Oggi è mer 20 giu 2018, 9:17

erocnA elled acinceT - tseT roloC dairT - enoizatulav-otuA id tseT




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: ven 14 mar 2008, 20:22 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 26 nov 2008, 20:56
Messaggi: 983
Località: Cuneo
Allora...in questa sezione volevo parlare del fenomeno dei fulmini globulari...
in pratica sono come dei fulmini, soltanto che possiedono varie forme (dalla ellittica alla sferica) e dimensioni (grandi come una pallina da ping pong oppure dal diametro di quasi un metro! :o: ) ed inoltre a volte passano la materia (penso finestre...non so se passano pure muri) o feriscono persone (ma alcune restano illese...non tutti i fulmini sono pericolosi...mi pare!Vedi dopo :P )

Ragazzi...abbiate pazienza, fra dieci minuti devo andare e non ho tempo di scrivere di più...per cui vi lascio dei link, che ho già letto un paio di anni fa (si avete indovinato...io mi son sempre appassionato di cose fuori dal normale! ;) ...ma non così tanto come quest'anno!) e reputo attendibili!
Magari amplierò più tardi, o farò ampliare da chi se ne intende di più di me su quest'argomento!

http://www.fis.unipr.it/~albino/documenti/bl/BL4.html

http://it.wikipedia.org/wiki/Fulmine_globulare

http://www.menphis75.com/fulmini_globulari.htm

Per chi avesse testimonianze dal vivo, oppure altri link interessanti da segnalare lo faccia qui!
E' un fenomeno molto bello, e sinceramente mi piacerebbe assistere ad un caso...peccato che potrei rischiare la vita! :woot:
Voi come spiegate la loro origine?
486




_________________
13/09/2009


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: sab 15 mar 2008, 10:08 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab 13 dic 2008, 15:41
Messaggi: 145
Località: La Spezia
I fulmini globulari sono un fenomeno interessantissimo, e inoltre sembra siano meno rari di quanto si crederebbe: un volta ho letto che durante un temporale possono generarsene diversi, solo che pochi vengono poi osservati. Secondo me sono delle palle di plasma, innescate da un fulmine tradizionale e che poi si spengono una volta finito il gas che li alimenta o il calore.




_________________
"La scienza non è altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità"
Nikola Tesla

"La Chiesa dice che la Terra è piatta, ma io so che è rotonda perchè ho visto l'ombra sulla Luna, e ho più fiducia in un'ombra che nella Chiesa"
Ferdinando Magellano


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: sab 15 mar 2008, 13:25 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 13:06
Messaggi: 1346
Località: A n a r c h i A
bel topic, sef! ;)





Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: sab 15 mar 2008, 20:34 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 26 nov 2008, 20:56
Messaggi: 983
Località: Cuneo
@Demo: una famosa persona (scienziato, ricercatore, astrofisico, fisico quantistico?BOH! :( ) aveva detto, ovviamente mostrando delle formule matematiche, che ci sono circa 4 fulmini globulari per ogni fulmine, soltanto che son poco osservati :( ...l'avevo trovato su un link anni or sono! xD

@Jena: grazie...ne avevi mai sentito parlare?
489




_________________
13/09/2009


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: dom 16 mar 2008, 10:29 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 13:06
Messaggi: 1346
Località: A n a r c h i A
sì, certamente ma non avevo pensato a scriverne ^_^





Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: gio 26 giu 2008, 11:37 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 4545
Fulmini globulari
Fonte: Wikipedia


I fulmini globulari o sfere di luce sono un fenomeno luminoso dell'atmosfera. Consistono in "sfere" di diametro variabile, ferme o in movimento con velocità variabili, e si possono notare durante i temporali, anche se sono documentati fulmini globulari apparsi in condizioni di assenza di temporali. La loro formazione è stata dettagliatamente descritta da Nikola Tesla il 3 marzo 1904.


image
Fantasiosa rappresentazione di un fulmine globulare in un'illustrazione dell'inizio del XX secolo


Premessa

I fulmini globulari (in inglese ball lightning cioè BL oppure ball of light cioe BOL, in tedesco Kugelblitz) sono un fenomeno atmosferico interessante e ancora poco compreso. Di tutte le manifestazioni energetiche che prendono forma nella troposfera è uno dei più misteriosi, nonostante venga studiato da circa 160 anni. Sono stati un po' trascurati come argomento di ricerca, ma negli ultimi 10 anni si è ritornato a studiarli dal punto di vista teorico, sperimentale e osservativo. Si sono tenuti due simposi internazionali sull'argomento, uno nel 1988 e l'altro nel 1990 ed è stato creato un comitato internazionale per il loro studio.
In Italia la ricerca sui fulmini globulari è quasi assente, mentre il fenomeno è molto considerato all'estero.


Esistono i fulmini globulari?

Molti dati sono relativi a osservazioni occasionali del fenomeno, anche se in almeno un caso è già stato possibile fotografarlo, anche se accidentalmente.
Ha nuociuto ad un approccio scientifico privo di preconcetti il fatto che il fenomeno ha alimentato in passato le più bizzarre credenze popolari (fantasmi, UFO, apparizioni eteriche, ed altro ancora), cosa che aveva addirittura indotto alcuni scienziati a negarne l'esistenza, riconducendoli a illusioni ottiche o crisi nervose.
Questo atteggiamento è però ormai superato, dato che è stata verificata la visione contemporanea di questi fenomeni da parte di più persone, sono state trovate tracce fisiche lasciate sugli oggetti circostanti, e come detto è stato addirittura possibile fotografarne uno.
Un esempio eclatante delle prove a sostegno dell'esistenza del fenomeno è stata l'apparizione di un fulmine globulare nel Cavendish Laboratory.
I fulmini globulari sono perciò un reale fenomeno fisico di cui non si conoscono cause e effetti, tranne quelli osservati.


Caratteristiche

Il loro diametro può variare tra i 2 cm e i 10 m ma generalmente sono di 20 - 50 cm. Hanno il bordo un po' sfumato e al loro interno a volte è presente un nucleo più chiaro. Rimangono visibili da pochi secondi a qualche minuto, con molte eccezioni. Il loro colore varia dal rosso, arancio, giallo, bianco e blu, che sono i colori più frequenti. La luminosità è simile a una lampadina da 75 - 100 watt e questo consente di vederli anche durante le ore diurne. La loro scomparsa è caratterizzata da un affievolimento della loro luminosità, ma possono anche scomparire improvvisamente con una esplosione e lasciando un caratteristico odore di zolfo e/o di ozono, simile a quello che si origina da scariche elettriche in aria libera.
Un fulmine globulare può passare attraverso pareti e finestre senza danneggiarle e in genere ruota attorno al proprio asse. Si possono materializzare in aerei ad alta quota, all'interno di edifici oppure all'aria aperta. Molto raramente appaiono in sequenza. I fulmini globulari si muovono in modo molto più vario delle altre manifestazioni atmosferiche luminose. I fulmini globulari seguono percorsi segmentati (zig-zag) e manifestano repentine variazioni di quota.
Si può stimare l'energia interna media pari a 160 kJ e una densità media di energia pari a 25 J per cm3 compatibile con una sorgente energetica di tipo chimico.


Teoria

Sulla formazione dei fulmini globulari esistono diverse teorie anche se la più accreditata è quella formulata da Graham Hubler dei U.S. Naval Research Laboratory di Washington. La teoria di Hubler prevede che il fulmine globulare sia una combinazione di fenomeni elettromagnetici e chimici. In sostanza un classico fulmine colpendo il terreno disintegrerebbe alcuni elementi chimici come il silicio, questi elementi chimici volteggiando nell'aria si miscelerebbero con l'ossigeno e per via dell'altissima temperatura produrrebbero del plasma incandescente che è quello che viene identificato come fulmine globulare. La teoria di Hubler nel gennaio del 2007 è stata confermata dai fisici brasiliani Antonio Pavo e Gerson Paiva che sono riusciti a riprodurre nel laboratorio dei fulmini globulari. I due fisici hanno utilizzato un arco voltaico per vaporizzare del silicio e creare dei fulmini globulari. La durata dei fenomeni da loro osservati varia da 2 a 8 secondi.


Note

1. Riprodotti in laboratorio fulmini globulari


Collegamenti esterni

. Introduzione ai fulmini globulari
. Approfondimenti sui fulmini globulari


Bibliografia

. Albino Carbognani, I fulmini globulari, Macro Edizioni, gennaio 2006


Finora non si sapeva come si formassero le sfere di fuoco elettrizzate
I fulmini globulari non hanno più misteri
Due fisci brasiliani hanno riprodotto il meccanismo fisico e chimico che li genera
Allo studio apparati per evitarli

Franco Foresta Martin, 26 gennaio 2007
Fonte: Corriere della sera

BRASILIA - Si formano improvvisamente, nell’aria carica di elettricità, durante i violenti temporali: sono sfere di fuoco variopinte che danzano minacciosamente, sospese pochi metri sul terreno, talvolta irrompono nelle abitazioni, terrorizzando i malcapitati spettatori e, nei casi più sfortunati, uccidendoli. Gli scienziati li chiamano «fulmini globulari», per distinguerli dalle classiche saette che disegnano nel cielo luminosissime linee a zigzag; ma finora non sapevano spiegare da dove scaturissero. Ebbene, dopo due secoli e mezzo di esperimenti e di studi (a partire da Benjamin Franklin), il mistero dei temibili fulmini globulari è stato finalmente svelato. Due fisici sperimentali brasiliani, Antonio Pavo e Gerson Paiva, dell’Università Federale di Pernambuco (Brasile), hanno annunciato di avere riprodotto con successo nel loro laboratorio il processo di formazione dei fulmini globulari, basandosi su una teoria fisica precedentemente formulata dal loro collega statunitense Graham Hubler, dell’ U.S. Naval Research Laboratory di Washington.

FENOMENO ELETTROCHIMICO - In termini molto semplici, la teoria prevede che i fulmini globulari siano il risultato di fenomeni elettrici e chimici. Il punto di partenza è un classico fulmine che scarica la sua energia a terra. Nel punto di impatto si producono altissime temperatura che vaporizzano gli elementi chimici come il silicio contenuti nel suolo. Le particelle di silicio, a loro volta, combinandosi con l’ossigeno presente nell’atmosfera, formano una nuvoletta incandescente di plasma (gas ad alta temperatura) di dimensioni variabili da una palla da tennis a un pallone di calcio. Così il fulmine globulare comincia a fluttuare nell’aria per qualche secondo, emettendo bagliori variopinti e terrorizzando la gente, prima di dissolversi, talvolta con un fragore assordante. Prima ancora che fossero documentati fotograficamente, i fulmini globulari sono stati disegnati anche da incisori di stampe del ‘700 e dell’800. E dobbiamo al bulino di uno di questi artisti la rappresentazione di quel che accadde nel 1753 allo sfortunato fisico Georg Richmann, emulo Franklin, che faceva penetrare l’elettricità atmosferica nel proprio laboratorio attraverso lunghi fili elettrici, ma che fu letteralmente carbonizzato dalla formazione di un fulmine globulare.

PROTEZIONE - I due fisici brasiliani, prudentemente protetti da opportuni schermi, hanno costruito un arco voltaico da 140 ampere che vaporizza un wafer di silicio e crea, in rapida successione, raffiche di fulmini globulari che rotolano minacciosi nel loro laboratorio universitario. «Così abbiamo anche potuto misurare la vita media di questi fenomeni che varia da 2 a 8 secondi». Dimostrata la validità della teoria, annunciano i ricercatori, ora si tenterà di mettere a punto i sistemi di sicurezza più adatti per difendersi da questi insidiosi compagni dei fulmini atmosferici.




_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")
_________________
Prima di scrivere sul Forum si consiglia di leggere il Regolamento
E' consigliata anche la lettura della Guida tecnica e del Glossario delle sigle


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: gio 26 giu 2008, 15:53 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab 13 dic 2008, 15:41
Messaggi: 145
Località: La Spezia
http://www.youtube.com/watch?v=18Nt5r5DcMo
Qui c'è un brevissimo video dove creano un piccolo fulmine globulare!

http://www.youtube.com/watch?v=sx1GJnOBzFw
Qui c'è n'è un altro analogo. Ma sono proprio palline! E poi sparicono subito: bisognerebbe confinarle in un campo magnetico, almeno starebbero ferme e si potrebbero un po' studiare!




_________________
"La scienza non è altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità"
Nikola Tesla

"La Chiesa dice che la Terra è piatta, ma io so che è rotonda perchè ho visto l'ombra sulla Luna, e ho più fiducia in un'ombra che nella Chiesa"
Ferdinando Magellano


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: ven 27 giu 2008, 14:34 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 4545
Non essendo i fulmini globulari solo magnetici, la vedo dura; oltretutto, non se ne può controllare la direzione d'uscita, quindi non saprei nemmeno su che base si possa tarare un campo magnetico in termini di cordinate 3D.




_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")
_________________
Prima di scrivere sul Forum si consiglia di leggere il Regolamento
E' consigliata anche la lettura della Guida tecnica e del Glossario delle sigle


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: ven 27 giu 2008, 16:11 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sab 13 dic 2008, 15:41
Messaggi: 145
Località: La Spezia
Hai ragione, ho pensato ad un campo magnetico perchè in genere lo usano per intrappolare particelle cariche come gli antiprotoni, però potrebbe non funzionare su delle sfere di plasma incandescente.




_________________
"La scienza non è altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità"
Nikola Tesla

"La Chiesa dice che la Terra è piatta, ma io so che è rotonda perchè ho visto l'ombra sulla Luna, e ho più fiducia in un'ombra che nella Chiesa"
Ferdinando Magellano


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: ven 27 giu 2008, 22:35 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:23
Messaggi: 930
Località: Torino
Io sono riuscito una volta per sbaglio a farne uno, al posto di una semplice scintilla, mi è venuta una sferetta di 3 centimetri...
Comunque è impossibile fermarle, come per i fulmini, quello che vediamo è solo l'effetto sull'aria del passaggio delle cariche... una volta che le cariche sono passate, non producono più nessun effetto visivo.
Piuttosto si può mantenere attivo il passaggio di cariche con un generatore a decine di migliaia di volt, come si vedono nei film di fantascenza dove ci sono le scintille che salgono distese tra due cose metalliche.




_________________
È difficile vedere un gatto nero in una stanza buia, specialmente quando il gatto non c'è.
(Proverbio cinese)


Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 

erocnA elled acinceT - tseT roloC dairT - enoizatulav-otuA id tseT


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  


cron


Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010