Conosci Te Stesso
https://conoscitestesso.ipself.it/forum/

Lavorare nelle diverse dimensioni energetiche dell'essere
https://conoscitestesso.ipself.it/forum/viewtopic.php?f=49&t=2843
Pagina 1 di 1

Autore:  Luke [ mer 7 lug 2010, 17:16 ]
Oggetto del messaggio:  Lavorare nelle diverse dimensioni energetiche dell'essere

E' possibile fare un approfondimento riguardo il lavoro pratico sugli ordini verticali dell'energia sottile, e quindi anche sulle dimensioni energetiche dell'essere. E' possibile infatti leggere la teoria, i collegamenti e i riscontri, ma anche fare un lavoro pratico e sentirne gli effetti sulla propria psiche.

Innanzitutto, una piccola ricapitolazione. Una delle classificazioni dell'energia sottile è secondo l'ordine verticale, e man mano che sale quest'ordine troviamo energie sottili sempre meno fisiche e più psichiche, dal corpo fino ad avvicinarsi alla coscienza (senza mai ovviamente raggiungerla). Ad ogni decina di questi ordini pare corrisponda una nostra dimensione - energetica - dell'essere, e per queste dimensioni sono state trovate le caratteristiche e i nomi che meglio le descrivono. Sono state anche ordinate, sempre però secondo un criterio energetico, e non coscienziale, temporale, spaziale o altro ancora (non confondiamoci con altre classificazioni, in poche parole, che sono completamente diverse... questo è uno dei rarissimi casi in cui sconsiglio di unire sistemi diversi, almeno per ora). Ad ognuna di queste dimensioni corrisponde l'intero sistema energetico, ottenendo quindi che abbiamo tot sistemi energetici, o meglio un sistema energetico stratificato in tot livello, di cui conosciamo i primi 7 ma sappiamo che ce ne sono altri successivi. In più, oltre al sistema che conosciamo, ci sono i CEC che appaiono come in fila, ma che in realtà ad un'analisi tecnica si rivelano essere solo 1 superiore ed uno inferiore per ogni dimensione. Ecco che, quindi, ogni livello ha tutti i suoi "CK 1" più il CEC 1 superiore e il CEC 1 inferiore. Sappiamo che ogni CEC è connesso alla dimensione relativa, se superiore ai CK anteriori e se inferiore ai CK posteriori (un po' come, analogamente, gli splenici sono connessi agli altri CK, anteriore-superiori e posteriore-inferiori), ma anche che ogni CEC è comunque più strettamente collegato ad un CK specifico tra tutti quelli della sua dimensione.

Prima di ogni tecnica: eseguire un sistemico (possibilmente non locale, con anche i CEC quindi), che è sempre consigliabile prima di concentrarsi su uno o pochi CK\CO dell'intero sistema.


Tecnica 1:
(è necessario aver frequentato TEV1)

a) Per agire su una dimensione in modo generico, possiamo semplicemente pulire\attivare i due CEC corrispondenti ad essa.
b) Per agire su una dimensione in modo meno generico, possiamo pulire\attivare tutti i CK primari - e i secondari più importanti - corrispondenti ad essa. Ovvero, volendo agire sulla dimensione N, bisogna trattare: Corona N, Corona anteriore N, Fronte M, etc.
c) Per agire su una dimensione in modo specifico, ovvero su un aspetto di questa dimensione: semplicemente pulire\attivare il CK desiderato nella dimensione desiderata.


Tecnica 2:
(è più avanzata della precedente, ed è sempre necessario aver frequentato TEV1)

a) Per agire su una dimensione in modo generico, senza però arrivarci tramite i due CEC corrispondenti o tramite i CK primari e secondari del suo livello (nel caso, ad esempio, in cui vogliamo un'azione che copra completamente quella dimensione), pulire\attivare il CO dell'assorbimento dell'energia della dimensione N.
b) Per agire su una dimensione in modo meno generico, pulire\attivare lo stesso CO relativo a tutti i CK primari - e secondari più importanti.
c) Per agire su una dimensione in modo specifico, pulire\attivare lo stesso CO di assorbimento solo relativamente ai CK\CO desiderati.


Vi faccio due domande:
1) Perché attiviamo il CO dell'assorbimento, e non di altro?
2) Perché attiviamo il CO dell'assorbimento, e non anche dell'espulsione?

E' importante farsi domande e darsi risposte basandosi non solo sul ragionamento ma anche e soprattutto sull'esperienza pratica. Se questa manca, basta agire e testare, ed il gioco è fatto.

A seconda delle vostre risposte, procederò o meno con la terza tecnica :evil

Autore:  Parthenia [ mer 7 lug 2010, 17:40 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Lavorare con gli ordini verticali e le dimensioni

Citazione (Luciano)
Domande:

1) Perché attiviamo il CO dell'assorbimento, e non di altro?
2) Perché attiviamo il CO dell'assorbimento, e non anche dell'espulsione?

Intanto che ci penso faccio un'altra domanda, alla quale però mi sono già dato una risposta, ma penso sia utile che la faccia anche per gli altri.

Domanda
In ognuna delle dimensioni possiamo utilizzare il CO dell'Energia che Scioglie i Legami sui relatici CK, CO o CEC?

Pagina 1 di 1 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
http://www.phpbb.com/