Oggi è sab 15 giu 2019, 23:05

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Note sull'utilizzo non locale del CL
Messaggio da leggereInviato: mar 7 set 2010, 18:31 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
[list][*]Come già detto, ma repetita juvant, se testando non siete soddisfatti di una pulizia o di un'attivazione\pulizia eseguita, semplicemente potete ripassare l'obiettivo nel CL, mettendoci anche qualche secondo in più se volete. Meglio seguire il procedimento per più tempo, e se necessario ripeterlo, che far passare sin da subito le cose nel CL più volte (nocebo psicologico, "sono sicuro che sarà poco efficace quindi lo ripeto da subito", e così lo renderete voi meno efficace, l'energia segue il pensiero), o peggio ancora che programmare dei ripassaggi lasciando poi fare tutto da solo (al limite programmate un'attivazione, ma se volete ottenere attivazione\pulizia o solo pulizia dovete usare i passaggi e non lasciare l'obiettivo attaccato all'OUT del CL).

[/*:m][*]Non lasciate le cose sull'IN del CL perché non solo non otterrete un'effetto di pulizia continua come si potrebbe logicamente pensare, dato che l'IN è energeticamente non proiettante, ma anzi potreste anche peggiorare le cose dato che è da lì che passano le congestioni e si raccolgono man mano che vengono trasmutate.[/*:m][/list:u]

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mar 7 set 2010, 21:00 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:23
Messaggi: 591
Località: Torino
Quindi meglio passare più volte che non lasciare le valvole sull'OUT, anche se 'tenendole d'occhio', cioè senza programmazione?

_________________
È difficile vedere un gatto nero in una stanza buia, specialmente quando il gatto non c'è.
(Proverbio cinese)


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mer 8 set 2010, 13:53 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
No, lasciare le valvole sull'OUT va bene se si vuole la sola attivazione, ma io mi riferivo all'attivazione\pulizia, ovvero alla tecnica del far passare le cose attraverso il CL dalla parte OUT. In quel caso, se si vuole un risultato migliore, è meglio osservarle passare più lentamente invece che farle passare più volte consecutivamente, cosa che consiglio di fare solo dopo averlo fatto una volta ed aver testato. Quindi:

[list][*]Attivo\pulisco qualcosa facendola passare attraverso il CL da subito per più di una volta perché temo che una sola possa non essere efficace
Sbagliato: questo è il tipico esempio di nocebo, ed oltretutto è una sega mentale che sostituisce il test di percezione in cui si potrà verificare se effettivamente un solo passaggio è poco, dopo averlo fatto

[/*:m][*]Attivo\pulisco qualcosa facendola passare attraverso il CL una volta, poi testo e sento che non è stata pulita abbastanza, allora rifaccio il tutto dando il comando di far passare la cosa attraverso il CL tot volte mentre io faccio altro, quindi dando una programmazione automatica che lavori da sola e che tornerò più tardi a controllare o a non controllare proprio
Sbagliato: non solo è meglio far passare le cose una sola volta ad ogni ripetizione, così da aumentare l'efficacia di un singolo passaggio ed evitare il nocebo menzionato prima, ma programmare una serie di passaggi non ha senso, l'effetto sarà poco e quand'è possibile è sempre meglio essere presenti mentre ciò accade, quindi osservare\testare in tempo reale finché finisce o finché lo si vuol far finire. Oltretutto, ciò è da evitare anche e soprattutto se questa operazione la si compie come prima operazione, senza nemmeno fare un normale passaggio singolo di pulizia e\o attivazione pulizia iniziale. Ed alla fine o durante si deve comunque sempre controllare perché con azioni come queste può esserci bisogno di fermarle

[/*:m][*]Attivo\pulisco qualcosa facendola passare attraverso il CL una volta, poi testo e sento che non è stata pulita abbastanza, allora rifaccio il tutto facendo passare più volte l'obiettivo attraverso il CL (3, ad esempio) oppure lo faccio passare una sola volta ma più lentamente, e poi ritesto
Giusto: prima si procede con il primo trattamento (sia esso pulizia o attivazione\pulizia), poi si testa, e se il risultato non è ancora quello desiderato (considerate sempre che può volerci del tempo per la decongestione, continuate a testare in tempo reale anche dal punto di vista IN\OUT e capirete cosa sta succedendo e soprattutto se l'aumento di congestioni è nell'obiettivo - da rifare - o è in uscita - va bene) allora si procede con un altro trattamento che può essere non solo un normale altro passaggio, ma anche qualcosa di più incisivo. In quest'ultimo caso, il passaggio lento è migliore del passaggio multiplo perché non attiva un piccolo nocebo ed aumenta l'efficacia del singolo passaggio, che sarà sempre il nostro target. Poi si testa di nuovo, quindi il trattamento ripetuto lo si fa coscientemente e stando presenti, ed alla fine si verifica la situazione

[/*:m][*]Attivo\pulisco qualcosa, testo e sento che l'obiettivo è abbastanza pulito e pronto per un'attivazione di cui c'è necessità, quindi lo collego sul lato OUT del CL per tot tempo
Giusto: prima si pulisce o attiva\pulisce, poi si può programmare un'attivazione per tot tempo. Ma anche pulendo e\o attivando\pulendo prima, e dopo si vuol programmare un trattamento che vada da solo, è sempre meglio programmare un'attivazione rispetto ad un'attivazione\pulizia, ovvero rispetto ad una serie di passaggi continui, che sono poco pratici, inutilmente dispendiosi dal punto di vista "psichico"[/*:m][/list:u]
Spero sia più comprensibile con questi esempi. In generale basta aver afferrato i concetti di base e potete voi stessi simulare e giudicare tutte le altre combinazioni possibili.

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mer 8 set 2010, 15:09 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:23
Messaggi: 591
Località: Torino
Dunque se ho capito bene il collegarlo sull'OUT del CL serve solo come attivazione, mentre per la pulizia bisogna farlo passare dentro?

Il procedimento che ho attuato fin'ora era questo:
Attivo\pulisco qualcosa facendola passare attraverso il CL una volta, poi testo e sento che non è stata pulita abbastanza, quindi lo collego sul lato OUT del CL per tot tempo (qualche minuto, mentre percepisco/manifesto visivamente che si pulisca e 'ricostruisca'), dopo questo tempo, prima di rimetterlo 'a posto' lo ri-faccio passare dentro il CL.
E' giusto o sbagliato?

_________________
È difficile vedere un gatto nero in una stanza buia, specialmente quando il gatto non c'è.
(Proverbio cinese)


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mer 8 set 2010, 17:58 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Si attivano temporaneamente le cose - e solo alcune, e quando sono abbastanza pulite o comunque si stanno ancora pulendo - per sentirne l'effetto immediato (e dopo un sistemico per ridurre le congestioni, pulendo poi ogni cosa prima di attivarla). Se una cosa, dopo la pulizia o l'attivazione\pulizia, è ancora sporca, è meglio pulirla o attivarla\pulirla ancora prima di passare ad una fase di sola attivazione (cioè prolungata). Questo, sia a livello locale che non locale. Non è una regola tassativa ma è comunque un "principio" del buon senso (energetico).

Sia a livello locale che non locale, come ho scritto precedentemente anche in un altro topic:

[list][*]I movimenti a croce (locali) e i passaggi attraverso il CL dal lato OUT (non locali) producono un parziale effetto di attivazione (diretta), ovvero per qualche attimo entra un po' di energia nelle parti IN, queste si attivano ed aumentano un po' le loro funzioni, inoltre attivano le parti OUT e la struttura sottile viene stimolata ad auto-pulirsi dall'interno, con le parti OUT che espellono congestioni, ed ecco prodotto anche un parziale effetto di pulizia (indiretta), che viene sommato all'effetto di pulizia (diretta) provocato da quel po' di energia che per qualche attimo pulisce sia la parte IN che la parte OUT.[/*:m][*]I passaggi attraverso il CL dal lato IN (non locali) producono quasi totalmente un effetto di pulizia (diretta), ovvero per qualche attimo le parti IN e OUT seguono la corrente del CL e quindi ne vengono puliti. Ciò produce anche in minima parte un effetto di attivazione (indiretta) per via del fatto che un po' di energia per qualche attimo entra comunque nella parte IN, il quale a sua volta provoca un ulteriore effetto di pulizia (indiretta) dall'interno per via delle parti OUT attivate da quelle IN.[/*:m][*]Le proiezioni (locali e non locali) dalla parte OUT del CL producono quasi totalmente un effetto di attivazione (diretta), ovvero per moto tempo entra molta energia nelle parti IN, queste si attivano, si riempiono di energia ed aumentano significativamente le loro funzioni. Ciò produce anche in minima parte un effetto di pulizia (diretta) perché le parti IN attivano le parti OUT e la struttura sottile viene stimolata ad auto-pulirsi dall'interno, e sempre in minima parte un effetto di pulizia (indiretta) perché sulla struttura viene comunque proiettata l'energia del CL che ne trasmuta le congestioni.[/*:m][/list:u]
Così dettagliato, spero che il discorso sia chiaro. In ogni caso: provate e testate!
Se io vi dirò di punto in bianco delle palle :evil e voi non avrete già preso l'abitudine di sottoporre tutto a verifica, prenderete sempre fischi per fiaschi con le energie sottili :stop:

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  




Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010