Oggi è gio 3 dic 2020, 19:25

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: mer 21 mag 2008, 9:02 
Non connesso

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 10:44
Messaggi: 250
Località: Savona!
Innanzitutto un saluto al forum che sono nuovo :P
Come da titolo, volevo sapere se qualcuno conosceva il metodo silva mind control..io l'ho conosciuto grazie ai miei genitori che hanno fatto un corso parecchio tempo fa che mi hanno dato anche qualche dritta per iniziare.
Ho notato che ha molte cose in comune con altre "tecniche" descritte qua nel forum, ad esempio prevede il passaggio in alfa o addirittura in theta prima di effettuare qualsiasi operazione, si avvale del controllo dei sogni per risolvere problemi di qualsiasi natura ( anche sapere cosa accadrà in futuro ) , permette auto guarigione o guarigione a distanza...insomma tante belle cose che richiedono un po' di allenamento :P
Qualcuno lo conosce??


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: mer 21 mag 2008, 12:43 
non conosco il metodo ma ho pratica con la manipolazione della mia mente, e su richiesta anche di altri, il metodo da te descritto sembra molto simile alle tecniche di psicodinamica, solo che si saltano tutte quelle cose scientifiche tipo i passaggi delta alfa ecc...
operando su se stessi tramite la tua testa si puo anche operare su altri ma i risultati sono minori rispetto a se operi su te stesso, e comunque leggo da dei miei documenti che sembra avere dei rapporti cn la PNL.


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: mer 21 mag 2008, 13:11 
Non connesso

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 10:44
Messaggi: 250
Località: Savona!
Non conosco la psicodinamica ne tantomeno la PNL, il mind control si basa sul fatto che quando si è in stati diversa da quello beta il nostro cervello è più recettivo a ciò che diciamo a noi stessi. Non so cosa intendi per passaggio scientifico, nel mind semplicemente si ottiene regolando il respiro, effettuando un conto discendente e contemporaneamente visualizzando i numeri di tale scala discendente...che sia da 10 a 1 o da 100 a 1 dipende quanto si voglia andare in profondità...in tale stato si è soliti usare le "solite frasi benefiche" che ho visto ad esempio anche nel training autogeno...
per l'autoguarigione o la guarigione di altri individuo, è richiesta per una maggiore efficiacia il raggiungimento dellamore incondizionato, come tra l'altro ho visto in altre tecniche...la cosa che mi incuriosisce sono proprio tutte queste somiglianze :P


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: ven 5 set 2008, 20:57 
Non connesso

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 10:44
Messaggi: 250
Località: Savona!
per riaprire un attimo il topic, volevo farvi notare un paio di particolarità del metodo di concentrazione usato nel metodo silva mind control. Il metodo ricordo è stato sviluppato tenendo molto in considerazione le onde cerebrali e la loro frequenza durante il processo meditativo, infatti si parla di andare in "alpha, theta o delta". Per facilitare questo passaggio a frequenze più basse, viene consigliato di tenere uniti il pollice, l'indice e il medio ( questo perchè facilitano la produzione di onde delta) e di indirizzare gli occhi con le palpebre chiuse verso l'alto, formando un angolo di circa 20° con l'orizzonte. Mentre il primo fatto credo sia condiviso anche da altre tecniche meditative, del secondo non ne ho mai sentito parlare...nel Mind viene specificato che tutt ora non si comprende perchè tenendo alzato lo sguardo si induca il cervello a produre onde alpha, nonostante di fatto esso succeda sempre...voi cosa ne pensate?


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: ven 5 set 2008, 21:06 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
CITAZIONE
Per facilitare questo passaggio a frequenze più basse, viene consigliato di tenere uniti il pollice, l'indice e il medio ( questo perchè facilitano la produzione di onde delta) e di indirizzare gli occhi con le palpebre chiuse verso l'alto, formando un angolo di circa 20° con l'orizzonte.

Volgere gli occhi verso l'alto porta effettivamente a un distacco rispetto alle sensazioni fisiche, ma non sono sicuro che corrisponda alla produzione di precise onde cerebrali.
Riguardo le dita, come puoi leggere anche nella sezione Energie sottili, è invece sicuro che unendo le punte delle dita pollice e medio si producano onde delta; ma l'unione di pollice e indice, invece, produce onde beta, cosa poco desiderabile se si cerca uno stato delta.

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: ven 5 set 2008, 21:26 
Non connesso

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 10:44
Messaggi: 250
Località: Savona!
mmm...vediamo di interpretare allora meglio le tre dita...Nel corso del mind vengono sempre usate tutte tre assieme, ma devo specificare che vengono utilizzate in un modo preciso e non semplicemente per rilassarsi. Mi spiego meglio: c'è una tecnica utilizzata ad esempio per ricordare al meglio una lezione, o una pagina da studiare: prima e dopo aver studiato, si danno precisi e semplici istruzioni dopo essersi concentarti e rilassati, e alla fine si dice " mi ricorderò all'istante in un qualsiasi momento del futuro questa lezione unendo le tre dita".
Prima di effettuare ciò, bisogna associare ad uno stadio profondo di rilassamento le tre dita unite( quindi è una cosa da fare le prime volta che ci si rilassa ), anche sta volta con una precisa istruzione " ogni volta che unirò le tre dita, andrò immediatamente a questo livello", in modo poi da associare questo stadio di concentrazione profonda appena vengono unite le tre dita. Il problema è che avrebbe anche un senso se si producessero solo delta, ma se mi dici che contemporanemanete produco anche beta, non è un controsenso?


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: ven 5 set 2008, 21:50 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Quello è solo un rito che dovrebbe farti ricordare le cose con un effetto di tipo autoipnotico-psicologico-placebo. In termini di superapprendimento si usano le onde cerebrali in modi specifici, e funziona molto meglio: alpha (mignolo) prima di memorizzare, theta (anulare) durante la memorizzazione, alpha dopo aver memorizzato. Dedicherò un intero topic all'argomento, ma riassumendo si fa in quel modo.

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: gio 11 set 2008, 12:54 
Non connesso

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 10:44
Messaggi: 250
Località: Savona!
In effetti, in molti casi il Silva utilizza comandi di tipo autoipnotico. Essi risultano più efficaci se vengono ripetuti nel tempo, con costanza ovviamente.
Un altra cosa che volevo sottolineare del Silva, è che in esso è presente in un certo senso il concetto di Coscienza, anche se non è trattato e studiato approfonditamente come ad esempio è stato fatto da Malanga. Si parla più precisamente di "intelligenza suprema", ed effettivamente ha caratteristiche che ci riconducono a parlare di coscienza; il problema del Silva è che forse non dà abbastanza peso a questi aspetti, e alla coscienza stessa, limitandosi a ricondurre molte delle nostre abilità alla nostra convinzione o ad istruzioni post ipnotiche...non nega la coscienza, ma non approfondisce il discorso...infatti spesso effettuo qualche esercizio del Silva apllicando ciò che ho appreso da altre fonti, il risultato è migliore...


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: gio 11 set 2008, 16:18 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Moltissime tecniche si basano sul placebo, ovvero sullo stimolare la connessione con la Coscienza per ottenere un determinato risultato. Qualcuna di più, qualcuna di meno; qualcuna dichiaratamente, qualcuna no. Ad esempio, il TH è una tecnica quasi completamente coscienziale, con una piccola parte fisica (le immancabili onde theta): si parla di Dio e di comandare qualsiasi cosa perchè tanto in theta e senza nient'altro in mezzo verrà eseguita, anche se in realtà è un placebo che tende a non vedere divisi noi e Dio, ovvero noi e la Coscienza, e per questo funziona.
Del Silva ho alcuni documenti ma non ho ancora iniziato a leggerli perchè sto leggendo moltissime altre cose, ma dato che in questo periodo mi occupo dei punti di contatto (e delle eventuali integrazioni) tra TH e PNL, il Silva mi può far molto comodo, anche perchè sto entrando nel mondo dell'ipnosi vera e propria come valido mezzo da usare parallelamente alla percezione.
Ti sarò molto grato per ogni cosa che scriverai sul Silva :)

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: mar 16 set 2008, 19:51 
Non connesso

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 10:44
Messaggi: 250
Località: Savona!
pian piano aggiungo, appena ho tempo...
Nel Silva viene data molta importanza alla visualizzazione ( come credo in molte altre "tecniche" meditative).
Per visualizzare qualsiasi cosa, si suggerisce di proiettare le immagini su quello che viene definito "schermo mentale"; ossia uno schermo, posto non immeditamente dietro alle palpebre ma bensì ad una distanza di circa due metri che non occupi l'intero campo visivo. Non viene spiegato il perchè ( se qualcuno me lo sa dire XD) ma posso dire che effettivamente le prime volte che visualizzavo mi aiutava parecchio... m'immaginavo di essere in una specie di cinema all aperto con questo schermo posto ad una certa distanza da me su cui proiettavo le varie immagini. C'è da dire che il discorso si fa più difficile quando si vuole immaginare scene in prima persona: in questo caso non credo che lo schermo mentale sia di grande utilità, almeno, a me confonde solo le idee :P


Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  




Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010