Oggi è sab 30 mag 2020, 10:05

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 9 messaggi ] 
Autore Messaggio
Messaggio da leggereInviato: ven 20 ago 2010, 21:47 
Non connesso

Iscritto il: ven 20 ago 2010, 5:51
Messaggi: 16
Sono interessato da anni, e compro anche molte erbe, piante, supplementi naturali con i quali ho ottimizzato il peso e la linea, soprattutto curo il mio diabete insulino dipendente ed ho ottenuto eccellenti risultati specialmente con erbe ayurvediche,
che evidentemente affondano ad una conoscenza che lascia perplessi anche gli scienziati attuali.

Ho scoperto anche che l'alimentazione è la base della salute,
perchè è inutile prendere sostanze naturali e poi mangiare junk food (in americano indica il cibo spazzatura)
il cibo spazzatura è: bevande dolcificate (anche succhi di frutta) e gassate, cibi conservati e trattati variamente con conservanti e soprattutto processati a lungo (il calore distrugge gli enzimi, che per procurseli uno deve mangiare cibi crubi: frutta e verdura), carne.

Ogni giorno il corpo produce delle tossine acide, residue del metabolismo.
Se sono in eccesso si produce in ayurveda quello che è detto essere l' "ama", una specie di muco, sostanza di scarto che circonda le cellule danneggiandone la funzione. L'ama si accumula soprattutto nell'apparato digerente che è il primo tramite che deve essere in salute per fare passare le sostanze nutritive che nutriranno il corpo.
La salute parte dalla pulizia dell'intestino, si potrebbe usare sale himalayano e anche quella tecnica ayurvedica detta Shank prakshalana.

Il sangue mantiene il ph tra 7,35 e 7,45, al di fuori c'è il coma fino alla morte.
Se nel corpo si introducono sostanze acide a lungo (carne, latte-formaggi bovini, junk food in genere, farmaci (che sono acidificanti del ph) viene deprivato di basi o sostanze alcaline, alla lunga si creerà uno stato di infiammazione o di malattia cronica in cui il tessuto colpito ha un ph acido.
Le sostanze che abbassano il ph sono anche generate da rabbia, paura inespresse, stress oltre il limite o condotto a lungo.

Si dice anche che invecchiando si diventa acidi, e anche appunto che in stati di rabbia o nervosismo si è "acidi", per esempio le donne nel ciclo mestruale hanno delle tossine acide (che vengono poi eliminate con l'apparato sessuale) e questo è un parallelo con lo stato psichico.

Nell'uomo invece l'acidità è eliminata (non che lo sia del tutto) attraverso il cuoio capelluto, e per questo si perdono i capelli.
Prendere delle sostanze alcalinizzanti può riportare la situazione indietro, non certo in breve tempo, ma è sufficiente essere costanti (non so se posso mettere link ma nel sito meglioinsalute.com trovate foto e spiegazioni, lo indico solo per riferimento).

Il latte bovino è anche acidificante e il calcio presente non riesce a fare un buon equilibrio (specie quando si dice a persone osteroporotiche di prendere il latte:
la Finlandia, che è il maggior consumatore mondiale di latte (bovino) si ha il maggior numero di persone osteoporotiche.
in Giappone, viceveresa, dove il consumo di latte è minimissimo, non si hanno di questi problemi.
Tuttavia,
tuttavia, alla qualità del latte acidificante contribuisce l'allevamento INnaturale dell'animale, se non ha pascolato in prati e all'aria aperta, se ha assunto farmaci ed ormoni.
Lo stato di malattia e le riserve alcaline disponibili influiscono sulla metabolizzazione dell'alimento, per cui lo stesso ad una persona sana non potrà fare tanto male, e ad un'altra (già malata) provocare dei disturbi.

Quindi prima di trovare una conclusione occorre riferirsi non al latte in generale, ma come è stato ottenuto, e chi lo prende...
Per di più la pastorizzazione elimina le qualità positive del latte.

Il latte ovino-caprino è invece ALCALINIZZANTE.

In internet ci sono vari forum di alimentazione alcalinizzante*
che è quella che fornisce minerali alcalini: magnesio, potassio, calcio, sodio...
i minerali acidificanti sono: fosforo, cloro, azoto, solfo...

*
http://acidalkalinediet.com/forum/ (ultimamente degli spammers e dei bot sabotatori inseriscono post inutili...)
http://www.energiseforlife.com/alkaline-diet-forum/

L'equilibrio tra alimenti alcalini e acidi è detta dover essere: 75% e 25%.

Ci sono varie tabelle, alcune un pò differiscono perchè dipende da come è stato testato l'alimento.
Altra cosa, l'acidità di un alimento non ha a che fare con il suo stato prima della digestione: il limone per esempio che ha un (debole)
acido organico dopo la digestione è alcalinizzante.
Quindi alimento acidificante si intende DOPO la digestione.
La carne per esempio dopo la digestione produce acidi urici di scarto e altro, che sono ciò che per essere bilanciato necessita di alimenti alcalini come verdure.

Personalmente non mangio nessun animale ucciso,
sia vertebrato che invertebrato, terrestre o acquatico o marino
(il pesce a dispetto di sostanze positive produrrà anch'esso delle scorie acide)
e non lo faccio solamente per un problema di salute.

Anche tra verdure e frutta c'è una scala di alcalinità e alcuni sono meno alcalini del resto per esempio prugne e albicocche sono acidificanti.

Adesso vi parlo e continuo a parlare del caso particolare, fatto con cui ho scoperto i vantaggi dell' alcalinizzazione, ovvero del (mio) diabete id, diabete che con le iperglicemie produce adicificazione (eliminazione di magnesio) e con gocce alcaline e verdure centrifugate o in polvere è avvantaggiato invece. Ci sono anche delle bustine alcalinizzanti energybalance o semplici alcalinizzanti (un pò alternativi) anche in farmacia.
In ospedali giapponesi, coreani o cinesi si usa l'alcalinizzazione per curare la degenerazione dei tessuti nel corpo dei diabetici.

Chiunque conduca una alimentazione acidificante nel tempo avrà dei problemi di vario tipo e gravità.


Ultima modifica di se c il sab 21 ago 2010, 4:51, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: sab 21 ago 2010, 3:48 
Non connesso

Iscritto il: ven 20 ago 2010, 5:51
Messaggi: 16
se visitate i siti sull'alcalinizzazione nell'alimentazione (che ho messo sopra) apprenderete che mangiare cibi acidificanti crea come una dipendenza e compulsione,

il ph nella salute è un argomento trascurato dalla medicina, anche se qualcuno ha segnalato i motivi

http://www.google.it/url?sa=t&source=we ... Ng&cad=rja

non considerare il ph quando ci si nutre è come trascurare una cosa fondamentalissima

è difficile lasciare l'alimentazione acidificante: bevande gassate, dolcificate, tra cui cocacola ph=2,5 (un veleno!) carne, formaggi specie da latti da bovini trattati con farmaci-ormoni, cibi processati variamente, diversamente cotti-elaborati, in quanto creano, come ho detto, una dipendenza

è come una batteria (e un comportamento) abituati a reagire, se vi si toglie il carburante si diventa depressi, senza energie... ecco quindi ritornare a prendere quegli alimenti,

inoltre un parallelo comportamentale con gli animali:
gli erbivori sono tranquilli, i carnivori sono aggressivi proprio per questa acidità (che poi il loro metabolismo sia perfetto per la carne questo non toglie nulla, rimangono aggressivi)

mangiando frutte e verdure ritorna la forma e la chiarezza di pensiero, non inquinate, il comportamento diventa più riflessivo e meno agitato, tuttavia non è cosa che si possa fare da una settimana all'altra

altra nota:
da piccoli il corpo umano è il più alcalino durante tutta la vita, il neonato ha un ph dei tessuti uguale a 9,4, man mano che si invecchia diminuisce, e soprattutto nelle malattie i tessuti sono a ph più basso;

i bambini sono come delle centrali energetiche, nonostante mangino anche meno di un adulto proprio per questo, per la loro riserva alcalina;

queste note sono evidenze che ho prima trovato su internet e poi facendo la mia dieta di centrifugati ho trovato che ho guadagnato salute ed ENERGIA, compensando i disagi acidificanti del diabete;

chiunque voglia alcalinizzarsi potrebbe cominciare con erba di orzo o di grano, purtroppo in Italia è cara, io la prendo dall'UK, in polvere
o aggiungere gocce alcalinizzanti, ho usato due prodotti noti, di cui uno è fatto con la tecnologia principio e brevetto Vital Force™ Technology del Dr. Kronn, uno scienziato russo nello stesso ambito di Kostantin Korotkov... sembra che i Russi, magari retroingegnerizzando tecnologia aliena (vista la compenetrazione con il biologico) siano più portati a diffondere queste cose... nel campo della biofisica.)
questo prodotto è alcalino con il minerale più alcalino di tutti, il cesio, però è come se ci fosse la sua frequenza e non il cesio reale (tra l'altro non è il cesio radioattivo) come dire l'imprinting della frequenza del minerale nell'acqua... ne sto usando una boccetta da 60ml da alcuni mesi, senza problemi


Ultima modifica di se c il sab 21 ago 2010, 4:48, modificato 2 volte in totale.

Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: sab 21 ago 2010, 3:58 
Non connesso

Iscritto il: ven 20 ago 2010, 5:51
Messaggi: 16
da dire inoltre che l'erba di orzo o di grano (Barley grass o Wheat grass) sono segnalate di prenderne poca le prime volte, come consiglia anche un noto rivenditore italiano, in quanto la disintossicazione che provocano alcalinizzando il corpo, cioè togliendo vari residui e tossine acide annidate nel corpo, potrebbe provocare appunto questa disintossicazione (nausea e malessere)... vedete dove si è arrivati... ci si nutre di spazzatura e per stare bene si deve passare attraverso una reazione di disintossicazione,

poi magari si lascia perdere perchè si giunge a credere, sbagliando, che è un cibo che dà disturbi...

il problema è che ci si è troppo abituati al cibo ormai innaturale che si vende al supermercato o grande distribuzione, e si guarda magari al sapore ma questo non coincide necessariamente con salute...


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: dom 22 ago 2010, 21:17 
Non connesso

Iscritto il: dom 22 ago 2010, 20:56
Messaggi: 2
Hai descritto le stesse teorie del prof Arnold Ehret e la sua Dieta Senza Muco.
La dieta perfetta per l'uomo è frutta e verdura a foglia verde, tutto il resto crea "muco" che è appunto lo scarto che non si riesce ad eliminare o digerire e che si va a formare tra le cellule lasciandole in uno stato "bagnato" e costipato, quando la cosa diventa grave le cellule non riescono più a ricevere l'ossigeno dai vasi sanguigni e l'apparato linfatico si intoppa e non riesce piu ad aspirare il muco...e qui è l'inizio e la formazione di tutte le malattie conosciute...quando la cellula per non "morire" fa un ultimo sforzo e si "trasforma" per andare a prendersi l'ossigeno che la mantiene in vita si ha l'inizio di un processo chiamato tumore, le cosidette cellule che "impazziscono" per la medicina ufficiale senza nessun motivo...

Io sto seguendo da 1 anno la dieta Ehretista, ovviamente la cosa deve essere graduale altrimenti come ha descritto sopra SEC si ha una "disintossicazione" troppo violenta e si sta male credendo che non si stia facendo la cosa giusta. Ma se il cambiamento è lento senza troppe pretese, eliminando poco a poco i cibi sbagliati si avranno ottimi benefici, io personalmente non tornerei mai indietro ad una dieta onnivora.
Mente più lucida, molta più energia e più voglia di fare, si è più attivi e ci si sente più puliti dentro. Nessuno vi nega qualche sgarro quando volete, anche io ancora adesso mangio pizza quando si va fuori a mangiare con amici o qualche gelato d'estate, ma se si tiene una base di frutta e verdura principalmente cruda sarà tutta un altra vita!

Per chi è interessato avrò piacere di parlarne :)
C'è il libro dello stesso prof. da leggere che illumina e fa cambiare totalmente la visione dell'alimentazione conosciuta e proposta dalla medicina ufficiale, che non è altro che un alimentazione fatta apposta per farci ammalare e cosi spendere soldi nei farmaci e cure mediche...
C'è tanto da imparare, per chi vuol iniziare a informarsi e la lettura del libro è il primo passo da fare...IL SISTEMA DI GUARIGIONE DELLA DIETA SENZA MUCO...lo trovate su macrolibrarsi.it


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: dom 22 ago 2010, 22:06 
Non connesso

Iscritto il: ven 20 ago 2010, 5:51
Messaggi: 16
Steno ciao
personalmente non seguo la dieta o la teoria di Arnold Ehret, non che non sono d'accordo, ma comunque tutto quello che ho scritto riguarda il fine -alcalinizzazione- (deve comunque rimanere un 25% di alimenti acidi, non deteriori comunque) della dieta
è tutto un insieme di informazioni che ho trovato e in parte verificato, Ehret e il muco ci entrano sì,
comunque mi riferivo all' -AMA- ayurvedico che, correggo un pò, è anche muco ma in genere tossine che si accumulano variamente... soprattutto nell'app. digerente...

resto senz'altro d'accordo con Ehret di nutrirsi con frutta e verdura... in centrifuga, cosa che ho fatto per un pò... e ogni tanto riinizio... il problema è che il centrifugato richiede tempo e lavoro in cucina... procurarsi le verdure (se da orti locali senza concimi meglio, al supermercato sono come di plastica=cioè irradiate: senza insetti, pulitissime e questo non è tanto normale) poi lavarle, tagliarle, centrifugarle... ci vuole un pò di tempo... i risultati comunque sono diversi dalla normale (e deteriore) alimentazione... si ottiene salute, si conservano gli enzimi, etc... una cosa positiva senz'altro


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mar 24 ago 2010, 16:25 
Non connesso

Iscritto il: dom 22 ago 2010, 20:56
Messaggi: 2
concordo con tutto quello dici, secondo me l'importante è sapere, poi uno si adegua come meglio crede e come meglio puo in base ai ritmi di lavoro e di vita, e soprattutto non obbligare gli altri a cambiare dieta...alla fine ognuno è sempre libero di fare cio che crede piu giusto per se.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: gio 26 ago 2010, 2:55 
Non connesso

Iscritto il: ven 20 ago 2010, 5:51
Messaggi: 16
scusa il ritardo (avevo altri post più problematici da fare: thread lobo dx-lobo sx...)

comunque sono d'accordo anch'io con te, quello che Ehret dice è giusto riguardo all'alimentazione,
solo che è una faticaccia, almeno all'inizio
ritengo che, con le evidenze che ho trovato, mangiare cibi acidificanti, come gran parte (il 99%) della popolazione fa, è anche un aspetto comportamentale, oltre che sociale, e anche -commerciale-
tornare indietro (che poi non è indietro, anzi...) a nutrirsi di frutta e verdura impone dei compiti non immediati,
da quel poco che ho praticato con i centrifugati ritengo che sia solo positivo,
poi l'aspetto: "lasciare stare i cibi animali" è qualcosa che ha a che fare con il comportamento e l'aggressività...

parlavo con un collega tempo fa e diceva che se non mangia la carne non si sente soddisfatto a livello dell'apparato digerente (ma anche a livello direi di aggressività da quello che era evidente per lui)
ma penso che questa è un'opinione erronea...
in quanto penso si debba fare una prova, cioè mangiare carne SENZA per esempio pane, solo carne,
è come mangiare una cosa inutile e che l'app. digerente non si appaghi,
da come è coperta questa questione, da un punto di vista alimentare -culturale-sociale, commerciale e comunque di abitudine è penso una risposta non ottimale (il mangiare carne o cibi animali)...

il carnivoro lo fa ma lui ha un'altra attitudine (e app. digerente...)


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: gio 30 dic 2010, 14:15 
Non connesso

Iscritto il: lun 20 set 2010, 1:57
Messaggi: 123
Non si può mangiare solo verdura però.Il cervello funziona con il glucosio prodotto dagli zuccheri semplici e complessi.Io ho eseguito una dieta ipoglicemica/ipoglucidica e il calo di peso c'è stato eccome. Ho perso circa 10kg in 4-5 mesi però se torno a mangiare come prima torno ad ingrassare. Ovvio allora che regolo i carboidrati al minimo indispensabile per la vita che faccio e compenso con proteine e verdure non che tanta acqua per compensare il carico di lavoro proteico eseguito dai reni e fegato ma soprattutto i primi. Escludo i carboidrati con alto valore glicemico preferendo quelli a livello basso o moderato. Per esempio la farina di grano e ad alto indice glicemico e il riso raffinato pure,mentre le farine integrali contenenti fibre e quelle più proteiche sono ad basso e medio indice glicemico. Lo zucchero poi è un vero e proprio veleno che può arrivare a creare scompensi insulinici non piccoli. Io cerco di evitarlo del tutto ma va fatto anche notare che i cibi confezionanti hanno quasi sempre dello zucchero. Anche quelli salati lo hanno e c'è un motivo molto semplice. Lo zucchero viene impiegato per ridurre l'acidità dei cibi quindi mi riallaccio al tema della discussione. In pratica mangiamo cibi di notevole acidità che già di per se non è salutare come è stato discusso. Oltre a questo vengono corretti con lo zucchero insomma quando andate a fare la spesa date un occhio agli ingredienti.

Se interessa a qualcuno potrei aprire un post più dettagliato sulle mie esperienze sulla questione dei carboidrati.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mer 5 gen 2011, 23:17 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 19 nov 2008, 21:34
Messaggi: 1056
Argomento interessante.
Ho comprato i 3 libri di Ehret circa 2 mesi fa e soprattutto la dieta senza muco l'ho trovato interessante perchè coincide con quanto scoperto oggigiorno tramite analisi e sperimentazioni chimico-fisico-biologiche.

Di base ha ragione Ortega cioè che l'alimentazione non dev'essere prettamente di verdure e che il corpo necessita per forza di cose come i glucidi,ma questo per una serie di ragioni.
Le verdure,soprattutto quelle a foglia verde,contengono FIBRA,cioè un polisaccaride(insieme di monosaccaridi,cioè composti a case di carbonio,idrogeno ed ossigeno che non possono essere scissi per idrolisi) non amidaceo(l'amido è un polisaccaride composto da lunghe catene di glucosio,un monosaccaride) che è difficilmente digerito dall'apparato umano in quanto non siamo dotati degli enzimi come quelli contenuti nei ruminanti come i bovini,quindi la funzione della fibra è quella di stimolare la peristalsi,cioè le contrazioni della muscolatura liscia(involontaria),liberandosi in questo modo dalle impurità giacenti.
Infatti chi non mangia verdura e decide da un giorno all'altro di cambiare dieta,si ritroverà con forti dolori all'apparato digerente in quanto non abituato a tanto lavoro peristaltico tutto assieme.
Oltretutto le verdure reintegrano diversi sali minerali e la loro funzione è quella di alcalinizzare ma non essendo provviste della quantità sufficiente di glucidi necessari all'organismo,la loro funzione si "riduce" principalmente a quella di EPURAZIONE dell'apparato digerente e di conseguenza dell'organismo.

Le verdure però hanno un difetto,cioè alcalinizzano eccessivamente l'organismo,ecco perchè quando l'intestino è completamente libero da muco,tossine,metalli pesanti,cibo imputridito ecc ecc,entra di diritto la frutta perchè pur essendo acida,essa in realtà non è acidificante ma REGOLARIZZANTE cioè regola l'equilibrio acido-basico.
Di seguito riporto i valori di pH riscontrati in un organismo sano:
BOCCA 6,5
STOMACO(tratto iniziale) 3,4-4
STOMACO(tratto finale) 2-2,4
INTESTINO TENUE 7,5
COLON 6,5-7
RETTO 6,5
SANGUE 7,1-7,8(valore ideale 7,4)
URINE 8,considerando solo un organismo sano,altrimenti sopra 7,5 in un organismo non completamente sano,è indice di calcolosi renale,infatti 8,1 è il punto "d'inizio" della salute perfetta del neonato e dello yogi secondo il dott.Jentschura(fonte->Peter Jentschura e Joseph Lohkamper "La salute attraverso l'eliminazione delle scorie" ed.Jentschura Verlag).

L'organismo sano ha valori che oscillano tra il leggermente acido ed il leggermente basico.
I fluidi interni(sangue ed urine) funzionano in ambiente alcalino ma il metabolismo cellulare produce sostanze acide che devono essere eliminati dalle cellule e che non devono neutralizzare lo stesso flussio alcalino che le trasporta.

Il motivo dell'ambiente non propriamente alcalino dell'apparato digerente,è da imputarsi alla presenza della flora batterica(anaerobica 95% ed aerobica 5%)...se il corpo umano è composto da 50-75 miliardi di miliardi di cellule,i batteri ivi presenti sono circa 10-20 volte tanto e la loro presenza è assai importante.

Pochissimi libri lo riportano,ma il colon non ha la sola funzione escretoria,ma anche quella di essere il maggior produttore di vitamine endogene,ecco perchè togliendo determinati tipi di alimenti,il colon risulta più libero e quindi l'organismo ha meno necessità di introdurre cibo che col tempo risulterà "dannoso".

Il caso specifico riguarda l'ultimo baluardo dei carnacei convinti,cioè la vitamina B12...essi continuano a dire che il corpo umano non la può produrre ma che solo l'assunzione di carne animale può integrarla.
Alcuni ceppi della nostra flora batterica,sono in grado di produrla in minima quantità anche in un organismo tutt'altro che sano...figuriamoci che cosa accade se l'organismo è completamente in salute.

Anche se a tratti sono andato fuori tema,penso di aver sostenuto la mia "tesi" che in parte si basa sull'esperienza già applicata ed in parte è in corso d'opera.

_________________
L'ACQUA CHETA ROVINA I PONTI... OCCHIO A CHI VUOL ERIGERE CASTELLI DI CARTA.


Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 9 messaggi ] 

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  




Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010