Oggi è gio 27 giu 2019, 8:38

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 
Autore Messaggio
Messaggio da leggereInviato: ven 19 ago 2011, 15:07 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 27 gen 2009, 15:50
Messaggi: 140
Località: Barcellona
Grazie al topic di Filippo77 sono andato a verificare se la NASA aveva realmente (come riportato sull'articolo) fatto quella scoperta, ed effettivamente è così.
Ho tradotto l'articolo e ne riporto quanto segue:

IL PROGRAMMA "GRAVITY PROBE-B" DELLA NASA, CONFERMA DUE DELLE TEORIE DI EINSTEIN SULLA RELATIVITA'.


(!empty($user->lang['IMAGE'])) ? $user->lang['IMAGE'] : ucwords(strtolower(str_replace('_', ' ', 'IMAGE')))

La missione "Gravity Probe B" della NASA ha confermato due previsioni chiave tratte dalla teoria generale della relatività di Einstein; la sonda GPB (nella foto) è stata progettata appositamente per comprovare questa teoria.

L'esperimento, lanciato nel 2004, ha utilizzato 4 giroscopi ad alta precisione atti a misurare l'ipotetico effetto geodetico, la curvatura dello spazio-tempo attorno ad un corpo gravitazionale, e l'effetto di trascinamento: ovvero l'intensità della spinta che un oggetto rotante applica sullo spazio e sul tempo mentre sta effettivamente ruotando.

La sonda GP-B, puntata su una singola stella (la IM-Pegasi) durante l'orbita polare attorno alla Terra, ha determinato entrambi gli effetti con una precisione senza precedenti. Se la gravità non avesse influenzato sia lo spazio che il tempo, i giroscopi della sonda avrebbero puntato sempre nella stessa direzione anche se ancora in orbita. Ma, a conferma delle teorie di Einstein, i giroscopi hanno riportato piccoli cambiamenti nella direzione della loro rotazione, mentre la gravità terrestre li attreava verso di se.

Le scoperte sono presenti nel giornale "Physical Review Letters"

Francis Everett, il principale perito della missione all'università di Stanford ha detto:
"Immaginate la Terra come se fosse immersa nel miele. Mentre il pianeta ruota, il miele che c'è attorno ad esso girerebbe vorticosamente, e la stessa cosa accade con lo spazio ed il tempo. La sonda GB-P ha confermato due fra i più profondi "pronostici" dell'universo di Einstein, con implicazioni a lungo termine nella ricerca astrofisica. Allo stesso modo, i decenni di innovazione tecnologica alle spalle di questa missione avranno un'eredità duratura sia sulla Terra che nello spazio".

Il progetto GB-P è uno fra i più lunghi progetti in corso nella storia della NASA, con il coinvolgimento dell'agenzia a partire dall'autunno del 1963 grazie ad un finanziamento inziale per sviluppare un esperimento di "relatività giroscopica". I decenni di sviluppo successivi, hanno portato alla creazione di tecnologie atte al controllo dei disturbi ambientali sulla sonda: resistenza aerodinamica, campi magnetici e variazioni termiche. I rilevatori di stelle e i giroscopi della missione furono i più precisi congegni mai progettati e realizzati.

La sonda GB-P ha completato la sua attività di raccolta dati ed è stata dismessa nel dicembre 2010.

Bill Danchi, astrofisico senior e scienziato nel programma presso il quartier generale della NASA a Washington, ha commentato: "I risultati della ricerca avranno un impatto a lungo termine sugli studi dei fisici-teorici. Ogni sfida futura alla teoria della relatività generale di Einstein dovrà cercare misure più precise rispetto al notevole lavoro svolto dalla sonda GB-P"

Le innovazioni abilitate alla GB-P, sono state usate nelle tecnologie GPS per permettere agli aerei di atterrare senza bisogno di aiuto. Ulteriori tecnologie della sonda sono state applicate alla missione "Cosmic Backround Explorer" della NASA, che ha accuratamente determinato la radiazione di fondo dell'universo. Quella misura è il sostegno della teoria del big-bang, che ha portato il premio nobel al fisico dell NASA John Mather.

Questo concetto satellitare introdotto dal programma GB-P, ha creato una serie di osservazioni possibili della Terra, tra cui il "Gravity Recovery and Climate Experiment" della NASA e l' "European Space Agency Gravity's field". Qusti satelliti forniscono la misura più accurata della forma della Terra, fondamentali per una navigazione precisa su terra e mare e per la comprensione del rapporto fra la circolazione oceanica e i modelli climatici.

La sonda GB-P ha inoltre ampliato le frontiere della conoscenza e ha fornito un terreno pratico di formazione per 100 studenti dottorandi e laureati e per oltre 15 candidati ai master nelle università sparse per gli Stati Uniti. Hanno inoltre partecipato al progetto più di 350 studenti universitari e più di 48 studenti liceali, accompagnati da scienziati ed ingegneri aerospaziali sia del governo che delle industrie. Uno di questi studenti universitari, Sally Ride, che ha lavorato al progetto GB-P, é diventata la prima donna americana ad andare nello spazio. Un altro di questi fu Eric Cornell, che vinse il premio nobel per la fisica nel 2001.

Ed Weiler, amministratore associato per il Science Mission Directorate della NASA, ha commentato:
"Il progetto GB-P aumenta la base delle conoscenze sulla relatività in modo importante e positivo, e il suo impatto si farà sentire nelle carriere degli studenti le cui educazioni sono state arricchite e formate dal progetto"

Il "Marshall Space Flight Center" della NASA nella città di Huntsville in Alabama ha gestito, per l'agenzia, il programma di gravità "Probe-B". L'università di Stanford, che fu il primo contraente della NASA per la missione, fu la creatrice dell'esperimento e la responsabile per la progettazione e l'integrazione dello strumento scientifico (la sonda) e per le analisi ed operazioni di misione.

La "Lockheed Martin Corp." della città di Sunnywale (California), ha progettato, integrato e testato la sonda spaziale e alcune delle sue maggiori componenti principali.


FONTE: http://www.nasa.gov/mission_pages/gpb/gpb_results.html

_________________
"Si è coscienti essendo coscienti, non provando ad essere coscienti"...

"Non preoccuparti della critica. Se non è vera, ignorala; se è ingiusta, evita di irritarti; se è ignorante, sorridi; se è giustificata, impara da essa".
(Tao Te Ching: Saggezza)


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: ven 19 ago 2011, 16:07 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 21 giu 2011, 11:28
Messaggi: 423
molto interessante... sarebbe curioso anche sapere cosa intendono fare con questa scoperta. molto probabuilmente lo sapremo tra 30 anni XD


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: ven 19 ago 2011, 16:30 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 27 gen 2009, 15:50
Messaggi: 140
Località: Barcellona
Se si riescono a creare delle tecnologie adatte, come presumevano su quell'articolo che hai postato, si possono percorrere enormi distanze in pochissimo tempo, o addirittura viaggiare nel tempo. Magari sto esagerando ma se pensi pochi anni fa una cosa del genere era impensabile! :) a questo punto viene messo in dubbio tutto!

_________________
"Si è coscienti essendo coscienti, non provando ad essere coscienti"...

"Non preoccuparti della critica. Se non è vera, ignorala; se è ingiusta, evita di irritarti; se è ignorante, sorridi; se è giustificata, impara da essa".
(Tao Te Ching: Saggezza)


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: ven 19 ago 2011, 16:56 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 21 giu 2011, 11:28
Messaggi: 423
io tendo solo a fare 1+1. gli uomini tendono giustamente ad esaltarsi per le scoperte di matrice decisamente innovativa, ma quello che insegna la storia è che chi puo piu ha sempre il coltello dalla parte del manico. non a caso decine di tecnologie vengono ancora tenute nascoste in nome del denaro e c'è un pianeta come pochi nell'universo per rigogliosità che va a *** quando le cosidette energie pulite esistono da decenni.
io per esperienza globale preferisco pensare che un eventuale teletrasporto possa essere usato per trasportare soldati, e che l'uso civile è sicuramente successivo e comunque ad usufrutto di chi è in possesso della tecnologia. stessa cosa per i viaggi temporali... io credo negli alieni mio malgrado ed ho visto con tecnologie simili cosa riescono a fare (che tra l'altro le usano pure gli uomini).

per gli uomini correlare le parole civiltà-solidarietà-innovatività noto che risulti sicuramente sempre meno pratico di correlare potere-controllo-danaro.

per il resto solo commentando oggettivamente la cosa come farebbe spock direi: "Era nel giusto , ma nel momento sbagliato"


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: ven 19 ago 2011, 17:43 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 27 gen 2009, 15:50
Messaggi: 140
Località: Barcellona
Già, purtroppo la nostra società è cresciuta in questo modo, ovviamente la prima cosa a cui penseranno è di applicare questo tipo di tecnologia per degli scopi militari, ma perchè siamo una razza violenta di natura..
Conosco anche io l'utilizzo di questo tipo di tecnologia da parte degli alieni purtroppo. Io invece preferirei pensare ad un utilizzo a fini benefici, ma so per certo che purtroppo non sarà così, e perchè dico questo, perchè come dici tu esistono energie pulite da un sacco di anni che purtroppo non vengono utilizzate a dovere, quindi perchè dovrebbero iniziare a "comportarsi bene" proprio ora? Rimane comunque una scoperta eccezionale, in questi ultimi anni ci sono stati notevoli evoluzioni/rivelazioni (per quanto riguarda le tecnologie tenute nascoste) nel campo della tecnologia; per tenere la popolazione buona le riveleranno con cautela.. Come stanno già preparando la popolazione all'idea che gli alieni esistono e sono anche vicini.

_________________
"Si è coscienti essendo coscienti, non provando ad essere coscienti"...

"Non preoccuparti della critica. Se non è vera, ignorala; se è ingiusta, evita di irritarti; se è ignorante, sorridi; se è giustificata, impara da essa".
(Tao Te Ching: Saggezza)


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: ven 19 ago 2011, 18:01 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 21 giu 2011, 11:28
Messaggi: 423
beh chiaramente... una popolazione inzaccherata di babbi natale, calciatori e veline ne soffrirebbe ad uscire dal guscio di cotone creatosi attorno al cervello in decine di migliaia di anni.

comunque quando escono queste scoperte mi viene sempre in mente l'ultima scena del film: "battle for the planet of the apes" (nel titolo geniale italiano "anno 2670- ultimo atto") in cui il custode dell'armeria chiede a Cesare (la scimmia che comanda) se si potesse distruggere tutte le armi per sicurezza, e lui gli risponde che "non si sa mai ed è meglio tenerle fino al tempo in cui non sarà piu necessario". poi il commentatore alla fine del film (scena ambientata 650 anni dopo) dice che "quel tempo deve ancora arrivare" e la statua di Cesare piange.
Abbastanza banale in realtà come morale, ma decisamente umana.

vabbè va, avanti al pessimismo sempre... a volte invidio i ciechi scienziati che avidamente divorano nozioni su nozioni senza mai porsi domande...


Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  


cron


Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010