Oggi è mar 19 giu 2018, 7:05

erocnA elled acinceT - tseT roloC dairT - enoizatulav-otuA id tseT




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 20 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: mar 29 mar 2005, 15:46 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 4545
lo stadio piu' preoccupante.
perche'?
lo potete immaginare.
io la prima volta, come molti, credevo di ESSERE CADUTO IN COMA.
per raggiungerlo, dovete in generale passare per gli stadi descritti precedentemente, ma come vi ho detto, questo non e' un fenomeno razionale, e non si riesce a stabilire una scaletta perche' questi fenomeni non hanno un ordine anzi meglio ancora non devono avvenire per forza tutti.
sto ancora analizzando nei casi che vanno del peggiore (piu' stadi) al migliore (meno stadi) in teoria in che ordine dovrebbero avvenire e' PERCHE'..vi faro' sapere.
parliamo della paralisi.
puo' prendere in divese forme, a seconda dello stato che avete raggiunto : la paralisi piu' leggera e' quando vi rilassate, che non sentite in parte il vostro corpo (come avete descritto voi stessi).
andando avanti, vi sembrera' di non controllarlo piu'..fino a che, se ci provate, avrete addirittura i movimenti difficoltosi (uno di voi l'ha descritto nel "risveglio").
il massimo e' quando NON RIUSCITE A MUOVERVI neanche volendo o provandoci, e nel contempo accade quasi sempre che vi fottete di paura.

sembra che state per morire..non e' cosi', e non e' neanche un coma.
il coma secondo me e' quando, appunto, si STACCA il corpo sottile dal corpo fisico per uno shock fortissimo..infatti avviene sempre uno shock fortissimo, sia da coscienti che da incoscienti (esperienze astrali).
non abbiate paura, anche se ho detto esperienze astrali..vedete, anche di quello apriro' un topic in futuro (ora e' presto), noi siamo collegati al nostro corpo fisico anche se usciamo..non c'e' pericolo che accada.
quindi il coma e' un corpo fisico senza corpo astrale, un corpo che va avanti senza mente..ecco risolto il grande mistero, come vedete bastava poco
noi invece, anche se ci staccheremo, all'inizio staremo allo stesso livello del corpo fisico, ma anche se ci allontaneremo avremo sempre questo collegamento che ci fara', che vogliamo o no, tornare dentro quando serve.

la paralisi che proverete, che, oltre che non dover per forza dipendere da fenomeni precedenti, puo' prendervi all'improvviso, da svegli o da appena svegliati (cioe' dal sonno) in maniera graduale o no : sono tutte e due abbastanza spaventose perche' violente.

vi ripeto che non e' uno stato necessario, pero' ve lo descrivo : il corpo riuscite ancora a sentirlo (anche nel rilassamento lo sentite, anche se non vi sembra di sentirlo perche' non vi concentrate su di esso altrimenti tornerete indietro) ma non a muoverlo..voi fate anche fatica ma quello non si muove.

con una intensa volonta' riprenderete il controllo del corpo, c'e' chi ci mette una manciata di secondi come me (ci ho messo anche piu' di 10 sec una volta comunque, la prima, dopo che la paura cominciava a prenedere il sopravvento sullo studiare la situazione che mi stava inducendo a pensare che fossi in coma - che allora credevo uno staccamento del cervello dal cervelletto insomma dal controllo del corpo) e chi ci resta per piu' di un minuto..l'importante e' entrarci e non uscirci, spero che la prima volta che uscirete dallo stato di paralisi non sia perche' ci siete appena entrati, ma perche' vi siete fatti anche una bella uscita e siete rientrati uscendo dalla paralisi

se vi avvicinate anche solo a questo stato, vi prego di descrivermelo, im modo che possa spiegarvi alcune cose che ho omesso e che possa darvi alcuni consigli, in quanto appunto non ho potuto dire tutto.




_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")
_________________
Prima di scrivere sul Forum si consiglia di leggere il Regolamento
E' consigliata anche la lettura della Guida tecnica e del Glossario delle sigle


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: mar 29 mar 2005, 15:52 
CITAZIONE
vi siete fatti anche una bella uscita e siete rientrati

dio mio, tu l'hai fatto?


ho omesso di dire che mi sembra di essere finito in un film di fantascienza dai risvolti misteriosi..





Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: mar 29 mar 2005, 16:31 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 4545
CITAZIONE (Jayr il Viandante @ 29/4/2005, 16:52)
dio mio, tu l'hai fatto?

jayr, e io che aprivo a fare un forum sbraitando mesi fa sul forum di fighi?
e non sono il solo..in italia ce ne sono migliaia come me, sempre in aumento.
e manco una sola volta l'ho fatto..sono esperienze che ti cambiano, perche' non so come definirle, a parte che uniche!
ma non sono esperienze e basta..sono la nsotra vera essenza.
come dire : un giorno non ti svegli in matrix ma nella realta'
non mi pare che neo si sia mai piu' ripreso da tale scoperta

tornando seri, e' per questo che voglio parlarne a tutti in un posto tutto mio (e non su forum pubblici sull'argomento) : perche' a confronto di altri metto le mie scoperte al servizio di tutti per far scoprire e diffondere queste cose a piu' persone possibile, nonche' (mia aspirazione celata) tirare su un manipolo di persone, le piu' brave e motivate, per studiare con me i fenomeni in anticipo su chiunque altro prima che ci incappi per errore o per caso e non sappia gestirlo.

l'obe (ed e' gia' sconvolgente, a dir poco ) e' solo l'inizio di quello che sentirai da me..ti avverto e' come entrare in x-files o in un film, un tunnel del quale difficilmente ne uscirai fuori, perche' non potrai ignorare certe cose..





_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")
_________________
Prima di scrivere sul Forum si consiglia di leggere il Regolamento
E' consigliata anche la lettura della Guida tecnica e del Glossario delle sigle


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: dom 17 apr 2005, 18:36 
Benvenuto nella tua desertica, nuova realtà.





Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: dom 17 apr 2005, 21:25 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 4545
Fortunatamente è tutt'altro che desertica.




_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")
_________________
Prima di scrivere sul Forum si consiglia di leggere il Regolamento
E' consigliata anche la lettura della Guida tecnica e del Glossario delle sigle


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: sab 30 set 2006, 23:16 
Questa è la "paralisi del sonno" che io conosco bene e che ho imparato a gestire... ed è stato difficile accettare questa cosa che mi capita spesso, ma ora non mi cago piu sotto almeno e cerco di indirizzare il mio cervello al risveglio completo in un certo modo che ora non voglio dire perchè 1) Non voglio sempbrare piu pazza di quello che sono;2) Non è un forum di medicina e non vorrei dare consigli sbagliati..
Tra l'altro ne ho parlato anche nel mio forum , ma ho visto che a quasi nessuno è capitato o comunque se capita è capitato solo una volta o due...
Ho letto in un libro che questa condizione è molto studiata in Giappone dove è nota con il nome di "Kanashibari" che non so come si scrive e credo voglia dire "parlisi, immobilità" appunto.
Quello che accade è che il cervello si sveglia prima che riesca a connettersi con il corpo e quindi tu ti senti sveglio,ma non lo puoi percepire fisicamente, il tuo cervello ti fa pensare ragionare, vedi le cose,ma non riesci a comandare al corpo di muoversi, è una sensazione terribile perchè non ti fa sentire padrone di te stesso, è come comandare ad una pietra pesante 20 tonnellate di alzarsi.





Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: mar 17 ott 2006, 9:10 
un ragazzo di altro forum ha avuto stesse esperienze anche per minuti interi





Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: dom 22 ott 2006, 13:33 
Allora come promesso a Kenshirou racconterò la mia esperienza di stanotte, omettendo però volutamente alcuni particolari che riguardano persone a me vicine e di cui non posso raccontare... che chiamerò X e Y.

L'esperienza che ho avuto stanotte, anzi stamattina è stata la più lunga e angosciante che ho avuto fin ora e mi ha quasi spaventata.

Alle 9.30 di questa mattina mi sveglio , vedo l'ora e so che posso dormire ancora perchè oggi il prof non c'è, non ho lezione, quindi ronfo un altro pò.
Da questo momento si alternano due fasi, la fase del sogno (lucidissimo) e la fase della paralisi, il tentativo di risveglio...
Il sogno mi riporta indietro a quando andavo a scuola, a quando esco da scuola e vado a casa..bla bla, tutto regolare , ho fatto un viaggio indietro nel tempo ripercorrendo la quotidianità di quel periodo... il sogno poi comincia a diventare incubo.. X mi insegue sotto casa e io non ho piu punti di riferimento, comicio a capire che è un sogno.. e mi sveglio.. mi sveglio apparentemente.. guardo il braccio che ho davanti perchè mi sono riaddormentata a pancia in giù con il braccio sul cuscino.. cerco di muoverlo, mi dico alzati! Prendi l'orologio guarda che ore sono!! Il braccio si fa pesantissimo, mi sembra di riuscire a muoverlo ho quasi l'impressione di essere arrivata all'orologio sul mio comodino... poi ripiombo nel mio incubo, non credo di essere riuscita a muovermi sul serio..
X continua a inseguirmi... è una donna che conosco bene, è una donna incinta che mi insegue con gli occhi spiritati, sembra posseduta *_*
Io piango e le dico , ma che ti è successo? Vattene lasciami vivere in pace! Lei mi guarda e mi dice: sei tu che stai all'inferno! *_*
Magari a leggerla cosi vi può far ridere , ma io non ridevo proprio!!
E' la stessa ragazza che sempre nel mio sogno dopo la scuola mi aveva invitato a casa sua per chiacchierare un pò della sua famiglia, di Y e del nascituro che mi aveva fatto guidare la sua 500 d'epoca e che mi sorrideva.
"Non ti rendi conto che da qui non te ne andrai mai? Sei all'inferno! " e sparisce dietro l'angolo.. io mi guardo attorno e non vedo piu nessuno, guardo il mio palazzo che sembra abitato solo dalla solitudine... sono sola..
Mi risveglio di nuovo..almeno ci provo... ecco di nuovo che vedo il mio braccio.. non mi sono mossa... tento di avvicinarmi alla sveglia.. ho bisogno di un rumore forte , di uno schock che mi faccia lasciare questo stato di passaggio... non ci riesco tento in tutti i modi di svegliarmi, cerco di cadere dal letto ma non mi muovo! Non riesco a fare nulla! E sono stanca, stanchissima mi sembra di aver fatto una corsa e invece non mi sono mai mossa, ma non voglio ricadere nell'incubo.. cerco di concentrarmi sui rumori che vengono da fuori cerco di sentire la radio accesa nell'altra stanza, la sento... ho cognizione del tempo perchè so che programma è quello che stanno ascoltando.. ma non riesco a muovermi.. sono però riuscita a fare un passo in più.. sono riuscita ad avere un contatto con la realtà (la radio)... non so che fare, sono stremata, forse mi riaddormento... non ricordo... e poi finalmente mi sveglio ... guardo l'orologio e sono le 11.30...
Sono passate 2 ore..
Sono sicura che se fossi stata una persona debole di cuore, magari un pò piu in là con gli anni, sarei morta d'infarto stanotte..





Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: dom 22 ott 2006, 17:13 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 4545
CITAZIONE (mamiya @ 30/10/2006, 23:16)
Questa è la "paralisi del sonno" che io conosco bene e che ho imparato a gestire... ed è stato difficile accettare questa cosa che mi capita spesso, ma ora non mi cago piu sotto almeno e cerco di indirizzare il mio cervello al risveglio completo in un certo modo che ora non voglio dire perchè 1) Non voglio sempbrare piu pazza di quello che sono;2) Non è un forum di medicina e non vorrei dare consigli sbagliati..
Tra l'altro ne ho parlato anche nel mio forum , ma ho visto che a quasi nessuno è capitato o comunque se capita è capitato solo una volta o due...
Ho letto in un libro che questa condizione è molto studiata in Giappone dove è nota con il nome di "Kanashibari" che non so come si scrive e credo voglia dire "parlisi, immobilità" appunto.
Quello che accade è che il cervello si sveglia prima che riesca a connettersi con il corpo e quindi tu ti senti sveglio,ma non lo puoi percepire fisicamente, il tuo cervello ti fa pensare ragionare, vedi le cose,ma non riesci a comandare al corpo di muoversi, è una sensazione terribile perchè non ti fa sentire padrone di te stesso, è come comandare ad una pietra pesante 20 tonnellate di alzarsi.

in poche parole, la connessione tra corpi sottii e corpo fisico non e' completa, questo puo' accadere quando il livello di coscienza si modifica improvvisamente.

piccola premessa: per sogno lucido non si intende sogno nitido, ma sogno in cui SEI lucido, cioe' cosciente di sognare.

intensa la tua esperienza, posso chiederti (visto che non l'hai specificato, anche se non penso) se le persone a te vicine sono tutte e 2 vive?
perche' se almeno una non lo fosse, la cosa si complicherebbe come spiegazioni, cause e conseguenze.

di solito chiunque riesce a liberarsi dalla paralisi dopo diversi secondi..a te succede molto forte, la connessione e' proprio staccata!
e da questi stati di paralisi, ti e' mai capitato di staccarti totalmente dal corpo e muoverti nell'ambiente circostante, oppure di percepire cose della realta' fisica che normalmente non potresti (e che dopo magari hai verificato), oppure ancora di studiare lo stato in cui ti trovavi, o di creare un sogno lucido (ricordo, in cui sei cosciente di sognare quindi anche di cosa e' appena successo)?




_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")
_________________
Prima di scrivere sul Forum si consiglia di leggere il Regolamento
E' consigliata anche la lettura della Guida tecnica e del Glossario delle sigle


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: dom 22 ott 2006, 23:18 
CITAZIONE
piccola premessa: per sogno lucido non si intende sogno nitido, ma sogno in cui SEI lucido, cioe' cosciente di sognare.

In effetti ho usato il termine "lucidissimo" in entrambi i sensi.. ero consapevole di sognare (l'ho detto) , ma nello stesso tempo il sogno era lucido nel senso di nitido..

CITAZIONE
intensa la tua esperienza, posso chiederti (visto che non l'hai specificato, anche se non penso) se le persone a te vicine sono tutte e 2 vive?

Si sono entrambe vive e in buona salute :)

CITAZIONE
perche' se almeno una non lo fosse, la cosa si complicherebbe come spiegazioni, cause e conseguenze.

Almeno una me la sono scampata !!

CITAZIONE
di solito chiunque riesce a liberarsi dalla paralisi dopo diversi secondi..a te succede molto forte, la connessione e' proprio staccata!

Ti confesso che questa frase non mi è chiara... non l'ho capita...

CITAZIONE
e da questi stati di paralisi, ti e' mai capitato di staccarti totalmente dal corpo e muoverti nell'ambiente circostante, oppure di percepire cose della realta' fisica che normalmente non potresti (e che dopo magari hai verificato), oppure ancora di studiare lo stato in cui ti trovavi, o di creare un sogno lucido (ricordo, in cui sei cosciente di sognare quindi anche di cosa e' appena successo)?

Non mi succede nulla di cosi drastico, ma a volte mi succede di avere la sensazione di riuscire ad alzarmi.. sono come convinta di essermi svegliata e di essere padrona del mio corpo, e magari comincio a camminare, ma dura poco... mi rendo subito conto che in realtà io ancora non ho mosso un dito...

comunque mi sta capitando sempre piu spesso e sempre in modo più drastico.. mò comincio ad avere paura!!





Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: lun 15 gen 2007, 21:48 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 4545
hai solo la sensazione di camminare, o ti ricordi proprio che ti alzi dal letto, pero' poi ti risvegli nel corpo?

riguardo la frase che non hai capito, mi esprimo meglio: il fatto che tu non riesca a liberarti dalla paralisi riconquistando l'uso del corpo indica un distacco profondo tra il corpo eterico e quello fisico, ovvero la parte energetica di te, da cui viene la tua coscienza (molto piu' sopra del corpo eterico, ma comunque arriva nel fisico attraverso quello perche' e' il penultimo), durante il sono e' molto staccata, il che mi viene da pensare che tu normalmente hai un sonno profondo, ma non e' per forza legata la cosa, infatti non ho abbastanza elementi per dirlo in quanto sei il primo caso del genere che mi capita.




_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")
_________________
Prima di scrivere sul Forum si consiglia di leggere il Regolamento
E' consigliata anche la lettura della Guida tecnica e del Glossario delle sigle


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: sab 17 mar 2007, 1:36 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:23
Messaggi: 930
Località: Torino
Perdonatemi se intervengo forse a sproposito.
A me è capitato prima di essere a conoscenza dell'OBE (ma forse facevo già un po' di meditazione) per due notti di seguito, o forse a breve distanza l'una dall'altra, di svegliarmi (scusate se non ricordo bene alcuni dettagli) diciamo di "svegliarmi" in quanto avevo gli occhi aperti, ma non riuscivo assolutamente a muovermi, e addirittura avevo difficoltà a respirare, e un fiato molto affannato, ottenuto con un grandissimo sforzo, e per di più mi pareva di tremare come minimo (forse era solo il mio corpo sottile a tremare, lasciando fermo quello fisico??) la prima notte che mi è successo mi è successo per due volte consecutive, tant'è che dopo la seconda avevo paura di riaddormentarmi per incappare di nuovo in quello status (e comunque ogni volta mi svegliavo col fiato corto)
Secondo voi tutto questo c'entra con l'OBE? (Faccio notare che le mie condizioni di salute erano a posto (niente febbre o roba simile) oppure è stato solo un evento psicologico o di natura simile, non collegato con questi discorsi??

Comunque proverò presto a tentare volontariamente di fare qualche prova in questa direzione, senza timore, ora che so di che si tratta.




_________________
È difficile vedere un gatto nero in una stanza buia, specialmente quando il gatto non c'è.
(Proverbio cinese)


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: dom 18 mar 2007, 10:24 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 4545
e' lo stato di paralisi, uno stato anomalo, che avviene con un risveglio appunto anomalo tra lo stato di sonno e quello di veglia.




_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")
_________________
Prima di scrivere sul Forum si consiglia di leggere il Regolamento
E' consigliata anche la lettura della Guida tecnica e del Glossario delle sigle


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: lun 7 lug 2008, 11:56 
Salve, vorrei condividere la mia esperienza, tempo fa' ho avuto paralisi complete nel sonno, un'esperienza terrorizzante, specie le prime volte, queste in pratica avvengono anche a inizio nottata. Ricordo ancora la prima volta, sono andato a dormire tardi(circa le 3) , ero stanchissimo ma con la mente non avevo voglia di dormire, mi ero messo a pensare e ad un certo punto e' come se il corpo si fosse addormentato, ho impiegato circa 30 secondi per riacquistare controllo del corpo... adesso riesco a controllarle anche se non ho molta voglia di sperimentare perche' non capisco a cosa possano essere utili se non di farti cagare addosso XD, comunque la tecnica sarebbe questa: andate a letto quando proprio siete stanchissimi, con la mente cercate di non addormentarvi o meglio non dovete addormentarvi e ad un certo punto sentirete il corpo formicolare fino a quando non vi potrete piu' muovere... anche se dubito che qualcuno vorra' provare XD.





Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio da leggereInviato: mar 15 lug 2008, 15:28 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 4545
E' una cosa normale, per la quale non è necessario passare :)




_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")
_________________
Prima di scrivere sul Forum si consiglia di leggere il Regolamento
E' consigliata anche la lettura della Guida tecnica e del Glossario delle sigle


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Paralisi
Messaggio da leggereInviato: lun 27 dic 2010, 15:53 
Non connesso

Iscritto il: mar 11 ago 2009, 10:53
Messaggi: 12
Ok, ora è il mio turno.
Mi sono avvicinato alla ufologia ed al resto proprio ricercando su internet qualcosa che mi spiegassi perchè in alcuni periodi dell'anno ho delle paralisi notturne.
Il problema è che durante queste paralisi ho questa specie di sogni in cui solo io decido per me stesso, cioè: se voglio "guardare"(guardare è una parola grossa dato che non guardo ma noto ciò che visualizzo..) da una parte lo faccio ma non decido cosa o come si debba muovere il paesaggio e ciò che c'è nel paesaggio. Sono io che vado dove voglio (anche la parola "vado" è una parola grossa dato che ho sempre talmente paura che cerco sempre di riprendermi e non badare al "sogno"). L'Anno scorso ho postato uno di questi miei "sogni" su questo forum. Lo trovate se fate cerca, l'ho intitolato "MIO SOGNO".
Ogni volta comincia quando di colpo sento il corpo intorpidito e quando provo a muoverlo non ci riesco. E' capitato a volte che cominciasse direttamente dal sogno... dato che mi accorgo di essere cosciente nel sogno mi spavento perchè penso subito al fatto di essere immobilizzato e cerco di riprendermi.
Mi è successo anche questa notte.
Questa volta non ho avuto la paralisi... penso di essere riuscito ad evitarla. Mi spiego meglio:
Mi sono accorto che c'era qualcosa di strano. E' molto difficile da spiegare, se è poco chiaro mi scuso ma è il massimo che riesco a fare...
Era come se, partendo dalla mia testa, mi trovassi in una specie di tunnel(tunnel è una descrizione sbagliata, poichè non era un tunnel ma più come un'apertura, un foro non buio e neanche illuminato..., ma è la cosa che più si avvicina a ciò che era..) , come si ci fosse qualcosa che scorresse veloce ai lati... sul davanti c'era una specie di apertura ed era cose se ci strisciassi per guardare dentro all'apertura... ovviamente non ci strisciavo con il corpo ma come se allungassi la vista per guardaci dentro... sentivo molta curiosità ma anche una paura fottuta(perdonate il termine ma è il più appropriato).
Ovviamente sentivo il corpo intorpidito.
Una cosa strana è che era come se allungassi lo sguardo all'interno di questo "tunnel" ed era come se il mio sguardo rivolgendosi verso l'interno in due turbini lenti girasse a 360°. Come se i vostri due occhi si incrociassero girando a 360° sul proprio asse per ritornare nella posizione centrale.
Immagino che ora, leggendo tutto questo starete pensando: Ma che ti sei fumato prima di andare a dormire?
Assolutamente niente!!! Ragà che vi devo dire, cerco solo di descrivere ciò che mi è successo...
comunque, arrivato alla fine la visuale si è stabilizzata e sono riuscito a sbirciare dall'apertura. Ho visto una specie di magazzino, sembrava quasi una ferramenta.. non sò descrivervi altro, questo è ciò che ho sbirciato per qualche secondo e poi mi son ripreso.
Per fortuna non ero immobilizzato ma avevo il battito a mille e le orecchie che fischiavano.
Mi son guardato intorno in stanza, nel buoi. Porto gli occhiali ma la vista era più appannata... l'agitazione era molto alta e la vista è rimasta appanta per un pò... anche le orecchie hanno fischiato per un pò.

ps luciano, sono curioso di leggere cosa hai omesso.





Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Paralisi
Messaggio da leggereInviato: lun 27 dic 2010, 16:24 
anche io vivo queste esperienze di "paralisi notturne" , ma non mi capitano sempre nel cuore della notte. ormai saranno 5/6 anni che le ho non frequenti magari tra una è l'altra possono passare anche 3 o 4 mesi o anche di più.

La prima volta, fu un esperienza davvero brutta, pensavo davvero di morire, mi mancava il respiro e sentivo il cuore battere molto forte, chiedevo aiuto e avevo la sensazione di grdare ma era come se qualcuno mi tappava la bocca, tanto che poi l'indomani chiesi al mio compagno di stanza, se quella notte o nelle mattinate avevo gridato o emesso degli urli, ma lui disse di no! beh per l'intera giornata stavo bene anzi mi sentivo molto carico e pieno di energie.

la seconda esperienza fu un pò più terribile , ero a casa, d'estate e mi ero sdraiato un pò per il riposino pomeridiano(è molto raro che lo faccio) e beh anche li sentivo il mio viso risucchiato dal cuscino, e una mano che faceva pressione sulla mia guancia, ma la paura vera mi venne quando , provavo ad alzarmi e mi sentivo risuccihato verso le pareti..
beh le altre esperienze non ve le racconto perchè più o meno sono tutte cosi, nel momento in cui le vivo lasciano angoscia e paura, perchè davvero sembra di morire, ti senti soffocare, la lingua dura , vorresti gridare ma non ci riesci, anche muovere gli arti è impossibile, l'unica cosa che so, e che ho sperimentato, e che se non oppongo resistenza, il risvegli avviene in modo più rilassato, ora non so se è una mia impressione , un controllo volontario o cos'altro, però alcune "paralisi" sono riuscito a gesteirle in questo senso, dapprima quando inziano a venire mi faccio prendere dalla paura, perchè vorrei svegliarmi , però se riesco a rilassarmi e continuare lo stato di sonno, dopo qualche secondo mi sveglio traquillamente.

non so che spiegazione darmi, ho fatto alcune ricerche, tempo fa leggevo dei cosidetti "viaggi astrali" ma non credo che sia il mio caso.

associavo queste paralisi, più ad un discorso "psicologico" lo spiego in questo senso , magari essendo una persona timida e riservata, il mio subconscio mi fa rivivere determinati blocchi, che magari vivo nella vita relazionale con gli altri, e il fatto che non riesco ad esprimere determinate "emozioni" genera in me un accumulo di energia repressa, che in qualche modo deve essere scaricata.
ma questa è solo una mia idea.

poi va beh mi faccio un pò le classiche domande che si fanno tutte le persone che vivono questa esperienza.
tipo:
-sono cosciente?
- sto per morire?
- ho problemi neurologici?
- le sensazioni che provo, derivano da altre entità?
- davvero provo ad urlare?
- è vera la sensazione di chidere aiuto a qualcuno che sta entrando nella stanzA?
-sono pericolose nel senso che il cuore o i polmoni possono subire danni?

va beh magari possono sembrare domande stupide....


ps= a fine novembre ho avuto una paralisi, un pò strana, premetto che in quel periodo stavo leggendo il libro "il potere di adesso" di E. Tolle, e prima di addormentarmi meditavo su alcuni concetti espressi li, ad un certo punto ho davvero smesso di pensare, è stata una delle sensazioni più piacevoli che abbia mai fatto, la mia mente era davvero vuota ed anche i respiri erano profondi ed intensi, e più respiravo in questo senso più sentivo una profonda energia giungere in mee cosi mi sono addormentato beato come un angioletto.
purtroppo poi durante le mattinate ho fatto un incubo, e zac paralisi in aguato. infatti la mattina quando mi sono svegliato ci sono rimasto male!





Top
 
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Paralisi
Messaggio da leggereInviato: mer 29 dic 2010, 14:12 
Non connesso

Iscritto il: mar 11 ago 2009, 10:53
Messaggi: 12
Si a me succede la stessa cosa durante le paralisi colo che, mi capitano dei sogni strani... è da l'anno scorso che registro data e particolari impressioni ecc.
Rileggendolo penso spesso che se qualcuno dovesse leggerlo mi prenderebbe per pazzo! :D





Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Paralisi
Messaggio da leggereInviato: lun 10 gen 2011, 20:44 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: lun 6 dic 2010, 23:44
Messaggi: 9
Località: Marche
Scusate una domanda.Ma col pensiero però io sono riuscita a muovere delle parti del mio corpo. Alcune volte ho pensato di sollevare una mano e l'ho vista levarsi. Un altra volta mentre sentivo una sorta di basso ronzio ho mosso le gambe a cyclette, per prova. Però non credo che fossero quelle fisiche. E contemporaneamente vedevo la camera. Siccome non ho mai avuto un obe, ma da poco mi ci sto impegnando, cos'è questa cosa di mezzo? Mi capita al risveglio, assieme alla visione di persone, voci che mi parlano, mani che mi sfiorano, piedi miei che sento sul pavimento ecc ecc.





Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Paralisi
Messaggio da leggereInviato: mer 19 gen 2011, 23:35 
Non connesso

Iscritto il: dom 9 gen 2011, 14:41
Messaggi: 5
E' capitato anche a me, forse in una forma più leggera, ricordo che non riuscivo a muovermi ed ho avuto anche un'allucinazione (credo che si possa definire tale ma non ne sono convinto al 100x100), in pratica verso le sei e qualcosa della mattina di circa un mesetto fa mi sono svegliato ma non riuscivo a muovermi, vedevo perfettamente il comodino e la televisione a schermo piatto sulla parete, ma ero paralizzato, poi ho iniziato a sentire un suono metallico molto forte come quando si fa vibrare una lamiera di metallo (sembrava più un urlo inumano), "mi sono cagato in mano" e poi ho sentito come se mi toccassero in vari punti del corpo, precisamente dalla gola allo stomaco. il mio primo pensiero e stato che mio figlio si era intrufolato nel letto e mi stesse facendo il solletico e ho pensato anche di vederlo, un bimbo di 4 anni....... c'è solo un piccolissimo problema..... mio figlio ha 24 anni, studia a Trento e io abito a Roma. Quando ho interiorizzato questa realtà ho gridato con la mente a squarciagola (se così si puo' dire) "NON E' POSSIBILE"!!! l'ho ripetuto per due volte e la seconda con moltissima intensità ed è cessata la paralisi e mi sono "svegliato"...... Non auguro a nessuno un'esperienza simile e spero di non farla mai più.
L'ho raccontato a mia moglie....... voleva mandarmi dallo psicologo......
Buona vita a tutti.





Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 20 messaggi ] 

erocnA elled acinceT - tseT roloC dairT - enoizatulav-otuA id tseT


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  




Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010