Oggi è mer 16 gen 2019, 12:33

Annuncio: Il Forum è morto. Viva il Forum!




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 38 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: mer 13 apr 2005, 17:03 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3950
visto che avete messo in mezzo l'argomento, ne parliamo perche' e' importantissimo, la chiave di un sacco di cose, sotto il nostro naso ma poco studiata (anzi, certe persone la studiano da una vita, altroche', ma sono poche).

prima di tutto vorrei soddisfare la mia curiosita' : jayr puoi parlarmi di questo tizio che dice di pensare nella 4' dimensione, e della storia degli anelli (che forse ho capito di che si tratta)?

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: gio 14 apr 2005, 12:46 
niente, in passato avevo letto di un tipo che affermava di riuscire a pensare nella quarta dimensione..
per esempio di pensare all'ipercubo con tutte le sue proprietà, di crearselo nella testa..

quella degli anelli invece me l'ha detta un mio amico (che ne sa più di me) dicendomi che nella quarta dimensione è possibile sfilare due anelli agganciati tra di loro
avete presente il numero che fanno i prestigiatori no?
ma non chiedetemi come, perchè non ne so niente


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: ven 15 apr 2005, 9:30 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3950
beh, se conti che hai una dimensione in piu' per far muovere gli oggetti, certo che e' possibile
pero' il guaio e' appunto sfruttarala..ed ora come ora non siamo in grado.
tranne con le obe ed altre capacita' parapsicologiche!

tornando agli anelli..e' come se io disegnassi su un foglio una linea che lo divide, e disegnassi da un lato un punto, e ti dicessi : porta di la il punto.
ovviamente non potresti perche' incontreresti la linea.
ma se agissi nella terza dimensione..faresti passare il punto attorno la linea..

ecco ora espandi il concetto ad una dimensione superiore (il salto non e' facile) ed ottieni nuove possibilita' di movimento..che solo APPARENTEMENTE sembrano coinvolgere il tempo.

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: ven 15 apr 2005, 9:47 
Aaaaaahhhhh! Nteressante... Lucià, vedi se riesci a trovare kuel sito dove c' era quel programmino che faceva le anteprime dell' ipercubo e creare 1 collegamento.
Anzi, cerca di creare + collegamenti possibile riguardo anche agli altri argomenti: obe, metafonia, ecc, kuei siti che possono contenere immagini & materiale audio et video, oppure se puoi trascinare dei file su questo forum, ESPANDIAMO!


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: ven 15 apr 2005, 10:59 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3950
per quei programmini basta cercare in google, ma non e' che facciano capire un granche'.
si capisce di piu' con l'esempio degli anelli e con quello dell'essere bidimensionale!
oltre che magari con altre cose..

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: ven 15 apr 2005, 15:34 
kenshirou, è chiaro concettualmente come si possa usare la quarta dimensione, è pensarla fisicamente il problema..


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: sab 16 apr 2005, 10:50 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3950
Per comprendere cosa sia un ipercubo, bisogna fare un passo indietro.
Immaginate un essere bidimensionale. Esso vive su un piano, al massimo su una superfice curva della quale non riesce proprio a convincersi dell'esistenza di questa curvatura. Per lui è un piano e basta. La terza dimensione è diffcile da immaginare. Per lui non esistono solidi 3D, ma solo figure piane. Volare? Cosa significa?
Ora cerchiamo di far capire a costui cosa sia un normale cubo tridimensionale.
Ci sono due modi per mostrare a questo essere 2D un cubo.

Proiettare tutti gli spigoli del cubo 3D sul suo piano.
In questo caso l'essere 2D vede sul suo piano due quadrati o quadrangoli collegati con i vertici come nella figura sottostante. (In modo simile noi, esseri 3D, vediamo la proiezione di un ipercubo 4D come una coppia di cubi 3D con tutti i vertici collegati)

Le posizioni dei quadrangoli e le loro dimensioni variano a seconda della posizione e della rotazione nella quale il cubo 3D si viene a trovare rispetto al piano.
Dunque l'essere 2D vede questi quadrangoli cambiare di forma, ingrandirsi, rimpicciolirsi, deformarsi, l'uno che entra nell'altro.
Questo con il semplice movimento o rotazione di uno stesso cubo in 3D.
L'essere 2D sa che un quadrato (il cubo per lui) ha tutti i lati uguali e gli angoli retti, dunque potrebbe chiederci la causa della variazione della forma dei quadrati che costituiscono UN cubo. Possiamo rispondere che egli sta osservando una proiezione del cubo. Deve solo convincersi che tutte le linee che egli osserva sono, nello spazio 3D, che egli non può direttamente osservare, tutte uguali e gli angoli tutti retti.

Mostrare all'essere 2D solo l'intersezione che il cubo 3D produce con il piano in cui l'essere giace.
In questo caso, se il cubo è al di sopra del piano e non lo interseca, l'essere 2D non vede niente. Il cubo diventa come un oggetto che esiste in altre dimensioni, ma non in quelle del piano e dunque NON in quelle dell'essere 2D.
Se cominciamo ad intercalare il cubo nel piano, dapprima con un vertice e, piano piano il resto del corpo cubico, il risultato d'intersezione prodotto che l'essere 2D può osservare è:
in un primo momento un punto (quando un vertice del cubo tocca il piano)
poi questo punto comincia a diventare un triangolo mano mano sempre più grande (tre facce del cubo che intersecano il piano)
poi cominciano a spuntare altri lati al triangolo e lo fanno diventare al massimo un esagono irregolare (altre facce del cubo)
poi di nuovo un triangolo decrescente fino ad un punto e poi...
...di nuovo il nulla
alla fine il cubo si trova al di sotto del piano.
L'essere 2D ha osservato un gran numero di eventi diversi, difficili da correlare. Questo perchè egli manca di una dimensione. Noi, invece, possiammo semplicemente affermare che l'evento è stato UNICO: "il passaggio di un cubo 3D in un piano".
La stessa difficoltà la troviamo noi, esseri 3D, quando tentiamo di immaginare la forma di un ipercubo 4D.


_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: sab 16 apr 2005, 12:55 
già, infatti concettualmente possiamo supporre, in base a quanto scritto sopra, che esista un'altra dimensione, ma chi ce lo assicura?
infatti come lo si può pensare per la quarta, lo si può fare per la quinta, la sesta e via fino all'infinito..


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: dom 17 apr 2005, 21:44 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3950
si, e' complesso, ma la matematica lo dimostra.
domani ti faro' un altro esempio..ah aggiungo che tale cosa non la sto dicendo io, ma sto citando i matematici ed i fisici, che sanno benissimo di questa cosa
io ci ero arrivato, da solo ma non a questo punto, solo ipotizzando una dimensione successiva per spiegare certi fenomeni, procedendo per assurdo ci ero arrivato, ed ho trovato conferma

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: lun 18 apr 2005, 13:37 
il mio prof di fisica ha accennato una volta all'argomento, dicendo che alcuni sostengono l'esistenza di 4 o 5 dimensioni, altri di 16 (non so perchè) e altri di infinite..


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: sab 23 apr 2005, 21:18 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3950
la fisica e la matematica, come poi leggi dappertutto, dicono che ce ne sono infinite..esattamente come i numeri, infiniti..esattamente come l'universo, infinito..un concetto che mi fa venir mal di testa perche' il mio cervello tende stranamente a calcolarlo..voi lo sapete vero che il nostro cervello (o corpo astrale, come volete) puo' calcolare cose incredibili?
ne parlero' in un altro topic, si parla anche di eventi statistici come i numeri del lotto secondo leggi naturali molto complesse

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: dom 24 apr 2005, 13:09 
la teoria delle superstringhe, una teoria che si propone come teoria del tutto, prevede l'esistenza di 11 dimensioni
la teoria bosonica ne prevede 26
la teoria della gravitazione quantistica a loop è compatibile con 4 dimensioni

queste sono le più moderne teorie fisiche


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: dom 24 apr 2005, 15:51 
Ma kuante ne hai studiate? che skuola fai?
Sto provando a capire: ma se x noi è così difficile immaginare 1 cubo 4d figuratevi con oggetti + complessi o addirittura persone!
Ma come fanno le dimensioni ad essere infinite? Se ne creano in continuazione delle nuove?Solo capire il concetto di infinito nel caso dell' universo è 1 casino, figuriamoci nel caso delle dimensioni! Mi spiace che noi arriveremo a fatica a capire la 4a, avrei volentieri voluto capire anche le altre (va bè che se seguono lo stesso skema non dovrebbe essere impossibile capirle)



Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: dom 24 apr 2005, 16:25 
beh nessuno dice che ci sono infinite dimensioni.. che ci possano essere matematicamente parlando, sì..
comunque l'universo non è affatto infinito, e ha un raggio di 14 miliardi di anni luce

ah, la mia conoscenza su queste cose viene da internet.. poi vabbè ho fatto lo scientifico, sennò non le capirei le cose che trovo..


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: dom 24 apr 2005, 16:37 
E alla fine dell' universo cosa c'è, 1 muro?


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: dom 24 apr 2005, 16:42 
sai tu? io non ci sono ancora arrivato

comunque che l'universo sia finito è quasi globalmente riconosciuto, come il fatto che si stia espandendo, e come il fatto ancor più strano che col passare del tempo si stia espandendo sempre più velocemente


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: lun 25 apr 2005, 9:13 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3950
non conosco queste teorie e questi numeri derivati da chissa' quali calcoli, se magari hai dei siti o cose del genere, ti prego di postarli.
c'e' una teoria molto interessante sull'universo, provai a spiegarla ad alberto con un mappamondo.
mi pare fosse di einstein, o non ricordo chi..ha a che vedere con la curvatura dello spazio..le stringhe ecc
provero' a spiegarla quando saro' a casa ed avro' trovato il documento che lessi tempo fa.

per la 4' dimensione, ha ragione alberto, se e' cosi' difficile immaginare un cubo, figuratevi le cose piu' complesse, figuratevi gli esseri viventi!!
infatti adesso non possiamo capire tale composizione, ma possiamo solo sfruttarla e capirla vagamente dopo averla percepita/provata.

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: lun 25 apr 2005, 9:57 
infatti.. la quarta dimensione serve più che altro per calcoli matematici

kenshirou, credo di sapere di cosa stai parlando riguardo alla curvatura dello spazio-tempo.. se vuoi lo scrivo..

per quanto riguarda i calcoli che hanno portato a trovare il numero di dimensioni per le varie teorie, non erano riportati, era solo citato un teorema che non conosco che dice che le dimensioni DEVONO essere finite perchè accada nonsochè..
mi informerò presto..


Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: lun 25 apr 2005, 18:39 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3950
cosa dici sulla curvatura legato ai limiti dell'universo?
scusa se oggi non scrivo, e' che fra poco esco


_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: mar 26 apr 2005, 13:01 
uhm, non so a cosa ti riferisci parlando di "limiti dell'universo"
comunque per quanto riguarda la curvatura dello spazio-tempo, funziona più o meno così:
Einstein, nella sua relatività, propose di vedere la forza di gravità come un fenomeno puramente geometrico
pensò infatti che ogni condensato di energia (sostanzialmente, la materia) producesse delle curvature nel tessuto spazio-temporale sul quale sarebbe adagiato il nostro universo
un esempio comune è quello del telo: pensate a un telo sul quale appoggiate un sassolino: bene in quel punto là si forma una concavità, ossia una curvatura del telo
la stessa cosa vale per il tessuto spazio-temporale, e i corpi sarebbero attratti da queste curvature, e a massa maggiore corrisponde curvatura maggiore, e quindì gravità maggiore (come si sa la forza di gravità dipende dalla massa)

un esempio interessante è quello dei buchi neri, nei quali l'energia è talmente condensata da formare nella singolarità (nome attribuito al "fondo" del buco nero) un' inclinazione a tangente infinita.. immaginate una specie di imbuto che si stringe sempre di più fino ad essere verticale nella parte più stretta

beh, questa è a grandi linee la spiegazione relativistica della forza gravitazionale in base alla curvatura dello spazio-tempo


Top
 
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 38 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Annuncio: Il Forum è morto. Viva il Forum!


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  




Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010