Oggi è lun 1 giu 2020, 9:22

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Argento colloidale
Messaggio da leggereInviato: mar 30 giu 2009, 19:29 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: ven 21 nov 2008, 22:46
Messaggi: 699
L'Argento Colloidale Ionico (ACI) viene considerato il più potente antibiotico prodotto dall'uomo. Il termine "colloidale" indica che l'argento è in sospensione, mentre "ionico" indica che è presente sotto forma di ioni.

Esso viene ricavato mediante un processo di elettrolisi, in cui vengono utilizzati due elettrodi di argento puro, immersi in acqua demineralizzata o distillata, ai quali viene applicata una differenza di potenziale. L'acqua utilizzata come elettrolita deve avere un valore di conduttività molto basso, prossimo a 0 µS (microSiemens). Durante il processo di elettrolisi si formano ioni di argento Ag+ , che si staccano dagli elettrodi, rimanendo in sospensione nell'acqua. Se in essa vi fossero presenti sali, metalli o altre impurità, gli ioni di argento si legherebbero a queste ultime, formando sali di argento, che sono tossici per l'organismo umano. Infatti sono proprio gli ioni Ag+ che eserciterebbero l'azione antibiotica.

Negli esperimenti "in vitro" (ossia in provetta) l'ACI riesca ad uccidere più di 650 tra batteri e virus, ma non è sicuro che "in vivo" (ossia nell'essere umano) abbia la stessa efficacia, in quanto i suoi detrattori asseriscono che, una volta assunto per via orale, perda efficacia, entrando in contatto con i fluidi interni del nostro corpo che lo de-ionizzerebbero. Coloro che sostengono l'ACI, invece, affermano che una volta ingerito (o anche iniettato, ma questa deve essere una pratica esclusivamente medica), esso entri in contatto con vari fluidi e secrezioni come saliva, muco, succhi gastrici, plasma, ecc, e che solo alcuni ioni reagirebbero subito chimicamente con i sali liberi nel plasma e nel liquido intercellulare, ma la maggior parte degli altri ioni invece si legherebbe elettricamente a molecole organiche complesse, con un legame particolare, senza perdere la loro carica, il che comporterebbe la conservazione della loro attività biologica. Queste molecole organiche "con ioni al seguito" fungerebbero così da veicolo per la diffusione degli ioni argento, che così raggiungerebbero ogni distretto dell'organismo, compreso l'interno delle cellule, conformemente al percorso fisiologico di ogni molecola. La dimensione degli ioni Ag+ (in realtà si tratta di aggregati più o meno grandi di ioni) è assai inferiore alla grandezza delle maggior parte delle molecole organiche, e la loro diffusione così sarebbe veramente capillare, perché in un singolo cucchiaino di AC ionico vi sono più ioni che cellule del corpo, e pare che bastino pochissimi ioni Ag+ per "avvelenare" batteri, funghi e virus, con un meccanismo che sostanzialmente ne impedisce gli scambi respiratori a livello della membrana cellulare.

Affinchè l'ACI sia biologicamente attivo, non tossico, e non causi il fenomeno dell'argiria (colorazione grigiastra dei tessuti in cui si depositano sali di argento o particelle di dimensioni relativamente grandi, che possono formarsi quando il procedimento di elettrolisi non è perfetto), deve verificarsi che le dimensioni delle particelle non siano superiori a 0,05 micron, che non ci sia la presenza di sali d'argento (o che questa sia comunque trascurabile) e nemmeno di particelle agglomerate, e che la concentrazione di ioni d'argento non sia superiore a 10 parti per milione (ppm). La qualità più efficace di ACI dovrebbe essere quella a 5 ppm. La presenza (o assenza) di sali e la dimensione delle particelle dipendono da vari fattori, quali la qualità e la pulizia dell'argento usato (che deve essere puro, ossia 999/1000 o meglio 1000/1000), dal liquido usato come elettrolita, dalla pulizia del contenitore utilizzato nella produzione, dalla tensione applicata ai due elettrodi d'argento, dalla loro distanza, e da altri parametri che hanno una influenza minore.

Guarda le immagini di differenti qualità di ACI al microscopio

Contro l'ostracismo verso l'ACI vi sono le numerose testimonianze di persone che lo hanno assunto riscontrandone benefici, come il sottoscritto, ed anche pareri favorevoli di medici, presenti nei siti che potete trovare indicati in fondo a questa pagina. Personalmente ho utilizzato l'ACI per trattare mal di gola, mal di stomaco e colecistite, con risultati eccellenti.

Credo che i motivi principali dell'avversione verso l'ACI siano gli interessi commerciali che questo va ad intaccare (l'ACI può essere prodotto a costo irrisorio e non può essere brevettato) e la paura verso tutto ciò che è nuovo o che si distacca dalla medicina "ufficiale".

In relazione alla posologia dell'ACI vi rimando alla pagina http://www.silvermedicine.org/silveruse3.html , in cui sono riportate le dosi consigliate in base ai vari casi. Solitamente io mi regolo assumendo dai 5 ai 30 ml di ACI, dalle 2 alle 3 volte al giorno (a stomaco vuoto, un'ora prima dei pasti), a seconda del problema da trattare. Nei giorni di assunzione è consigliato assumere abbondanti quantità d'acqua (almeno 1 litro al giorno) e fermenti probiotici.

La modalità di assunzione è la seguente: l'ACI va assunto prelevandolo con un cucchiaio in plastica o una siringa in plastica senza ago metallico, facendo ben attenzione a non toccarlo con oggetti metallici. Va tenuto nella zona sub-linguale per almeno 30 secondi (meglio se per un minuto) e poi deglutito.

Per la conservazione va tenuto in bottiglie di vetro, lontano da qualsiasi fonte luminosa e da campi elettromagnetici.

Badate bene che questi non sono consigli medici, ma solo informazioni relative all'uso che ne faccio io!

Io non sono un medico nè un chimico, e quindi non posso esprimere il mio parere sull'efficacia o meno dell'ACI, ma ho deciso di presentare l'analisi (assolutamente personale ed eseguita a livello amatoriale) di alcuni generatori di ACI presenti in rete che si possono costruire in proprio, con una piccola spesa di tempo e di denaro, o che si possono acquistare sul web.

[...]

fonte:http://digilander.libero.it/nocturnus75/argento_colloidale_ionico.html
ho tagliato l'ultima parte più squisitamente tecnica sui generatori di argento, per chi è interessato è disponibile al sopraccitato link

riporto anche un altro articolo un po' meno imparziale ma sicuramente utile perchè riporta informazioni sull'utilizzo pratico


L’argento colloidale è conosciuto da molto tempo in ambito medico alternativo per le sue speciali proprietà. Già dai tempi dei greci e dei romani, le corti reali usavano banchettare con posate d’argento in recipienti dello stesso metallo, tanto che si diceva il sangue nobile blu, derivasse a causa delle minute tracce del puro metallo che assimilavano regolarmente.

La ricerca biomedica ha dimostrato che nessun organismo conosciuto per causare malattie (batteri, virus e funghi) può vivere più di qualche minuto in presenza di una traccia, seppur minuscola, di argento metallico. Un antibiotico, tanto per fare un paragone, uccide forse una mezza dozzina di differenti organismi patogeni, ma l’argento ne elimina circa 650. Inoltre i ceppi resistenti non riescono a svilupparsi quando viene usato l’argento, mentre per il nostro organismo è virtualmente atossico.

Il medico Larry C. Ford, del Dipartimento di Ostetricia e Ginecologia alla Scuola del Centro di Medicina delle Scienze per la Salute dell’Università californiana di Los Angeles, ha scritto "Le soluzioni d’argento sono antibatteriche per concentrazioni di 10 organismi per ml di Streptococcus pyogenes, Staphylococcus aureus, Neisseria genorrhoeae, Gardnerella, Vaginalis, Salmonella typhi e altri patogeni enterici, e funghicide per Candida albicans, Candida globata e M.Furfur.

Il ricercatore biomedico Robert O. Becker dell’Università di Syracuse ha scoperto che "l’argento stimola profondamente la guarigione della pelle e in altri tessuti soffici, in un modo diverso da ogni processo naturale conosciuto e uccide le più pericolose infezioni di tutti i tipi, inclusi i batteri e i funghi che ci circondano". E conclude "Quello che abbiamo fatto in effetti, è stato di riscoprire il fatto che l’argento elimina i batteri, come si è saputo per secoli ....; quando furono scoperti gli antibiotici, venne smesso l’utilizzo clinico dell’argento come antibiotico."

L’argento colloidale è senza sapore, senza odore e non irrita i tessuti sensibili. Può essere assunto oralmente, come pure collocato su una garza e applicato direttamente su tagli, abrasioni, piaghe aperte e verruche.

Quella che segue è una lista parziale di più di 650 patologie che sono state trattate con successo con l’argento colloidale:

Acne ed antrace
Appendicite
Artrite
Piede dell’atleta
Scottature e bruciature
Candida Albicans
Congiuntiviti ed infezioni Crypro pondium.
Cistite
Dermatite
Diarrea
Difterite
Eczemi
Emorroidi
Fuoco di Sant’Antonio
Gastriti
Infezioni da Streptococco e Stafilococco
Infezioni variamente localizzate
Influenza
Meningite
Oftalmia
Impetigine
Psoriasi
Piorrea
Sangue avvelenato
Salmonella
Scarlattina
Seborrea
Polmonite
Poliomielite
Sifilide
Tetano
Ulcera
Verruche
Tosse convulsa
Si sono riscontrati anche dei risultati con le seguenti patologie:

Diabete
Cancro
Supporto per l’Aids
Sindrome di Affaticamento cronico
Catarro
Colite
DOSAGGIO

USO INTERNO: L’Argento colloidale distrugge gli agenti infettivi con una piccola quantità e perciò è sufficiente un dosaggio minimo. Và assunto possibilmente durante i pasti.

Gli adulti ne possono assumere un cucchiaino al giorno, mentre per i bambini ne basta mezzo cucchiaino, per un periodo di circa 10-15 giorni. In ogni caso è meglio farsi consigliare da un bioterapeuta.

Durante il periodo invernale si può fare una prevenzione per aumentare le difese immunitarie dell’organismo, prendendo temporaneamente un dosaggio più alto, il doppio di quanto consigliato, sempre per 15-20 giorni.

Non esistono effetti collaterali all’uso dell’argento colloidale, ma E’ MOLTO IMPORTANTE aggiungere in contemporanea all’alimentazione, fermenti lattici per compensare la distruzione di batteri simbionti: ottimo il Florix Spore della Natural point, 2 capsule prima di pranzo e 2 prima di cena, o il succo di pane, sempre della Naturalpoint (ordinabili entrambi in farmacia). Ma anche il succo di verdure della Voekel (un bicchiere prima di ogni pasto) o il Chi (un bicchiere prima di ogni pasto) reperibili entrambi in certi negozi di alimentazione naturale. (L’enterogermina ha il difetto di fermarsi molto prima della valvola ileo-cecale e quindi svolge il suo lavoro a metà, non entrando nell’intestino crasso)

E’ molto importante notare che, a differenza dell’antibiotico tradizionale, l’argento non indebolisce il sistema immunitario ma, al contrario, lo rinforza. Questi dati scientifici sono stati ottenuti negli USA e sono reperibili tramite motore di ricerca su innumerevoli siti Internet.

USO ESTERNO: applicare su verruche, herpes, psoriasi, acne, lesioni aperte come ulcere, e tutte le malattie cutanee. Ottimo anche per la disinfezione delle mani.


fonte:http://digilander.libero.it/naturalmenteit/argento_colloidale.htm

_________________
Ma cosa crede che noi cattolici siamo tutte pecorelle-signorsì come piacerebbe a qualche eminentissimo prelato? Ma non ha ricordato lei stesso che abbiamo per maestro uno che non amava il potere, meno che mai il potere religioso? (V. Mancuso)


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Argento colloidale
Messaggio da leggereInviato: sab 11 lug 2009, 20:43 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 26 nov 2008, 20:56
Messaggi: 889
Località: Cuneo
Interessante!
Magari l'argento ha anche informazioni sottili, che sono la causa di queste proprietà.

_________________
13/09/2009


Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 18 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  




Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010