Oggi è lun 18 nov 2019, 1:40

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 130 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Scie chimiche e HAARP
Messaggio da leggereInviato: ven 26 giu 2009, 16:43 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun 23 mar 2009, 18:31
Messaggi: 256
Località: Torino
ah.... quindi sono ...?! perchè falsificano i documenti?!

Spero almeno che le conferenze che stanno facendo qui in Italia non siano altrettanto falsificate..

.....dove hai scoperto che falsifica le cose e dice il falso?


comunque ottimo lavoro
(p.s. come mai non mi lasci cancellare i mie post :P )

_________________
Cacciatrice di sogni


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Scie chimiche e HAARP
Messaggio da leggereInviato: ven 3 lug 2009, 15:50 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 27 gen 2009, 15:50
Messaggi: 140
Località: Barcellona
:matrix Beh sono fenomeni strani e ovviamente ci sono un sacco di teorie (come per tutte le cose). Dato che siamo in tema HAARP, non pensate che le scie chimiche siano appunto causate da questo sistema e quindi fatto per il controllo del comportamento umano? (certi parlano di controllo della mente umana addirittura) Sta di fatto che ci sono troppe teorie, e' bene dirle tutte e compararle per poi vedere quali siano le piu' attendibili e soprattutto possibili.

_________________
"Si è coscienti essendo coscienti, non provando ad essere coscienti"...

"Non preoccuparti della critica. Se non è vera, ignorala; se è ingiusta, evita di irritarti; se è ignorante, sorridi; se è giustificata, impara da essa".
(Tao Te Ching: Saggezza)


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Scie chimiche e HAARP
Messaggio da leggereInviato: sab 4 lug 2009, 17:45 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun 23 mar 2009, 18:31
Messaggi: 256
Località: Torino
una cosa è sicura! non lo fanno per no....

-.- quindi, qualunque sia lo scopo meglio bloccarlo..

anche ai militari, quando fecero i test della bomba atomica, gli diedero solo un paio di occhialini speciali per proteggersi dalla luce...ed erano a tipo un kilometro di distanza.
Nessuno ci ha pensato a quei poveri sfigati metti li?! ah ,ovviamente tutti morti .

_________________
Cacciatrice di sogni


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Scie chimiche e HAARP
Messaggio da leggereInviato: lun 20 lug 2009, 18:35 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Scie Chimiche, le prove...(impressionante!)
[youtube]<object width="425" height="344"><param name="movie" value="http://www.youtube.com/v/kYKQk6MTIBI&hl=it&fs=1&"></param><param name="allowFullScreen" value="true"></param><param name="allowscriptaccess" value="always"></param><embed src="http://www.youtube.com/v/kYKQk6MTIBI&hl=it&fs=1&" type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="425" height="344"></embed></object>[/youtube]
...un impressionante video che mostra quello che c'è ad alta quota e che da terra non possiamo vedere...

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: sab 25 lug 2009, 21:31 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun 23 mar 2009, 18:31
Messaggi: 256
Località: Torino
[youtube]<object width="425" height="344"><param name="movie" value="http://www.youtube.com/v/Ak5Wj_eDo38&hl=it&fs=1&color1=0x006699&color2=0x54abd6"></param><param name="allowFullScreen" value="true"></param><param name="allowscriptaccess" value="always"></param><embed src="http://www.youtube.com/v/Ak5Wj_eDo38&hl=it&fs=1&color1=0x006699&color2=0x54abd6" type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="425" height="344"></embed></object>[/youtube]

Oltre alle scie chimiche, probabilmente si sbizzarriscono a creare terremoti, maremoti... e uragani.
Ma vi lascio al video ...

_________________
Cacciatrice di sogni


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Scie chimiche e HAARP
Messaggio da leggereInviato: dom 2 ago 2009, 22:14 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
San Pietro in Casale (BO), 30 agosto 2009
Se c'è una cosa che non sopporto, è quando fanno il simbolo dell'Anarchia, cosa che si divertono a fare troppo spesso.


(clicca per ingrandire)

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Scie chimiche e HAARP
Messaggio da leggereInviato: ven 7 ago 2009, 21:44 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun 23 mar 2009, 18:31
Messaggi: 256
Località: Torino
Giorno 7 agosto dalle 21 circa sul canale odeon ( o anche TG.. ha un simbolo che non saprei definirlo come rete minore), anche non in digitale viene trasmesso Rebus (stasera si chiama rebus sequel) riparlano delle strisce chimiche e di novità.

Ipotizzo che troverete presto la puntata anche in rete .

intanto io lo ascolto :)
p.s. le scie chimiche son iniziate già dagli anni 40 O:O. quindi tutti quelli che dicono che ci son sempre state.. ecco il motivo...ci son sempre state!!!!!

_________________
Cacciatrice di sogni


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mar 11 ago 2009, 16:39 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 16:38
Messaggi: 305
Località: pianeta terra
Nuvole artificiali, scudo bianco
che salverà la Terra

Studio danese: spariamole con i cannoni. Sistema ideato per riflettere i raggi solari e sconfiggere il "global warming"
di ANTONIO CIANCIULLO
repubblica

(!empty($user->lang['IMAGE'])) ? $user->lang['IMAGE'] : ucwords(strtolower(str_replace('_', ' ', 'IMAGE')))
ROMA - Una flotta da combattimento climatico per dichiarare guerra al global warming. Millenovecento navi schierate sugli oceani per sparare raffiche di pulviscolo a 5 chilometri di altezza, in modo da seminare nuclei di condensazione capaci di far nascere nuvole. In questo modo, utilizzando l'umidità dei mari per favorire il processo, si può creare uno schermo contro le radiazioni solari, uno scudo per respingere al di là dell'atmosfera una parte del calore in entrata. L'idea, rilanciata ieri dal Times e dal Financial Times, porta la firma del Copenaghen Consensus Center, un think tank diretto da Bjorn Lomborg, il docente di statistica diventato famoso dopo aver scritto "L'ambientalista scettico".

Secondo lo studio del Copenaghen Consensus Center, creare artificialmente le nuvole è meno costoso, in termini di riscaldamento evitato, delle politiche di riduzione delle emissioni che minano la stabilità del clima. Invece di riportare gli ecosistemi in equilibrio riducendo il peso dei fattori che li hanno sconvolti, e cioè tagliando i gas serra, il gruppo di Lomborg propone una cura basata sull'aumento dell'artificializzazione.

La geoingegneria, figlia degli studi condotti durante la guerra fredda per modificare il tempo in territorio nemico, mira a prendere con la forza il controllo del clima non solo creando nuvole ma usando un intero arsenale di strumenti d'attacco.

Ad esempio imbiancando le nubi esistenti, cioè spruzzando piccole gocce di acqua di mare nella parte bassa dell'atmosfera per modificare l'albedo delle nuvole, cioè la loro capacità di riflettere la luce solare. Oppure "fertilizzando" gli oceani con polvere di ferro, con iniezioni di azoto o con il rimescolamento delle acque profonde per far proliferare le alghe e catturare, grazie alla loro crescita, anidride carbonica. O ancora sparando grandi quantità di zolfo nell'atmosfera per simulare l'effetto di un'eruzione vulcanica che crea una nube di particelle in grado di schermare la radiazione solare.

Ipotesi dal sapore di fantascienza che però si sono già trasformate in possibile business per le centinaia di aziende che hanno fiutato l'affare inventando una nuova specializzazione: l'ingegneria su scala planetaria.

Una prospettiva che lascia perplessi i più autorevoli climatologi. Secondo Susan Salomon, dell'americana Noaa #National Oceanic and Atmospheric Administration#, "le proposte di geoingegneria comportano rischi consistenti". La maggior parte degli scienziati è convinta che i pericoli siano di gran lunga maggiori dei potenziali vantaggi: la fertilizzazione degli oceani, gli aerosol stratosferici, gli specchi orbitanti per riflettere la luce del sole sono tecniche non sperimentate che alterano in modo imprevedibile il funzionamento di sistemi complessi. Nel caso delle nuvole artificiali si può modificare la piovosità di aree critiche come l'Amazzonia, un ecosistema fondamentale per la sicurezza climatica. Nel caso della simulazione di un'eruzione vulcanica aumentano le piogge acide e si danneggia l'agricoltura.

Le nuvole stesse costituiscono un elemento di incertezza perché la loro presenza può avere due conseguenze opposte: a una certa altezza respingono le radiazioni solari in arrivo raffreddando l'atmosfera, a una quota inferiore moltiplicano l'effetto serra. Sarebbero abbastanza alte quelle che si potrebbero creare con i "cannoni" che sparano le particelle addensanti? Vale la pena dirottare a questo scopo risorse destinate alla creazione di un sistema energetico più efficiente?

Sul Bullettin of the atomic scientist Alan Robock, direttore del Centro per le previsioni ambientali della Rutgers University, ha pubblicato un'analisi titolata "Venti ragioni per cui la geoingegneria può essere una cattiva idea" elencando una serie di controindicazioni. La progressiva acidificazione degli oceani che non si può arrestare senza un drastico taglio delle emissioni di anidride carbonica, cioè senza abbattere l'uso dei combustibili fossili e la deforestazione. La distruzione da parte degli aerosol dello strato di ozono, un disastro che renderebbe inutili gli accordi di salvaguardia firmati a Montreal. L'impossibilità di tornare indietro una volta rotto l'equilibrio della natura.

(8 agosto 2009)





ma a che punto siamo arrivati? ... nonono nuvole artificiali per salvare la terra... bha... riduciamo l'inquinamento e assumiamoci la responsabilità dei casini che facciamo, non che continuaimo a creare un pianeta artificiale... ora pure le nuvole? sigh! -.-

_________________
The power is nothing without control.
*********


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Scie chimiche e HAARP
Messaggio da leggereInviato: mar 11 ago 2009, 16:45 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
A questo punto, a dire la verità, ci siamo arrivati da un bel pezzo :rolleyes

Ora stanno cercando, come previsto, di cambiare le carte in tavola e far accettare al mondo la creazione continua delle scie chimiche, mascherando tutto per l'ennesima volta.

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: sab 15 ago 2009, 23:39 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Proseguo qui la discussione sulle scie chimiche iniziata su Facebook: http://www.facebook.com/posted.php?id=1 ... 8149274137
FB è scomodo per discutere: i messaggi hanno una lunghezza massima, e le discussioni non hanno la giusta visibilità. Proseguo qui sia per scrivere più liberamente, sia perchè un forum è più adatto allo scopo, sia perchè le cose restino scritte e consultabili, evitandomi al contempo di dovermi ripetere ovunque. Questa discussione è anche comoda perchè contiene una buona quantità di informazioni precedenti; ed è proprio quella di cui ho suggerito, vanamente, la lettura.
Al link precedente potete trovare i nomi degli interlocutori e gli interventi precedenti, per una verifica, e che riporto di seguito, prima di continuare.



L.B.
sentiamo anche l'altra campana:
http://attivissimo.blogspot.com/2007/02 ... miche.html

Luciano
L'altra campana (sic) è tristemente famosa

L.B.
beh allora potrebbe essere interessante ed utile confutarne le posizioni :-)

Luciano
Per quanto sia stato utile nel diffondere le smascherature a determinate leggende metropolitane sempre in agguato (riportando comunque sempre articoli già scritti da altri), il signor Paolo Attivissimo, nel suo servizio "antibufala", spesso e volentieri ignora particolari chiave che annullrebbero tutto il suo discorso, che quindi sarebbe basato su incomprensioni. E per evitare questo si attacca ad appigli come il tartassare chi gli articoli li scrive proprio male, spesso riportando scemenze, nel tentativo di confutare tutto. Come se un professore di chimica dicesse una castroneria, e lui deridesse la chimica perchè quel professore dice idiozie. Questo è ciò che fa con le scie chimiche, limitandosi ad attaccare un paio di personaggi che fanno tanti errori ed assumono tanti atteggiamenti sbagliati, nel tentativo di convincere la gente che è tutta una scemenza. Cui prodest?

L.B.
Ma questa non è una "fallacia ad hominem"? Cioè non ribattere alle idee offerte ma denigrare anche legittimamente, chi le offre? Ragioniamo sugli argomenti offerti.

U.A.F.
Condivido il pensiero espresso da Luciano.

Luciano
Nessuna fallacia ad hominem: non ho denigrato il soggetto in questione, ma le sue argomentazioni.

L.B.
Ma sarò io che non le vedo ma nel tuo post non mi sembra che ci sia confutazione di nessun argomento avanzato da Attivissimo per "smascherare" le scie chimiche... o no? :-)

Luciano
Pensi che possa confutare un intero blog con un post su facebook? Un pò di realismo, per favore.
Inoltre, fino a prova contraria, non solo non mi hai posto alcunchè da confutare, quindi la tua pretesa è ingiustificata, ma inoltre si confuta qualcosa che ha la pretesa d'esser vero, requisito che manca agli interventi del soggetto in questione che sono del tutto privi di prove essendo fondamentalmente ridicoli attacchi personali di logica parziale rivolti a Marcianò & co, che purtroppo non sono il massimo della serietà, ma che essendo persone comunque non rappresentano un fenomeno ma solo sè stessi.

L.B.
se lo credi... a me per esempio l'argomento che una nebulizzazione avrebbe avuto effetti di massa e indifferenzati, mi sembrava ragionevole.
anche l'argomento seguente mi sembra ragionevole: se davvero l'unico modo per fare queste venefiche irrorazioni segrete è usare aerei che producono delle scie molto visibili, perché non farle di notte?

Luciano
Io non credo: constato.
Riguardo la nebulizzazione: è così, non ci vuole molto a capirlo. Chi si trova "sotto", si becca tutto. Come poi reagisce, ovviamente dipende dal suo sistema, come per ogni altra influenza esterna; e ognuno è un organismo a sè.
Non vedo quale sia la sostanza dell'argomentazione, oltre ad un palese errore di valutazione a livello medico.
Le scie vengono fatte anche di notte: altro errore dovuto alla non conoscenza del fenomeno, oppure alla volontaria ignoranza dello stesso. Sia di notte che di giorno sono mascherate, e quindi non fa differenza, come puoi vedere dalla coscienza popolare del fenomeno; seppur agli occhi di chi le conosce sono riconoscibilissime.

L.B.
Beh... la nebulizzazione avrebbe effetti indiscriminati su tutti appunto, scie chimiche si trovano pressochè ovunque, anche su Washington (http://www.rense.com/general20/hev.htm)! Che è la sede del le principali istituzioni di governo degli Stati Uniti (Presidente, Congresso, Corte Suprema), molti ministeri ed enti federali, e alcune organizzazioni internazionali, tra cui la Banca Mondiale, il Fondo Monetario Internazionale e l'Organizzazione degli Stati Americani. Sono istituzioni spesso citate nelle toerie del complotto. Che farebbero? Si avvelenerebbero da soli?
E per quanto riguarda la produzione notturna delle scie, l'obiezione sollevata è che verrebbero fatte SOLO di notte se fossero proprio il pericolo che molti denunciano. Mi sembra una osservazione ragionevole.
altra lettura interessante:
http://www.cicap.org/new/articolo.php?id=273641

Luciano
Forse ti sfugge che, nelle varie teorie complottiste, viene citato il famigerato NWO, che non è rappresentato dagli organi da te descritti. Quindi sì: ciò che viene lasciati dagli aerei cade su persone, edifici e molto altro che si trovano sotto. Continuo a farti notare la vacuità della contestazione. Una cosa è vera se i fatti lo dimostrano, non se il movente viene trovato.
Forse il signor Attivissimo, e chi come lui appoggia tale domanda, non alza il nasino all'insù di notte. Non siamo più nel medioevo, dove ciò che succedeva di notte restava sconosciuto per sempre, in quanto nessuno documentava. Il mondo oggi vive di giorno e di notte, quindi le scie si vedono di giorno e di notte: dire una cosa del genere vuol dire non essersi accorti che chi conosce le scie chimiche le ha notate soprattutto di notte.
Chi fa queste scie, qualsiasi sia il mandante e qualsiasi sia il motivo (non sono così stupido da dire che le scie non esistono solo perchè non ne conosco queste 2 proprietà), sembra seguire un programma. Infatti appaiono con una certa regolarità, indipendentemente dal clima: sembra quasi che vogliano fare a tutti i costi quello che fanno, che ci sia il sole o le nuvole, che sia giorno o notte. Tanto ormai la gente pensa siano nuvole, dato che vengono messe anche nei cartoni animati. E farle solo di notte significherebbe usare metà tempo, che vorrebbe dire non solo metterci il doppio, ma forse non raggiungere la densità\concentrazione necessaria che si sono prefissi. Non conta ciò che sappiamo, ma ciò che è evidente e ciò che c'è da scoprire.
Quindi non è un'osservazione ragionevole, ma solo un'osservazione molto volutamente parziale per trarre in inganno chi, come forse te, si ferma ad una domanda del genere.
Conosco l'articolo del CICAP, che è tutto tranne che interessante. Tutti questi signori tralasciano volutamente una spiegazione a tante cose, e tra queste ne prendo 2 a caso, le più semplici ma anche quelle che basterebbero a qualsiasi persona intelligente a farsi delle domande.
[list=1][*]Perchè tutti gli aerei che lasciano scie chimiche NON hanno insegne, sono completamente bianchi, e nessun aereo che non ne rilasci presenta questa caratteristica? Non esistono aerei cargo bianchi senza riconoscimenti, nè nel civile, nè nel militare, nè nell'economico.[/*:m][*]Perchè questi aerei NON seguono le normali rotte civili e commerciali, ma percorsi che non hanno alcuna registrazione ufficiale e spesso addirittura con inversioni a U in pieno cielo, ben visibili sia nell'atto che dopo, grazie alle scie? Non dovrebbero esistere aerei con percorsi del genere, e non ce ne sono ufficialmente.[/*:m][/list:o]Il signor Attivissimo e i signori del CICAP devono rispondere a queste 2 banali questioni invece che deviare l'attenzione pubblica su altre questioni che riescono leggermente ad intaccare ma solo perchè si appigliano a errori nell'esposizione da parte di alcuni ricercatori.
Senza dare una spiegazione a questi 2 fenomeni, prima ancora di altre decine, gli autori e gli articoli da te citati restano delle barzellette e delle prese in giro per ignoranti, suggestionabili e poveri di spirito, come lo sono sempre stati.
Se poi nemmeno tu ti eri mai posto queste questioni, ti invito a documentarti sul fenomeno (anche di persona, tramite l'osservazione diretta) perchè non ha senso che vado oltre se nemmeno sei in grado di passare l'ostacolo iniziale.... Visualizza altro

L.B.
Ricapolando:
1. Si, irrorerebbero anche la sede del Governo Americano. Uhmmm, è credibile? Quì piu' che fatti c'è una interpretazione dei fatti, che per essere credibile, deve essere coerente con la presunta motivazione. E in questo caso non lo è perchè i mandanti non irrorerebbero se stessi di sostanze nocive. O forse al Governo Americano non ci sono mandanti? George Bush padre citò, in un famoso discorso del '90 , la volontà di giungere ad un NWO.
2. Appaiono con una certa regolarità perchè con una certa regolarità ci sono aerei in volo in condizioni di emettere scie di condensazione, normale prodotto della combustione a quelle quote.
3. In merito alla necessità di irrorare anche la notte: alzando il naso non mi sembra di vedere scie con tutta questa frequenza.
4. Aerei bianchi? Ma perchè quando osservi un boeing 737 in volo tra 20000 e 30000 piedi, si vede qualcosa?
5. Rotte anomale? Uhmmmm... Il cielo, da quel poco che so,è un intreccio di rotte e per poter dire che un aereo è su una rotta anomala ci vogliono competenze non così comuni. Ma anche ammettendo la presenza di una areo in una rotta anomala (anomala per chi? vietata?) che si dimostrerebbe? Solo che gli aerei percorrono nello spazio traiettorie varie, dalle piu' comuni e frequentate alle piu' rare ed insolite.

A.B.
Caro Luca, dopo le tue spiegazioni del tutto infondate, mi viene da dire che o ne sei coinvolto o sei talemente offuscato negli occhi e nella mente da non vedere ciò che ci sta succedendo. comunque ti sprono ad informarti con più serietà e attenzione. Vi sono prove inconfutabili di analisi al suolo e nell'aria che puoi trovare su http://www.sciechimiche.org dove non hanno nulla da nascondere e dicono solo i fatti.

L.B.
Ciao Alessia e grazie per la segnalazione. Ti sarei però grato se potessi anche spiegarmi in che senso le mie spiegazioni sono del tutto infondate. Ti ringrazio e ti saluto cordialmente.



Ho già capito il tipo di persona con cui ho a che fare (tutt'altro che singolare, nuovo, raro o speciale), quindi rispondo di conseguenza.
Faccio notare che non c'è stata alcuna risposta valida ai punti 1 e 2 da me proposti, come volevasi dimostrare, nè è avvenuta la lettura del link consigliato; mentre io ho letto, ora o tempo fa, tutti i link consigliati da L.B.: questo si traduce in una scarsa serietà e una finta ricerca, cose che già si commentano da sole e fanno capire il livello di preparazione del mio interlocutore sull'argomento.
Rispondo per punti, non potendo fare a meno di notare che da 2 punti ne sono stati sviluppati 5 poco inerenti e volti esclusivamente a dividere il discorso in un pessimo tentativo, voluto o meno, di divide et impera che con me fallisce miseramente.
Azzero quindi questi punti per poi riportarli ai 2 originali che restano sempre senza risposta.

[list=1][*]Ti perdi in un bicchier d'acqua: "credibile" e "vero" sono 2 cose totalmente diverse. Esistono cose credibili ma non vere (ogni bugia al mondo) e cose vere ma incredibili (ogni cosa di cui non si conosce la possibilità e la spiegazione). Argomentare con la credibilità qualcosa di cui si cerca la verità è segnale di scarsa intelligenza e di ragionamento di logica parziale. Spero di sbagliarmi sulla prima, mentre la 2' è certo che è stata attuata.
La Scienza con la S maiuscola (e quindi non lo scientismo sempre più diffuso), che vanta ormai un numero di Scienziati che si contano sulle dita delle mani, ci insegna che qualcosa è vero, o meglio che può essere preso per valido scientificamente, se è verificabile, ripetibile e falsificabile. Rimando il lettore alle definizioni enciclopediche di quanto esposto, sperando di non dover rispondere a qualcosa che manchi di questi requisiti perchè altrimenti la mia risposta sarà impietosa.
Se si scopre che la cellula ha un nucleo, non importa assolutamente nulla che questo sia coerente con quanto sappiamo e che quindi non ci quadri con ciò che sappiamo sulla cellula stessa: abbiamo trovato il nucleo scientificamente, e ciò che crediamo di sapere va riesaminato e riscritto. E' l'evidenza dei fatti, che supera il ragionamento logico in quanto questo evidentemente non aveva elementi sufficienti o sufficientemente validi per essere vero.
Se le scie vengono fatte anche sulla citata sede del governo statunitense (e non "americano"), allora ciò che credi di sapere è errato: ovvero hai tirato male le somme riguardo i moventi e le modalità d'azione, o hai letto qualcosa di evidentemente inesatto sperando di usarlo per confutare il discorso. Se vediamo le scie, allora ci sono: non è che "non ci possono essere perchè la spiegazione non quadra".
Il muro che ho di fronte continua a essere bianco anche per chi non ne conosce la spiegazione o ne ha una che si scontra con ciò che ha di fronte a sè.
Il punto 1 è quindi inconsistente, come già detto precedentemente, e privo di qualsiasi validità scientifica, ma anzi piuttosto egoico e superato.[/*:m][*]Stiamo parlando di scie di condensazione e non di scie chimiche, come si evince chiaramente dal video oggetto della discussione e dai nostri messaggi precedenti, tuoi compresi: non cambiare discorso quando fa comodo.
Ciò che scrivi indica che non solo non conosci la differenza, ma nemmeno le citate (solo per nome) condizioni per cui possano formarsi o meno.
Questo mi fa capire che non solo no sai di cosa stai parlando e già di per sè ti farebbe perdere ogni credibilità, ma che non hai nemmeno letto il link che ti ho proposto, ovvero quello di questa discussione, dove ho riportato una parte del materiale disponibile sulla rete (il resto può aiutarti a trovarlo Google, il tuo migliore amico), e dove anche solo una superficiale lettura avrebbe evitato la tua ridicola e fuori luogo risposta.
Punto 2 azzerato.[/*:m][*]Se tu non vedi le scie notturne non è un mio problema: evidentemente non ci poni attenzione. Moltissimi di noi le vedono: consiglio una visita dallo specialista in oculistica, e l'evitare frasi che menzionano atti non eseguiti con sufficiente impegno e frequenza, proprio come non farebbe alcuno Scienziato, che mostra le sue tesi mediante l'osservazione dei fenomeni e non la non osservazione.
Punto 3 vuoto in partenza.[/*:m][*]"Da 20000 a 30000 piedi", tradotto nella lingua e nel sistema di misurazione corrente in uso in Italia e in Europa, indica una quota che va da circa 6000 a circa 9000 metri, e sarebbe bene usare termini che tutti possono capire piuttosto che sistemi di misura non in uso da noi per evitare di confondere gli altri, e spero non volutamente.
Ti sembra strano vedere l'assoluta mancanza di insegne e la totale verniciatura bianca di tali aerei? Il primo prototipo di binocolo risale al 1984 e il primo cannocchiale al 1608: sto parlando con una persona che vive nel 2009 o nel 1009?
Già la tua risposta è ormai lontana dalla Scienza, ma ricordo comunque che tali aerei, visibilissimi in volo con quelle caratteristiche, sono stati avvistati anche in aeroporti NATO, in decollo e in atterraggio, ovviamente a debita distanza (anche perchè questi aerei nessuno li vede decollare nè atterrare in alcun aeroporto civile).
Punto 4 ridicolo.[/*:m][*]Da quello che ne sai?
Sembra tu ne sappia ben poco sia del cielo che delle rotte aeree.
Esistono ben precise, conosciute e pubbliche rotte aeree civili e commerciali, di cui tra l'altro gli esperti del settore conoscono benissimo senza nemmeno doversi scervellare per trovare la documentazione adatta. Le rotte sono sempre quelle e ormai chiunque ci dà un'occhiata o si documenta le sa riconoscere, perchè gli aerei passano sempre di lì, a seconda della loro partenza e del loro arrivo. Quindi, questo si può verificare sia ufficialmente che a livello di esperienza ed osservazione personale, specie per gli addetti ai lavori (ma dato che non hai letto nemmeno una di queste testimonianze, immagino che tu possa avanzare un discorso del genere).
Il mio termine anomalo è quindi ovviamente riferito all'ufficialità delle rotte e non al "mi sembra strano che voli lì". Esistono, come scrivi, rotte comuni e frequentate, e rotte rare, ma solo nell'accezione di "percorse raramente", dato che le rotte sono stabilite e programmate, e non arbitrarie. Quando invece scrivi "insolite" sembra lo fai con l'occhio di un bambino che osserva il cielo invece che con l'occhio di un ricercatore che sa che non esistono "rotte insolite".
Riguardo il vietata: sì, lo spazio aereo è vietato in precisi modi, luoghi e tempi, a seconda del veicolo e dell'autorizzazione. Nel civile, nel commerciale e nel militare, dove possono arrivare persino ad abbatterti. Lo spazio aereo è controllato da una rigida regolamentazione di sicurezza, come quello stradale. Una domanda del genere mi fa cadere le braccia.
Punto 5 infantile.[/*:m][/list:o]
Ripropongo i 2 punti precedenti, che restano lì senza spiegazione, evitando di elencarne altri giusto per non infierire sulla tua non preparazione:

[list=1][*]Perchè tutti gli aerei che lasciano scie chimiche NON hanno insegne, sono completamente bianchi, e nessun aereo che non ne rilasci presenta questa caratteristica? Non esistono aerei cargo bianchi senza riconoscimenti, nè nel civile, nè nel militare, nè nell'economico.[/*:m][*]Perchè questi aerei NON seguono le normali rotte civili e commerciali, ma percorsi che non hanno alcuna registrazione ufficiale e spesso addirittura con inversioni a U in pieno cielo, ben visibili sia nell'atto che dopo, grazie alle scie? Non dovrebbero esistere aerei con percorsi del genere, e non ce ne sono ufficialmente.[/*:m][/list:o]
Spero, seppur con poca fiducia e in questo non vorrei apparire scortese ma ho le mie evidenti valide ragioni, in una tua risposta seria, scientifica e costruttiva, e non da adepto del CICAP; che, lo ricordo, proprio come il signor Paolo Attivissimo è un organo che non controlla i fatti ma le "affermazioni" su di essi, mandando in giro persone non preparate sugli argomenti affrontati, e costruito sul modello del CISCOP americano, al quale rimandano per il famoso "premio" di 1 milione di dollari, presieduto non da uno scienziato ma da un prestigiatore (sic).
Oppure, una risposta del tipo "ho sbagliato" o "non lo so" ti eviterebbe di ricoprirti di ridicolo se le tue argomentazioni saranno del livello delle precedenti: faccio appello al tuo buon senso.

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: sab 15 ago 2009, 23:52 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Citazione (L.B. su Facebook)
Grazie, vado a vedere. Il link era rimasto nascosto da un "visualizza altro". Peccato comunque non aver avuto per ora risposta alle osservazioni sollevate.

Questo lo dico io: non rigirare la frittata, per favore.
Già evitare di rispondere a 2 domande porgendone altre 5 a cui ho comunque gentilmente risposto, è un pessimo comportamento; rinfacciare il falso, poi, è ancora peggio.

Comunque mi consola che il link non sia stato visitato perchè era nascosto, quindi ritiro quanto ho scritto sopra in proposito.

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: dom 16 ago 2009, 0:33 
Non connesso

Iscritto il: dom 16 ago 2009, 0:02
Messaggi: 3
Beh devo dire che si apprezza molto lo stile riflessivo e pacato dei tuoi interventi. [renske.gif] Soprattutto si apprezza l'uso che fai delle tue conoscenze, neanche poi tanto denigratorio... Questa non è una gara, in cui uno vince ed uno perde, questa dovrebbe essere una collaborazione amichevole (almeno nelle mie intenzioni lo è) per mettere in luce alcuni fatti su un tema controverso come quello delle scie chimiche. L'interpretazione data del fenomeno delle scie chimiche è corretta? O non sono solo innocue contrails?
Ti invitavo a rispondere alla confutazione che attivissimo ne fa. Ho avuto una risposta da te? Vediamo...
Obiezioni sollevate da attivissimo:
1. l'irrorazione di massa colpirebbe tutti. A questa valutazione ho aggiunto un link che mostra le scie su Washington, sede del Governo americano. Visto che "qualcuno" nel governo americano dovrebbe essere implicato nel NWO mi sembra strano che minacci se stesso...
2. se fossero quello che dite che siano perchè non nascondere le irrorazioni e farle solo di notte? La tua risposta è stata che in questo modo la distribuzione avrebbe richiesto il doppio del tempo. Al che ho fatto presente che non sembra che ci sia sui nostri cieli un'intervento così massiccio, diurno e notturno, da mostrare una tale esigenza.
Bene, questo è quanto per il momento. Per il resto rileggo domani la tua replica che hai postato. Spero in una risposta. Casomai non presumere di doverti confrontare solo con Scienziati o laureati in Filosofia della Scienza, ma anche con persone normali, di preparazione scolastica. E' nel confronto con persone così che si vede chiaramente l'uso che fai della tua preparazione, se la usi come una arma per avventarti sull'altro (che potrebbe non essere animato dalle tue intenzioni bellicose) o se la usi per condividerla, come un amico che invita un altro amico a cena e condivide con lui quello che ha. Accettando con serenità le domande che vengono fatte sapendo di poter rispondere e senza giudicare l'altro perchè le ha fatte. In questo modo le conversazioni sono proficue, costruttive e rispettose di coloro che vi sono coinvolti.
Cordiali saluti
Luca


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: dom 16 ago 2009, 11:43 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Hai ripetuto le stesse cose dell'ultima volta senza aver letto nè capito dichiaratamente un accidenti di quello che ho scritto, quindi evito di risponderti perchè le mie risposte sono già tutte nel messaggio precedente.
Ti sfugge ancora che i fatti e le motivazioni sono 2 cose diverse, e non li conosci entrambi quindi non vedo perchè continui a discutere sui fatti mettendo possibili motivazioni che tu credi.
Non parlare di conversazioni "proficue e costruttive" se sei il primo a non rispettare ciò: con me la dialettica volta a rigirare la frittata non funziona, te l'ho già detto.
Resta sui fatti ed evita i moralismi per colmare il vuoto nella tua comprensione del fenomeno: questa è una discussione tecnica, sii serio ed eviterai pubbliche figure di niente.

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: dom 16 ago 2009, 12:33 
Non connesso

Iscritto il: dom 16 ago 2009, 0:02
Messaggi: 3
Buongiorno Luciano,
come ho scritto nel post precedente ieri sera ho stampato la tua replica ed ho riportato il stato della riflessione su due degli argomenti di Attivissimo, quindi vista l'ora sono andato a letto. Stamani ho ripreso in mano lo stampato ed ho confrontato le tue risposte con quanto osservato.

In merito al punto 1, non trovo efficace la tua replica perchè è ovvio che un mandante non sarà mai danneggiato dalla azione che comanda.
Questo primo punto si fonda su dei presupposti:
Se effettivamente le scie chimiche fossero quello che si sostiene siano, chi ne sarebbe il mandante? Certo che nessuno ha una risposta, ma si possono fare delle ipotesi. E valutare queste ipotesi per scegliere quale sia piu' verosimile.
Per quale finalità verrebbero impiegate? Certamente non benefica per coloro che sono fisicamente soggetti all'effetto di queste scie.

E per il momento la mia riflessione si chiude qui. Vedo di riprenderla in giornata. Cordiali saluti e buona domenica.

Luca


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: dom 16 ago 2009, 13:04 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Sbagli clamorosamente.
A me interessa il fatto delle scie chimiche: il mandante si scopre dopo.
E' evidente che il ragionamento che fai sul mandante è sbagliato in sè o il mandante è sbagliato: evita di girare attorno alla questione, non ho mai menzionato l'edificio a cui fai riferimento come "mandante" di tale fenomeno.
Vediamo delle scie anche sopra quegli edifici?
Allora il discorso dei mandanti è da rifare, quindi non vedo perchè ti ostini nel mantenerlo.

Ci arrivi? Non è difficile.
Il mandante va scoperto: se già lo conoscessimo allora qualcosa si sarebbe mosso.
I nomi e i cognomi non li abbiamo.
Se la vuoi mettere sul giudiziario e sul penale, almeno informati sulle procedure: prima le testimonianze, poi le prove, poi il movente. Prima si prende atto dell'avvenuto fenomeno, poi si cerca il colpevole. Chi parte prima credendo di avere già un colpevole e procede così l'indagine, non ha capito nulla del metodo investigativo nè di quello scientifico, oltre che del buon senso.

Eppure ti ho fatto l'esempio della cellula, giusto per parlare di biologia, dato che vedo tue pubblicazioni in merito su internet, e spero siano scritte con coscienza della materia e non solo per apprendimento universitario meccanico.
Ti faccio un altro esempio nella stessa materia, sperando che almeno tu capisca questo: male che vada, lo capiranno gli altri, dato che la discussione l'ho proseguita sul forum per il pubblico interessato a leggere.
Recentemente è stato scoperto un gene sulla longevità: http://lescienze.espresso.repubblica.it ... ta/1333112
Prima si parlava di tante cose riguardo la vecchiaia, come i radicali liberi, il consumo di energia, la rigenerazione dei tessuti, i telomeri, etc
Questa scoperta oggettiva cambia le carte in tavola, e ciò che prima si pensava succedesse nell'organismo, in termini di "mandanti", "motivi" e "azioni", ovviamente cambia nella sua comprensione. I nuovi fatti dimostrano che le teorie precedenti erano sbagliate, perchè c'erano elementi non considerati.

Tu stai continuando a ragionare ottusamente senza alcuni elementi, e speri che il tuo ragionamento possa essere valido: sbagli. E' logica degli insiemi, da 1' elementare.

Comunque, sto ancora aspettando spiegazioni ai 2 punti precedenti, che si riferiscono a fatti e non a considerazioni sul movente; queste ultime, infatti, potrebbero e dovrebbero essere sviluppate solo avendo di fronte i signori che commissionano queste cose. Come volevasi dimostrare, la replica resta mancante: inutile deviare l'attenzione, ci cascano solo i distratti.

Nè tu nè il signor Attivissimo, a cui fai spesso riferimento, avete a quanto pare una spiegazione per questo: del resto, non c'è da meravigliarsi, dal momento in cui non siete esperti nè in questo settore nè in quello aereo, come si è potuto verificare dalle tue risposte precedenti (la vista, le rotte, le condizioni per le scie di condensazioni) che non stanno nè in cielo nè in terra.
Citazione (V.T. su Facebook)
Penso che ci sia poco da disquisire. Le scie non le vedono solo i ciechi o chi non vuol vederle. Mi chiedo per quale motivo nessuno, a tutti i livelli politici ne vuol parlare. Cio' fa nascere un terribile sospetto che evidentemente non riescono,non possono o non sanno di cosa si tratti.Il guaio e' che la gente e' cloroformizzata e non riesce a vedere oltre il lavoro,la televisione,lo sport .queste cose oramai assorbono tutta la loro attenzione....e' il loro piccolo egoistico orticello

Citazione (A.B. su Facebook)
bravo vincenzo sei stato molto chiaro e conciso !!!!!!

Citazione (L.B. su Facebook)
Buongiorno Vincenzo, Buongiorno Alessia. La verità è importante. Ed una certa interpretazione di un evento deve poter sostenere una analisi critica. Le diramazioni logiche di quella interpretazione non devono cioè portare a delle conseguenze assurde, che necessariamente minerebbero la validità delle premesse su cui si fondano. Ma perchè questo confronto deve suscitare tanta animosità? Perchè non ragionare semplicemente assieme come si fa con gli amici? Il percorso verso la verità è un percorso di prove ed errori, in cui si formula una ipotesi e ne si verifica la fondatezza e coerenza. Possiamo provare a farlo insieme senza presumere che l'altro sia un ignorante o uno stupido?

Citazione (Luciano su Facebook)
Allora dai risposte pertinenti alla discussione sul forum, perchè non l'hai fatto. Continui a girarci intorno pur di non ammettere che non sei preparato sull'argomento. Non richiedere qualcosa che per primo non dai, così ti metti in ridicolo

Citazione (L.B. su Facebook)
Ben trovato anche a te Luciano. Scusa ma bisogna essere preparati su un argomento per rilevare una incongruenza nel ragionamento di un esperto? O invece questa pretesa si traduce poi nel tentativo di impedire un pacato confronto sulla validità degli argomenti impiegati? Beh io non ritengo ridicolo che una persona che non conosce un tema chieda a chi ne è esperto informazioni in merito e, per amore della verità, ne valuti pacatamante la fondatezza. Buona giornata.

Non hai trovato nessuna incongruenza nel mio ragionamento, per il semplice motivo che io non ho fatto nessun ragionamento. Ho esposto dei dati ai quali vorrei delle spiegazioni, cosa che evidentemente nessuno, comprese le fonti che hai citato, è in grado di fare, perchè non c'è competenza nè del fenomeno nè di voli e spazi aerei. Per non parlare di chi non lo vuol fare, che suscita non pochi sospetti.
Piuttosto, sei tu invece che non stai parlando di dati ma stai facendo ragionamenti e costruzioni, sperando di portare la teoria contro i fatti. In che tipo di scuola hai studiato? Sicuramente non era tecnica nè Scientifica, o quantomeno qui non dimostri tale atteggiamento.
Ancora, quindi: non rigirare la frittata, non funziona con me.
Comunque non hai chiesto nulla, hai solo fatto ragionamenti basati su mancanza di conoscenze, quindi non scrivere il falso: io non vengo a dirti che c'è incongruenza nell'attività del citosol se poi non conosco gli elementi che lo compongono, perchè sono abbastanza intelligente da capire che evidentemente mi mancano delle informazioni che invece tu hai. Nè tantomeno direi di chiedere informazioni quando invece mi sarei limitato a fare affermazioni di logica parziale.

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: lun 17 ago 2009, 12:37 
Non connesso

Iscritto il: dom 16 ago 2009, 0:02
Messaggi: 3
Buongiorno Luciano e grazie per il post. Rifletto sulle tue affermazioni e poi posto una risposta.
Cordiali saluti
Luca


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mer 19 ago 2009, 14:34 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Scie chimiche a bassa quota (RELOAD HD)

[youtube]<object width="560" height="340"><param name="movie" value="http://www.youtube.com/v/768I1EjU5L0&hl=it&fs=1&"></param><param name="allowFullScreen" value="true"></param><param name="allowscriptaccess" value="always"></param><embed src="http://www.youtube.com/v/768I1EjU5L0&hl=it&fs=1&" type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="560" height="340"></embed></object>[/youtube]

Ripropongo questo filmato a causa della deprecabile azione censoria operata da YouTube: audio disabilitato.
Invito tutti gli attivisti e ricercatori indipendenti a NON MOLLARE MAI.




Ricapitoliamo:

[list][*]quello non è carburante, perchè il fuel dumping (scarico del carburante) si esegue in tutt'altro modo[/*:m][*]quelle non sono scie di condensazione, perchè la bassa quota non lo permette assolutamente[/*:m][*]quegli scarichi non escono dai motori ma dalle punte delle ali[/*:m][*]la traccia lasciata non è quella tipica delle scie di condensa, che appaiono in tutt'altro modo e che scompaiono subito dopo[/*:m][/list:u]
Il video ritrae chiaramente la formazione di una scia chimica.

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: lun 24 ago 2009, 20:02 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Come qualcuno di voi avrà visto, tempo fa ho inserito su FB le foto del lago Azzurro a Crevalcore (BO), vicino casa mia. Ecco le foto: http://www.facebook.com/photo.php?pid=3 ... 1001058151 (48 foto a partire da quella). Un posto molto bello, in cui sono tornato molte volte! Per poi trovarci, una mattina insieme a Edoardo, un pessimo cielo strapieno di scie chimiche. Mi sono scocciato di veder deturpare ogni paesaggio per colpa di una manica di delinquenti.
Evito di commentare i particolari delle foto, dato che sono stato lì più di 1 ora e ne ho visto la formazione e l'espansione, cosa che toglie ogni dubbio a chi lo fa in prima persona. Prima di arrivare il cielo era pulito, mentre il pomeriggio era coperto. Per i sostenitori della bufala: se fossero scie di condensa, non diventerebbero nuvole; le scie di condensa non sono nuvole, nè naturali nè artificiali.

(clicca per ingrandire)














_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mar 25 ago 2009, 11:41 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 16:38
Messaggi: 305
Località: pianeta terra
nonono anche qui, stessa situazione.

_________________
The power is nothing without control.
*********


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mar 25 ago 2009, 14:03 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 20:46
Messaggi: 634
Località: Nocera Inferiore (SA)
Qui da me c'è stato un gionro, verso il tramonto, che tanto dalle sciee quel bel tramonto si è trasformato in nuvole -.-'


Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 130 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  




Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010