Oggi è lun 25 giu 2018, 21:52

erocnA elled acinceT - tseT roloC dairT - enoizatulav-otuA id tseT




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 42 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: sab 22 ott 2005, 16:51 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 4546
Bugiardi patologici
Scoperte differenze strutturali nell'area del cervello che consente di provare rimorso


Le scienze


Uno studio della University of Southern California ha scoperto un'anormalità strutturale nel cervello degli individui che mentono, ingannano e manipolano abitualmente gli altri. Anche se ricerche precedenti avevano dimostrato che quando una persona normale mente presenta una maggior attività nella corteccia prefrontale, l'area del cervello che consente alla maggior parte della gente di provare rimorso o di apprendere il comportamento morale, questo è il primo studio a fornire prove di differenze strutturali in quell'area nei bugiardi patologici. La ricerca - guidata da Yaling Yang e Adrian Raine - è stata pubblicata sul numero di ottobre della rivista "British Journal of Psychiatry".
I partecipanti allo studio sono stati scelti da un campione di 108 volontari di un gruppo di lavoro temporaneo di Los Angeles. Una serie di interviste e test psicologici ha consentito di porre 12 di essi nella categoria degli individui con una storia di bugie ripetute (11 uomini e una donna); 16 fra gli individui con segni di disturbi antisociali della personalità pur non essendo bugiardi patologici (15 uomini e una donna); e 21 fra i normali soggetti di controllo (15 uomini e 6 donne). "Abbiamo valutato aspetti quali inconsistenze nei loro racconti su occupazione, istruzione, crimini e background famigliare", spiega Raine. "I bugiardi patologici non riescono sempre a distinguere la verità dalla menzogna, e si contraddicono spesso. Sono manipolatori e ammettono di sfruttare gli altri".
Dopo averli divisi in categorie, i ricercatori hanno usato la risonanza magnetica per osservare le differenze strutturali del cervello dei partecipanti. Hanno scoperto che i bugiardi avevano significativamente più "materia bianca" (fino al 25,7 per cento in più) e leggermente meno "materia grigia" (fio al 14,2 per cento in meno) rispetto agli altri. Questo potrebbe fornire ai bugiardi gli strumenti necessari per dominare la complessa arte dell'inganno. "Mentire - commenta infatti Raine - richiede molto sforzo".




_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")
_________________
Prima di scrivere sul Forum si consiglia di leggere il Regolamento
E' consigliata anche la lettura della Guida tecnica e del Glossario delle sigle


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: lun 24 ott 2005, 23:10 
Materia bianca? Materia grigia?
Cosa s'intende per l'una e per l'altra?





Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: sab 8 mar 2008, 15:35 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 26 nov 2008, 20:56
Messaggi: 983
Località: Cuneo
"I Tre Cervelli dell'uomo

Ognuno di noi e' uomo quando mette in azione le funzionalita' della corteccia cerebrale, per funzioni come calcolare e immaginare. Mettiamo invece in funzione il cervello mammaliano (da mammifero) per funzioni come affezionarci. Infine mettiamo in azione il cervello più primitivo (il rettiliano) per le funzioni più primitive.

Se ognuno dei cervelli fosse indipendente, vedrebbe il mondo differentemente ed utilizzerebbe un linguaggio differente. Questo spiega l'esperienza di certe persone.

Il cervello più "umano" - la corteccia
La corteccia cerebrale percepisce il mondo come oggetti concatenati (emisfero sono) come lo schermo di un computer con un foglio elettronico, oppure come immagini collegate in un film (emisfero dx).

Il cervello di gruppo: il Mammaliano
Il cervello Mammaliano pensa coi pronomi io, tu, egli e vede la realta' come sfere di energia di amore.

La realta' del cervello rettiliano
La nostra visione considera il cervello rettiliano il più primitivo, ma in realta' certi studi sembrano dimostrare che e' fondamentale per la creazione di rapport e prevale sugli altri.
Il cervello rettiliano percepisce la realta' in base al tatto ed ai bisogni essenziali.
Come dicevamo, e' anche alla base più di quanto si pensi del concetto di rapport tra due persone: infatti un esperimento ha mostrato che per creare amicizia e' più importante la vicinanza della similitudine (Werner 1979 - in Social Psychology)
Analogamente un altro esperimento ha mostrato che condividere la stessa attivita' era più importante che condividere gli stessi valori.
Se vogliamo istituire un rapport con qualcuno, creiamo una matrice in ognuno di questi mondi: una ragione per andare d'accordo, un film dove andiamo d'accordo, un'emozione. A livello rettiliano partiamo da una situazione di non bisogno. A questo punto la nostra mente inconscia ha tutti gli elementi per far si' che la matrice divenga realta'.

Questa secondo la nostra esperienza e' la base. Tutto il resto sono nozioni aggiuntive.

Comunicazione non Verbale e Tre cervelli.


Se guardiamo le persone attorno a noi possiamo a volte capire dalla loro comunicazione non verbale che cervello portano più avanti. In genere riscontriamo che chi utilizza di più la corteccia porta avanti la testa, chi utilizza di più il cervello mammaliano il petto e chi utilizza di più il cervello rettiliano il ventre.

La Linguistica per entrare in relazione


Ogni cervello ha il suo linguaggio: per entrare in contatto con la parte sinistra della corteccia utilizzate termini logici e ragionamenti. Se volete ingraziarvi questo tipo di interlocutore dategli informazioni.
Per entrare in contatto con la parte destra, utilizzate immagini ed idee creando associazioni mentali. Parliamo di cose e descriviamone forma e colori.
Per entrare in contatto con il cervello mammaliano utilizziamo elemnti emozionali e parliamo di persone. Il cervello mammaliano reagisce infatti ai nomi ed ai pronomi io tu, egli etc....
Per entrare in contatto col cervello rettiliano utilizziamo termini tattili e coinvolgiamo fisicamente la persona.

Come utilizzare i nostri organi di senso

Fissando l'interlocutore possiamo fargli passare subliminalmente un messaggio
Concentrandoci sulle parole ed i suoni che emettiamo possiamo influenzare l'altro col solo tramite delle onde sonore
Entrando mentalmente nell'altro possiamo sintonizzarci con lui e provare e fargli provare le stesse emozioni.
Un contatto profondo a livello rettiliano e' invece ottenuto avvicinandosi ed utilizzando la prossemica."

Tratto da: http://www.quantumpsi.com/tutorialrapport.htm

Che figo...che poi era quello che intendeva già Jena nel topic sui rettiliani! :)
455




_________________
13/09/2009


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: sab 8 mar 2008, 20:53 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 13:06
Messaggi: 1346
Località: A n a r c h i A
^_^ visto? se ne deduce che i rettiliani non attaccheranno la terra sulle navicelle spaziali, semplicemente perchè non sono extraterrestri del ***.
:)
Bel topic Sef! Grazie!





Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: sab 8 mar 2008, 21:07 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 26 nov 2008, 20:56
Messaggi: 983
Località: Cuneo
Perché nella nostra società si pompa l'ego e pure il cervello rettiliano di conseguenza...

Quali sono i valori in questa società?L'amicizia?L'amore?
No...i soldi, le donne dalle *** pronte, sesso a manetta, la droga, i piaceri in generale, dal comprarsi il vestito di marca, alla macchina e al cibo costoso...e nel lavoro va primo chi è spigliato (i rettiliani, se non sbaglio sono quelli che hanno migliori rapporti in una società, giusto? :unsure: ) e quelli sensibili (mammiferi) vengono schiacciati...ovviamente non nei lavori di assistenti sociali, eh xD...sto parlando in generale!
Come pure il cervello umano è molto utile...
comunque tutte queste cose sono i nostri valori (secondo la società)...i valori del cervello rettiliano!

Ecco perché stiamo scadendo "nel trash" (citazione :D ) e praticamente mi vien quasi da pensare che abbiamo ragione noi...che evidentemente ci sarà una "invasione" di persone senza valore e che ci bloccheranno la strada...ci son già ora!Ma figuratevi fra qualche anno...la televisione ci sta invadendo di messaggi subliminali, poi nessuno si accorge delle grane! <_<
456




_________________
13/09/2009


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: sab 8 mar 2008, 22:03 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 13:06
Messaggi: 1346
Località: A n a r c h i A
Sef, ti devo correggere :) In pratica hai detto tutte cose giustissime secondo me, però hai... incasinato i tre cervelli :P

La società si fonda sull'ego, è vero ma l'ego fa parte del cervello umano, non di quello del rettile; di quello del rettile fanno parte invece l'es (che di per sè sappiamo, è buono) e le propaggini del sè (che è il bene assoluto).

Ma allora, tu dirai giustamente, come è possibile? i rettiliani... sono buoni? NO.
Il punto è un altro: la frattura del sistema e la marcificazione della società stanno proprio nell'idolatria dell'ego, il quale da parte neutra diviene parte cancerogena (a livello spirituale) e, non potendo fare a meno dell'es e del sè, isola l'uno (il sè) generando le varie psicosi del mondo moderno, e, falsamente, esaspera l'altro (l'es) con il sesso patinato (tipo che so, le donnine nude dei calendari che però, facci caso, non sono solo nude..... sono *** e tutte belline, e questi sono appunto attributi dell'ego, non dell'es); col denaro che sembra il mezzo per avere il potere (e invece il potere dell'es risiede nella riproduzione, non nella società organizzata) coi giochi politici (che sono tutte vanità delle vanità dell'ego collettivo, grande eggregore bastardo che tutta la terra osanna......)

Insomma; il male è così furbo e potente che ha spinto l'uomo a fare alcune cose orrende:
- ha tramutato l'ego (neutro) in idolo (malvagio)
- ha tramutato l'es (neutro e comunque vitale) in demone (rettiliano....)
- ha isolato il sè nella sfera del sacro negando alla massa l'immortalità
- ha scisso l'io in mille pezzi fino a che non si riconosce + in sè stesso e va a cercarsi vanamente nei vari idoli (denaro, potere, politica, falsi ideali, retoriche di gruppo, droga, fallocrazia....)
- ha deviato il super-io tramutandolo in tirannide.

peggio di così!
Bisogna dirlo, via. il Male è un maledetto avversario SERIO.





Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: sab 8 mar 2008, 22:08 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 26 nov 2008, 20:56
Messaggi: 983
Località: Cuneo
Grazie della delucidazione...sai che stavo per fare prima, prima di essermi interrotto???

Correggermi dicendo "però l'es fa bene, pure il cervello rettiliano...solo che la nostra società lo pompa a dismisura e in modo inutile"...però mi hai corretto tu...ahahah :lol:
458




_________________
13/09/2009


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: sab 8 mar 2008, 22:14 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 13:06
Messaggi: 1346
Località: A n a r c h i A
:)
comunque specifichiamo la terminologia:
- cervello del rettile=sede dell'Es
- rettiliano=demone-idolo scaturito dalla corruzione dell'Es.






Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: sab 8 mar 2008, 22:15 
Non connesso

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 9:13
Messaggi: 457
cosè l' Es?





Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: sab 8 mar 2008, 22:23 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 26 nov 2008, 20:56
Messaggi: 983
Località: Cuneo
CITAZIONE (Riccardo2016 @ 8/4/2008, 22:15)
cosè l' Es?

Leggiti la sezione "rudimenti di psicoanalisi" in PSICOANALISI
Son tutti gli istinti umani...in pratica...
459




_________________
13/09/2009


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: dom 9 mar 2008, 22:09 
Non connesso
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: mer 19 nov 2008, 21:34
Messaggi: 1181
Ho trovato una divisione assai + interessante sugli ultimi 2 strati...in realtà sono la stessa cosa ma con evoluzione diversa....il neurofisiologo Paul MacLean dice che gli strati sono rettiliano,paleomammifero e neomammifero.

Questo articolo è tratto da infanzia.com
Il neurofisiologo Paul MacLean, propone un modello di tre strati del cervello umano: il cervello rettiliano, il cervello paleomammifero, e il cervello neomammifero.
I tre stati si differenziano nella struttura nell'aspetto biochimico, anatomico e funzionale, di cui, il nucleo più interno (cervello rettiliano), è anche il più antico; e questa condizione suggerisce che l'evoluzione è avvenuta dall'interno verso l'esterno. Si chiama cervello rettiliano perché è simile, nella scala evolutiva, a quello dei rettili, dirige le funzioni biochimiche di base, includendo i ritmi della vita, i battiti del cuore ed il respiro, rappresentando la struttura più rigida e arcaica.

Attorno al cervello rettiliano si trova quello paleomammifero o sistema limbico, considerato la sede delle emozioni.
In ultimo troviamo il cervello neomammifero o neocorteccia cerebrale, nel quale si sviluppano l'intuizione e l'analisi, l'immaginazione e il ragionamento, le capacità artistiche e matematiche, in poche parole, contiene tutto ciò che distingue la nostra specie. Il cervello neomammifero, in opposizione alla rigidità del cervello rettile, è infinitamente flessibile ed adattabile alle circostanze.
Quando il cervello funziona armoniosamente, i tre livelli agiscono come una unità sinergica e manifestano un'ottima collaborazione che genera un equilibrio dinamico fra i tre livelli e consente alla persona di adoperare una parte maggiore delle proprie potenzialità.
La neocorteccia cerebrale si divide anatomicamente in due emisferi cerebrali, tra i quali esiste una comunicazione continua, attraverso il corpo calloso, l'enorme via di fibre nervose che li connette. L'integrazione dei due emisferi ci permette di gestire due modi paralleli di esperienza.
La persona si esprime, olisticamente, quando riesce a stabilire un equilibrio dinamico tra le capacità dei due emisferi cerebrali.
La metodologia pedagogica olistica, tende ad allentare le limitazioni che il pensiero dualistico ha imposto alla natura umana. Bello e brutto, buono e cattivo, profondo e superficiale, sano e malato, trovano un punto di contatto.


Esattamente quello che ha citato Sefanor ma con una visione leggermente dissimile.




_________________
L'ACQUA CHETA ROVINA I PONTI...OCCHIO A CHI VUOL ERIGERE CASTELLI DI CARTA.
_________________
Prima di scrivere sul Forum bisogna leggere il Regolamento
E' consigliata anche la lettura della Guida tecnica e del Glossario delle sigle


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: lun 10 mar 2008, 18:45 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 26 nov 2008, 20:56
Messaggi: 983
Località: Cuneo
Grazie G_chan...è solo una teoria leggermente diversa da ciò che ho detto io...meno male, pensavo che mi contaddicessi :P
Solo una cosa mi piacerebbe sapere...come faccio a sapere che parte di cervello uso di più?Non ci sono dei test on-line?Ora li cerco, ma se li trovaste li mettete qui?Grazie...
473




_________________
13/09/2009


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: lun 10 mar 2008, 21:06 
Non connesso
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: mer 19 nov 2008, 21:34
Messaggi: 1181
Magari dovresti chiederti "Quali sono + attivi in determinate fasi della mia vita quotidiana?"

Ad esempio se ti fai un taglio,si blocca l'emorragia ed il tessuto leso si cicatrizza,allora la caratteristica in questione è quella collegata al cervello rettile perchè i rettili hanno in sè la capacità di rigenerare anche interi tessuti magari di natura diversa...mai visto lucertole a 2 code :rolleyes: ?

Altra caratteristica che però si ricollega,a mio modo di vedere,ai primi 2 strati,rettile + paleomammifero:sviluppo adrenalina/noradrenalina.


Entrambe questi ormoni surrenali sono alla base della sopravvivenza ma hanno una sola caratteristica che li differenzia:il gruppo ossidrile o -OH.

Entrambe hanno reazioni simili ma la presenza o meno di un ormone sull'altro determina un'aggressione oppure una fuga,l'individuazione di un obiettivo e quindi l'oscuramento della visione periferica oppure la capictà di sfruttare appieno anche la vista periferica in caso di fuga,la paura o la rabbia esplosiva ecc ecc....entrambe sono ricollegate sia alle funzioni rettili,come controllo delle funzione fisiologiche di base quali respiro,battito cardiaco ecc ecc sia al cervello antico del mammifero dove i sentimenti possono condizionare una scelta invece che un'altra....bastarebbe guardare un gatto mentre gioca con un filo oppure mentre gli si accende un'apirapolvere di fronte perchè in entrambe i caso la pupilla si dilata ma nel 1° caso il battito è controllato ed esplode all'improvviso(individuazione preda),nel 2° il battito è già alle stelle ma si cerca una via di fuga.


Cosa differenzia noi animali "senzienti" dagli animali "non senzienti"?il SUICIDIO.

Gli animali sono istinto puro,farebbero di tutto pur di sopravvivere ma o si lasciano andare ad una morte certa accettando la loro condizione o combattono x vedere di spuntarla.....noi invece abbiamo questa capacità di scegliere se morire o meno,che è diverso dal scegliere se soccombere o combattere(vedi sopra)....eccetto la quaglia,l'unico animale di cui conosca casi di suicidio x sopravvivenza tramite immagazzinamento d'aria nei polmoni fino a farli esplodere,gli altri animali non hanno questa caratteristica insita in noi umani.


Gli animali mangiano,si riproducono cacciano muoiono.....in pratica il loro ciclo vitale è basato sulla LOTTA e la PROCREAZIONE.....noi abbiamo le stesse caratteristiche ma possiamo decidere come farlo,spesso non seguendo l'istinto ma anche noi ce l'abbiamo....e queste caratteristiche sono presenti sia nel cervello rettile che paleomammifero,se invece decidiamo di non lottare o di procreare allora usiamo il cervello neomammifero.


Negli animali l'amore e l'odio non esistono perchè sono nell'istinto,noi x istinto possiamo esserne coinvolti ma possiamo controllarle(sìììììììì,come no :rolleyes: )e quindi usiamo lo strato + moderno.



Sono solo esempi ma possono rendere l'idea.




_________________
L'ACQUA CHETA ROVINA I PONTI...OCCHIO A CHI VUOL ERIGERE CASTELLI DI CARTA.
_________________
Prima di scrivere sul Forum bisogna leggere il Regolamento
E' consigliata anche la lettura della Guida tecnica e del Glossario delle sigle


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: lun 10 mar 2008, 21:14 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 26 nov 2008, 20:56
Messaggi: 983
Località: Cuneo
Grazie, hai postato cose interessanti e giustissime...
tuttavia quello che intendevo io era...in situazioni di quotidianità quale parte del nostro cervello privilegiamo?
Ci son persone che usano di più i sentimenti, altri più gli istinti, altri sono molto razionali...tralasciando il fatto che noi usiamo un miscuglio di questi tre cervelli, altrimenti non ce la facciamo a vivere!
476




_________________
13/09/2009


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: lun 10 mar 2008, 21:26 
Non connesso
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: mer 19 nov 2008, 21:34
Messaggi: 1181
Secondo me devi provare a studiare attentamente tutte le caratteristiche dei 3 cervelli e degli "stadi evolutivi" a cui sono collegati x farti un'idea di quale dei 3 cervelli usiamo durante la nsotra quotidianità.



A mio avviso però li usiamo tutt'e 3 conteporaneamente,in % diverse ma in contemporanea....d'altronde se le fondamenta di una casa fossero deboli la casa crollerebbe,se le pareti fossero fragili il vento la dominerebbe,se il tetto fosse cedibile le intemperie la penetrerebbero.




_________________
L'ACQUA CHETA ROVINA I PONTI...OCCHIO A CHI VUOL ERIGERE CASTELLI DI CARTA.
_________________
Prima di scrivere sul Forum bisogna leggere il Regolamento
E' consigliata anche la lettura della Guida tecnica e del Glossario delle sigle


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: lun 10 mar 2008, 21:43 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 4546
Leggete "L'arte sublime ed estrema dei punti vitali": c'è un intero capitolo dedicato ai 3 cervelli umani nel quale il discorso è affrontato in maniera incredibilmente precisa e scientifica come non ho mai letto altrove :)

http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__a...unti_vitali.php




_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")
_________________
Prima di scrivere sul Forum si consiglia di leggere il Regolamento
E' consigliata anche la lettura della Guida tecnica e del Glossario delle sigle


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: lun 10 mar 2008, 23:04 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 13:06
Messaggi: 1346
Località: A n a r c h i A
grazie a Ken per lo spunto e quoto in pieno G-chan :)





Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: mar 11 mar 2008, 10:19 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 4546
http://it.wikipedia.org/wiki/Sostanza_grigia
http://it.wikipedia.org/wiki/Sostanza_bianca

Da uno studio pubblicato sulla rivista “Neuroimage” è emerso che, a parità di intelligenza, il cervello maschile ha più materia grigia (l'insieme dei corpi cellulari dei neuroni), sede dei centri di elaborazione delle varie informazioni, mentre quello femminile ha più materia bianca (l'insieme delle fibre nervose, ricoperte da mielina, che dà la colorazione bianca), sede della rete integrata di connessione di tutti questi centri.

...per le donne è più facile mentire :P




_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")
_________________
Prima di scrivere sul Forum si consiglia di leggere il Regolamento
E' consigliata anche la lettura della Guida tecnica e del Glossario delle sigle


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: mar 11 mar 2008, 17:23 
...Eh già..che vuoi farci.. :shifty:





Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: lun 28 apr 2008, 8:21 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 4546
Non sarebbe male sviluppare un bel discorso sul cervello e sui suoi emisferi :)




_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")
_________________
Prima di scrivere sul Forum si consiglia di leggere il Regolamento
E' consigliata anche la lettura della Guida tecnica e del Glossario delle sigle


Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 42 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

erocnA elled acinceT - tseT roloC dairT - enoizatulav-otuA id tseT


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  


cron


Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010