Conosci Te Stesso
https://conoscitestesso.ipself.it/forum/

Trattamenti a distanza con il CL (effetti collaterali?)
https://conoscitestesso.ipself.it/forum/viewtopic.php?f=49&t=2958
Pagina 1 di 1

Autore:  Parthenia [ mar 5 ott 2010, 10:36 ]
Oggetto del messaggio:  Trattamenti a distanza con il CL (effetti collaterali?)

Qualcuno usa il proprio CL per fare trattamenti a distanza su persone?
Io ne faccio regolarmente a mio nonna, ma capita che mi congestiono molto.
Addirittura quando faccio passare le valvole dei CK dal CL, sento le congestioni che escono dal CL, e le sento nella mano con la quale tengo il CL.
Poi mi capita, dopo due giorni di trattamenti a distanza, di avere una recrudescenza delle mie patologie.
Questa cosa può essere o è solo una mia impressione?
Io ero convinto che queste "contaninazioni" così apparariscenti potevano succedere con le vecchie terapie energetiche, tipo pranoterapia o Pranic Healing e non con la TEV!!!

Autore:  Edoardo [ gio 7 ott 2010, 1:04 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Trattamenti a distanza con il CL (effetti collaterali?)

Le congestioni che il cleanergy pulisce si accumulano inizialmente sulla parte IN, mentre le elabora e le scioglie.
La soluzione più immediata è quella di non tenere in mano il CL mentre fai il trattamento ^^
Oppure semplicemente evitare di avere l'IN rivolto verso una tua parte del corpo..



Scusa ho fallito quando ho scritto il post ho confuso l'IN con l'OUT XD

Autore:  Parthenia [ gio 7 ott 2010, 13:49 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Trattamenti a distanza con il CL (effetti collaterali?)

Citazione
Le congestioni che il cleanergy pulisce si accumulano inizialmente sulla parte out, mentre le elabora e le scioglie.
La soluzione più immediata è quella di non tenere in mano il CL mentre fai il trattamento
Oppure semplicemente evitare di avere l'out rivolto verso una tua parte del corpo..

Ecco perchè la mano destra, e cioè quella con la quale tengo il Cl quando faccio questo tipo di trattamenti, mi si congestionava incredibilmente. Si sente nettamente che le congestioni escono dall'OUT del CL.
Quindi conviene posarlo e tenerlo distate dal proprio sistema energetico, anche se mi viene in mente una cosa.......!!!
A questo punto potrei congestionare (speriamo limitatamente) l'ambiente in cui faccio il trattamento???!!!! A me era sembrato di capire che questo tipo di pericolo con la tecnologia CL era del tutto superato, e invece mi pare che non sia così!!!!!!!

Autore:  Luke [ gio 7 ott 2010, 14:04 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Trattamenti a distanza con il CL (effetti collaterali?)

Non è la "TEV" in sè ad essere immune alle contaminazioni (che peraltro è un'utopia, anche se un minimo ma scambiamo la nostra energia con qualsiasi cosa in ogni momento), quanto la sua pratica corretta, ovvero il più "asettica" e disinteressata possibile, inteso come utilizzo psichico del CL. Ovvero: nessuna identificazione con la persona trattata o con il suo male, nessuna aspettativa, desiderio, paura o pensiero sulla situazione tratata, etc, altrimenti si crea un'automatica risonanza - ancor più forte tra consanguinei, come nel caso della nonna - che può generare questi effetti. In sostanza, non è la tecnica o lo strumento che decretano l'impossibilità o meno di contaminarsi (in modo significativo), ma il loro utilizzo e quindi la persona che lo compie. Per esempio, anche chi usa TEV e CL può agire male e quindi ottenere effetti su altri e ripercussioni su di se decisamente peggiori rispetto a chi fa un più corretto utilizzo di queste due cose.

Riguardo la mano: meglio poggiare il CL da qualche parte mentre lo si utilizza a livello psichico. E' giusto inoltre il consiglio dato da Edoardo: evitare di direzionare a sè la parte OUT, e di evitare il contatto con la parte IN (è quella dove si accumulano le congestioni "in elaborazione", non la parte OUT, dalla quale invece qualcosa esce e per la precisione il tipo di energia che viene lavorata, che anche se non congesta comunque entra in risonanza con te e ti attiva il relativo sistema se vieni preso dal raggio d'uscita del CL).

Per tenere l'ambiente pulito (anche se non escono congestioni dall'OUT CL! ma qualcosa può scappare) basta tenere un altro CL sul pavimento nei pressi di quello che sta lavorando. Ma questo in casi limite... le congestioni escono dalla persona, non dal CL, e se le due cose si trovano in due loghi diversi, non ci saranno congestioni presso l'operatore (o meglio, dall'OUT del CL) se il trattamento viene fatto con gli accorgimenti precedentemente nominati.

Autore:  Parthenia [ gio 7 ott 2010, 15:36 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Trattamenti a distanza con il CL (effetti collaterali?)

Ok, oggi pom. ritento, tenendo il CL lontano.
Riguardo la risonanza, che tra consanguinei è più probabile, spero di essere il più asettico possibile.
Comunque sei stato chiarissimo.
Queste cose dovrebbe dirle RZ (ma le dice ai corsi????)
Ciao Francesco

Autore:  Edoardo [ gio 7 ott 2010, 18:06 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Trattamenti a distanza con il CL (effetti collaterali?)

Citazione (Luciano)
evitare il contatto con la parte IN (è quella dove si accumulano le congestioni "in elaborazione", non la parte OUT, dalla quale invece qualcosa esce e per la precisione il tipo di energia che viene lavorata,

Si scusa quando ho scritto il post era tardi e ho detto 'OUT' pensando alla parte dalla quale, nel trattamento TEV1 escono le cose trattate... Appena ho ripreso in mano il CL mi sono accorto di aver scritto una cavolata XD, comunque ho corretto ^^

Autore:  Parthenia [ dom 17 ott 2010, 7:55 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Trattamenti a distanza con il CL (effetti collaterali?)

Ho continuato ad eseguire i trattamenti a distanza su terze persone, seguendo questa volta i vostri consigli. Poso il CL sulla sedia e poi eseguo il trattamento. A distanza di 10 giorni non ho avvertito nessun tipo di problematica fisica o psichica, molto presente invece quando eseguivo i trattamenti tenendo il CL in mano.

Pagina 1 di 1 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
http://www.phpbb.com/