Oggi è ven 19 lug 2019, 23:12

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 130 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: dom 2 nov 2008, 19:46 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Più che altro, guardatelo, quel video...basarsi sulla sola descrizione non serve.


5 Stelle - Scie Chimiche - Servizio TG 09 Novembre 2006
Immagini inconfutabili in questo servizio, che dimostrano come le scie chimiche e quelle di condensa siano due cose differenti.

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: dom 9 nov 2008, 12:58 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
"Rebus, questioni di conoscenza": Comunicato stampa

Nexus - 21/11/2007


Finalmente anche nel supercontrollato sistema dei main stream qualcosa si muove a proposito di scie chimiche. Su Odeon TV, nella trasmissione "Rebus, questioni di conoscenza", in due diversi appuntamenti, verrà illustrato il problema delle scie chimiche, presentando dati oggettivi che dimostrino come queste scie non possano essere normali scie di condensazione, ed esponendo alcune teorie relative agli scopi per cui vengono irrorate. Odeon e Odeon SAT (Sky827) ogni venerdì alle 21.10

Anticipazioni sulla prossima puntata del 23.11.07

Il Ministero della Difesa sa molto di più di quello che dice a proposito del fenomeno “scie chimiche”. E’ questo, in sintesi, il pensiero espresso dal senatore Amedeo Ciccanti ai microfoni di “Rebus, questioni di conoscenza” in onda su Odeon, che venerdì prossimo (23.11.07) sarà interamente dedicata a alle “scie sospette” rilasciate da velivoli a quote inferiori ai 7000 metri e oggetto di numerose interrogazioni al Parlamento europeo e italiano.

Ciccanti, in particolare, ha rivolto un’interrogazione al Ministero della Difesa e a quello della Salute perché facciano chiarezza sugli effetti di queste presunte irrorazioni indebite sull’ambiente e sulla incolumità dei cittadini italiani. Ciccanti sembra dare per scontata l’esistenza del fenomeno, superando una precedente interrogazione rivolta dall’onorevole Piero Ruzzante al ministro Pecoraro Scanio.

Nel corso della trasmissione “Rebus, questioni di conoscenza”, grazie a Massimo Santacroce (Ist. Fisiologia Generale e Chimica Biologica "G. Esposito" Milano) e Rosario Marcianò (informatico e studioso del fenomeno “scie chimiche”) saranno prodotte prove “convincenti” dell’esistenza di “scie sospette” a bassa quota oltre ad analisi chimiche preoccupanti su acqua e territorio in Liguria.

Le scie di condensa degli aerei, normali e perfettamente spiegabili dalla chimica e dalla fisica, devono svilupparsi oltre gli 8mila metri. Quelle rilasciate sotto questa quota potrebbero essere il rilascio di sostanze chimiche non ancora precisate. Alla trasmissione interverrà anche il responsabile Enac per la Sicurezza e l’Ambiente, Claudio Eminente.

“Rebus, questioni di conoscenza” è una trasmissione curata e condotta da Maurizio Decollanz, in onda ogni venerdì alle 21.10 su Odeon e Odeon SAT (Sky 827). Nella puntata di venerdì prossimo verranno mandati in onda anche alcuni filmati inediti riguardanti il fenomeno “scie chimiche” e il loro possibile scopo derivante da studi e progetti di carattere militare e bellico sul controllo del clima e delle zone di guerra.


Odeon televisione - Gruppo Profit
via A. Mambretti, 9
20157 - Milano
centralino +39.02.332131
diretto +39.02.33213369
fax +39.02.33213371

"Rebus, questioni di conoscenza"

http://archivio.odeontv.net/rebus_archivio.htm

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: mar 11 nov 2008, 10:50 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
AirNav radar: gli ultimi sviluppi di Straker

Nexus - Straker, 13/01/2008


L'ultima "perla", in ordine di tempo, appartiene ad axlman (Paolo Attivissimo in incognito) che, insieme ad altri prezzolati
gaglioffi, con bile luciferina, vomita affermazioni prive di fondamento sul forum di Focus e su quelli della R.A.I. Egli
affermava che il Radar Airnav non era uno strumento affidabile, non implementando assolutamente il Mode-S e,
soprattutto, non riportando la posizione dei velivoli tracciati con il sistema sopra citato. Ovviamente sapeva che così in
realtà non è, ma non contento e volendo raccogliere altre informazioni per tentare di confutare le mie conclusioni recenti,
ha pensato bene di rivolgersi agli esperti della AirNav Systems. Putroppo per lui è stato smentito...

Come già dettagliatamente spiegato in un recente articolo, il radar della AirNav Systems ci ha permesso di confermare quanto era ben evidente agli occhi di tutti, ovverosia che i velivoli impegnati nelle Operazioni Clandestine di Aerosol (OAC) non sono quanto sino ad ora affermato da scienziati (venduti), N.A.S.A., giornalisti (venduti) o dagli stessi ministri che, alle interrogazioni parlamentari, hanno dovuto fornire qualche raffazzonata giustificazione. In sintesi i tankers che rilasciano scie a bassa quota non sono aerei commerciali con le loro contrails di cristalli di ghiaccio e residui della combustione, ma quello che noi ben sappiamo: aerei non identificabili che spargono veleni in atmosfera e sulle nostre città.

Il Radar Airnav ci fornisce indicazioni valide per consentirci di affermare, con assoluta certezza, che non siamo di fronte ad aerei di linea ed a quasi innocue scie di condensazione. Ciò si evince da diversi fattori che qui riassumo.

a) I velivoli commerciali segnalati dal radar volano prevalentemente (escludendo le manovre di climbing, decollo ed approccio) a quote comprese tra FL300 ed FL400, ovvero tra i 30.000 ed i 40.000 piedi. Essi non sono visibili ad occhio nudo né se ne ode il rombo. D'altronde è sempre stato così nella storia dell'aviazione contemporanea, prima dell'avvento delle scie chimiche. Pensateci!

b) I velivoli civili per trasporto passeggeri o merci percorrono le loro rotte assegnate e visionabili qui di seguito per una veloce visione d'insieme. In ben pochi casi, abbiamo osservato aerei volare fuori dalle rotte ufficiali e, in tali circostanze, gli aeromobili deviavano dal loro corridoio di pochi chilometri.

c) I velivoli della morte (i tankers chimici, termine che manda in bestia i debunkers), pur volando sulla verticale del raggio d'azione del radar e pur essendo visibili ad occhio nudo, non vengono in alcun modo segnalati dal radar Airnav, seppure questo sia in grado di identificare la totalità dei velivoli oggi operativi nei nostri cieli, tramite lo standard ASD-B ed il più vecchio Mode-S.

d) Il radar Airnav segnala senza problemi la presenza di aerei militari "regolari", ovvero che emettono dati identificativi alla postazione.

e) I tankers chimici volano fuori dalle rotte e quote percorse dagli aerei civili. Essi incrociano in cento direzioni diverse, compiono virate strette e repentine e, come si diceva prima, non vengono intercettati dal radar Airnav.

image
Ora è ovvio che quanto sin qui evidenziato rappresenta un grosso problema per i disinformatori che, imperterriti e con pervicacia maniacale, ci seguono da oltre due anni e continunano a scrivere indisturbati nefandezze e grullerie di tutti i generi nel disperato tentativo di delegittimare le nostre ricerche sulla questione chemtrails. L'ultima "perla", in ordine di tempo, appartiene ad axlman (Paolo Attivissimo in incognito) che, insieme ad altri prezzolati gaglioffi, con bile luciferina, vomita affermazioni prive di fondamento sul forum di Focus e su quelli della R.A.I. Egli affermava che il Radar Airnav non era uno strumento affidabile, non implementando assolutamente il Mode-S e, soprattutto, non riportando la posizione dei velivoli tracciati con il sistema sopra citato. Ovviamente sapeva che così in realtà non è, ma non contento e volendo raccogliere altre informazioni per tentare di confutare le mie conclusioni recenti, ha pensato bene di rivolgersi agli esperti della AirNav Systems. Putroppo per lui è stato smentito [Qui] e, soprattutto, l'ho colto sul fatto, evidenziando il suo clamoroso tonfo sul forum di (S)Focus la sera stessa. Bene... sapete che cosa è accaduto? Il mio post è stato cancellato integralmente e la mia utenza è stata sottoposta a banning. Insomma, leggendo l'accozzaglia di corbellerie scritte dagli "esperti" di (S)Focus sulla loro dozzinale rivista, avevamo compreso che ormai eseguivano il lavoro assegnato loro da altri e se mai ci volessero altre conferme, ora, con quanto avvenuto sul forum della rivista della scienza-spazzatura, è ormai chiaro che essi hanno deciso con chi stare. La moderazione è una farsa ed ogni intervento degli admin ne è una ulteriore, sfacciata evidenza. D'altronde le meretrici lavorano spesso per uno o più lenoni.

Di seguito vi riporto le domande di axlman sul forum della Airnav Systems e le relative risposte, quindi un breve sunto di quanto avvenuto in questi ultimi giorni sul forum di Focus.

axlman
debunker, scrive sul forum della Airnav Systems

Hi everybody.
I would like to know which data, exactly, can be received with AirNavRadar about aircrafts that don't have ADS-B but only mode-s.

Thanks in advance for the answers.



AirNav Support
AirNav Systems

Mode-S aircraft show the following:

Mode-S , Aircraft Reg (Derived from Mode-S), Flight Number, Altitude, Change in Altitude, Squawk, Speed.

Hope that helps.



axlman
debunker

I understood that the AirNav could not detect aircrafts without ADS-B at all.

Mode-s does not give the position, so an aircraft with only mode-s does not appear on the map, OK.
But, excuse me for my slowness, does it appear in the aircraft list or not?



Allocator
Sr. Member

I can only answer from personal experience, so here are the sort of aircraft I have seen in the aircraft list, but not on the map:

- Some older Airliners - often propeller aircraft
- Military aircraft - mostly transports, but some fighter type aircraft and helicopters
- Air Ambulance helicopters
- Police helicopters
- Some Private light aircraft like C172, R44 helicopters etc

Aircraft I have not seen in the list or on the map:

- The majority of military fast-jet aircraft
- The majority of light aircraft and helicopters

If you are interested in airliners, then RadarBox is for you.

If you live near a small airfield with only light aircraft, then you almost certainly not see these in the list or on the map.

If you live near a Military base with fast-jet aircraft, these will probably not show in the list or on the map.

What type of aircraft are you interested in, and what do you hope to get from RadarBox - if you tell me that, then I can tell you how successful you will be. However, it isn't possible to say EXACTLY which aircraft you will pick up, but more and more aircraft are being fitted with full ADS-B every day.

See the screen capture below. All these aircraft are in the Live list, but are not plotting on the map (shown by not having the "Globe" symbol). Some of them will plot later, as often the position data appears after the aircraft appears in the list. You can see that there are all sorts of aircraft in the list.


axlman
debunker

Thanks for the answer.

My question comes from a discussion with a guy:

— he says that the AirNav ever detects all the civil airliners and put them on the list, because the AirNav can ever detect ADS-B and mode-s: so, he argues, if an aircraft is not detected by AirNav, that aircraft is certainly a military one

— reading the instruction, I rather suspect that the AirNav does not ever detect and put on the list the airliners with only mode-s: so if an aircraft is not detected by AirNav, it could be a normal civilian airliner

Which one is right?


AirNav Support
AirNav Systems

Hi axlman,

Bit confused by your last post but anyway:

1.) RadarBox can detect ADS-B and Mode-S aircraft
2.) Only ADS-B Aircraft can be tracked on the map the others will be displayed on the aircraft list only.

Any aircraft can either have ADS-B, Mode-S or nothing installed regardless of whether they are military or commercial.

Many civil airlines with older aircraft won't have Mode-S or ADS-B but they are civil. There are also a few rare cases of military jets having ADS-B.

***

Egregora scrive sul forum di Focus...


Esprimo il mio totale disappunto sui tagli effettuati ai post fondamentali nella comprensione della questione airnav radar. Addirittura ho appreso che l’interlocutore dirimente, tale straker, è stato bannato. Non doveva essere fatto, in alcun modo, a prescindere dalle regolette che questo forum si è dato, specie in un delicato momento della discussione, che dovrebbe aiutare tutti i lettori a capire meglio.

Sarebbe gradito che lor signori spiegassero la risposta dell’esperto indirizzata ad axlman in ordine al quesito fondamentale posto all’esperto da axlman stesso:


“Hi axlman,

Bit confused by your last post but anyway:

1.) RadarBox can detect ADS-B and Mode-S aircraft
2.) Only ADS-B Aircraft can be tracked on the map the others will be displayed on the aircraft list only.”

Al di là di poco rilevanti e doverose precisazioni da parte dell’esperto stesso, mi sembra che la risposta non lasci adito a dubbio alcuno sull’operatività sostanziale del sistema radar in questione. Operatività che è quella riferita dal tale straker, bannato da questo forum.

Ovviamente sono pronto a ricredermi qualora mi vengano fornite ragionevoli evidenze del contrario.

Dopo un attenta lettura e rilettura del link postato da te axlman, deduco che le tue supposizioni pur fondate su corretti presupposti teorici, sono state cassate dall’esperto, sulla base dell’esperienza personale dell’esperto stesso.

Mi sembra che questa asserzione dell’esperto dovrebbe far riflettere il lettore:

“I can only answer from personal experience, so here are the sort of aircraft I have seen in the aircraft list, but not on the map:

- Some older Airliners - often propeller aircraft
- Military aircraft - mostly transports, but some fighter type aircraft and helicopters
- Air Ambulance helicopters
- Police helicopters
- Some Private light aircraft like C172, R44 helicopters etc

Aircraft I have not seen in the list or on the map:

- The majority of military fast-jet aircraft
- The majority of light aircraft and helicopters”

Nonchè questa frase:

“All these aircraft are in the Live list, but are not plotting on the map (shown by not having the "Globe" symbol). Some of them will plot later, as often the position data appears after the aircraft appears in the list”

Ma soprattutto questa:

“If you are interested in airliners, then RadarBox is for you.”

Io ragiono su quello che posso verificare di persona, non entrerò sicuramente nel merito delle asserzioni di Straker riguardo al contenuto delle sue conclusioni. Certo è che Straker, ha dato prova di aver speso i soldi per acquistare il radar, e ha dato prova di averlo usato, essendo le sue asserzioni coerenti con quanto affermato dall’esperto.

L’airnav radar è un ottimo strumento per i voli civili, punto.


Fonte: straker-61.blogspot.com

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: mar 11 nov 2008, 13:27 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 26 nov 2008, 20:56
Messaggi: 889
Località: Cuneo
Ma 'sto Attivissimo, da chi viene pagato? Come dico sempre, sicuramente molta gente non farebbe mai volontariamente dei lavori di informare così tanto la gente! A me sai quanto fregherebbe, se non esistesse davvero questo fenomeno, che molti credono alle scie chimiche... scriverei due frasi qua e là e poi cambio forum, cosa vuoi che me ne frega?!
Io mica vado da tutti a mobilitarmi, facendo trasmissioni qua e là, dicendo che l'astrologia è tutta una stupidaggine! (ovviamente intendo quella attuale)
Per due motivi... l'astrologia è scontata che non esiste (chiunque lo sa benissimo) ed inoltre non avrei proprio voglia di informare "a gratis", ho altri impegni, penso, no?
Molti non credono alle scie chimiche, potrei quasi dire che è scontato dire che non esistono, quindi già lì... è vero che è pieno di gente intelligente che scrive su tutti i forum che è un fenomeno pericoloso, ma, se fossi Attivissimo, potrei sempre non rispondergli, tanto cosa vuoi che succeda?! Se molti credono alle scie chimiche, che secondo lui è un fenomeno inesistente, mica buttano giù gli aerei!
Comunque lui ci crede eccome :lol:

_________________
13/09/2009


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: mer 12 nov 2008, 18:02 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Scie Russe al TG

All'idiozia non c'è limite

Scie Chimiche: inchesta indipendente in Molise

Alcuni molisani (grandi!) hanno fatto analizzare campioni di neve e stanno per creare un comitato...leggete i risultati sul link sotto:
http://freenfo.blogspot.com/2008/05/inchie...-in-molise.html

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: mar 18 nov 2008, 11:44 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
La guerra ambientale esiste: ne parla a Radio Base il generale Mini

Nexus - 28/02/2008


La guerra ambientale, in qualunque forma, e' proibita dalle leggi internazionali. Le Nazioni Unite fin dal 1977 hanno approvato la convenzione contro le modifiche ambientali che rende ingiustificabile qualsiasi guerra proprio per i suoi effetti sull'ambiente. Ma come succede a molte convenzioni, quella del 1977 e' stata ignorata e ha anzi accelerato la ricerca e l'applicazione della guerra facendola passare alla clandestinita'. Se prima di quella data l'uso delle devastazion ambientali un tempo era chiaro, se le modifiche ambientali anche gravissime erano codificate e persino elevate al rango di sviluppo strategico o di progresso tecnologico, oggi non si sa piu' dove si diriga la ricerca e come si orientino le nuove Armi..." Fabio Mini - Limes 6 2007. Con questo articolo il generale Fabio Mini ha spiegato alcune strategie di guerra . Radio Base all'interno di Linea diretta del 21 febbraio lo ha intervistato.

Ascolta la trasmissione


Fonte: radiobase.net

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Scie chimiche e HAARP
Messaggio da leggereInviato: ven 26 dic 2008, 22:01 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Mia scansione di un articolo apparso su Panorama il 17 gennaio 2008.


Allegati:
Haarp 3.jpg
Haarp 3.jpg [ 358.05 KiB | Osservato 2898 volte ]

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")
Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Scie chimiche e HAARP
Messaggio da leggereInviato: dom 25 gen 2009, 15:50 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Filamenti di polimeri e nanotecnologia

[youtube]<object width="320" height="265"><param name="movie" value="http://www.youtube.com/v/yha6lY6CbYU&hl=it&fs=1"></param><param name="allowFullScreen" value="true"></param><param name="allowscriptaccess" value="always"></param><embed src="http://www.youtube.com/v/yha6lY6CbYU&hl=it&fs=1" type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="320" height="265"></embed></object>[/youtube] [youtube]<object width="320" height="265"><param name="movie" value="http://www.youtube.com/v/Q-WdDF21q1o&hl=it&fs=1"></param><param name="allowFullScreen" value="true"></param><param name="allowscriptaccess" value="always"></param><embed src="http://www.youtube.com/v/Q-WdDF21q1o&hl=it&fs=1" type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="320" height="265"></embed></object>[/youtube]

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Scie chimiche e HAARP
Messaggio da leggereInviato: mar 27 gen 2009, 14:16 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
I patogeni delle scie chimiche potrebbero causare una contaminazione mondiale
http://www.alessandrocaruso.it/blog/?p=374 (30.12.08)


(!empty($user->lang['IMAGE'])) ? $user->lang['IMAGE'] : ucwords(strtolower(str_replace('_', ' ', 'IMAGE')))
L’ingegnere Clifford Carnicom e la dottoressa Gwen Scott sono sicuri che è stato stabilito un collegamento tra i contaminanti contenuti nelle scie chimiche e la successiva manifestazione di patogeni biologici che i due esperti hanno isolato nei tessuti umani.
Carnicom afferma che i patogeni delle scie chimiche, di dimensioni inferiori al micron, possono aver già invaso i tessuti, il sangue e gli organi di milioni di persone in tutto il mondo. Il ricercatore ha isolato reticoli di fibre inclusi in filamenti delle dimensioni dai 10 ai 20 micron. Un corpo sferico in questo intreccio di fibre rivela otto tipologie di batteri, tra cui la Chlamydia Pneumoniae. Per comprendere le dimensioni di questa struttura, si noti che è di 0,5-0,7 micron, inferiore ai 2 micron delle fibre di amianto responsabili del tumore polmonare e dell’asbestosi [1].
È urgente divenire consapevoli che i patogeni inalati con l’aerosol chimico-biologico, legati alle frequenti operazioni clandestine aeree, costituiscono un rischio per la salute pubblica di proporzioni planetarie [2].

Comunque è imminente, al Congresso ed al Dipartimento della Difesa, una dichiarazione ufficiale sulle scie chimiche (?, n.d.t.) per dimostrare che le tossine diffuse per via aerea non costituiscono una minaccia per la salute degli Statunitensi.


[1] Le fibre di asbesto penetrano attraverso le vie respiratorie, in base alla loro lunghezza (fino a 50 µm) e al loro diametro: le fibre con diametro inferiore a 0,5 µm possono raggiungere gli alveoli polmonari. Le fibre depositate causano attivazione del sistema immunitario locale e provocano una reazione infiammatoria da corpo estraneo. I macrofagi fagocitano le fibre e stimolano i fibroblasti a produrre tessuto connettivo: conseguenza di ciò è lo sviluppo di una fibrosi interstiziale. Le fibre raggiungono inoltre lo pleura, esercitando anche in questa sede la loro azione fibrogena e cancerogena.

[2] La scoperta di Carnicom è distinta dalla sindrome di Morgellons, patologia già nota e la cui eziologia è collegata alle irrorazioni.

[Fonte tankerenemy.com - Scie Chimiche (Chemtrails) ]

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Scie chimiche e HAARP
Messaggio da leggereInviato: gio 7 mag 2009, 8:25 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Cosa stanno facendo? Documentario in 3 video che parla in maniera estesa delle scie chimiche, di ciò che sta accadendo sotto i nostri occhi e sopra le nostre teste.

[youtube]<object width="320" height="265"><param name="movie" value="http://www.youtube.com/v/-7aGgINbyDA&hl=it&fs=1&color1=0x006699&color2=0x54abd6"></param><param name="allowFullScreen" value="true"></param><param name="allowscriptaccess" value="always"></param><embed src="http://www.youtube.com/v/-7aGgINbyDA&hl=it&fs=1&color1=0x006699&color2=0x54abd6" type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="320" height="265"></embed></object>[/youtube] [youtube]<object width="320" height="265"><param name="movie" value="http://www.youtube.com/v/C0SbKlxgTJU&hl=it&fs=1&color1=0x006699&color2=0x54abd6"></param><param name="allowFullScreen" value="true"></param><param name="allowscriptaccess" value="always"></param><embed src="http://www.youtube.com/v/C0SbKlxgTJU&hl=it&fs=1&color1=0x006699&color2=0x54abd6" type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="320" height="265"></embed></object>[/youtube] [youtube]<object width="320" height="265"><param name="movie" value="http://www.youtube.com/v/I-nvoOMarcg&hl=it&fs=1&color1=0x006699&color2=0x54abd6"></param><param name="allowFullScreen" value="true"></param><param name="allowscriptaccess" value="always"></param><embed src="http://www.youtube.com/v/I-nvoOMarcg&hl=it&fs=1&color1=0x006699&color2=0x54abd6" type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="320" height="265"></embed></object>[/youtube]

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Scie chimiche e HAARP
Messaggio da leggereInviato: gio 4 giu 2009, 17:03 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Pelù: "Fazio, quando parli di scie chimiche?"
[youtube]<object width="425" height="344"><param name="movie" value="http://www.youtube.com/v/a3D5IIwQ5Dw&hl=it&fs=1&"></param><param name="allowFullScreen" value="true"></param><param name="allowscriptaccess" value="always"></param><embed src="http://www.youtube.com/v/a3D5IIwQ5Dw&hl=it&fs=1&" type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="425" height="344"></embed></object>[/youtube]
27 aprile 2008, "Che tempo che fa", ultimi 30 secondi dell'intervista a Piero Pelù in cui accenna alle scie chimiche.

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Scie chimiche e HAARP
Messaggio da leggereInviato: ven 5 giu 2009, 19:58 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Scie Chimiche - Fermiamoli
[youtube]<object width="425" height="344"><param name="movie" value="http://www.youtube.com/v/oUJMHRJR1pM&hl=it&fs=1&"></param><param name="allowFullScreen" value="true"></param><param name="allowscriptaccess" value="always"></param><embed src="http://www.youtube.com/v/oUJMHRJR1pM&hl=it&fs=1&" type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="425" height="344"></embed></object>[/youtube]
Le scie di condensa sono provocate dalla trasformazione del vapore acqueo, prodotto dalla combustione del carburante, in aghetti di ghiaccio, causata dalle condizioni di umidità, pressione e temperatura che si riscontrano solo ad alte quote di volo. Secondo la NASA, le contrails si formano quindi ad altitudini in genere superiori agli 8.000 metri, valori di umidità relativa superiori al 72% e temperature inferiori a -41° Celsius. Qualsiasi velivolo che rilasci copiose scie a quote inferiori e condizioni di umidità e temperatura non idonee, è un aereo chimico.

Il nome "scie chimiche" è la traduzione del termine "chemtrails", coniato per la prima volta nel 1996, anno in cui, in Canada, si ebbero i primi avvistamenti delle medesime. Le scie chimiche vengono definite tali per il semplice motivo che non sono scie di condensazione (contrails), ma sono generate artificialmente, a quote e condizioni di temperatura ed umidità non idonee alla formazione delle scie di condensa tipiche. Le scie di condensa, infatti, si formano a quote superiori agli 8.000 metri, valori di umidità superiori al 72% e temperature inferiori a -41° Celsius.

I governi ed i i militari hanno eseguito sperimentazioni su aree popolate, sin dalla fine degli anni quaranta e su questo è stata raccolta una documentazione impressionante. Con incredibile disprezzo della vita umana, i governi di ieri ed oggi hanno compiuto e compiono tuttora esperimenti su cittadini inermi ed inconsapevoli. Nel 2003, l'Italia ha stipulato un accordo di collaborazione con gli Stati Uniti denominato "Cooperazione Italia-USA su Scienza e Tecnologia dei cambiamenti climatici". Questo accordo, ufficialmente è volto allo studio dei fenomeni atmosferici, ma in realtà, come si deduce dai vari paragrafi del documento, implica la diffusione di sostanze chimiche dannose in atmosfera, tramite aerei opportunamente attrezzati, per verificare gli effetti delle stesse sulla biosfera.

Abbiamo reperito decine di brevetti, acquistati in seguito dalla N.A.S.A. e da altri organismi statunitensi che permettono la modificazione dei fenomeni meteorologi attraverso il cospargimento aereo di elementi chimici come alluminio, zolfo, titanato di bario, torio radioattivo, rame, selenio, manganese, quarzo, silicio.

L'irrorazione di tonnellate di particolato in bassa ed alta atmosfera in vaste aree del mondo sta modificando in modo irreparabile gli equilibri climatici e biologici e, seppure queste operazioni di aerosol vengano spacciate per tentativi di mitigare l'effetto serra, esse invece, sortiscono l'effetto contrario. E' infatti dimostrato che la barriera artificiale creata tramite le "scie chimiche", oltre ad impedire il passaggio della luce solare necessaria per la vita sulla terra, imprigiona il calore negli strati bassi dell'atmosfera, con un conseguente aumento delle temperature. Non dimentichiamo inoltre che il lungo periodo di siccità che affliggerà varie parti del mondo è senza dubbio causato dalla massiccia diffusione di bario in atmosfera.

Se veramente tali operazioni di aerosol fossero mirate a mitigare l'effetto serra, per quale motivo, aerei cisterna KC-135 volano bassi nelle ore notturne?

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: sab 6 giu 2009, 14:08 
Finalmente sembra anche che la stampa internazionale si sia accorta che qualcosa non va nel cielo e che gli scienziati "non riescano a spiegarsi come si formino certe conformazioni nuvolose apparentemente impossibili e che on fanno piovere.

Era anche ora.Vi allego il link di un articolo con foto tratto da La Stampa di oggi.


http://www.lastampa.it/multimedia/multimedia.asp?IDmsezione=29&IDalbum=18252&tipo=FOTOGALLERY


?Nephilim?


Top
 
 
 
Messaggio da leggereInviato: sab 6 giu 2009, 14:29 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Quella è solo la foto: di seguito riporto l'articolo.



Il mistero delle nuvole senza nome
Immense e minacciose svaniscono senza scaricare la tempesta. I meteorologi non sanno dire come si formano e perché
http://www.lastampa.it/_web/CMSTP/tmplr ... =&sezione=
6/6/2009


(!empty($user->lang['IMAGE'])) ? $user->lang['IMAGE'] : ucwords(strtolower(str_replace('_', ' ', 'IMAGE')))
Chi le ha viste dice che sono immense, cupe, irreali, formano grandi onde che sembrano sfiorare i tetti delle case per scaricare sull’umanità chissà quale tempesta. Nuvole che sembrano un burrascoso mare capovolto, che incombe sulle teste dei pochi che finora hanno avuto la ventura di vederle comparire: gli abitanti di alcune cittadine inglesi (da Snowdonia alle Scottish Highlands), ma anche persone che abitano villaggi all’altra estremità del mondo, nella lontanissima Nuova Zelanda. Qualcuno, racconta il «Daily Mail», le ha segnalate anche sul Mare Artico, vicino alle coste della Groenlandia.

Erano cinquant’anni che a una nuvola non si dava un nome nuovo. Le nubi fantasma sono state battezzate in fretta e furia dalla Royal Meteorological Society, che le ha chiamate «asperatus», dal latino «tempestoso», «ruvido», «accidentato». Ma un nome riconosciuto dall’intera comunità scientifica non ce l’hanno ancora, perché gli studiosi non sanno spiegarsele: nessuno sa come si formino e perché; l’unica cosa sicura è quello che si vede nel cielo: curve caotiche, turbolente, michelangiolesche, come le volute dell’olio e dell’aceto quando si mescolano.

Ogni volta sembra che stiano per scatenare il finimondo, poi si disperdono e tutto finisce nella calma.

Dobbiamo preoccuparci? La credibilità della vicenda resta ancora da dimostrare, il fenomeno fa pensare ad esempio alle scie chimiche che inquietano i cittadini di tutto il mondo.

Tra i meteorologi non mancano gli scettici a oltranza: le «asperatus» potrebbero essere un fenomeno ingigantito dal fatto che oggi tutti hanno una macchina fotografica digitale e un sito web su cui mettere in circolazione le informazioni. Magari, ipotizzano, erano state già osservate in passato, ma semplicemente nessuno le aveva ancora immortalate.

«Abbiamo cercato di identificarle e classificare tutte le immagini delle nubi che abbiamo ripreso - spiega Gavin Pretor-Pinney, fondatore della Cloud Appreciation Society - ma sembra che queste non rientrino in nessuna categoria e, quindi, comincio a pensare che si tratti di un tipo davvero unico di nubi».

Alcuni esperti chiederanno dunque all’Organizzazione Mondiale Meteorologica delle Nazioni Unite di Ginevra di considerare la possibilità di inserire queste nuove, strane nuvole, nell’International Cloud Atlas, come è in uso tra i meteorologi di tutto il mondo. Vero è, segnalano altri studiosi, che in zone montuose le forme delle nuvole sono sempre così varie da rendere possibile, in particolari condizioni anche di luminosità, il verificarsi di morfologie molto spettacolari. Di più non si può dire, per il momento.

O forse sì, ma si entra nella dimensione (altrettanto degna, ma non scientifica) della «nimbologia fantastica e relativa», quale appare ad esempio nelle cinquanta freschissime e meravigliose pagine di nubi, nebbie, caligini e foschie scritte nel «Nuvolario» di Fosco Maraini, viaggiatore e orientalista.

Con un sorriso quasi Zen, Maraini fece una sua personale e originalissima catalogazione di nuvole: parlò di «Graffi» e «Ragnatele», ovvero di nubi «che si formano nelle giornate serene e rimangono immobili, altissime, quasi un soffitto del cielo. Non si sa bene da dove vengano e dove vadano, né, francamente, a cosa servano». Descrisse anche le «Matrone», «nubi che prendono consistenza nelle aure ben nutrite e un po’ fiacche del meriggio, forse troppo cariche di spole, di profumi agresti, di leni dolcezze carnali».

«Tutto merita di essere visto con un sorriso sulle labbra, - concludeva Maraini - per ristabilire l’equilibrio fra le cose». Il padre della scrittrice Dacia Maraini, grande alpinista, era convinto che «il più serio, scrupoloso e fecondo apporto alla scienza sia un temperato dileggio». Come avviene nell’opera «Le nuvole» di Aristofane. Il suo era un invito a guardare le cose perenni, che stanno oltre l’attualità.

Nella World Meteorological Organization (www.wmo.ch) esiste in ogni caso una commissione che si occupa di nubi: vedremo come si pronunceranno, se veramente nelle «asperatus» c’è qualcosa di nuovo.

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Scie chimiche e HAARP
Messaggio da leggereInviato: sab 6 giu 2009, 14:33 
ooops!incollato il link sbagliato!thanks! :D


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Scie chimiche e HAARP
Messaggio da leggereInviato: dom 14 giu 2009, 20:26 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Giulietto Chiesa : Scie Chimiche ChemTrail Progetto HAARP
[youtube]<object width="425" height="344"><param name="movie" value="http://www.youtube.com/v/VJkQehDLq-Q&hl=it&fs=1&"></param><param name="allowFullScreen" value="true"></param><param name="allowscriptaccess" value="always"></param><embed src="http://www.youtube.com/v/VJkQehDLq-Q&hl=it&fs=1&" type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="425" height="344"></embed></object>[/youtube]
Giulietto chiesa in un convegno tenuto l' 11-gennaio-2008(circa, non ricordo con esattezza). Questo è un pezzo dove parla delle schie chimiche e del progetto haarp.

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Scie chimiche e HAARP
Messaggio da leggereInviato: lun 22 giu 2009, 18:24 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Il 2' giorno che eravamo a Riccione, dopo il precedente giorno di piogga, si era liberato il cielo ed era spuntato il sole, di pomeriggio. Quindi siamo andati in spiaggia nel tardo pomeriggio, e uscendo notavo delle enormi scie chimiche, in termini di larghezza, oltre il fatto che erano 3, fatte circa contemporaneamente, data la dimensione praticamente uguale. Tranne quelle 3 scie, il cielo era quasi completamente sgombro, di quelli che restano sereni per giorni.
Avviandoci al mare, e una volta in spiaggia, notiamo che le scie aumentano, e le vediamo mentre le producono: nemmeno un'ora dopo, il cielo era tutto coperto. Da allora e per i 3 giorni consecutivi, c'è stata pioggia dalla mattina alla sera.
L'ultimo giorno, prima di partire (la solita beffa, come a pasqua in montagna), c'era di nuovo il sole, e così ho passato la mattinata al mare: giusto il tempo di vedere in tempo reale un cielo limpido coprirsi di scie, che proprio non potevano lasciare intatto un così bel paesaggio. Dopo poco, tutto il cielo si annuvola, e io torno a casa; nel pomeriggio il sole era coperto, specie verso la sera.

Ecco la foto che ho scattato il 2' giorno, uscendo di casa: un collegamento con quell'insolito e tempestivo maltempo che capitava puntualmente dopo ogni irrorazione nel cielo di numerose e grosse scie chimiche? Secondo me, sì.




_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Scie chimiche e HAARP
Messaggio da leggereInviato: ven 26 giu 2009, 1:17 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun 23 mar 2009, 18:31
Messaggi: 256
Località: Torino
E anche qui è giunta voce..
ma sapete che ci sono ipotesi terrificanti O_O

che tipo, rilasciano silicone organico che è di dimensioni nanoparticelle ... che si insidiano nel nostro corpo...

^^"... va be,

per una migliore informazione questo sito sembra molto buono!

http://www.tankerenemy.com/


/// Riformulo il commento :

Ottimo lavoro Luciano, non ho potuto leggere tutte le pagine e ieri gli ho dato una occhiatina molto veloce, ma oggi ho visto che hai inserito molti articoli veramente belli.
Magari quando ho tempo riprendo la lettura, anche se +- siamo sempre li sull'argomentazione.
Spero veramente che si riesca a far qualcosa.. devono smettere >.< !!

_________________
Cacciatrice di sogni


Ultima modifica di jennychan il ven 26 giu 2009, 17:18, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Scie chimiche e HAARP
Messaggio da leggereInviato: ven 26 giu 2009, 7:50 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
TankerEnemy è gestito da un tizio che falsifica i documenti pur di dimostrare le sue testi: una pessima informazione. Quel sito sta permettendo che il fenomeno delle scie chimiche venga ricoperto di ridicolo ogni giorno che passa.

Ci sono infomazioni molto più valide proprio nelle pagine di questa discussione, provenienti anche da Nexus, e che rispondono alle tue domande.

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Scie chimiche e HAARP
Messaggio da leggereInviato: ven 26 giu 2009, 9:53 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 26 nov 2008, 20:56
Messaggi: 889
Località: Cuneo
Io non so che tesi abbiano... io non so se siano complotti intergalattici (come li chiama il Cicap), esperimenti militari o semplicemente rilasciano rifiuti nell'aria. A differenza del Cicap non mi chiedo il "perché", ma guardo i fatti... hanno trovato metalli pesanti nell'aria o altre particelle? Perché allora non fanno qualcosa? Punto, non bisogna stare a pensare "perché, percome" e mettere in ballo teorie che rasentano l'incredibile. Una teoria che mi sembrava valida (seguendo la legge "cui prodest") era quella che vogliono far seccare il clima per far vendere gli ogm, che resistono molto a questi tipi di clima... era su nexus e mi sembra la più fattibile. Assieme a quella degli esperimenti militari. Il Cicap (e qualunque scientista) sta a sentire le teorie, e poi analizza il terreno, non il contrario, ma si può essere così?

_________________
13/09/2009


Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 130 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  




Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010