 nov 2008, 21:34
Messaggi: 1056
Ecco perchè non mi riesce...sono un cinesteta,non un visivo....ho sempre avuto problemi ad visualizzare.....te lo ricordi sul Musinè quando dicesti che dovevamo immaginare un oggetto,che mi successe?a tutti riuscì nel + breve tempo possibile,a me apparve solo un vortice oscuro,mentre te continuavi a dirmi che non m'impegnavo...in realtà il mio impegno non è VISIVO.

Mmmmmh,dici che lo stato theta è facile da raggiungere perchè il cervello ci và di continuo,e fin quì ci siamo...e che l'effetto che si prova è di alterazione dei sensi che vengono amplificati....mi capita quando sono da solo in mezzo ad un bosco(qualche volta l'ho fatto di notte),in quel frangente l'udito e la cinestesi si ampliano da far paura....è come se io fossi il bosco e non un singolo essere dentro al bosco....è una sensazione stranissima.

Non è che è quella la fase theta?
Mi chiedo ma mi tocca andà tutte le volte in mezzo ai boschi :lol: ?
Oppure devo far entrare le mosche in camera dato che l'unico modo x individuarle quando sono nascoste è quello di ampliare i sensi :lol: ?

_________________
L'ACQUA CHETA ROVINA I PONTI... OCCHIO A CHI VUOL ERIGERE CASTELLI DI CARTA.


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: lun 29 set 2008, 20:20 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Siamo tutti visivi, auditivi e cenestesici: semplicemente, qualcuno usa un canale più di un altro. Ma il canale visivo è il più facile da usare, quindi ci può riuscire chiunque. Il tipo "censestesico", o gli altri tipi, della PNL, si riferiscono principalmente al tipo di canale che si usa per ricevere e manifestare le informazioni. Qui si tratta, inizialmente, di creare informazioni, quindi non c'è alcuna difficoltà aggiunti anche per i non visivi; nella fase successiva, dove si testimonia (percepisce), non c'è comunque difficoltà perchè ormai si è già in theta e si è passata la fase precedente dove la visualizzazione è già stata usata con successo.

Non ho mai detto la frase "non ti impegni": per fare questo genere di cose, bisogna fare esattamente il contrario. Ciò che frena non è la mancanza di qualcosa, ma l'eccessiva attività mentale e la convinzione che serva concentrazione per riuscirci.

Vi invito a documentarvi sulle onde theta: oltre che tanti libri, c'è internet, che è molto comodo. Le onde theta si presentano, principalmente, in alcune fasi del sonno, del rilassamento profondo e dell'attenzione verso una sola cosa. E' la 3' situazione che viene ricreata in TH, ovvero la più veloce da ottenere e la più facile da approfondire, stabilizzare e usare. Nello stato theta viene rafforzata la connessione tra conscio e inconscio, in quanto il subconscio viene attenuato: è per questo che la percezione e la manifestazione sono potenziate (o meglio, riportate più vicino al loro stato originale). In questo stato escono ed entrano un sacco di cose anche senza il nostro consenso, quindi bisogna fare particolare attenzione a cosa si esprime e a cosa si riceve quando si è in TH. Questo si sposa perfettamente con il lavoro CTS-DTS.

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: lun 29 set 2008, 20:25 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 19 nov 2008, 21:34
Messaggi: 1056
Documentarsi non serve a niente se non si riesce a mettere in pratica...magari serve x capire cosa non potrebbe funzionare con noi in modo da aprirci le strade da soli.
Bah,ho già bell'e visto dove vado a parere......ritorno al VUOTO MENTALE metodo G-CHAN :B):

_________________
L'ACQUA CHETA ROVINA I PONTI... OCCHIO A CHI VUOL ERIGERE CASTELLI DI CARTA.


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: lun 29 set 2008, 20:51 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
CITAZIONE
Non è che è quella la fase theta?

Documentarsi serve ad evitare di non sapere cos'è la fase theta. Mi riferivo ai tuoi dubbi sulle onde, non al TH.

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: lun 29 set 2008, 21:50 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 19 nov 2008, 21:34
Messaggi: 1056
CITAZIONE (Kenshirou @ 29/10/2008, 20:51)
CITAZIONE
Non è che è quella la fase theta?

Documentarsi serve ad evitare di non sapere cos'è la fase theta. Mi riferivo ai tuoi dubbi sulle onde, non al TH.

Mi sà che quà stiamo scrivendo le stesse cose ma non ci s'intende:
sò cos'è il theta perchè sò a quale frequenza agisce...il TH è una "conseguenza"(NB->l'ho messo tra le virgolette)di un delle 3 opzioni nelle quali le onde theta agiscono.
La mia era + una constatazione che una curiosità,perchè l'amplificazione sensoriale mi riguarda quando mi trovo in quelle situazioni,dove il pensiero sparisce e l'obiettivo diventa uno solo.

Ti rimando al telefilm The Sentinel dove il protagonista ha i sensi alterati a causa di una situazione simile alla mia :lol: ,con la differenza che ha un assistente che lo segue perchè il suo problema quando si trova in quella fase alterata è che diventa come un cavallo coi paraocchi:esiste solo l'obiettivo e sparisce il resto.....rischiando così di lasciarci la pelle :D

_________________
L'ACQUA CHETA ROVINA I PONTI... OCCHIO A CHI VUOL ERIGERE CASTELLI DI CARTA.


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: mar 30 set 2008, 14:24 
Non connesso

Iscritto il: ven 21 nov 2008, 15:55
Messaggi: 269
Località: Atlantide
CITAZIONE
Sapere se si è in theta è facile: a parte chi riesce a trovare un segnale fisico (come un "segnale" nella testa, tipico di ogni onda cerebrale), basta rendersi conto di come le proprie capacità percettive si sono alterate, aumentate nel caso del theta (si percepisce tutto più chiaramente).

Ieri sera ho riprovato ed ho sentito proprio una specie di segnale nella testa,e anche la volta precedente,quindi sono andata in theta! :DInvece la prima volta che ho provato ricordo di non aver sentito niente.Il mio problema è quello di rimanere focalizzata su un pensiero,ad esempio ieri non ce l'ho fatta,avevo la testa piena di pensieri :wacko: credo che questo incida parecchio sui risultati.
CITAZIONE
Cercherò di inserire una procedura ancora più semplice per andare in theta, ma già da ora vi dico che in theta il vostro cervello ci sa andare benissimo e ci andate un sacco di volte al giorno: si tratta solo di acquisire un pò più di sicurezza e di rendersi conto che non è nulla di nuovo e che lo si può fare tranquillamente. In corso d'opera non avrete la conferma di ciò che state facendo: ce l'avrete verso la fine, solo a processo completo. Sarà poi con la pratica che accorcerete i tempi e vi renderete conto da subito quando sarete in theta.

Ok,grazie :)


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: mar 30 set 2008, 15:30 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
CITAZIONE
Il mio problema è quello di rimanere focalizzata su un pensiero,ad esempio ieri non ce l'ho fatta,avevo la testa piena di pensieri

Specifico una cosa: theta è "lo stato di 1 solo pensiero alla volta".
Vale a dire che, per raggiungere e mantenere lo stato theta, basta volgere la propria attenzione verso una sola cosa alla volta, anche se sono in successione. Fissarsi su una sola cosa, paradossalmente, attiva la mente, che è di natura dinamica, e non riesce a passare da un'attività normale ad un'attività così ridotta. Pensate al sonno: non vi addormentate di botto, ma sperimentate una serie di stati alterati di coscienza, che prima confondono i vostri pensieri, poi li riducono di numero, poi di intensità, e poi vi addormentate, dato che la mente finalmente "molla la presa".
La spiegazione della grandiosa efficacia del TH io l'ho trovata nella PNL ma anche nello studio degli stati alterati di coscienza. Prendendo spunto dalla natura, in questo caso dal processo naturale del sonno, capiamo perchè il sistema TH funziona così bene: non ci viene detto di portare attenzione ad una sola cosa e basta, ma ad una sequenza di cose che osserviamo singolarmente. Questo "viaggio" ha la funzione di "accontentare" la mente, che gradatamente si acquiterà: proprio come se stessimo addormentando un bimbo, al quale dobbiamo raccontare un favola o spingere la culla invece di isolarlo sensorialmente dall'ambiente circostante. E non solo con i bimbi funziona così: anche noi adulti, a volte, ci addormentiamo meglio se qualcosa o qualcuno ci fa "compagnia": un rumore, un suono, una presenza, una temperatura, una sensazione cenestesica, etc, purchè siano singole o in piccolo numero, e non siano troppo intense e confuse tra loro.
Nella procedura TH per andare in theta, ci viene suggerito innanzitutto di chiudere gli occhi e portare l'attenzione all'interno del nostro corpo (beta -> alpha), e poi di portare l'attenzione all'esterno del nostro corpo (alpha -> theta); successivamente, ci viene consigliato di seguire un percorso specifico, non importa quale (e la prova è che il metodo TH è stato modificato molte volte), purchè sia facile per noi e a livello archetipico sia il più efficace possibile. Ecco, quindi, che il modo migliore per andare in theta in poco tempo e in maniera profonda, per la maggior parte di noi, consiste nel proseguire a porre la nostra attenzione ai "gradini" di questo percorso, che è verso l'alto e non verso il basso, in quanto cerchiamo uno stato di Coscienza e non uno stato di ipnosi, nonostante la situazione cerebrale sia simile (cambia il rapporto tra attività e passività).
Non bisogna pensare, dunque, di porre l'attenzione su una sola cosa anche nel tempo, perchè la mente si "sveglia" e inizia a lavorare mentre non vogliamo, proprio come un bimbo che si sveglia e si lamenta se smettiamo di leggergli la favola o di spingergli la culla troppo presto, oppure quando la stessa reazione ce l'ha un adulto addormentato davanti alla tv o al pc, che si sveglia e si lamenta del fatto che abbiamo spento quella cosa, che a nulla gli serviva se non a tenerlo in quello stato, dato che per tutto il resto sicuramente non lo faceva stare completamente rilassato. Tenere fissa l'attenzione su una sola cosa equivale a una forzatura: la mente se ne accorge, e vanifica i nostri sforzi di tenerla "addormentata". Per questo le tecniche di focalizzazione su candele e oggetti vari non hanno molto successo se non dopo tantissimi e faticosi tentativi, che hanno come risultato un condizionamento eccessivo, una repressione della mente, che sicuramente non è il modo migliore per raggiungere uno stato meditativo. Queste tecniche, infatti, alla lunga abituano il praticante a raggiungere uno stato vegetativo, e non meditativo ovvero di Consapevolezza senza pensieri.
Risultato: seguendo il "percorso" per andare in theta compreso nel TH, riesce semplice e naturale (direi achetipico) raggiungere tale stato, in quanto si tratta soltanto di seguire un percorso con dei "gradini", che solo alla fine porterà all'attenzione di una sola cosa nel tempo, ormai che la mente si è addormentata; esattamente come, nel sonno profondo, nè il bimbo nè l'adulto hanno bisogno di essere sollecitati dall'esterno, cosa che anzi bloccherebbe il raggiungimento del completo rilassamento. La procedura TH per andare in theta, quindi, va presa per quello che è: una focalizzazione che, solo se terminata, porta in uno stato theta cerebralmente intenso e coerente (energia), diffuso (spazio), duraturo e stabile (tempo).
Ciò che viene dopo, ovvero la fase del comando e della testimonianza, sono processi non automatici ma creativi, che permettono di fare qualsiasi cosa, che verrà quindi aiutata dallo stato theta appena raggiunto.

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: sab 4 ott 2008, 20:32 
Non connesso

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 1:42
Messaggi: 30
Ciao a tutti!!

ho finalmente messo mano sul libro di TH che sto leggendo.

Oggi per la prima volta ho provato qualche volta a salire fino al settimo piano dell' esistenza come descritto sul libro.
non ho problemi a visualizzare il tutto. Anche se per i miei gusti lo trovo un po troppo "guidato".
Per esempio ho difficolta a intendere quando si dice si salire oltre l' universo che conosciamo dove ci sono vari strati di luci brillanti, ma noi dobbiamo sempre "salire-salire-salire".

ecco per come concepisco io l' universo a me qs idea di salire verticale non è che mi convinca tanto, uno sale nei piani di un palazzo, sale una scala. ma io l' universo non lo immagino verticale, ma ok, diciamo che supero l' universo e sono oltre dove cominciano i vari piani.

Bè io mi trovo subito in uno "spazio-non spazio" quindi mi è molto difficile salire, devo dunque fare un sforzo e rendere piu "fisico" il tutto e far lavorare la spinta energetica in maniera propulsiva stile missile ^_^ diciamo che poi questi piani di luce li attraverso, ma veramente mi sembra supervelocemente, e mi trovo subito nel piano gelatinoso....il mio non è molto chiaro, si posso vederci riflessi iridescenti, ma diciamo che vedo subio la luce rettangolare lontana e piccola sulla mia sx tipo una piccola finestrella e sulla dx in "basso (???)" la luce azzurrina. Mi dirigo verso la luce bianca e alla fine resto nella nebbiolina rosa. Vedo la finestra che è molto vicina, quasi mi affaccio, ma non entro.
Ho provato a forzare ma resto li, non è che sono legato, ma semplicemente non vado.
Ho dunque tentato di fare come nei sogni lucidi se una cosa non mi riesce "meccanicamente" visualizzo che sia già successa e quindi mi trovo in questo piano bianco, sento che sono piu rarefatto ma non mi fondo con esso e soprattutto nel bianco sento come degli uomini, niente di spaventoso, ma mi dico che non è il piano giusto (vianna nel libro dice che non devo incontrare presenze) e cerco di riproiettarmi piu in alto ma invece mi ritrovo nella nebbia rosa del piano delle leggi (la gelatina)...

Ah dimenticavo di dire che seppure molto flessibile e morbido, comunque io non mi sento mai rarefatto, in tutto il viaggio sento sempre la mia entità compatta (direi una sagoma umana trasparente).

Mi aiutate?
- vorrei capire se sbaglio qualcosa all' inizio
- vorrei capire come superare qs empasse

Dai dai che il 22 è vicino è voglio arrivare preparato :)
Grazie a tutti!!


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: sab 4 ott 2008, 21:32 
Non connesso

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 10:44
Messaggi: 250
Località: Savona!
lo so che magari è lungo da fare e dovrei comprarmi il libro ( lo farò appena riesco), mewaii se hai voglia puoi sintetizzare velocemente questa tecnica? da comprenderla meglio anche per chi di TH sa poco ( ho già provato a fare quello sintetizzato da ken qualche post più in su con buoni risultati direi, ma quello che scrivi mi sembra proprio nuovo...)


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: sab 4 ott 2008, 21:46 
Non connesso

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 1:42
Messaggi: 30
Hey Zerathul,

Ken ha detto che domani prova a postare una tecnica affinata... direi di aspettare senno facciamo solo confusione.... calcola che ho iniziato a leggere il libro ieri (ho letto 70 pag su oltre 300) e oggi ho provato per la prima volta, quindi direi che non sono tanto da prendere ad esempio!

vediamo domani cosa ci scrive ken o altri poi iniziamo il bombardamento di domande, hihihi!!


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: sab 4 ott 2008, 22:03 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
CITAZIONE (Zerathul @ 4/11/2008, 21:32)
lo so che magari è lungo da fare e dovrei comprarmi il libro ( lo farò appena riesco), mewaii se hai voglia puoi sintetizzare velocemente questa tecnica? da comprenderla meglio anche per chi di TH sa poco ( ho già provato a fare quello sintetizzato da ken qualche post più in su con buoni risultati direi, ma quello che scrivi mi sembra proprio nuovo...)

In questa sezione affronteremo le varie parti del TH in modo riassunto e soprattutto dedicato a chi ha letto interamente il libro e ne fa costantemente esperienza. Spero che ciò che scriveremo ti potrà essere utile, ma non spiegherò nè tratterò gli elementi di base che puoi benissimo leggere nel nuovo libro che è un eccellente riassunto e completamento dei 2 vecchi libri.
Questa sezione, quindi, procederà parallela al libro, ai seminari e all'esperienza della pratica personale e sugli altri.

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: sab 4 ott 2008, 22:12 
Non connesso

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 10:44
Messaggi: 250
Località: Savona!
capito ken, vorrà dire che aspettando di prendere il libro mi limiterò partecipando passivamente al topic ( voi scrivete e io leggo hihi)


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: sab 4 ott 2008, 22:39 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Sarà talmente semplice che, se vorrai, potrai benissimo provare. Come background, però, consiglio la lettura del libro ufficiale. Buono anche l'articolo introduttivo sul TH apparso nel penultimo numero (il 25) di Scienza e Conoscenza e scritto dall'insegnante Lorella De Luca.

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: lun 6 ott 2008, 19:41 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Il test con l'intero corpo è efficace, ma trovo che il termine "test del nord" sia fuorviante: non importa rivolgersi a nord, quanto stabilire una direzione per il e una per il no, dato che il magnetismo terrestre non c'entra con la percezione e la sua somatizzazione e riconoscimento.

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: sab 11 ott 2008, 21:59 
Non connesso

Iscritto il: dom 23 nov 2008, 18:10
Messaggi: 21
Ciao, sono rimasto molto colpito dalle possibilità che offre il TH tanto che da un po di tempo mi ci sto dedicando... o meglio, sto cercando di imparare a entrare nello stato theta. Premetto che non ho letto il libro di vianna stibal (so che sarebbe meglio lo leggessi, primo o poi lo farò). Comunque credo di essere riuscito a raggiungere lo stesso il risultato o almeno credo e appunto per questo volevo sapere da cosa si puo capire se veramente si è raggiunto lo stadio theta. E' vero che ognuno ha le sue sensazioni, ma esistono dei tratti comuni che possano far capire se veramente siamo in theta? io tra le sensazioni particolari che provo oltre ad una certa pesantezza del corpo sento come se i suoni e i rumori che sento venissero da piu lontano (non è facile da spiegare a parole)..
Per adesso non mi sono messo a provare a fare comandi per non mettere troppa carne al fuoco: però anche qui ho un dubbio.. è importante che nella frase formulata non compaiano negazioni?


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: sab 11 ott 2008, 22:10 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 26 nov 2008, 20:56
Messaggi: 889
Località: Cuneo
Dipende.
A volte certe frasi inconsce hanno un effetto opposto al desiderio.
"Non voglio più mangiare"... l'inconscio lo legge senza il NON, quindi uno continua a ingrassare.
"Non pensare all'estate"... hai pensato all'estate, vero? Eppure ti ho detto di non farlo :P

Comunque, essendo frasi elaborate con consapevolezza, è chiaro che non tutte entrano nell'inconscio... cioè... se io prima di dormire, ogni sera, dico la solita frase "non voglio diventare triste" è chiaro che penso solo alla tristezza!
Quindi se comando soltanto una volta, in theta, "non voglio più farmi del male" io credo, dato che si usa il subconscio (e non l'inconscio) che la frase si avveri nel modo desiderato...

leggi le mie esperienze nella sezione, per capire come sento quando sono in theta :P

_________________
13/09/2009


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: sab 18 ott 2008, 17:59 
Non connesso

Iscritto il: dom 23 nov 2008, 18:10
Messaggi: 21
hai centrato in pieno il punto in cui volevo arrivare io... è come pensavo, la negazione non conta.. grazie mille!


non capisco come mai ma da ieri non riesco piu ad andare in theta (o meglio ad avvicinarmi allo stato theta).. credo sia dovuto ad un problema di visualizzazione, faccio fatica ad immaginare ciò che mi circonda mentre salgo in alto.. qualche consiglio per visualizzare meglio?


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: sab 18 ott 2008, 20:41 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 19 nov 2008, 21:34
Messaggi: 1056
CITAZIONE (JBC_10 @ 18/11/2008, 17:59)
non capisco come mai ma da ieri non riesco piu ad andare in theta (o meglio ad avvicinarmi allo stato theta).. credo sia dovuto ad un problema di visualizzazione, faccio fatica ad immaginare ciò che mi circonda mentre salgo in alto.. qualche consiglio per visualizzare meglio?

Schiacciarsi il dito nel battente della porta e visualizzare la frattuta :lol:
Scherzi a parte io ho proprio questo problema in quanto non sono in grado di visualizzare...essendo io cinestetico ho necessità di trovare un'altra via perchè ogni volta che visualizzo qualche cosa di specifico,mi appare davanti un vortice scuro oppure frattali(ma questo dipende dallo stato di veglia ad occhi chiusi....mi capita da sempre :D ,i frattali vengono proiettati sulla retina).

_________________
L'ACQUA CHETA ROVINA I PONTI... OCCHIO A CHI VUOL ERIGERE CASTELLI DI CARTA.


Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 165 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Prossimo

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  


cron


Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010