Oggi è mar 19 mar 2019, 17:45

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Il giovane Holden
Messaggio da leggereInviato: dom 3 gen 2010, 16:08 
Non connesso

Iscritto il: sab 5 set 2009, 16:03
Messaggi: 23
Jerome David Salinger, uno dei più importanti scrittori americani di sempre, è nato il giorno 1 gennaio 1919 a New York. Deve la sua celebrità al romanzo "Il giovane Holden" (pubblicato nel 1951), il cui protagonista, Holden Caulfield, divenne il prototipo dell'adolescente ribelle e confuso in cerca della verità e dell'innocenza al di fuori dell'artificiale mondo degli adulti. L'ambiente del romanzo è quello medio-alto borghese, con i suoi codici di comportamento, il suo conformismo e la sua assenza di valori; se la coppia borghese tende a riprodursi a propria immagine e somiglianza sarà l'adolescente a tentare di distanziarsi per una propria ricerca di identità, rifiutando, come lo Huck Finn di Anonimo Twain, di "lasciarsi educare".

(!empty($user->lang['IMAGE'])) ? $user->lang['IMAGE'] : ucwords(strtolower(str_replace('_', ' ', 'IMAGE')))

Figlio di una famiglia di commercianti ebrei Salinger si dimostra fin da subito bambino irrequieto e iper-critico, nonché un vero disastro a scuola, esattamente come il suo Holden. Prima studia all'Accademia militare di Valley Forge dove si rivela volubile, solitario e pessimo in matematica, poi in un college in Pennsylvania. In seguito accede per un semestre alla Columbia University.

Sappiamo dei suoi tentativi di fare accettare i suoi primi scritti dalla rivista "Story", poi dal "New Yorker", a cui spedisce un racconto di cui è protagonista un ragazzo di nome Holden, che in una lettera a Whit Burnett di Story definisce "un giovane me stesso".
A ventidue anni, grazie all'amica Elizabeth Murray che li presenta, si innamora di Oona O'Neill, la sedicenne figlia di Eugene, che diventerà qualche anno dopo la moglie di Charlie Chaplin. La cosa finisce nel nulla.

Nel 1942 parte volontario per la guerra e partecipa alle operazioni dello sbarco in Normandia, un'esperienza che lo segnerà profondamente.

Nel 1948 Darryl Zanuck compra i diritti di uno dei "nove racconti", Uncle Wiggily in Connecticut, che diventa un film non eccelso ma fortunato di Anonimo Robson con Dana Andrews e Susan Hayward.

Finalmente il New Yorker gli pubblica tre racconti nel giro di sei mesi, e nel 1951 esce, "The catcher in the rye", il libro a cui Salinger ha lavorato per dieci anni. Il successo, la fama, la leggenda non hanno fino ad oggi accennato a diminuire: a cinquant'anni dalla prima stampa il libro vende tuttora 250.000 copie all'anno solo negli USA.

Con "Il giovane Holden" Salinger ha sconvolto il corso della letteratura contemporanea, liberando la mano a discepoli geniali come Pynchon e De Lillo, e influenzando l'immaginario collettivo e stilistico del Novecento: Jerome D. Salinger è un autore imprescindibile per la comprensione del nostro tempo.

Il giovane Holden è innovativo per l'uso paradigmatico del gergo giovanile. Dall'inizio alla fine del romanzo infatti Salinger utilizza sapientemente un linguaggio nuovo (una trascrizione avvertita del cosiddetto "college slang"), che realizza uno scarto significativo con la tradizione letteraria americana antecedente. L'originalità di questo suo linguaggio è sbalorditiva, se si pensa che fu scritto negli anni '50.
Un'altra caratteristica saliente del libro è la sincerità allarmante del protagonista nei confronti di se stesso e degli altri.

A seguito di questo strepitoso successo dal 1953, inspiegabilmente, lo scrittore si nasconde alla stampa, ai flash e alle telecamere nel suo rifugio di Cornish, nel New Hampshire. Il suo convinto anonimato si può forse giustificare alla luce del profondo interesse per il misticismo di matrice induista di cui Salinger è profondo conoscitore (iniziò a studiarlo proprio negli anni della sua giovinezza).

Anche nei Nove racconti (Nine stories, 1953) i ragazzi e il loro linguaggio sono l'occhio critico, la struttura narrativa, il veicolo ideologico in un mondo che ricorda in parte, per sottigliezza inquietudine e tenerezza quello di F.S. Fitzgerald, uno degli autori prediletti di Salinger.

A interessi di tipo metafisico, in particolare per il buddhismo zen, molti attribuiscono alcuni squilibri di fondo e il manierismo che caratterizza le opere successive di Salinger, capitoli ideali di una saga familiare: Franny e Zooney (Franny and Zooney, 1961), Alzate l'architrave, carpentieri! (Raise high the roof beam, carpenters!, 1963), e Hapworth 16 (1964) apparso sul «New Yorker» nel 1965.

Il Libro:
Periodo storico e ambientazione

Le vicende narrate in prima persona dal giovane Holden Caulfield si verificano, con ogni probabilità, nelle settimane immediatamente precedenti il Natale del 1949. Pur non essendo esplicitamente indicato, è possibile dedurre l'anno da alcuni riferimenti temporali che l'autore introduce nel romanzo, quali ad esempio l'età del ragazzo al momento in cui scrive (17 anni), la data della morte di Allie, suo fratello minore (morto il 18 luglio 1946 a 11 anni), e la differenza di età tra i due (Holden è maggiore di due anni).

I fatti si sviluppano nell'arco di un solo fine settimana e prendono via al sabato, giorno in cui Holden decide di abbandonare l'istituto dove studiava, per concludersi il lunedì mattina successivo quando il ragazzo si reca allo zoo con sua sorella. Il momento della narrazione deve essere riferito invece a qualche mese successivo, probabilmente in estate.

Il racconto ha inizio in una ipotetica cittadina della Pennsylvania, Agerstown, dove ha sede la scuola di preparazione al college alla quale Holden è stato iscritto dai suoi genitori, la Pencey. Salinger, che aveva in gioventù frequentato un college militare a Wayne in Pennsylvania, fa certamente riferimento, in questa fase del romanzo, a delle esperienze autobiografiche.

La narrazione si trasferisce poi definitivamente a New York, dove, nell'area metropolitana di Manhattan compresa tra la parte sud di Central Park e il Greenwich Village, hanno luogo tutte le vicende successive.

Trama

Holden Caulfield è un adolescente figlio di una famiglia benestante di New York, composta dal padre e dalla madre di Holden, dal figlio maggiore e dalla sorellina Phoebe, a cui Holden è molto affezionato. Il fratello minore di Holden, Allie, poco più piccolo di lui, è morto circa tre anni prima di leucemia.

Il romanzo si apre con il protagonista che comincia a raccontare di questa sua esperienza avvenuta, probabilmente, qualche mese prima.

Holden si trova a Pencey, un college in Pennsylvania; la sua situazione scolastica è alquanto disastrosa: Pencey è la quarta scuola che cambia e anche qui non ha ottenuto risultati soddisfacenti; sulle cinque materie presentate è riuscito ad ottenere la sufficienza solo in inglese. Holden non sembra affatto preoccupato del suo rendimento scolastico e lo stato d'animo che presenta è quello di serenità, anche durante un colloquio informale con il professor Spencer, professore di storia, materia in cui Holden viene, peraltro, bocciato. Dopo questo incontro con il professor Spencer, che Holden tenta di portare al termine il più velocemente possibile, il giovane torna in camera per poter preparare le valigie, visto che dopo le vacanze natalizie non sarebbe più dovuto tornare a Pencey per via dell'espulsione causata dallo scarso rendimento scolastico.

Il compagno di stanza di Holden è Stradlater, un ragazzo che a volte irrita il giovane protagonista. Holden viene a sapere che il suo compagno di stanza esce con Jane, una ragazza a cui Holden tiene molto, e per lei i due si mettono a litigare in modo violento: quello che ha la peggio è Holden.

Il mattino seguente Holden decide che aspettare la chiusura del college non sarebbe servito a niente, quindi scappa alla volta di New York, la sua città natale. Tuttavia non avrebbe dovuto far sapere a nessuno della sua famiglia che era stato cacciato per l'ennesima volta da scuola. Arrivato in città Holden trova alloggio presso un hotel decadente. Dopo un po' esce dalla sua stanza e va in un locale, nel quale conosce tre ragazze, con le quali si intrattiene per quattro chiacchiere e balli. Finita la serata nel locale Holden si sente tutt'altro che assonnato; così prende un taxi e va in un altro locale della città. In questo locale incontra una vecchia conoscenza del fratello maggiore, in compagnia di un ufficiale della marina, che gli propone di sedersi al loro tavolo; Holden però rifiuta e torna in albergo. Qui Maurice, il ragazzo addetto all'ascensore, propone ad Holden un incontro con una prostituta; Holden accetta e torna in camera. Nella stanza si chiede se avesse fatto bene ad accettare la proposta, essendo lui ancora vergine. Mentre rimuginava su questo fatto, Sunny, la giovane prostituta, bussa alla porta. Dopo una breve conversazione con la ragazza, Holden le dice che non aveva più voglia di fare niente, ma che le avrebbe dato lo stesso i cinque dollari che le sarebbero spettati. Dopo alcuni minuti passati da solo in camera risente bussare: si tratta di Maurice, protettore di Sunny, che chiede altri cinque dollari. Holden si rifiuta di darglieli, ma viene malmenato da Maurice che riesce infine a prendersi lo stesso i soldi.

Il mattino seguente Holden lascia l'hotel e ripone le valigie negli armadietti di sicurezza in stazione; quindi telefona a Sally, una vecchia conoscenza, e si mette d'accordo per vedersi nel pomeriggio. Con lei Holden passa un bel pomeriggio; vedono uno spettacolo, vanno a pattinare ed infine a mangiare qualcosa; tuttavia le cose tra i due non funzionano e, in seguito ad una discussione sulla probabilità che i due potessero stare insieme che si trasforma in litigio, Sally scoppia a piangere e Holden si allontana.

Dopo questa disavventura Holden chiama un'altra conoscenza, Carl Luce, col quale si da appuntamento in un bar. I due parlano a lungo, tuttavia Carl non ritiene opportuno fare discorsi seri con un tipo come Holden. Dopo che Carl se ne va Holden resta solo nel bar e si ubriaca. Smaltita la sbronza Holden decide di tornare a casa per far visita alla sorellina Phoebe, senza, però, farsi scoprire dai genitori. Entra in casa e si dirige, cautamente, nella camera della sorella, che sveglia e con la quale parla a lungo. Lei gli dice che i genitori non erano presenti e che nell'appartamento c'erano soltanto lei e la governante sorda; poi capisce perspicamente che Holden è stato espulso da un'altra scuola. Inizialmente si arrabbia molto per questo fatto, ma poi si mette a ballare con lui. Ad un tratto però entrano in casa i genitori; Holden si nasconde nell'armadio, mentre la sorella distrae la madre per non farlo scoprire.

Dopo essere riuscito ad uscire dall'appartamento, Holden si dirige verso la casa del professor Antolini, a cui aveva chiesto precedentemente ospitalità. Prima di andare a dormire il professore si intrattiene per ascoltare le recenti avventure del ragazzo. Ma durante la notte Holden si sveglia perché si sente accarezzare la nuca: è il professor Antolini. Prendendo l'episodio come un tentativo di approccio sessuale, Holden, spaventato, si riveste ed usa come scusa l'aver lasciato le valigie alla stazione per poter andare via. Mentre va alla stazione pensa che sarebbe dovuto partire da solo verso l'Ovest degli Stati Uniti, andando alla ricerca di un lavoro per poter vivere in una capanna in montagna e metter su famiglia.

Prima di partire sente il bisogno di salutare un'ultima volta la sorellina; le dà così appuntamento all'ingresso di un museo vicino alla scuola della bambina, ma questa si presenta con una valigia ed il desiderio di partire con il fratello a cui è molto affezionata. Questo tipo di comportamento provoca in Holden molti turbamenti, che fanno sì che il suo desiderio di lasciare la città svanisca; così passa un pomeriggio in compagnia della sorella, allo zoo. Al termine della giornata Holden ritorna a casa con migliori propositi ma ancora non del tutto certo che a settembre si metterà a studiare di nuovo.
[youtube]<object width="425" height="344"><param name="movie" value="http://www.youtube.com/v/fYXNlngJHKc&hl=it_IT&fs=1&"></param><param name="allowFullScreen" value="true"></param><param name="allowscriptaccess" value="always"></param><embed src="http://www.youtube.com/v/fYXNlngJHKc&hl=it_IT&fs=1&" type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="425" height="344"></embed></object>[/youtube]
[youtube]<object width="425" height="344"><param name="movie" value="http://www.youtube.com/v/-ltaSfGnsBg&hl=it_IT&fs=1&"></param><param name="allowFullScreen" value="true"></param><param name="allowscriptaccess" value="always"></param><embed src="http://www.youtube.com/v/-ltaSfGnsBg&hl=it_IT&fs=1&" type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="425" height="344"></embed></object>[/youtube]
[youtube]<object width="425" height="344"><param name="movie" value="http://www.youtube.com/v/vb44aR3dfSM&hl=it_IT&fs=1&"></param><param name="allowFullScreen" value="true"></param><param name="allowscriptaccess" value="always"></param><embed src="http://www.youtube.com/v/vb44aR3dfSM&hl=it_IT&fs=1&" type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="425" height="344"></embed></object>[/youtube]
[youtube]<object width="425" height="344"><param name="movie" value="http://www.youtube.com/v/4IMpKCZrMeM&hl=it_IT&fs=1&"></param><param name="allowFullScreen" value="true"></param><param name="allowscriptaccess" value="always"></param><embed src="http://www.youtube.com/v/4IMpKCZrMeM&hl=it_IT&fs=1&" type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="425" height="344"></embed></object>[/youtube]
[youtube]<object width="425" height="344"><param name="movie" value="http://www.youtube.com/v/Q1K5TMhxer4&hl=it_IT&fs=1&"></param><param name="allowFullScreen" value="true"></param><param name="allowscriptaccess" value="always"></param><embed src="http://www.youtube.com/v/Q1K5TMhxer4&hl=it_IT&fs=1&" type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="425" height="344"></embed></object>[/youtube]

_________________
Non cercare di cambiare il mondo, cambia te stesso e ti accorgerai di averlo già cambiato.


Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 

Annuncio: Ci siamo trasferiti sul nuovo Blog!


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  




Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010