Oggi è mer 20 giu 2018, 9:10

erocnA elled acinceT - tseT roloC dairT - enoizatulav-otuA id tseT




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 
Autore Messaggio
Messaggio da leggereInviato: dom 18 apr 2010, 10:48 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 4545
Colombia: una donna "risorge" all'obitorio
I medici avevano decretato la morte della 45enne: forse è stata la "Sindrome di Lazzaro"

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche ... 02225.html
19 febbraio 2010


ROMA - Data per morta dai medici, una donna di 45 anni è improvvisamente "risorta" mentre si trovava distesa sul tavolo dell'obitorio dell'ospedale dove si stava preparando il suo "cadavere" per i funerali. E' accaduto in un ospedale di Cali, in Colombia, e oggi la vicenda è in rilievo sui media online sudamericani. Noevia Serna, 45 anni, era stata colpita da un infarto lunedì e dopo essere stata tenuta in vita dai macchinari per alcuni giorni, è stata dichiarata morta. "Le apparecchiature elettroniche a cui (Noevia) era collegata - spiega un medico, dott. Miguel Angel Saavendra, citato dai media - indicavano che il battito cardiaco era cessato e non c'era pressione arteriosa. E stato allora compiuto il test sulla respirazione e, rimosso il respiratore artificiale, la donna ha cessato di respirare. Purtroppo è stata dichiarata morta". Il corpo è stato allora portato all'obitorio e consegnato a un addetto alle pompe funebri, che ha iniziato a lavorare alla preparazione. E qui è avvenuto il miracolo: l'addetto, Jaime Aullon, racconta ai giornali che Noevia "prima ha mosso la mano sinistra, rimanendo per il resto immobile. Poi la destra. Le ho mezzo una mano davanti alle narici e ho sentito che aveva ripreso a respirare. Ho allora gridato alla mia aiutante: 'E' viva, torniamo subito in ospedale!'". La figlia unica di Noevia, la 18.enne Maria Fernanda Andrare, dice: "Non sapevo cosa fare, se correre a incontrarla, piangere o gridare" Stavo con il papà a preparare i documenti per la sepoltura", racconta. In attesa di un'indagine sull'accaduto, l'ipotesi è che si sia trattato di un caso di quella che medici sono soliti chiamare "Sindrome di Lazzaro". Si tratta di una condizione rarissima, in cui pulsazioni cardiache e respirazione scendono al di sotto di livelli misurabili per poi riprendere. Non è neanche escluso che il "risveglio" sia da attribuirsi, seppure tardivamente, alle cure con cui medici hanno cercato di far ripartire il cuore dopo l'arresto. Il dottor Saavendra spiega che per il momento le condizioni di Noevia restano critiche ma stabili. E' ancora incosciente ma non ha più bisogno del respiratore artificiale.




_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")
_________________
Prima di scrivere sul Forum si consiglia di leggere il Regolamento
E' consigliata anche la lettura della Guida tecnica e del Glossario delle sigle


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: dom 18 apr 2010, 11:42 
Non connesso
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: mer 19 nov 2008, 21:34
Messaggi: 1181
Non è la prima volta che sento di una cosa simile.
In più di un'occasione ho sentito di persone in Italia che addirittura si sono risvegliate nel bel mezzo del loro funerale,tant'è che una di queste mentre la bara era in procinto d'essere chiusa,s'è alzata all'improvviso,ha visto dov'era stata messa,s'è accorta dell'ambiente e della situazione...e dalla troppa emozione le è preso un infarto che l'ha definitivamente uccisa.

Dopo circa 20-25 anni dalla tumulazione,le bare vengono riaperte(penso sia una pratica comune nei cimiteri,soprattutto nelle cappelle di famiglia)per prelevare ciò che rimane(solo le ossa)per collocarle in un loculo per ridurre lo spazio.
In queste occasioni svariate volte quando il coperchio viene aperto notano che i cadaveri non sono nelle tipiche posizioni con cui solitamente vengono tumulati,ma sono rattrappiti con le mani vicino al petto,la bocca aperta e la parte interna del coperchio piena di graffi.

E' quindi la scienza medica che fà degli errori nel dichiarare i decessi oppure questi casi di resurrezione non sono poi così rari come si pensa?




_________________
L'ACQUA CHETA ROVINA I PONTI...OCCHIO A CHI VUOL ERIGERE CASTELLI DI CARTA.
_________________
Prima di scrivere sul Forum bisogna leggere il Regolamento
E' consigliata anche la lettura della Guida tecnica e del Glossario delle sigle


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: lun 19 apr 2010, 12:23 
G-chan ha scritto:
E' quindi la scienza medica che fà degli errori nel dichiarare i decessi oppure questi casi di resurrezione non sono poi così rari come si pensa?

Sinceramente non lo so, ma nel dubbio fatti cremare. :lol





Top
 
 
 
Messaggio da leggereInviato: lun 19 apr 2010, 22:46 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven 21 nov 2008, 22:46
Messaggi: 827
ahaha XD concordo pienamente con Anonimo XD




_________________
Ma cosa crede che noi cattolici siamo tutte pecorelle-signorsì come piacerebbe a qualche eminentissimo prelato? Ma non ha ricordato lei stesso che abbiamo per maestro uno che non amava il potere, meno che mai il potere religioso? (V. Mancuso)


Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 

erocnA elled acinceT - tseT roloC dairT - enoizatulav-otuA id tseT


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  




Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010