Oggi è mer 21 nov 2018, 10:22

Annuncio: Il Forum è morto. Viva il Forum!




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Danni delle proteine isolate di soia
Messaggio da leggereInviato: sab 21 ago 2010, 3:44 
Non connesso

Iscritto il: sab 21 ago 2010, 3:03
Messaggi: 13
Sono nuovo. Leggendo Master your Metabolis di Gillian Miachaels ( che ho trovato molto ben fatto; ho avuto 5 anni di attivita' di personal trainer qualche anno fa e di libri sull'alimentazione e la dieta ne ho letti tanti) mi sono sorpreso di vedere sconsigliati i prodotti concentrati a base di soia. Io Per 2 mesi ne ho consumato una discreta quantita' per aumentare la dose di proteine. Afferma che fanno cadere i livelli di Dhea, riducono il metabolismo. Consiglia di prendere solo soya verde e tofu e non tanto spesso. Gli isoflavoni altererebbero in eccesso il sistema endocrino e replicherebbero l'estrogeno ( non utile per un uomo che fa palestra...
Cosa ne pensate?
L'autrice (tolte le parti troppo esagerate e le trasmissioni deglio obesi che vincono se perdono peso Winning by loosingche si trovano in tv e internet) e' per i cibi biologici, contro aspartame cocacola e l'uso di mais grano ogm e soia.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: ven 10 ago 2012, 19:08 
Non connesso

Iscritto il: ven 27 lug 2012, 0:21
Messaggi: 30
ciao Gattorosso!!! arrivo un po' in ritardo eh!!!! comunque lascio, a te e a chi passerà di qui, una parte di post che ho sul blog. buona lettura...

"IL POTENZIALE DELLA CANAPA COME CIBO
Quando si parla del potenziale commerciale della Canapa, la maggior parte della gente pensa al vestiario, ai tessuti, al cordame e simili. Anche se il seme di canapa è molto più nutriente di quello di soia in quasi tutti gli aspetti. Il Dottor Udo Erasmus, un’autorità sui grassi e gli oli alimentari, ha dichiarato l´olio di canapa quello “maggiormente bilanciato” per il suo alto contenuto ed il rapporto ottimale 1:3 dei due acidi grassi essenziali Omega-3 Linolenico (LNA) ed Omega-6 Linoleico (LA). Il suo profilo insolitamente ben bilanciato significa che si potrebbe usarlo tutta la vita senza mai soffrire da mancanza di Acidi Grassi Essenziali. E contiene anche l´Omega-6 Gamma Lonolenico (GLA) che lo rende unico tra gli oli commestibili (nessun altro olio da semi comuni contiene il GLA).
In parole povere, pensate agli Acidi Grassi Essenziali come ai grassi "buoni", e tutti gli altri come ai "cattivi". Questo concetto diventerà popolare nei mesi ed anni a venire attraverso i mass media. E quando lo sarà, il cibo a base di canapa e l´olio di canapa saranno in cima alla lista dei "grassi buoni", dato che sono l´80% degli Acidi Grassi Essenziali.(immediatamente seguiti dal Lino, la Primula, la Borraggine, ed altre fonti minori di acidi grassi essenziali. Ma mentre questi contengono uno o entrambi di tali acidi grassi, nessuno è paragonabile come quantità di entrambi più il GLA che contiene la canapa). Dato che la tendenza verso i "nutriceutici" (sostanze nutritive o cibo che prevengono malattie) continua, il crescente numero di consumatori sofisticati chiederà grassi "buoni" e salutari dal proprio cibo, e la canapa è nella miglior posizione per incontrare tale richiesta.
Il Punto di Fumo dell'olio di canapa è 165 C; il Punto Flash è 141 C; e il Punto di Fusione è -8 C. L'olio di canapa,ma anche la farina e i semi decorticati e non, si possono trovare presso molti rivenditori di prodotti a base di canapa. Il seme e l'olio di canapa dovrebbero essere tenuti in luoghi bui, freschi ed asciutti.
L'olio può essere congelato ma non dovrebbe esser usato per friggere. Ha un naturale gusto molto piacevole, nocciolato, ed un colore verde dovuto alla clorofilla ricca di magnesio e al carotene.

Confronto Nutrizionale del Seme di Canapa con quello di Soia PER 100 GRAMMI di prodotto:

il SEME DI CANAPA contiene:
Proteine 24.5 g
Acido Linolenico 6 g
Acido Linoleico 18 g
rapporto LNA:LA 1:3
GLA 0.5 g
Fibra 35 g
Calcio 168 mg
Fosforo 830 mg
Ferro 18 mg
Thiamina 0.9 mg
Niacina 2.5 mg
Riboflavina 1.1 mg

IL SEME DI SOIA CONTIENE:
Proteine 34 g
Acido Linolenico 1.2 g
Acido Linoleico 8.75 g
rapporto LNA:LA 1:7 (ottimale 1:3)
GLA nessuno
Fibra 4.5 g
Calcio 190 mg
Fosforo 470 mg
Ferro 7 mg
Thiamina 0.5 mg
Niacina 2 mg
Riboflavina 0.2 mg


Si fa notare che, al contrario del seme di canapa, il seme di soia soffre dei fattori anti-nutrizionali inibitori della tripsina (che impediscono l'assorbimento delle proteine) e degli oligosaccaridi (causano flatulenza). Inoltre, a causa di frequenti esposizioni alla soia e per altri motivi, una significativa porzione di popolazione è allergica alla soia, e non alla canapa.

Il seme di canapa è l'alimento vegetale con il più alto valore nutrizionale. In primo luogo ha un contenuto di proteine pari al 20-25 % : l’elevato contenuto di edestina, insieme con l’altra proteina globulare, l’albumina, fa in modo che tali proteine contengano tutti e nove gli amminoacidi essenziali in una combinazione proteica unica in tutto il mondo vegetale; fornendo così al nostro corpo la base su cui creare altre proteine come le immunoglobuline: anticorpi che respingono le infezioni prima ancora che arrivino i primi sintomi percepibili. Il seme di canapa presenta una frazione grassa (34-35%) di ottima qualità e di composizione equilibrata costituita, per il 70-75%, da una miscela di acidi grassi polinsaturi quali l’acido linoleico, l’acido linolenico ed il gammalinolenico (insostituibile, quest’ultimo, nel processo di sintesi delle prostaglandine, sostanze che regolano l’attività di numerose ghiandole, dei muscoli e dei ricettori nervosi).Secondo il medico nutrizionista Udo Erasmus - una vera autorità internazionale nel campo dei grassi e degli oli alimentari - quello di canapa è l’olio vegetale più bilanciato, grazie all’elevato contenuto ed al rapporto ottimale dei due acidi grassi essenziali omega 3 e omega 6. Di gran rilievo anche il tenore dei carboidrati che gli conferisce un valore energetico elevato (516 Kcal per 100 g).Buona è anche la percentuale di fibra grezza e di sali minerali, tra cui prevalgono il ferro ed il fosforo. Considerevole anche la dotazione di vitamine A,E,PP,C, e del gruppo B, con l’esclusione della B 12."

Per saperne di più su proteine e aminoacidi cercate "Gli Aminoacidi e le Proteine - cosa sono, a cosa sevono e in quali alimenti si trovano."


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: ven 10 ago 2012, 23:14 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 7 set 2011, 20:22
Messaggi: 145
Confermo che la soia (sia alimentare che come ingrediente cosmetico) altera il sistema endocrino inibendo il funzionamento della tiroide. Nel bugiardino di integratori di tiroxina è espressamente scritto che soia e derivati interagiscono con l'assorbimento.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: sab 11 ago 2012, 0:14 
Non connesso

Iscritto il: ven 27 lug 2012, 0:21
Messaggi: 30
Citazione (Babet)
Confermo che la soia (sia alimentare che come ingrediente cosmetico) altera il sistema endocrino inibendo il funzionamento della tiroide. Nel bugiardino di integratori di tiroxina è espressamente scritto che soia e derivati interagiscono con l'assorbimento.


interessante....ma, non mi torna una cosa però...se nel bugiardino di integratori di tiroxina è espressamente scritto che soia e derivati interagiscono con il suo assorbimento, non vuol dire che inibisce il funzionamento della tiroide!
inibire la tiroide vuol dire che non svolge più il suo lavoro...forse è più corretto dire che il lavoro svolto dalla tiroide, come per esempio la produzione di ormoni tiroidei, viene ostacolato e/o alterato dalle sostanze contenute nella soia!!! dico questo perchè...se la soia riuscisse ad inibire la tiroide...beh, la stragrande maggioranza di vegan e vegetariani soffrirebbero di disturbi MOLTO gravi! ci sarebbero TANTISSIMI casi di disturbi legati ad essa....
comunque...fraintendimenti o meno, ormai mi hai messo la pulce nell'orecchio quindi credo che mi studierò la cosa!!! ciao....


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: sab 11 ago 2012, 1:06 
Non connesso

Iscritto il: ven 27 lug 2012, 0:21
Messaggi: 30
Citazione (Babet)
Confermo che la soia (sia alimentare che come ingrediente cosmetico) altera il sistema endocrino inibendo il funzionamento della tiroide. Nel bugiardino di integratori di tiroxina è espressamente scritto che soia e derivati interagiscono con l'assorbimento.


allora....ormai sono partito e voglio finire: ho cercato su disinformazione, forum e blog....ho letto che la soia inibisce il funzionamento della tiroide (come hai detto tu Babet) e che una tiroide che non funziona come dovrebbe può provocare i seguenti disturbi:

nervosismo
debolezza, stanchezza
intolleranza al caldo
perdita di peso
palpitazioni
aumento dell’appetito
tendenza alla diarrea
disturbi mestruali
iperattività
tachicardia
aumento della pressione arteriosa
cute calda liscia e sottile
tremori
ginecomastia (aumento del volume delle mammelle nel maschio)
retrazione delle palpebre

debolezza, sonnolenza
intolleranza al freddo
intolleranza al caldo
stipsi
aumento di peso
perdita di appetito
secchezza e perdita dei capelli
disturbi della memoria, parola lenta
pelle secca e spessa
palpebre gonfie
gambe gonfie
mestruazioni eccessivamente abbondanti
ingrossamento della lingua
affanno, dolori muscolari
colesterolo elevato
anemia

D'altro canto però...ho letto post di persone che se la sono dovuta far togliere ed affermano di vivere benissimo!!! capisco che si debba prendere ormoni quando non si ha più la tiroide ma...da qui a che sia quasi meglio non averla proprio, mi pare un po' strano!!!
in ogni caso ti ringrazio dello spunto Babet!!! mi hai dato modo di "approfondire" l'argomento!!!

P.s: non trovo affatto adeguate le "cure" che prevedono l'uso di sostanze radioattive, come nel caso di cancro o tumori alla tiroide, come al seno, ai genitali ecc (curare un tumore con medicine che riportano su scritto "può provocare tumori" mi sembra proprio una c*****a) quindi....per chi non ne fosse a conoscenza, la formula ESSIAC è stata usata con successo strepitoso per curare praticamente tutto: si tratta di un'infuso di radice di bardana, foglie di acetosa, corteccia di olmo e radice di rabarbaro; Renè Caisse è l'infermiera canadese che, somministrando tale infuso a guarito migliaia di persone da una grande varietà di malattie più o meno gravi, prima di venir bloccata da multinazionali e case farmaceutiche, che non gradivano il suo operato!!!
potete trovare un documentario al riguardo su youtube "Cancro - Le Cure Proibite"
e questo sito, anch'esso utile http://aloearborescens.tripod.com/piante-depurative.htm


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: sab 11 ago 2012, 15:18 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 7 set 2011, 20:22
Messaggi: 145
Quello che ho scritto è quanto riferito da diversi endocrinologi. Ho trovato conferme indagando su internet e leggendo il foglietto di tiroxina che prendono miei familiari che soffrono di tiroidite di Hashimoto. Il consumo di soia è incrementato moltissimo negli ultimi anni, la soia OGM e non viene messa ovunque (nei prodotti industriali viene usata come emulsionante, in quelli cosmetici si trova spesso in forma di olio ovvero glycine soja oil quasi sempre OGM ) ed è aumentato anche il numero di persone che soffrono di problemi tiroidei. La verità in tasca non ce l'ho in quanto non sono un medico o ricercatore ma vista la predisposizione della mia famiglia e le informazioni che ho trovato ho deciso di eliminare la soia finché non ci saranno studi certi. Gli studi sugli effetti sono ancora contraddittori. Ad esempio l'oncologo Berrino suggerisce di includere la soia nella dieta per prevenire tumori al seno e recidive.
Dopotutto abusare di qualsiasi alimento può far male, basare una dieta su derivati di soia non credo sia salutare, ma includere la soia in una dieta variata ed equilibrata probabilmente danni non ne fa. :)

Questo articolo potrebbe interessarti:
http://www.filippo-ongaro.it/2011/08/23 ... ulla-soia/


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: sab 11 ago 2012, 19:47 
Non connesso

Iscritto il: ven 27 lug 2012, 0:21
Messaggi: 30
vero...anche io nel cercare info al riguardo ho trovato diverse contraddizioni! comunque la verità non l'hanno nemmeno medici e ricercatori, dato che i disturbi fisici non sono indipendenti dallo stato emotivo e psicologico di una persona...e questi aspetti non vengono nemmeno tenuti in considerazione dalla medicina ufficiale...figuriamoci fare ricerche e sperimentazioni! basti pensare all'effetto placebo...e nocebo (effetto nocebo: se sai che una cosa non ti fa male, non ti nuocerà...indipendentemente dal fatto che sia nociva o meno).
P.s: grazie del link...appena avrò un po' di banda con la chiavetta internet, lo guarderò!!! ciao....


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: sab 18 ago 2012, 14:09 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 7 set 2011, 20:22
Messaggi: 145
Ho trovato un altro articolo sulla soia:
http://www.naturopatia.it/dettaglioarticolo.asp?id=281

Riguardo agli effetti sulla tiroide:
"Come hanno appurato in Svezia la soya un potente allergenico, che quando non provoca la morte causa spesso diarrea, disturbi simili al raffreddore, difficolt di deglutizione.Peggio: 70 anni di studi su animali ed uomini hanno appurato che la dieta a base di soya provoca gravi disturbi alla tiroide.Qui, il componente colpevole il fito-estrogeno o isoflavone, un ormone vegetale contenuto ad alte dosi nella soya, che un inibitore dellattivit tiroidea e pu causare cancro della tiroide.Il fito-estrogeno pone a rischio lo sviluppo sessuale dei lattanti nutriti con polveri a base di soya come surrogati del latte.Linfertilit delle vacche nutrite con troppa soya un fenomeno ben noto agli allevatori.Nei bambini, lestrogeno vegetale pu contrastare la crescita dei testicoli e la quantit di sperma nelladulto; nella bambine, una maturazione sessuale precoce con problemi nella vita adulta, dallamenorrea alla mancanza di ovulazione.Ma allora chi ha diffuso tutte le favole e i miti sulla soya come fagiolo del benessere e della longevit?Il responsabile uno dei pi potenti e segreti poteri forti del mondo: le multinazionali cerealicole note come il Cartello del grano."


Riguardo alle proteine isolate:
"La stessa proteina viene testurizzata per ricavarne un cibo che ha grazie ad additivi artificiali il sapore e lapparenza della carne di manzo o di pollo, e raccomandata per chi deve evitare le proteine animali.Ma la sua produzione avviene con procedimenti industriali piuttosto allarmanti.In pratica, la farina di soya, depurata dal suo grasso, viene spremuta in macchine da estrusione (lo stesso procedimento usato per fabbricare le posate di plastica).La proteina viene isolata dalle altre sostanze mescolando la pasta di soya grezza con una soluzione caustica alcalina, e poi lavata con una soluzione acida per far precipitare la lecitina.Immerso il prodotto di nuovo in una soluzione alcalina, esso viene asciugato a temperatura altissima, e infine testurizzato in filamenti, con le stesse procedure usate nellindustria tessile.Questa manipolazione libera il prodotto dalle componenti che provocano flatulenza (si tratta pur sempre di un fagiuolo), ma anche dalle vitamine e dai sali minerali.E la qualit della proteina cos torturata va a farsi benedire.Per di più, gli scienziati sanno (ma non il pubblico) che la soya contiene tossine e sostanze chiamate anti-nutrienti: per esempio un inibitore della proteasi, lenzima che consente di digerire le proteine; i fitati, che bloccano lassimilazione dei minerali, causano deficienze di calcio e zinco; lectine e saponine provocano disturbi gastro-intestinali.La cosa cos nota che negli allevamenti, che al bestiame alimentato con panelle di soya, la dieta viene arricchita con laggiunta di minerali, vitamine e metionina, uno speciale amminoacido: altrimenti gli animali perdono peso."


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: sab 18 ago 2012, 17:37 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 14 mar 2012, 17:07
Messaggi: 170
Leggendo articoli come quelli citati l'impressione che se ne trae è che la soia sia il "legume del male", che magari è anche vero... Insomma non ci si può fidare di niente di quello che arriva sulle nostre tavole, dietro a ogni piatto c'è qualche colosso economico-industriale-alimentare che fa quattrini a discapito della nostra salute... Digiunare ad oltranza penso sia altrettanto letale a lungo termine, magari per limitare i danni si può mangiare di tutto in piccole quantità, evitando magari quello che fa più male. Comunque in linea di massima credo che basare la propria dieta su un singolo alimento sia dannoso in ogni caso, fosse anche il cibo più sano del mondo.

_________________
Ehi, ma dici sul serio? Allora rido più forte!


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: sab 18 ago 2012, 21:30 
Non connesso

Iscritto il: ven 27 lug 2012, 0:21
Messaggi: 30
ciao a tutti...mi viene da dire che, se non fosse per tutti i trattamenti che subisce la soia che finisce nei nostri piatti (io non ho mai mangiato soia in nessuna forma...anche il latte di soia secondo i miei gusti fa pena) ed il fatto che è praticamente tutta o quasi, OGM....sarebbe un alimento che non va fatto diventare l'alimento base dell'alimentazione, come invece ci spingono le multinazionali e company...ma nemmeno veleno, dato che in Asia è usata da centinaia di anni, se non di più e non mi sembra che si lamentino i koreani, cinesi e giapponesi, tailandesi ecc! anche se devo dire che, secondo me, hanno un metabolismo tutto diverso dal nostro...usano olio di colza(dice sia tossico), olio di soia...in cina friggono praticamente tutto ed anche in modo sbagliato (ieri ho visto uscire, dalla finestra dei cinesi che lavorano proprio di fianco a casa mia, una fumata di olio bruciato, pazzesca...da spappolare il fegato solo a pensarci!!!) comunque ha detto bene martin pescatore...se ne mangi un po' insieme al resto, non penso faccia proprio male...comunque per fortuna a me non piace per niente quindi, non la mangio!!! poi ce ne sono molte altre, di cose che vengono tratte in modo assurdo...come ad esempio lo zucchero raffinato.
un'altra che ho letto...siamo l'unica specie al mondo che beve latte dopo lo svezzamento, e, per giunta, di una diversa specie animale!!!


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: dom 19 ago 2012, 16:37 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 19 nov 2008, 21:34
Messaggi: 1116
Come scritto alla fine del link di Filippo Ongaro,il problema attuale della soia risiede nella sua NON CERTA NATURA.
Sia la canapa che la soia sono due piante che hanno uno sviluppo più veloce ed ergo una resa assai maggiore rispetto ad altre colture.

La Monsanto anni fa iniziò a sfruttare questa caratteristica della soia e ci introdusse gèni provenienti da altri organismi, rendendola OGM.

Come potete capire da voi, la Monsanto, essendo una multinazionale, ha fatto di tutto per danneggiare l'agricoltura localizzata(del contadino,per capirci) favorendo uno sviluppo per le grandi aziende(tra cui le sue) e portando ad una sostituzione QUASI TOTALE della soia naturale con la soia OGM.

Con QUASI TOTALE intendo che certi studi e certe ricerche, molte delle quali basate su supposizione statistiche, dichiarano che la soia OGM nel mondo occupa oltre il 95-98% della soia coltivata.
Già mangiamo cibi in cui dentro c'è di tutto, se poi la soia usata per i prodotti è OGM, allora il suo valore nutritivo è di certo l'ultima cosa che andremo a guardare.

Però sappiamo bene che la natura è la prima che fa gli esperimenti per conto suo e ne è esempio ciò che accadde l'anno scorso negli USA quando l'amaranto, nello specifico Amaranthus caudatus, eliminata anni prima con ogni tipo di pesticida, iniziò a divorare letteralmente le piantagioni di soia OGM della Monsanto http://www.globalproject.info/it/mondi/la-natura-colpisce-ancora-amaranto-inca-divora-ogm-della-monsanto/7688

Personalmente sto lasciando perdere ogni tipo di prodotto in cui ci sia presente la soia e la lecitina di soia, quest'ultima usata praticamente OVUNQUE in ambito alimentare per "aggregare" gli ingredienti di un dato prodotto.

_________________
L'ACQUA CHETA ROVINA I PONTI... OCCHIO A CHI VUOL ERIGERE CASTELLI DI CARTA.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: dom 19 ago 2012, 20:22 
Non connesso

Iscritto il: ven 27 lug 2012, 0:21
Messaggi: 30
ciao G-chan....come mai un'occhio solo??? eheheheh....;-)
P.s: vade retro monsanto!!!


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: lun 20 ago 2012, 10:20 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 7 set 2011, 20:22
Messaggi: 145
G-chan, totalmente d'accordo! Evito anche io e anche i cosmetici e prodotti vari con l'olio di soia (glycine soja oil) che essendo economico viene messo spesso (oltre all'olio di palma idrogenato), dopotutto anche la pelle è un filtro che fa passare all'interno dell'organismo ciò che ci spalmiamo sopra, quindi credo sia meglio essere prevenuti. (OT vedi Biodizionario, Saicosatispalmi, L'angolo di Lola ecc.).


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: ven 24 ago 2012, 0:42 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 7 set 2011, 20:22
Messaggi: 145
Ho trovato un altro articolo del Dr Mercola, non so se conoscete,

http://articles.mercola.com/sites/artic ... brain.aspx

Riassumendo dice che la soia fermentata è salutare ad es. salsa di soia, tempeh , natto, miso e germogli ma la soia non fermentata, il latte di soia, il tofu e le proteine isolate hanno effetti negativi sulla memoria, danneggiano la tiroide soprattutto nelle donne, provocano tumori al seno, danni cerebrali e calcoli, indeboliscono il sistema immunitario, possono scatenare allergie,
contengono alte quantità di fitati e omega 3 ecc.

Qua altri articoli:
http://soy.mercola.com/


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: lun 27 ago 2012, 12:33 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer 19 nov 2008, 21:34
Messaggi: 1116
Forse la soia com'era originariamente era un'alimento che funzionava, soprattutto per determinate popolazioni asiatiche magari per via di questioni genetiche.
Rimango sempre nell'ambito ipotetico, non essendo io un ricercatore scientifico nè un esperto in nutrizione o altro, dicendo che magari i danni che comporta possono derivare dalla soia OGM e soprattutto, non è da escludere, da un eccessivo consumo dato che c'è anche la tendenza a pensare che PIU' SE NE USA MEGLIO E', non escludo nemmeno il fatto che la soia attui uno "spurgo" eccessivo dalle tossine presenti nell'organismo ma che così facendo intoppi il sistema circolatorio ostruendolo.

_________________
L'ACQUA CHETA ROVINA I PONTI... OCCHIO A CHI VUOL ERIGERE CASTELLI DI CARTA.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: gio 19 mag 2016, 6:40 
Non connesso

Iscritto il: gio 12 mag 2016, 12:10
Messaggi: 2
fferma che fanno cadere i livelli di Dhea, riducono il metabolismo. Consiglia di prendere solo soya verde e tofu e non tanto spesso. Gli isoflavoni altererebbero in eccesso il sistema endocrino e replicherebbero l'estrogeno ( non utile per un uomo che fa palestra...
Cosa ne pensate?????


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: sab 28 mag 2016, 9:20 
Non connesso

Iscritto il: gio 12 mag 2016, 12:10
Messaggi: 2
fferma che fanno cadere i livelli di Dhea, riducono il metabolismo. Consiglia di prendere solo soya verde e tofu e non tanto spesso. Gli isoflavoni altererebbero in eccesso il sistema endocrino e replicherebbero l'estrogeno ( non utile per un uomo che fa palestra...
Cosa ne pensate?????



=== http://www.solitairechamp.biz/ ===


Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ] 

Annuncio: Il Forum è morto. Viva il Forum!


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  




Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010