Oggi è lun 1 giu 2020, 11:18

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 18 messaggi ] 
Autore Messaggio
Messaggio da leggereInviato: mer 10 giu 2009, 8:39 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Il collegamento vaccinazioni-autismo
Perché la popolazione Amish americana non ha l’autismo

http://www.disinformazione.it/vaccinieautismo.htm
Washington Times 18-19 aprile 2005
Tratto da http://www.communicationagents.com/rinaldo_lampis


L’autismo è un disordine infantile difficile da ignorare.
E’ caratterizzato da una mancanza d’interesse nelle relazioni sociali e nella comunicazione, e da un ristretto numero di attività da parte del bambino autistico.
Mentre gli studiosi dichiarano che l’autismo è esistito da millenni con la stessa percentuale nella popolazione, al presente la prevalenza negli Stati Uniti è quella di un bambino autistico ogni 166 nati.
Con queste devastanti statistiche in mano, un reporter del Washington Times ha deciso di analizzare la percentuale di autismo tra la popolazione Amish della Pennsylvania (USA), una comunità religiosa di origine olandese che, da centinaia di anni, ha scelto di vivere culturalmente separata dagli altri cittadini americani.

Perché gli Amish non hanno bambini autistici?
Il suo intento era quello di appurare se, studiando i bambini autistici tra gli Amish, si potevano ottenere risposte alle cause dell’epidemia di autismo che sta attraversando il mondo.

La risposta è arrivata.
Il probabile colpevole? Le vaccinazioni, che gli Amish non permettono siano fatte ai propri bambini.
Viaggiando nella comunità munito delle statistiche nazionali, il reporter avrebbe dovuto trovare circa 200 bambini autistici.
Ne ha trovati invece solo tre:

- la prima era una bambina adottata dalla Cina (la Cina, l’India e l’Indonesia da anni hanno adottato programmi di vaccinazione di massa),

- il secondo bambino era diventato autistico subito dopo una vaccinazione,

- il reporter non è riuscito a stabilire se il terzo bambino fosse stato vaccinato o meno.

Gli effetti collaterali del thimerosal
Nei vaccini si usano dei conservanti a base di mercurio (il thimerosal) che proteggono il liquido nei contenitori da possibili contaminazioni causate dalla ripetuta inserzione degli aghi della siringa. Dopo che gli ufficiali sanitari obiettarono alle quantità di mercurio che gl’infanti assorbivano attraverso il thimerosal, la tossina fu messa al bando dal 1999.
Ma una modifica nella dichiarazione dei componenti presenti nel vaccino ha permesso al thimerosal di non essere menzionato.
Washington Times April 18, 2005 - Washington Times April 19, 2005

Il commento del dottor Mercola:
C’è qualcuno che vuole più evidenza di questa?
Anche se quanto descritto non è uno studio scientifico, è un’analisi basata su fatti che indicano un legame irrefutabile tra vaccinazioni e autismo.
Non devi essere un medico, o avere una laurea in epidemiologia, o essere un laureato in scienze astronautiche per capire il collegamento.
Come può essere più ovvio?
Anche lo studio fatto nel 2004, con dati forniti dal CDC di Atlanta (Center for Disease Control, children who receive thimerosal-containing vaccinations), ha concluso che i bambini che sono stati vaccinati hanno 27 volte in più la possibilità di sviluppare l’autismo. I numeri non mentono.

Il peggio deve ancora arrivare con il nuovo vaccino per l’epatite B
A causa delle loro credenze religiose, la comunità Amish ha scelto di non far vaccinare i loro bambini. E’ comprensibile se molti di voi non vogliono scegliere un approccio così radicale.
Ma se volete concentrarvi su un solo vaccino, v’incoraggio ad informarvi sulla controversia che circonda il vaccino dell’epatite B.
La versione multi-dose di questo vaccino, che è somministrato a tutti i nascituri prima di lasciare l’ospedale, contiene ancora il thimerosal.
Questo è una biasimevole, irresponsabile negligenza di prima grandezza.
L’immaturo sistema nervoso centrale di queste piccole creature indifese è particolarmente suscettibile agli insulti tossici, e thimerosal, il conservante a base di mercurio, è uno dei
peggiori.
Il comportamento dei medici sarebbe più comprensibile se il vaccino per l’epatite B avesse dei benefici sociali, ma molti esperti di medicina naturale che studiano l’argomento sono
concordi nell’affermare che il vaccino sia assolutamente inutile.
Vi sono in America solo circa 5.000 persone che sviluppano come conseguenza di un’infezione epatica il cancro al fegato. Ciò significa che stiamo immunizzando decine di milioni di bambini, e causando danni cerebrali che portano alla presente epidemia di autismo, per proteggere 5.000 adulti dal cancro al fegato.
Ma molti di questi adulti hanno seri problemi sociali, come l’assunzione di droghe per via endovenosa, l’alcolismo e la cattiva alimentazione, comportamenti che aumentano seriamente il rischio della malattia.
Se sei un genitore che vuole soppesare i pro e i con dei vaccini, ti incoraggio a documentarti più approfonditamente sulla tossicità del thimerosal, presente nei vaccini multi-dose contro l’epatite B e contro l’influenza.

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mer 10 giu 2009, 11:56 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 13 gen 2009, 1:26
Messaggi: 280
Scandaloso :shock3 . Se mai avrò dei figli non gli farò fare questo tipo di vaccini..


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mer 10 giu 2009, 12:06 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 16:38
Messaggi: 305
Località: pianeta terra
grazie :P

_________________
The power is nothing without control.
*********


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mer 10 giu 2009, 17:23 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 26 nov 2008, 20:56
Messaggi: 889
Località: Cuneo
Anche in quelli contro l'influenza! :shock3

_________________
13/09/2009


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: ven 12 giu 2009, 0:37 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:23
Messaggi: 591
Località: Torino
Il collegamento è troppo blando: gli Amish magari non hanno autistici perchè non esiste quel gene nel loro dna. Cerchiamo di guardare un po più in la del nostro naso e di disinformazione.it ... ;)

Dite quello che volete sui vaccini, ma non ditemi che credete a quel discorso!
Hanno testato 3 bambini, di cui uno non sanno se è stato vaccinato, e il dottore di turno dice che il legame è "irrefutabile"
Citazione
Non devi essere un medico, o avere una laurea in epidemiologia, o essere un laureato in scienze astronautiche per capire il collegamento.
Come può essere più ovvio?

Sono molte di più le parole usate per convincerti che non quelle usate per spiegarti una possibile causa del collegamento.. anzi di queste ultime non ce n'è proprio..

Prima di puntare il dito contro qualcuno, bisogna escludere altri possibili colpevoli, e bisogna avere dei dati in mano, non si può collegare il mercurio all'autismo senza un apparente motivo. E ci vuole anche un legame contrario: tutti quelli vaccinati o in contatto col mercurio sono autistici? o lo sono la maggior parte? o lo è una bassissima percentuale? In quest'ultimo caso bisogna decisamente scartare l'ipotesi e cercarne un'altra.

P.S.: Chi conosce la PNL, o chiunque ascolti il proprio istinto, non si accorge che quelle parole sono usate solo per additare i vaccini (che sia giusto o no) e non per informare i lettori?

_________________
È difficile vedere un gatto nero in una stanza buia, specialmente quando il gatto non c'è.
(Proverbio cinese)


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: ven 12 giu 2009, 11:28 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven 21 nov 2008, 22:46
Messaggi: 699
magari è una malatti portata dal demonio, xcio solo gli amish che sono tra le pochissime comunità che vivono secondo la religione, non hanno bambini autistici. asd
è un esempio estremo però il ragionamento è simile
ora se in Africa, tra i masai mi trovano la stessa bassissima incidenza dell'autismo, magari propendo di più per l'ipotesi dei vaccini. onestamente di tutte queste ricerche vorrei vedere i dati puri, non perchè non mi fidi ma perchè dopotutto sono i dati che contano, senza di quelli l'interpretazione medica è sulla fiducia

_________________
Ma cosa crede che noi cattolici siamo tutte pecorelle-signorsì come piacerebbe a qualche eminentissimo prelato? Ma non ha ricordato lei stesso che abbiamo per maestro uno che non amava il potere, meno che mai il potere religioso? (V. Mancuso)


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: ven 12 giu 2009, 11:44 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:23
Messaggi: 591
Località: Torino
Magari in Africa i bambini autistici muoiono per selezione naturale, per cui ovviamente i dati riportano un'incidenza bassissima.. giusto per fare un'esempio.

_________________
È difficile vedere un gatto nero in una stanza buia, specialmente quando il gatto non c'è.
(Proverbio cinese)


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mer 19 ago 2009, 21:24 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Citazione (Eddy)
Il collegamento è troppo blando: gli Amish magari non hanno autistici perchè non esiste quel gene nel loro dna. Cerchiamo di guardare un po più in la del nostro naso e di disinformazione.it ...

Se così fosse, dovrebbe essere un motivo di ricerca. Se tu fossi una casa farmaceutica alla quale interesserebbe della salute dei cittadini, e sapresti (perchè non è la scoperta dell'acqua calda, succede da una vita) che c'è un popolo che non contrae tale malattia, non faresti come prima cosa un bel pò di test? Del resto, si sintetizzano un sacco di farmaci da piante e animali proprio perchè dotati di sostanze immuni a determinate patologie o comunque utili a determinati scopi.
Eppure, non è stato mosso un dito. Perchè?
Forse perchè sanno benissimo che non è merito del DNA?
O perchè se si scoprisse la verità non potrebbero più produrre tali vaccini?
Guardare in la del proprio naso comprende ciò che ho appena scritto io, non ciò che hai scritto tu, che sembra fartici nascondere dietro.
Citazione (Eddy)
Dite quello che volete sui vaccini, ma non ditemi che credete a quel discorso!

Se la percentuale è quella, c'è poco da credere: è così.
Citazione (Eddy)
Prima di puntare il dito contro qualcuno, bisogna escludere altri possibili colpevoli, e bisogna avere dei dati in mano, non si può collegare il mercurio all'autismo senza un apparente motivo. E ci vuole anche un legame contrario: tutti quelli vaccinati o in contatto col mercurio sono autistici? o lo sono la maggior parte? o lo è una bassissima percentuale? In quest'ultimo caso bisogna decisamente scartare l'ipotesi e cercarne un'altra.

Innanzitutto il colpevole sembra essere il mercurio, e quindi l'accusa cade automaticamente su chi ha fatto di tutto per somministrarlo nonostante gli effetti collaterali.
E' normale che non tutti abbiano gli stessi effetti dai vaccini: il sistema immunitario e il corpo fisico varia da persona a persona, come dimostrano tante altre conoscenze in merito.
La cosa più evidente, ancora prima di pensare a cospirazioni e simili, e quindi restando nell'ambito scientifico, è che quel mercurio causa quegli effetti in molti casi, mentre dove non viene somministrato di casi non ce n'è quasi nessuno. E' uno spunto di ricerca, l'ipotesi c'è già, bisogna solo andare verso la tesi. Non scartarla perchè si tratta di "maggior parte" o "bassissima percentuale": quello è proprio il motivo per approfondirla. E' così che si fa.
Citazione (Eddy)
Chi conosce la PNL, o chiunque ascolti il proprio istinto, non si accorge che quelle parole sono usate solo per additare i vaccini (che sia giusto o no) e non per informare i lettori?

Se l'informazione comprende la messa in guardia da qualcosa, è ovvio che coinciderà con l'accusa verso di esso. Non c'è nulla di strano.
Piuttosto, quel "che sia giusto o no" non va messo fra parentesi, ma deve essere l'argomento di discussione principale.
A me, e a chiunque ci tenga alla salute delle persone ma anche dei propri conoscenti e parenti (eventuali figli, principalmente, in questo caso), interessa proprio sapere se l'informazione, e quindi le accuse, di queste scoperte, sono giuste o no.
Il dito contro qualcuno lo si può sempre puntare dopo: ma almeno sappiamo se queste vaccinazioni sono utili o no. Anzi, peggio: se sono dannose o no.
Citazione (Eddy)
Magari in Africa i bambini autistici muoiono per selezione naturale, per cui ovviamente i dati riportano un'incidenza bassissima.. giusto per fare un'esempio.

L'Africa non è il mondo di Tarzan, è un continente ormai civilizzato dal quale otteniamo informazioni costanti. Che io sappia, questa selezione naturale non avviene.



Un vaccino inutile ha distrutto per sempre la vita di un bambino
http://www.newmediaexplorer.org/rinaldo ... ambino.htm
Articolo del Dr. Mercola, www.mercola.com
tradotto da Rinaldo Lampis
27 marzo 2006


Prima e dopo il vaccino
(!empty($user->lang['IMAGE'])) ? $user->lang['IMAGE'] : ucwords(strtolower(str_replace('_', ' ', 'IMAGE'))) (!empty($user->lang['IMAGE'])) ? $user->lang['IMAGE'] : ucwords(strtolower(str_replace('_', ' ', 'IMAGE')))

Si dice che una foto sia in grado di trasmettere emozioni ed informazioni più di quanto possano mille parole.
Mi è venuto questo pensiero, quando qualcuno mi ha mandato queste immagini, dolorose, di un bambino storpiato per sempre, semplicemente perché i suoi genitori credevano di proteggere la sua salute facendolo vaccinare, senza ragione, contro l’epatite B.

Un bambino una volta felice è ora un guscio storpio, grazie alla pratica criminalmente negligente di “proteggere” infanti con un vaccino contenente thimerosal, un conservante che contiene quasi il 50% di mercurio etilico, una neurotossina molto potente.

La ragione, incredibilmente insana, che la medicina convenzionale usa per giustificare la vaccinazione di bimbi dall’epatite B?
Per proteggerli da una malattia che si può acquisire attraverso l’uso di droghe somministrate per via endovenosa, le attività sessuali promiscue, o le trasfusioni di sangue.
Comunque sia, solo 5,000 americani sono affetti da questo tipo di epatite.
Per di più, questa “protezione” altamente pericolosa svanisce entro sette anni nella metà dei bambini trattati.

Se ti stai chiedendo se vaccinare il tuo bambino, prima di farlo ricerca per favore le più di 800 pagine – gratis – nel mio sito, usando il motore di ricerca Google in cima alla pagina, semplicemente digitando la parola “vaccine” (le pagine sono in inglese, n.d.t.).
Ti garantisco che non te ne pentirai.



L'oggetto in questione è sempre il composto thimerosal, a base di mercurio, che viene somministrato a tutti gli statunitensi nonostante i casi di epatite B siano solo 5000, e quindi avvengano lo stesso nonostante i vaccini, che infatti durano solo 7 anni nella metà dei soggetti trattati.
Ricordando che un bambino ha un sistema ancora debole e in formazione su cui un vaccino del genere o fa incredibili danni o compromette seriamente lo sviluppo e l'integrità salutare che raggiungerà da adulto.

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mer 19 ago 2009, 21:48 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 26 nov 2008, 20:56
Messaggi: 889
Località: Cuneo
Mi son venute subito le lacrime agli occhi a vedere quella foto straziante t.t

Però non ha senso piangere, bisogna agire... come mai mettono il mercurio nei vaccini? A che pro? Perché costa poco? Non è meglio mettere una soluzione salina a sto punto? Questa domanda non necessita di una risposta, ma quest'ultima serve a garantire ulteriore credibilità alle tesi anti-vaccini.

Per me i vaccini sono una bellissima invenzione... peccato che vengono fatti male, e non capisco ancora perché! Che ci guadagnano? A vendere altre medicine? Ma diventassero loro come quel bambino :(

_________________
13/09/2009


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mer 19 ago 2009, 23:07 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun 23 mar 2009, 18:31
Messaggi: 256
Località: Torino
è molto triste quella foto....

lo sapete che son allergica al timerosal?! lol!!!

comunque la mia dottoressa dell'allergia è andata a controllare i vaccini per l'antitetanica ( la devo rifare) e nelle loro guide da medici ( son mattoni che sembrano le pagine gialle) hanno anche tutte le sostanze nel vaccino; XD tutti tranne uno avevano il timerosal ... però almeno uno non lo aveva.

Comunque stanno imparando che fa male questo disinfettante e lo stanno togliendo da tutte le parti, esempio le soluzioni per le lenti a contatto, che prima lo avevano come conservante ed ora lo stanno togliendo.

Quindi, credo comunque che chiedere un vaccino senza questa sostanza non sia una cosa sbagliata.

_________________
Cacciatrice di sogni


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: ven 28 ago 2009, 18:26 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Vaccinazioni: perchè sono un pericolo
http://www.thelivingspirits.net/php/art ... tegoria=63
by Dr. Mercola, traduzione di Cristina Bassi
23 agosto 2009


(!empty($user->lang['IMAGE'])) ? $user->lang['IMAGE'] : ucwords(strtolower(str_replace('_', ' ', 'IMAGE')))
Perchè sono pericolose le vaccinazioni?

Si presume che una vaccinazione ci aiuti a costruire immunità nel nostro sistema nei confronti di organismi potenzialmente dannosi che causano malessere e malattia. Tuttavia il nostro sistema immunitario è già programmato che lo faccia, in risposta ad organismi che invadono naturalmente il nostro corpo.

La maggior parte degli organismi che generano malattia, entra nel corpo attraverso le mucose del naso, della bocca, del sistema polmonare o del tratto digestivo, non attraverso una iniezione.

Queste membrane mucose hanno un loro sistema immunitario, chiamato IgA 1) e che è un sistema diverso da quello attivato quando il vaccino viene iniettato nel corpo. Questo sistema IgA è la prima linea di difesa del corpo. Il suo lavoro è combattere gli organismi invadenti nei loro punti di ingresso, riducendo o addirittura eliminando il bisogno di attivare il sistema immunitario del corpo.

Quando si inietta un vaccino nel corpo e soprattutto quando questo lo si combina ad un immuno-adiuvante come lo squalene 2), il nostro sistema immunitario IgA viene bypassato e il nostro sistema immunitario va su di giri in risposta alla vaccinazione.

E’ contrario alla natura iniettare organismi nel corpo per provocare la immunità e la vaccinazione porta in sé un enorme potenziale per danneggiare seriamente la vostra salute.

E..come se i vaccini non fossero abbastanza pericolosi in se stessi…

… immaginateli potenziati con il turbo. Il maggiore ingrediente in un vaccine sono i virus morti o quelli vivi che sono stati attenuati (indeboliti e resi meno nocivi).

I vaccini contro la influenza contengono anche un numero di tossine chimiche, incluso:
il glicole etilenico (antigelo) , la formaldeide,il fenolo (acido carbolico) e persino antibiotici come Neomicina e streptomicina.

In aggiunta ai virus e ad altri additivi, molti vaccini contengono anche immunocoadiuvanti come l’alluminio e lo squalene.

Lo scopo di un immuno-adiuvante aggiunto al vaccino, è di aumentare (appunto l’effetto “turbo”…) la risposta immunitaria alla vaccinazione. Gli adiuvanti fanno si che il sistema immunitario iperreagisca alla introduzione dell’organismo contro il quale si è stati vaccinati..

Questi adiuvanti si suppone che facciano il lavoro più velocemente (ma certamente non in modo più innocuo), cosa che riduce la quantità per dose di vaccino, ma anche il numero di dosi somministrate ad ogni individuo.

Tanto meno sarà il vaccino richiesto per ogni individuo tanto più dosi individuali saranno disponibili per le champagne di vaccinazione di massa.

Nei vaccini contro la febbre suina ci saranno immuno-adiuvanti?

Il governo USA ha contratti con molte case farmaceutiche per sviluppare e produrre vaccini contro la febbre suina. Almeno due di queste aziende, la Novartis e la GlaxoSmithKline, stanno usando un adiuvante nei loro vaccini H1N1.

Lo squalene

Secondo Meryl Nass, M.D. (medical doctor), una autorità in merito al vaccino sull’antrace

“Una nuova caratteristica dei due vaccini H1N1 che la Novartis e la GlaxoSmithKline stanno sviluppando, è l’aggiunta di squalene, un adiuvante per attivare immunogenicità e ridurre drasticamente la quantità di antigeni virali necessari. Questo si traduce in una produzione troppo veloce delle quantità di vaccino desiderate.” 3)

L'adiuvante squalene di proprietà della Novartis per il loro vaccino H1N1 è l’ MF59. Quello della Glaxo’s è l’ ASO3. L’MF59 deve ancora essere approvato dalla FDA (Food and Drug Administration, ndt) perchè possa essere usato in vaccini usati in USA, nonostante ci sia una sua storia di uso in altri paesi.

Cosa fa lo squalene ai topi

Adiuvanti di vaccini su base oleosa, come lo squalene, a lungo raggio temporale, non hanno dimostrato di produrre risposte immunitarie concentrate e ininterrotte 4)

Una ricerca del 2000, pubblicata nell’American Journal of Pathology dimostrò che una singola iniezione dell'adiuvante squalene sui topi, ha attivato “una infiammazione cronica, mediata immunologicamente sull’articolazione,” altresi nota come artrite reumatoide. 5)

Cosa fa lo squalene agli esseri umani

Il nostro sistema immunitario riconosce lo squalene come una molecola di olio innata nel corpo. Si trova in tutto il sistema nervoso e nel cervello. Infatti, si può consumare squalene in olio di oliva e il sistema immunitario non solo lo riconosce, ma anche si avvale delle sue proprietà antiossidanti.

La differenza tra “squalene buono” e “squalene cattivo” è la via attraverso la quale entra nel corpo. L’iniezione è una via di ingresso anormale che incita il sistema immunitario ad attaccare tutto lo squalene nel corpo, non solo quello contenuto nell'adiuvante.

Il sistema immunitario quindi tenterà di distruggere la molecola ovunque la trovi, inclusi I luoghi dove è naturalmente e dove è vitale per la salute del sistema nervoso 6)

I veterani della Guerra del Golfo che hanno contratto la sindrome che porta questo nome (Gulf War Syndrome:GWS) ricevettero vaccini all’antrace che contenevano squalene 7)

L’MF59 (l'adiuvante allo squalene della Novartis) fu un ingrediente NON approvato nei vaccini sperimentali all’antrace (experimental anthrax vaccines) e da allora è stato collegato alle malattie devastanti e autoimmuni di cui soffrono moltissimi veterani del Golfo. .8)

Il ministero della Difesa (USA ndt) fece di tutto per negare che lo squalene fosse veramente un inquinante nel vaccino all’antrace somministrato al personale militare nella guerra nel Golfo Persico – schierato o meno – cosi come ai partecipanti del programma di vaccinazione più recente per la immunizzazione all’antrace (AVIP).

Tuttavia, la FDA (Food and Drug Administration, ndt) scoprì la presenza di squalene in certi lotti di prodotto AVIP (= programma di vaccinazione per la immunizzazione all’antrace). .

Una ricerca condotta al Tulane Medical School e pubblicata nel numero di febbraio 2000 della Experimental Molecular Pathology, include queste statistiche sbalorditive::

“ …la maggioranza sostanziale (95%) dei pazienti che svilupparono la Sindrome della Guerra del Golfo (Gulf War Syndome) aveva anticorpi verso lo squalene. Tutti (100%) i pazienti GWS immunizzati per il servizio Tempesta del Desert/Scudo del Deserto che non furono impiegati, ebbero gli stessi segni e sintomi di quelli che lo furono, ovvero anticorpi allo squalene.

Per contro, nessuno (0%) dei veterani impiegati nel Golfo Persico senza segni e sintomi della GWS avevano anticorpi allo squalene. Né i pazienti con malattie idiopatiche 9) e autoimmuni, né i controlli sulla salute mostravano un siero riconoscibile di anticorpi allo squalene. La maggioranza dei pazienti con i sintomi della GWS avevano invece detto siero.” 10)

Secondo il dr Viera Scheibner, Ph.D., in precedenza ricercatore scientifico eminente per il governo dell’Australia:

“…questo adiuvante [lo squalene] contribuì alle reazioni a cascata chiamate "Gulf War Syndrome," (sindrome della Guerra del Golfo) documentate nei soldati coinvolti nella Guerra del Golfo.

I sintomi da loro sviluppati includevano: artrite, fibromialgia, adenopatia, irritazioni cutanee fotosensitive, fatica cronica, emicranie croniche, perdita abnorme di peli, lesioni cutanee non guaribili, ulcere da afte, vertigini, debolezza, perdita di memoria, attacchi epilettici, cambi di umore, problemi neuropsichiatrici, effetti antitiroidei, anemia, alto tasso di sedimentazione degli eritrociti, lupus eritematoso sistemico, sclerosi multipla, fenomeno di Raynaud, sindrome di Sjorgren, diarrea cronica etc.” 11)

I controlli post vaccino sono spesso inesistenti (rapporto USA ndt)

Non c’è scienza che possa supportare la sicurezza che iniezioni di vaccino possono avere a lungo termine sulla nostra salute e quella dei nostri figli. Studi sui controlli sono durati mediamente due settimane.

Malattie autoimmuni come quelle viste nella sindrome del Golfo (Gulf War Syndrome ) spesso necessitano di anni prima che vengano diagnosticate, causa la vaghezza dei sintomi iniziali. Lamentele circa emicranie, fatica e dolori cronici sono sintomi di molte altre malattie e disturbi.

Non trattenete il respiro aspettanto approviggionatori e promotori di vaccini per osservare con estrema attenzione le conseguenze a lungo termine sulla vostra salute, causate dalle campagne di vaccinazione.

COSA SI PUO’ FARE IN PREVENZIONE:

Prendersi cura della propria salute per eliminare il rischio di contrarre influenza. La chiave ovviamente è tenere il proprio sistema immunitario in buona salute. Ecco alcuni promemoria in tal senso, che il dr Mercola segnala:

- eliminare lo zucchero (Eliminate sugar and processed foods). Il consumo di zucchero ha un effetto immediatamente debilitante sul sistema immunitario

- Predere Omega 3 di buona qualità.

- Fare esercizio fisico

- Avere un livello ottimale di Vit D, la cui carenza causa anche i malesseri influenzali stagionali. Un buon livello di questa vitamina permetterà di combattere le infezioni.

- Domire molto e con qualità

- Gestire lo stress in modo efficace, se c’è eccesso di stress il corpo non sarà in grado di fronteggiare le infezioni

- Lavarsi le mani, ma non con un sapone antibatterico:usare un sapone naturale senza sostanze chimiche.


Fonte dell’articolo:

http://articles.mercola.com/sites/artic ... posed.aspx

Related Links:
Adverse Effects Of Adjuvants In Vaccines
Mercury In Vaccines Was Replaced With Something Even MORE Toxic
Study Suggests Link Between Vaccines, Gulf War Illnesses

1) Ig è l’abbreviazione di immunoglobulina. Dette anche anticorpi, le immunoglobuline sono proteine presenti nel sangue. Ne esistono cinque tipi (IgA, IgD, IgE, IgG e IgM) Le IgA sono gli anticorpi particolarmente presenti nele secrezioni (saliva, lascrime, muchi, etc) ed in quanto tali costituiscono una vera e propria barriera che le mucose oppongono ad un agente infettivo che vuole introdursi nel nostro organismo.
2) Lo squalene è anche implicato nella debilitazione della sindrome del Guerra del Golfo ( Gulf War Syndrome and squalene ).
3) Meryl Nass, M.D., July 3, 2009http://anthraxvaccine.blogspot.com/2009/07/h1n1-vaccines-with-novel-adjuvants.html
4) Rense.com, Vaccines, Autism, and Gulf War Syndrome, August 15, 2005
5) The American Journal of Pathology, The Endogenous Adjuvant Squalene Can Induce a Chronic T-Cell-Mediated Arthritis in Rats, 2000
6)Vaccination Liberation, Adjuvant Index Page http://www.vaclib.org/basic/adjuvants.htm
7) Autoimmune Technologies, News Release: SQUALENE FOUND IN ANTHRAX VACCINE, http://www.autoimmune.com/SqualeneInVaccine.html
8) http://www.autoimmune.com/GWSGen.html
9) Idiopatia= Malattia che esiste per se stessa, e non come conseguenza di un’altra malattia
10) ScienceDirect.com, Experimental and Molecular Pathology, Volume 68, Issue 1, February 2000, Pages 55-64 http://www.sciencedirect.com/
11) Adverse Effects of Adjuvants in Vaccines, by Viera Scheibner, Ph.D., 2000 http://www.whale.to/vaccine/adjuvants.html

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: sab 29 ago 2009, 0:17 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun 23 mar 2009, 18:31
Messaggi: 256
Località: Torino
avete sentito che vogliono avviare una vaccinazione di massa verso settembre?!
Mi domandavo se uno si può rifiutare.. mia madre dice di no, che ti obbligano, e l'unico modo è dire di star male di salute e rimandare.

non voglio fare nessun vaccino... :/

_________________
Cacciatrice di sogni


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mer 2 set 2009, 15:00 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Influenza suina: spunta una lettera del governo ai neurologi. Dopo il vaccino aumento della Guillain-Barrè
http://www.francescoamato.com/blog/2009 ... ain-barre/
E’ un articolo del 29 Luglio sul Daily Mail, lo trovate qui


(!empty($user->lang['IMAGE'])) ? $user->lang['IMAGE'] : ucwords(strtolower(str_replace('_', ' ', 'IMAGE')))
I reporter inglesi (che salvo i casi delle testate gossippare sono veramente reporter, non come in Italia) hanno intercettato una lettera riservata dal ministero della salute inglese indirizzata ad oltre 600 neurologi.

Nella comunicazione si invitano tutti i medici a prestare attenzione perchè a seguito della indiscriminata campagna vaccinatoria degli ultimi tempi, si è potuto constatare un aumento vertiginoso dei casi di sindrome da Guillain Barrè.

Avevo già parlato di questo possibile effetto collaterale dei vaccini odierni, ma questa volta è addirittura un governo a mettere in allarme la comunità medica, ovviamente in sordina e cercando di non fare troppo chiasso.

Fortunatamente questa sindrome nella maggior parte dei casi si risolve spontaneamente nel giro di pochi mesi, o un anno circa, lasciando pochi strascichi, ma… Sapete che cosa vuol dire cuccarsi questa sindrome?

Dunque:

si inizia con strane sensazioni agli arti e alle dita, poi con dolori veri e propri. La malattia colpisce tutti i nervi periferici e si può arrivare a tetraplegia completa, nel giro di pochissimo tempo. Immaginatevi di svegliarvi alla mattina con una strana sensazione alle estremità, poi di avvertire verso sera dei dolori acuti e improvvisi in zone assurde del corpo. Sono i vostri nervi che mandano messaggi strampalati al cervello ma a voi questo non dice nulla. L’unica cosa di cui vi accorgete sono i dolori e la progressiva perdita di funzionalità degli arti.

In pochi giorni potreste ritrovarvi su una sedia a rotelle oppure sdraiati su un letto e intubati, perchè la GBS porta ad arresti respiratori e cardiocircolatori improvvisi. E voi non capite un ***, perchè con la sanità italiana prima che vi pongano la diagnosi corretta è capace che siete crepati dodici volte.

Il tutto perchè un governo ha voluto imporre, con la forza o con la coercizione mediatica, un vaccino di merda.

Ditemi: non vi incazzereste un pochettino?

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: ven 11 set 2009, 22:14 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 26 nov 2008, 20:56
Messaggi: 889
Località: Cuneo
INFLUENZA A: FRANCIA, DUBBI SU VACCINO
http://www.ansa.it/site/notizie/awnplus ... 07842.html
Parigi, 9 settembre
Un medico su tre teme effetti collaterali

(!empty($user->lang['IMAGE'])) ? $user->lang['IMAGE'] : ucwords(strtolower(str_replace('_', ' ', 'IMAGE')))
(ANSA) Piu' di un terzo del personale ospedaliero francese rifiuta il vaccino contro l'influenza A: lo rivela il settimanale L'Express. La preoccupazione piu' grande dei medici, secondo un sondaggio realizzato dallo Spazio Etico degli ospedali di Parigi, riguarda gli effetti collaterali, dato che il vaccino e' stato concepito secondo tecniche nuove ed e' necessario controllarne gli effetti, come la stessa Organizzazione mondiale della sanita' ha riconosciuto.




Strano che i luminari evitino i vaccini :rolleyes

_________________
13/09/2009


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: dom 13 set 2009, 1:57 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 9 set 2009, 15:04
Messaggi: 153
Località: Roma
che schifo e pensare che io ho saltato per errore, l'ultimo richiamo dell'antitetanica, se me li devo rifare tutti voglio ricontrollare che diamine mi iniettano...


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mer 4 ago 2010, 0:25 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Autistico a causa dei vaccini



[youtube]<object width="480" height="385"><param name="movie" value="http://www.youtube.com/v/KjPDCpDoElI&amp;hl=it_IT&amp;fs=1"></param><param name="allowFullScreen" value="true"></param><param name="allowscriptaccess" value="always"></param><embed src="http://www.youtube.com/v/KjPDCpDoElI&amp;hl=it_IT&amp;fs=1" type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="480" height="385"></embed></object>[/youtube] [youtube]<object width="480" height="385"><param name="movie" value="http://www.youtube.com/v/32ZCVFsv9gc&amp;hl=it_IT&amp;fs=1"></param><param name="allowFullScreen" value="true"></param><param name="allowscriptaccess" value="always"></param><embed src="http://www.youtube.com/v/32ZCVFsv9gc&amp;hl=it_IT&amp;fs=1" type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="480" height="385"></embed></object>[/youtube]



Vi sono personaggi, dei quali non faccio nomi per educazione, che mi vorrebbero denunciare per TERRORISMO PSICOLOGICO... (ciò che abbiamo subito dai media durante la falsa pandemia H1N1 come vogliamo definirlo?).

Non esiste NESSUNO al mondo che detiene i Diritti d'Autore sull'Autismo.

La mia incontestabile realtà familiare che nessuno di voi conosce a fondo, se non per quanto pubblicato in questi brevi filmati, afferma che l'AUTISMO DI MIO FIGLIO E' CAUSATO DAI VACCINI; pertanto aspetto seduto sulla riva del fiume questi signori SIFFATTI PERDITEMPO e mi arrogo il diritto/dovere di denunciare "COME PADRE" il marcio che gravita nella società attorno alla patologia che ha colpito mio figlio.

IO LOTTO SOLO PER MIO FIGLIO E NESSUNO MI FERMERA' MAI.......

Non vi sta bene?...
"Nessuno vi obbliga a seguirmi! - Nessuno pretende di imporvi idee differenti vostre!"

E' bene però che sappiate che tutto ciò che pubblico è verificabile anche da fonti ufficiali, pertanto prima di ACCUSARE sarebbe opportuno sciacquarsi con la trementina!




Autismo e Mercurio



[youtube]<object width="480" height="385"><param name="movie" value="http://www.youtube.com/v/MzcDYSTs3QA&amp;hl=it_IT&amp;fs=1"></param><param name="allowFullScreen" value="true"></param><param name="allowscriptaccess" value="always"></param><embed src="http://www.youtube.com/v/MzcDYSTs3QA&amp;hl=it_IT&amp;fs=1" type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="480" height="385"></embed></object>[/youtube] [youtube]<object width="480" height="385"><param name="movie" value="http://www.youtube.com/v/Ud9HffB6Z_E&amp;hl=it_IT&amp;fs=1"></param><param name="allowFullScreen" value="true"></param><param name="allowscriptaccess" value="always"></param><embed src="http://www.youtube.com/v/Ud9HffB6Z_E&amp;hl=it_IT&amp;fs=1" type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="480" height="385"></embed></object>[/youtube]



L'esposizione e contaminazione da mercurio avviene attraverso l'inalazione, l'ingestione e l'assorbimento dermico. In generale, la più diffusa di tali esposizioni avviene mangiando il pesce contaminato ed altamente tossico, mentre con il metilmercurio organico l'esposizione avviene anche grazie otturazioni dentali, vaccini ed esposizione professionale.

Si ringrazia il DIPARTIMENTO DI FISIOLOGIA E BIOFISICA DELLA FACOLTA' DI MEDICINA DELL'UNIVERSITA' DI CALGARY dal quale è tratto questo filmato.




Autismo e Bioetica



[youtube]<object width="480" height="385"><param name="movie" value="http://www.youtube.com/v/Soe0UKgEGJE&amp;hl=it_IT&amp;fs=1"></param><param name="allowFullScreen" value="true"></param><param name="allowscriptaccess" value="always"></param><embed src="http://www.youtube.com/v/Soe0UKgEGJE&amp;hl=it_IT&amp;fs=1" type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="480" height="385"></embed></object>[/youtube] [youtube]<object width="480" height="385"><param name="movie" value="http://www.youtube.com/v/G1UKB7AUu1w&amp;hl=it_IT&amp;fs=1"></param><param name="allowFullScreen" value="true"></param><param name="allowscriptaccess" value="always"></param><embed src="http://www.youtube.com/v/G1UKB7AUu1w&amp;hl=it_IT&amp;fs=1" type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="480" height="385"></embed></object>[/youtube]



C'è una certa disinvoltura, da parte di alcuni professionisti, a ricorrere all'utilizzo di potenti psicofarmaci con un incremento globale del MERCATO DEL DISAGIO INFANTILE e una conseguente riduzione dell'etica professionale di questi "professionisti (?) venduti al dio denaro".



Vaccini e altre sostanze tossiche



[youtube]<object width="480" height="385"><param name="movie" value="http://www.youtube.com/v/wrjLkKoPEiU&amp;hl=it_IT&amp;fs=1"></param><param name="allowFullScreen" value="true"></param><param name="allowscriptaccess" value="always"></param><embed src="http://www.youtube.com/v/wrjLkKoPEiU&amp;hl=it_IT&amp;fs=1" type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="480" height="385"></embed></object>[/youtube] [youtube]<object width="480" height="385"><param name="movie" value="http://www.youtube.com/v/sUNJ8vQhpYM&amp;hl=it_IT&amp;fs=1"></param><param name="allowFullScreen" value="true"></param><param name="allowscriptaccess" value="always"></param><embed src="http://www.youtube.com/v/sUNJ8vQhpYM&amp;hl=it_IT&amp;fs=1" type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="480" height="385"></embed></object>[/youtube]



I composti sottoelencati iniettati nel fragile corpo di un bambino di 3 mesi, il cui sistema immunitario è tutt'altro che formato, quali proprietà curative rivestono?... Attendo risposte concrete!

MERCURIO
ALLUMINIO
FORMALDEIDE (http://www.farmacovigilanza.org/cosmeto ... 509-02.asp)
FENOSSIETANOLO (http://www.google.it/search?sourceid=na ... o+antigelo)
ANTIBIOTICI
PROTEINE DELL'UOVO
EMODERIVATI DI ANIMALI SOSPETTI (http://www.codacons.it/medicina/muccapazza/MadCow2.htm)
METALLI E MINERALI TOSSICI IN NANOPARTICELLE (http://www.mednat.org/vaccini/uranio-vaccini.pdf)
ALLERGIZZANTI
ADIUVANTI

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mar 22 mag 2012, 21:07 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Il “Memo di Simpsonwood”: la pistola fumante sui vaccini al mercurio
http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=3671
Massimo Mazzucco
22/4/2012




ANSA (20/04/12): "Non ci sono elementi a sostegno di un nesso causale tra la vaccinazione anti-morbillo-parotite-rosolia (mpr) e l'autismo. E' quanto spiega in un articolo Stefania Salmaso, direttore del Centro nazionale di epidemiologia e sorveglianza dell'Istituto superiore di sanita' (Iss). La possibile associazione causale tra il vaccino mpr e autismo e' stata estensivamente studiata, rileva Salmaso."


Qualcuno voglia gentilmente segnalare a Stefania Salmaso che come minimo è male informata sulla questione. Visto la gravità del problema, sarebbe il caso che desse subito le dimissioni, oppure che correggesse pubblicamente quello che ha detto. Oppure smentisca la documentazione e le affermazioni del Dott. Verstraeten e degli altri membri del CDC qui di seguito riportate. Ambedue le cose non possono essere vere. (M.M.)

***

Il “Memo di Simpsonwood”: la pistola fumante sui vaccini al mercurio

12/01/2011 - Il dibattito sui vaccini è tornato sulle prime pagine di tutto il mondo con l’accusa di “falso” del BMJ alla famosa ricerca di Andrew Wakefield, che nel 1998 avrebbe stabilito un legame fra autismo e vaccino MMR (morbillo-orecchioni-rosolia). Sulle dinamiche mediatiche che entrano in gioco in questi casi abbiamo ritenuto di non dilungarci, poichè sono le stesse che entrano in funzione ogni volta che diventi necessario distruggere la credibilità di qualcuno che dia troppo fastidio al sistema vigente. Ognuno rimane libero di interpretarle come meglio crede.

Vorremmo piuttosto far notare come la posizione pro-vaccini sia tenacemente aggrappata alla semplice frase “non esistono prove scientifiche di un legame fra autismo e vaccini”. Nulla di più. Questo mantra viene continuamente ripetuto da ogni tribuna televisiva, ...



... come se i giornalisti non sapessero che da vent’anni ormai tutte le più importanti ricerche scientifiche sui medicinali vengono condotte quasi esclusivamente dalle case farmaceutiche. Davvero qualcuno si aspetta che queste facciano una ricerca – e magari la pubblichino anche! – da cui risultasse magari che i vaccini aumentano il rischio di autismo?

Il buon senso ci dice anzi che se mai esistesse una ricerca del genere, le case farmaceutiche farebbero di tutto pur di tenerne nascosti i risultati. Ed è proprio, guarda caso, quello che è successo con il cosiddetto “Memo di Simpsonwood”, un documento che doveva restare segreto, ma che qualcuno ha deciso di rendere pubblico.

Tecnicamente, il “Memo di Simpsonwood” è la trascrizione letterale di tutto ciò che è stato detto durante un convegno medico indetto dal CDC nel giugno 2000, nelle vicinanze di Norcross in Georgia. (Il CDC, o Center for Desease Control, è l’organizzazione governativa americana che ha il compito di monitorare, prevenire ed eventualmente combattere la diffusione di malattie di qualunque tipo. E’, in altre parole, soprattutto una organizzazione di raccolta e diffusione dati sul pericolo e sulla diffusione delle malattie).

Allarmati dal crescente movimento di protesta contro i potenziali danni da vaccino, il CDC organizzò un convegno “interno”, di consultazione fra esperti, al quale parteciparono più di 50 specialisti di immunologia e tossicologia venuti da ogni parte d’America. Al centro della discussione furono posti i risultati di una ricerca, il cosiddetto “Verstraeten Study”, che suggeriva una diretta correlazione fra vaccini a base di mercurio (Timerosal) e malattie infantili del sistema nervoso (autismo, ritardi nello sviluppo del linguaggio, tic, disturbi neurologici eccetera). Lo studio di Verstraeten era particolarmente interessante poichè aveva preso in esame un totale di ben 100.000 casi circa, attingendo le informazioni direttamente dal Safety Datalink, ovvero il database medico nazionale.

Il “Memo di Simpsonwood” consiste di quasi 300 pagine dattiloscritte, delle quali abbiamo tradotto i punti più salienti relativi al succitato rischio da vaccini a base di mercurio. A chi sia interessato ad approfondire l’argomento, consigliamo la lettura completa del documento.

Diciamo subito che nessuno degli esperti, nei due giorni di convegno, ha mai affermato l’esistenza certa di un legame fra autismo e vaccini, e che anzi molti partecipanti hanno giudicato i dati disponibili “non sufficienti a stabilire una diretta correlazione fra mercurio (Timerosal) e autismo”. Ma è proprio dall’imbarazzo generale, dai tortuosi giri di parole, dai continui dubbi espressi – e soprattutto dalla “istruzioni finali” ricevute dai convenuti - che si coglie lo spessore innegabile del conflitto che si veniva a creare fra gli interessi economici dei produttori di farmaci e la necessità di garantire la sicurezza e la salute dei bambini da vaccinare.

Non è certo in queste situazioni che ci si può illudere di avere la botte piena e la moglie ubriaca (la presenza del Timerosal nel vaccini serve a ridurre sensibilmente il costo di produzione dei vaccini stessi).

NOTE:

1) Per FOIA si intende “Freedom of Information Act”, una azione legale da parte dei cittadini per ottenere documentazione di pubblico interesse altrimenti secretata o comunque detenuta da privati.

2) Per “dato statistico significativo superiore a 1” si intende un rischio reale di effetti collaterali non desiderati (come ad esempio i ritardi neurologici di tipo autistico), mentre al di sotto di 1 il farmaco è considerato benefico, o “protettivo”. Un valore =1 rappresenta un rischio nullo, così come un vantaggio protettivo nullo.

3) Chiedo scusa per il linguaggio non scientifico che ho utilizzato: sarà mia cura apportare correzioni di tipo tecnico-linguistico all’articolo, man mano che mi verranno segnalate da chi è specializzato nel settore. (M.M.)


Il MEMO DI SIMPSONWOOD – Passaggi scelti

All’inizio del convegno i partecipanti si auto-presentano ai colleghi uno per uno. Poi vengono fatti discorsi introduttivi di vario tipo, ed infine si passa al sodo della questione: il Dott. Thomas Verstraeten, che al tempo lavorava per il CDC, presenta la sua ricerca insieme al Dott. Phil Rhodes, che lavorava per l’Ufficio Nazionale Statistiche. E molto presto iniziano ad emergere i problemi:

(Pag. 40) Dr. Verstraeten: “Abbiamo trovato una relazione statisticamente significativa tra le esposizioni [ai vaccini] e gli esiti [di tipo autistico] per tre diversi tipi di esposizioni ed esiti. Nel primo caso [con la somministrazione] a due mesi di età, c’era un non specificato ritardo nello sviluppo, che ha il suo codice ICD9 specifico. Per l’esposizione a tre mesi, tic nervosi. Per l’esposizione a sei mesi, sindrome da deficit di attenzione. Esposizione a 1, 3 e 6 mesi: ritardi nel linguaggio e nella parola, con due codici ICD9 separati. Esposizione a 1,3 e 6 mesi: tutta la categoria di ritardi nello sviluppo neurologico, che include tutti questi disturbi più un certo numero di altri disturbi.

(Pag. 42) Dr. Verstraeten: “Una cosa è certa: c’è sicuramente una sottovalutazione [di tutti questi dati] perché alcuni dei bambini semplicemente non sono ancora abbastanza grandi per poterli diagnosticare. Quindi il tasso crudo di incidenza è probabilmente molto più basso di quello che ci si può aspettare, perché la coorte è ancora molto giovane”.

(Pag. 44) Dr. Verstraeten: “Parliamo dei ritardi nell’uso della parola, che è il disturbo più diffuso in questa categoria di ritardi di tipo neurologico. […] Il test generale del trend è altamente significativo, statisticamente, al di sopra di uno.

(Pag. 68) Dr. Verstraeten: “Nei nati prematuri il trend è significativo, e troviamo un rischio relativo fino [ai valori] 2 e 3, dove quelli che hanno ricevuto più Timerosal sono più a rischio di quelli che hanno ricevuto il vaccino combinato.

(Pag. 105) Dr. Rhodes (esperto di statistica): “Un’altra cosa che accade al Northern California Kaiser [una grande associazione ospedaliera] è che persino un anno o due dopo che abbiamo cambiato la procedura, e che tutti bambini dovrebbero ricevere la combinazione [dei vaccini], c’è uno strano, piccolo gruppo di bambini che apparentemente riceve dosi separate di DTP e HiB [con dosi maggiori di Timerosal], ed una percentuale inspiegabilmente alta di questi bambini dà risultati [di tipo autistico]”.

(Pag. 198) Dr. Johnson: “Questa associazione [fra vaccini e diagnosi di tipo autistico] mi porta a favorire la raccomandazione che i bambini fino a due anni non vengano inoculati con vaccini contenenti Timerosal, qualora vi siano valide alternative disponibili. Io mi occupo di rapporti di causalità, e mi sembra abbastanza chiaro che i dati non siano sufficienti nè in un senso nè nell’altro. Se volete la mia impressione, la cosa mi preoccupa abbastanza. Chiedo scusa per questo commento personale, ma ho ricevuto una chiamata di emergenza, e mia nuora ha appena avuto un figlio nella sezione-C. E’ il primo maschio in famiglia della prossima generazione, e non voglio che questo mio nipote riceva nessun vaccino con Timerosal finchè non ne sapremo di più. Ci vorrà probabilmente molto tempo. Nel frattempo, e mi rendo conto che vi saranno probabilmente implicazioni a livello internazionale, ma nel frattempo penso che mio nipote debba ricevere solamente vaccini senza Timerosal”.

(Pag. 207) Dr. Weil: “Il numero di associazioni [diagnosi di tipo autistico] dovute alle inoculazioni è lineare, ed è statisticamente significativo. Possiamo girarci intorno finché vogliamo, ma sono lineari. Sono statisticamente significative.”

(Pag. 229) Dr. Brent: ”I risultati medico-legali di questa ricerca, che siano di tipo causale o meno, sono orrendi. E’ quindi importante che vengano eseguiti degli studi epidemiologici, farmacocinetici e studi su animali. Se qualcuno sostenesse che questi risultati neuro-comportamentali dei bambini sono causati da vaccini che contengono il Timerosal, si troverebbe subito uno scienziato da due lire pronto a sostenere questa tesi “con un ragionevole grado di certezza”. Ma non troverete di certo un solo scienziato, con un minimo di integrità morale, disposto a sostenere il contrario, di fronte ai dati disponibili. Questa è la verità. Siamo quindi in una brutta posizione, se dovessimo trovarci a difenderci da una qualunque causa in tribunale, e questo mi preoccupa”.

(Pag. 247) Dr. Clements: “Io ho come la sensazione che siamo partiti a tutta velocità con una barca verso un braccio della palude, senza che vi sia stata prima una discussione su quale direzione prendere. Potrò anche offendere qualcuno fra i presenti, ma dico che forse questo studio non andava fatto del tutto, perché il risultato, in una certa misura, era prevedibile, e ora siamo tutti li senza sapere cosa fare. Questo anche se ho sentito che la maggior parte dei consulenti non si dice convinta di un diretto collegamento causale fra il Timerosal e le varie diagnosi di tipo neurologico. Mi rendo conto che il modo in cui tratteremo la cosa da qui in avanti è estremamente problematico. Ormai siamo arrivati ad un punto che dobbiamo affrontare la questione, e anche se questo comitato decidesse che non vi sono associazioni [fra vaccini e autismo], il lavoro fatto finirà in mani altrui grazie al FOIA, ed il modo in cui sarà usato non è più sotto il controllo di questo gruppo. Io sono molto preoccupato, perché penso che sia ormai troppo tardi per fare qualunque cosa, indipendentemente da quello che possa dire qualunque associazione professionale.”

(Pag. 113) Dr. Bernier: “ Vi abbiamo chiesto di mantenere queste informazioni riservate. Intendiamo discutere questi dati nel prossimo incontro con il Consiglio Direttivo delle Pratiche Immunologiche (ACIP), il 21 e 22 giugno. Per quella data il CTC prevede di rendere pubbliche queste informazioni, per cui ritengo nell’interesse di tutti che continuiamo a considerare questi dati come in una specie di ambiente protetto, per cui chiediamo alle persone che finora hanno fatto un ottimo lavoro nel tenere riservate queste informazioni, di continuare a farlo fino all’incontro dell’ACIP, quindi sostanzialmente considerate queste formazioni sotto embargo [secretate]. Questo permetterà a tutti noi di usare i meccanismi che abbiamo a disposizione per valutare questi dati e formulare le eventuali raccomandazioni.”

***

Lo “Studio Verstraeten” fu pubblicato su “Pediatrics”, nella sua forma conclusiva, solo nel novembre 2003, più di tre anni dopo. Per quella data, sostengono i critici, i dati erano stati “massaggiati” a sufficienza da far scomparire qualunque traccia di rischio effettivo dovuto al mercurio nei vaccini.

Come ben sanno, peraltro, tutti coloro che hanno a che fare con ricerche mediche di questo tipo, i risultati possono variare in modo stupefacente a seconda delle variabili e dei criteri di inclusione o esclusione che si utilizzano di volta in volta nel determinare le varie “coorti” esaminate.

Pur senza entrare nel merito, è di certo curioso che lo studio pubblicato nel 2003 mostrasse quasi tutti i livelli di rischio dei vaccini al mercurio vicinissmi, oppure appena sotto il valore “1” (ovvero valori “sicuri”), mentre a Simpsonwood Verstraeten aveva chiaramente parlato di livelli di rischio pari anche a 2 o 3, a seconda dei gruppi analizzati.


GENERATION ZERO

Ma la vera pistola fumante, in questo senso, è quella che è stata definita la “Generation Zero” dello studio di Verstraeten, che risale al novembre-dicembre del 1999. Il ricercatore infatti a Simpsonwood aveva presentato la “seconda generazione” del suo studio, ovvero una ricerca in cui i criteri di valutazione e analisi erano già stati generosamente “massaggiati”, per cercare di ridurre l’evidenza di un collegamento fra mercurio e autismo. (Quella che fu pubblicata nel 2003 è stata definita la “4a generazione”).

Ma la Generazione Zero, ottenuta dalla Associazione Safe Minds della California con un atto del FOIA, ci parla di statistiche ben diverse, con un rischio di autismo, in certi casi, pari addirittura all’11%.

La differenza fondamentale è che nello studio iniziale venivano comparati (correttamente) i gruppi di massima esposizione ai vaccini con quelli di esposizione pari a zero. (Questo criterio sarebbe invece scomparso nelle analisi successive).

Sempre grazie al FOIA, l’organizzazione Safe Minds è anche riuscita ad ottenere alcune e-mail di Verstraeten, dalle quali emerge il totale disagio nel trovarsi di fronte a dati così fortemente negativi, mentre già iniziava a domandarsi “come fare” per ridurre sostanzialmente il risultato negativo della ricerca.

E-MAIL n. 1

“THIMEROSAL ANALYSIS”
From: Verstraeten, Thomas
Sent: Monday, November 29, 1999 11:45 AM
To: ‘Robert Davis’
Cc: ‘Frank Destefano’
Subject: Thimerosal analysis

Hi Bob, After running, re-thinking, re-running, re-thinking....for about two weeks now I should touch base with you, I think, to see whether you can agree with what I came up with so far. I’ll attach the SAS programs hoping you or one of your statisticians can detect major flaws before I jump to conclusions. I’ll try to structure my findings....

Thomas Verstraeten, M.D.

Ciao Bob, dopo aver analizzato e rianalizzato i dati per un paio di settimane, […] volevo sapere se un tuo esperto di statistica riusciva a trovare qualche errore sostanziale [nell’impostazione dell’analisi], prima di trarre le mie conclusioni.

Thomas Verstraeten, M.D.

Come si può vedere da questo grafico, con le inoculazioni ad un mese dalla nascita, il rischio di neuropatie di tipo autistico arrivava a superare in certi casi l’8%.

(!empty($user->lang['IMAGE'])) ? $user->lang['IMAGE'] : ucwords(strtolower(str_replace('_', ' ', 'IMAGE')))

Con l’inoculazione a tre mesi, la media del rischio si aggirava fra l’1,40 e il 3,50%, con una punta del 18% nei distrurbi della coordinazione motoria.

(!empty($user->lang['IMAGE'])) ? $user->lang['IMAGE'] : ucwords(strtolower(str_replace('_', ' ', 'IMAGE')))

In un’altra tabella, che prendeva in considerazione le quantità di mercurio inoculato, il rischio di autismo superava l’11%.

(!empty($user->lang['IMAGE'])) ? $user->lang['IMAGE'] : ucwords(strtolower(str_replace('_', ' ', 'IMAGE')))

Come abbiamo già detto, con questi documenti non vogliamo stabilire nessuna prova di tipo scientifico, ma vogliamo soprattutto sottolineare la evidente malafede di tutti coloro che si sono venuti a trovare in contatto con uno studio che – secondo molti – “non andava mai fatto”.

Il senso complessivo di questa vicenda può forse essere riassunto dall’ultima e-mail che Verstraeten mandò al suo collega Davis prima della fine dell’anno, intitolata "It just won’t go away", che vuole dire "Semplicemente non se ne vuole andare" [riferito genericamente al "problema").

E-MAIL n. 2

“IT JUST WON’T GO AWAY”
From: Verstraeten, Thomas
Sent: Friday, December 17, 1999 4:40 PM
To: ‘Robert Davis’
Cc: Destefano, Frank
Subject: It just won’t go away

Hi, Attached please find four tables with RRs [relative risks] and three SAS programs... As you’ll see, some of the RRs increase over the categories and I haven’t yet found an alternative explanation...Please let me know if you can think of one. Frank proposes we discuss this on a call after the New Year... Happy Holidays!

Thomas Verstraeten, M.D.

Come puoi vedere dalle tabelle allegate, il rischio relativo aumenta in certe categorie, e ancora non sono riuscito a trovare una spiegazione. Fammi sapere se te ne viene in mente una […]

Thomas Verstraeten, M.D.

Come abbiamo visto, sembra che di “modi” per ridurre il fattore di rischio a livelli accettabili ne furono trovati in abbondanza.

Dopo la pubblicazione del documento finale, Thomas Verstraeten è stato assunto dalla Glaxo-Smith-Kline.



NOTA: Nella analisi di Safe Minds della "Generation Zero" compaiono le tabelle statistiche, ma non i dati originali da cui sarebbero state ottenute. Ho contattato l’Associazione per sapere se è possibile avere accesso ai dati originali.

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: dom 27 mag 2012, 22:24 
Non connesso

Iscritto il: mer 1 feb 2012, 16:38
Messaggi: 24
oh-my-God


Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 18 messaggi ] 

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  


cron


Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010