Oggi è mar 26 mag 2020, 11:13

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 25 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
Messaggio da leggereInviato: mar 18 mag 2010, 12:05 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 19 nov 2008, 21:34
Messaggi: 1056
Fonte=http://www.trilogiadelliosono.it/files/bookdetail9f89.html?Z=116&M=896&LNG=it
Perché il cibo cotto non fa bene e fa anche male?
di Arcangelo Miranda

Nessun altro animale sul pianeta cuoce il proprio cibo e nessun altro corpo animale, eccetto gli Esseri Umani, soffre di tanti problemi e malattie come noi.

L’alchimista Paracelso (medico svizzero del 1400) era in grado di creare in provetta, da una sostanza base, uomini-bambino che lui chiamava Homunculus; anche il professor David Christianus, dell'Università tedesca di Giessen, ha creato un bambino da un uovo di gallina.

Il fuoco, prerogativa degli alchimisti per le loro trasmutazioni, altera in modo velenoso il cibo. Perché il fuoco altera cibi e sostanze?


In questo servizio non si vuole entrare in merito al fatto che l'uomo è naturalmente fruttariano, ma si intende rivolgere la nostra attenzione agli effetti deleteri che la cottura apporta al cibo, poiché questo è uno di quegli aspetti che maggiormente deteriorano il corpo e la mente dell’uomo.

Uno degli aspetti del percorso di miglioramento personale riguarda l'alimentazione; Gesù disse: “Nulla di quello che entra dalla vostra bocca può contaminarvi”. Però è anche citato che il Nazareno, durante il periodo di scuola con gli Esseni, era crudista.

Ma allora, come stanno realmente le cose?

È vero che gli Esseri avanzati possono bere veleno o mangiare serpenti e nulla può accadere loro. Ma deve essere chiaro che non è facendo gli impavidi o comportandosi da deficienti irresponsabili che si giunge a questo livello, bensì anche e specialmente con una attenta alimentazione.

Qualsiasi cosa viene fatta ad un individuo, affinché la possa comprendere senza che venga mandato in confusione, la cosa deve essergli posta per mezzo di un gradiente che lui possa sopportare. La stessa cosa vale per il suo corpo: metterlo sotto stress con un gradiente alto può portarlo ad uno shock ed alla morte. Ho sentito molti impavidi che usano cibi estremi dicendo che a loro, in quanto dio, nulla può far male; il concetto è vero, ma il tuo corpo lo sa già? Hai avuto tempo di convincerlo?

L’essere vegetariani è una condizione necessaria per chi è sul percorso spirituale poiché, in questo modo, il corpo elimina le enormi quantità di tossine che altrimenti continuerebbero ad essere lì intossicando, di riflesso, la mente. Ma anche il divenire vegetariano deve passare attraverso un gradiente.

Gesù, prima del suo riconoscersi come Essere spirituale, si alimentava in modo leggero e naturale; quando il suo corpo giunse ad alti livelli di incorruttibilità, egli si nutriva di pesce e lo offriva ad altri (Luca 24:42,43). Nel servizio VEGETARIANESIMO E STILI DI VITA vengono spiegate molte altre cose in merito a questo aspetto (nota del 22 settembre 2006).

PARACELSO, medico ed alchimista svizzero del 1400, era in grado di creare in provetta, partendo da una misteriosa sostanza base, uomini-bambino che lui chiamava Homunculus.

Un homunculus sarebbe stato anche ottenuto da David Christianus, professore all'Università tedesca di Giessen, da un uovo di gallina.

L’alchimia fu, ai suoi albori, una prerogativa degli arabi e per questo assunse tale nome che significa la Chimica di Allah o chimica di Dio; questa chimica, però, non ha nulla a che vedere con la nostra chimica.

Cosa si nasconde sotto l’alchimia e come questa spiega i problemi che derivano con la cottura dei cibi?

Al di là del fatto che Paracelso ed il professor Christianus riuscirono a creare Esseri umani in provetta, ciò che cercherò di trasmettere è il percorso che la vita, nella sua essenza, compie.

Qualsiasi universo non può ospitare un Essere spirituale poiché, per sua natura, esso è immateriale. L’unico modo possibile con cui l’Essere spirituale, cioè tu, sei in grado di abitare un universo, è di calarci la tua mente creandovi un corpo.

In questo modo, cioè per mezzo di un corpo, puoi credere e sentire di partecipare ad un universo.

Ma il corpo che tu crei, in realtà, è un pensiero condensato di una sonda che ti serve per avere consapevolezza di te vivendo la vita di un universo. Tu non sei il tuo corpo, usi un corpo che tu hai.

Il mondo minerale, quello vegetale e quello animale sono rappresentazioni di sonde di tipo diverso che gli Esseri calano in questo universo conosciuto come universo fisico.

Ciò non significa che i minerali o i vegetali siano Esseri, bensì che la loro creazione viene tenuta lì, proprio in questo istante, da Esseri che si sono accordati che quella cosa avvenga. Quindi, in essenza, l’Essere è presente in quel ruolo. Quando l’esperienza di un determinato mondo sarà portato a termine, ad esempio quello vegetale, l’essenza che organizzava questo mondo avanzerà ad organizzare un sistema più complesso; il mondo animale è più complesso di quello vegetale ed in questo si può vedere in modo evidente l’essenza che organizza gruppi di animali: si dice, infatti, che gli uccelli hanno un'anima di gruppo.

È infatti strabiliante vedere come centinaia di uccelli possano volare affiancati senza toccarsi così come tu puoi muovere le dita di una mano senza che esse si scontrino.

Ora ciò che è da notare è che la vita, questa essenza, più procede ad organizzare forme complesse di vita, meno materia usa. Quando questa essenza giunge ad un determinato grado di evoluzione, essa si mette alla guida di un solo corpo umano. L’uomo è l’unico essere vivente che è capace di stare in piedi e la sua verticalità lo rappresenta come l’unico essere capace di elevarsi nel quinto mondo, quello della quintessenza cristica, ove, conseguentemente, la materia si annulla favorendo a questa essenza la massima consapevolezza come spirito senza più corpo di carne; ciò si ottiene con la spiritualizzazione della carne o della materia: parliamo di ascensione o realizzazione del Sé.

Ciò che abbiamo detto è un processo lungo anche trilioni di anni; ora voglio però tornare un attimo indietro al mondo minerale. Se oggi individuereste una miniera di piombo e la andaste a rivisitare tra qualche milione di anni, non vi trovereste più piombo, bensì oro.

Cosa è accaduto? Quella porzione di vita, nella sua evoluzione, ha compiuto il suo compito spirituale e, per mezzo di un processo nucleare, ha trasmutato il piombo in oro. Qualsiasi cosa in questo mondo è continuamente soggetta a trasmutazione, ma poiché parliamo di debolissime energie, nessun uomo è vissuto tanto a lungo per poter vedere l’opera che la natura compie.

Ma esiste un modo per accelerare questo processo: l’Alchimia. Con l’Alchimia si può trasmutare un metallo in un altro così come è possibile racchiudere nella famosa Pietra Filosofale la forza che compie ciò. Con l’Alchimia si interferisce sui processi evolutivi dell’essenza: per questo si chiama Chimica di Allah.

Prometeo osò sottrarre a padre Giove il fuoco divino, cioè la vita, per farne dono agli uomini e per punizione fu incatenato su di una roccia mentre un’aquila gli divorava il fegato destinato però a ricrescere durante la notte, cosicché il tormento riprendeva ogni giorno. Egli fu conoscitore del grande Segreto di dio Zeus che può compiere nell'uomo una trasmutazione interiore. Ebbe l'ardire di interferire sui processi evolutivi dell'intera umanità divulgando la conoscenza di un segreto che tale doveva rimanere finché l'umanità stessa non fosse in grado di percepirlo per atto di maturazione collettiva.

A questo punto possiamo meglio capire la dichiarazione di Paracelso (che comunque rimane ermetica in quanto Alchimia):

"Se la fonte di vita, chiusa in un'ampolla di vetro sigillata ermeticamente, viene seppellita per quaranta giorni in letame di cavallo e opportunamente magnetizzata comincia a muoversi e a prendere vita. Dopo il tempo prescritto assume forma e somiglianza di essere umano, ma sarà trasparente e senza corpo fisico. Nutrito artificialmente con arcanum sanguinis hominis per quaranta settimane e mantenuto a temperatura costante prenderà l'aspetto di un bambino umano. Chiameremo un tale essere Homunculus e può essere istruito ed allevato come ogni altro bambino fino all'età adulta, quando otterrà giudizio ed intelletto."

L’elemento gradito agli alchimisti è il fuoco; sotto il quadro di Saint Germain, celebre alchimista, venne riportata la frase “Al pari di Prometeo rubò il fuoco agli dei”.
L’attività degli alchimisti si basa sul fuoco.

Perché un cibo cotto non fa bene? Il Dr Howell, pioniere dell’impiego clinico degli enzimi di derivazione vegetale, riteneva che la lunghezza della vita fosse proporzionale alla quantità di enzimi consumati nel processo della digestione. Gli enzimi, infatti, vengono dirottati dal loro naturale impiego metabolico, in particolar modo quelli del sistema immunitario, allo scopo di digerire cibo cotto, in cui una temperatura di 48°C per più di 15 minuti distrugge completamente gli enzimi essenziali. Agli enzimi, catalizzatori di natura proteica dotati di alta specificità, si deve l’ordinato svolgersi di quella miriade di reazioni che hanno luogo incessantemente nella materia vivente e che nel complesso costituiscono il metabolismo. Senza di essi la maggior parte delle reazioni sarebbe estremamente lenta e, per accelerarle, occorrerebbero mezzi chimici o fisici, troppo energici per le delicate strutture cellulari. L’attività degli enzimi assolve quindi una funzione essenziale per la realizzazione del complesso biochimismo cellulare. Per il semplice fatto che intorno ai 48 gradi centigradi l’attività degli enzimi contenuti negli alimenti viene annullata e quindi i cibi non possiedono quegli elementi propri (i migliori perché provvisti dalla natura) capaci di lavorare anche nello stomaco per essere correttamente digeriti. A questo punto il corpo deve provvedere con enzimi propri a tentare di digerire qualcosa di morto. Il calore modifica la struttura del cibo, rendendo i nutrienti meno utilizzabili; si dice che il cibo viene denaturato. Assumere costantemente alimenti denaturati produce talmente tante scorie che gli organi di eliminazione non riescono a compiere il loro lavoro adeguatamente, col risultato che questi prodotti di rifiuto devono essere immagazzinati da qualche parte. Denaturare significa privare di proprietà biologiche.

Questo processo di accumulazione provoca un generale stato di intossicazione dell’organismo e conseguentemente genera la malattia.

Il giusto cibo non denaturato ci fornisce tutti i nutrienti necessari, come accade per tutte le altre specie viventi.

Su questo non voglio aggiungere altro poiché di tale fatto i libri di alimentazione ne cantano … di crude e di cotte.

Ma ora passiamo all’argomento più importante: perché un cibo cotto fa male?

I cibi cotti, oltre ad avere assorbito l’energia calorifica dei raggi infrarossi sprigionati da qualsiasi fiamma (e che al loro raffreddamento restituiscono), vengono alterati, nell’essenza, divenendo tossici all’acquisizione di un corpo animale quale è quello dell’uomo.

Nessun animale fa pasti cotti.

I cibi cotti procurano un aumento della temperatura delle viscere agendo su di un corpo - o piano - diverso da quello fisico con conseguente raffreddamento della temperatura di superficie (epidermide) e questo squilibrio termico (squilibrio Yin e Yang), oltre ad alterare i processi organici provoca nel tratto digestivo i danni maggiori: un sistema digestivo sbilanciato non digerisce correttamente i cibi creando avvelenamento nel sangue e quindi malattie.

"Il Sistema di guarigione della dieta senza muco", la "Dottrina Termica" e la "Medicina Ortomolecolare" possono rendere più reali al lettore le argomentazioni di questo servizio, anche se partono da basi diverse; ma tutti e tre i testi sono d'accordo: mangiare crudo è più sano.
(!empty($user->lang['IMAGE'])) ? $user->lang['IMAGE'] : ucwords(strtolower(str_replace('_', ' ', 'IMAGE'))) (!empty($user->lang['IMAGE'])) ? $user->lang['IMAGE'] : ucwords(strtolower(str_replace('_', ' ', 'IMAGE'))) (!empty($user->lang['IMAGE'])) ? $user->lang['IMAGE'] : ucwords(strtolower(str_replace('_', ' ', 'IMAGE')))
nell'ordine:

Prof. Arnold Ehret - Il sistema di guarigione della dieta senza muco

Dott. Adolfo Panfili - Il pH e la dieta Ortomolecolare

Dott. Manuel Lezaeta Acharan - La medicina naturale alla portata di tutti

_________________
L'ACQUA CHETA ROVINA I PONTI... OCCHIO A CHI VUOL ERIGERE CASTELLI DI CARTA.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: gio 20 mag 2010, 18:34 
Non connesso

Iscritto il: mar 2 mar 2010, 12:59
Messaggi: 26
molto interessante G-chan sìsì


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: sab 22 mag 2010, 20:24 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 19 nov 2008, 21:34
Messaggi: 1056
@Rocky...come ben sai dall'altro forum,io metto informazioni che invece che essere SOSTITUTIVE alla base di un regime alimentare,comportamentale ecc ecc,siano INTEGRATE a quelle già esistenti anche perchè il passaggio,se un individuo lo vuole fare,dev'essere graduale e non d'impatto...salvo casi "gravi" di presa di consapevolezza improvvisa e convincente asd

_________________
L'ACQUA CHETA ROVINA I PONTI... OCCHIO A CHI VUOL ERIGERE CASTELLI DI CARTA.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: sab 22 mag 2010, 22:00 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun 23 mar 2009, 18:31
Messaggi: 256
Località: Torino
Quale dei 3 libri mi consigliate prendere per un buon approccio alla materia?

XD avevo sempre creduto che fosse meglio cotto... anche perchè mia madre fa tutto bollito...
volevo consigliargli uno di questi libri ... ma non sapendo bene.. non so quale scegliere!

_________________
Cacciatrice di sogni


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: sab 22 mag 2010, 22:23 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 19 nov 2008, 21:34
Messaggi: 1056
Non saprei...personalmente m'ispira "Il sistema di guarigione della dieta senza muco" perchè penso riguardi la prima parte della depurazione/guarigione dell'apparato digerente e non solo di quello.
Il libro non ce l'ho ancora ma appena posso lo ordino perchè m'interessa.

_________________
L'ACQUA CHETA ROVINA I PONTI... OCCHIO A CHI VUOL ERIGERE CASTELLI DI CARTA.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: lun 24 mag 2010, 10:40 
Non connesso

Iscritto il: mar 2 mar 2010, 12:59
Messaggi: 26
Citazione (G-chan)
@Rocky...come ben sai dall'altro forum,io metto informazioni che invece che essere SOSTITUTIVE alla base di un regime alimentare,comportamentale ecc ecc,siano INTEGRATE a quelle già esistenti anche perchè il passaggio,se un individuo lo vuole fare,dev'essere graduale e non d'impatto...salvo casi "gravi" di presa di consapevolezza improvvisa e convincente asd



;)

Il problema principale secondo mè resta sempre la scarsa reperibilità di alimenti che non siano contaminati... [guilty.gif]


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: lun 24 mag 2010, 11:05 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 24 mar 2010, 18:26
Messaggi: 87
Località: firenze
Io devo essere sincero. Ogni volta che esce qualcuno con articoli simili mi vengono in mente alcune cosette.
Per poter evitare di cuocere i cibi dovremmo diventare praticamente vegetariani. Ed è noto che le persone vegetariane( per non parlare dei vega) hanno dei grossi deficit in alcune sostanze nutritive all'interno del corpo

_________________
E vidi un nuovo paradiso e una nuova terra.....
Udii una voce che diceva
che non ci saranno piu ne morte,
nè dolore, nè lacrime,
perchè queste cose sono finite

Il libro esseno della rivelazione


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: lun 24 mag 2010, 12:00 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 19 nov 2008, 21:34
Messaggi: 1056
Citazione (megalex)
Io devo essere sincero. Ogni volta che esce qualcuno con articoli simili mi vengono in mente alcune cosette.
Per poter evitare di cuocere i cibi dovremmo diventare praticamente vegetariani. Ed è noto che le persone vegetariane( per non parlare dei vega) hanno dei grossi deficit in alcune sostanze nutritive all'interno del corpo

Sapevo che sarebbe andata a finire così:
1)i vegetariani,per come li conosciamo noi,sono dei perfetti beoti che pensano che un radicale ed incisivo cambio nell'alimentazione sia necessario per migliorare la propria salute...ciò invece porta a problemi di ogni sorta perchè il corpo non è abituato ad un cambio improvviso ma graduale;
2)i vegetariani sono persone che usano spesso prodotti derivati della farina bianca raffinata(la vera rovina della salute umana)come pane,pasta ecc ecc,perchè pensano che ciò che non è animale non comporti danno rofl ;
3)se il passaggio da una forma onnivora ad una vegetariana è lento e graduale,il corpo può abituarsi,ma oltre all'alimentazione ci dev'essere anche un cambio comportamentale e di conscenza dei prodotti ingurgitati...pensi forse che i vegetariani siano in grado di essere informati?quelli che conosco io ne sanno meno degli onnivori che almeno sono più consapevoli che ciò che mangiano può essere loro dannoso;
4)quando l'organismo,secondo un processo di depurazione e guarigione progressiva,arriva ad essere in salute,entra in gioco l'effetto Kervran cioè la trasmutazione(trasformazione di un elemento chimico in un altro completamente diverso)a basse energie...ma solo quando effettivamente il corpo è guarito,cioè ciò che i vegetariani dell'ultim'ora(che ne dite...saranno almeno il 90-95% di tutti quelli che conosciamo :rolleyes ?)non avranno quasi mai....e lo dico per esperienza diretta...ho familiari che si reputano vegetariani ed infatti lo vedo quanto sono informati :lol

_________________
L'ACQUA CHETA ROVINA I PONTI... OCCHIO A CHI VUOL ERIGERE CASTELLI DI CARTA.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: lun 24 mag 2010, 18:06 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun 23 mar 2009, 18:31
Messaggi: 256
Località: Torino
Vorrei fare un appunto:

Il vegetarismo (detto anche vegetarianismo o vegetarianesimo) è una forma di alimentazione che esclude il consumo di alcuni o tutti gli alimenti di origine animale, in genere per diversi motivi: etica, ambientalismo, salute, religione, igiene, influenze sociali, cause economiche, diritti degli animali, estetica.

Non è che mangiare crudo voglia dire essere vegetariani!

Inoltre i vegetariani sono anche per motivi morali verso gli animali; che sia motivazione giusta sbagliata o quant'altro, ogni uno ha diritto di pensarla come vuole.

Io invece mi preoccuperei di un altro fattore: perchè potrebbe essere difficile mangiare solamente cibi crudi?
Principalmente per un problema salutare e di conservazione di questi; escludendo le verdure, il pesce e la carne fresca non sempre è reperibile o veramente fresca.
Per le regioni non vicino al mare, il pesce si fa già un po' di strada nei frigoriferi, o viene direttamente venduto congelato o sotto sale.
La carne cruda la devi mangiare in giornata, quindi se già vivi un po' isolato o non hai tempo tutti i giorni di fare la spesa, non puoi mangiarla sempre cruda.

Non mi tirate fuori il discorso vegetariani, che qui non centra molto!

Propongo a tutti di mangiare tanto sushi :P , è un pasto completo, gustoso, e il pesce fa ringiovanire :DD :DD

p.s. Altro problemaccio: le allergie che rendono molte verdure immangiabili da crude :/

_________________
Cacciatrice di sogni


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: lun 24 mag 2010, 22:39 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3497
Un sacco di persone mi hanno parlato bene del Prof. Arnold Ehret e del suo "Il sistema di guarigione della dieta senza muco", dopo aver avuto ottimi risultati!
Citazione (jennychan)
Propongo a tutti di mangiare tanto sushi , è un pasto completo, gustoso, e il pesce fa ringiovanire

Mangiate "tanto sushi" (detta così, pare che si intenda ogni giorno o comunque più volte la settimana e in abbondanti porzioni) e potete salutare il fegato tra qualche anno. Basta dare un'occhiata agli ingredienti

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mar 25 mag 2010, 9:52 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 19 nov 2008, 21:34
Messaggi: 1056
Già.
Jenny,ha ragione Luciano sul sushi anche per un motivo semplice:
il riso usato è RISO BIANCO,o BRILLATO,cioè riso completamente privo di ogni sua componente nutrizionale...è solo amido allo stato puro e quindi ha un IG(Indice Glicemico)estremamente alto,anzi per dirla tutta il riso è assieme al pane a farina bianca raffinata il peggiore alimento che una persona possa mangiare...il problema poi è che questo tipo di riso occupa il 90% di tutti i piatti casalinghi e non solo.

Altra cosa...che garanzia c'è che il pesce usato per il sushi sia davvero buono?esiste una certificazione di qualità che ne indichi la filiera?ne sò qualcosa perchè ho un attestato di certificatore di prodotti agroalimentari e non hai idea di come si riesca ad imbrogliare facilmente le persone dando loro cibo spacciato per ottima qualità.

E guarda caso il riso brillato proprio perchè ha un alto IG,è un alimento che crea una quantità di muco impressionante nell'organismo.
Uno che come me è allergico,se toglie latte e latticini dalla dieta nel periodo allergico non è che migliori tanto seppure faccio un bel passo in avanti...l'obiettivo lo raggiungo quando tolgo completamente pane e riso brillato(che già di suo mangio veramente poco).

_________________
L'ACQUA CHETA ROVINA I PONTI... OCCHIO A CHI VUOL ERIGERE CASTELLI DI CARTA.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mar 25 mag 2010, 16:58 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun 23 mar 2009, 18:31
Messaggi: 256
Località: Torino
va bene va bene! allora diciamo solo sashimi, che non ha il riso!
:/ per la qualità del prodotto.... eh! devi avere un palato raffinato per capire se è fresco o no ( per come viene allevato è un altro discorso).

Ma alla fine torniamo allo stesso problema che ciò che vendono è spesso dannoso. ma allora dobbiamo stressarci di più a trovare i cibi giusti , o semplicemente cerchiamo di rimanere di umore felice ^^ .

Comunque quando potrò avere quei libri sotto mano gli darò un occhiata per capire bene di cosa parlano.

(p.s. e la mia era solo una battuta ....)

_________________
Cacciatrice di sogni


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mar 25 mag 2010, 17:10 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 7 gen 2009, 23:45
Messaggi: 212
Località: Modica (RG)
:unsure sono d'accordo con queste teorie, e la mia nuova prof. di religione ce ne ha parlato e ce ne parla continuamente (molto interessante come argomento)...ma come potrebbe fare una persona a :unsure cambiare stile di vita non influenzando quela delle persone che ci stanno attorno? insomma mia mamma cuoce sempre tutto...e comunque se le dicessi che vorrei cominciare a mangiare cibi crudi come minimo mi prenderebbe per pazzo, e poi mi vieterebbe qualunque "pratica" del genere (è molto xenofoba da questo punto di vista: non accetta niente di quello che è estraneo alla sua natura e a quello che le hanno insegnato da piccola e la capisco)...e lo stesso per tutta la mia famiglia e le persone che frequento...in pratica vivo in mezzo a...avete presente esseri superiori, shamani, sacerdoti buddhisti e cose simili? tutto l'opposto :lol ...come faccio a sopravvivere in questo clima?

p.s.
a volte mi chiedo: ma io da chi ho preso? perchè sono così diverso da tutti i miei familiari? sono peggio di una pecora nera :lol

_________________
Even if the morrow is barren of promises
Nothing shall forestall my return,
To become the dew that quenches the land,
To spare the sands, the seas, the skies,
I offer thee this silent sacrifice.
(Loveless, act V)


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mer 2 giu 2010, 2:40 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 19 nov 2008, 21:34
Messaggi: 1056
Quella del cibo cotto è solo una parte del problema.
Ti sei mai chiesto perchè il 95% dei vegetariani/vegani hanno deficit alimentari veramente forti e sintomatologie connesse assai gravi?
Forse perchè pensano che variare subito l'alimentazione sia necessario ad abituare il corpo a guarire e svolgere appieno le proprie funzioni autorigenerative,ma c'è un problema diviso in due parti:
1)PARTE FISICA...è quella dedita alla DEPURAZIONE del corpo ma è un processo che richiede mesi se non anni ed è inutile forzare in quanto il corpo intossicato da anni ed anni di cibo poco energetico e dannoso,necessita di tempo prima che sia completamente libero da schifezze perchè ne soffrirebbe di astinenza,ecco perchè l'alimentazione vegetariana deve essere graduale,magari iniziando dall'onnivorismo con aumento di verdura cruda a foglia verde,all'eliminazione di verdura "dannosa"(vedi pomodori che sono tra i cibi più acidi esistenti sulla fcccia della Terra)ed all'aumento graduale della frutta,per poi passare col tempo alla riduzione della carne,passando poi a sempre meno pesce,alla diminuzione di verdure,fino a giungere ad un aumento di frutta(ciò accade perchè un corpo completamente pulito e sano,risce da solo a crearsi le proprie proteine partendo,guarda caso,da quelle presenti nella frutta).
Ciò dipende dal grado di "congestione" alimentare...ci possono volere 18 mesi come 3 anni),come scritto sopra,il corpo dovrebbe essere completamente libero da tossine;

2)PARTE MENTALE...forzare il cambio di alimentazione può avere dei danni non tanto fisici quanto psicologici(pur essendo collegatii)...se durante un periodo anche avanzato di purificazione sentite la voglia di mangiare un tipo di cibo che volete eliminare tipo carne,pesce,pane,pasta,pizza,verdure cotte ecc ecc,mangiatelo perchè può da una parte gratificare e rendere il vostro lavoro di purificazione più piacevole e dall'altra potreste rendervi conto che tale alimento risulta essere non più gradevole come una volta tanto da farvi passare immediatamente la voglia di assaggiarlo una seconda volta.

_________________
L'ACQUA CHETA ROVINA I PONTI... OCCHIO A CHI VUOL ERIGERE CASTELLI DI CARTA.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mer 2 giu 2010, 3:47 
Non connesso

Iscritto il: dom 26 apr 2009, 19:27
Messaggi: 76
Rispondo solo perchè la casa mi fa profondamente ridere.

Mi fa profondamente ridere perchè nessuno do voi ha pensato a una cosa semplice.

Perchè l'uomo cucina gl alimenti? Semplice: è l'unico essere sulla terra a dominare il fuoco.

Tant'è che non è affatto vero che gli animali non mangiano niente di cucinato: tutti gli alimenti per cani e gatti sono cucinati. Provate a cucinare voi stessi qualsiasi cosa e vedete se il vostro animale non la mangia: la mangia eccome. E spesse volte la preferisce anche.


Perchè l'uomo cucina gli alimenti?

1) Perchè gli alimenti con la cottura si assimilano MOLTO più facilmente
2) la dieta umana dell'umo moderno è basata sulla cottura da 10.000 anni

Prima l'uomo era nomade e viveva specialmente di carne (cucinata ovviamente) quando iniziò a fare l'agricoltore cicinò ancora di più. perchè?

Perchè qualsiasi alimento basato sui cereali o sui legumi va cucinato: riso, farina, cereali, fagioli si cucina tutto.

La dieta vegetariana sarebbe IMPOSSIBILE senza cottura degli alimenti:tutt'al più si può mangiare carne o pesce crudi e alcune verdure o frutta, provate a mangiare riso crudo oppure grano crudo.
Provate a mangiare legumi crudi, potete mangiare solo le fave: legumi, riso grano sono IMPOSSIBILI da assimilare senza cottura.

Morireste nel giro di poco tempo

3) alcuni alimenti sono TOSSICI se consumati crudi come ad esempio i funghi chiodini e le spugnole, prelibatissimi cotti, TOSSICI se crudi.
4) elimina molti batteri e molti virus: le uova e il maiale possono essere portatori di tenia (il verme solitario): la semplice cottura uccide la tenia e rende NON pericolosa la consumazione di uovo e carne anche se gli animali non sono stati vaccinati.


Una dieta bilanciata prevede pochissimo sale, poca carne rossa, legumi, pesce e carni bianche , verdure e frutta in abbondanza, pane o pasta
Insaccati, formaggi, condimenti eccessivi, sale, andrebbero ridotti se non eliminati

Se si è sofferenti di varie malattie bisogna poi fare attenzione: ad esempio chi soffre di calcoli renali dovrebbe eliminare tutte le verdure a foglia verde in quanto ricche di calcio.

Io non ricordo chi ha scritto che mangiare pesce crudo fa male al fegato: non mi risulta: anzi mi risulta invece che (basta fare un giro in internet) i giapponesi che vivono sull'isola di Okinawa che mangiano quasi esclusivamente pesce crudo, verdure, riso e legumi, tofu e frutta siano la popolazione più longeva al mondo.

Ricordo poi i minori problemi di obesità degli orientali in genere dovuti principalmente a dieta priva di sale. Gli orientali speziano molto e usano salsa di soia al posto del sale.

Comunque il riso del shakedon (riso mischiato con pesce in un ciotola) è cotto. I legumi sono cotti e soltanto il pesce è crudo e la frutta ovviamente. Anche le verdure sono cotte dato che è tipico orientale cuocere tutte le versure stufandole in genere con salsa di soia e zenzero.

Poi che sia meglio la frutta e la verdura del proprio orto è ovvio, come è più saporito un pollo ruspante allevato in maniera casalinga.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mer 2 giu 2010, 10:52 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 24 mar 2010, 18:26
Messaggi: 87
Località: firenze
QUoto ogni cosa che ha scritto orloch.

Un'altra cosa che a me non torna per esempio è il fatto di non mangiare il pesce. Se c'è una cosa che è risaputa è che la carne di pesce è una delle migliori sotto il profilo nutritivo che esista
Sull'alimentazione se ne sente dire una diversa ogni giorno. Per esempio Linus Pauling che era il premio nobel per la chimica, sosteneva che le megadosi di vitamina c fossero indispensabili per avere una vita longeva. Ultimamente sono usciti degli studi che lo smetiscono alla grande. Un'altra cosa che si sente dire spesso, è che il latte faccia bene solo se bevuto in età di allattamento e che faccia male se bevuto in età avanzata. Degli scienziati hanno scoperto che su un'isoletta vicino alla Sicilia( non ricordo come si chiama) gli abitanti si sfamavano solo con latte e formaggio(anche quest'ultimo ritenuto dannoso) avevano una longevità media veramente elevata.

Quindi è opportuno andarci cauti quando si si presuppone che una dieta vegetariana sia migliore di una che non lo è.

_________________
E vidi un nuovo paradiso e una nuova terra.....
Udii una voce che diceva
che non ci saranno piu ne morte,
nè dolore, nè lacrime,
perchè queste cose sono finite

Il libro esseno della rivelazione


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mer 2 giu 2010, 11:04 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 19 nov 2008, 21:34
Messaggi: 1056
Ottimo intervento,Orloch,ma quello che ho inteso dare io con questa discussione non è un DATO DI FATTO ma solo una DIVERSA PROSPETTIVA della situazione,anche perchè il sottoscritto 1)non è nè vegetariano nè vegano nè tantomeno cruditano 2)mi piace il cibo cotto,altrimenti le pappardelle al cinghiale o i pici al ragù come me li mangio :P ?

Quello che ha scritto Arcangelo Miranda,che ho avuto la possibilità di conoscere di persona,è riferito ad un "ciclo",se così possiamo definirlo,basato sulla propria esperienza per disintossicare il corpo da tutte le schifezze alimentari,e non,accumulate in anni di cattiva condotta alimentare e comportamentale.

Biologicamente e strutturalmente,l'essere umano non è un essere onnivoro ma frugivoro-fruttariano per alcuni motivi:
1)lunghezza dell'intestino;
2)conformazione fisica della struttura non offensiva verso altre specie animali;
3)pollice opponibile adatto alla raccolta di bacche e frutti;
4)canini poco sviluppati;
5)saliva ed urine alcaline;
6)presenza di numerose ghiandole salivari;
7)superficie della lingua liscia;
8)stomaco con duodeno;
9)secrezione gastrica poco acida che fanno della frutta e della verdura a foglia verde gli alimenti più adatti rispetto a quelli di origine animale.

Riguardo la questione di alcuni alimenti,ad esempio di funghi di cui parli e di cui giustamente sarebbe meglio una cottura previa intossicazione,molte persone tendono ad associarli a prodotti di origine vegetale non tenendo conto che la loro chimica è ben diversa,obbligando a classificarli in un regno a sè stante:
1)organismi eterotrofi,in quanto privi di clorofilla;
2)presenza di glicogeno,polisaccaride di riserva contenuto principalmente nel fegato animale;
3)presenza di chitina,polisaccaride di struttura presente nell'esoscheletro degli insetti.

Un organismo umano completamente pulito,può evitare di assumere verdura a foglia verde o qualsiasi tipo di verdura perchè la principale fonte di alimentazione e quindi quella più completa risulta essere la frutta che come riferito nel post precedente,sono una fonte necessaria per la formazione delle proteine di cui il corpo umano necessita.

Ovviamente,sempre come riferito sopra,attualmente il nostro corpo a causa dei "disagi alimentari" a seguito di anni di scarsa "buona condotta alimentare",non sarebbe in grado di sfruttare appieno tale potere insito in esso,ecco perchè il passaggio dev'essere graduale(pena l'attuale condizione dela stragrande maggioranza di vegetariani/vegani/cruditani e ne parlo anche per esperienza diratta di amici e parenti)in modo che 1)l'organismo si disintossichi e 2)alla fine sia libero di agire a pieno regime.

_________________
L'ACQUA CHETA ROVINA I PONTI... OCCHIO A CHI VUOL ERIGERE CASTELLI DI CARTA.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mer 2 giu 2010, 19:39 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 7 gen 2009, 23:45
Messaggi: 212
Località: Modica (RG)
ehi megalex, che isola era quella di cui parlavi? io sono siciliano ma purtroppo non l'ho mai sentita, atrimenti mi ci sarei trasferito :lol . Mi incuriosisce una dieta di solo latte e formaggio, io che vado matto per i prodotti caseari :lol

_________________
Even if the morrow is barren of promises
Nothing shall forestall my return,
To become the dew that quenches the land,
To spare the sands, the seas, the skies,
I offer thee this silent sacrifice.
(Loveless, act V)


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mer 2 giu 2010, 20:49 
Non connesso

Iscritto il: dom 26 apr 2009, 19:27
Messaggi: 76
Citazione
Biologicamente e strutturalmente,l'essere umano non è un essere onnivoro ma frugivoro-fruttariano per alcuni motivi:
1)lunghezza dell'intestino;
2)conformazione fisica della struttura non offensiva verso altre specie animali;
3)pollice opponibile adatto alla raccolta di bacche e frutti;
4)canini poco sviluppati;
5)saliva ed urine alcaline;
6)presenza di numerose ghiandole salivari;
7)superficie della lingua liscia;
8)stomaco con duodeno;
9)secrezione gastrica poco acida che fanno della frutta e della verdura a foglia verde gli alimenti più adatti rispetto a quelli di origine animale.


Non so dove tu abbia letto queste inesattezze: ossia le cose sono giuste ma non si associano affatto all'alimentazione prevalentemente vegetale per:

1) La dieta della specie umana è stata carnivora per 3 milioni di anni e lo è stata prima quando ancora NON era ominide e lo è stata fino a 10mila anni fa quando è iniziata l'agricoltura. Fino a 10mila anni fa l'uomo ha sempre vissuto di CARNE, tant'è che le pitture rupestri ritraggono SEMPRE scene di CACCIA e MAI di raccolta
NON abbiamo rumine ossia non possiamo mangiare prevalentemente vegetale. Il nostro intestino NON è affatto lungo rispetto alla nostra altezza. I felini ce l'hanno corto NON perchè non mangino vegetali ma perchè mangiano solo carne freschissima che diversamente fermenterebbe nello stomaco e farebbe male al felino. Tant'è che i gatti mangiano fino a 15 volte al giorno i cani NO.
2) Siamo l'animale più aggressivo di questa terra e mi dici che non siamo aggressivi? Non esiste animale più sopraffino dell'uomo nello studiare e portare a compimento le più importanti tecniche di caccia. Un gruppo di umani con lance uccide un leone facilmente senza che nessuno del gruppo muoia. Nessun animale oltre all'uomo è in grado di farlo senza far morire nessuno del proprio gruppo. Solo i licaoni attaccano i leoni ma su 50 che attaccano ne muoiono oltre la metà.
Si, con armi, perchè se l'uomo non fosse carnivoro NON avrebbe neanche sviluppato le armi e la caccia che è tipica dei CARNIVORI e degli ONNIVORI.
L'andatura eretta rappresenta il più grande vantaggio contro qualsiasi animale.Basta guardare anche gli scimpanzè quanto sono offensivi allo stato serlvaggio, mica sono tranquilli come quelli nati in cattività... si uccidono finanche tra loro.
L'uomo primitivo inoltre era molto più forte dell'uomo moderno: ti basti pensi che uno scimpanzè comune è 4 volte più forte di un uomo e può spostare più di 500 kg con un solo braccio. Anche gli scimpanzè mangiano carne.
Tra l'altro proprio il consumo di carne ha permesso all'uomo nel corso dei millenni lo sviluppo attuale del cervello
3) Il pollice opponibile non giustifica nulla, anzi giustifica la caccia dato che ci permette di costruire utensili atti a cacciare. Gli erbivori mangiano bacche senza raccoglierle. Gli scimpanzè vanno a caccia.
4) la presenza di canini guarda caso giustifica la dieta onnivora gli erbivori NON ne hanno
5) Non so dove tu abbia letto la boiata dell'urina alcalina: le urine mane sono ACIDE il range normale dell'uomo è da PH 5 a 7 ovvero da acido a neutro e comunque se è alcalina vuol dire che hai problemi di salute. La saliva poi è da poco a acida a poco alcalina essendo il range da PH 6,4 a 7,5.
6) mi devo informare
7) altra boiata: i carnivori mica sono solo i felini... i cani hanno lingua liscia e son carnivori i bovini sono erbivori e hanno lingua rugosa; nell'uomo come nei carnivori la masticazione è sommaria
8) anche i cani e i felini hanno duodeno
9) altra boiata: la secrezione gastrica umana ha ph 1,5 quasi come l'acido cloridrico
10) aggiungo io: tutti gli erbivori ruminanti o no, hanno una digestione con notevole attività microbica mentre nell'uomo è molto limitata essendo la digestione per lo più enzimatica.

Come vedi chi ha scritto le cose che tu hai riportato ha scritto panzane belle e buone

Un organismo umano ha bisogno di proteine che non trova affatto nelle verdure: o si trovano nella carne o nei legumi e la vitamina B12 non c'è di certo nella frutta o nella verdura.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: gio 3 giu 2010, 17:40 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 7 gen 2009, 23:45
Messaggi: 212
Località: Modica (RG)
a questo punto non so più a chi credere...l'unica cosa sicura è che da come li hai descritti, la prossima volta che incontro uno scimpanzè me la do a gambe...anzi no, perchè gli scimpanzè sono i migliori traceurs al mondo...allora spero di non incontrare uno scimpanzè :lol

_________________
Even if the morrow is barren of promises
Nothing shall forestall my return,
To become the dew that quenches the land,
To spare the sands, the seas, the skies,
I offer thee this silent sacrifice.
(Loveless, act V)


Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 25 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  


cron


Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010