Oggi è lun 1 giu 2020, 23:25

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 
Autore Messaggio
Messaggio da leggereInviato: mer 5 ago 2009, 14:49 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 16:38
Messaggi: 305
Località: pianeta terra
Aids, scoperta una nuova variante del virus Hiv
Molto vicino geneticamente a virus dei gorilla Sivgor

la stampa


(!empty($user->lang['IMAGE'])) ? $user->lang['IMAGE'] : ucwords(strtolower(str_replace('_', ' ', 'IMAGE')))
PARIGI
Un’equipe di virologi francesi ha identificato una nuova variante del virus Hiv di tipo 1 (responsabile della maggior parte dei casi di Aids) e geneticamente molto vicino al Sivgor scoperto recentemente nei gorilla.

Attualmente esistono infatti due tipi di virus Hiv: l’1, di gran lunga più frequente, e il 2, piuttosto raro; il primo tipo si suddivide poi in tre sottogruppi battezzati M - il principale, all’origine della pandemia - O ed N, quest’ultimo forse derivato anch’esso dal Sivgor.

La nuova variante - battezzata P - è stata rilevata in un paziente del Camerun; i gruppi O ed N sono responsabili di circa l’1% dei casi di Aids e il nuovo ceppo potrebbe avere una virulenza simile.

Una donna di 62 anni è risultata positiva a un nuovo ceppo di virus Hiv, che si pensa sia originariamente passato dai gorilla all’uomo.

La paziente di 62 anni è stata ricoverata a Parigi, ma ha vissuto fino a oggi in Camerun, a Yaounde, la sua terra d’origine. La donna è risultata positiva al nuovo ceppo di virus Hiv, che si pensa sia originariamente passato dai gorilla all’uomo.

A riportare la descrizione del nuovo caso sono gli scienziati dell’università di Rouen e di Manchester (Gb) sulla rivista “Nature Medicine”, secondo cui il nuovo tipo di Hiv «è più simile a quello portato dai gorilla che dagli scimpanzé. È quasi certo che altre persone siano portatrici del virus, dato che dalle analisi è emerso che il ceppo si è ben adattato all’organismo umano». La donna non ha inoltre mai avuto contatti con gorilla, dunque è stata infettata da un essere umano. «Questa scoperta - sottolineano gli esperti - evidenzia la necessità di un monitoraggio continuo delle varianti di Hiv».

_________________
The power is nothing without control.
*********


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mer 5 ago 2009, 14:50 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Abbiamo anche l'AIDS scimmiesco :mushi

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Decodificato il genoma dell'Hiv
Messaggio da leggereInviato: mer 5 ago 2009, 22:13 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 20:46
Messaggi: 634
Località: Nocera Inferiore (SA)
Decodificato il genoma dell'Hiv "Così il virus riesce a nascondersi"
http://www.repubblica.it/2009/08/sezioni/scienze/aids-genoma/aids-genoma/aids-genoma.html
Nature: per la prima volta tracciata la mappa genetica dell'Hiv1, responsabile, insieme all'Hiv2, dell'Aids. Un passo in avanti che potrebbe accelerare lo sviluppo di farmaci e che fa capire meglio perché la malattia infetta l'uomo in modo così subdolo

(!empty($user->lang['IMAGE'])) ? $user->lang['IMAGE'] : ucwords(strtolower(str_replace('_', ' ', 'IMAGE')))
ROMA - La struttura del virus Hiv1, responsabile insieme all'Hiv2 dell'Aids, non ha più segreti. Segnando un passo in avanti importante nella comprensione della malattia e di come infetta l'uomo, un gruppo di scienziati dell'Università della North Carolina negli Stati Uniti, per la prima volta ne ha decodificato l'intero genoma, in uno studio che appare in copertina sull'ultimo numero di Nature e che promette di accelerare lo sviluppo di farmaci antivirali. Perché avere a disposizione la mappa genetica del virus significa comprendere meglio le strategie che mette in atto e che gli permettono di essere così sfuggente.

Il virus Hiv si suddivide nei due ceppi Hiv1 e Hiv2: il primo è più diffuso prevalentemente in Europa, America e Africa centrale, il secondo è localizzato soprattutto nell'Africa occidentale e Asia. Questo virus, spiegano gli autori della ricerca, coordinata da Kevin Weeks, proprio come nel caso dell'influenza, dell'epatite C e della polio, trasporta le sue informazioni genetiche attraverso un singolo filamento di Rna anziché i due filamenti del Dna. L'informazione codificata nel Dna è quasi per intero nella sequenza dei suoi nucleotidi, ovvero i costituenti elementari, paragonabili a "mattoncini". Ma l'informazione codificata nell'Rna è più complessa: l'Rna è abile a piegarsi in strutture più intricate e tridimensionali che si creano quando l'Rna si ripiega su se stesso come se fosse un nastro. Precedenti ricerche avevano ricostruito solo piccole regioni del genoma del Rna dell'Hiv, ma quest'ultimo è molto grande, composto da due filamenti di circa 10mila nucleotidi ciascuno.

Kevin Weeks e i colleghi hanno usato una tecnologia di analisi dell'Rna chiamata "Shape" per decodificare l'intera struttura del genoma del virus a livello di un singolo nucleotide. Come sospettato, la composizione dei nucleotidi influenza la produzione delle proteine, ma il team ha anche mostrato che le strutture dell'Rna influenzano molti passaggi nel ciclo infettivo dell'Hiv: come per esempio la traslazione e il ripiegamento delle proteine.

Lo studio ha numerose implicazioni, sia per sviluppare nuovi farmaci sia "per comprendere", sottolinea Weeks, "altri ruoli nel genoma dell'Rna che sono importanti per il ciclo di vita di questi virus". Non solo: grazie alla decodifica, gli scienziati guidati da Weeks hanno cominciato anche a comprendere quali sono i "trucchi" che il genoma usa per permettere al virus a non essere individuato nel corpo umano.


Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  


cron


Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010